whisky

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
andrea
Messaggi: 8118
Iscritto il: 06 giu 2007 11:38
Località: Bassa Brianza

Re: whisky

Messaggioda andrea » 11 dic 2019 12:00

Alberto ha scritto:Curioso...

Lagavulin ha avuto un momento piuttosto brutto una decina di anni fa, col 16 davvero irriconoscibile rispetto a quello del decennio precedente (anni '90 quindi) che davvero veniva considerato dai critici il campione assoluto di Islay.

Perciò avevo poche speranze e mi sono sorpreso. E' il primo ed unico whisky Diageo che ho comprato in decenni....
Ti amo Licia!!!
mangè mangè nu sèi chi ve mangià

Spedisco entro 5 giorni lavorativi, sempre che riesca a trovare i vini nel casino della mia cantina
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 2302
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: whisky

Messaggioda gianni femminella » 11 dic 2019 12:37

È un mondo complesso, che conosco poco.
Edizioni speciali, single cask, grado pieno, ex sherry, ex bourbon, ex marsala, torbatura esasperata o al contrario prodotti non torbati. Per non parlare delle zone e di come sono gli almbicchi delle singole fabbriche, del tipo di torba e del tipo di malto...
Ancora più che per il vino è difficile capire se vale la pena di comprare una bottiglia. I prezzi spesso sono alti e non sono garanzia di qualità o di attinenza al gusto personale.
Mondo interessante però, e un buon whisky può regalare belle soddisfazioni. In serbo ho anche un Caol Ila 14, altro entry level di cui parlerò volentieri quando lo apro.
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 8167
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: whisky

Messaggioda zampaflex » 11 dic 2019 13:20

gianni femminella ha scritto:
seeionoou2 ha scritto:tutti islay? per me sono barbaricamente imbevibili... Preferisco la dolcezza degli speyside.


saluti
Michele


Ne bevo saltuariamente. E quelle poche volte Islay. Speyside è torbato? A me la dolcezza non dispiace, ma il whisky non torbato credo non faccia per me. A questo punto mi toccherà assaggiare Speyside.


Mi pare che la regione Speyside sia tendenzialmente una zona di produzione di whisky più leggeri, fruttati e non torbati, considerati adatti, per esempio, come aperitivo.
Correggetemi se sbaglio.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
andrea
Messaggi: 8118
Iscritto il: 06 giu 2007 11:38
Località: Bassa Brianza

Re: whisky

Messaggioda andrea » 11 dic 2019 13:32

zampaflex ha scritto:
gianni femminella ha scritto:
seeionoou2 ha scritto:tutti islay? per me sono barbaricamente imbevibili... Preferisco la dolcezza degli speyside.


saluti
Michele


Ne bevo saltuariamente. E quelle poche volte Islay. Speyside è torbato? A me la dolcezza non dispiace, ma il whisky non torbato credo non faccia per me. A questo punto mi toccherà assaggiare Speyside.


Mi pare che la regione Speyside sia tendenzialmente una zona di produzione di whisky più leggeri, fruttati e non torbati, considerati adatti, per esempio, come aperitivo.
Correggetemi se sbaglio.

Non torbati direi di sì, più fruttati e balsamici, ma leggeri... è la regione con più distillerie in assoluto e c'è di tutto, da McCallan (bello tosto e cognaccoso), a Glenlivet (intenso e elegante) a Linkwood (sottile e leggero)....
Grandi invecchiamenti e grandi prezzi......... :cry:
Ti amo Licia!!!
mangè mangè nu sèi chi ve mangià

Spedisco entro 5 giorni lavorativi, sempre che riesca a trovare i vini nel casino della mia cantina
ORSO85
Messaggi: 1099
Iscritto il: 26 gen 2017 11:04
Contatta:

Re: whisky

Messaggioda ORSO85 » 11 dic 2019 14:42

gianni femminella ha scritto:È un mondo complesso, che conosco poco.
Edizioni speciali, single cask, grado pieno, ex sherry, ex bourbon, ex marsala, torbatura esasperata o al contrario prodotti non torbati. Per non parlare delle zone e di come sono gli almbicchi delle singole fabbriche, del tipo di torba e del tipo di malto...
Ancora più che per il vino è difficile capire se vale la pena di comprare una bottiglia. I prezzi spesso sono alti e non sono garanzia di qualità o di attinenza al gusto personale.
Mondo interessante però, e un buon whisky può regalare belle soddisfazioni. In serbo ho anche un Caol Ila 14, altro entry level di cui parlerò volentieri quando lo apro.


