Piccole realtà

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Alessio
Messaggi: 261
Iscritto il: 03 gen 2008 16:55
Località: Paris
Contatta:

Re: Piccole realtà

Messaggioda Alessio » 26 ago 2020 12:08

rafcot ha scritto:
Alessio ha scritto:
MANUZ ha scritto:ti ringrazio, ma dire che sono esperto in materia è un po troppo... :oops:

guarda ne ho assaggiate ieri oltre alla sua, un paio...
diciamo che la tintilia mi pare di aver capito (assaggiando e parlando con claudio cipressi) che ha bisogno di qualche anno per 'arrotondarsi' e smussare un pò l'alta acidità..
non sarà a mio avviso un vino da olimpo dell'enografia nazionale, ma come detto, al giorno d'oggi fare vini buoni ...diciamo... con vitigni anche minori non è difficile..

La verità comunque è che mi è piaciuto da matti il montepulciano settevigne di cipressi..quello davvero molto buono


Concordo al 100% sul fatto che sia il Montepulciano che il Trebbiano di Claudio sono davvero buoni :lol:

Per la Tintilia ne ho bevute anche di vecchie ma di soddisfazione sempre pochina, mi voglio illudere di aver beccato bottiglie sfigate o mal conservate.
Grazie


A me la Tintilia invece generalmente piace, il Macchiarossa di Cipressi l'ho sempre trovata ottima così come le due di Cianfagna o anche quelli più semplici di Cieri e sopratutto quest'anno ho scoperto quella della cantina Herero che è una bomba atomica per me https://www.cantinaherero.com/prodotto/ ... olise-doc/ che tra l'altro fa pure un buon montepulciano.

Tra i vini meno conosciuti citerei anche il Pugnitello ed il Foglia Tonda di Sequerciani
https://www.sequerciani.it/IT/vino-naturale.html
per me cantina favolosa su tutta la linea, vini biologici non filtrati e che sanno d'uva, trovo favolosi i 2 vermentini

Altri che mi vengon in mente son il Violone (montepulciano della Tuscia), il Nasco in Sardegna ottimo per me quello di Meigamma e quello di Santu Teru sempre in sardegna il Semidano ed il Panzale (ottimo quello di Dorgali Berritta), la malvasia puntinata (Donato Giangirolami ne fa una dall'ottimo q/p) ed infine Carmenere e l'Enantio


Grazie per la segnalazione, appena riesco assaggiero' la Tintilia di Herero (Cianfagna e Cieri già assaggiate)
Avatar utente
Raido
Messaggi: 130
Iscritto il: 29 nov 2016 15:19
Località: Torino

Re: Piccole realtà

Messaggioda Raido » 26 ago 2020 13:49

Tra i piemontesi:
Albarossa, rosso, per me un grande piccolo vitigno del Monferrato, astigiano, alessandrino e Langhe: Marco Bonfante, Michele Chiarlo, Bricco dei Guazzi
Rossese bianco, Langhe: Josetta Saffirio, Giovanni Manzone
Baratuciàt (palle di gatto) bianco dalla valle di Susa e recentemente anche del Monferrato: Bosio, Druetto, cascina Iuli
Possiamo considerare un vitigno raro il timorasso? Se sì: Massa, Mariotto, Coppi, La Colombera, et al....
Ruchè?...
Langa&Roero
Messaggi: 144
Iscritto il: 11 ott 2017 13:02
Località: Alba

Re: Piccole realtà

Messaggioda Langa&Roero » 26 ago 2020 13:59

Slarina: vitigno rosso prodotto nel nord astigiano da Iuli e Cascina Val Liberata, ora anche in Langa da Principiano.
Ricorda un po’ il pelaverga e un po’ il nebbiolo
andreac75
Messaggi: 64
Iscritto il: 25 mag 2020 00:07

Re: Piccole realtà

Messaggioda andreac75 » 26 ago 2020 16:27

Raido ha scritto:Tra i piemontesi:
Albarossa, rosso, per me un grande piccolo vitigno del Monferrato, astigiano, alessandrino e Langhe: Marco Bonfante, Michele Chiarlo, Bricco dei Guazzi
Rossese bianco, Langhe: Josetta Saffirio, Giovanni Manzone
Baratuciàt (palle di gatto) bianco dalla valle di Susa e recentemente anche del Monferrato: Bosio, Druetto, cascina Iuli
Possiamo considerare un vitigno raro il timorasso? Se sì: Massa, Mariotto, Coppi, La Colombera, et al....
Ruchè?...

Segnato e prese alcune bottiglie da Chiarlo in cantina (già che sono in ferie qui vicino....).

