whisky

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 2303
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: whisky

Messaggioda gianni femminella » 21 gen 2020 11:13

Zitto zitto, che ne ho già voglia...

Bello stile comunque. Meno severo rispetto a un Lagavulin ad esempio. Ma non per questo meno dritto e coerente.
Nexus1990
Messaggi: 541
Iscritto il: 23 feb 2019 23:33

Re: whisky

Messaggioda Nexus1990 » 21 gen 2020 12:07

gianni femminella ha scritto:Zitto zitto, che ne ho già voglia...

Bello stile comunque. Meno severo rispetto a un Lagavulin ad esempio. Ma non per questo meno dritto e coerente.

Ho preso un Caol Ila 13 imbottigliato da GordonMcPhail’s proprio qui sul forum, dovrebbe arrivarmi domani/dopodomani, insieme a uno Speyside, Benromach 15, vi aggiorno :D
Anch’io ho bevuto solo i base nei bar che frequento, e Caol Ila 12 (bevuto Venerdì dopo cena... Buono) insieme al Lagavulin 16 è quello che mi piace di più. Concordo in pieno sul paragone tra i due, e ti dirò che Caol Ila lo preferisco, anche se di poco.
maxer
Messaggi: 3586
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: whisky

Messaggioda maxer » 21 gen 2020 12:26

zampaflex ha scritto:
gianni femminella ha scritto:... Caol Ila 12. Prezzo equo, poco oltre i 30 euro. Tra fruttato, torba, iodio, legno bruciato, miele di castagno, anche un pizzico di medicinale ... quando un whisky mi piace devo impormi una quantità ragionevole, sennò potrei tirare mattina a berne quantità eccessive. Questo è il caso specifico.


Quando avrai voglia di aumentare i giri del motore, prova a prendere un Caol Ila degli imbottigliatori indipendenti… 8)

... Wilson & Morgan Barrel Selection Single Malt

2011 :arrow: 46° - bottled 2017 / di carattere ma sempre equilibrato, buona torbatura marina, aromi di agrumi ed erba appena tagliata, in bocca note di cedro, vaniglia e olive.
Pericoloso per la sua eleganza ...

2010 Beathan :arrow: 50° - bottled 2017 / più torbato del 2011 ma sempre fresco e integrato, al naso pane, liquirizia, agrumi, sandalo, al gusto
corpo pieno, pepe nero, cereali, liquirizia e vaniglia, finale con sentori di botte, spezie, cedro.
Molto pericoloso per la sua piacevole maggior complessità (e per quei 4° in più) ...

ottimo rapporto q/p, anche per tutti gli altri whisky dell' imbottigliatore (prima o poi proverò, se lo trovo, l' House Malt 1990 54,5° :P)
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 2303
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: whisky

Messaggioda gianni femminella » 21 gen 2020 12:39

Qualcuno è solito aggiungere qualche goccia di acqua fresca al whisky ? Credo sia una pratica controversa, ma a volte ho provato e l'esito non mi dispiace. Si sprigionano note diverse.
Mi dicono che in Scozia lo fanno d'abitudine, non so se sia vero.
maxer
Messaggi: 3586
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: whisky

Messaggioda maxer » 21 gen 2020 12:41

gianni femminella ha scritto:Qualcuno è solito aggiungere qualche goccia di acqua fresca al whisky ? Credo sia una pratica controversa, ma a volte ho provato e l'esito non mi dispiace. Si sprigionano note diverse.
Mi dicono che in Scozia lo fanno d'abitudine, non so se sia vero.

..... obbligatorio con i torbati ! .....
carpe diem 8)
Avatar utente
andrea
Messaggi: 8118
Iscritto il: 06 giu 2007 11:38
Località: Bassa Brianza

Re: whisky

Messaggioda andrea » 21 gen 2020 12:45

maxer ha scritto:
gianni femminella ha scritto:Qualcuno è solito aggiungere qualche goccia di acqua fresca al whisky ? Credo sia una pratica controversa, ma a volte ho provato e l'esito non mi dispiace. Si sprigionano note diverse.
Mi dicono che in Scozia lo fanno d'abitudine, non so se sia vero.

..... obbligatorio con i torbati ! .....

Opportuno con quasi tutti, necessario con i cask strength
Ti amo Licia!!!
mangè mangè nu sèi chi ve mangià

Spedisco entro 5 giorni lavorativi, sempre che riesca a trovare i vini nel casino della mia cantina
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 12337
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: whisky

Messaggioda Alberto » 21 gen 2020 12:58

2 gocce servon sempre, anche con imbottigliamenti a 40%.

Se CS tendenzialmente l'obiettivo è di abbassare fino alla gradazione di beva, sui 45-46% o un poco di più (non sopra i 50 comunque).
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 12337
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: whisky

Messaggioda Alberto » 21 gen 2020 13:04

Caol Ila : Lagavulin = Beppe Signori : Roby Baggio
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Mike76
Messaggi: 1057
Iscritto il: 23 nov 2011 09:53
Località: Pontedera (PI)

Re: whisky

Messaggioda Mike76 » 21 gen 2020 14:12

beluga ha scritto:Bel tread.
Arrivati alla terza pagina penso sia doveroso fare un omaggio al grande Silvano Samaroli.


