Vietti, le nuove aquisizioni

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Smarco
Messaggi: 3475
Iscritto il: 18 nov 2012 15:01
Località: Ascoli Piceno

Vietti, le nuove aquisizioni

Messaggioda Smarco » 09 lug 2019 17:30

Ho letto su un articolo di winesearcher che Vietti ha comprato nuovi appezzamenti a Rabaja da una vigna di Cortese, a Cerequio vicino Chiarlo e Voerzio, hanno preso in affitto un vigneto a Monvigliero e in fine un vigneto a Barbaresco a Roncaglie, senza parlare poi dei Cru minori
Parlando con loro al vinitaly mi hanno parlato dell'idea di accantonare la barrique e dirigersi verso la botte grande
Uscirà a breve anche il primo Timorasso...
Praticamente avranno roba di 20 etichette a breve
Che ne pensate a riguardo?
gpetrus
Messaggi: 2458
Iscritto il: 21 ott 2009 17:41
Località: Trieste

Re: Vietti, le nuove aquisizioni

Messaggioda gpetrus » 09 lug 2019 18:01

Strano che abbandonino la barrique, veramente coerenti :mrgreen: :mrgreen: ....sarà che non sopporto e non ho mai sopportato nebbiolo barricato. A meno che non sia di 23esimo passaggio :mrgreen: . Cmq 20 etichette son tante , vedremo in futuro....
Langa&Roero
Messaggi: 103
Iscritto il: 11 ott 2017 13:02
Località: Alba

Re: Vietti, le nuove aquisizioni

Messaggioda Langa&Roero » 09 lug 2019 18:04

Smarco ha scritto:Ho letto su un articolo di winesearcher che Vietti ha comprato nuovi appezzamenti a Rabaja da una vigna di Cortese, a Cerequio vicino Chiarlo e Voerzio, hanno preso in affitto un vigneto a Monvigliero e in fine un vigneto a Barbaresco a Roncaglie, senza parlare poi dei Cru minori
Parlando con loro al vinitaly mi hanno parlato dell'idea di accantonare la barrique e dirigersi verso la botte grande
Uscirà a breve anche il primo Timorasso...
Praticamente avranno roba di 20 etichette a breve
Che ne pensate a riguardo?


Money power!
gpetrus
Messaggi: 2458
Iscritto il: 21 ott 2009 17:41
Località: Trieste

Re: Vietti, le nuove aquisizioni

Messaggioda gpetrus » 09 lug 2019 18:20

Langa&Roero ha scritto:
Smarco ha scritto:Ho letto su un articolo di winesearcher che Vietti ha comprato nuovi appezzamenti a Rabaja da una vigna di Cortese, a Cerequio vicino Chiarlo e Voerzio, hanno preso in affitto un vigneto a Monvigliero e in fine un vigneto a Barbaresco a Roncaglie, senza parlare poi dei Cru minori
Parlando con loro al vinitaly mi hanno parlato dell'idea di accantonare la barrique e dirigersi verso la botte grande
Uscirà a breve anche il primo Timorasso...
Praticamente avranno roba di 20 etichette a breve
Che ne pensate a riguardo?


Money power!

Esatto, qui il vino c'entra poco, potrebbero vendere qualsiasi altro bene che sarebbe uguale.
Smarco
Messaggi: 3475
Iscritto il: 18 nov 2012 15:01
Località: Ascoli Piceno

Re: Vietti, le nuove aquisizioni

Messaggioda Smarco » 09 lug 2019 18:54

gpetrus ha scritto:
Langa&Roero ha scritto:
Smarco ha scritto:Ho letto su un articolo di winesearcher che Vietti ha comprato nuovi appezzamenti a Rabaja da una vigna di Cortese, a Cerequio vicino Chiarlo e Voerzio, hanno preso in affitto un vigneto a Monvigliero e in fine un vigneto a Barbaresco a Roncaglie, senza parlare poi dei Cru minori
Parlando con loro al vinitaly mi hanno parlato dell'idea di accantonare la barrique e dirigersi verso la botte grande
Uscirà a breve anche il primo Timorasso...
Praticamente avranno roba di 20 etichette a breve
Che ne pensate a riguardo?


Money power!

Esatto, qui il vino c'entra poco, potrebbero vendere qualsiasi altro bene che sarebbe uguale.

