Gruppo alcolico romagnolo

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
giodiui
Messaggi: 619
Iscritto il: 14 set 2018 10:30
Località: Romagna
Contatta:

Re: Gruppo alcolico romagnolo?

Messaggioda giodiui » 30 mar 2020 19:05

Burson ha scritto:Ciao a tutti, se c'è da bere ci sono anch'io!!
Con o senza moglie esperta (o presunta tale) al seguito.

Ottimo, se mi lasci un cell ti aggiungo al gruppo.
rn_andre
Messaggi: 41
Iscritto il: 12 dic 2014 20:02

Re: Gruppo alcolico romagnolo?

Messaggioda rn_andre » 31 mar 2020 10:12

Buongiorno a tutti! Seppur tutto sommato alle prime armi nel mondo del vino, anche a me piacerebbe partecipare!

p.s. Sono di Rimini
Andrea
md78d
Messaggi: 293
Iscritto il: 19 nov 2018 20:18

Re: Gruppo alcolico romagnolo?

Messaggioda md78d » 31 mar 2020 11:11

rn_andre ha scritto:Buongiorno a tutti! Seppur tutto sommato alle prime armi nel mondo del vino, anche a me piacerebbe partecipare!

p.s. Sono di Rimini


Ottimo, così mi fa compagnia in mezzo a questi veterani !!!
giodiui
Messaggi: 619
Iscritto il: 14 set 2018 10:30
Località: Romagna
Contatta:

Re: Gruppo alcolico romagnolo?

Messaggioda giodiui » 31 mar 2020 11:17

rn_andre ha scritto:Buongiorno a tutti! Seppur tutto sommato alle prime armi nel mondo del vino, anche a me piacerebbe partecipare!

p.s. Sono di Rimini

Benissimo, lasciami un cell anche tu (in pvt se preferisci) così ti inserisco sul gruppo whatssapp, siamo già una dozzina.
rn_andre
Messaggi: 41
Iscritto il: 12 dic 2014 20:02

Re: Gruppo alcolico romagnolo?

Messaggioda rn_andre » 31 mar 2020 12:00

md78d ha scritto:Ottimo, così mi fa compagnia in mezzo a questi veterani !!!


Molto volentieri! :)
Andrea
Avatar utente
vinotec
Messaggi: 27590
Iscritto il: 09 giu 2007 14:19
Località: BRISIGHELLA
Contatta:

Re: Gruppo alcolico romagnolo?

Messaggioda vinotec » 06 giu 2020 11:11

...allora; mi permetto di tirare su il post che noto, sta languendo,probabilmente anzi certamente causa virus maledetto...ora che le frontiere sono aperte ed il tempo volge al bello potremmo provare...
...mi sono giunte voci di una data abbastanza vicina; vediamo se il promotore si "ripalesa" e riusciamo a fare questa bicchierata
magari in una calda serata di giugno...io ho già messo in fresco una magnum di champagne Dumenil ed una sorpresa che potrebbe rivelarsi un must o un flop...i miei due figli sono già sulla griglia di partenza...aspettiamo solo il via dall'organizzatore!
Manuel, spero tu non sia a Dubai!
UBI MAIOR, MINOR CESSAT !
egio
Messaggi: 1322
Iscritto il: 09 set 2009 12:15
Località: Bologna

Re: Gruppo alcolico romagnolo?

Messaggioda egio » 06 giu 2020 11:32

...è arrivata notizia fin quassù, in effetti...
Nel caso, si prospettasse un'intrusione dall'Emilia, vi formalizzareste? :D :wink:
Avatar utente
vinotec
Messaggi: 27590
Iscritto il: 09 giu 2007 14:19
Località: BRISIGHELLA
Contatta:

Re: Gruppo alcolico romagnolo?

Messaggioda vinotec » 06 giu 2020 13:48

egio ha scritto:...è arrivata notizia fin quassù, in effetti...
Nel caso, si prospettasse un'intrusione dall'Emilia, vi formalizzareste? :D :wink:

...assolutamente no! ci mancherebbe che mancasse egio, bolognese-mantovano!
UBI MAIOR, MINOR CESSAT !
Avatar utente
vinumbonum
Messaggi: 35
Iscritto il: 05 nov 2009 15:00
Località: Brisighella (RA)

Re: Gruppo alcolico romagnolo?

