Gruppo alcolico fiorentino

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Fedevarius
Messaggi: 423
Iscritto il: 24 mag 2016 14:47
Località: Firenze

Re: Gruppo alcolico fiorentino

Messaggioda Fedevarius » 26 giu 2020 01:05

Montevertinata di inizio estate

Io non dovevo neanche esserci, era giorno di festa a Firenze, dovevo essere al mare...
poi però l'idea di quel paio di bottiglie che mai avevo bevuto e che chissà quando (se) mi sarebbero ricapitate...

Aperitivo champagnoso con Olivier Horiot Solera, molto particolare, naso leggermente cognaccoso e dolce, in bocca è fresco e rotondo.
Immagine


Si parte con l'unica bottiglia fuori contesto, Brunello Cerabaiona 2009. Apro con un po' di anticipo, verso un goccio, il tappo è a posto ma ha una leggera volatile.
Dopo averlo versato nei bicchieri la volatile sparisce ma il naso rimane un po' scomposto. Bel vino nel complesso ma, forse complice l'annata calda,
visto il blasone mi aspettavo qualcosa di più. Pieno e un po' caldo, manca di eleganza in bocca e pulizia al naso.
Immagine



Si prosegue con Montevertine, 1a batteria Pergole 95 e Sodaccio 95 (da magnum). 2 grandi vini e potrei fermarmi qui... Pergole più potente, vellutato, pieno, speziato, con un tannino cesellato e equilibrio mirabile.
Sodaccio + leggiadro, luminoso e agrumato.
Io ho preferito Pergole ma il tavolo si è diviso, mentre i vini continuavano a cambiare nel bicchiere.
ImmagineImmagine



Intermezzo giocoso con Chianti rufina Spalletti riserva 1955. Tappino microscopico che però sembra aver tenuto, colore considerando l'età abbastanza pieno, naso tra cuoio, caramello e moka, bocca ovviamente con tannino non più presente ma ancora godibile.



Sodaccio 87. Sensibilmente più "avanti" del 95, più smorzate al naso e con meno spinta in bocca, conserva però un grande fascino.
Immagine



L'implacabile sete e voglia di condivisione fanno sì che a questo punto spunti una bottiglia extra, recuperata al volo da un'auto.
Servita stagnolata: il colore è pieno, la Toscana riconoscibilissima ma non è sangiovese, troppo pieno, troppo tondo...
nessuna nota peperonesca-vegetale-pirazinica ci fa escludere anche il cabernet.
E' un merlot effettivamente, tanto snobbato, ma questo è di quelli bòni, grosso e snello contemporaneamente, setoso in bocca... assaggia e riassaggia per cercare di capire cos'era ed è finito presto, meritava più tempo e attenzione.
Ah, Castello di Ama l'Apparita 95.
Immagine



Ultimo giro con Cannaio 88 e Montevertine 88-
Finalmente, aspettavo proprio lui a varco, ci infilo il naso pronto a godere... e invece... si dice che i toscani siano grandi bestemmiatori: tappo per entrambi.
Per Cannaio molto lieve, tanto che in bocca non è percepibile (spoiler: il vino in bocca è bòno lo stesso, e parecchio) mentre Montevertine non è giudicabile.
Dicevo bono parecchio il Cannaio perchè nonostante il lieve tappo per me (per alcuni di noi) si piazza sul podio della serata, insieme a Pergole e Sodaccio 95. Alcol non percebile, tannino levigato finissimo, grandissima classe, eleganza, lunghezza... (ritmo e... vitalità).
ImmagineImmagine
Immagine



Immagine
"E poi se la gente sa, e la gente lo sa che sai suonare, suonare ti tocca per tutta la vita, e ti piace lasciarti ascoltare…"
https://www.instagram.com/winerumors/
lucalupo
Messaggi: 12
Iscritto il: 02 dic 2016 16:24

Re: Gruppo alcolico fiorentino

Messaggioda lucalupo » 26 giu 2020 11:54

E stata una bevuta emozionante, Pergole / Sodaccio 95/ Cannaio per quasi tutti le bottiglie della serata ciascuno in ordini differenti, la mia 1° Pergole, 2° Cannaio, 3° Sodaccio 95; il giorno dopo diverse bottiglie le avevo ancora in testa dalla meraviglia.