Farò un bell’excel da quello che esce da questo post!
Messner
Messaggi: 1074
Iscritto il: 05 lug 2017 12:05
Località: Mantova

Re: Piccole realtà

Messaggioda Messner » 26 ago 2020 19:44

IL ROVIELLO
per gli amici greco moscio
in arte Grecomusc
Bel vino, acidità moselliana, vai con Lonardo, Monopole assoluto per appezzamento e varietà ampelografica :mrgreen:
andreac75
Messaggi: 64
Iscritto il: 25 mag 2020 00:07

Re: Piccole realtà

Messaggioda andreac75 » 28 ago 2020 15:26

Oggi, nell’ultimo giro nelle Langhe prima del ritorno a casa, ho scoperto un altro vitigno, forse non piccolissimo come numero di produttori: perlaverga.
Acquistato ma non ancora assaggiato dai Fratelli Alessandria.
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 13345
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: Piccole realtà

Messaggioda Alberto » 28 ago 2020 15:42

andreac75 ha scritto:Oggi, nell’ultimo giro nelle Langhe prima del ritorno a casa, ho scoperto un altro vitigno, forse non piccolissimo come numero di produttori: perlaverga.
Acquistato ma non ancora assaggiato dai Fratelli Alessandria.

Hai messo una r in più, è pelaverga. Perlaverga sembra un'imprecazione d'antan. :lol:
Oltre quello dei F.lli Alessandria, ti consiglio anche quelli delle aziende Bel Colle, Cantina I Brè, Cadia, Castello di Verduno, Diego Morra, Cantina Massara, Poderi Roset, Cantina San Biagio e Terre del Barolo... :D :mrgreen:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13513
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: Piccole realtà

Messaggioda Kalosartipos » 28 ago 2020 16:22

andreac75 ha scritto:Oggi, nell’ultimo giro nelle Langhe prima del ritorno a casa, ho scoperto un altro vitigno, forse non piccolissimo come numero di produttori: perlaverga.
Acquistato ma non ancora assaggiato dai Fratelli Alessandria.

Il "Perlaverga" è un'etichetta di Cascina Massara (un altro Burlotto.. Gianfranco) ed è Pelaverga con saldo di altre uve.
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
maxer
Messaggi: 4328
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: Piccole realtà

Messaggioda maxer » 28 ago 2020 17:02

..... IL Pelaverga, IL migliore, è senz' altro quello di Burlotto, altroché ! :evil:

Tutti gli altri (ad eccezione di quello dei F.lli Alessandria, direi buono, concedo) dei vaghi tentativi di imitazione, almeno per ora falliti .....

Pelamaxer dixit :D 8) :D
carpe diem 8)
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 13345
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: Piccole realtà

Messaggioda Alberto » 28 ago 2020 17:23

maxer ha scritto:..... IL Pelaverga, IL migliore, è senz' altro quello di Burlotto, altroché ! :evil:

Tutti gli altri (ad eccezione di quello dei F.lli Alessandria, direi buono, concedo) dei vaghi tentativi di imitazione, almeno per ora falliti .....

Pelamaxer dixit :D 8) :D

Ahahaha...è proprio vero che l'essere dei boccaloni non ha età... :lol: :lol: :lol:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
maxer
Messaggi: 4328
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: Piccole realtà

Messaggioda maxer » 28 ago 2020 17:45

Alberto ha scritto:
maxer ha scritto:..... IL Pelaverga, IL migliore, è senz' altro quello di Burlotto, altroché ! :evil:

Tutti gli altri (ad eccezione di quello dei F.lli Alessandria, direi buono, concedo) dei vaghi tentativi di imitazione, almeno per ora falliti .....

Pelamaxer dixit :D 8) :D

Ahahaha...è proprio vero che l'essere dei boccaloni non ha età... :lol: :lol: :lol:

.....

Sinonimi di boccalone
allocco, gonzo, ingenuo, merlo, sempliciotto, sprovveduto, stupido

Vedi anche: credulone, sciocco, frescone, grullo, scervellato, stolto, stordito, tardo, fessacchiotto, fesso, semplicione, minchione, tonto, gnocco, pollo, salame, babbeo, baggiano, citrullo, bischero, coglione

##############

Dopo una rapida ma approfondita ricerca sul web, ho inquadrato con chiarezza il significato del sostantivo in oggetto

Se non avessi personalmente conosciuto la inquietante stranezza e profonda presunzione del personaggio che me l' ha rivolto, mi sarei anche incazzato

Cosicché, per questa volta, lascio perdere

.....


e non ti mando a cagare
carpe diem 8)
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 13345
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: Piccole realtà

Messaggioda Alberto » 28 ago 2020 17:54

maxer ha scritto:
Alberto ha scritto:
maxer ha scritto:..... IL Pelaverga, IL migliore, è senz' altro quello di Burlotto, altroché ! :evil:

Tutti gli altri (ad eccezione di quello dei F.lli Alessandria, direi buono, concedo) dei vaghi tentativi di imitazione, almeno per ora falliti .....