Messaggioda vinumbonum » 06 giu 2020 14:41

vinotec ha scritto:
egio ha scritto:...è arrivata notizia fin quassù, in effetti...
Nel caso, si prospettasse un'intrusione dall'Emilia, vi formalizzareste? :D :wink:

...assolutamente no! ci mancherebbe che mancasse egio, bolognese-mantovano!


.... ma brisighellese di adozione!

Visto, o meglio sentito lo scalpitare di Vinotec, dico presente!

era ora un ritorno a serate brisighellesi .....
Vinumbonum
Avatar utente
vinumbonum
Messaggi: 35
Iscritto il: 05 nov 2009 15:00
Località: Brisighella (RA)

Re: Gruppo alcolico romagnolo?

Messaggioda vinumbonum » 06 giu 2020 14:41

vinotec ha scritto:
egio ha scritto:...è arrivata notizia fin quassù, in effetti...
Nel caso, si prospettasse un'intrusione dall'Emilia, vi formalizzareste? :D :wink:

...assolutamente no! ci mancherebbe che mancasse egio, bolognese-mantovano!


.... ma brisighellese di adozione!

Visto, o meglio sentito lo scalpitare di Vinotec, dico presente!

era ora un ritorno a serate brisighellesi .....
Vinumbonum
giodiui
Messaggi: 619
Iscritto il: 14 set 2018 10:30
Località: Romagna
Contatta:

Re: Gruppo alcolico romagnolo?

Messaggioda giodiui » 06 giu 2020 17:15

vinumbonum ha scritto:
vinotec ha scritto:
egio ha scritto:...è arrivata notizia fin quassù, in effetti...
Nel caso, si prospettasse un'intrusione dall'Emilia, vi formalizzareste? :D :wink:

...assolutamente no! ci mancherebbe che mancasse egio, bolognese-mantovano!


.... ma brisighellese di adozione!

Visto, o meglio sentito lo scalpitare di Vinotec, dico presente!

era ora un ritorno a serate brisighellesi .....


Serata imminente, ma Landmax avrà già diffuso la novella. A prestissimo!!!
giodiui
Messaggi: 619
Iscritto il: 14 set 2018 10:30
Località: Romagna
Contatta:

Re: Gruppo alcolico romagnolo?

Messaggioda giodiui » 14 giu 2020 12:32

Primo incontro venerdi 19 giugno sera da me. Trattandosi del primo incontro, il tema non poteva che essere vini di Romagna, bottiglie d'antan, insolite o particolarmente amate.
Ancora 1-2 posti.
giodiui
Messaggi: 619
Iscritto il: 14 set 2018 10:30
Località: Romagna
Contatta:

Re: Gruppo alcolico romagnolo?

Messaggioda giodiui » 21 giu 2020 10:02

Primo incontro di grande soddisfazione eno-gastronomica, ma soprattutto di bella convivialità.
Dopo una partenza con champagne(s) d'obbligo,
abbiamo bevuto

Vincent Bertolani, Pergola Metodo Classico: naso decisamente esuberante, con note di polvere da sparo, la bocca è tesa e minerale, con sorso veramente notevole.
Fondo San Giuseppe Téra 2013: un trebbiano come non te lo aspetti, con un naso quasi da riesling, fresco e delicato, e una mineralità poderosissima in bocca.

Batteria dei rossi
Ronco dei Ciliegi 2004: perfetta eleganza, tannini levigati, lungo senza essere invadente
San Lorenzo 2004: taglio bordolese con un frutto ancora polposo ma mai invasivo.
Don 2008: un tripudio di spezie ma senza alcuno sfoggio di potenza.

Mini-verticale di Codronchio
Monticino Rosso Codronchio 2010: nonostante sia il più giovane, è in terziarizzazione avanzata, colore arancio brillante e intenso, ma ha oltrepassato il suo apice
Monticino Rosso Codronchio 2008: color miele brillante, naso dominato dallo zafferano, in bocca si allarga notevolmente, acidità meno pronunciata che nel fratellino.
Monticino Rosso Codronchio 2005: colore aranciato molto brillante, ancora presenti le note di botrytis, ossidazione marcata
Monticino Rosso Codronchio 2004: colore ambrato intenso, note di zafferano ancora in primo piano, meno largo della 2008, ancora in ottima forma.