Apparita gran bel bere per me, Cerbaiona un po' troppo sporco e scomposto anche se sotto la materia si sentiva, probabilmente l'annata ha inciso in maniera negativa.
ruben_1982
Messaggi: 333
Iscritto il: 11 giu 2012 15:18

Re: Gruppo alcolico fiorentino

Messaggioda ruben_1982 » 26 giu 2020 16:13

lucalupo ha scritto:E stata una bevuta emozionante, Pergole / Sodaccio 95/ Cannaio per quasi tutti le bottiglie della serata ciascuno in ordini differenti, la mia 1° Pergole, 2° Cannaio, 3° Sodaccio 95; il giorno dopo diverse bottiglie le avevo ancora in testa dalla meraviglia.

Apparita gran bel bere per me, Cerbaiona un po' troppo sporco e scomposto anche se sotto la materia si sentiva, probabilmente l'annata ha inciso in maniera negativa.


Diventerete tutti merlottari :mrgreen:
Ale Lenzi
Messaggi: 251
Iscritto il: 18 lug 2017 15:00

Re: Gruppo alcolico fiorentino

Messaggioda Ale Lenzi » 12 lug 2020 14:48

Giovedì 9 Luglio in quel di Montelupo Fiorentina sì è riunita la solita accozaglia di sbevazzoni, molesti ed ormonali toscanacci che, oltre a terminare le provviste del locale, hanno bevuto:

ImmagineIMG_5098 by Alessandro Lenzi, su Flickr

Krug GC Etichetta Rossa/Oro (sbocc. 2000?): naso di esaltante complessità che parte sulle tostature di caffè e nocciola, poi mon cherì e dattero, sbuffi di iodio, miele, creme caramel e pasticceria secca, nota ossidativa. La bocca è grassa ed opulenta, ma tesissima, salina più che sapida e tostata. Che bomba.

ImmagineIMG_5099 by Alessandro Lenzi, su Flickr

Henri Boillot - Puligny Montrachet Les Pucelles 2009: ha un naso di bellissima espressività sulla nocciola tostata ed i fiori di acacia, lo zenzero, una rinfrescante nota mentolata, uscirà anche la noce moscata. La bocca inizialmente è cortina e parrebbe anche in debito di acidità, in realtà giova della temperatura progredendo a dismisura, andando quasi ad insidiare il vino successivo. Naso ammaliante.

ImmagineIMG_5100 by Alessandro Lenzi, su Flickr

Ramonet - Chassagne Montrachet Les Caillerets 2007: naso decisamente più giovanile del precedente, sul cedro, il gesso, la vaniglia, il burro fuso e gli aghi di pino, un accenno di caffè tostato verrà fuori con la temperatura. Bocca di notevole materia, mineralità dirompente, ancora un po' di legnetto da integrare, lunghissimo. Vince di misura contro un Boillot in rimonta.

ImmagineIMG_5101 by Alessandro Lenzi, su Flickr

Dagueneau - Silex 2011: naso elegante tutto sul vegetale e la frutta tropicale, più asparago bianco che foglia di pomodoro, papaya, erba fresca ed una decisa scia marina. Bocca composta di bella acidità, bella mineralità, bella lunghezza, tutto bello ma non bellissimo, piuttosto average. Versione così così.

ImmagineIMG_5102 by Alessandro Lenzi, su Flickr

Castello di Ama - CC Vigneto Bertinga 1988: alla cieca. Riconosciuto immediatamente come sangiovese maturo per la dolcezza al naso e la struttura esile quasi scheletrica, inizialmente si pensa a Montalcino ma poi vengono fuori note ematiche/terrose che ce lo fanno invece collocare nel Chianti, qualcuno becca anche l'annata. Vino vivissimo, terziarizzato e dolce al naso, la bocca sottile ma ancora vivissima con una bella tensione. Chapeau.

