Tre Bicchieri 2021

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
ausone
Messaggi: 532
Iscritto il: 05 gen 2011 02:57
Località: Trieste

Re: Tre Bicchieri 2021

Messaggioda ausone » 22 set 2020 11:30

Perché, secondo te hanno assaggiato svariate decine di migliaia di etichette??....... Non credo proprio....
gpetrus
Messaggi: 2777
Iscritto il: 21 ott 2009 17:41
Località: Trieste

Re: Tre Bicchieri 2021

Messaggioda gpetrus » 22 set 2020 12:04

ausone ha scritto:Perché, secondo te hanno assaggiato svariate decine di migliaia di etichette??....... Non credo proprio....

Pol anche esser, ti te bevi una fiasca al giorno :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
vinogodi
Messaggi: 29877
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Tre Bicchieri 2021

Messaggioda vinogodi » 22 set 2020 12:14

bpdino ha scritto:https://www.gamberorosso.it/notizie/notizie-vino/tre-bicchieri-2021-i-migliori-vini-della-puglia/
Puglia 2021
A quanto pare Fino proprio non va giù, ...
...ti assicuro, sentendoci quasi settimanalmente , che la cosa , nel senso del sentimento verso le guide in generale da parte di Gianfranco (Fino) , è assolutamente reciproca . Stessa cosa con il Consorzio, dal quale è uscito da qualche anno . Purtroppo non posso parlare più di tanto del perchè e del percome in quanto secretato dal rapporto di amicizia che ci lega e per evitare alzate di scudi dalla piattaforma di cui siamo gentili ospiti o dalle guide in generale : sarebbe oltremodo scorretto proprio io che collaboro con una guida , però i motivi ci sono e non sono "qualitativi" . Sarebbe , inoltre, da disonesti o incapaci non ammettere che Gianfranco Fino produce vini di vertice in tutte le categorie che produce (L'ES Riserva , non prodotto quest'anno, lo estendo come valore top a livello nazionale , se non internazionale...)... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
supersonic76
Messaggi: 888
Iscritto il: 16 gen 2013 18:38
Località: Bologna

Re: Tre Bicchieri 2021

Messaggioda supersonic76 » 22 set 2020 12:45

vinogodi ha scritto:L'ES Riserva , non prodotto quest'anno, lo estendo come valore top a livello nazionale , se non internazionale...


L'ES RED?
Memento Audere Semper
vinogodi
Messaggi: 29877
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Tre Bicchieri 2021

Messaggioda vinogodi » 22 set 2020 13:22

supersonic76 ha scritto:
vinogodi ha scritto:L'ES Riserva , non prodotto quest'anno, lo estendo come valore top a livello nazionale , se non internazionale...


L'ES RED?
...yes...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
cskdv
Messaggi: 522
Iscritto il: 04 gen 2017 13:32
Località: Vicenza

Re: Tre Bicchieri 2021

Messaggioda cskdv » 23 set 2020 11:33

vinogodi ha scritto:
supersonic76 ha scritto:
vinogodi ha scritto:L'ES Riserva , non prodotto quest'anno, lo estendo come valore top a livello nazionale , se non internazionale...


L'ES RED?
...yes...


Un ES RED 2015 tra quanti anni potrei aprirlo per trovarlo ad un giusto stato di maturazione?
“Leroy sa di f**a di alto livello”
Bue House, 28/10/2018
:lol:
vinogodi
Messaggi: 29877
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Tre Bicchieri 2021

Messaggioda vinogodi » 23 set 2020 11:46

cskdv ha scritto:
vinogodi ha scritto:
supersonic76 ha scritto:
vinogodi ha scritto:L'ES Riserva , non prodotto quest'anno, lo estendo come valore top a livello nazionale , se non internazionale...


L'ES RED?
...yes...


Un ES RED 2015 tra quanti anni potrei aprirlo per trovarlo ad un giusto stato di maturazione?
...spettacolare già da subito . Producendo la Riserva da pochissimi anni, non ci è dato sapere la parabola evolutiva. Aperta l'anno scorso la 2004 , primissima annata di ES , sono rimasto "atterrito" dal fatto che era ancora con riflessi violacei e stantuffava ancora prugna rossa e confettura di ciliege. Quindi ipotizzo un centinaio d'anni ... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
vinogodi
Messaggi: 29877
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Tre Bicchieri 2021

Messaggioda vinogodi » 23 set 2020 11:47

vinogodi ha scritto:
cskdv ha scritto:
vinogodi ha scritto:
supersonic76 ha scritto:
vinogodi ha scritto:L'ES Riserva , non prodotto quest'anno, lo estendo come valore top a livello nazionale , se non internazionale...


