LE BEVUTE DI APRILE 2020

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
marcolandia
Messaggi: 4401
Iscritto il: 06 giu 2007 12:30
Località: Milano
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI APRILE 2020

Messaggioda marcolandia » 14 apr 2020 17:50

vinogodi ha scritto::mrgreen:
zampaflex ha scritto:
vinogodi ha scritto:...nelle ultime settimane, scorpacciata ( 22produttori) di Lambrusco e vini delle cantine emiliane. Appena un attimo, fra un assaggio e l' altro, un piccolo riassunto / anticipazione. Alcuni sboccati appositamente per mio assaggio ( Lambrusco Metodo Classico 2009 Lini 910 sboccatura ... Appositamente " Vinogodi" Aprile 2020 dopo 10 anni di lieviti, fantastico...contestualizzato in miniverticale 2004. -2005 - 2006) ... Ma tutto un comparto in ...grande fermento ...


2005 si è confermato sotto tono, o quello bevuto insieme è stato casuale?
...quello era il blanc de noir. Sto parlando di lambrusco...


ho scrostato l'account per risponderti

:mrgreen:
Marco Grossi
Jó bornak nem kell cégér.

Adoss!!!!!
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 9599
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: LE BEVUTE DI APRILE 2020

Messaggioda zampaflex » 14 apr 2020 18:24

marcolandia ha scritto:
vinogodi ha scritto::mrgreen:
zampaflex ha scritto:
vinogodi ha scritto:...nelle ultime settimane, scorpacciata ( 22produttori) di Lambrusco e vini delle cantine emiliane. Appena un attimo, fra un assaggio e l' altro, un piccolo riassunto / anticipazione. Alcuni sboccati appositamente per mio assaggio ( Lambrusco Metodo Classico 2009 Lini 910 sboccatura ... Appositamente " Vinogodi" Aprile 2020 dopo 10 anni di lieviti, fantastico...contestualizzato in miniverticale 2004. -2005 - 2006) ... Ma tutto un comparto in ...grande fermento ...


2005 si è confermato sotto tono, o quello bevuto insieme è stato casuale?
...quello era il blanc de noir. Sto parlando di lambrusco...


ho scrostato l'account per risponderti

:mrgreen:


Uella Marco, quanto tempo!
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
fabrizio leone
Messaggi: 971
Iscritto il: 06 giu 2012 15:00
Località: san Colombano al lambro ( MI )

Re: LE BEVUTE DI APRILE 2020

Messaggioda fabrizio leone » 14 apr 2020 20:03

Postino ha scritto:
fabrizio leone ha scritto:Amphora Moris. Poderi San Pietro. 2016

Non conosco l'uvaggio, non è inserito sull'etichetta
.Il vino ha un colore giallo carico dorato, bella lucentezza. Naso intenso, profumo di fiori
bocca una bella acidità finale rotondo
Si beve bene. Penso sia un buon momento per aprire l'annata 2016
una gradevole sorpresa. pagato 10 Euro

Il sito ufficiale dichiara 90 chardonnay e 10 verdea, la questura poco più della metà



wow !!!!!!
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 3251
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: LE BEVUTE DI APRILE 2020

Messaggioda Ludi » 15 apr 2020 09:50

Nel we pasquale, qualche bevuta interessante....
Scarsello, Barolo del Comune di Barolo 2014: produttore che amo, ma l'annata esige dazio. Molto verde, con spezie ripiegate sull'anice, tannino non perfetto.
André Clouet, Un jour de 1911: Champagne di fattura davvero fine, denso al naso di frutta gialla matura, anacardi, sbuffi salmastri, ma affilato in bocca come da stile del produttore. Decisamente piaciuto.
De Venoge, Louis XV Rosé 2006: grandissima delusione. Sembrava un qualsiasi rosé base di una megamaison. Al di là di una classica fragolina e di note di spezie dolci, davvero poco nel bicchiere. Aperto troppo presto?
alleg
Messaggi: 708
Iscritto il: 10 feb 2014 22:26
Località: Parma/Milano

Re: LE BEVUTE DI APRILE 2020

Messaggioda alleg » 15 apr 2020 18:42

Ultime bottiglie bevute:

Raina Grechetto 2018 maceratino onesto che senza riduzioni e sensazioni amaricanti finali accompagna bene una quiche formaggio pancetta e spinaci. Bel vinello da tavola, forse avete ragione a dire che la macerazione omologa ma non sempre è da disprezzare. Bottiglia da sete ma che fa bene il suo lavoro.

