BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
Andyele
Messaggi: 5228
Iscritto il: 06 feb 2009 17:21
Località: Massa

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda Andyele » 10 feb 2020 15:40

A me amici francesi hanno parlato molto bene a Cornas di Domaine du Tunnel...io non l'ho mai provato? Qualcuno ha esperienze?
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1614
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 10 feb 2020 15:51

pycm, santenay premier cru les gravieres 2017 :) :) :) :)
lavora molto bene sulla parte estrattiva..vino giocato sull'agilità ma dispone anche di una discreta struttura..c'è della vaniglia? Si, ma è a corredo di un frutto croccante..il naso è variegato..in diversi momenti della bevuta vengono fuori diversi sentori fruttati..si spazia dalla Fragola al tamarindo e poi pesca e agrumi verdi, acqua di rose, un leggero tratto animale e poi e poi.. c'è da perdersi..bocca lievemente calda, snella, molto fresca, chiude con un'accennata sensazione piccante..persistenza lunga un sogno....si fa davvero fatica a segnarsi proprio tutto...
Lorenzo
Nexus1990
Messaggi: 552
Iscritto il: 23 feb 2019 23:33

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda Nexus1990 » 10 feb 2020 16:13

Weekend abbastanza beverino :D
Chianti classico I Fabbri Terra di Lamole 2012
Profilo abbastanza rustico, tannino levigato, buona struttura. Buono ma nessun salto dalla sedia
BDM Lambardi 2010
Avevo bevuto il 2013 e mi aveva lasciato un buon ricordo, ma di un Brunello un po’ atipico, dal profilo quasi chiantigiano per schiettezza. Questo invece è più ricco ed elegante, sarà l’annata, saranno quei 3 anni di bottiglia, ma l’ho goduto di più, uno dei bestbuy per rapporto qualità/prezzo.
Inferno Rainoldi 2011
Valtellinese fino al midollo: agrumi molto intensi, bella aciditá, la beva è come un tappeto che si srotola.
Barbaresco Produttori Ovello 2009
Inizialmente un po’ arcigno, poi la pelle e il cuoio si arricchiscono di pepe e di una nota fruttosa abbastanza dolce, forse ciliegia. In bocca tannino scalpitante, sorso però più morbido che al naso, con note di cioccolato, con il tempo un po’ di vaniglia, poi anice. Persistente ma forse un po’ sfocato.
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 8200
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda zampaflex » 10 feb 2020 16:42

Alberto ha scritto:
zampaflex ha scritto:Per non dire delle produzioni minori ma emergenti in Cote Rotie ... Sorrel

Fa anche CR? :roll:


Si, apposta per me :lol:
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 8200
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda zampaflex » 10 feb 2020 16:43

Andyele ha scritto:A me amici francesi hanno parlato molto bene a Cornas di Domaine du Tunnel...io non l'ho mai provato? Qualcuno ha esperienze?


Preso ma non ancora aperto. Anche io ne ho letto bene presso i cugini, pare sia in crescita.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 12371
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda Alberto » 10 feb 2020 18:35

zampaflex ha scritto:
Alberto ha scritto:
zampaflex ha scritto:Per non dire delle produzioni minori ma emergenti in Cote Rotie ... Sorrel

Fa anche CR? :roll:


Si, apposta per me :lol:

Dopo il Kurni VV, un altro vino farl...ehm..."virtuale" :mrgreen: : il Cote-Rotie "Clos Lucien" di Sorrel. :D
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 8200
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda zampaflex » 10 feb 2020 18:54

Alberto ha scritto:
zampaflex ha scritto:
Alberto ha scritto:
zampaflex ha scritto:Per non dire delle produzioni minori ma emergenti in Cote Rotie ... Sorrel

Fa anche CR? :roll:


Si, apposta per me :lol:

Dopo il Kurni VV, un altro vino farl...ehm..."virtuale" :mrgreen: : il Cote-Rotie "Clos Lucien" di Sorrel. :D


Ma il Kurni VV l'ho bevuto, questo devo ancora farmelo imbottigliare 8)
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 12371
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda Alberto » 10 feb 2020 22:21

Valpolicella Classico, Manara, 2017 (12,5%)
Il Valpolicella d'annata come dev'essere, umile, concreto, cordiale*, tutto fiori blu al naso ed una ciliegia nitidissima e ultra- classica in bocca, netto in chiusura, leggiadro. Semplicetto?** Forse, non sempre la complessità è un requisito essenziale per godere di un vino.
A proposito...ha tenuto testa, grazie all'acidità spiccata, a dei medaglioni di filetto di maiale al pepe verde.