L'ES RED?
...yes...


Un ES RED 2015 tra quanti anni potrei aprirlo per trovarlo ad un giusto stato di maturazione?
...spettacolare già da subito . Producendo la Riserva da pochissimi anni, non ci è dato sapere la parabola evolutiva. Aperta l'anno scorso la 2004 , primissima annata di ES , sono rimasto "atterrito" dal fatto che era ancora con riflessi violacei e stantuffava ancora prugna rossa e confettura di ciliege. Quindi ipotizzo un centinaio d'anni ... 8)
...se conservato bene 8) ...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
pippo65
Messaggi: 895
Iscritto il: 15 ott 2008 13:11
Località: Roma

Re: Tre Bicchieri 2021

Messaggioda pippo65 » 23 set 2020 14:59

A proposito di Puglia e di Primitivo (Gioia del Colle) questo mi sa che lo conoscono in pochi:

Terre dei Vaaz – Onirico ’18

A me ha fatto una impressione eccellente, veramente al vertice della denominazione.
pippo65
piergi
Messaggi: 2372
Iscritto il: 06 giu 2007 13:41
Località: corigliano calabro
Contatta:

Re: Tre Bicchieri 2021

Messaggioda piergi » 23 set 2020 16:12

pippo65 ha scritto:A proposito di Puglia e di Primitivo (Gioia del Colle) questo mi sa che lo conoscono in pochi:

Terre dei Vaaz – Onirico ’18

A me ha fatto una impressione eccellente, veramente al vertice della denominazione.

Incuriosito l'ho cercato sul web. Si trova intorno ai 40 euro, per essere un esordiente si è già piazzato al vertice della piramide dei prezzi (penso ci sia solo la riserva di Chiaromonte che costi di più).
È un trend che vedo anche in Calabria, aziende esordienti alla prima o seconda vendemmia, premi sulla fiducia e prezzi già ai vertici.
Strane luci di pioggia...splende il sole,fa' bel tempo...nell'era democratica.

http://igolosotopi.blogspot.com
http://timpadeilupi.blogspot.com/
http://www.timpadeilupi.it
pippo65
Messaggi: 895
Iscritto il: 15 ott 2008 13:11
Località: Roma

Re: Tre Bicchieri 2021

Messaggioda pippo65 » 23 set 2020 17:02

piergi ha scritto:
pippo65 ha scritto:A proposito di Puglia e di Primitivo (Gioia del Colle) questo mi sa che lo conoscono in pochi:

Terre dei Vaaz – Onirico ’18

A me ha fatto una impressione eccellente, veramente al vertice della denominazione.

Incuriosito l'ho cercato sul web. Si trova intorno ai 40 euro, per essere un esordiente si è già piazzato al vertice della piramide dei prezzi (penso ci sia solo la riserva di Chiaromonte che costi di più).
È un trend che vedo anche in Calabria, aziende esordienti alla prima o seconda vendemmia, premi sulla fiducia e prezzi già ai vertici.


secondo me il premio è pure meritato, per i prezzi discorso a parte: la selezione è oltre i 100€!!! :shock:
pippo65
Avatar utente
supersonic76
Messaggi: 888
Iscritto il: 16 gen 2013 18:38
Località: Bologna

Re: Tre Bicchieri 2021

Messaggioda supersonic76 » 23 set 2020 17:16

piergi ha scritto:
pippo65 ha scritto:A proposito di Puglia e di Primitivo (Gioia del Colle) questo mi sa che lo conoscono in pochi:

Terre dei Vaaz – Onirico ’18

A me ha fatto una impressione eccellente, veramente al vertice della denominazione.

Incuriosito l'ho cercato sul web. Si trova intorno ai 40 euro, per essere un esordiente si è già piazzato al vertice della piramide dei prezzi (penso ci sia solo la riserva di Chiaromonte che costi di più).
È un trend che vedo anche in Calabria, aziende esordienti alla prima o seconda vendemmia, premi sulla fiducia e prezzi già ai vertici.