TANNEUX-MAHY Vieilli en fût de chêne Tostature da legno avvertibili ma non fastidiose. Champagne di buon corpo con perlage fine ed elegante. Chiude abbastanza corto e con poco slancio ma si lascia bere bene. Piaciuta abbastanza ma non credo ricomprerò.

Cupano Brunello di Montalcino 2003 Terziarizzazione elegante con belle note pepose, di alloro e ginepro. Ancora una certa acidità ma frutto completamente spento che spegne la beva. Insomma, si beve ma non fà strabuzzare gli occhi. Accompagna dignitosamente il cosciotto di agnello pasquale al forno (quello invece di gran livello)...

Julien Chopin Les Originelle BdB 2006 Tappo agglomerato di rara bruttezza ma che ha fatto il suo lavoro. Champagne che coniuga in maniera mirabile la freschezza gessosa e di frutta bianca con le note cognaccose da invecchiamento senza che risultino in alcun modo "pesanti". Best buy.

Eugenio Rosi Esegesi 2015 Preso in cantina a novembre durante una visita in compagnia della colonna trentina. Bordolese trentino serio ma non serioso anzi di espressione gioviale e solare. Frutta scura ma accompagnata da una buona acidità e salinità a renderla godibile e leggiadra con ottima persistenza finale. Può migliorare col tempo ma è già ben godibile adesso. Bevuto con carrè di agnello CBT e poi passato in padella con burro e vino rosso, libidinoso.
alemusci
Messaggi: 572
Iscritto il: 03 apr 2016 12:24

Re: LE BEVUTE DI APRILE 2020

Messaggioda alemusci » 15 apr 2020 19:54

H. Lun, sandbichler lagrein riserva 2012: Rubino impenetrabile. Parte con una scia balsamica potentissima. A rimorchio: tabacco, cacao, amarena sotto spirito. La bocca è corposa, saporosa, di bella profondità ma rigorosamente sull’attenti dell’asse acido-sapido. Grande eleganza complessiva e q/p da paura
:D :D :D :D :)
vacanze immaginarie nella nuova Cambogia, frantumano l'assalto al cielo di Parigi
giodiui
Messaggi: 418
Iscritto il: 14 set 2018 10:30
Località: Romagna

Re: LE BEVUTE DI APRILE 2020

Messaggioda giodiui » 15 apr 2020 23:41

Ludi ha scritto:Nel we pasquale, qualche bevuta interessante....
Scarsello, Barolo del Comune di Barolo 2014: produttore che amo, ma l'annata esige dazio. Molto verde, con spezie ripiegate sull'anice, tannino non perfetto.

Bevuto ieri sera in parallelo a Sobrero, Oddero, Seghesio, tutti base, tutti 2014. A me la 2014 non dispiace, rispetto ad assaggi fatti un anno fa ieri l'ho trovata stranamente più indietro, come ripiegata, come noti tu le durezze dominavano in tutti e quattro i vini (tranne Seghesio), però Scarzello si difendeva bene. Più intenso al naso, una bella profondità.
C'è un'eleganza che a me non dispiace, anche se al prezzo di minore materia. forse tra non molto la rimpiangeremo per la freschezza.
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 14267
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: LE BEVUTE DI APRILE 2020

Messaggioda Alberto » 16 apr 2020 09:09

giodiui ha scritto:A me la 2014 non dispiace, rispetto ad assaggi fatti un anno fa ieri l'ho trovata stranamente più indietro, come ripiegata, come noti tu le durezze dominavano

Forse perché, in realtà, non sono vini "più indietro", bensì si stanno invece già spolpando, perdendo frutto, equilibrio e piacevolezza? :roll:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De André
giodiui
Messaggi: 418
Iscritto il: 14 set 2018 10:30
Località: Romagna

