Si bevve d'Ottobre

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Timoteo
Messaggi: 2272
Iscritto il: 04 ott 2009 15:57

Re: Si bevve d'Ottobre

Messaggioda Timoteo » 26 ott 2019 14:20

zampaflex ha scritto:
Timoteo ha scritto:
gianni femminella ha scritto:Ghemme 2009 il Chiosso
Caro Luciano, siccome di non solo sangiovese si vive, a volte sulla mia strada trovo qualche nebbiolo :D
Mon cheri chiaro e forte. Tannino come si suol dire levigato. Leggera speziatura. Espressione di bel frutto maturo, ma con un cenno di diluizione. Si distende bene, poi chiude non troppo lungo. Ieri sera era proprio quello che mi andava di bere.

Sono sempre curioso e desideroso di confronti, così a posteriori, ho cercato altre bevute di questa etichetta e ne ho trovata una del pregiato oste, relativa a una 2007. La descrizione è abbastanza diversa dalla mia. Quello che mi ha affascinato è che ha usato due parole alle quali non avrei mai pensato, ma in cui mi riconosco in pieno : "tostatura alla fragola". Perfetta. Mi toccherà bere più nebbiolo.


A sto punto voi due (caro luciano/caro gianni) potreste tranquillamente spostarvi sul "cassero magazine" e tenere una seguitissima rubrica sui vini queer.


Ti vogliamo sul palco

Immagine


ne peso due de queste ma figurati, volentieri.
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 11917
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: Si bevve d'Ottobre

Messaggioda Alberto » 26 ott 2019 17:22

zampaflex ha scritto:Tenuta Sette Ponti - Oreno 2009

Ogni tanto va bene anche bere qualche vino costruito, tanto per cambiare. Mica di solo nebbiolo si vive (e Sangiovese, no, Gianni?).

C'è tanta vaniglia, sopra anche ai fruttini neri in varie forme, marcante ma non prevaricante. Fortunatamente l'ipotesi di legno invasivo non si completa in bocca, dove il tannino è abbondante ma molto fine, e l'acidità spinge forte fin da subito. Percepibile masticabilità, con tutta questa estrazione l'alcool fa capolino solo alla fine, per il resto è occultato discretamente.

Un vino "facile", che non dà nessuno spunto intellettuale, e che vuole semplicemente essere bevuto, alla portata di chiunque.

:D :D :D ++

Anche del polacco cliente Lidl di Porta Saragozza? :roll: :wink: :D (Cit. Fabrizio Palmieri/Palma/Il Marchese degli Aleramici)
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7772
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Si bevve d'Ottobre

Messaggioda zampaflex » 26 ott 2019 17:40

Alberto ha scritto:
zampaflex ha scritto:Tenuta Sette Ponti - Oreno 2009

Ogni tanto va bene anche bere qualche vino costruito, tanto per cambiare. Mica di solo nebbiolo si vive (e Sangiovese, no, Gianni?).

C'è tanta vaniglia, sopra anche ai fruttini neri in varie forme, marcante ma non prevaricante. Fortunatamente l'ipotesi di legno invasivo non si completa in bocca, dove il tannino è abbondante ma molto fine, e l'acidità spinge forte fin da subito. Percepibile masticabilità, con tutta questa estrazione l'alcool fa capolino solo alla fine, per il resto è occultato discretamente.

Un vino "facile", che non dà nessuno spunto intellettuale, e che vuole semplicemente essere bevuto, alla portata di chiunque.

:D :D :D ++

Anche del polacco cliente Lidl di Porta Saragozza? :roll: :wink: :D (Cit. Fabrizio Palmieri/Palma/Il Marchese degli Aleramici)


Soprattutto! Magari venduto in abbinata ad un Montiano :mrgreen:
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 11917
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: Si bevve d'Ottobre

Messaggioda Alberto » 26 ott 2019 22:55

8 Filari California, Cascina Conti Bronda, 2012 (14%)
Barbera più altre varietà ignote da piante vecchissime, con "breve passaggio in barriques", come riportato in un'etichetta simpaticamente naïf, casinista, con mille informazioni sostanzialmente inutili, un grande 8 rosso e l'annata stampigliata tipo stencil. Tappaccio immondo, in sughero truciolato con una rondella a contatto col vino di sì e no 3 mm, senza capsula.
Scuro scuro nel bicchiere. Appena stappato, puzzolente abbestia, per dirla alla oxfordiana. Poi l'aria lo purifica, anche se non del tutto tutto. Frutta di bosco, mora di gelso, denso, concentrazione naturale pazzesca data dalla vigna vecchia, tannino ruvido, "paesano". Il finale sembra di succhiare un nocciolo di ciliegia. Al di là della mano "naturista" in cantina, sente il terroir ultra-vocato per la varietà (Tessitora di Nizza). Stanotte lo lascio senza tappo.
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 12518
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: Si bevve d'Ottobre