Se anche i Primitivo cominciano a costare 40 euro è la fine...
Memento Audere Semper
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 2593
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: Tre Bicchieri 2021

Messaggioda gianni femminella » 23 set 2020 17:30

piergi ha scritto:
pippo65 ha scritto:A proposito di Puglia e di Primitivo (Gioia del Colle) questo mi sa che lo conoscono in pochi:

Terre dei Vaaz – Onirico ’18

A me ha fatto una impressione eccellente, veramente al vertice della denominazione.

Incuriosito l'ho cercato sul web. Si trova intorno ai 40 euro, per essere un esordiente si è già piazzato al vertice della piramide dei prezzi (penso ci sia solo la riserva di Chiaromonte che costi di più).
È un trend che vedo anche in Calabria, aziende esordienti alla prima o seconda vendemmia, premi sulla fiducia e prezzi già ai vertici.


Forse la parola non è quella giusta, ma io lo definirei autorefenzialismo dilagante.
La domanda che mi pongo è sempre la stessa: chi compra queste bottiglie?

P. S. Lo 'Ipnotico 2017" lo vedo a 130 euro :P . Però il sito dice che è un vino interessante, questo mi consola profondamente :cry:
piergi
Messaggi: 2372
Iscritto il: 06 giu 2007 13:41
Località: corigliano calabro
Contatta:

Re: Tre Bicchieri 2021

Messaggioda piergi » 23 set 2020 18:29

gianni femminella ha scritto:
piergi ha scritto:
pippo65 ha scritto:A proposito di Puglia e di Primitivo (Gioia del Colle) questo mi sa che lo conoscono in pochi:

Terre dei Vaaz – Onirico ’18

A me ha fatto una impressione eccellente, veramente al vertice della denominazione.

Incuriosito l'ho cercato sul web. Si trova intorno ai 40 euro, per essere un esordiente si è già piazzato al vertice della piramide dei prezzi (penso ci sia solo la riserva di Chiaromonte che costi di più).
È un trend che vedo anche in Calabria, aziende esordienti alla prima o seconda vendemmia, premi sulla fiducia e prezzi già ai vertici.


Forse la parola non è quella giusta, ma io lo definirei autorefenzialismo dilagante.
La domanda che mi pongo è sempre la stessa: chi compra queste bottiglie?

P. S. Lo 'Ipnotico 2017" lo vedo a 130 euro :P . Però il sito dice che è un vino interessante, questo mi consola profondamente :cry:

Gioia del Colle è un comprensorio che bazzico con una certa regolarità e mi picco di conoscerlo abbastanza bene....in questo caso mi rimarrà il dubbio!!! :mrgreen:
A parte gli scherzi, è evidente che questa azienda non deve campare sulle vendite quindi possano permettersi una strategia di posizionamento così aggressiva!
Strane luci di pioggia...splende il sole,fa' bel tempo...nell'era democratica.

http://igolosotopi.blogspot.com
http://timpadeilupi.blogspot.com/
http://www.timpadeilupi.it
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 8938
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Tre Bicchieri 2021

Messaggioda zampaflex » 24 set 2020 10:25

piergi ha scritto:
pippo65 ha scritto:A proposito di Puglia e di Primitivo (Gioia del Colle) questo mi sa che lo conoscono in pochi:

Terre dei Vaaz – Onirico ’18

A me ha fatto una impressione eccellente, veramente al vertice della denominazione.

Incuriosito l'ho cercato sul web. Si trova intorno ai 40 euro, per essere un esordiente si è già piazzato al vertice della piramide dei prezzi (penso ci sia solo la riserva di Chiaromonte che costi di più).
È un trend che vedo anche in Calabria, aziende esordienti alla prima o seconda vendemmia, premi sulla fiducia e prezzi già ai vertici.


Quando qualcuno parte così è perché ha in mente un progetto economico puntato sui ricavi e non sul prodotto. Una operazione più commerciale che contadina, insomma.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
pippo65
Messaggi: 895
Iscritto il: 15 ott 2008 13:11
Località: Roma

Re: Tre Bicchieri 2021

Messaggioda pippo65 » 24 set 2020 11:22

piergi ha scritto:
gianni femminella ha scritto:
piergi ha scritto:
pippo65 ha scritto:A proposito di Puglia e di Primitivo (Gioia del Colle) questo mi sa che lo conoscono in pochi:

Terre dei Vaaz – Onirico ’18

A me ha fatto una impressione eccellente, veramente al vertice della denominazione.

