Presentazione + Consiglio Cantina

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Pietro17
Messaggi: 2
Iscritto il: 06 gen 2020 21:51

Presentazione + Consiglio Cantina

Messaggioda Pietro17 » 07 gen 2020 16:02

Buongiorno a tutti,

mi chiamo Pietro e questo è il mio primo messaggio sul forum.
Sono un neofita del vino che da circa un annetto ha iniziato ad abbinare alle zingarate in giro per il bel paese visite di cantine ed acquisti di vini rossi interessanti.
Ho 28 anni e sono di Milano: piacere a tutti!

Come primo messaggio mi sembra a dir poco azzeccato chiedere qualche consiglio sulla cantina, indispensabile amico di ogni appassionato.
Infatti, mi ritrovo a dover decidere quale cantina usare per conservare i vini tra due differenti possibilità:
1) cantina fuori Milano di una antica villa, temperatura minima registrata invernale 7.5 gradi, umidità media invernale 70-80%, ricircolo d'aria ottimo (fin troppo, temo cali di temperatura in condizioni di freddo eccezionale), pulizia ottima
2) cantina di un antico palazzo in centro città di Milano, temperatura minima registrata invernale 12 gradi, umidità media invernale 40-50%, ricircolo d'aria minimo, cantina MOLTO polverosa (respirando da accucciati dà fastidio al naso da quanto è polverosa)
Non ho ancora mio malgrado i dati estivi per poter essere certo che la temperatura non superi circa 20 gradi e che l'umidità rimanga accettabile. Tuttavia, sono quasi sicuro che entrambe rimangano sotto i 20 gradi (entrambe le cantine hanno mura ciclopiche e sono qualche metro sotto terra).
La mia scelta ideale sarebbe la prima ma temo che i 7.5 gradi siano troppo bassi ed, inoltre, temo un possibile shock termico dato da un freddo "straordinario".
La seconda cantina, che andrebbe ripulita data l'eccessiva "polverosità" (un eccessivo livello di polvere rovina il vino a lungo andare corretto'?), è meno umida e probabilmente più calda d'estate ma di sicuro più adatta in termini di temperatura invernale.
Ultimi dati:
- non vorrei ricorrere ad un umidificatore/condizionatore a meno che non sia ASSOLUTAMENTE necessario
- vorrei creare una cantina che più si adegui a quella "ideale", senza avere in mente 2,5,10,20 anni di tenuta come obbiettivo specifico

Cosa mi consigliate?
Se ho fatto errori di qualsiasi sorta fatemi notare tutto, critiche accettate ben volentieri :).

Grazie,
Pietro
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1598
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: Presentazione + Consiglio Cantina

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 07 gen 2020 16:34

Pietro17 ha scritto:Buongiorno a tutti,

mi chiamo Pietro e questo è il mio primo messaggio sul forum.
Sono un neofita del vino che da circa un annetto ha iniziato ad abbinare alle zingarate in giro per il bel paese visite di cantine ed acquisti di vini rossi interessanti.
Ho 28 anni e sono di Milano: piacere a tutti!

Come primo messaggio mi sembra a dir poco azzeccato chiedere qualche consiglio sulla cantina, indispensabile amico di ogni appassionato.
Infatti, mi ritrovo a dover decidere quale cantina usare per conservare i vini tra due differenti possibilità:
1) cantina fuori Milano di una antica villa, temperatura minima registrata invernale 7.5 gradi, umidità media invernale 70-80%, ricircolo d'aria ottimo (fin troppo, temo cali di temperatura in condizioni di freddo eccezionale), pulizia ottima
2) cantina di un antico palazzo in centro città di Milano, temperatura minima registrata invernale 12 gradi, umidità media invernale 40-50%, ricircolo d'aria minimo, cantina MOLTO polverosa (respirando da accucciati dà fastidio al naso da quanto è polverosa)
Non ho ancora mio malgrado i dati estivi per poter essere certo che la temperatura non superi circa 20 gradi e che l'umidità rimanga accettabile. Tuttavia, sono quasi sicuro che entrambe rimangano sotto i 20 gradi (entrambe le cantine hanno mura ciclopiche e sono qualche metro sotto terra).
La mia scelta ideale sarebbe la prima ma temo che i 7.5 gradi siano troppo bassi ed, inoltre, temo un possibile shock termico dato da un freddo "straordinario".
La seconda cantina, che andrebbe ripulita data l'eccessiva "polverosità" (un eccessivo livello di polvere rovina il vino a lungo andare corretto'?), è meno umida e probabilmente più calda d'estate ma di sicuro più adatta in termini di temperatura invernale.
Ultimi dati:
- non vorrei ricorrere ad un umidificatore/condizionatore a meno che non sia ASSOLUTAMENTE necessario
- vorrei creare una cantina che più si adegui a quella "ideale", senza avere in mente 2,5,10,20 anni di tenuta come obbiettivo specifico

Cosa mi consigliate?
Se ho fatto errori di qualsiasi sorta fatemi notare tutto, critiche accettate ben volentieri :).