ImmagineIMG_5106 by Alessandro Lenzi, su Flickr

Soldera - Brunello Riserva Intistieti 1995: qua le facce si fanno commosse. Il più cangiante nel calice il naso esplode sulla composta di fragoline, la cipria, l'incenso e la cannella, la nota ematica, più tardi evolverà sulla liquirizia, è incredibilmente stratificato e di finezza unica. La bocca è un capolavoro, di vivissima freschezza con un tannino finissimo e fittissimo che è pura seta, che classe. Mi ci tuffo di testa.

ImmagineIMG_5107 by Alessandro Lenzi, su Flickr

Biondi Santi - Brunello Riserva 1999: è un puledro scalpitante. Il naso è tipicissimo sulla ciliegia e l'arancia sanguinella, il tabacco da sigari, la nota balsamica. La bocca è indomabile, freschezza assassina ed un tannino ancora ruspante ed un filo asciugante, versione dal grandissimo potenziale ma ora davvero difficilmente approcciabile. Da risentire fra 20 (30? 40?) anni.

ImmagineIMG_5108 by Alessandro Lenzi, su Flickr

Chateau Lafite 1999: è di eleganza assoluta, nota vegetale praticamente non pervenute si piazza sulle amarene mature, un dolcissimo tabacco da pipa, note di sottobosco e balsamiche. In bocca è elegante e setoso, di bella acidità, con un tannino da manuale e una persistenza degna del nome che porta, però nel calice si siede e quasi sparisce dopo un po'. Da riassaggiare.

ImmagineIMG_5109 by Alessandro Lenzi, su Flickr

Guigal - Cote Rotie La Mouline 1995: naso di intensità quasi stordente sulle more fresche, il patè di olive nere, la carne alla brace, il pepe nero e l'affumicazione, verrà poi fuori una nota balsamica di eucalipto di rara potenza. Bocca materica di estrema succosità, acidità sferzante, tannino magnifico, lunghissimo. Ancora giovanile, all'apice ci sarà fra un po', ma che vino già adesso..

ImmagineIMG_5110 by Alessandro Lenzi, su Flickr

Aldo Canale - Barolo Vigna Rionda 2004: tappazzo. Peccato perchè la materia sotto sembrava tanta roba, ma tappo davvero troppo infiltrante per capirci alcunchè.

ImmagineIMG_5111 by Alessandro Lenzi, su Flickr

Accomasso - Barolo Rocchette Riserva 2007: naso classicissimo di rose macerate e glicine, melograno e liquirizia. Ha una bocca un filo rustica ma di grandissima tensione, tannino ancora deciso ma che ha perso gli spigoli della gioventù, di bella mineralità, allunga che è un piacere, comincia a bersi davvero bene.

ImmagineIMG_5112 by Alessandro Lenzi, su Flickr

Se i miei illustri (???) colleghi vogliono intervenire...
Biavo
Messaggi: 664
Iscritto il: 11 nov 2016 12:46
Località: Parma

Re: Gruppo alcolico fiorentino

Messaggioda Biavo » 12 lug 2020 15:31

Complimenti ragazzi, bevuta strepitosa :wink:
Sal Paradise
Messaggi: 61
Iscritto il: 30 dic 2015 21:38
Località: Nella nebbia

Re: Gruppo alcolico fiorentino

Messaggioda Sal Paradise » 12 lug 2020 16:17

Quoto bevuta strepitosa.

Tanta (sana) invidia :D :D :D

Complimenti :D
Avatar utente
cskdv
Messaggi: 522
Iscritto il: 04 gen 2017 13:32
Località: Vicenza

Re: Gruppo alcolico fiorentino

Messaggioda cskdv » 12 lug 2020 16:36

porca vacca, bravi....mi avete fatto venire sete :D
“Leroy sa di f**a di alto livello”
Bue House, 28/10/2018
:lol:
maxer
Messaggi: 4328
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: Gruppo alcolico fiorentino

Messaggioda maxer » 12 lug 2020 20:52

cskdv ha scritto:porca vacca, bravi ...