*cit.: Ernest Hemingway

**cit.: Franc Bosquets...forse... :wink: :D
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
pipinello
Messaggi: 563
Iscritto il: 28 apr 2009 16:27

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda pipinello » 11 feb 2020 00:06

Alberto ha scritto:Valpolicella Classico, Manara, 2017 (12,5%)
Il Valpolicella d'annata come dev'essere, umile, concreto, cordiale*, tutto fiori blu al naso ed una ciliegia nitidissima e ultra- classica in bocca, netto in chiusura, leggiadro. Semplicetto?** Forse, non sempre la complessità è un requisito essenziale per godere di un vino.
A proposito...ha tenuto testa, grazie all'acidità spiccata, a dei medaglioni di filetto di maiale al pepe verde.

*cit.: Ernest Hemingway

**cit.: Franc Bosquets...forse... :wink: :D


Il descrittore fiori blu non riesco proprio a inquadrarlo. Anche perché quei pochi che mi vengono in mente (genziana, ortensia, borragine) mi paiono avere profumi molto dissimili fra di loro.
D'altronde i descrittori di "genere" mi hanno sempre lasciato molto freddo...frutta bianca? Ma quale? Pera, mela, pesca bianca, banana? Frutti rossi? Peggio ancora...
Va beh sulla mineralità mi taccio perché davvero lì si entra nel regno della Fede.
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4233
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda Wineduck » 11 feb 2020 00:47

pipinello ha scritto:
Alberto ha scritto:Valpolicella Classico, Manara, 2017 (12,5%)
Il Valpolicella d'annata come dev'essere, umile, concreto, cordiale*, tutto fiori blu al naso ed una ciliegia nitidissima e ultra- classica in bocca, netto in chiusura, leggiadro. Semplicetto?** Forse, non sempre la complessità è un requisito essenziale per godere di un vino.
A proposito...ha tenuto testa, grazie all'acidità spiccata, a dei medaglioni di filetto di maiale al pepe verde.

*cit.: Ernest Hemingway

**cit.: Franc Bosquets...forse... :wink: :D


Il descrittore fiori blu non riesco proprio a inquadrarlo. Anche perché quei pochi che mi vengono in mente (genziana, ortensia, borragine) mi paiono avere profumi molto dissimili fra di loro.
D'altronde i descrittori di "genere" mi hanno sempre lasciato molto freddo...frutta bianca? Ma quale? Pera, mela, pesca bianca, banana? Frutti rossi? Peggio ancora...
Va beh sulla mineralità mi taccio perché davvero lì si entra nel regno della Fede.


Come se i descrittori avessero una qualunque importanza nel delineare un vino! roba da corsi per Sommelier.... :roll:
"Sperare è rischiare di essere delusi. Provare è rischiare di fallire. Rischiare è una necessità. Solo chi osa rischiare è veramente libero."
A. Merini


follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
pipinello
Messaggi: 563
Iscritto il: 28 apr 2009 16:27

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda pipinello » 11 feb 2020 11:15

Wineduck ha scritto:
pipinello ha scritto:
Alberto ha scritto:Valpolicella Classico, Manara, 2017 (12,5%)
Il Valpolicella d'annata come dev'essere, umile, concreto, cordiale*, tutto fiori blu al naso ed una ciliegia nitidissima e ultra- classica in bocca, netto in chiusura, leggiadro. Semplicetto?** Forse, non sempre la complessità è un requisito essenziale per godere di un vino.
A proposito...ha tenuto testa, grazie all'acidità spiccata, a dei medaglioni di filetto di maiale al pepe verde.

*cit.: Ernest Hemingway

**cit.: Franc Bosquets...forse... :wink: :D


Il descrittore fiori blu non riesco proprio a inquadrarlo. Anche perché quei pochi che mi vengono in mente (genziana, ortensia, borragine) mi paiono avere profumi molto dissimili fra di loro.
D'altronde i descrittori di "genere" mi hanno sempre lasciato molto freddo...frutta bianca? Ma quale? Pera, mela, pesca bianca, banana? Frutti rossi? Peggio ancora...
Va beh sulla mineralità mi taccio perché davvero lì si entra nel regno della Fede.