Grazie,
Pietro


benvenuto!
non ho capito per quale motivo la polvere dovrebbe rovinare il vino..ad ogni modo 7,5 gradi sono troppo pochi..il rischio di precipitazione dei sali credo sia concreto..io sceglierei la seconda opzione..12-20 gradi è molto buono come forbice (mi sembra strano però che una cantina naturale a milano arrivi d'estate a non superare i 20 gradi..(forse è particolarmente profonda?) 40-50% di umidità è bassina ma puoi sempre mettere in atto qualche sistema della nonna (vasche d'acqua con sabbia) per far salire l'umidità
Lorenzo
vinogodi
Messaggi: 28920
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Presentazione + Consiglio Cantina

Messaggioda vinogodi » 07 gen 2020 17:07

...per ora ,un caldo benvenuto. Da appassionato , in cerca di appassionati , spero tu rimanga per discutere di vino .
Cantina ideale per invecchiamento secolare dei vini adeguati:
- 12/14 gradi costanti 24 ore su 24 per 365 gg all'anno
- Buio
- Umidità 75 - 85%
- Lontano da direttrici di traffico, perché le vibrazioni ,seppur minime ma continue, accelerano le reazioni biochimiche (e chimiche) con danni irreversibili e irreparabili a lunga scadenza

Cantina accettabile per invecchiamento medio dei vini adatti a tale scopo:
- 10/20 gradi di temperatura ambiente con scarse escursioni giornaliere (solo stagionali)
- Umidità 65 - 90% (a 90% di umidità le etichette tendono a rovinarsi nel lungo periodo)
- Buio
- Idem per le vibrazioni

Cantina sufficiente per invecchiamento relativo del vino (entro 10 anni ) dove , come al solito , le tipologie devono essere adatte:
- punte invernali di 8/9 gradi ed estive di 22/23 gradi
- Umidità 65-90%
- Buio
- Vibrazioni anche vicino ad una strada trafficata ma evitare prossimità di aeroporti o linee ferroviarie

PS: nel terzo caso , OK anche cantinette climatizzate in alternativa , salvo tu non abbia qualche migliaia di bottiglie che ti verrebbero a costare 'na cifra spropositata
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Pietro17
Messaggi: 2
Iscritto il: 06 gen 2020 21:51

Re: Presentazione + Consiglio Cantina

Messaggioda Pietro17 » 07 gen 2020 17:55

benvenuto!
non ho capito per quale motivo la polvere dovrebbe rovinare il vino..ad ogni modo 7,5 gradi sono troppo pochi..il rischio di precipitazione dei sali credo sia concreto..io sceglierei la seconda opzione..12-20 gradi è molto buono come forbice (mi sembra strano però che una cantina naturale a milano arrivi d'estate a non superare i 20 gradi..(forse è particolarmente profonda?) 40-50% di umidità è bassina ma puoi sempre mettere in atto qualche sistema della nonna (vasche d'acqua con sabbia) per far salire l'umidità


Grazie del consiglio! Per la polvere, io intendo un sacco di "particelle" in volo che data l'aria stagnante sono in concentrazione piuttosto elevata ma che non puzzano. Con il passare degli anni non rischiano di penetrare in qualche modo il tappo? in ogni caso, la dovrei pulire perchè così non è godibile per il sottoscritto :).

...per ora ,un caldo benvenuto. Da appassionato , in cerca di appassionati , spero tu rimanga per discutere di vino .
Cantina ideale per invecchiamento secolare dei vini adeguati:
- 12/14 gradi costanti 24 ore su 24 per 365 gg all'anno
- Buio
- Umidità 75 - 85%
- Lontano da direttrici di traffico, perché le vibrazioni ,seppur minime ma continue, accelerano le reazioni biochimiche (e chimiche) con danni irreversibili e irreparabili a lunga scadenza

Cantina accettabile per invecchiamento medio dei vini adatti a tale scopo:
- 10/20 gradi di temperatura ambiente con scarse escursioni giornaliere (solo stagionali)
- Umidità 65 - 90% (a 90% di umidità le etichette tendono a rovinarsi nel lungo periodo)
- Buio
- Idem per le vibrazioni

Cantina sufficiente per invecchiamento relativo del vino (entro 10 anni ) dove , come al solito , le tipologie devono essere adatte:
- punte invernali di 8/9 gradi ed estive di 22/23 gradi
- Umidità 65-90%
- Buio
- Vibrazioni anche vicino ad una strada trafficata ma evitare prossimità di aeroporti o linee ferroviarie

PS: nel terzo caso , OK anche cantinette climatizzate in alternativa , salvo tu non abbia qualche migliaia di bottiglie che ti verrebbero a costare 'na cifra spropositata


Mi piacerebbe arrivare alla seconda categoria! Mi devo un po' ingegnare per aumentare l'umidità e controllare la temperatura massima d'estate con la cantina di Milano. Vi terrò aggiornati!

Se ci fossero altri consigli, ben venga.

