Qualche riflessione langarola ...

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
andrea
Messaggi: 8191
Iscritto il: 06 giu 2007 11:38
Località: Bassa Brianza

Re: Qualche riflessione langarola ...

Messaggioda andrea » 10 giu 2020 11:41

Konstantin_Levin88 ha scritto:
vinogodi ha scritto:
Konstantin_Levin88 ha scritto:
vinogodi ha scritto:
maxer ha scritto:..... ma quanto cattivo gusto, fuori posto, in questa nota !
Senz' altro la peggiore, da quando sono nel Forum
Te la potevi proprio risparmiare .....
...???...

....mi sembra chiaro il messaggio di Maxer.... magari con molti puntini di sospensione.... ma chiaro.
Cos'è che non capisci?
...la tua mi sembrava solo una riflessione sensata senza tirarla a nessuno , non un intervento così di cattivo gusto. Quindi mi chiedevo in che cosa Maxer trovava così fuori posto il tuo intervento, che poi hai ulteriormente chiarito. Anzi , anch'io ero dispiaciuto per il vigneto davvero vetusto di Dolcetto, che dava vini splendidi.... Senz'altro ha interpretato male e , quindi , desideravo si chiarisse la cosa.

Ok. In realtà rileggendo il mio post mi è suonato anche a me un po' cinico, del tipo "cosa sta ancora a mettere in piedi progetti che ha già un piede nella fossa". Ho immaginato che a Maxer (che da quanto ho capito non ha fatto la maturità l'anno scorso, diciamo...) potesse giustamente suonare una frase in po' da str**zo. Per cui...

E' che maxer si sente coinvolto direttamente, punto sul vivo, ha pure smesso di comprare Barolo e mi ha ceduto tutte le sue assegnazioni... :mrgreen:
Ti amo Licia!!!
mangè mangè nu sèi chi ve mangià

Spedisco entro 5 giorni lavorativi, sempre che riesca a trovare i vini nel casino della mia cantina
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8796
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: Qualche riflessione langarola ...

Messaggioda arnaldo » 10 giu 2020 15:14

gpetrus ha scritto:
FERRARI ha scritto:Alcuni produttori di buona qualità mi hanno detto di aver spedito negli Usa verso fine aprile/inizio maggio

meglio cosi..per loro...a sentire news ecc sembra che la contrazione dei consumi sia notevole...mah...certo che un pensiero mi sovviene : quanti vanno al ristorante oggigiorno ? qui da noi i posti disponibili in sicurezza sono un terzo dei totali....nel resto del mondo ( usa in primis ) quanti ci andranno ? e se lo potranno permettere dopo sta scoppola ??? da qui i miei dubbi....sta a vedere che alla fine quelli che ne risentiranno di piu' saremo noi italiani :shock:

I tuoi interventi sono quelli di maggior buon senso. Perche',vedete, i problemi non sono adesso o a breve. Ma fra 6 mesi e dopo. Introiti annullati, ordini dimezzati o annullati. Quando si hanno i soldi tutti bravi a fare i brillanti. Quando non entrano piu' e'tragedia.
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
vinogodi
Messaggi: 29877
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Qualche riflessione langarola ...

Messaggioda vinogodi » 10 giu 2020 15:34

arnaldo ha scritto:
gpetrus ha scritto:
FERRARI ha scritto:Alcuni produttori di buona qualità mi hanno detto di aver spedito negli Usa verso fine aprile/inizio maggio

meglio cosi..per loro...a sentire news ecc sembra che la contrazione dei consumi sia notevole...mah...certo che un pensiero mi sovviene : quanti vanno al ristorante oggigiorno ? qui da noi i posti disponibili in sicurezza sono un terzo dei totali....nel resto del mondo ( usa in primis ) quanti ci andranno ? e se lo potranno permettere dopo sta scoppola ??? da qui i miei dubbi....sta a vedere che alla fine quelli che ne risentiranno di piu' saremo noi italiani :shock:

I tuoi interventi sono quelli di maggior buon senso. Perche',vedete, i problemi non sono adesso o a breve. Ma fra 6 mesi e dopo. Introiti annullati, ordini dimezzati o annullati. Quando si hanno i soldi tutti bravi a fare i brillanti. Quando non entrano piu' e'tragedia.
...il "buon senso" è solo relativo al termometro della vita reale della persona "media" , la più penalizzata. Il paradosso è che , nella macroeconomia, esistono grandi sacche di sofferenza e altre di forte sviluppo . E' che in situazione di crisi, come questa , le prime sono in maggioranza . Gli scenari sono prevedibili solo a breve e medio termine. Nessuno conosce quelli a lungo termine, anche parlando con i famosi soloni dell'economia e finanza, che quando si sbilanciano sugli scenari a lungo termine , sembrano contraddirsi o brancolare nel buio come la mandria di virologi che si sono alternati davanti alle telecamere contraddicendosi l'un l'altro, dimostrando solamente che la microbiologia/virologia è l'unica scienza "non esatta" e che non sempre , soprattutto, 2+2 fa il matematico 4 .
Nel breve/brevissimo:
a) I settori dell'economia che hanno tratto vantaggio in questo momento di pandemia sono state la GDO, presa letteralmente d'assalto dal popolo bue , e tutte le aziende che lavorano per questo settore . Il biomedico e farmaceutico . I beni durevoli .
Le prime due , che fanno parte del gruppo per cui lavoro , hanno aumentato i fatturati rispettivamente del 28% e 47%. Paradossalmente l'agricoltura e i beni ortofrutticoli , aumentati mediamente del 30% e , quindi , più remunerativi .
b) Le realtà più penalizzate sono senz'altre quelle della ristorazione, spettacolo , cultura e intrattenimento e turismo chiaramente con tutto l'indotto quasi azzerato , compreso chi vendeva vino (visto che si parla di questo nel forum e per essere IT). Nell'azienda alimentare dove coordino le attività di R&D con target HORECA , la diminuzione è stata di oltre il 70% .

A medio , il problema sarà senz'altro più grave per un'onda economica sfavorevole dettata sia dall'inefficienza burocratica di distribuzione degli aiuti, sia nella mancata salvaguardia di intere fasce della popolazione che si ritrovano ad avere reddito insufficiente per mantenere uno stato decente di tenore di vita . I beni di lusso stanno continuando a tenere botta , così come in aumento i prodotti commodities di base . Come sempre è la fascia media che è un pianto , fascia media sia di prodotto che di fascia sociale ...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
vinogodi
Messaggi: 29877
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Qualche riflessione langarola ...

Messaggioda vinogodi » 10 giu 2020 16:01

vinogodi ha scritto:
arnaldo ha scritto:
gpetrus ha scritto:
FERRARI ha scritto:Alcuni produttori di buona qualità mi hanno detto di aver spedito negli Usa verso fine aprile/inizio maggio

meglio cosi..per loro...a sentire news ecc sembra che la contrazione dei consumi sia notevole...mah...certo che un pensiero mi sovviene : quanti vanno al ristorante oggigiorno ? qui da noi i posti disponibili in sicurezza sono un terzo dei totali....nel resto del mondo ( usa in primis ) quanti ci andranno ? e se lo potranno permettere dopo sta scoppola ??? da qui i miei dubbi....sta a vedere che alla fine quelli che ne risentiranno di piu' saremo noi italiani :shock:

I tuoi interventi sono quelli di maggior buon senso. Perche',vedete, i problemi non sono adesso o a breve. Ma fra 6 mesi e dopo. Introiti annullati, ordini dimezzati o annullati. Quando si hanno i soldi tutti bravi a fare i brillanti. Quando non entrano piu' e'tragedia.
...il "buon senso" è solo relativo al termometro della vita reale della persona "media" , la più penalizzata. Il paradosso è che , nella macroeconomia, esistono grandi sacche di sofferenza e altre di forte sviluppo . E' che in situazione di crisi, come questa , le prime sono in maggioranza . Gli scenari sono prevedibili solo a breve e medio termine. Nessuno conosce quelli a lungo termine, anche parlando con i famosi soloni dell'economia e finanza, che quando si sbilanciano sugli scenari a lungo termine , sembrano contraddirsi o brancolare nel buio come la mandria di virologi che si sono alternati davanti alle telecamere contraddicendosi l'un l'altro, dimostrando solamente che la microbiologia/virologia è l'unica scienza "non esatta" e che non sempre , soprattutto, 2+2 fa il matematico 4 .
Nel breve/brevissimo:
a) I settori dell'economia che hanno tratto vantaggio in questo momento di pandemia sono state la GDO, presa letteralmente d'assalto dal popolo bue , e tutte le aziende che lavorano per questo settore . Il biomedico e farmaceutico . I beni durevoli .
Le prime due , che fanno parte del gruppo per cui lavoro , hanno aumentato i fatturati rispettivamente del 28% e 47%. Paradossalmente l'agricoltura e i beni ortofrutticoli , aumentati mediamente del 30% e , quindi , più remunerativi .
b) Le realtà più penalizzate sono senz'altre quelle della ristorazione, spettacolo , cultura e intrattenimento e turismo chiaramente con tutto l'indotto quasi azzerato , compreso chi vendeva vino (visto che si parla di questo nel forum e per essere IT). Nell'azienda alimentare dove coordino le attività di R&D con target HORECA , la diminuzione è stata di oltre il 70% .