..... salviamo il soldato cskdv ! :shock:

Proposta :

urge rapidamente addestramento commando che prelevi Francesco dalla Turchia e lo trasporti nottetempo fra noi .....

la sua sofferenza trapela, sempre di più, sempre di più :?
carpe diem 8)
Avatar utente
cskdv
Messaggi: 522
Iscritto il: 04 gen 2017 13:32
Località: Vicenza

Re: Gruppo alcolico fiorentino

Messaggioda cskdv » 12 lug 2020 21:35

maxer ha scritto:
cskdv ha scritto:porca vacca, bravi ...

..... salviamo il soldato cskdv ! :shock:

Proposta :

urge rapidamente addestramento commando che prelevi Francesco dalla Turchia e lo trasporti nottetempo fra noi .....

la sua sofferenza trapela, sempre di più, sempre di più :?


Non so per quanto tempo potrò resistere qua ancora....non ci son previsioni di rientro e mi son rimaste solo due cartucce (bottiglie :D )

Urgono rifornimenti :lol: :lol: :lol:

comunque si....tanta sofferenza a vedere le bevute che i forumisti si stan facendo in questo periodo :(
“Leroy sa di f**a di alto livello”
Bue House, 28/10/2018
:lol:
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 8938
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Gruppo alcolico fiorentino

Messaggioda zampaflex » 13 lug 2020 11:32

Complimenti!
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
vinogodi
Messaggi: 29877
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Gruppo alcolico fiorentino

Messaggioda vinogodi » 13 lug 2020 14:24

cskdv ha scritto:
maxer ha scritto:
cskdv ha scritto:porca vacca, bravi ...

..... salviamo il soldato cskdv ! :shock:

Proposta :

urge rapidamente addestramento commando che prelevi Francesco dalla Turchia e lo trasporti nottetempo fra noi .....

la sua sofferenza trapela, sempre di più, sempre di più :?


Non so per quanto tempo potrò resistere qua ancora....non ci son previsioni di rientro e mi son rimaste solo due cartucce (bottiglie :D )

Urgono rifornimenti :lol: :lol: :lol:

comunque si....tanta sofferenza a vedere le bevute che i forumisti si stan facendo in questo periodo :(
..passa da Erdogan e chiedigli qualche Lafite , sembra ne abbia piena la cantina ... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
Andyele
Messaggi: 5309
Iscritto il: 06 feb 2009 17:21
Località: Massa

Re: Gruppo alcolico fiorentino

Messaggioda Andyele » 13 lug 2020 14:41

Bravissimi ragazzi...e bellissima scelta di bottiglie, le avrei volute bere tutte!!!
lucalupo
Messaggi: 12
Iscritto il: 02 dic 2016 16:24

Re: Gruppo alcolico fiorentino

Messaggioda lucalupo » 07 ago 2020 19:08

Approfittando del compleanno del buon Fedevarius, fondatore del nostro gruppo di beoni fiorentini, ci siamo ritrovati un altra volta il giorno 4 Agosto, in Localita' Pulica frazione di Montelupo Fiorentino, presso il Ristorante La Lanterna (che è ormai una sicurezza) festeggiando insieme con una Champagnata, in aggiunta qualche fuori tema gentilmente offerti dal festeggiato :D :D :D
Sul podio di quasi tutti i partecipanti: Cazals, Beaufort, Ozanne o Heidsieck.
Il generosissimo Fede ci ha regalato diverse perle come si puo' notare, serata molto bella.


Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine
maxer
Messaggi: 4328
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: Gruppo alcolico fiorentino

Messaggioda maxer » 08 ago 2020 01:31

..... gran belle foto (oltre che belle bottiglie)
Complimenti !

Fatto sta che Francesco cskdv pare (pare ... :roll:) sia in procinto di tornare dal lontano impero ottomano :
con lo scopo di difendere il suo titolo di miglior fotografo del Forum, messo seriamente in discussione da queste ottime prospettive bottiglia-bicchiere in primo piano ..... :D
carpe diem 8)
lucalupo
Messaggi: 12
Iscritto il: 02 dic 2016 16:24

Re: Gruppo alcolico fiorentino

Messaggioda lucalupo » 08 ago 2020 09:31

maxer ha scritto:..... gran belle foto (oltre che belle bottiglie)
Complimenti !