Incuriosito l'ho cercato sul web. Si trova intorno ai 40 euro, per essere un esordiente si è già piazzato al vertice della piramide dei prezzi (penso ci sia solo la riserva di Chiaromonte che costi di più).
È un trend che vedo anche in Calabria, aziende esordienti alla prima o seconda vendemmia, premi sulla fiducia e prezzi già ai vertici.


Forse la parola non è quella giusta, ma io lo definirei autorefenzialismo dilagante.
La domanda che mi pongo è sempre la stessa: chi compra queste bottiglie?

P. S. Lo 'Ipnotico 2017" lo vedo a 130 euro :P . Però il sito dice che è un vino interessante, questo mi consola profondamente :cry:

Gioia del Colle è un comprensorio che bazzico con una certa regolarità e mi picco di conoscerlo abbastanza bene....in questo caso mi rimarrà il dubbio!!! :mrgreen:
A parte gli scherzi, è evidente che questa azienda non deve campare sulle vendite quindi possano permettersi una strategia di posizionamento così aggressiva!


Io ho conosciuto questa realtà, se vuoi qualche info sono a disposizione.
pippo65
bpdino
Messaggi: 1936
Iscritto il: 06 giu 2007 11:04
Località: Roma

Re: Tre Bicchieri 2021

Messaggioda bpdino » 24 set 2020 12:23

gianni femminella ha scritto:
piergi ha scritto:
pippo65 ha scritto:A proposito di Puglia e di Primitivo (Gioia del Colle) questo mi sa che lo conoscono in pochi:

Terre dei Vaaz – Onirico ’18

A me ha fatto una impressione eccellente, veramente al vertice della denominazione.

Incuriosito l'ho cercato sul web. Si trova intorno ai 40 euro, per essere un esordiente si è già piazzato al vertice della piramide dei prezzi (penso ci sia solo la riserva di Chiaromonte che costi di più).
È un trend che vedo anche in Calabria, aziende esordienti alla prima o seconda vendemmia, premi sulla fiducia e prezzi già ai vertici.


Forse la parola non è quella giusta, ma io lo definirei autorefenzialismo dilagante.
La domanda che mi pongo è sempre la stessa: chi compra queste bottiglie?

P. S. Lo 'Ipnotico 2017" lo vedo a 130 euro :P . Però il sito dice che è un vino interessante, questo mi consola profondamente :cry:


Boh, sarà un vino ottimo; certo che se dopo 3 anni di attività escono con la Riserva ben sopra i €100 e la vendono tutta (anche subito) allora hanno ragione. Come son fatto e con la mia soglia psicologica di prezzo, non so se spenderei una cifra simile per un "esordiente" o quasi, ma tanto io conto praticamente nulla.
Bernardo
e-mail: [email protected]
Utente "vecchio" Forum dal 20.Feb.2003
pippo65
Messaggi: 895
Iscritto il: 15 ott 2008 13:11
Località: Roma

Re: Tre Bicchieri 2021

Messaggioda pippo65 » 24 set 2020 12:41

bpdino ha scritto:
gianni femminella ha scritto:
piergi ha scritto:
pippo65 ha scritto:A proposito di Puglia e di Primitivo (Gioia del Colle) questo mi sa che lo conoscono in pochi:

Terre dei Vaaz – Onirico ’18

A me ha fatto una impressione eccellente, veramente al vertice della denominazione.

Incuriosito l'ho cercato sul web. Si trova intorno ai 40 euro, per essere un esordiente si è già piazzato al vertice della piramide dei prezzi (penso ci sia solo la riserva di Chiaromonte che costi di più).
È un trend che vedo anche in Calabria, aziende esordienti alla prima o seconda vendemmia, premi sulla fiducia e prezzi già ai vertici.


Forse la parola non è quella giusta, ma io lo definirei autorefenzialismo dilagante.
La domanda che mi pongo è sempre la stessa: chi compra queste bottiglie?