Bè poco non lo so.... è una cantina che vende vino quindi a me pare che anche in minima parte il vino rientri nell argomento.
I big money li ha anche Gaja o Conterno (oggi)
gpetrus
Messaggi: 2458
Iscritto il: 21 ott 2009 17:41
Località: Trieste

Re: Vietti, le nuove aquisizioni

Messaggioda gpetrus » 09 lug 2019 20:12

Smarco ha scritto:
gpetrus ha scritto:
Langa&Roero ha scritto:
Smarco ha scritto:Ho letto su un articolo di winesearcher che Vietti ha comprato nuovi appezzamenti a Rabaja da una vigna di Cortese, a Cerequio vicino Chiarlo e Voerzio, hanno preso in affitto un vigneto a Monvigliero e in fine un vigneto a Barbaresco a Roncaglie, senza parlare poi dei Cru minori
Parlando con loro al vinitaly mi hanno parlato dell'idea di accantonare la barrique e dirigersi verso la botte grande
Uscirà a breve anche il primo Timorasso...
Praticamente avranno roba di 20 etichette a breve
Che ne pensate a riguardo?


Money power!

Esatto, qui il vino c'entra poco, potrebbero vendere qualsiasi altro bene che sarebbe uguale.

Bè poco non lo so.... è una cantina che vende vino quindi a me pare che anche in minima parte il vino rientri nell argomento.
I big money li ha anche Gaja o Conterno (oggi)

intendo dire che questi potrebbero vender automobili, gioielli ecc....come stanno facendo con il vino ora ....un modo per far soldi e nient'altro.
stemolino
Messaggi: 577
Iscritto il: 25 nov 2011 12:27
Località: Alba
Contatta:

Re: Vietti, le nuove aquisizioni

Messaggioda stemolino » 10 lug 2019 10:29

gpetrus ha scritto:Strano che abbandonino la barrique, veramente coerenti :mrgreen: :mrgreen: ....sarà che non sopporto e non ho mai sopportato nebbiolo barricato. A meno che non sia di 23esimo passaggio :mrgreen: . Cmq 20 etichette son tante , vedremo in futuro....


Ho fatto il conto..ad oggi (senza le acquisizioni e nuovi vini che ne deriveranno) siamo già a 17 etichette :|
"A chi non beve vino Dio neghi anche l'acqua"

http://www.instagram.com/winedays/
http://www.winedays.it
Bruciato
Messaggi: 267
Iscritto il: 10 ott 2014 21:18

Re: Vietti, le nuove aquisizioni

Messaggioda Bruciato » 10 lug 2019 11:38

Vietti ha da sempre un listino ampio

sull'abbandono delle botti piccole credo poco
un paio di anni fa assaggiai un bianco di nuova concezione (loro) e sembrava segatura dolce.

sul timorasso... è la moda del momento
Ziliovino
Messaggi: 3112
Iscritto il: 10 giu 2007 17:48
Località: (Bg)

Re: Vietti, le nuove aquisizioni

Messaggioda Ziliovino » 10 lug 2019 12:10

Non capisco, un'azienda come Vietti dice di voler tornare, o per lo meno riavvicinarsi alla tradizione, acquisisce ottimi vigneti, che potevano passare in mani migliori, ma anche molto ma molto peggiori, con la possibilità per gli appassionati di confrontare i diversi vigneti con la stessa mano produttiva e siete tutti scontenti? :?
Le loro barbere le schifate?
"Il successo di tavernello invita a riflettere"
(Anonimo, bomboletta spray su muro)

"Il vino non lo scegli... è lui che sceglie te"
Smarco
Messaggi: 3475
Iscritto il: 18 nov 2012 15:01
Località: Ascoli Piceno

Re: Vietti, le nuove aquisizioni

Messaggioda Smarco » 10 lug 2019 12:46

Ziliovino ha scritto:Non capisco, un'azienda come Vietti dice di voler tornare, o per lo meno riavvicinarsi alla tradizione, acquisisce ottimi vigneti, che potevano passare in mani migliori, ma anche molto ma molto peggiori, con la possibilità per gli appassionati di confrontare i diversi vigneti con la stessa mano produttiva e siete tutti scontenti? :?
Le loro barbere le schifate?

meno male qualcuno che ci vede qualcosa di positivo :D che poi o... ok lazzarito, ma il Ravera e il Riserva a me non sembrano vini che possano sfigurare rispetto ad altri, idem per la barbera o anche il barbaresco, poi certo se ci mettiamo i paraocchi e ci obblighiamo a farci piacere i soliti 3 nomi, non lamentiamoci se poi si crea speculazione
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7381
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Vietti, le nuove aquisizioni

Messaggioda zampaflex » 10 lug 2019 15:31

Smarco ha scritto:
Ziliovino ha scritto:Non capisco, un'azienda come Vietti dice di voler tornare, o per lo meno riavvicinarsi alla tradizione, acquisisce ottimi vigneti, che potevano passare in mani migliori, ma anche molto ma molto peggiori, con la possibilità per gli appassionati di confrontare i diversi vigneti con la stessa mano produttiva e siete tutti scontenti? :?
Le loro barbere le schifate?