Messaggioda l'oste » 27 ott 2019 00:32

gianni femminella ha scritto:Ghemme 2009 il Chiosso
Caro Luciano, siccome di non solo sangiovese si vive, a volte sulla mia strada trovo qualche nebbiolo :D
Mon cheri chiaro e forte. Tannino come si suol dire levigato. Leggera speziatura. Espressione di bel frutto maturo, ma con un cenno di diluizione. Si distende bene, poi chiude non troppo lungo. Ieri sera era proprio quello che mi andava di bere.

Sono sempre curioso e desideroso di confronti, così a posteriori, ho cercato altre bevute di questa etichetta e ne ho trovata una del pregiato oste, relativa a una 2007. La descrizione è abbastanza diversa dalla mia. Quello che mi ha affascinato è che ha usato due parole alle quali non avrei mai pensato, ma in cui mi riconosco in pieno : "tostatura alla fragola". Perfetta. Mi toccherà bere più nebbiolo.

Grazie del pregiato immeritato, forse mi confondo, la mia non era il Gattinara 2007 del Chiosso?
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 2123
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: Si bevve d'Ottobre

Messaggioda gianni femminella » 27 ott 2019 07:49

Il distratto sono io, pardon. Era gattinara 2007 de il Chiosso, ma la tostatura alla fragola c'era.
Questo mi ricorda Nadine di Chuck Berry, nella quale un verso recita "he started walkin' toward a coffee color cadillac". Non ne ho mai vista una, ma so esattamente come sia ( cit. ).

@zampa questi nebbiolo sono tutti uguali tanto :mrgreen:
Arrendetevi e passate dalla parte giusta.

A parte le mie solite battute di bassa lega è interessante come ognuno di noi usi parole diverse per descrivere. Non mi riferisco alla valutazione, ma strettamente all'uso dei termini. Un linguaggio comune per parlare di vino sarebbe utile, ma è più bello così, ciascuno di noi usa la propria sensibilità ed esperienza.
Foied vino pipafo cra carefo
Oggi bevo vino domani non ne avrò
Avatar utente
cskdv
Messaggi: 351
Iscritto il: 04 gen 2017 13:32
Località: Vicenza

Re: Si bevve d'Ottobre

Messaggioda cskdv » 28 ott 2019 15:43

In occasione del mio rientro in patria con gli amici si è organizzato un bello spiedo con osei e poenta onta :D
Per aprire la stagione degli spiedi abbiamo pensato fosse bene iniziare con una verticale di Pergole Torte, sicuramente molte delle bottiglie aperte sono troppo giovani ma è anche giusto provare e farsi un'idea. :P

Immagine

Sinceramente non mi ricordo i pre-aperitivi....ce ne sono stati diversi :roll:

Riscaldamento
Montevertine Riserva 1994 :D :D :D :)
Montevertine Riserva 1995 :D :D :D
Montevertine Riserva 1996 :D :D :D :D :) Incredibilmente integro, di una finezza soprendente, colore più vivo delle precedenti annate, bella sorpresa.

1° Batteria
Pergole Torte 1994 MG :D :D :D :D :) Avevo bevuto una 94 a Maggio e mi era sembrata stanchina, da magnum invece vino molto diverso, bello vivo e finale luuungo.
Pergole Torte 2004 :evil: tappo
Pergole Torte 2014 :D :D :D :D Stile completamente diverso rispetto alle altre annate assaggiate ma comunque una gran bella bottiglia, molto godibile 8)

2° Batteria
Pergole Torte 2006 :D :D :D :D :)
Pergole Torte 2007 :D :D :D :D

3° Batteria
Pergole Torte 2011 :D :D :D :D :)
Pergole Torte 2012 :D :D :D :D
Pergole Torte 2013 :D :D :D :D :)
Sono ancora indeciso su questa batteria quale annata ho preferito, molto buone sia 2011 che 2013....se devo proprio scegliere forse premio di più la 2013 ma di poco.