Re: LE BEVUTE DI APRILE 2020

Messaggioda giodiui » 16 apr 2020 10:03

Alberto ha scritto:
giodiui ha scritto:A me la 2014 non dispiace, rispetto ad assaggi fatti un anno fa ieri l'ho trovata stranamente più indietro, come ripiegata, come noti tu le durezze dominavano

Forse perché, in realtà, non sono vini "più indietro", bensì si stanno invece già spolpando, perdendo frutto, equilibrio e piacevolezza? :roll:

Assolutamente no. Nessuno dei 10-12 baroli del 2014 che ho bevuto sino ad ora si poteva dire in declino. Probabilmente sono fasi evolutive.
Poi può non piacere la tipologia, soprattutto se si amano vini più concentrati, strutturati, morbidi.
md78d
Messaggi: 260
Iscritto il: 19 nov 2018 20:18

Re: LE BEVUTE DI APRILE 2020

Messaggioda md78d » 16 apr 2020 10:34

Assaggiato il villero 14 di fenocchio e non mi sembrava assolutamente spolpato, anzi secondo me era da tenere ancora un po' li... poi su come evolve dura saperlo.
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 3251
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: LE BEVUTE DI APRILE 2020

Messaggioda Ludi » 16 apr 2020 11:24

giodiui ha scritto:Bevuto ieri sera in parallelo a Sobrero, Oddero, Seghesio, tutti base, tutti 2014. A me la 2014 non dispiace, rispetto ad assaggi fatti un anno fa ieri l'ho trovata stranamente più indietro, come ripiegata, come noti tu le durezze dominavano in tutti e quattro i vini (tranne Seghesio), però Scarzello si difendeva bene. Più intenso al naso, una bella profondità.
C'è un'eleganza che a me non dispiace, anche se al prezzo di minore materia. forse tra non molto la rimpiangeremo per la freschezza.


le mie esperienze, sinora, sono state abbastanza univoche nel qualificare un'annata decisamente minore, spesso eccessivamente austera ma non in grado, a mio modestissimo parere, di migliorare.
Nei Barbaresco 2014, viceversa, ho trovato grande eleganza e golosità.
maxer
Messaggi: 4571
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: LE BEVUTE DI APRILE 2020

Messaggioda maxer » 16 apr 2020 11:40

..... Giacosa, Burlotto, Voerzio, Pira, Rinaldi, Sandrone, Grasso, Massolino, Cascina Fontana, Brovia :

tutti mollaccioni e spolpati ? ..... :shock:
carpe diem 8)
Avatar utente
bobbisolo
Messaggi: 899
Iscritto il: 08 set 2017 10:31
Località: Campagnolacucchiaio&stagnola

Re: LE BEVUTE DI APRILE 2020

Messaggioda bobbisolo » 16 apr 2020 12:37

Dauvissat Les clos 2003
Polvere da sparo, yogurt dolce, un eco di mela verde ma il frutto è ormai trasfigurato, biscotto caramellato e sopratutto nocciola in un insieme di sapore salmastro. Il colore dorato è ancora venato da riflessi verdi.
La bocca prosegue sulle stesse sensazioni del naso, con ingresso morbido subito seguito da una bella pacca acida rinfrescante.
Chiusura leggermente amarognola che su di me appesantiva un po' la bevuta.
Gran vino.

bereche rilly la montagne 2015pn
deg. 01(?)/2019
Colore ramato, dal profilo ossidativo al naso, con pasticceria di apertura seguita da note di frutti rossi, ciliegia e lampone, poi tropicali, papaya. Prosegue su ricordi di biscotto, caramello e una nota fine di distillato alla pera. Bocca nervosa e fresca, quasi piccante di zenzero. Equilibratissimo tra maturità e freschezza.
Gran bel vino.
pagato un 50ello e ci può stare

remy leroy rosé saignée les crots 2013pn
deg. 08/2017
colore rosato di lambrusco, emiliano (o un sorbara alla aurelio bellei/vezzelli)
nota selvatica spinta, con un po d'aria si distende a ricordare un campari bitter.. la bocca da pinot scorbutico, in parte verde, molto tesa e secca, ricorda uno spritz camparoso..
Da bere mangiando.
Sconveniente il prezzo, 60€ e oltre
La cosa bella è che questi saignée, cito anche quelli di Pouillon e Mouzon-leroux, sembrano più lambrusco(non il lambruscone violaceo e impenetrabile) che champagne.
Interessante ma non so se ricompro.
Vouette et sorbée gli sta sopra.