Io ho Oban 14 che alterno al Lag. 16, diverso ma che apprezzo a pari merito.
Caol Ila mi manca, rimedierò a breve.

Il mondo è straordinariamente complesso, sono complessità affascinanti alle quali ci si vorrebbe dedicare di più ma diventa impegnativo non poco. :)
http://www.latanadelvino.com
Non spedisco il venerdì per evitare di lasciare il vostro vino in deposito dai corrieri.
Spedisco il giorno successivo alla visualizzazione del pagamento, consegna in 24/48h.
maxer
Messaggi: 3586
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: whisky

Messaggioda maxer » 11 dic 2019 15:22

ORSO85 ha scritto:... Caol Ila mi manca, rimedierò a breve

..... grave mancanza ! :D

Sono un Caol Ila dipendente da quando, oltre vent' anni fa, invitato con Augusto massif ad una degustazione di Cognac al Vinitaly, incontrammo per caso un simpatico omone in costume scozzese col kilt.

Curiosi, ci accompagnò nel retro del suo magnifico stand, dove ci fece assaggiare non meno di una ventina di splendidi whisky Caol Ila (che allora non conoscevamo), di ogni annata e distilleria.

Dopo oltre un' ora guadagnammo, un po' barcollanti ma entrambi molto felici, la sala della degustazione Cognac, dove circa quindici persone ci stavano aspettando impazienti (e giustamente incazzati per il nostro ritardo).

Devo dire che non abbiamo serbato alcun ricordo preciso dei successivi assaggi dei Cognac ..... :?
carpe diem 8)
Avatar utente
andrea
Messaggi: 8118
Iscritto il: 06 giu 2007 11:38
Località: Bassa Brianza

Re: whisky

Messaggioda andrea » 11 dic 2019 15:35

maxer ha scritto:Curiosi, ci accompagnò nel retro del suo magnifico stand, dove ci fece assaggiare non meno di una ventina di splendidi whisky Caol Ila (che allora non conoscevamo), di ogni annata e distilleria.

Ehm... Max, Caol Ila è UNA distilleria... :mrgreen: :mrgreen:
Ti amo Licia!!!
mangè mangè nu sèi chi ve mangià

Spedisco entro 5 giorni lavorativi, sempre che riesca a trovare i vini nel casino della mia cantina
Ale Lenzi
Messaggi: 185
Iscritto il: 18 lug 2017 15:00

Re: whisky

Messaggioda Ale Lenzi » 11 dic 2019 15:52

Magari intendeva da imbottigliatori diversi? :?:
Avatar utente
cavallo bianco
Messaggi: 584
Iscritto il: 11 giu 2007 15:18

Re: whisky

Messaggioda cavallo bianco » 11 dic 2019 16:16

Mi inserisco nella discussione da puro appassionato di whisky e neppure da molto tempo.
Come riferimento nella scelta di nuove bottiglie da provare devo dire di trovarmi molto bene con il blog di Serge Valentin (whiskyfun.com) in cui quasi giornalmente ci sono descrizioni di assaggi di vari imbottigliamenti, sia originali che indipendenti.
Inoltre c'è un indice con il collegamento a tutti gli assaggi effettuati e divisi tra tutte le distillerie scozzesi. In più ci sono sezioni rivolte ad altre zone, nonchè ad altri distillati quali il rum e "altri spiriti" con una quantità di assaggi veramente impressionante. (del tipo che solo di Mezcal ha bevuto più lui che io di distillati vari in tutta la mia vita... :roll: )
Per le singole distillerie scozzesi poi non ne parliamo... solo di Ardbeg, tra bottiglie originali e di imbottigliatori indipendenti, ce ne saranno almeno 300.

Detto questo come gusto personale mi trovo anch'io come molti a preferire i prodotti torbati di Islay come Lagavulin 8, 16 e special release 12 y.o., Ardbeg 10 e Uigeadail.
Da non trascurare però anche Talisker sull'isola di Skye che fa un 10 y.o. ad un prezzo straridicolo (speriamo continui...) e non mi è dispiaciuto neppure il loro 57° North (prezzo già leggermente più importante)
Poi per quelle volte in cui ho voglia di uscire dal torbato ci sono le Orcadi a venirmi in aiuto con Higland Park 10 e 12 y.o. molto equilibrati e dai bei sentori di miele, torte di frutta e rimandi agrumati.
In rampa di lancio ho poi un Glenlivet 21 yo Archive di cui prossimamente vi farò sapere. :mrgreen:
Ultima modifica di cavallo bianco il 11 dic 2019 19:03, modificato 1 volta in totale.
E quando lei: "ma te...se i banditi rapissero me e tua madre, per chi avresti più paura?"
"Per i banditi..."
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 12337
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: whisky