Fatto sta che Francesco cskdv pare (pare ... :roll:) sia in procinto di tornare dal lontano impero ottomano :
con lo scopo di difendere il suo titolo di miglior fotografo del Forum, messo seriamente in discussione da queste ottime prospettive bottiglia-bicchiere in primo piano ..... :D


Si davvero belle le foto, fatte dal nostro Enologo del gruppo, che e' particolarmente bravo, tranne la foto di Ozanne che come si puo' vedere e' mia :lol: :lol:
maxer
Messaggi: 4328
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: Gruppo alcolico fiorentino

Messaggioda maxer » 08 ago 2020 10:01

lucalupo ha scritto:
maxer ha scritto:..... gran belle foto (oltre che belle bottiglie)
Complimenti !

Fatto sta che Francesco cskdv pare (pare ... :roll:) sia in procinto di tornare dal lontano impero ottomano :
con lo scopo di difendere il suo titolo di miglior fotografo del Forum, messo seriamente in discussione da queste ottime prospettive bottiglia-bicchiere in primo piano ..... :D


Si davvero belle le foto, fatte dal nostro Enologo del gruppo, che e' particolarmente bravo, tranne la foto di Ozanne che come si puo' vedere e' mia :lol: :lol:

..... infatti, mi chiedevo, ma non è un tantinello marsalato questo Ozanne ? ..... :D :roll: :D
carpe diem 8)
ale1984
Messaggi: 438
Iscritto il: 10 gen 2018 15:40

Re: Gruppo alcolico fiorentino

Messaggioda ale1984 » 08 ago 2020 10:24

Complimenti!
Due noticine? Com’erano pds e girardin?
lucalupo
Messaggi: 12
Iscritto il: 02 dic 2016 16:24

Re: Gruppo alcolico fiorentino

Messaggioda lucalupo » 08 ago 2020 11:09

ale1984 ha scritto:Complimenti!
Due noticine? Com’erano pds e girardin?


Entrambe servite alla cieca.

Pds e' stata indovinata la cantina e l'annata. Girardin solo la zona e circoscritto indicativamente l'annata.


Pds naso ampio e bellissimo, ciliegia, amarena, frutta sotto spirito, poi cacao, cuoio, in bocca estrema eleganza, tannini che sono velluto, gran boccia.

Girardin purtroppo era un filino troppo avanti, peccato perche' la grande materia sotto c'era...
Fedevarius
Messaggi: 423
Iscritto il: 24 mag 2016 14:47
Località: Firenze

Re: Gruppo alcolico fiorentino

Messaggioda Fedevarius » 10 set 2020 17:14

Dato che il protrarsi delle alte temperature rende la sete insopportabile ieri sera ci siamo ritrovati per bere un paio di cose:

- Pagliarese Chianti classico 1974
- Castell'in Villa Chianti classico riserva 1974
- San Martino Villa Cafaggio Vino da Tavola 1993
- Montevertine Sodaccio 1994
- Fontodi Flaccianello della Pieve 1994
- Montevertine 2007
- Montevertine 2008
- Montevertine Pergole Torte 2004
- Montevertine Pergole Torte 2007
- Montevertine Pergole Torte 2009
- Montevertine Pergole Torte 2012
- Felsina Chianti classico Colonia gran selezione 2010
- Stella di Campalto Brunello di Montalcino riserva 2009
- Salvioni Brunello di Montalcino 2012
- Il Marroneto Brunello Madonna delle Grazie 2009


