whisky

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 12071
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: whisky

Messaggioda Alberto » 05 lug 2019 20:45

ORSO85 ha scritto:Leggevo che molti produttori stanno sposando la “moda” di non dichiarare l’invecchiamento
Ma perché????

Perché le distillerie non hanno più nei magazzini degli adeguati stock di prodotto invecchiato abbastanza da poter esporre una age statement credibile (nessuno oggi comprerebbe un 5 o un 7 anni)...aspetto aggravato dal fatto che con le botti ben invecchiate che hanno preferiscono fare piccole tirature a costi molto elevati, invece di usarle per migliorare la qualità media del prodotto.
Ricordiamo che No Age Statement = 3 anni di invecchiamento, per legge britannica. :roll: E costano quanto costava un 10-12 anni un decennio fa.
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
VinLux
Messaggi: 282
Iscritto il: 09 nov 2017 12:04

Re: whisky

Messaggioda VinLux » 05 lug 2019 22:39

..si, infatti..se a questo aggiungi poi una richiesta/domanda piuttosto elevata...
maxer
Messaggi: 3241
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: whisky

Messaggioda maxer » 06 lug 2019 01:38

Alberto ha scritto:
ORSO85 ha scritto:Leggevo che molti produttori stanno sposando la “moda” di non dichiarare l’invecchiamento
Ma perché????

Perché le distillerie non hanno più nei magazzini degli adeguati stock di prodotto invecchiato abbastanza da poter esporre una age statement credibile (nessuno oggi comprerebbe un 5 o un 7 anni)...aspetto aggravato dal fatto che con le botti ben invecchiate che hanno preferiscono fare piccole tirature a costi molto elevati, invece di usarle per migliorare la qualità media del prodotto.
Ricordiamo che No Age Statement = 3 anni di invecchiamento, per legge britannica. :roll: E costano quanto costava un 10-12 anni un decennio fa.

..... riassumendo : furbacchioni :D
carpe diem 8)
ORSO85
Messaggi: 1025
Iscritto il: 26 gen 2017 11:04
Contatta:

Re: whisky

Messaggioda ORSO85 » 06 lug 2019 13:22

Ma che monelli :mrgreen:
http://www.latanadelvino.com
Non spedisco il venerdì per evitare di lasciare il vostro vino in deposito dai corrieri.
Spedisco il giorno successivo alla visualizzazione del pagamento, consegna in 24/48h.
maxer
Messaggi: 3241
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: whisky

Messaggioda maxer » 06 lug 2019 22:08

ORSO85 ha scritto:Ma che monelli :mrgreen:

..... con il loro "provocante' gonnellino, poi
Ti confondono le idee ..... 8)
carpe diem 8)
michelep
Messaggi: 71
Iscritto il: 27 ott 2016 12:26

Re: whisky

Messaggioda michelep » 08 lug 2019 09:06

ORSO85 ha scritto:Leggevo che molti produttori stanno sposando la “moda” di non dichiarare l’invecchiamento
Ma perché????

perché così possono mescolare più botti e più annate diverse per ottenere omogeneità nel prodotto finito, e utilizzare qualche trucchetto per accelerare l'invecchiamento.
Inoltre, quando usano botti usate di sherry, porto, eccetera, il tempo di invecchiamento non ha più molto senso perché tali botti danno aromi e caratteristiche non comparabili con un procedimento più tradizionale.

Da ignorante la vedo un po' come per i vini: nei senza annata ci sono gli champagne della madonna e ci sono delle porcherie buone giusto per pulire la catena della bici al posto del wd-40. La qualità dipende da chi fa cosa e non da quel particolare.
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20261
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: whisky

Messaggioda pippuz » 08 lug 2019 09:24

Alberto ha scritto:
ORSO85 ha scritto:Leggevo che molti produttori stanno sposando la “moda” di non dichiarare l’invecchiamento
Ma perché????

Perché le distillerie non hanno più nei magazzini degli adeguati stock di prodotto invecchiato abbastanza da poter esporre una age statement credibile (nessuno oggi comprerebbe un 5 o un 7 anni)...aspetto aggravato dal fatto che con le botti ben invecchiate che hanno preferiscono fare piccole tirature a costi molto elevati, invece di usarle per migliorare la qualità media del prodotto.
Ricordiamo che No Age Statement = 3 anni di invecchiamento, per legge britannica. :roll: E costano quanto costava un 10-12 anni un decennio fa.