4° Batteria
Pergole Torte 2015 :D :D :D :D Chiusa a riccio, lasciatela riposare.
Pergole Torte 2016 :D :D :D :D :) Anche questa era mooolto giovane ma sicuramente molto più godibile.

Finale Ignorante
Cristal 2008 :D :D :D :D :)
Yquem 1990 :evil: tappo

Immagine
Immagine
Immagine

Immagine
Immagine
Immagine

ImmagineImmagine

Immagine
Immagine
Immagine

ImmagineImmagine
Ultima modifica di cskdv il 31 ott 2019 08:30, modificato 1 volta in totale.
“Leroy sa di f**a di alto livello”
Bue House, 28/10/2018
:lol:
dani23
Messaggi: 132
Iscritto il: 31 ago 2018 17:56
Località: Vicenza

Re: Si bevve d'Ottobre

Messaggioda dani23 » 28 ott 2019 15:54

cskdv ha scritto:Yquem 1990 :evil: tappo

Sto ancora best.....piangendo..... :(

Tra i vari pre-aperitivi c'è da menzionare un certo Eric Rodez (mannaggia a Vinos che me l'ha fatto scoprire...), per quanto riguarda Montevertine ha già detto tutto Francesco (brutto rientro eh :lol: ) se non aggiungere che dalla serata sono rimasto piacevolmente impressionato dai Montevertine Riserva, saranno pure i fratelli minori ma averne di vini così...

Classifica finale:
1. Pergole 2013
2. Pergole 2012
3. Pergole 2016

con particolare interesse per la 2014, molto atipica rispetto alle altre annate ma estremamente buona e pronta!
Mike76
Messaggi: 1031
Iscritto il: 23 nov 2011 09:53
Località: Pontedera (PI)

Re: Si bevve d'Ottobre

Messaggioda Mike76 » 28 ott 2019 22:04

Potete mettere qualche nota sul Pergole 2007?
Vorrei sapere a che punto è...
MANUZ
Messaggi: 2341
Iscritto il: 12 ago 2008 17:47

Re: Si bevve d'Ottobre

Messaggioda MANUZ » 28 ott 2019 22:45

dani23 ha scritto:
cskdv ha scritto:Yquem 1990 :evil: tappo

Sto ancora best.....piangendo..... :(

Tra i vari pre-aperitivi c'è da menzionare un certo Eric Rodez (mannaggia a Vinos che me l'ha fatto scoprire...), per quanto riguarda Montevertine ha già detto tutto Francesco (brutto rientro eh :lol: ) se non aggiungere che dalla serata sono rimasto piacevolmente impressionato dai Montevertine Riserva, saranno pure i fratelli minori ma averne di vini così...

Classifica finale:
1. Pergole 2013
2. Pergole 2012
3. Pergole 2016

con particolare interesse per la 2014, molto atipica rispetto alle altre annate ma estremamente buona e pronta!

Ti ho pur detto che i vini passiti li devi prendere da me :lol: :lol: qst non era mia per esempio 8)
Avete bisogno di barbatelle?
Sono qui...
Avatar utente
cskdv
Messaggi: 351
Iscritto il: 04 gen 2017 13:32
Località: Vicenza

Re: Si bevve d'Ottobre

Messaggioda cskdv » 29 ott 2019 08:55

Mike76 ha scritto:Potete mettere qualche nota sul Pergole 2007?
Vorrei sapere a che punto è...


Se vuoi aspettare un'ulteriore maturità un paio di annetti non gli fanno male ma secondo me già adesso godi parecchio. :D
“Leroy sa di f**a di alto livello”
Bue House, 28/10/2018
:lol:
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2835
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: Si bevve d'Ottobre