A medio , il problema sarà senz'altro più grave per un'onda economica sfavorevole dettata sia dall'inefficienza burocratica di distribuzione degli aiuti, sia nella mancata salvaguardia di intere fasce della popolazione che si ritrovano ad avere reddito insufficiente per mantenere uno stato decente di tenore di vita . I beni di lusso stanno continuando a tenere botta , così come in aumento i prodotti commodities di base . Come sempre è la fascia media che è un pianto , fascia media sia di prodotto che di fascia sociale ...
...quanto mi sento Zampaflex, quando scrivo certe cose... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8796
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: Qualche riflessione langarola ...

Messaggioda arnaldo » 10 giu 2020 16:47

vinogodi ha scritto:b) Le realtà più penalizzate sono senz'altre quelle della ristorazione, spettacolo , cultura e intrattenimento e turismo chiaramente con tutto l'indotto quasi azzerato , compreso chi vendeva vino (visto che si parla di questo nel forum e per essere IT). Nell'azienda alimentare dove coordino le attività di R&D con target HORECA , la diminuzione è stata di oltre il 70% .

..


hai detto poco, quella delle ristorazione e metto pure enoteche,intrattenimento e C. Praticamente la base che si fonda questo prodotto, mica le 4 assegnazioni di questi 4 forumisti preoccupati. in USA piovono annullamenti, disdette, ritardi, insoluti...in europa non ne parliamo. Auguro lunga vita a questi produttori che hai citato e sempre piu' un incremento dei fatturati a due cifre,sbeffeggiando quei 4 poveretti qui presenti, che qualche anno fa,quando questi vini se li cagavano in pochi, allora bastava andare li senza problemi.
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 8938
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Qualche riflessione langarola ...

Messaggioda zampaflex » 10 giu 2020 17:03

vinogodi ha scritto:...quanto mi sento Zampaflex, quando scrivo certe cose... 8)


Sono stato evocato? :mrgreen:
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
gpetrus
Messaggi: 2777
Iscritto il: 21 ott 2009 17:41
Località: Trieste

Re: Qualche riflessione langarola ...

Messaggioda gpetrus » 10 giu 2020 17:12

arnaldo ha scritto:
vinogodi ha scritto:b) Le realtà più penalizzate sono senz'altre quelle della ristorazione, spettacolo , cultura e intrattenimento e turismo chiaramente con tutto l'indotto quasi azzerato , compreso chi vendeva vino (visto che si parla di questo nel forum e per essere IT). Nell'azienda alimentare dove coordino le attività di R&D con target HORECA , la diminuzione è stata di oltre il 70% .

..


hai detto poco, quella delle ristorazione e metto pure enoteche,intrattenimento e C. Praticamente la base che si fonda questo prodotto, mica le 4 assegnazioni di questi 4 forumisti preoccupati. in USA piovono annullamenti, disdette, ritardi, insoluti...in europa non ne parliamo. Auguro lunga vita a questi produttori che hai citato e sempre piu' un incremento dei fatturati a due cifre,sbeffeggiando quei 4 poveretti qui presenti, che qualche anno fa,quando questi vini se li cagavano in pochi, allora bastava andare li senza problemi.

solo una domanda allora : se i mercati son fermi, e lo saranno per qualche tempo non brevissimo per quale motivo a noi poveretti sono state tagliate alcune assegnazioni ???? allora il vino si vende ugualmente....mistero.....( o preferiscono tenerlo in cantina, specie il 2016 in attesa di ripartenze su vasta scala ?? ) .....considerando che quando mi reco in langa in cantina pago anticipato praticamente....
grato a chi mi spieghera'
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8796
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: Qualche riflessione langarola ...

Messaggioda arnaldo » 10 giu 2020 20:12

Se lo tengono in cantina come fosse un tesoretto nella speranza d
i ripartire. Lo tengono per quella parte di clientela che consuma, quindi ristorazione ed enoteche. Italiane, europee e mondiali.
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
gpetrus
Messaggi: 2777
Iscritto il: 21 ott 2009 17:41
Località: Trieste

Re: Qualche riflessione langarola ...

Messaggioda gpetrus » 10 giu 2020 20:43

arnaldo ha scritto:Se lo tengono in cantina come fosse un tesoretto nella speranza d
i ripartire. Lo tengono per quella parte di clientela che consuma, quindi ristorazione ed enoteche. Italiane, europee e mondiali.