Pelamaxer dixit :D 8) :D

Ahahaha...è proprio vero che l'essere dei boccaloni non ha età... :lol: :lol: :lol:

.....
Sinonimi di boccalone
allocco, gonzo, ingenuo, merlo, sempliciotto, sprovveduto, stupido

Vedi anche: credulone, sciocco, frescone, grullo, scervellato, stolto, stordito, tardo, fessacchiotto, fesso, semplicione, minchione, tonto, gnocco, pollo, salame, babbeo, baggiano, citrullo, bischero, coglione

Dopo una rapida ma approfondita ricerca sul web, ho inquadrato con chiarezza il significato del sostantivo in oggetto

Se non avessi personalmente conosciuto la profonda stranezza e presunzione del personaggio che me l' ha rivolto, mi sarei anche incazzato

Cosicché, per questa volta, lascio perdere .....

e non ti mando a cagare

Ma che è...non si può nemmeno più scherzare se uno abbocca, adesso... :roll: Eddai...
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
piergi
Messaggi: 2372
Iscritto il: 06 giu 2007 13:41
Località: corigliano calabro
Contatta:

Re: Piccole realtà

Messaggioda piergi » 28 ago 2020 19:03

Messner ha scritto:IL ROVIELLO
per gli amici greco moscio
in arte Grecomusc
Bel vino, acidità moselliana, vai con Lonardo, Monopole assoluto per appezzamento e varietà ampelografica :mrgreen:

In realtà, penso da pochissimo, c'è un altra azienda di taurasi che lo produce, i fratelli Addimanda. Il vino si chiama Aciniell', ma ancora non mi è riuscito di assaggiarlo.
Strane luci di pioggia...splende il sole,fa' bel tempo...nell'era democratica.

http://igolosotopi.blogspot.com
http://timpadeilupi.blogspot.com/
http://www.timpadeilupi.it
Messner
Messaggi: 1074
Iscritto il: 05 lug 2017 12:05
Località: Mantova

Re: Piccole realtà

Messaggioda Messner » 28 ago 2020 19:51

piergi ha scritto:
Messner ha scritto:IL ROVIELLO
per gli amici greco moscio
in arte Grecomusc
Bel vino, acidità moselliana, vai con Lonardo, Monopole assoluto per appezzamento e varietà ampelografica :mrgreen:

In realtà, penso da pochissimo, c'è un altra azienda di taurasi che lo produce, i fratelli Addimanda. Il vino si chiama Aciniell', ma ancora non mi è riuscito di assaggiarlo.


Che novità!
Devo assaggiarlo. Grazie della nota :D
Patatasd
Messaggi: 713
Iscritto il: 23 lug 2012 11:17

Re: Piccole realtà

Messaggioda Patatasd » 29 ago 2020 14:01

Qua in Lunigiana ci sono vitigni autoctoni mai visti altrove come la Pollera, Luadga.
Quest'ultima in particolare legata al territorio di Pontremoli e in via d'estinzione, in quanto non iscritta al Catalogo Nazionale delle Varietà di Vite non può essere formalmente reimpiantata.

Per i vini ti consiglierei Fattoria Ruschi Noceti di Pontremoli e Castel del Piano di Licciana Nardi.
rafcot
Messaggi: 254
Iscritto il: 29 dic 2008 14:00
Località: COMO

Re: Piccole realtà

Messaggioda rafcot » 30 ago 2020 08:56

Aggiungerei ancora:

il Barbarossa (Il Dosso di Fattoria paradiso è molto buono)
il Kerner bianco aromatico del Tentino Alto Adige
il Prunent (nebbiolo di montagna) Cantina Garrone ne fa uno molto buono
ed infine in Friuli Emilio Bulfon https://www.bulfon.it/i-vini/ fa tutta una serie di vini con antichi vitigni friulani poco conosciuti
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13513
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: Piccole realtà

Messaggioda Kalosartipos » 30 ago 2020 09:40

rafcot ha scritto:il Prunent (nebbiolo di montagna) Cantina Garrone ne fa uno molto buono

Visitai la cantina di Garrone nel 2005, durante una gita in zona.. mi fa piacere leggere che il suo Prünent sia molto buono, a quei tempi era abbastanza "rustico".
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
rafcot
Messaggi: 254
Iscritto il: 29 dic 2008 14:00
Località: COMO

Re: Piccole realtà

Messaggioda rafcot » 30 ago 2020 09:50

Kalosartipos ha scritto:
rafcot ha scritto:il Prunent (nebbiolo di montagna) Cantina Garrone ne fa uno molto buono

Visitai la cantina di Garrone nel 2005, durante una gita in zona.. mi fa piacere leggere che il suo Prünent sia molto buono, a quei tempi era abbastanza "rustico".