Messaggioda Alberto » 11 dic 2019 16:38

Aaah...il caro vecchio Serge... :D
Mi ricordo un intenso scambio epistolare via e-mail con lui negli anni 2003-2004 circa, all'epoca stavo iniziando ad intripparmi al 100% col vino, ma nella fase precedente di ricerca alcolica :wink: avevo iniziato ad assaggiare single malts al pub (attorno al 2000 c'erano un paio di locali "storici" a Mestre e a Padova, ora chiusi, con una selezione fantastica anche di cose vecchie e cask strength) e subito dopo a collezionare qualche bottiglia, vecchia e nuova, e quindi mi avvicinai agli allora MaltManiacs per avere qualche dritta. Serge stava iniziando allora col suo sito personale, che ha fatto molto più strada di Maltmadness.com.
Oltre alle e-mail ci scambiammo parecchi "samples" nelle bottigliette da 50 o 100 ml. Gli spedii pure un paio di bottiglie di un pinot grigio friulano barricato che allora credevo buonissimo :mrgreen: (magari anche adesso, però mi sa che non lo fanno più...), lui mi mandò indietro un PG Rotenberg 1995 del suo concittadino ed intimo amico Olivier Humbrecht.
In una campagna anti-falsi che fece in quel periodo sul sito lo aiutai anche a smascherare qualche Macallan farlocco tra quelli (pseudo-)antichissimi che giravano all'epoca tra i collezionisti...erano tutte contraffazioni prodotte in Italia, purtroppo.
Era da un annetto che non visitavo Whiskyfun, c'ho dato un'occhiata giusto stamattina, e fatalità c'è il post celebrativo del 15.000° whisky recensito sul portale :shock: Un Brora 40 anni, robetta. :lol:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 12603
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: whisky

Messaggioda l'oste » 11 dic 2019 17:07

Non amo i torbatoni stile Ardberg mentre adoro Ancnoc Black Hill, confesso che nonostante un corso rapido in Scozia sul whisky resto ignorantello.
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
Avatar utente
andrea
Messaggi: 8118
Iscritto il: 06 giu 2007 11:38
Località: Bassa Brianza

Re: whisky

Messaggioda andrea » 11 dic 2019 17:10

l'oste ha scritto:Non amo i torbatoni stile Ardberg mentre adoro Ancnoc Black Hill, confesso che nonostante un corso rapido in Scozia sul whisky resto ignorantello.

Bevo regolarmente Ancnoc 12 ed ho 2 bocce di 24 sotterrate... mai provato Black Hill ma i NAS non mi attirano
Prova Aultmore 12, grande finezza e prezzo incredibile (online)
Ti amo Licia!!!
mangè mangè nu sèi chi ve mangià

Spedisco entro 5 giorni lavorativi, sempre che riesca a trovare i vini nel casino della mia cantina
spatangide
Messaggi: 64
Iscritto il: 05 ott 2017 23:10

Re: whisky

Messaggioda spatangide » 11 dic 2019 17:59

Approfitto del post, da assoluto profano, per chiedere un consiglio per autoregalarmi una bottiglia per Natale.

Tenete presente che per ora ho bevuto solo Glenkinchie (12 se ricordo bene) e mi è piaciuto moltissimo.
maxer
Messaggi: 3586
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: whisky

Messaggioda maxer » 11 dic 2019 18:42

Ale Lenzi ha scritto:Magari intendeva da imbottigliatori diversi? :?:

..... intendevo ..... :wink:
carpe diem 8)
Avatar utente
andrea
Messaggi: 8118
Iscritto il: 06 giu 2007 11:38
Località: Bassa Brianza

Re: whisky

Messaggioda andrea » 11 dic 2019 19:19

spatangide ha scritto:Approfitto del post, da assoluto profano, per chiedere un consiglio per autoregalarmi una bottiglia per Natale.

Tenete presente che per ora ho bevuto solo Glenkinchie (12 se ricordo bene) e mi è piaciuto moltissimo.