Spiegazione valida in parte, però. Altra considerazione allora : pensiamo che ristorazione , enoteche ecc...saranno in grado di recepire le bt in cantina adesso e quelle della prossima annata in un lasso di tempo minore ? Ho molti dubbi al riguardo. E magari capiterà come ai primi anni 2000 quando in cantina era rimasta un po'di roba 8)
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8796
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: Qualche riflessione langarola ...

Messaggioda arnaldo » 10 giu 2020 21:08

Diciamo che in questo.momento storico.piuttosto che darla a privati ( che spesso rivendono x speculare, e ormai.lo sanno xche' lihanno avvisati) preferiscono tenersele da parte in attesa di......
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
Horace
Messaggi: 66
Iscritto il: 19 set 2016 14:14

Re: Qualche riflessione langarola ...

Messaggioda Horace » 11 giu 2020 08:52

In generale (senza parlare di un produttore specifico) pertanto Marco quale potrebbe essere la classifica delle migliori annate partendo dal 2013?
eternauta67
Messaggi: 109
Iscritto il: 07 nov 2011 17:54

Re: Qualche riflessione langarola ...

Messaggioda eternauta67 » 17 set 2020 07:33

Ciao Marco, mi sono riletto questo tuo splendido thread. Tra un paio di settimane tornerò finalmente in Langa con un paio di cari amici e vorrei fargli assaggiare qualche Barolo 2016 valido.
Le cantine di cui hai parlato sono quasi tutte fuori portata per me, tranne un paio; avresti qualche altro suggerimento dato da tuoi assaggi? Che so, Brezza? Cavallotto? Altri?
Grazie

Max
Avatar utente
cskdv
Messaggi: 522
Iscritto il: 04 gen 2017 13:32
Località: Vicenza

Re: Qualche riflessione langarola ...

Messaggioda cskdv » 17 set 2020 14:35

eternauta67 ha scritto:Ciao Marco, mi sono riletto questo tuo splendido thread. Tra un paio di settimane tornerò finalmente in Langa con un paio di cari amici e vorrei fargli assaggiare qualche Barolo 2016 valido.
Le cantine di cui hai parlato sono quasi tutte fuori portata per me, tranne un paio; avresti qualche altro suggerimento dato da tuoi assaggi? Che so, Brezza? Cavallotto? Altri?
Grazie

Max


Ti consiglierei di provare:
Luigi Pira
Giovanni Rosso
Sordo
Trediberri
“Leroy sa di f**a di alto livello”
Bue House, 28/10/2018
:lol:
eternauta67
Messaggi: 109
Iscritto il: 07 nov 2011 17:54

Re: Qualche riflessione langarola ...

Messaggioda eternauta67 » 17 set 2020 15:05

cskdv ha scritto:
eternauta67 ha scritto:Ciao Marco, mi sono riletto questo tuo splendido thread. Tra un paio di settimane tornerò finalmente in Langa con un paio di cari amici e vorrei fargli assaggiare qualche Barolo 2016 valido.
Le cantine di cui hai parlato sono quasi tutte fuori portata per me, tranne un paio; avresti qualche altro suggerimento dato da tuoi assaggi? Che so, Brezza? Cavallotto? Altri?
Grazie

Max


Ti consiglierei di provare:
Luigi Pira
Giovanni Rosso
Sordo
Trediberri[/quot

Ciao, grazie.
Pira già preso qualcosa, Trediberri finito il Cru (Kalos dixit), Rosso un po’ fuori budget
Ale Lenzi
Messaggi: 251
Iscritto il: 18 lug 2017 15:00

Re: Qualche riflessione langarola ...

Messaggioda Ale Lenzi » 17 set 2020 15:11

eternauta67 ha scritto:Ciao Marco, mi sono riletto questo tuo splendido thread. Tra un paio di settimane tornerò finalmente in Langa con un paio di cari amici e vorrei fargli assaggiare qualche Barolo 2016 valido.
Le cantine di cui hai parlato sono quasi tutte fuori portata per me, tranne un paio; avresti qualche altro suggerimento dato da tuoi assaggi? Che so, Brezza? Cavallotto? Altri?
Grazie

Max


Brezza valido.
Per q/p mi è piaciuto molto Aurelio Settimo a La Morra (Fraz. Annunziata), ha il Barolo base a 26€ ed il Rocche dell'Annunziata a 32€, oltretutto ha un nebbiolo che fa 3 anni in cemento interessantissimo, a 17€.
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8796
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: Qualche riflessione langarola ...