Messaggioda Ludi » 29 ott 2019 11:46

F. Haag, Juffer Sonnenuhr Spatlese 2007: mi ero ripromesso di aspettare qualche anno prima di stappare l'ultima bottiglia, poi mi e' venuta una voglia compulsiva di riesling (quasi) maturo e....non ho resistito. Inizia ora a dare il meglio, idrocarburo in gran spolvero, delziose note di pesca matura e albicocca, dolcezza misurata. Scolato senza ritegno.
Tenuta di Fessina, Musmeci 2007: anche qui il vino e' all'apice. Goudron, traversina ferroviaria, ma anche un frutto nitido e croccante a dire la sua. Ottimo.
Ostatu, Lore 2013: la freschezza non e' il suo punto forte, ma compensa con l'intensa sapidita', ai limiti del salato. Ben dosate le note di cotognata a dare consistenza all'olfatto e all'assaggio.
Schiavenza, Barolo Comune di Serralunga 2013: la 2013 inizia a mostrarsi in tutte le sue caratteristiche di potenza ed equilibro. Il base di Schiavenza la interpreta a meraviglia, specie per la setosita' del tannino.
Antonelli, Sagrantino 2013: eccettuati i mostri sacri (Bea, Tabarrini, Bellafonte, Fongoli) trovo che Antano e Antonelli siano tra i pochissimi a fare Sagrantino davvero buoni. Questo 2013 conferma le mie ottime impressioni che ebbi degstandolo all'uscita, e sta evolvendo davvero bene, pur nell'eccessivita' fruttato-animale del vitigno.
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 11917
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: Si bevve d'Ottobre

Messaggioda Alberto » 29 ott 2019 12:06

Ludi ha scritto:Antonelli, Sagrantino 2013: eccettuati i mostri sacri (Bea, Tabarrini, Bellafonte, Fongoli)

Forse di "mostro sacro" a Montefalco c'è solo Bea, mi sa... :roll:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2835
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: Si bevve d'Ottobre

Messaggioda Ludi » 29 ott 2019 12:10

Alberto ha scritto:
Ludi ha scritto:Antonelli, Sagrantino 2013: eccettuati i mostri sacri (Bea, Tabarrini, Bellafonte, Fongoli)

Forse di "mostro sacro" a Montefalco c'è solo Bea, mi sa... :roll:


non trascurerei gli altri che ho citato. Tabarrini e Tenuta Bellafonte hanno un rigore quasi nebbioleggante che trovo di estremo fascino. Fongoli, con il suo Fracanton in anfora, per me e' davvero eccellente.
Max1991
Messaggi: 380
Iscritto il: 21 feb 2018 18:17
Località: veneto

Re: Si bevve d'Ottobre

Messaggioda Max1991 » 29 ott 2019 12:18

Barolo Cascina Fontana 2014
Bevuto ad un pranzo con 2 amici non appassionati, ma quando un vino è bono è bono!
Barolo pronto da bere che ha accompagnato benissimo il pranzo con piatti tipici della tradizione Veneta.
Bellissimo colore granato chiaro, naso di frutti rossi, qualche spezia leggera e un pò di balsamico. In bocca elegante e pur essendo un'annata minore una persistenza che non mi aspettavo, si ritrova la frutta matura con una bella freschezza e mineralità. Tannini setosi!
Ottimo Barolo
dani23
Messaggi: 132
Iscritto il: 31 ago 2018 17:56
Località: Vicenza

Re: Si bevve d'Ottobre

Messaggioda dani23 » 29 ott 2019 12:55

MANUZ ha scritto:Ti ho pur detto che i vini passiti li devi prendere da me :lol: :lol: qst non era mia per esempio 8)

Prossimo mese veniamo dalle tue parti, vedremo di metterci d’accordo :mrgreen:
Vinos
Messaggi: 1014
Iscritto il: 09 feb 2015 23:26

Re: Si bevve d'Ottobre

Messaggioda Vinos » 29 ott 2019 14:21

cskdv ha scritto:In occasione del mio rientro in patria con gli amici si è organizzato un bello spiedo con osei e poenta onta :D
Per aprire la stagione degli spiedi abbiamo pensato fosse bene iniziare con una verticale di Pergole Torte, sicuramente molte delle bottiglie aperte sono troppo giovani ma è anche giusto provare e farsi un'idea. :P

Immagine

Sinceramente non mi ricordo i pre-aperitivi....ce ne sono stati diversi :roll:

Riscaldamento
Montevertine Riserva 1994 :D :D :D :)
Montevertine Riserva 1995 :D :D :D
Montevertine Riserva 1996 :D :D :D :D :) Incredibilmente integro, di una finezza soprendente, colore integro, bella sorpresa.