Se ti è piaciuto moltissimo allora puoi veramente trovare grandi sorprese. E' un whisky molto basico, medio frutto, media torba...
Prova Aultmore che cito sopra, oppure un Kilchoman Machir Bay o Sanaig(un filo più torbati ma altra profondità), oppure un Glenfarclas 15, niente torba, bello rotondo.
Ti amo Licia!!!
mangè mangè nu sèi chi ve mangià

Spedisco entro 5 giorni lavorativi, sempre che riesca a trovare i vini nel casino della mia cantina
spatangide
Messaggi: 64
Iscritto il: 05 ott 2017 23:10

Re: whisky

Messaggioda spatangide » 11 dic 2019 19:53

Grazie mille per i suggerimenti
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 12337
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: whisky

Messaggioda Alberto » 11 dic 2019 22:40

andrea ha scritto:
spatangide ha scritto:Approfitto del post, da assoluto profano, per chiedere un consiglio per autoregalarmi una bottiglia per Natale.

Tenete presente che per ora ho bevuto solo Glenkinchie (12 se ricordo bene) e mi è piaciuto moltissimo.

Se ti è piaciuto moltissimo allora puoi veramente trovare grandi sorprese. E' un whisky molto basico, medio frutto, media torba...
Prova Aultmore che cito sopra, oppure un Kilchoman Machir Bay o Sanaig(un filo più torbati ma altra profondità), oppure un Glenfarclas 15, niente torba, bello rotondo.

Sì, però mi citi uno Speyside "muscolare", un Islay "newcomer" (che, ammetto, non conosco) ed uno dei mostri sacri dello stile "sherried" ultra-classico...difficile trovare un filo conduttore. Di sicuro sono tutti e 3 più intensi e con più torba di Glenkinchie 12 che è l'epitome delle Lowlands, light & unpeated. :wink:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
vinogodi
Messaggi: 29034
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: whisky

Messaggioda vinogodi » 12 dic 2019 08:47

...premetto : bevo davvero raramente superalcoolici e , sempre sinceramente, non ne capisco un cazzo . Di Whisky poco di più . Ho però imparato di più in questo thread che in annoi di frequentazione con (qualche) appassionato ... si parla di valore culturale del forum... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
dantespeaks
Messaggi: 82
Iscritto il: 20 nov 2017 22:11
Località: Lombardia

Re: whisky

Messaggioda dantespeaks » 12 dic 2019 17:44

Esperienza praticamente nulla nel campo ma ho apprezzato il Caol Ila Distillers Edition (2001-2013). Torba dominante ma contrastata da piacevoli note dolci di toffee, frutta candita e spezie, in generale una bella complessità e piacevolezza. L'ho preferito al Lagavulin 16 che ho trovato più serioso e con un finale metallico che non ho gradito particolarmente. Tra i non torbati ho un buon ricordo anche del Glenlivet 18, un "commerciale" per i miei gusti ben fatto.
Avatar utente
andrea
Messaggi: 8118
Iscritto il: 06 giu 2007 11:38
Località: Bassa Brianza

Re: whisky

Messaggioda andrea » 13 dic 2019 00:13

Alberto ha scritto:
andrea ha scritto:
spatangide ha scritto:Approfitto del post, da assoluto profano, per chiedere un consiglio per autoregalarmi una bottiglia per Natale.

Tenete presente che per ora ho bevuto solo Glenkinchie (12 se ricordo bene) e mi è piaciuto moltissimo.

Se ti è piaciuto moltissimo allora puoi veramente trovare grandi sorprese. E' un whisky molto basico, medio frutto, media torba...
Prova Aultmore che cito sopra, oppure un Kilchoman Machir Bay o Sanaig(un filo più torbati ma altra profondità), oppure un Glenfarclas 15, niente torba, bello rotondo.

Sì, però mi citi uno Speyside "muscolare", un Islay "newcomer" (che, ammetto, non conosco) ed uno dei mostri sacri dello stile "sherried" ultra-classico...difficile trovare un filo conduttore. Di sicuro sono tutti e 3 più intensi e con più torba di Glenkinchie 12 che è l'epitome delle Lowlands, light & unpeated. :wink:

Ho citato apposta tre stili differenti, anche se non definirei Aultmore 12 muscolare, perché sono tre dram che conosco e che sono molto più appaganti di Glenkilchie 12, che era lo spirito della richiesta, mi è parso.
Prova Kilchoman, merita. Distilleria in crescita.
Ti amo Licia!!!
mangè mangè nu sèi chi ve mangià

Spedisco entro 5 giorni lavorativi, sempre che riesca a trovare i vini nel casino della mia cantina
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 2302
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: whisky