huges-godmé 2008
60ch 40pn, deg. 01/2018
molto fine su note primaverili di campagna, c'è la richezza fruttata dello chardonnay sostenuta però dalla spina del pinot.
Di grande equilibrio. Non potente, ma riempie la bocca e si distende occupando tutto il palato
40€
Gran bel vino.
maxer
Messaggi: 4571
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: LE BEVUTE DI APRILE 2020

Messaggioda maxer » 16 apr 2020 13:48

bobbisolo ha scritto:Dauvissat Les Clos 2003
Polvere da sparo, yogurt dolce, un eco di mela verde ma il frutto è ormai trasfigurato, biscotto caramellato e sopratutto nocciola in un insieme di sapore salmastro. Il colore dorato è ancora venato da riflessi verdi.
La bocca prosegue sulle stesse sensazioni del naso, con ingresso morbido subito seguito da un a bella pacca acida rinfrescante.
Chiusura leggermente amarognola che su di me appesantiva un po' la bevuta.
Gran vino

..... à mon avis, l' unico Chablis ( forse con quello di Ravenau ) che può vantarsi di essere migliore di un buon 80 % di tanti Montrachet ( esclusi gli dei, chiaro ) ..... :P
carpe diem 8)
vinogodi
Messaggi: 30961
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: LE BEVUTE DI APRILE 2020

Messaggioda vinogodi » 16 apr 2020 15:22

maxer ha scritto:
bobbisolo ha scritto:Dauvissat Les Clos 2003
Polvere da sparo, yogurt dolce, un eco di mela verde ma il frutto è ormai trasfigurato, biscotto caramellato e sopratutto nocciola in un insieme di sapore salmastro. Il colore dorato è ancora venato da riflessi verdi.
La bocca prosegue sulle stesse sensazioni del naso, con ingresso morbido subito seguito da un a bella pacca acida rinfrescante.
Chiusura leggermente amarognola che su di me appesantiva un po' la bevuta.
Gran vino

..... à mon avis, l' unico Chablis ( forse con quello di Ravenau ) che può vantarsi di essere migliore di un buon 80 % di tanti Montrachet ( esclusi gli dei, chiaro ) ..... :P
...non concordo ma , sorridendo , mi adeguo... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Nexus1990
Messaggi: 851
Iscritto il: 23 feb 2019 23:33

Re: LE BEVUTE DI APRILE 2020

Messaggioda Nexus1990 » 16 apr 2020 15:40

vinogodi ha scritto:
maxer ha scritto:
bobbisolo ha scritto:Dauvissat Les Clos 2003
Polvere da sparo, yogurt dolce, un eco di mela verde ma il frutto è ormai trasfigurato, biscotto caramellato e sopratutto nocciola in un insieme di sapore salmastro. Il colore dorato è ancora venato da riflessi verdi.
La bocca prosegue sulle stesse sensazioni del naso, con ingresso morbido subito seguito da un a bella pacca acida rinfrescante.
Chiusura leggermente amarognola che su di me appesantiva un po' la bevuta.
Gran vino

..... à mon avis, l' unico Chablis ( forse con quello di Ravenau ) che può vantarsi di essere migliore di un buon 80 % di tanti Montrachet ( esclusi gli dei, chiaro ) ..... :P
...non concordo ma , sorridendo , mi adeguo... 8)

Non è bello sogghignare alle spalle di un povero pensionato...
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 14267
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: LE BEVUTE DI APRILE 2020

Messaggioda Alberto » 17 apr 2020 11:15

Nexus1990 ha scritto:
vinogodi ha scritto:
maxer ha scritto:
bobbisolo ha scritto:Dauvissat Les Clos 2003
Polvere da sparo, yogurt dolce, un eco di mela verde ma il frutto è ormai trasfigurato, biscotto caramellato e sopratutto nocciola in un insieme di sapore salmastro. Il colore dorato è ancora venato da riflessi verdi.
La bocca prosegue sulle stesse sensazioni del naso, con ingresso morbido subito seguito da un a bella pacca acida rinfrescante.
Chiusura leggermente amarognola che su di me appesantiva un po' la bevuta.
Gran vino

..... à mon avis, l' unico Chablis ( forse con quello di Ravenau ) che può vantarsi di essere migliore di un buon 80 % di tanti Montrachet ( esclusi gli dei, chiaro ) ..... :P
...non concordo ma , sorridendo , mi adeguo... 8)

Non è bello sogghignare alle spalle di un povero pensionato...