P. S. Lo 'Ipnotico 2017" lo vedo a 130 euro :P . Però il sito dice che è un vino interessante, questo mi consola profondamente :cry:


Boh, sarà un vino ottimo; certo che se dopo 3 anni di attività escono con la Riserva ben sopra i €100 e la vendono tutta (anche subito) allora hanno ragione. Come son fatto e con la mia soglia psicologica di prezzo, non so se spenderei una cifra simile per un "esordiente" o quasi, ma tanto io conto praticamente nulla.



tutto giusto, però parliamo di poche bottiglie ca. 1000 ed in totale di ca. 5000.
pippo65
bpdino
Messaggi: 1936
Iscritto il: 06 giu 2007 11:04
Località: Roma

Re: Tre Bicchieri 2021

Messaggioda bpdino » 24 set 2020 13:00

pippo65 ha scritto:
bpdino ha scritto:
gianni femminella ha scritto:
piergi ha scritto:
pippo65 ha scritto:A proposito di Puglia e di Primitivo (Gioia del Colle) questo mi sa che lo conoscono in pochi:

Terre dei Vaaz – Onirico ’18

A me ha fatto una impressione eccellente, veramente al vertice della denominazione.

Incuriosito l'ho cercato sul web. Si trova intorno ai 40 euro, per essere un esordiente si è già piazzato al vertice della piramide dei prezzi (penso ci sia solo la riserva di Chiaromonte che costi di più).
È un trend che vedo anche in Calabria, aziende esordienti alla prima o seconda vendemmia, premi sulla fiducia e prezzi già ai vertici.


Forse la parola non è quella giusta, ma io lo definirei autorefenzialismo dilagante.
La domanda che mi pongo è sempre la stessa: chi compra queste bottiglie?

P. S. Lo 'Ipnotico 2017" lo vedo a 130 euro :P . Però il sito dice che è un vino interessante, questo mi consola profondamente :cry:


Boh, sarà un vino ottimo; certo che se dopo 3 anni di attività escono con la Riserva ben sopra i €100 e la vendono tutta (anche subito) allora hanno ragione. Come son fatto e con la mia soglia psicologica di prezzo, non so se spenderei una cifra simile per un "esordiente" o quasi, ma tanto io conto praticamente nulla.



tutto giusto, però parliamo di poche bottiglie ca. 1000 ed in totale di ca. 5000.


E qui mi sembra di vedere un "ottimo" marketing: non sono un esperto ma a quanto pare spesso è sufficiente fare poche tirature per giustificare un prezzo diciamo "sopra le righe" supportato sapientemente dal msg che "poco, è cosa buona e giusta".
Comunque non nascondo la curiosità, ma €>100 temo me la faccia tenere a bada.
Bernardo
e-mail: [email protected]
Utente "vecchio" Forum dal 20.Feb.2003
pippo65
Messaggi: 895
Iscritto il: 15 ott 2008 13:11
Località: Roma

Re: Tre Bicchieri 2021

Messaggioda pippo65 » 25 set 2020 10:30

bpdino ha scritto:
pippo65 ha scritto:
bpdino ha scritto:
gianni femminella ha scritto:
piergi ha scritto:Incuriosito l'ho cercato sul web. Si trova intorno ai 40 euro, per essere un esordiente si è già piazzato al vertice della piramide dei prezzi (penso ci sia solo la riserva di Chiaromonte che costi di più).
È un trend che vedo anche in Calabria, aziende esordienti alla prima o seconda vendemmia, premi sulla fiducia e prezzi già ai vertici.


Forse la parola non è quella giusta, ma io lo definirei autorefenzialismo dilagante.
La domanda che mi pongo è sempre la stessa: chi compra queste bottiglie?

P. S. Lo 'Ipnotico 2017" lo vedo a 130 euro :P . Però il sito dice che è un vino interessante, questo mi consola profondamente :cry:


Boh, sarà un vino ottimo; certo che se dopo 3 anni di attività escono con la Riserva ben sopra i €100 e la vendono tutta (anche subito) allora hanno ragione. Come son fatto e con la mia soglia psicologica di prezzo, non so se spenderei una cifra simile per un "esordiente" o quasi, ma tanto io conto praticamente nulla.



tutto giusto, però parliamo di poche bottiglie ca. 1000 ed in totale di ca. 5000.