Per finire:
Fondo San Giuseppe Fiorile 2013: al naso un inizio di ossidazione, ma la bocca bella vibrante e minerale.
Avatar utente
vinotec
Messaggi: 27590
Iscritto il: 09 giu 2007 14:19
Località: BRISIGHELLA
Contatta:

Re: Gruppo alcolico romagnolo?

Messaggioda vinotec » 21 giu 2020 10:52

Caro Roberto, grazie innanzitutto, anche a Verdiana, ovviamente, dell'ospitalità e delle prelibatezze anche se semplici che evevi preparato; la focaccia era strepitosa! Poi il famoso salame del contadino portato da me, la mortadella da egio ed i formaggi da landmax più la brazadela di Claudio.
A parte la magnum di champagne Dumenil, sempre all'altezza, una bottiglia di Bollinger in forma strepitosa, io ho assaggiato solo i rossi, perchè alla mia veneranda età, quando si fanno le 22, suona la campanella...in compenso i miei due figli, Francesco ed Andrea, hanno tenuto botta fino all'1,30... :shock:
Il mio podio dei rossi brisighellesi è il seguente:
...DON LIVERZANO 2008, SAN LORENZO MANETTI 2004 E RONCO DEI CILIEGI 2004.
Grazie ancora a tutti, Ivo!
UBI MAIOR, MINOR CESSAT !
giodiui
Messaggi: 619
Iscritto il: 14 set 2018 10:30
Località: Romagna
Contatta:

Re: Gruppo alcolico romagnolo?

Messaggioda giodiui » 24 giu 2020 12:57

Ecco qui la foto delle bottiglie che non ero riuscito a caricare

Immagine

Immagine
titanium
Messaggi: 7753
Iscritto il: 06 giu 2007 22:29
Località: Romagna

Re: Gruppo alcolico romagnolo?

Messaggioda titanium » 24 giu 2020 17:07

giodiui ha scritto:Ecco qui la foto delle bottiglie che non ero riuscito a caricare

Immagine

Immagine


Vedo che ci sei riuscito....grazie!
Spedizione entro un anno, sei mesi, 14 ore e 32 secondi dall'accredito ...
giodiui
Messaggi: 619
Iscritto il: 14 set 2018 10:30
Località: Romagna
Contatta:

Re: Gruppo alcolico romagnolo?

Messaggioda giodiui » 24 giu 2020 17:28

titanium ha scritto:
giodiui ha scritto:Ecco qui la foto delle bottiglie che non ero riuscito a caricare

Immagine

Immagine


Vedo che ci sei riuscito....grazie!


Grazie a te della dritta!
maxer
Messaggi: 4836
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: Gruppo alcolico romagnolo?

Messaggioda maxer » 24 giu 2020 23:37

giodiui ha scritto:Ecco qui la foto delle bottiglie che non ero riuscito a caricare

Immagine

Immagine

..... notato un Bollinger Special Cuvee, in versione elegante copricapo cardinalzio .... :wink:
carpe diem 8)
wukocapo
Messaggi: 1
Iscritto il: 25 giu 2020 06:43

Re: Gruppo alcolico romagnolo?

Messaggioda wukocapo » 25 giu 2020 07:06

Massa lombarda presente! 8)


Mi interruppe "John non puoi essere serio, è quasi abbastanza grande per essere mio padre!" lei mi stava sorridendo, incitandomi con il suo sorriso giocoso.

"E? ​​Mi hai detto molte volte che trovi attraenti gli uomini più anziani."

Lei arrossì, balbettando per salvarsi "... Sì ... beh. Lui ... è nero."
https://hardcoregaytubeporn.com/en/cate ... popular/1/
Ho riso "Colpisci due Ash, non sarebbe il primo ragazzo nero che troverai attraente." In diverse occasioni, passando davanti alla TV durante un evento sportivo o dopo un film, aveva ammesso di aver trovato attraente un ragazzo di colore. Non mi ha mai infastidito, voglio dire che non ero un razzista nemmeno il minimo. Inoltre, ho trovato attraenti molte donne di colore.