Messaggioda arnaldo » 17 set 2020 15:57

Trediberri evita. non ha bottiglie da vendere. perdi tempo.
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
apple
Messaggi: 1380
Iscritto il: 18 set 2010 14:52

Re: Qualche riflessione langarola ...

Messaggioda apple » 17 set 2020 17:39

Io proverei anche Schiavenza, Palladino e Porro... Son tutti lì vicini
"Il salutista è uno che vive da malato per morire sano..."
eternauta67
Messaggi: 109
Iscritto il: 07 nov 2011 17:54

Re: Qualche riflessione langarola ...

Messaggioda eternauta67 » 17 set 2020 19:27

apple ha scritto:Io proverei anche Schiavenza, Palladino e Porro... Son tutti lì vicini


Grazie, tranne Palladino, gli altri già visitati in passato, ho ancora qualche bottiglia in cantina, come pure Aurelio Settimo (anche se sono 10 anni che non vado).
Per Arnaldo, mi aveva già detto Kalos che il loro Cru era finito da un pezzo. Più che altro volevo far provare a questi amici qualche Barolo veramente valido che non costasse come un Cascina Francia o un Monprivato.
Comunque grazie per i suggerimenti.
Altri nomi?
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13513
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: Qualche riflessione langarola ...

Messaggioda Kalosartipos » 17 set 2020 20:13

Bric Cenciurio e Scarzello a Barolo.
Burzi a La Morra.
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
gpetrus
Messaggi: 2777
Iscritto il: 21 ott 2009 17:41
Località: Trieste

Re: Qualche riflessione langarola ...

Messaggioda gpetrus » 17 set 2020 20:42

Kalosartipos ha scritto:Bric Cenciurio e Scarzello a Barolo.
Burzi a La Morra.

Burzi in ascesa ...bello il suo capalot :D
md78d
Messaggi: 233
Iscritto il: 19 nov 2018 20:18

Re: Qualche riflessione langarola ...

Messaggioda md78d » 17 set 2020 21:08

Per me come qualità prezzo Fenocchio e principiano veramente validi.
giodiui
Messaggi: 281
Iscritto il: 14 set 2018 10:30
Località: Romagna

Re: Qualche riflessione langarola ...

Messaggioda giodiui » 17 set 2020 21:14

Kalosartipos ha scritto:Bric Cenciurio e Scarzello a Barolo.
Burzi a La Morra.

Bric Cenciurio fa un Arneis veramente interessante, il Sito dei Fossili, una trama minerale incredibile, lungo e complesso, salato. bellissima scoperta. i baroli non li ho ancora assaggiati.
steeve6
Messaggi: 49
Iscritto il: 05 ott 2018 15:17

Re: Qualche riflessione langarola ...

Messaggioda steeve6 » 17 set 2020 21:25

gpetrus ha scritto:
Kalosartipos ha scritto:Bric Cenciurio e Scarzello a Barolo.
Burzi a La Morra.

Burzi in ascesa ...bello il suo capalot :D


Bevuto il suo barolo base 2016 (di Burzi) a fianco di Pira-margheria 2016 e devo dire che ho trovato un vino (burzi) più "giocato" sulle durezze e un po ematico, rispetto al pira più gradevole, "facile" e, secondo me, pronto. Ammetto che ho preferito pira. Non so se in prospettiva ci possa essere un inversione nel livello di gradimento, ma allo stato attuale ho gradito maggiormente pira.

Va anche detto che ci passano 10-12 euro di differenza (pira più caro).

Vediamo tra qualche anno cos'hanno da dire.

(ho anche una bottiglia di capalot che mi aspetta)
gpetrus
Messaggi: 2777
Iscritto il: 21 ott 2009 17:41
Località: Trieste

Re: Qualche riflessione langarola ...

Messaggioda gpetrus » 17 set 2020 21:31

md78d ha scritto:Per me come qualità prezzo Fenocchio e principiano veramente validi.

Assolutamente...tra l'altro in entrambi i casi barbera e nebbiolo 18 buonissimi.
md78d
Messaggi: 233
Iscritto il: 19 nov 2018 20:18

Re: Qualche riflessione langarola ...

Messaggioda md78d » 18 set 2020 07:06

gpetrus ha scritto:
md78d ha scritto:Per me come qualità prezzo Fenocchio e principiano veramente validi.

Assolutamente...tra l'altro in entrambi i casi barbera e nebbiolo 18 buonissimi.


Tra L altro a 12/13 euro

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Alberto e 1 ospite