Ma dai Fiore, manco si ricorda come si scrive Raveneau...non mettere un carico da 11 anche tu... :roll: :mrgreen:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De André
dc87
Messaggi: 456
Iscritto il: 28 feb 2012 16:47

Re: LE BEVUTE DI APRILE 2020

Messaggioda dc87 » 17 apr 2020 11:44

giodiui ha scritto:Bressan Schiopettino 2013.
Appena aperto note di vernice e smalto molto sgradevoli. Lasciato riposare qualche ora (in cui ho rimpianto l'acquisto). A seguire note marcate di china, poi balsamiche, spezie, eucalipto, pepe nero. Evoluzione olfattiva impressionante che dura almeno un paio d'ore. Il tutto su una struttura verticale, fresca, quasi nordica, caratterizzata da notevole tensione. Tannino quasi inesistente ma discreta acidità che sostiene tutto, quasi da vino bianco. Un vino nel complesso elegante, costruito su contrasti che ti sembra impossibile fare stare assieme, ma che funziona alla grande.
Vino per me inclassificabile, ma di grande interesse.


Per un grandissimo vino.
Probabilmente il più buono che fa, insieme al Pignol.
dc87
Messaggi: 456
Iscritto il: 28 feb 2012 16:47

Re: LE BEVUTE DI APRILE 2020

Messaggioda dc87 » 17 apr 2020 11:47

supersonic76 ha scritto:
Alberto ha scritto:Ultimamente qui sul Forum ho letto peste e corna anche di Bollinger SC...evidentemente l'asticella forumistica in materia bolle è ormai davvero altissima, e contemporaneamente di Champagne capisco ancor meno di quello che pensavo... :roll:


Di champagne sono ignorantissimo e ne ho bevuti davvero pochi.
Quello che noto a livello "empirico" è che il godimento che mi regala un buon chiantino da 10-12 euro lo trovo in champagne dai 40-45 euro in sù.Molto raramente mi capita di bere champagne base che si facciano traccannare tutti d'un fiato.
Poi ovviamente ci sono le eccezioni.Il Tarlant Zero, ad esempio, lo trovo straordinario.Piacere puro


Continuo a dire che, per me, il miglior base di grande maison è il Brut Premier di Louis Roederer.
piergi
Messaggi: 2446
Iscritto il: 06 giu 2007 13:41
Località: corigliano calabro
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI APRILE 2020

Messaggioda piergi » 17 apr 2020 13:43

Verdicchio di Matelica gegè 013-Cavalleri
Hei Gegè i like your groove, era un claim di una vecchia trasmissione di radio capital.
E questa bottiglia di groove ne ha tanto. Certo non ha una silhouette da mannequin, anzi è bello ciacione, però scorre via bene, con un corredo olfattivo e gustativo fatto di anice e radice di liquirizia, con un tocco di sale finale che non guasta mica.
Strane luci di pioggia...splende il sole,fa' bel tempo...nell'era democratica.

http://igolosotopi.blogspot.com
http://timpadeilupi.blogspot.com/
http://www.timpadeilupi.it
maxer
Messaggi: 4571
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: LE BEVUTE DI APRILE 2020

Messaggioda maxer » 17 apr 2020 16:35

Alberto ha scritto:
Nexus1990 ha scritto:
vinogodi ha scritto:
maxer ha scritto:
bobbisolo ha scritto:Dauvissat Les Clos 2003
Polvere da sparo, yogurt dolce, un eco di mela verde ma il frutto è ormai trasfigurato, biscotto caramellato e sopratutto nocciola in un insieme di sapore salmastro. Il colore dorato è ancora venato da riflessi verdi.
La bocca prosegue sulle stesse sensazioni del naso, con ingresso morbido subito seguito da un a bella pacca acida rinfrescante.
Chiusura leggermente amarognola che su di me appesantiva un po' la bevuta.
Gran vino

..... à mon avis, l' unico Chablis ( forse con quello di Ravenau ) che può vantarsi di essere migliore di un buon 80 % di tanti Montrachet ( esclusi gli dei, chiaro ) ..... :P
...non concordo ma , sorridendo , mi adeguo... 8)

Non è bello sogghignare alle spalle di un povero pensionato...