Come se i descrittori avessero una qualunque importanza nel delineare un vino! roba da corsi per Sommelier.... :roll:


...roba da corsi AIS o, anche, da riviste/siti di settore, che muovono qualche miliardo di euro l'anno di acquisti.
Posso anche essere d'accordo con te, ma forse sarebbe ora di chiedersi (parafrasando un meraviglioso racconto di Carver) "di cosa parliamo quando parliamo di vino"?
Avatar utente
la_crota1925
Messaggi: 2725
Iscritto il: 06 giu 2007 19:48
Località: ex città delle palme ora paradiso del punteruolo rosso

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda la_crota1925 » 11 feb 2020 12:43

Barolo Monprivato 1996 - al naso petali di rose, frutti rossi, ciliegie e catrame (in seconda battuta viene fuori la liquirizia).
Tannini asciutti e ben integrati, ancora una buona acidità. Finale lungo. Ottimo vino completo di tutto ciò che mi aspetto da un nebbiolo.
Chateau Montrose 1997 - nonostante l'annata media si è rilevato un buon bordeaux classico. al naso spiccavano frutta matura, sigaro e polvere da sparo. i tannini erano perfettamente risoluti. Finale non troppo lungo. Vino piacevole e agile preso al culmine della sua salita evolutiva.
Chateau la Mission Haut Brion 1995 - naso terroso, ciliegia, prugna e tabacco. Di medio corpo con ancora una buona acidità. Finale lungo, ampio e armonico. Forse un pò leggero rispetto ad altre annate.
spedizione al ricevimento del pagamento.
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1614
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 11 feb 2020 14:50

trebbiano valentini 2013
buono buono buonerrimo, ma ho avuto la sensazione che fosse un pochino troppo stanco per la super annata che è..indendiamoci: meraviglioso né, fiori bianchi, tratti vegetali (un po cotti forse?),sale, balsamico, bocca precisa, pulita, lunga, e giustamente ancora un po compressa, ma di certo simmetrica e coerente col naso..eppure ho avvertito qualcosa che non mi tornava..non è che l'abbiamo sopravvalutata un tantinello st'annata?..qualcuno bevendola di recente ha avuto la mia stessa impressione?
Lorenzo
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1614
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 11 feb 2020 14:56

pipinello ha scritto:
Alberto ha scritto:Valpolicella Classico, Manara, 2017 (12,5%)
Il Valpolicella d'annata come dev'essere, umile, concreto, cordiale*, tutto fiori blu al naso ed una ciliegia nitidissima e ultra- classica in bocca, netto in chiusura, leggiadro. Semplicetto?** Forse, non sempre la complessità è un requisito essenziale per godere di un vino.
A proposito...ha tenuto testa, grazie all'acidità spiccata, a dei medaglioni di filetto di maiale al pepe verde.

*cit.: Ernest Hemingway

**cit.: Franc Bosquets...forse... :wink: :D


Il descrittore fiori blu non riesco proprio a inquadrarlo. Anche perché quei pochi che mi vengono in mente (genziana, ortensia, borragine) mi paiono avere profumi molto dissimili fra di loro.
D'altronde i descrittori di "genere" mi hanno sempre lasciato molto freddo...frutta bianca? Ma quale? Pera, mela, pesca bianca, banana? Frutti rossi? Peggio ancora...
Va beh sulla mineralità mi taccio perché davvero lì si entra nel regno della Fede.


Gardini in uno dei suoi video afferma che si tratta di una sensazione tattile..mistero della fede
Lorenzo
Nexus1990
Messaggi: 552
Iscritto il: 23 feb 2019 23:33

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda Nexus1990 » 11 feb 2020 15:20

la_crota1925 ha scritto:Barolo Monprivato 1996 - al naso petali di rose, frutti rossi, ciliegie e catrame (in seconda battuta viene fuori la liquirizia).
Tannini asciutti e ben integrati, ancora una buona acidità. Finale lungo. Ottimo vino completo di tutto ciò che mi aspetto da un nebbiolo.
Chateau Montrose 1997 - nonostante l'annata media si è rilevato un buon bordeaux classico. al naso spiccavano frutta matura, sigaro e polvere da sparo. i tannini erano perfettamente risoluti. Finale non troppo lungo. Vino piacevole e agile preso al culmine della sua salita evolutiva.
Chateau la Mission Haut Brion 1995 - naso terroso, ciliegia, prugna e tabacco. Di medio corpo con ancora una buona acidità. Finale lungo, ampio e armonico. Forse un pò leggero rispetto ad altre annate.

L’ultima volta che ho osato insinuare che l’acidità possa diminuire con il tempo mi hanno bacchettato duramente... :mrgreen: :mrgreen:
Ma allora si può sapere? Con il tempo l’acidità diminuisce o no?
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2918
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda Ludi » 11 feb 2020 15:32

Andyele ha scritto:A me amici francesi hanno parlato molto bene a Cornas di Domaine du Tunnel...io non l'ho mai provato? Qualcuno ha esperienze?


buono, specialmente il Vin NOir; non al'altezza dei grandi, però.
Avatar utente
la_crota1925
Messaggi: 2725
Iscritto il: 06 giu 2007 19:48
Località: ex città delle palme ora paradiso del punteruolo rosso

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda la_crota1925 » 11 feb 2020 17:27

Nexus1990 ha scritto:
la_crota1925 ha scritto:Barolo Monprivato 1996 - ancora una buona acidità.