E qui mi sembra di vedere un "ottimo" marketing: non sono un esperto ma a quanto pare spesso è sufficiente fare poche tirature per giustificare un prezzo diciamo "sopra le righe" supportato sapientemente dal msg che "poco, è cosa buona e giusta".
Comunque non nascondo la curiosità, ma €>100 temo me la faccia tenere a bada.


Ti tengo presente, se capita l'occasione l'assaggiamo insieme!
pippo65
Avatar utente
supersonic76
Messaggi: 888
Iscritto il: 16 gen 2013 18:38
Località: Bologna

Re: Tre Bicchieri 2021

Messaggioda supersonic76 » 01 ott 2020 14:08

PIEMONTE

Alta Langa Brut Rosé 60 Mesi Ris. ’13 – Colombo – Cascina Pastori
Alta Langa Extra Brut Ris. ’15 – Coppo
Alta Langa Pas Dosé Zero Ris. ’14 – Enrico Serafino
Barbaresco Crichët Pajé ’12 – Roagna
Barbaresco Currà ’15 – Sottimano
Barbaresco Martinenga Camp Gros Ris. ’15 – Tenute Cisa Asinari dei Marchesi di Grésy
Barbaresco Rabajà ’16 – Bruno Rocca
Barbaresco Rabajà Ris. ’13 – Giuseppe Cortese
Barbaresco Rombone ’16 – Fiorenzo Nada
Barbaresco Roncaglie Ris. ’15 – Socré
Barbaresco Vallegrande ’17 – Ca’ del Baio
Barbera d’Asti Sup. La Luna e i Falò ’18 – Vite Colte
Barbera d’Asti Sup. V. La Mandorla ’18 – Luigi Spertino
Barbera del M.to Albarola ’16 – Tacchino
Barbera del M.to Sup. Cantico della Crosia ’17 – Vicara
Barolo ’16 – Bartolo Mascarello
Barolo Arborina ’16 – Elio Altare
Barolo Bric dël Fiasc ’16 – Paolo Scavino
Barolo Brunate ’16 – Giuseppe Rinaldi
Barolo Cannubi ’16 – G. B. Burlotto
Barolo Cannubi ’16 – Poderi Luigi Einaudi
Barolo Castelletto ’16 – Fortemasso
Barolo Cerequio ’16 – Michele Chiarlo
Barolo Cerretta ’16 – Brandini
Barolo Cerretta Luigi Baudana ’16 – G. D. Vajra
Barolo del Comune di Castiglione Falletto V. V. ’15 – Cascina Fontana
Barolo Falletto V. Le Rocche Ris. ’14 – Bruno Giacosa
Barolo Ginestra Ris. ’12 – Paolo Conterno
Barolo Lazzarito ’16 – Casa E. di Mirafiore
Barolo Liste ’15 – Giacomo Borgogno & Figli
Barolo Meriame ’16 – Paolo Manzone
Barolo Monfortino Ris. ’14 – Giacomo Conterno
Barolo Monprivato ’15 – Giuseppe Mascarello e Figlio
Barolo Monvigliero ’16 – F.lli Alessandria
Barolo Monvigliero ’16 – Bel Colle
Barolo Ornato ’16 – Pio Cesare
Barolo Parafada ’16 – Massolino – Vigna Rionda
Barolo Pressenda ’16 – Abbona
Barolo Rive ’16 – Negretti
Barolo Rocche dell’Annunziata ’16 – Renato Corino
Barolo Rocche di Castelletto ’16 – Cascina Chicco
Barolo Sottocastello di Novello ’16 – Ca’ Viola
Barolo Sperss ’16 – Gaja
Barolo Vigna Rionda ’16 – Guido Porro
Barolo Vigna Rionda Ester Canale Rosso ’16 – Giovanni Rosso
Barolo Villero ’16 – Brovia
Barolo Villero Ris. ’13 – Vietti
Boca ’16 – Le Piane
Colli Tortonesi Timorasso Il Montino ’18 – La Colombera
Colli Tortonesi Timorasso Pitasso ’18 – Claudio Mariotto
Dogliani Sorì Dij But ’19 – Anna Maria Abbona
Erbaluce di Caluso Anima dAnnata ’17 – La Masera
Erbaluce di Caluso La Rustìa ’19 – Orsolani
Gattinara Osso San Grato Ris. ’16 – Antoniolo
Gattinara Ris. ’15 – Giancarlo Travaglini
Gavi del Comune di Gavi Minaia ’19 – Nicola Bergaglio
Gavi del Comune di Gavi Vigne Rade ’19 – La Toledana
Gavi Pilin ’14 – Castellari Bergaglio
Grignolino d’Asti Monferace ’15 – Tenuta Santa Caterina
Grignolino del M.to Casalese Monferace Bricco del Bosco V. V. ’16 – Giulio Accornero e Figli
Marcalberto Pas Dosé Blanc de Blancs M. Cl. – Marcalberto
Moscato d’Asti Canelli Sant’Ilario ’19 – Ca’ d’ Gal
Moscato d’Asti Casa di Bianca ’19 – Gianni Doglia
Nizza La V. dell’Angelo ’17 – Cascina La Barbatella
Nizza Ris. ’17 – Tenuta Olim Bauda
Nizza Tre Roveri ’18 – Pico Maccario
Ovada Convivio ’18 – Gaggino
Piemonte Pinot Nero Bricco del Falco ’16 – Isolabella della Croce
Roero Sudisfà Ris. ’17 – Angelo Negro
Roero Arneis Cecu d’La Biunda ’19 – Monchiero Carbone
Roero Arneis Renesio ’19 – Malvirà
Roero Arneis Sarun ’19 – Stefanino Costa
Roero Mompissano Ris. ’17 – Cascina Ca’ Rossa
Ruchè di Castagnole M.to Clàsic ’19 – Luca Ferraris
Ruchè di Castagnole M.to Laccento ’19 – Montalbera
Memento Audere Semper
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 13345
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: Tre Bicchieri 2021