Sono troppo pigro per scrivere note dettagliate per tutte le bottiglie, riporto qualche impressione sparsa, se qualcuno ha qualche curiosità chieda pure.
Vino della serata per molti stella di Campalto, che a qualcuno non è piaciuto per niente, ma è il bello del vino.
Pergole 2009 in forma smagliante, mette d'accordo tutti, buonissimo senza se e senza ma.
Sorpresa (almeno per me) Villa Cafaggio che si è rivelato una bomba, integrissimo nei profumi e vivo in bocca.
Felsina a me non è dispiaciuto ma è un vino che sembra fatto per stupire, scuro, grosso e con i muscoli, ha poco a che fare con il sangiovese verace e territoriale che piace a noi appassionati.
Salvioni delude un po', dopo aver assaggiato all'uscita una 2013 buonissima mi aspettavo qualcosa di più invece questo 2012 è chiuso, scomposto, un po' pesante... da rivedere.
Sodaccio 94 di grande finezza, paga lo scotto di aver ancora vivido nella memoria il 95 da magnum strastosferico bevuto poco tempo fa.
Lotta all'ultimo sorso tra Pergole 04 e 07 entrambi buonissimi (io ho preferito il 07 di poco ma il tavolo era diviso), così come buono il 2012 ma ovviamente ancora da farsi.
"E poi se la gente sa, e la gente lo sa che sai suonare, suonare ti tocca per tutta la vita, e ti piace lasciarti ascoltare…"
https://www.instagram.com/winerumors/
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 8938
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Gruppo alcolico fiorentino

Messaggioda zampaflex » 10 set 2020 17:32

Fedevarius ha scritto:Vino della serata per molti stella di Campalto, che a qualcuno non è piaciuto per niente, ma è il bello del vino.
Felsina a me non è dispiaciuto ma è un vino che sembra fatto per stupire, scuro, grosso e con i muscoli, ha poco a che fare con il sangiovese verace e territoriale che piace a noi appassionati.
Salvioni delude un po', dopo aver assaggiato all'uscita una 2013 buonissima mi aspettavo qualcosa di più invece questo 2012 è chiuso, scomposto, un po' pesante... da rivedere.


Volevo chiederti di Felsina ma il messaggio è chiaro, lo posso parametrare ai Rancia bevuti e capire che è meglio lasciare stare a quel costo.
Salvioni paga l'annata, 2012 è rude in generale con poche eccezioni.
Stella...già bevuta la 09, ne ho ancora una, mi disse Littlewood che non era una grande riuscita e purtroppo si conferma: è sbilanciato ed eccentrico, non so se troverà una stabilità, per cui facilmente divide.

E Madonna delle Grazie pre-votone parkeriano?
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Fedevarius
Messaggi: 423
Iscritto il: 24 mag 2016 14:47
Località: Firenze

Re: Gruppo alcolico fiorentino

Messaggioda Fedevarius » 10 set 2020 21:29

zampaflex ha scritto:Volevo chiederti di Felsina ma il messaggio è chiaro, lo posso parametrare ai Rancia bevuti e capire che è meglio lasciare stare a quel costo.
Salvioni paga l'annata, 2012 è rude in generale con poche eccezioni.
Stella...già bevuta la 09, ne ho ancora una, mi disse Littlewood che non era una grande riuscita e purtroppo si conferma: è sbilanciato ed eccentrico, non so se troverà una stabilità, per cui facilmente divide.

E Madonna delle Grazie pre-votone parkeriano?


I vini di S. di Campalto a me generalmente piacciono molto e questo non ha fatto eccezioni, probabilmente le caratteristiche che te lo fanno definire eccentrico sono quelle che me lo fanno piacere, un naso esplosivo e ammaliante e una bocca "senza peso"...

Su Madonna delle Grazie ero un po' prevenuto, mi aspettavo un vino "ciccione", invece è partito un po' sporco poi si è ripulito per rivelarsi un bel Brunello, con profumi tipici, certo in bocca vino di grande corpo ma non goffo. Non smanio per accaparrarmene altre bottiglie ma mi è piaciuto.
"E poi se la gente sa, e la gente lo sa che sai suonare, suonare ti tocca per tutta la vita, e ti piace lasciarti ascoltare…"
https://www.instagram.com/winerumors/
Fedevarius
Messaggi: 423
Iscritto il: 24 mag 2016 14:47
Località: Firenze

Re: Gruppo alcolico fiorentino ETNA

Messaggioda Fedevarius » 21 set 2020 11:04

Immagine

Bevuta domenicale a tema Spagna, senza altre particolari restrizioni e con un paio di graditi intrusi... non ho preso note quindi vado a memoria.
In generale bianchi (e il rosato) più interessanti dei rossi, uso dei legni magistrale nei bianchi di Lopez de Heredia, marcante ma in senso positivo, a costituirne la personalità insieme a una punta di ossidazione.
Certo è uno stile che deve piacere, tutto nocciola, miele, frutta secca, caramello. Meglio di un soffio Gravonia, che vince in freschezza e tenuta nel bicchiere... ma ci corrono 10 anni tra una bottiglia e l'altra (2010 contro 2000)
Rosato affascinante, fragolina e di nuovo nocciola, erbe, timo... bocca coerente, compressa, molto giovane, deve ancora farsi.
Albarino molto fresco e con naso intrigante su note di frutta esotica e limone candito, contemporaneamente acido e pieno in bocca.