L’ultima volta che ho osato insinuare che l’acidità possa diminuire con il tempo mi hanno bacchettato duramente... :mrgreen: :mrgreen:
Ma allora si può sapere? Con il tempo l’acidità diminuisce o no?

bisognerebbe che intervenisse qualche chimico che bazzica il forum. in un trattato di analisi del vino, lessi che con ('invecchiamento in genere l'acidità totale diminuisce per precipitazione del tartrato acido e per fermentazione malolattica (all'acido malico che é un biacido si sostituisce infatti l'acido lattico che é un monoacido). Bisogna però tener presente che contemporaneamente l'acido citrico può essere fermentato in acido acetico.
spedizione al ricevimento del pagamento.
Nexus1990
Messaggi: 552
Iscritto il: 23 feb 2019 23:33

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda Nexus1990 » 11 feb 2020 17:35

la_crota1925 ha scritto:
Nexus1990 ha scritto:
la_crota1925 ha scritto:Barolo Monprivato 1996 - ancora una buona acidità.

L’ultima volta che ho osato insinuare che l’acidità possa diminuire con il tempo mi hanno bacchettato duramente... :mrgreen: :mrgreen:
Ma allora si può sapere? Con il tempo l’acidità diminuisce o no?

bisognerebbe che intervenisse qualche chimico che bazzica il forum. in un trattato di analisi del vino, lessi che con ('invecchiamento in genere l'acidità totale diminuisce per precipitazione del tartrato acido e per fermentazione malolattica (all'acido malico che é un biacido si sostituisce infatti l'acido lattico che é un monoacido). Bisogna però tener presente che contemporaneamente l'acido citrico può essere fermentato in acido acetico.

Grazie mille, nel frattempo ho anche aperto un topic dedicato :D
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 8200
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda zampaflex » 11 feb 2020 18:58

la_crota1925 ha scritto:
Nexus1990 ha scritto:
la_crota1925 ha scritto:Barolo Monprivato 1996 - ancora una buona acidità.

L’ultima volta che ho osato insinuare che l’acidità possa diminuire con il tempo mi hanno bacchettato duramente... :mrgreen: :mrgreen:
Ma allora si può sapere? Con il tempo l’acidità diminuisce o no?

bisognerebbe che intervenisse qualche chimico che bazzica il forum. in un trattato di analisi del vino, lessi che con l'invecchiamento in genere l'acidità totale diminuisce per precipitazione del tartrato acido e per fermentazione malolattica (all'acido malico che é un biacido si sostituisce infatti l'acido lattico che é un monoacido). Bisogna però tener presente che contemporaneamente l'acido citrico può essere fermentato in acido acetico.


Da quel poco di chimica che mi ricordo, acido + base = sale + avanzi; quindi il tartrato (sale, di solito di potassio), creandosi e precipitando, porta con sé la riduzione dell'acidità fissa.
Si crea però a volte al palato un effetto opposto: la spoliazione degli estratti secchi ad opera di questi fenomeni chimici, oltre che della progressiva trasformazione dei tannini, sfina il vino lasciando l'acidità residua con meno materia a bilanciarla dal punto di vista organolettico.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 12607
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda l'oste » 11 feb 2020 19:21

zampaflex ha scritto:
la_crota1925 ha scritto:
Nexus1990 ha scritto:
la_crota1925 ha scritto:Barolo Monprivato 1996 - ancora una buona acidità.

L’ultima volta che ho osato insinuare che l’acidità possa diminuire con il tempo mi hanno bacchettato duramente... :mrgreen: :mrgreen:
Ma allora si può sapere? Con il tempo l’acidità diminuisce o no?

bisognerebbe che intervenisse qualche chimico che bazzica il forum. in un trattato di analisi del vino, lessi che con l'invecchiamento in genere l'acidità totale diminuisce per precipitazione del tartrato acido e per fermentazione malolattica (all'acido malico che é un biacido si sostituisce infatti l'acido lattico che é un monoacido). Bisogna però tener presente che contemporaneamente l'acido citrico può essere fermentato in acido acetico.


Da quel poco di chimica che mi ricordo, acido + base = sale + avanzi; quindi il tartrato (sale, di solito di potassio), creandosi e precipitando, porta con sé la riduzione dell'acidità fissa.
Si crea però a volte al palato un effetto opposto: la spoliazione degli estratti secchi ad opera di questi fenomeni chimici, oltre che della progressiva trasformazione dei tannini, sfina il vino lasciando l'acidità residua con meno materia a bilanciarla dal punto di vista organolettico.