Pietro
MarcelloR
Messaggi: 22
Iscritto il: 22 gen 2018 12:35

Re: Presentazione + Consiglio Cantina

Messaggioda MarcelloR » 07 gen 2020 18:43

Pietro17 ha scritto:
benvenuto!
non ho capito per quale motivo la polvere dovrebbe rovinare il vino..ad ogni modo 7,5 gradi sono troppo pochi..il rischio di precipitazione dei sali credo sia concreto..io sceglierei la seconda opzione..12-20 gradi è molto buono come forbice (mi sembra strano però che una cantina naturale a milano arrivi d'estate a non superare i 20 gradi..(forse è particolarmente profonda?) 40-50% di umidità è bassina ma puoi sempre mettere in atto qualche sistema della nonna (vasche d'acqua con sabbia) per far salire l'umidità


Grazie del consiglio! Per la polvere, io intendo un sacco di "particelle" in volo che data l'aria stagnante sono in concentrazione piuttosto elevata ma che non puzzano. Con il passare degli anni non rischiano di penetrare in qualche modo il tappo? in ogni caso, la dovrei pulire perchè così non è godibile per il sottoscritto :).

...per ora ,un caldo benvenuto. Da appassionato , in cerca di appassionati , spero tu rimanga per discutere di vino .
Cantina ideale per invecchiamento secolare dei vini adeguati:
- 12/14 gradi costanti 24 ore su 24 per 365 gg all'anno
- Buio
- Umidità 75 - 85%
- Lontano da direttrici di traffico, perché le vibrazioni ,seppur minime ma continue, accelerano le reazioni biochimiche (e chimiche) con danni irreversibili e irreparabili a lunga scadenza

Cantina accettabile per invecchiamento medio dei vini adatti a tale scopo:
- 10/20 gradi di temperatura ambiente con scarse escursioni giornaliere (solo stagionali)
- Umidità 65 - 90% (a 90% di umidità le etichette tendono a rovinarsi nel lungo periodo)
- Buio
- Idem per le vibrazioni

Cantina sufficiente per invecchiamento relativo del vino (entro 10 anni ) dove , come al solito , le tipologie devono essere adatte:
- punte invernali di 8/9 gradi ed estive di 22/23 gradi
- Umidità 65-90%
- Buio
- Vibrazioni anche vicino ad una strada trafficata ma evitare prossimità di aeroporti o linee ferroviarie

PS: nel terzo caso , OK anche cantinette climatizzate in alternativa , salvo tu non abbia qualche migliaia di bottiglie che ti verrebbero a costare 'na cifra spropositata


Mi piacerebbe arrivare alla seconda categoria! Mi devo un po' ingegnare per aumentare l'umidità e controllare la temperatura massima d'estate con la cantina di Milano. Vi terrò aggiornati!

Se ci fossero altri consigli, ben venga.

Pietro



...io ho una cantina del tipo 3. Per l'umidità non avrai problemi, io riesco ad aumentarla con acqua e sabbia, specialmente nei mesi invernali; in quelli estivi l'umidità è già alta di suo.
Invece non riesco ad abbassare di un paio di gradi i valori massimi in estate, ho provato con delle lastre isolanti sul soffitto ma senza grandi risultati...qualcuno ha delle idee? Visto che non ho presa di corrente in cantina......
Luca90
Messaggi: 296
Iscritto il: 10 mag 2018 17:39
Località: Novarese

Re: Presentazione + Consiglio Cantina

Messaggioda Luca90 » 07 gen 2020 18:47

MarcelloR ha scritto:
Pietro17 ha scritto:
benvenuto!
non ho capito per quale motivo la polvere dovrebbe rovinare il vino..ad ogni modo 7,5 gradi sono troppo pochi..il rischio di precipitazione dei sali credo sia concreto..io sceglierei la seconda opzione..12-20 gradi è molto buono come forbice (mi sembra strano però che una cantina naturale a milano arrivi d'estate a non superare i 20 gradi..(forse è particolarmente profonda?) 40-50% di umidità è bassina ma puoi sempre mettere in atto qualche sistema della nonna (vasche d'acqua con sabbia) per far salire l'umidità


Grazie del consiglio! Per la polvere, io intendo un sacco di "particelle" in volo che data l'aria stagnante sono in concentrazione piuttosto elevata ma che non puzzano. Con il passare degli anni non rischiano di penetrare in qualche modo il tappo? in ogni caso, la dovrei pulire perchè così non è godibile per il sottoscritto :).

...per ora ,un caldo benvenuto. Da appassionato , in cerca di appassionati , spero tu rimanga per discutere di vino .
Cantina ideale per invecchiamento secolare dei vini adeguati:
- 12/14 gradi costanti 24 ore su 24 per 365 gg all'anno
- Buio
- Umidità 75 - 85%
- Lontano da direttrici di traffico, perché le vibrazioni ,seppur minime ma continue, accelerano le reazioni biochimiche (e chimiche) con danni irreversibili e irreparabili a lunga scadenza

Cantina accettabile per invecchiamento medio dei vini adatti a tale scopo:
- 10/20 gradi di temperatura ambiente con scarse escursioni giornaliere (solo stagionali)
- Umidità 65 - 90% (a 90% di umidità le etichette tendono a rovinarsi nel lungo periodo)
- Buio
- Idem per le vibrazioni

Cantina sufficiente per invecchiamento relativo del vino (entro 10 anni ) dove , come al solito , le tipologie devono essere adatte:
- punte invernali di 8/9 gradi ed estive di 22/23 gradi
- Umidità 65-90%
- Buio
- Vibrazioni anche vicino ad una strada trafficata ma evitare prossimità di aeroporti o linee ferroviarie

PS: nel terzo caso , OK anche cantinette climatizzate in alternativa , salvo tu non abbia qualche migliaia di bottiglie che ti verrebbero a costare 'na cifra spropositata


Mi piacerebbe arrivare alla seconda categoria! Mi devo un po' ingegnare per aumentare l'umidità e controllare la temperatura massima d'estate con la cantina di Milano. Vi terrò aggiornati!