Quotone.
Fuori categoria...
michelep
Messaggi: 73
Iscritto il: 27 ott 2016 12:26

Re: whisky

Messaggioda michelep » 24 gen 2020 15:14

gianni femminella ha scritto:Qualcuno è solito aggiungere qualche goccia di acqua fresca al whisky ? Credo sia una pratica controversa, ma a volte ho provato e l'esito non mi dispiace. Si sprigionano note diverse.
Mi dicono che in Scozia lo fanno d'abitudine, non so se sia vero.

al banco degustazione dentro la distilleria talisker ci sono le pipette contagocce con acqua ghiacciata, deduco che sia pratica kosher.
Nexus1990
Messaggi: 541
Iscritto il: 23 feb 2019 23:33

Re: whisky

Messaggioda Nexus1990 » 24 gen 2020 16:55

Assaggiati ieri Benromach 15 e GordonMcPhail’s CaolIla 13.
Molto diversi tra loro, entrambi molto buoni però. Il Caol Ila di Gordon è una bevuta molto soddisfacente, colore giallo paglierino molto chiaro, potente sì, ma non troppo austero, torbatura non troppo invasiva, bello fruttoso, una pera bellissima ben integrata con il legno/fieno, grande complessità e persistenza. Benromach invece più “piacione”, colore molto più scuro, tantissima frutta ma anche miele, finale solo vagamente affumicato. Sbilanciato sulla morbidezza ma comunque buono. Consigliati entrambi, in particolare il Caol Ila, anche per l’ottimo rapporto qualità prezzo.
Ale Lenzi
Messaggi: 185
Iscritto il: 18 lug 2017 15:00

Re: whisky

Messaggioda Ale Lenzi » 24 gen 2020 18:35

Due imbottigliamenti dello scozzese WhiskyBroker, indipendente che che offre anche un servizio di stockaggio casks ed imbottigliamento.

Craigellachie 2007 12 yo 50.0%
Invecchiato in hogshead e trasferito per l'ultimo anno in botte ex-oloroso.
Colore già lievemente ambrato.
Il naso parte con una delicata nota di affumicatura e sherry, poi liquirizia, banana cotta, vaniglia, prugna secca e miele su una solida base di cereali. All'ingresso in bocca emerge una lieve torbatura, di bell'equilibrio il sorso improntato principalmente sulla mineralità, in bocca esce più decisa la speziatura di zenzero, di bella lunghezza e persistenza il finale con un ritorno di frutta secca.
Discreto malto, che fa della buona armonia fra tutte le componenti la sua forza. Prezzo sui 45€, attualmente disponibile.

Aberlour 1995 24 yo 61.3%
Invecchiato in botte ex-bourbon.
Colore praticamente identico al precedente, leggermente più luminoso.
Il naso impressiona inizialmebte per note floreali e vegetali, dai fiori di sambuco alla camomilla, dal timo ai fiori spontanei di campo, dalle foglie di thè nero essiccato al fieno tagliato, pesca ed albicocca disidratata ma anche cera d'api, cannella, perfino una nota di cacao amaro. Già accostandolo alle labbra si percepisce la "densità" diversa del liquido rispetto al precedente, nonostante la gradazione quasi estrema accarezza il dorso della lingua, e mentre ti stimola lievemente la punta con quella nota cerosa ti assalta ai lati con bombe di sale, il sorso è un crescendo di potenza ingentilita, chiude con un finale molto persistente con lunghissima scia mentolata in retrolfazione.
Gran bel malto per chi piace un whisky più "femminile", sostanzialmente non torbato, tutto giocato sulla finezza.
Prezzo sugli 80€, esaurito.
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 12337
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: whisky

Messaggioda Alberto » 24 gen 2020 18:50

Ale Lenzi ha scritto:Aberlour 1995 24 yo 61.3%
...
nonostante la gradazione quasi estrema

Si parlava guardacaso di diluizione...
IMHO qualsiasi liquido a più di 50-52% è tabù, rischi di bruciarti la lingua al primo assaggio e non capirci più granché. :roll:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 2303
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: whisky

Messaggioda gianni femminella » 24 gen 2020 19:18

Alberto ha scritto:
Ale Lenzi ha scritto:Aberlour 1995 24 yo 61.3%
...
nonostante la gradazione quasi estrema

Si parlava guardacaso di diluizione...
IMHO qualsiasi liquido a più di 50-52% è tabù, rischi di bruciarti la lingua al primo assaggio e non capirci più granché. :roll:


Però non ha detto che non ha aggiunto acqua.
Ale Lenzi
Messaggi: 185
Iscritto il: 18 lug 2017 15:00

Re: whisky

Messaggioda Ale Lenzi » 24 gen 2020 19:29

Infatti l'ho aggiunta, se non sbaglio 6 gocce, ho dato giusto una snasata prima di diluirlo, non posso quantificare sinceramente quanto abbiano fatto calare la gradazione, comunque non l'ho trovato minimamente "ustionante".
Nel Craigellachie invece no.
maxer
Messaggi: 3586
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: whisky

Messaggioda maxer » 25 gen 2020 01:13

Ale Lenzi ha scritto:Infatti l'ho aggiunta, se non sbaglio 6 gocce, ho dato giusto una snasata prima di diluirlo, non posso quantificare sinceramente quanto abbiano fatto calare la gradazione, comunque non l'ho trovato minimamente "ustionante".
Nel Craigellachie invece no.