Visto che si parla di nebbiolo, non vorrei si confondesse l'aciditá (che fino a quando il vino decade quella è e resta) con il tannino che invece il tempo arrotonda, addomestica. La sensazione palatale può sembrare simile, soprattutto nei nebbiolo giovani, secondo me vista la scarsa dote di aciditá del vitigno la differenza col tannino si può capire mettendo vicini nebbiolo dello stesso produttore ma con un ventennio di distanza, si percepisce anche in parte nella deglutizione con quel senso di astringenza, di "verde", amarognolo (tannino).
My 2 cents.
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8701
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda arnaldo » 11 feb 2020 19:34

la_crota1925 ha scritto:Chateau Montrose 1997 - nonostante l'annata media si è rilevato un buon bordeaux classico. al naso spiccavano frutta matura, sigaro e polvere da sparo. i tannini erano perfettamente risoluti. Finale non troppo lungo. Vino piacevole e agile preso al culmine della sua salita evolutiva.
.


altro che media. annata 97 a Bordeaux e' definita PESSIMA. quindi se è cosi' direi molto bene, conta sempre il manico.
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
bpdino
Messaggi: 1903
Iscritto il: 06 giu 2007 11:04
Località: Roma

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda bpdino » 11 feb 2020 22:35

Alberto ha scritto:
zampaflex ha scritto:
Alberto ha scritto:
zampaflex ha scritto:Per non dire delle produzioni minori ma emergenti in Cote Rotie ... Sorrel

Fa anche CR? :roll:


Si, apposta per me :lol:

Dopo il Kurni VV, un altro vino farl...ehm..."virtuale" :mrgreen: : il Cote-Rotie "Clos Lucien" di Sorrel. :D

Scusa una curiosità: perché dici che il Kurni VV è un vino farò... “virtuale”? A me lo stesso Casolanetti in quel di Cupra diversi anni fa mi disse che lo imbottigliava solo per “una” persona...
Hai altre info?
Bernardo
e-mail: bernardo.pancione@gmail.com
Utente "vecchio" Forum dal 20.Feb.2003
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 12371
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda Alberto » 11 feb 2020 23:25

bpdino ha scritto:
Alberto ha scritto:
zampaflex ha scritto:
Alberto ha scritto:
zampaflex ha scritto:Per non dire delle produzioni minori ma emergenti in Cote Rotie ... Sorrel

Fa anche CR? :roll:


Si, apposta per me :lol:

Dopo il Kurni VV, un altro vino farl...ehm..."virtuale" :mrgreen: : il Cote-Rotie "Clos Lucien" di Sorrel. :D

Scusa una curiosità: perché dici che il Kurni VV è un vino farò... “virtuale”? A me lo stesso Casolanetti in quel di Cupra diversi anni fa mi disse che lo imbottigliava solo per “una” persona...
Hai altre info?

No...era soltanto un amo buttato lì per vedere se l'"una persona" abboccava all'esca... :wink: :lol:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
vinogodi
Messaggi: 29050
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda vinogodi » 12 feb 2020 08:38

Alberto ha scritto:
bpdino ha scritto:
Alberto ha scritto:
zampaflex ha scritto:
Alberto ha scritto:Fa anche CR? :roll:


Si, apposta per me :lol:

Dopo il Kurni VV, un altro vino farl...ehm..."virtuale" :mrgreen: : il Cote-Rotie "Clos Lucien" di Sorrel. :D

Scusa una curiosità: perché dici che il Kurni VV è un vino farò... “virtuale”? A me lo stesso Casolanetti in quel di Cupra diversi anni fa mi disse che lo imbottigliava solo per “una” persona...
Hai altre info?

No...era soltanto un amo buttato lì per vedere se l'"una persona" abboccava all'esca... :wink: :lol:
...tranquillo , sai quante ne sento e leggo di *** ... ahem ... allusioni velate sul tema? ...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
eno
Messaggi: 2218
Iscritto il: 08 giu 2007 23:58

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda eno » 12 feb 2020 15:15

arnaldo ha scritto:
la_crota1925 ha scritto:Chateau Montrose 1997 -
.


altro che media. annata 97 a Bordeaux e' definita PESSIMA. quindi se è cosi' direi molto bene, conta sempre il manico.



Infatti... Pure Canon La Gaffaliere 97 mi ha stupito, in positivo

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Dottordivino, md78d, Nexus1990 e 9 ospiti