La sua faccia ora stava diventando rossa, ovviamente colta in flagrante, inciampò in cerca di una scusa "Io ... Dannazione John. Bene, mi hai beccato. Ma non credo che stavo flirtando con lui." si piegò di nuovo, spolverando ancora una volta.

Sono rimasto un po 'sorpreso che lei lo abbia ammesso così facilmente, ma non posso dire che mi abbia infastidito molto. In realtà mi sentivo male per averla fatta dimenare "Oh rilassati Ashley, non sono nemmeno arrabbiato. Come potrei esserlo. È probabilmente la più eccitazione che ha avuto da anni, avere una giovane donna sexy che flirta con lui."

Ha parlato da sotto il tavolo, ho visto il suo bellissimo culo dimenarsi nel paio di pantaloncini corti rosa che indossava. "Mi sento male per lui."

Questo mi ha sorpreso "... Perché? Sembra che stia abbastanza bene insieme, piccola." Presi dei bicchieri di vino che avevamo lasciato in soggiorno la sera prima.

"È vedovo John, e non sembra che riceva molta attenzione femminile. Ho sempre avuto un debole per le persone che perdono i loro coniugi."

Ho risciacquato gli occhiali e sono tornato da lei, continuando a guardare il suo bel culo. "Quindi hai flirtato con lui perché è vedovo, capito." Ho ridacchiato.

"Ridi, ma inconsciamente questo era probabilmente parte del motivo." Mi guardò da sotto il tavolo, catturando i miei occhi mentre guardavo la sua schiena. "Smettila di fissarmi il culo, pervertito."

"Hai ragione, immagino che l'unico ragazzo a cui dovrebbe essere permesso di fissarlo sia Richard, giusto?"

Lei rise esasperata "Oh Dio, vuoi smetterla già? Non ti ho mai visto agire così geloso."

"Quando ti sei bagnato con l'acqua del lavandino non riusciva a smettere di fissarti. Ho quasi dovuto suonare l'allarme antincendio per attirare la sua attenzione, ti ha guardato mentre tornavi in ​​cucina."

"Be ', allora sono sicuro che avrebbe una giornata campale se fosse qui adesso." Ha mosso il culo per un effetto giocoso.

Non ero sicuro di cosa si trattasse di quel commento, o del suo scuotere il culo accompagnato - ma ha innescato un'eccitazione incredibile da parte mia. Sono subito entrato in una nebbia di lussuria, cadendo in ginocchio dietro di lei. Afferrai rapidamente la sua cintura, staccandole i pantaloncini rosa dal culo. Con mio sgomento ho notato che le sue labbra erano già bagnate, un rivestimento trasparente della sua essenza si è aggrappato al tessuto mentre lo toglievo, esponendo alla fine il suo bellissimo sesso.

Si voltò a guardare in preda al panico, ma non mi fermò. Non aveva un posto dove andare, il resto del suo corpo era bloccato sotto il tavolo "John ... Cosa stai facendo?"
https://thelivegayporn.com/
Non le ho risposto con le parole, ho semplicemente guidato il mio cazzo eretto dentro di lei. La sua testa si inarcò all'indietro e colpì il tavolo, ma non si lamentò.

È finito rapidamente e ci siamo riuniti: il mio sperma si mescolava al suo stesso rilascio sessuale mentre i nostri organi pulsavano di piacere, all'unisono.

Quando finalmente mi sono tirato fuori, Ashley ha parlato, scuotendosi i capelli dal viso "Wow ... Forse abbiamo bisogno di invitare Richard a guardarmi ancora un po '. Cosa ti è preso?" ridacchiò.