Se ci fossero altri consigli, ben venga.

Pietro



...io ho una cantina del tipo 3. Per l'umidità non avrai problemi, io riesco ad aumentarla con acqua e sabbia, specialmente nei mesi invernali; in quelli estivi l'umidità è già alta di suo.
Invece non riesco ad abbassare di un paio di gradi i valori massimi in estate, ho provato con delle lastre isolanti sul soffitto ma senza grandi risultati...qualcuno ha delle idee? Visto che non ho presa di corrente in cantina......


Dipende da dove è situata e com'è la cantina.. Prova a isolare anche le pareti se sono sottili, soprattutto se la cantina non è interrata, controlla porta e finestre. Eventualmente anche il pavimento, ripeto dipende da dove è situata. Secondo me con un buon isolamento si possono tranquillamente evitare macchine varie che costano quanto affittare una cantina nuova
Luca90
Messaggi: 296
Iscritto il: 10 mag 2018 17:39
Località: Novarese

Re: Presentazione + Consiglio Cantina

Messaggioda Luca90 » 07 gen 2020 18:48

Pietro17 ha scritto:Buongiorno a tutti,

mi chiamo Pietro e questo è il mio primo messaggio sul forum.
Sono un neofita del vino che da circa un annetto ha iniziato ad abbinare alle zingarate in giro per il bel paese visite di cantine ed acquisti di vini rossi interessanti.
Ho 28 anni e sono di Milano: piacere a tutti!

Come primo messaggio mi sembra a dir poco azzeccato chiedere qualche consiglio sulla cantina, indispensabile amico di ogni appassionato.
Infatti, mi ritrovo a dover decidere quale cantina usare per conservare i vini tra due differenti possibilità:
1) cantina fuori Milano di una antica villa, temperatura minima registrata invernale 7.5 gradi, umidità media invernale 70-80%, ricircolo d'aria ottimo (fin troppo, temo cali di temperatura in condizioni di freddo eccezionale), pulizia ottima
2) cantina di un antico palazzo in centro città di Milano, temperatura minima registrata invernale 12 gradi, umidità media invernale 40-50%, ricircolo d'aria minimo, cantina MOLTO polverosa (respirando da accucciati dà fastidio al naso da quanto è polverosa)
Non ho ancora mio malgrado i dati estivi per poter essere certo che la temperatura non superi circa 20 gradi e che l'umidità rimanga accettabile. Tuttavia, sono quasi sicuro che entrambe rimangano sotto i 20 gradi (entrambe le cantine hanno mura ciclopiche e sono qualche metro sotto terra).
La mia scelta ideale sarebbe la prima ma temo che i 7.5 gradi siano troppo bassi ed, inoltre, temo un possibile shock termico dato da un freddo "straordinario".
La seconda cantina, che andrebbe ripulita data l'eccessiva "polverosità" (un eccessivo livello di polvere rovina il vino a lungo andare corretto'?), è meno umida e probabilmente più calda d'estate ma di sicuro più adatta in termini di temperatura invernale.
Ultimi dati:
- non vorrei ricorrere ad un umidificatore/condizionatore a meno che non sia ASSOLUTAMENTE necessario
- vorrei creare una cantina che più si adegui a quella "ideale", senza avere in mente 2,5,10,20 anni di tenuta come obbiettivo specifico

Cosa mi consigliate?
Se ho fatto errori di qualsiasi sorta fatemi notare tutto, critiche accettate ben volentieri :).

Grazie,
Pietro


Dipende anche da dove sei più comodo... Secondo me visto che la 1 ha un grande riciclo d'aria secondo me se "tappi" un po' le finestre risolvi anche il problema temperatura
MarcelloR
Messaggi: 22
Iscritto il: 22 gen 2018 12:35

Re: Presentazione + Consiglio Cantina

Messaggioda MarcelloR » 07 gen 2020 21:32

Luca90 ha scritto:
MarcelloR ha scritto:
Pietro17 ha scritto:
benvenuto!
non ho capito per quale motivo la polvere dovrebbe rovinare il vino..ad ogni modo 7,5 gradi sono troppo pochi..il rischio di precipitazione dei sali credo sia concreto..io sceglierei la seconda opzione..12-20 gradi è molto buono come forbice (mi sembra strano però che una cantina naturale a milano arrivi d'estate a non superare i 20 gradi..(forse è particolarmente profonda?) 40-50% di umidità è bassina ma puoi sempre mettere in atto qualche sistema della nonna (vasche d'acqua con sabbia) per far salire l'umidità


Grazie del consiglio! Per la polvere, io intendo un sacco di "particelle" in volo che data l'aria stagnante sono in concentrazione piuttosto elevata ma che non puzzano. Con il passare degli anni non rischiano di penetrare in qualche modo il tappo? in ogni caso, la dovrei pulire perchè così non è godibile per il sottoscritto :).