Molto buono per me(bevuto annata 2015 o 2016).......io bevo vini che al massimo non costan più di 20/25 eur ed in quella fascia non gli ho trovato nulla da invidiare ad altri nebbioli di langhe, roero, ghemme, gattinara etc.... poi chi beve vini di fascia molto più alta forse non piacerà
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 13345
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: Piccole realtà

Messaggioda Alberto » 30 ago 2020 10:04

rafcot ha scritto:il Kerner

No dai il Kerner no... :roll:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
pipinello
Messaggi: 576
Iscritto il: 28 apr 2009 16:27

Re: Piccole realtà

Messaggioda pipinello » 31 ago 2020 01:50

Se si parla di autoctoni e piccole realtà credo sia impossibile non citare i valdostani, mi limito ai 4 più notevoli:
Prie Blanc
Cornalin
Fumin
Petit rouge
piergi
Messaggi: 2372
Iscritto il: 06 giu 2007 13:41
Località: corigliano calabro
Contatta:

Re: Piccole realtà

Messaggioda piergi » 31 ago 2020 09:13

Messner ha scritto:
piergi ha scritto:
Messner ha scritto:IL ROVIELLO
per gli amici greco moscio
in arte Grecomusc
Bel vino, acidità moselliana, vai con Lonardo, Monopole assoluto per appezzamento e varietà ampelografica :mrgreen:

In realtà, penso da pochissimo, c'è un altra aziend9a di taurasi che lo produce, i fratelli Addimanda. Il vino si chiama Aciniell', ma ancora non mi è riuscito di assaggiarlo.


Che novità!
Devo assaggiarlo. Grazie della nota :D

Ieri un amico mi ha parlato del roviello di cantine giardino.....e sono tre! :lol:
Strane luci di pioggia...splende il sole,fa' bel tempo...nell'era democratica.

http://igolosotopi.blogspot.com
http://timpadeilupi.blogspot.com/
http://www.timpadeilupi.it
fabiolivorno
Messaggi: 74
Iscritto il: 09 set 2015 20:21

Re: Piccole realtà

Messaggioda fabiolivorno » 31 ago 2020 09:32

Mi ero interessato anche io a questo argomento un po'di tempo fa', infatti mi misi a cercare i vitigni sconosciuti in Italia e feci una bella lista, anche se ne ho scoperti altri che non ho ancora aggiunto.. Oggi appena faccio festa dal lavoro guardo se ce la faccio a girare l'elenco
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 8938
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Piccole realtà

Messaggioda zampaflex » 31 ago 2020 12:01

Alberto ha scritto:
rafcot ha scritto:il Kerner

No dai il Kerner no... :roll:


Ti hanno evocato, come Pippuz col merlot :mrgreen:
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 13345
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: Piccole realtà

Messaggioda Alberto » 31 ago 2020 12:10

zampaflex ha scritto:
Alberto ha scritto:
rafcot ha scritto:il Kerner

No dai il Kerner no... :roll:


Ti hanno evocato, come Pippuz col merlot :mrgreen:

In effetti...anche se non siamo ai livelli del dolcetto... :lol: :wink:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Prunella_Ballor
Messaggi: 53
Iscritto il: 06 mag 2019 21:16

Re: Piccole realtà

Messaggioda Prunella_Ballor » 31 ago 2020 15:38

Michele Alois a Pontelatone, nell'alto casertano, produce diversi vini da vitigni autoctoni tipo:

- "Caiati" da uva Pallagrello Bianco (3 bicchieri l'anno scorso);
- "Trebulanum" da uva Casavecchia;
- "Murella" da uve Pallagrello Nero;
- "Settimo" da uve Pallagrello Nero e Casavecchia.

La zona é caratterizzata anche da aree con terreni vulcanici derivati dalla compattazione delle ceneri.

I vini, a mio modesto giudizio, sono molto buoni e, visti i prezzi abbordabili, vale sicuramente la pena provare.

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Alberto e 1 ospite