1° Batteria
Pergole Torte 1994 MG :D :D :D :D :) Avevo bevuto una 94 a Maggio e mi era sembrata stanchina, da magnum invece vino molto diverso, bello vivo e finale luuungo.
Pergole Torte 2004 :evil: tappo
Pergole Torte 2014 :D :D :D :D Stile completamente diverso rispetto alle altre annate assaggiate ma comunque una gran bella bottiglia, molto godibile 8)

2° Batteria
Pergole Torte 2006 :D :D :D :D :)
Pergole Torte 2007 :D :D :D :D

3° Batteria
Pergole Torte 2011 :D :D :D :D :)
Pergole Torte 2012 :D :D :D :D
Pergole Torte 2013 :D :D :D :D :)
Sono ancora indeciso su questa batteria quale annata ho preferito, molto buone sia 2011 che 2013....se devo proprio scegliere forse premio di più la 2013 ma di poco.

4° Batteria
Pergole Torte 2015 :D :D :D :D Chiusa a riccio, lasciatela riposare.
Pergole Torte 2016 :D :D :D :D :) Anche questa era mooolto giovane ma sicuramente molto più godibile.

Finale Ignorante
Cristal 2008 :D :D :D :D :)
Yquem 1990 :evil: tappo

Immagine
Immagine
Immagine

Immagine
Immagine
Immagine

ImmagineImmagine

Immagine
Immagine
Immagine

ImmagineImmagine



Complimenti, così si fa. Anche io preferisco bere anzichè leggere.
Ci sono tanti esperti lettori e pochi bevitori.
Vanno bevuti sia i vini giovani che quelli maturi...
vedo che il 14 vi è piaciuto, se vi foste fidati delle cretinate che dicono in giro le persone che non bevono( a me è capitato proprio di distutere su un pergole 14 tempo fa’...) magari non l’avreste mai assaggiato...
Di nuovo bravi, continuate così...
Nexus1990
Messaggi: 368
Iscritto il: 23 feb 2019 23:33

Re: Si bevve d'Ottobre

Messaggioda Nexus1990 » 29 ott 2019 15:58

Produttori del Barbaresco 2015
Naso di pelle, in bocca molto potente: tannini, acidità e grande struttura generale. Purtroppo vino un po’ statico, non si muove troppo con la permanenza nel bicchiere nè al naso nè in bocca. Non un vino cattivo, bevuto anche con soddisfazione su un bel filetto ai porcini, ma un Nebbiolo Langhe serio, tipo quello di Oreste Stefano (ma anche Rizzi e altri), costa la metà e non ha nulla da invidiargli
Josè Garcia Aires de Vendimia blanco 2016
Bel profumo molto fruttato ma anche minerale, in bocca un po’ largo, buono sul pesce.
Stella Retica 2015
Molto giovane, grande acidità e tannino abbastanza ruvido. Vino Arpepiano, austero ma elegante, molto su toni floreali/autunnali. Da riprovare tra qualche anno.
Manna FranzHaas 2017
Appena stappato chiusino, dopo qualche minuto si apre e rivela un naso floreale con un frutto ben presente ma non troppo maturo (pesca). In bocca morbido ma bello minerale, molto equilibrato. Forse un po’ in debito di acidità e in generale un po’ di ruffianeria, comunque molto piacevole sul sushi.
RDM Le Ragnaie 2016
Inizialmente un po’ legnoso, dopo pochissimo schiude un frutto delicatissimo, quasi cesellato. Grande freschezza, in retrolfattiva una vaniglia pulitissima. 2016 in Toscana sempre una certezza, ma qui c’è una grandissima materia. Ho Comprato subito altre due bottiglie :D
Diebolt-Vallois BDB 2010
Champagne giocato sulle morbidezze, tanta frutta. Bevuto in un lampo quindi non ho avuto modo di valutare evoluzioni nel bicchiere. Buono, ma non il mio genere.
Verdicchio di Matelica Mirum LaMonacesca 2016
Colore oro carico, naso cangiante di fiori e frutta (pesca) con una bella nota agrumata. Sorso grasso, gratificante, bel vino.
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7772
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Si bevve d'Ottobre

Messaggioda zampaflex » 31 ott 2019 12:52

Le Roc des Anges - Cotes Catalanes Llum 2013

Mix paritario di Grenache gris e Maccabeu, è l'esemplificazione dei bianchi non aromatici di quelle zone.
Qualche tocco floreale, decisa mineralità che trasfigura in forme simil ossidative, sorso asciutto e molto sapido. La bella annata consente una bassa alcoolicità, quindi non ingombra.
Piacevole e personale.
All'uscita, 18/20 da RVF.