Ma dai Fiore, manco si ricorda come si scrive Raveneau...non mettere un carico da 11 anche tu... :roll: :mrgreen:

..... iiiiiiiiiiihhhhh, per una infima "e" ..... :mrgreen:

ecché í ?
carpe diem 8)
Max1991
Messaggi: 680
Iscritto il: 21 feb 2018 18:17
Località: veneto

Re: LE BEVUTE DI APRILE 2020

Messaggioda Max1991 » 17 apr 2020 17:36

maxer ha scritto:..... Giacosa, Burlotto, Voerzio, Pira, Rinaldi, Sandrone, Grasso, Massolino, Cascina Fontana, Brovia :

tutti mollaccioni e spolpati ? ..... :shock:


Di questi ne ho bevuti pochi in realtà, Pira e Grasso mi sono piaciuti, Massolino meno.
Poi sarò ripetitivo, ma Cascina Fontana molto buono, per me godibilissimo e molto elegante!
Bevuto anche assieme alla 2015, per carità la materia della 15 tanta roba, ma da bere ora preferisco la 2014!
Max1991
Messaggi: 680
Iscritto il: 21 feb 2018 18:17
Località: veneto

Re: LE BEVUTE DI APRILE 2020

Messaggioda Max1991 » 17 apr 2020 17:44

Chianti Classico Bucciarelli 2013
Bel chianti, ruspante, note di frutta scura e qualche spezia. Bel tannino e pienezza in bocca.
Ottimo vino con la ciccia alla griglia :mrgreen:
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 14267
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: LE BEVUTE DI APRILE 2020

Messaggioda Alberto » 17 apr 2020 20:00

Wachau Neuburger 1000 Eimerberg Smaragd, Weingut Hofstätter, 2015 (13,5%)
Paglierino chiaro. Al naso mango, noce e toni affumicati, bocca larga e di acidità contenuta, non complessa ma decisamente sapida, piccantina. Con risi e bisi, combinazione semplicemente straordinaria.
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De André
giodiui
Messaggi: 418
Iscritto il: 14 set 2018 10:30
Località: Romagna

Re: LE BEVUTE DI APRILE 2020

Messaggioda giodiui » 17 apr 2020 21:48

Piccola orizzontale di barbere di langa 2015 con intruso.
Giuseppe Mascarello: parte con sentori erbacei un po' atipici ma intriganti, poi ritorna su aromi più tipici. Non particolarmente concentrato, ma con una beva pazzesca, lungo, persistente. Piaciuto moltissimo.
Bartolo Mascarello: inizialmente chiuso, una piccola riduzione che poi sparisce. Per niente esuberante, composto, il più classico della batteria. Non uccideresti tua madre per berlo, ma è, come spesso, uno standard setter.
Giacomo Conterno: il più intenso e concentrato, si fa notare subito per la potenza. Bella intensità, controllato, scuro e un po' cupo come gli altri, complice l'annata calda. Molto piaciuto.
F.lli Cigliuti Campass 2017: l'outsider intrigante, frutto molto più fresco, ma bella complessità e notevole profondità.
Per quello che può rivelare un bicchiere, cioè il giusto, Giuseppe Mascarello è quello che ho preferito, nonostante una certa atipicità al naso che un po' sorprende rispetto al suo stile in genere controllato, se non 'pettinato'. Però è la lunghezza in bocca, la golosità che lo hanno distinto dagli altri tre in modo netto.
4 bellissime bevute, il coravin aiuta a distrarsi :mrgreen: :mrgreen:

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: sesesstk e 1 ospite