meno male qualcuno che ci vede qualcosa di positivo :D che poi o... ok lazzarito, ma il Ravera e il Riserva a me non sembrano vini che possano sfigurare rispetto ad altri, idem per la barbera o anche il barbaresco, poi certo se ci mettiamo i paraocchi e ci obblighiamo a farci piacere i soliti 3 nomi, non lamentiamoci se poi si crea speculazione


Beh, però...a Vinitaly ne abbiamo assaggiati parecchi di cru, e ci è sembrato che fossero tutti fin troppo simili e tecnici. Unico vino wow, il Villero Riserva (e cce credo…!).
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Bruciato
Messaggi: 267
Iscritto il: 10 ott 2014 21:18

Re: Vietti, le nuove aquisizioni

Messaggioda Bruciato » 10 lug 2019 19:35

a me i vini di Vietti piacciono assai

sempre un po' carotti ma buoni
la barbera tre vigne è godibilissima così come i dolcetti

non sempre i baroli hanno una gran beva ma restano delle ottime espressioni.

però non vedo il ritorno alla tradizione...
Langa&Roero
Messaggi: 103
Iscritto il: 11 ott 2017 13:02
Località: Alba

Re: Vietti, le nuove aquisizioni

Messaggioda Langa&Roero » 11 lug 2019 00:22

Bruciato ha scritto:a me i vini di Vietti piacciono assai

sempre un po' carotti ma buoni
la barbera tre vigne è godibilissima così come i dolcetti

non sempre i baroli hanno una gran beva ma restano delle ottime espressioni.

però non vedo il ritorno alla tradizione...


A mio avviso il ritorno alla tradizione non ha senso se non hai mai prodotto vini "tradizionali". Stimo molto di più un Altare che mantiene la sua filosofia di produzione (può piacere o meno) che un Vietti (appurato che ritorni ai vini "della tradizione") che produce i vini secondo i gusti del momento. Le mode passano, i vini restano.
Smarco
Messaggi: 3475
Iscritto il: 18 nov 2012 15:01
Località: Ascoli Piceno

Re: Vietti, le nuove aquisizioni

Messaggioda Smarco » 11 lug 2019 10:08

Langa&Roero ha scritto:
Bruciato ha scritto:a me i vini di Vietti piacciono assai

sempre un po' carotti ma buoni
la barbera tre vigne è godibilissima così come i dolcetti

non sempre i baroli hanno una gran beva ma restano delle ottime espressioni.

però non vedo il ritorno alla tradizione...


A mio avviso il ritorno alla tradizione non ha senso se non hai mai prodotto vini "tradizionali". Stimo molto di più un Altare che mantiene la sua filosofia di produzione (può piacere o meno) che un Vietti (appurato che ritorni ai vini "della tradizione") che produce i vini secondo i gusti del momento. Le mode passano, i vini restano.

il Ravera è fatto in maniera tradizionale
Smarco
Messaggi: 3475
Iscritto il: 18 nov 2012 15:01
Località: Ascoli Piceno

Re: Vietti, le nuove aquisizioni

Messaggioda Smarco » 11 lug 2019 10:21

Smarco ha scritto:
Langa&Roero ha scritto:
Bruciato ha scritto:a me i vini di Vietti piacciono assai

sempre un po' carotti ma buoni
la barbera tre vigne è godibilissima così come i dolcetti

non sempre i baroli hanno una gran beva ma restano delle ottime espressioni.

però non vedo il ritorno alla tradizione...


A mio avviso il ritorno alla tradizione non ha senso se non hai mai prodotto vini "tradizionali". Stimo molto di più un Altare che mantiene la sua filosofia di produzione (può piacere o meno) che un Vietti (appurato che ritorni ai vini "della tradizione") che produce i vini secondo i gusti del momento. Le mode passano, i vini restano.

il Ravera è fatto in maniera tradizionale

Poi forse mi sono spiegato male... non è che da domani faranno tutto in botte grande, non mi hanno specificato bene cosa ma credo solo riguardo alcune nuove acquisizioni, alla fine chi può seguire il mercato ed ha le competenze per farlo non vedo perché non deve farlo
BUSSIWINE
Messaggi: 3
Iscritto il: 11 lug 2019 17:12

Re: Vietti, le nuove aquisizioni

Messaggioda BUSSIWINE » 11 lug 2019 17:15

Vietti è in mani ormai parzialmente o totalmente al gruppo Americano già proprietario di altre cantine, quindi il cambiare filosofia può essere plausibile.
https://www.slowfood.it/slowine/vietti- ... -sara-piu/

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: cavallo bianco e 4 ospiti