..... non supero mai le due-tre gocce di acqua ghiacciata in aggiunta ad ogni whisky : non tanto per la diluizione (con una dose normale nel bicchiere tale minima quantità non influisce sull' alcolicita'), bensì serve ad esaltarne gli aromi e il sapore .....

per quanto riguarda la gradazione alcolica, amo qualsiasi liquore che sia sopra i 50° : ne bevo meno ma con grande piacere gustativo, li trovo più "passionali". De gustibus :wink:
carpe diem 8)
enotecabonanni
Messaggi: 10
Iscritto il: 01 giu 2017 11:46

Re: whisky

Messaggioda enotecabonanni » 30 gen 2020 17:11

Permettetemi di suggerire a Orso85 anche il Clynelish 14: simile ad Oban, ma un po' più forte
Avatar utente
cskdv
Messaggi: 398
Iscritto il: 04 gen 2017 13:32
Località: Vicenza

Re: whisky

Messaggioda cskdv » 31 gen 2020 23:34

Interessante discussione....e sui whisky giapponesi invece che mi dite? :)
“Leroy sa di f**a di alto livello”
Bue House, 28/10/2018
:lol:
VinLux
Messaggi: 291
Iscritto il: 09 nov 2017 12:04

Re: whisky

Messaggioda VinLux » 31 gen 2020 23:48

Ardbeg Uigeadail ...“potente ed elegante allo stesso tempo”
Japan direi...Chichibu....a voi la scelta, ed il portafoglio ..soprattutto 8)
maxer
Messaggi: 3586
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: whisky

Messaggioda maxer » 01 feb 2020 02:47

cskdv ha scritto:Interessante discussione....e sui whisky giapponesi invece che mi dite? :)

..... assaggiate sei tipologie di Nikka da un amico ristoratore :
nemmeno una degna di nota ..... :?
carpe diem 8)
Ale Lenzi
Messaggi: 185
Iscritto il: 18 lug 2017 15:00

Re: whisky

Messaggioda Ale Lenzi » 01 feb 2020 09:55

cskdv ha scritto:Interessante discussione....e sui whisky giapponesi invece che mi dite? :)


Stile scotch, generalmente poco torbati o non torbati, mediamente più femminili e delicati, bilanciati, giocati molto sulla purezza, essendovi non tantissime distillerie i blended sono abbastanza comuni anche su whisky di alto livello.
Sei anni fa si comprava a Tokyo, ad esempio, lo Yamazaki 12 sui 50 e l'Hibiki 17 (buon blended) a qualcosa meno di 100, ci sono tornato nel 2018 e lo stesso Yamazaki costava come qua da noi circa (più che raddoppiato), Hibiki introvabile, diciamo che ai prezzi "vecchi" potevano anche avere un loro perchè ma se devo pagare uno Yamazaki 12 oggi 130/140 bevo in Scozia tutta la vita. Tutto imho ovviamente.
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 12337
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: whisky

Messaggioda Alberto » 01 feb 2020 11:11

Lo Yamazaki 12 "de 'na vorta"...gran prodotto... :roll:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
ORSO85
Messaggi: 1099
Iscritto il: 26 gen 2017 11:04
Contatta:

Re: whisky

Messaggioda ORSO85 » 01 feb 2020 12:55

Mi diceva un mio amico australiano che non li producono più, quindi i prezzi sono lievitati.
Non ricordo quale, taketsuru 21 anni se ricordo bene
Comprato a 150 dollari l’anno scorso è già raddoppiato....

Avete altre info? È vero che non li fanno più con invecchiamento indicato?
http://www.latanadelvino.com
Non spedisco il venerdì per evitare di lasciare il vostro vino in deposito dai corrieri.
Spedisco il giorno successivo alla visualizzazione del pagamento, consegna in 24/48h.
VinLux
Messaggi: 291
Iscritto il: 09 nov 2017 12:04

Re: whisky

Messaggioda VinLux » 01 feb 2020 21:47

...sono quasi tutti “NAS” ....quelli con l’indicazione dell’età hanno raggiunto - vista l’alta richiesta e quindi la scarsità- quotazioni in alcuni casi folli...molti peraltro sono oramai fuori produzione indi...sempre quotazioni da capogiro...(ad es. Yoichi 10,12,15....solo per citarne uno..),per non parlare delle distillerie “silent”.

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Alberto, andrea, biodinamico, ninetto, Ziigmund e 6 ospiti