:D :D :D :)
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
dantespeaks
Messaggi: 69
Iscritto il: 20 nov 2017 22:11
Località: Lombardia

Re: Si bevve d'Ottobre

Messaggioda dantespeaks » 31 ott 2019 19:15

Nexus1990 ha scritto:Verdicchio di Matelica Mirum LaMonacesca 2016
Colore oro carico, naso cangiante di fiori e frutta (pesca) con una bella nota agrumata. Sorso grasso, gratificante, bel vino.

Azz pure il Mirum si è inciccionito? Chiedo perché ho trovato la 2011 bevuta qualche giorno fa sottile ed elegante, balsamica e bella dritta anche se non tagliente. Cambio di stile nelle ultime uscite?
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 11917
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: Si bevve d'Ottobre

Messaggioda Alberto » 31 ott 2019 19:22

dantespeaks ha scritto:
Nexus1990 ha scritto:Verdicchio di Matelica Mirum LaMonacesca 2016
Colore oro carico, naso cangiante di fiori e frutta (pesca) con una bella nota agrumata. Sorso grasso, gratificante, bel vino.

Azz pure il Mirum si è inciccionito? Chiedo perché ho trovato la 2011 bevuta qualche giorno fa sottile ed elegante, balsamica e bella dritta anche se non tagliente. Cambio di stile nelle ultime uscite?

Beh, Mirum "sottile" forse non direi, mai... :roll:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
dantespeaks
Messaggi: 69
Iscritto il: 20 nov 2017 22:11
Località: Lombardia

Re: Si bevve d'Ottobre

Messaggioda dantespeaks » 31 ott 2019 19:36

Alberto ha scritto:
dantespeaks ha scritto:
Nexus1990 ha scritto:Verdicchio di Matelica Mirum LaMonacesca 2016
Colore oro carico, naso cangiante di fiori e frutta (pesca) con una bella nota agrumata. Sorso grasso, gratificante, bel vino.

Azz pure il Mirum si è inciccionito? Chiedo perché ho trovato la 2011 bevuta qualche giorno fa sottile ed elegante, balsamica e bella dritta anche se non tagliente. Cambio di stile nelle ultime uscite?

Beh, Mirum "sottile" forse non direi, mai... :roll:

Premetto di aver bevuto solo la 2011 di recente e una 2012 un paio di anni fa, se quest'ultima era certamente più "incisiva" sia al naso che al sorso, la 2011 l'ho trovata nettamente più "sussurrata" anche nella sua complessità. Un motivo in più per approfondire un vino che in ogni caso mi è piaciuto :mrgreen:
Nexus1990
Messaggi: 368
Iscritto il: 23 feb 2019 23:33

Re: Si bevve d'Ottobre

Messaggioda Nexus1990 » 31 ott 2019 19:51

dantespeaks ha scritto:
Alberto ha scritto:
dantespeaks ha scritto:
Nexus1990 ha scritto:Verdicchio di Matelica Mirum LaMonacesca 2016
Colore oro carico, naso cangiante di fiori e frutta (pesca) con una bella nota agrumata. Sorso grasso, gratificante, bel vino.

Azz pure il Mirum si è inciccionito? Chiedo perché ho trovato la 2011 bevuta qualche giorno fa sottile ed elegante, balsamica e bella dritta anche se non tagliente. Cambio di stile nelle ultime uscite?

Beh, Mirum "sottile" forse non direi, mai... :roll:

Premetto di aver bevuto solo la 2011 di recente e una 2012 un paio di anni fa, se quest'ultima era certamente più "incisiva" sia al naso che al sorso, la 2011 l'ho trovata nettamente più "sussurrata" anche nella sua complessità. Un motivo in più per approfondire un vino che in ogni caso mi è piaciuto :mrgreen:

Primo assaggio di Mirum per me, quindi non posso valutare altre annate. Non il mio genere, preferisco anch’io un profilo più affilato nei bianchi, però devo dire che seppur carrarmato questo é un gran bel carrarmato.
VanessaInona
Messaggi: 2
Iscritto il: 23 nov 2019 00:25

download from instagram

Messaggioda VanessaInona » 23 nov 2019 11:04

download from instagram
how to download instagram video
how to download instagram video
instagram downloader
download instagram video mp4

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: barch22, Fedevarius, markov, mikmanc e 15 ospiti