Messaggioda gianni femminella » 20 gen 2020 23:27

Caol Ila 12. Prezzo equo, poco oltre i 30 euro. Tra fruttato, torba, iodio, legno bruciato, miele di castagno, anche un pizzico di medicinale, o per essere più precisi cerotto, tipo quello che caratterizza il Laphrohaig.
Finale in lieve, piacevolissima dolcezza.
Rispetto al Bowmore, bevuto un mesetto fa, lo trovo molto superiore. Il Bowmore è più piacione, questo mi sembra più inflessibile nella sua tipicità. Non ho la tendenza a eccedere con gli alcolici, ma quando un whisky mi piace devo impormi una quantità ragionevole, sennò potrei tirare mattina a berne quantità eccessive. Questo è il caso specifico.
Avatar utente
beluga
Messaggi: 9081
Iscritto il: 07 giu 2007 11:21
Località: roma

Re: whisky

Messaggioda beluga » 20 gen 2020 23:59

Bel tread.
Arrivati alla terza pagina penso sia doveroso fare un omaggio al grande Silvano Samaroli.
Me ne importo
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 12603
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: whisky

Messaggioda l'oste » 21 gen 2020 00:21

andrea ha scritto:
l'oste ha scritto:Non amo i torbatoni stile Ardberg mentre adoro Ancnoc Black Hill, confesso che nonostante un corso rapido in Scozia sul whisky resto ignorantello.

Bevo regolarmente Ancnoc 12 ed ho 2 bocce di 24 sotterrate... mai provato Black Hill ma i NAS non mi attirano
Prova Aultmore 12, grande finezza e prezzo incredibile (online)

Grazie, cercherò Aultmore, mi intriga. di Ancnoc 12 ne ho ancora una mezza bottiglia dove sei stato da me, cercherò di conservartela per la prossima visita. Ieri invece mi hanno fatto invece assaggiare Cragganmore 12, un naso davvero affascinante agrumi canditi, speziatura, resina, mi é sembrato ben equilibrato, anche se in bocca mi ha lasciato il desiderio di un po' piú di mineralitá, di "verticalitá", di cattiveria, un whisky caldo e morbido che ammalia la bocca con fiammate di miele esotico, ma insomma forse un po' piacioncello.
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
Avatar utente
andrea
Messaggi: 8118
Iscritto il: 06 giu 2007 11:38
Località: Bassa Brianza

Re: whisky

Messaggioda andrea » 21 gen 2020 00:37

l'oste ha scritto:
andrea ha scritto:
l'oste ha scritto:Non amo i torbatoni stile Ardberg mentre adoro Ancnoc Black Hill, confesso che nonostante un corso rapido in Scozia sul whisky resto ignorantello.

Bevo regolarmente Ancnoc 12 ed ho 2 bocce di 24 sotterrate... mai provato Black Hill ma i NAS non mi attirano
Prova Aultmore 12, grande finezza e prezzo incredibile (online)

Grazie, cercherò Aultmore, mi intriga. di Ancnoc 12 ne ho ancora una mezza bottiglia dove sei stato da me, cercherò di conservartela per la prossima visita. Ieri invece mi hanno fatto invece assaggiare Cragganmore 12, un naso davvero affascinante agrumi canditi, speziatura, resina, mi é sembrato ben equilibrato, anche se in bocca mi ha lasciato il desiderio di un po' piú di mineralitá, di "verticalitá", di cattiveria, un whisky caldo e morbido che ammalia la bocca con fiammate di miele esotico, ma insomma forse un po' piacioncello.

Il Cragganmore 12 E' un piacione, vuole esserlo. E' uno dei Classic Malts Collection di Diageo, di cui sono pieni gli ipermercati...
Di Ancnoc preferisco assaggiare il Black Hill, il 12 lo conosco 8) 8)
Ti amo Licia!!!
mangè mangè nu sèi chi ve mangià

Spedisco entro 5 giorni lavorativi, sempre che riesca a trovare i vini nel casino della mia cantina
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 8167
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: whisky

Messaggioda zampaflex » 21 gen 2020 11:08

gianni femminella ha scritto:Caol Ila 12. Prezzo equo, poco oltre i 30 euro. Tra fruttato, torba, iodio, legno bruciato, miele di castagno, anche un pizzico di medicinale, o per essere più precisi cerotto, tipo quello che caratterizza il Laphrohaig.
Finale in lieve, piacevolissima dolcezza.
Rispetto al Bowmore, bevuto un mesetto fa, lo trovo molto superiore. Il Bowmore è più piacione, questo mi sembra più inflessibile nella sua tipicità. Non ho la tendenza a eccedere con gli alcolici, ma quando un whisky mi piace devo impormi una quantità ragionevole, sennò potrei tirare mattina a berne quantità eccessive. Questo è il caso specifico.


Quando avrai voglia di aumentare i giri del motore, prova a prendere un Caol Ila degli imbottigliatori indipendenti… 8)
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: biodinamico, md78d e 6 ospiti