Messaggioda Alberto » 01 ott 2020 15:31

Quelli del Gambero mi sa che si sono fermati all'Outlet di Vicolungo e poi hanno girato la macchina. :lol:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
vinogodi
Messaggi: 29877
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Tre Bicchieri 2021

Messaggioda vinogodi » 01 ott 2020 15:39

supersonic76 ha scritto:PIEMONTE


Barbaresco Crichët Pajé ’12 – Roagna
Barolo ’16 – Bartolo Mascarello
Barolo Brunate ’16 – Giuseppe Rinaldi
Barolo Cannubi ’16 – G. B. Burlotto
Barolo Falletto V. Le Rocche Ris. ’14 – Bruno Giacosa
Barolo Monfortino Ris. ’14 – Giacomo Conterno
Barolo Monprivato ’15 – Giuseppe Mascarello e Figlio
Barolo Vigna Rionda Ester Canale Rosso ’16 – Giovanni Rosso
Barolo Villero Ris. ’13 – Vietti

... questi i 3 bicchieri li meritano , dai...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 8938
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Tre Bicchieri 2021

Messaggioda zampaflex » 01 ott 2020 15:54

supersonic76 ha scritto:PIEMONTE

Alta Langa Extra Brut Ris. ’15 – Coppo
Barbera d’Asti Sup. La Luna e i Falò ’18 – Vite Colte
Barolo Cannubi ’16 – Poderi Luigi Einaudi
Barolo Liste ’15 – Giacomo Borgogno & Figli
Barolo Ornato ’16 – Pio Cesare


Chiedo umilmente senza intenti polemici...ma qualcuno di voi, questi, li ha provati?
Vorrei capire se hanno fatto un tale balzo qualitativo.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
supersonic76
Messaggi: 888
Iscritto il: 16 gen 2013 18:38
Località: Bologna

Re: Tre Bicchieri 2021

Messaggioda supersonic76 » 01 ott 2020 16:01

zampaflex ha scritto:
supersonic76 ha scritto:PIEMONTE

Barbera d’Asti Sup. La Luna e i Falò ’18 – Vite Colte

Chiedo umilmente senza intenti polemici...ma qualcuno di voi, questi, li ha provati?
Vorrei capire se hanno fatto un tale balzo qualitativo.


Loffio come pochi.
A parte i 3 bicchieri, inspiegabile come sia sempre ai vertici di pseudo "gare" tra barbera
Memento Audere Semper

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: declar e 1 ospite