Io stesso non ne ero davvero sicuro, mentre cercavo risposte ho guardato il culo di mia moglie, ora nuda, con la figa in mostra. Ashley era così fottutamente bella. Si accorse che la fissavo e lo agitò di nuovo, parlando in modo afoso. "Scommetto che gli piacerebbe davvero darci un'occhiata adesso." Alzai lo sguardo verso il suo viso e vidi che si stava mordendo il labbro inferiore in modo sessuale. Sono rimasto sbalordito da quanto fossero aperte e cattive le sue parole, questo era nuovo per noi e sono rimasto sorpreso da quanto mi eccitasse. Le diedi uno schiaffo sulla guancia del culo destro, tenendola saldamente. "Chi non lo farebbe?" Ho risposto.

Passarono le settimane e poi i mesi. Ashley e io ci eravamo completamente sistemati nell'appartamento. La mia nuova posizione al lavoro stava andando bene, ma non avevo ancora trovato il tempo per liberarmi e riconnettermi con la palestra. Anche la nostra amicizia con Richard è sbocciata. Gli avevo guadagnato qualche soldo veloce con gli investimenti e ha deciso di andare alla grande in alcuni giochi di potere. Ci vedevamo almeno un paio di volte a settimana, per cenare o per pianificare mosse finanziarie. A volte pianificavamo a casa sua, a volte a casa nostra. Mi sono subito reso conto che preferiva quest'ultima, perché quello che dovevo presumere fosse un evidente miglioramento dello scenario. Sembrava amare qualsiasi attenzione che Ashley gli avesse dato, e non potevo davvero biasimarlo. Ashley da parte sua non ha fatto molto per frenare i suoi flirt con Richard. Sembrava davvero divertirsi a flirtare con l'uomo.

Ash era sempre giocoso con lui, non Afra
Ultima modifica di wukocapo il 28 ott 2020 09:36, modificato 1 volta in totale.
giodiui
Messaggi: 619
Iscritto il: 14 set 2018 10:30
Località: Romagna
Contatta:

Re: Gruppo alcolico romagnolo?

Messaggioda giodiui » 25 giu 2020 17:42

wukocapo ha scritto:Massa lombarda presente! 8)

Dovremmo fare un secondo incontro venerdi 17 luglio (da confermare). se vuoi lasciarmi il n. di cell. in pvt ti inserisco nel gruppo whatsapp che usiamo per coordinarci.
giodiui
Messaggi: 619
Iscritto il: 14 set 2018 10:30
Località: Romagna
Contatta:

Re: Gruppo alcolico romagnolo?

Messaggioda giodiui » 17 set 2021 10:38

Segnalo questa iniziativa in collaborazione con Slow Food Faenza, una degustazione di nebbioli mercoledì 29 settembre.

Locandina e info su come prenotare qui: https://bit.ly/39erlZo

Questi i vini in degustazione:

Langhe Nebbiolo, Stefano Occhetti 2020
‘Memorie’, Morra Gabriele 2020
Langhe Nebbiolo ‘Botero’, Rosanna Sandri 2020

Langhe Nebbiolo ‘Nebiulin’, Le More Bianche 2020
Langhe Nebbiolo, Francesco Versio 2018

Langhe Nebbiolo, Aurelio Settimo 2016
Nebbiolo d’Alba, Edoardo Sobrino 2016
Langhe Nebbiolo, Roccheviberti 2019

Roero ‘San Bernardo’, Le More Bianche 2019
Barbaresco ‘Serraboella’, Paitin 2018
Barolo del comune di Castiglione Falletto, RoccheViberti 2017
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 10367
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Gruppo alcolico romagnolo?

Messaggioda zampaflex » 17 set 2021 14:10

giodiui ha scritto:Segnalo questa iniziativa in collaborazione con Slow Food Faenza, una degustazione di nebbioli mercoledì 29 settembre.

Locandina e info su come prenotare qui: https://bit.ly/39erlZo

Questi i vini in degustazione:

Langhe Nebbiolo, Stefano Occhetti 2020
‘Memorie’, Morra Gabriele 2020
Langhe Nebbiolo ‘Botero’, Rosanna Sandri 2020

Langhe Nebbiolo ‘Nebiulin’, Le More Bianche 2020
Langhe Nebbiolo, Francesco Versio 2018

Langhe Nebbiolo, Aurelio Settimo 2016
Nebbiolo d’Alba, Edoardo Sobrino 2016
Langhe Nebbiolo, Roccheviberti 2019

Roero ‘San Bernardo’, Le More Bianche 2019
Barbaresco ‘Serraboella’, Paitin 2018
Barolo del comune di Castiglione Falletto, RoccheViberti 2017


Puoi metterla, volendo, nella sezione "Eventi"
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
giodiui
Messaggi: 619
Iscritto il: 14 set 2018 10:30
Località: Romagna
Contatta:

Re: Gruppo alcolico romagnolo?