...per ora ,un caldo benvenuto. Da appassionato , in cerca di appassionati , spero tu rimanga per discutere di vino .
Cantina ideale per invecchiamento secolare dei vini adeguati:
- 12/14 gradi costanti 24 ore su 24 per 365 gg all'anno
- Buio
- Umidità 75 - 85%
- Lontano da direttrici di traffico, perché le vibrazioni ,seppur minime ma continue, accelerano le reazioni biochimiche (e chimiche) con danni irreversibili e irreparabili a lunga scadenza

Cantina accettabile per invecchiamento medio dei vini adatti a tale scopo:
- 10/20 gradi di temperatura ambiente con scarse escursioni giornaliere (solo stagionali)
- Umidità 65 - 90% (a 90% di umidità le etichette tendono a rovinarsi nel lungo periodo)
- Buio
- Idem per le vibrazioni

Cantina sufficiente per invecchiamento relativo del vino (entro 10 anni ) dove , come al solito , le tipologie devono essere adatte:
- punte invernali di 8/9 gradi ed estive di 22/23 gradi
- Umidità 65-90%
- Buio
- Vibrazioni anche vicino ad una strada trafficata ma evitare prossimità di aeroporti o linee ferroviarie

PS: nel terzo caso , OK anche cantinette climatizzate in alternativa , salvo tu non abbia qualche migliaia di bottiglie che ti verrebbero a costare 'na cifra spropositata


Mi piacerebbe arrivare alla seconda categoria! Mi devo un po' ingegnare per aumentare l'umidità e controllare la temperatura massima d'estate con la cantina di Milano. Vi terrò aggiornati!

Se ci fossero altri consigli, ben venga.

Pietro



...io ho una cantina del tipo 3. Per l'umidità non avrai problemi, io riesco ad aumentarla con acqua e sabbia, specialmente nei mesi invernali; in quelli estivi l'umidità è già alta di suo.
Invece non riesco ad abbassare di un paio di gradi i valori massimi in estate, ho provato con delle lastre isolanti sul soffitto ma senza grandi risultati...qualcuno ha delle idee? Visto che non ho presa di corrente in cantina......


Dipende da dove è situata e com'è la cantina.. Prova a isolare anche le pareti se sono sottili, soprattutto se la cantina non è interrata, controlla porta e finestre. Eventualmente anche il pavimento, ripeto dipende da dove è situata. Secondo me con un buon isolamento si possono tranquillamente evitare macchine varie che costano quanto affittare una cantina nuova


La cantina è interrata ed è in un palazzo di fine 800, solo una parete è poco spessa è in questi mesi isolerò anche quella....ultimo tentativo rimasto....
ORSO85
Messaggi: 1052
Iscritto il: 26 gen 2017 11:04
Contatta:

Re: Presentazione + Consiglio Cantina

Messaggioda ORSO85 » 08 gen 2020 00:36

Invece nella mia cantina c’è troppo freddo in inverno, umidità buona, buio e nessuna vibrazione.... da Marzo a novembre invece temperature ok (10-15 gradi e 75%-80% umidità)
Qualche suggerimento per rimediare al troppo freddo?
Grazie!
http://www.latanadelvino.com
Non spedisco il venerdì per evitare di lasciare il vostro vino in deposito dai corrieri.
Spedisco il giorno successivo alla visualizzazione del pagamento, consegna in 24/48h.
alì65
Messaggi: 11970
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: Presentazione + Consiglio Cantina

Messaggioda alì65 » 08 gen 2020 13:59

ORSO85 ha scritto:Invece nella mia cantina c’è troppo freddo in inverno, umidità buona, buio e nessuna vibrazione.... da Marzo a novembre invece temperature ok (10-15 gradi e 75%-80% umidità)
Qualche suggerimento per rimediare al troppo freddo?
Grazie!


metti una stufa.... 8)
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
maxer
Messaggi: 3367
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: Presentazione + Consiglio Cantina

Messaggioda maxer » 08 gen 2020 14:59

alì65 ha scritto:
ORSO85 ha scritto:Qualche suggerimento per rimediare al troppo freddo?
Grazie!

metti una stufa.... 8)

..... piccole sciarpe di lana ..... 8) 8)
carpe diem 8)
vinogodi
Messaggi: 28920
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Presentazione + Consiglio Cantina