Vini rossi mediamente tutti buoni anche se tutti un po' troppo "pieni", si cerca di stupire ma si perde in bevibilità. Forse anche un peccato di gioventù, l'unico un po' più maturo (Artadi Pagos Viejos 2007) era tappato.
Fa eccezione in termini di pienezza il vino di Envìnate, che parte molto sul vegetale /erba sfalciata, un po' scontroso in bocca,
poi si assesta su una bella amarena, buona acidità e bevibilità, tannino di buona fattura... ma nulla più, dopo aver letto vari commenti entusiastici sui vini di questi 4 enologi mi aspettavo qualcosa di più. Mi riservo di riprovare con i vini fatti alle Canarie.

Outsider molto gradito (non in foto) Camagi 2016, che da ora in poi rappresenterà il mio riferimento di "vegetale elegante", con un fiore scuro e balsamico che non vira mai sulle note simil-peperone (che non sopporto) e lascia poi spazio a frutta scura, grafite, liquirizia. Tannino magistrale che rende la bocca setosa, di grande eleganza. Piaciuto molto (grazie Andrea).
"E poi se la gente sa, e la gente lo sa che sai suonare, suonare ti tocca per tutta la vita, e ti piace lasciarti ascoltare…"
https://www.instagram.com/winerumors/
giacomo
Messaggi: 750
Iscritto il: 06 giu 2007 13:31
Località: Foligno
Contatta:

Re: Gruppo alcolico fiorentino

Messaggioda giacomo » 23 set 2020 22:18

Rosado LdH anno? Per favore
"L'importante e' prendere la palla al balzo", come disse il castratore di canguri.

...strano mondo il nostro: c'è chi mette il blu-diesel nell'auto, e mc-chiken nel corpo...
Fedevarius
Messaggi: 423
Iscritto il: 24 mag 2016 14:47
Località: Firenze

Re: Gruppo alcolico fiorentino

Messaggioda Fedevarius » 24 set 2020 09:03

giacomo ha scritto:Rosado LdH anno? Per favore



2009
"E poi se la gente sa, e la gente lo sa che sai suonare, suonare ti tocca per tutta la vita, e ti piace lasciarti ascoltare…"
https://www.instagram.com/winerumors/
Fedevarius
Messaggi: 423
Iscritto il: 24 mag 2016 14:47
Località: Firenze

Re: Gruppo alcolico fiorentino

Messaggioda Fedevarius » 24 set 2020 09:15

Fedevarius ha scritto:
giacomo ha scritto:Rosado LdH anno? Per favore



2009


Terras Gauda O Rosal 2014
LDH Vina Gravonia 2010
LDH Vina Tondonia blanco 2000
Chaeau Musar 2001 (scollinato)

LDH Vina Tondonia Rosado gran reseva 2009
Envìnate Tinta Amarela parcela Valdemedel 2017
Venta del Puerto no 18 vendimia seleccionada 2015
Mas Doix Salanques Priorat 2016
Aalto Aalto 2016
ARTADI Pagos Viejos 2007 (tappo :( )

outsider:
Castello di Rampolla Chianti classico riserva 1998
Varramista 1999
Dominique Laurent Vosne Romanèe vieilles vignes 2014
Tenuta di Trinoro Campo di Camagi 2016
"E poi se la gente sa, e la gente lo sa che sai suonare, suonare ti tocca per tutta la vita, e ti piace lasciarti ascoltare…"
https://www.instagram.com/winerumors/

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Konstantin_Levin88, teo777full e 1 ospite