Messaggioda giodiui » 14 apr 2022 12:21

Ciao a tutti, dopo l'inevitabile stop dovuto al Covid, il Gruppo alcolico romagnolo prova a ripartire. Come?
Con tre tipi di eventi:

1) un BYOB a casa mia più o meno regolare (il prossimo sarà il 10 maggio).

2) una serie di degustazioni abbastanza sfiziose, sotto le tre in arrivo:

Sabato 23 aprile: Giuseppe Rinaldi contro tutti (posti esauriti)

Sabato 7 Maggio: The Best of Champagne

Sabato 10 giugno: La Borgogna comune per comune: Meursault

3) serate informali un mercoledì su due, a tema, ma svagate. Da giugno quando si starà bene fuori.

mandatemi whatsapp se interessati 3485709792
giodiui
Messaggi: 619
Iscritto il: 14 set 2018 10:30
Località: Romagna
Contatta:

Re: Gruppo alcolico romagnolo?

Messaggioda giodiui » 20 apr 2022 08:21

Rimangono due posti per la degustazione champagne del 7 maggio.

senza spoilerare troppo, alcune delle bottiglie in degustazione. Il resto a sorpresa, dipende da cosa trovo nel giro che farò tra un paio di settimane. Rapporto partecipanti bottiglie sempre 1:1.

Arnaud Moreau, Brut Nature Grand Cru Arrakis

Michel Gonet, Coeur de Mesnil, Blanc de Blanc

Paul Sugot, Extra Brut Grand Cru Millésime 2008

Arnaud Moreau, Brut Nature Grand Cru Odyssée, Millésime 2005

Taisne Riocour, Millésime 2014
giodiui
Messaggi: 619
Iscritto il: 14 set 2018 10:30
Località: Romagna
Contatta:

Re: Gruppo alcolico romagnolo?

Messaggioda giodiui » 24 apr 2022 08:16

Immagine

Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine

Rinaldi contro tutti

Una degustazione epica, che si apre con uno champagne seguito da tre Langhe nebbiolo di ‘esordienti’ o quasi: il Nebiulin 2019 di Le More Bianche, il Langhe Nebbiolo 2019 di Stefano Occhetti, e il Langhe Nebbiolo 2019 di Paolo Giordano. Tre vini tra loro molto diversi, ma che servono a stabilire la linea di galleggiamento rispetto alla quale degustare i vini successivi.
ECP Alain Edouard Blanc de Blanc Extra Brut, solo da uve annata 2018. Citrico e fresco al naso, molto gessoso nell’attacco in bocca. All’inizio molto chiuso, si distende subito nel bicchiere proponendo un bell’allungo sapido.
Il Nebiulin, al solito, ha stregato tutti per la sua capacità di beva: immediato e complesso al tempo stesso, con al naso le note di china tipiche del Roero, e un tannino levigato come tessuto, anch’esso tipico dei terreni sabbiosi di queste zone.
Il Nebbiolo di Occhetti presenta una struttura leggermente più complessa. Forse meno espressivo in questo momento, e con un’ambizione di gittata maggiore, forse non perfettamente realizzata. Ma è solo la seconda annata prodotta, il ragazzo, che ha 32 anni, si farà.
Il Nebbiolo di Giordano marca vigorosamente lo stacco di terroir. Qui siamo a Castiglione Falletto, il naso è tutto giocato sui piccoli frutti scuri, con quella bella austerità tipica di Castiglione e Perno, e un tannino vibrante e austero che non infastidisce, ma ti ricorda prepotentemente dove siamo, e qual è la vocazione del nebbiolo.
Va subito osservato che questi tre vini pongono la barra qualitativa così in alto che la differenza con i ‘big’ della degustazione vera e propria si ridurrà spesso ad una vittoria di misura.