Messaggioda vinogodi » 08 gen 2020 15:16

...al di là degli amici forumisti buontemponi (dei quali faccio parte) vorrei continuare a parlare seriamente.
Le condizioni ottimali o sono preesistenti (senza fare nomi , ad esempio la cantina di Ali 65 o Vinotec , fra le più straordinarie strutture naturali che io conosca per la conservazione del vino , in quanto scavate nella roccia ,6 - 7 metri sotto terra , con adeguata circolazione d'aria . Forse quella di Ali 65 un ciantinino troppo umida , ma meglio tanto che poco....) oppure le puoi ricreare , oppure migliorare nei casi lontani dalla "perfezione" . La temperatura è fondamentale , per cui adeguate coibentazioni unite a impianti di condizionamento adeguate. L'umidità si corregge se è scarsa anche con metodi empirici (o umidificatori o , come già suggerito , aree umidificate ad hoc, meglio se recipienti con sabbia bagnata che rilascia l'umidità con continuità ) . Le luci ... è meglio evitare luci calde e dirette perché le fotoossidazioni non derivano solo dai raggi solari. le vibrazioni , sempre poco cagate , ma sono determinanti nei lunghi invecchiamenti. La vibrazione aumenta i moti molecolari accelerando le reazioni chimiche , cosa non buona né giusta . In laboratorio , per accelerare le reazioni chimiche vengono poste le soluzioni negli agitatori proprio a tal fine, per fare un esempio (seppur banale) . Quindi insonorizzazioni delle pareti sono consigliate, se vicino a direttrici di traffico o rumore importanti.
Ultima modifica di vinogodi il 08 gen 2020 15:37, modificato 1 volta in totale.
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Postino
Messaggi: 1127
Iscritto il: 12 ott 2018 00:08

Re: Presentazione + Consiglio Cantina

Messaggioda Postino » 08 gen 2020 15:31

maxer ha scritto:
alì65 ha scritto:
ORSO85 ha scritto:Qualche suggerimento per rimediare al troppo freddo?
Grazie!

metti una stufa.... 8)

..... piccole sciarpe di lana ..... 8) 8)

Credo che ORSO85 cercasse risposte un po' più serie....
Mettici un bue... se non basta, prova ad aggiungere un asinello...
Ps scusa Marco se ho subito interrotto il tuo tentativo
vinogodi
Messaggi: 28920
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Presentazione + Consiglio Cantina

Messaggioda vinogodi » 08 gen 2020 15:39

Postino ha scritto:
maxer ha scritto:
alì65 ha scritto:
ORSO85 ha scritto:Qualche suggerimento per rimediare al troppo freddo?
Grazie!

metti una stufa.... 8)

..... piccole sciarpe di lana ..... 8) 8)

Credo che ORSO85 cercasse risposte un po' più serie....
Mettici un bue... se non basta, prova ad aggiungere un asinello...
Ps scusa Marco se ho subito interrotto il tuo tentativo

...ma va bene , figurati ... alle "piccole sciarpe di lana" e al "bue e asinello" mi sono sganasciato dal ridere , che è sempre cosa importante in un forum .. :lol:
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
bobbisolo
Messaggi: 601
Iscritto il: 08 set 2017 10:31
Località: Campagnolacucchiaio&stagnola

Re: Presentazione + Consiglio Cantina

Messaggioda bobbisolo » 08 gen 2020 16:00

ORSO85 ha scritto:Invece nella mia cantina c’è troppo freddo in inverno, umidità buona, buio e nessuna vibrazione.... da Marzo a novembre invece temperature ok (10-15 gradi e 75%-80% umidità)
Qualche suggerimento per rimediare al troppo freddo?
Grazie!




Io le copro con sacchi di yuta... forse guadagno 1-2 gradi ma meglio che lasciarle scoperte
AmoSlade
Messaggi: 486
Iscritto il: 18 nov 2014 10:55

Re: Presentazione + Consiglio Cantina

Messaggioda AmoSlade » 08 gen 2020 17:12

ORSO85 ha scritto:Invece nella mia cantina c’è troppo freddo in inverno, umidità buona, buio e nessuna vibrazione.... da Marzo a novembre invece temperature ok (10-15 gradi e 75%-80% umidità)
Qualche suggerimento per rimediare al troppo freddo?
Grazie!


Se può interessare riporto la mia esperienza, la mia cantina è interrata ma troppo poco, d'estate arriva sui 18/19 gradi, d'inverno può scendere anche a 6/7 gradi (è in montagna a 1000 metri quindi fuori può facilmente rimanere sotto zero tutto il giorno). Umidità sempre sopra a 80%, certe etichette si rovinano ma a me non interessa perché non devo vendere nulla.
La cantina è piccola, su per giù due metri per tre.
Per ovviare alla temperatura fredda ho messo un piccolo calorifero ad olio (a debita distanza dalle bottiglie) collegato ad un termostato preciso, con risoluzione 0.1 °C, con una sonda di temperatura piazzata vicino alle bottiglie. Il termostato è settato a 10 gradi, la stufetta parte quando la sonda legge 9.5 °C e si ferma a 10.5 °C. In pratica la temperatura della cantina quando fa freddo oscilla nel range 10+/- 0.5 °C.
Questo grado di oscillazione, considerato che le bottiglie stanno in portabottiglie in terracotta e che c'è anche il vetro, credo non venga praticamente sentito dal vino, ma non nascondo che ho in programma di mettere una sonda in una bottiglia per monitorarla :mrgreen:

Chiaramente non è una gran soluzione, ed ho in programma di fare un isolamento migliore questa primavera, ma da un paio d'anni mi arrangio così, spendendo un centinaio di euro di energia elettrica per inverno (ho messo anche un aggeggio per monitorare i Kwatt consumati dal sistema :mrgreen: )

N.B.: punto a invecchiamenti di 10/15 anni.
Timoteo
Messaggi: 2375
Iscritto il: 04 ott 2009 15:57

Re: Presentazione + Consiglio Cantina

Messaggioda Timoteo » 08 gen 2020 17:57

AmoSlade ha scritto:
ORSO85 ha scritto:Invece nella mia cantina c’è troppo freddo in inverno, umidità buona, buio e nessuna vibrazione.... da Marzo a novembre invece temperature ok (10-15 gradi e 75%-80% umidità)
Qualche suggerimento per rimediare al troppo freddo?
Grazie!


Se può interessare riporto la mia esperienza, la mia cantina è interrata ma troppo poco, d'estate arriva sui 18/19 gradi, d'inverno può scendere anche a 6/7 gradi (è in montagna a 1000 metri quindi fuori può facilmente rimanere sotto zero tutto il giorno). Umidità sempre sopra a 80%, certe etichette si rovinano ma a me non interessa perché non devo vendere nulla.
La cantina è piccola, su per giù due metri per tre.
Per ovviare alla temperatura fredda ho messo un piccolo calorifero ad olio (a debita distanza dalle bottiglie) collegato ad un termostato preciso, con risoluzione 0.1 °C, con una sonda di temperatura piazzata vicino alle bottiglie. Il termostato è settato a 10 gradi, la stufetta parte quando la sonda legge 9.5 °C e si ferma a 10.5 °C. In pratica la temperatura della cantina quando fa freddo oscilla nel range 10+/- 0.5 °C.
Questo grado di oscillazione, considerato che le bottiglie stanno in portabottiglie in terracotta e che c'è anche il vetro, credo non venga praticamente sentito dal vino, ma non nascondo che ho in programma di mettere una sonda in una bottiglia per monitorarla :mrgreen:

Chiaramente non è una gran soluzione, ed ho in programma di fare un isolamento migliore questa primavera, ma da un paio d'anni mi arrangio così, spendendo un centinaio di euro di energia elettrica per inverno (ho messo anche un aggeggio per monitorare i Kwatt consumati dal sistema :mrgreen: )

N.B.: punto a invecchiamenti di 10/15 anni.


molto piacevole la lettura di tutto l'argomento.
soprattutto questo tuo precisissimo racconto.
tanto per incrementare metto pure il mio.
la cantina è scavata a piccone sul retro di un edificio che crea una distanza di ca. 10 metri dalla strada.
molto profonda ma poco larga, a parte tre nicchie (una all'inizio e due in fondo)
ho messo un igrotermografo per un anno poi mi sono rotto i cojoni di cambiare il foglio col grafico che tanto, estate e inverno, dava sempre due righe, nessuna oscillazione praticamente.
temperatura ca. 14°C e UR ca. 90%, anche qualcosa di più. incarto le bottiglie con la plastica perchè dopo un po' non si legge più neanche il nome del vino.
ma per sicurezza normalmente sono bevute prima della dissoluzione dell'etichetta.....
maxer
Messaggi: 3367
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: Presentazione + Consiglio Cantina

Messaggioda maxer » 08 gen 2020 18:17

AmoSlade ha scritto:
Se può interessare riporto la mia esperienza, la mia cantina è interrata ma troppo poco, d'estate arriva sui 18/19 gradi, d'inverno può scendere anche a 6/7 gradi (è in montagna a 1000 metri quindi fuori può facilmente rimanere sotto zero tutto il giorno). Umidità sempre sopra a 80%, certe etichette si rovinano ma a me non interessa perché non devo vendere nulla.
La cantina è piccola, su per giù due metri per tre.
Per ovviare alla temperatura fredda ho messo un piccolo calorifero ad olio (a debita distanza dalle bottiglie) collegato ad un termostato preciso, con risoluzione 0.1 °C, con una sonda di temperatura piazzata vicino alle bottiglie. Il termostato è settato a 10 gradi, la stufetta parte quando la sonda legge 9.5 °C e si ferma a 10.5 °C. In pratica la temperatura della cantina quando fa freddo oscilla nel range 10+/- 0.5 °C.
Questo grado di oscillazione, considerato che le bottiglie stanno in portabottiglie in terracotta e che c'è anche il vetro, credo non venga praticamente sentito dal vino, ma non nascondo che ho in programma di mettere una sonda in una bottiglia per monitorarla :mrgreen:

N.B.: punto a invecchiamenti di 10/15 anni.

..... anch' io, quando giovinetto ho iniziato ad accumulare bottiglie tanti anni fa, avevo una cantina in montagna a 1200 metri e avevo il tuo stesso problema.
Come te portabottiglie rigorosamente in terracotta e calorifero a olio, il migliore, con termostato tarato alla perfezione e molto preciso, il migliore.
Solo che per mantenere alla stessa temperatura tutte le tante bottiglie, ho collegato una piccola sonda ad ogni bottiglia, ma direttamente nel vino, dopo averle stappate (non mi interessava venderle, così come a te)
Però dopo un po' ho dovuto chiudere la cantina, gettar tutti i vini (mi sembravano esageratamente macerati, e sì che non c' era ancora la moda) e abitare scendendo di corsa in città : ho ripreso ad accumulare bottiglie in una cantina che finalmente non mi avrebbe dato più nessun problema ..... 8)

mi raccomando, non fare il mio stesso errore
carpe diem 8)
AmoSlade
Messaggi: 486
Iscritto il: 18 nov 2014 10:55

Re: Presentazione + Consiglio Cantina

Messaggioda AmoSlade » 08 gen 2020 19:50

maxer ha scritto:..... anch' io, quando giovinetto ho iniziato ad accumulare bottiglie tanti anni fa, avevo una cantina in montagna a 1200 metri e avevo il tuo stesso problema.
Come te portabottiglie rigorosamente in terracotta e calorifero a olio, il migliore, con termostato tarato alla perfezione e molto preciso, il migliore.
Solo che per mantenere alla stessa temperatura tutte le tante bottiglie, ho collegato una piccola sonda ad ogni bottiglia, ma direttamente nel vino, dopo averle stappate (non mi interessava venderle, così come a te)
Però dopo un po' ho dovuto chiudere la cantina, gettar tutti i vini (mi sembravano esageratamente macerati, e sì che non c' era ancora la moda) e abitare scendendo di corsa in città : ho ripreso ad accumulare bottiglie in una cantina che finalmente non mi avrebbe dato più nessun problema ..... 8)

mi raccomando, non fare il mio stesso errore


Ero sicuro che ti avrei scatenato :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
La sonda nella bottiglia era una battuta, ma mica tanto, avendo studiato fisica l'approccio scientifico anche in questo ambito mi viene naturale :mrgreen:
maxer
Messaggi: 3367
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: Presentazione + Consiglio Cantina

Messaggioda maxer » 08 gen 2020 20:00

AmoSlade ha scritto:Ero sicuro che ti avrei scatenato :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

..... ormai, sono prevedibile ..... :? :cry: :?
carpe diem 8)
Timoteo
Messaggi: 2375
Iscritto il: 04 ott 2009 15:57

Re: Presentazione + Consiglio Cantina

Messaggioda Timoteo » 08 gen 2020 21:31

AmoSlade ha scritto: l'approccio scientifico anche in questo ambito mi viene naturale :mrgreen:


è una dannazione infatti.
ORSO85
Messaggi: 1052
Iscritto il: 26 gen 2017 11:04
Contatta:

Re: Presentazione + Consiglio Cantina

Messaggioda ORSO85 » 08 gen 2020 21:42

Grazie dei feedback, soprattutto quello sulle sciarpe :D

Io più che a qualcosa di elettrico pensavo ad un isolamento artificiale fatto con cartongesso e lastre di isolante tipo polistirolo.
Poi devo capire come gestire l’apertura e chiusura.....io vorrei far inveccchiare alcuni vini più di 10anni (quelli presi per i figli)
I restanti li berrò certamente prima dei prossimi 25 anni :mrgreen: anche se bevo poco e accumulo più di quello che bevo mi impegnerò :D

L’alternativa è cercare una cantina idonea da comprare ma qui nella bassa modenese è un dramma....se qualcuno conosce cantine idonee libere mi contatti!
http://www.latanadelvino.com
Non spedisco il venerdì per evitare di lasciare il vostro vino in deposito dai corrieri.
Spedisco il giorno successivo alla visualizzazione del pagamento, consegna in 24/48h.
AmoSlade
Messaggi: 486
Iscritto il: 18 nov 2014 10:55

Re: Presentazione + Consiglio Cantina

Messaggioda AmoSlade » 08 gen 2020 22:05

Timoteo ha scritto:...dava sempre due righe, nessuna oscillazione praticamente.
temperatura ca. 14°C e UR ca. 90%, ...


Beh, direi che puoi ritenerti fortunato :D
Timoteo
Messaggi: 2375
Iscritto il: 04 ott 2009 15:57

Re: Presentazione + Consiglio Cantina

Messaggioda Timoteo » 08 gen 2020 23:44

AmoSlade ha scritto:
Timoteo ha scritto:...dava sempre due righe, nessuna oscillazione praticamente.
temperatura ca. 14°C e UR ca. 90%, ...


Beh, direi che puoi ritenerti fortunato :D


eh sì.
il posto era stato picconato appositamente per tenerci il vino.
qui attorno è tutto tufo ed era relativamente facile.
ce ne stanno parecchie di caverne così.
mapomac
Messaggi: 149
Iscritto il: 07 ott 2007 20:40

Re: Presentazione + Consiglio Cantina

Messaggioda mapomac » 14 gen 2020 21:32

Ambienti di conservazione che possono raggiungere per diversi giorni, durante l'inverno, temperature prossime allo 0, in quanto tempo possono compromettere le bottiglie ?
E' concreta la possibilità che già un solo inverno possa rovinare in maniera significativa una bottiglia ?

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: emigrato, markov, paolik, zampaflex e 23 ospiti