E veniamo alla degustazione vera e propria (fin qui abbiamo solo avvinato i bicchieri :mrgreen: ).
La formula prevedeva cinque batterie: per ciascuna annata, una bottiglia di Langhe Nebbiolo di Giuseppe Rinaldi, e una di un Langhe Nebbiolo stessa annata di uno ‘sfidante’. Tutti alla cieca
Ecco dunque le batterie e i giudizi.
2018: Giuseppe Rinaldi vs. Bartolo Mascarello. Qui il giudizio è stato netto e impietoso. Rinaldi batte Mascarello 8 a 2. Essendo tra quelli che hanno votato in minoranza mi permetto un minority report: Mascarello presenta un naso più fine, delicato, quasi sussurrato, ma in bocca è oggettivamente un po’ corto. Rinaldi ha più materia, maggiore dinamismo. Al mio gusto alla fine è un po’ stancante, quasi ripetitivo nelle sue note di china, erbe officinali, cola. Un marchio di fabbrica che ritroveremo in tutte le batterie. Resta che 8 su 10 lo hanno preferito.
2017: Giuseppe Rinaldi vs. Elio Sandri. Qui i giudizi si ribaltano: siamo 10 a 0 per Sandri. Malgrado una nota leggermente alcolica al naso, Sandri convince in assoluto per una complessità gustativa stratosferica: lungo, sapido, minerale. Belllissimo. Nessuno ha avuto dubbi.
2016: Giuseppe Rinaldi vs. Giuseppe Mascarello. Strana competizione questa, vinta di misura da Mascarello, ma senza grande entusiasmo. Rinaldi decisamente chiuso, Mascarello tutto in un superficiale display, indiscutibilmente buono ma un po’ finto, come artefatto. Buoni entrambi, ma i commensali hanno unanimemente rimpianto la bellezza della 2017. Più complessa, più intensa, più nebbioleggiante.
2015: Giuseppe Rinaldi vs. Giovanni Canonica. Rinaldi non bevibile causa tappo. Canonica ha sorpreso tutti per eleganza e distensione. Con Sandri, uno dei vini che hanno fatto l’unanimità. In sostituzione di Rinaldi, il Langhe Nebbiolo 2015 di Erik Bondonio. Vino più austero, lungo, profondo e cupo, ma di grande personalità. Forse poco valorizzato dal ruolo di ‘sostituto’, ma di grande valore. A questo punto abbiamo smesso di votare.
2013: Giuseppe Rinaldi vs. Barbaresco Cascina Roccalini. Nessuno dei due vini era probabilmente al meglio di sé, anche se Roccalini ha poi sfoderato una marcia in più nel bicchiere. Più cristallino, più autenticamente nebbiolo, con quella trama di fruttini rossi tipica di Barbaresco quando è al suo meglio. Un confronto interessante per vedere come, al di là delle denominazioni, il nebbiolo evolve nel tempo, poco importa quanto abbia soggiornato in botte o bottiglia.

Alcune riflessioni a margine di una degustazione intensa e divertente:
1. Rinaldi ha uno stile inconfondibile, nel bene e nel male lo riconosci sempre. Se vuoi giocare a ‘riconosci il produttore’, porta una bottiglia di Rinaldi, farai bella figura.
2. I giudizi dei critici sulle annate valgono quello che valgono, cioè poco: la 2016 è chiusa e chissà quando si aprirà, la 2017 dà grande e intensa soddisfazione. La 2018 bella, piaciuta a tutti, pronta e immediata. E non dovrebbe essere un difetto.
3. Il modesto differenziale qualitativo tra i vini dei giovani della prima batteria e quelli dei produttori consacrati ha sorpreso tutti. È confortante constatare che nonostante gli aumenti costanti dei prezzi, con un po’ di impegno nella ricerca si riesce ancora a bere straordinariamente bene per cifre sotto i 20 euro alla bottiglia.
4. Il nebbiolo invecchia bene, anche nella versione ‘Langhe Nebbiolo’. Ma questo lo sapevamo già.

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: ORSO85 e 144 ospiti