A me piacciono gli invecchiamenti brevi
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 12071
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: whisky

Messaggioda Alberto » 08 lug 2019 09:26

michelep ha scritto:
ORSO85 ha scritto:Leggevo che molti produttori stanno sposando la “moda” di non dichiarare l’invecchiamento
Ma perché????

perché così possono mescolare più botti e più annate diverse per ottenere omogeneità nel prodotto finito, e utilizzare qualche trucchetto per accelerare l'invecchiamento.
Inoltre, quando usano botti usate di sherry, porto, eccetera, il tempo di invecchiamento non ha più molto senso perché tali botti danno aromi e caratteristiche non comparabili con un procedimento più tradizionale.

Da ignorante la vedo un po' come per i vini: nei senza annata ci sono gli champagne della madonna e ci sono delle porcherie buone giusto per pulire la catena della bici al posto del wd-40. La qualità dipende da chi fa cosa e non da quel particolare.

E quale sarebbe il "procedimento più tradizionale" se non usare botti ex-Sherry come si è sempre fatto? :roll:
Il tempo di invecchiamento vero ha invece negli ultimi anni preso via via sempre più importanza, proprio perché gli stock di roba bene invecchiata sono all'osso, allora i master blender delle distillerie si arrangiano come possono, partendo da una base palesemente immatura di 3-5 anni, con vari espedienti legali (non potendo sulla carta usare chips o le cosiddette "inner staves", doghe interne) per dare un'impressione di maggiore invecchiamento utilizzando finishing di pochi mesi o addirittura settimane in botti super-attive, magari grattate a legno vivo e ri-tostate (ma non è la stessa cosa di una vera botte nuova).
Poi ci sarebbe da discutere su come le botti oggi comunque non facciano maturare più bene il distillato come 30-40 anni fa, perché il legno dei barili ex-Bourbon è di qualità inferiore e perché non esistono più vere botti ex-Sherry ma solo botti preparate con Sherry, e quindi per avere la stessa qualità di un 12 anni di una volta devi far maturare il distllato 18-20 anni... :roll:
Ultima modifica di Alberto il 08 lug 2019 09:28, modificato 1 volta in totale.
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 12071
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: whisky

Messaggioda Alberto » 08 lug 2019 09:27

pippuz ha scritto:A me piacciono gli invecchiamenti brevi

...parlando di genere umano, modello XX... :mrgreen:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
michelep
Messaggi: 71
Iscritto il: 27 ott 2016 12:26

Re: whisky

Messaggioda michelep » 08 lug 2019 12:01

Alberto ha scritto:
michelep ha scritto:
ORSO85 ha scritto:Leggevo che molti produttori stanno sposando la “moda” di non dichiarare l’invecchiamento
Ma perché????

perché così possono mescolare più botti e più annate diverse per ottenere omogeneità nel prodotto finito, e utilizzare qualche trucchetto per accelerare l'invecchiamento.
Inoltre, quando usano botti usate di sherry, porto, eccetera, il tempo di invecchiamento non ha più molto senso perché tali botti danno aromi e caratteristiche non comparabili con un procedimento più tradizionale.

Da ignorante la vedo un po' come per i vini: nei senza annata ci sono gli champagne della madonna e ci sono delle porcherie buone giusto per pulire la catena della bici al posto del wd-40. La qualità dipende da chi fa cosa e non da quel particolare.

E quale sarebbe il "procedimento più tradizionale" se non usare botti ex-Sherry come si è sempre fatto? :roll:


Sì, ho scritto male.
Ziigmund
Messaggi: 14
Iscritto il: 02 gen 2017 15:34

Re: whisky

Messaggioda Ziigmund » 05 dic 2019 12:16

Riuppo il Thread chiedendo consiglio su un forum whisky related a livello del Gambero, con discussioni quotidiane e mercatino, grazie.
seeionoou2
Messaggi: 602
Iscritto il: 02 lug 2014 11:46
Località: PR

Re: whisky

Messaggioda seeionoou2 » 05 dic 2019 17:12

tutti islay? per me sono barbaricamente imbevibili... Preferisco la dolcezza degli speyside.


saluti
Michele
Un uomo senza vizi è un uomo finito (qds)
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 2183
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: whisky

Messaggioda gianni femminella » 05 dic 2019 17:26

seeionoou2 ha scritto:tutti islay? per me sono barbaricamente imbevibili... Preferisco la dolcezza degli speyside.


saluti
Michele


Ne bevo saltuariamente. E quelle poche volte Islay. Speyside è torbato? A me la dolcezza non dispiace, ma il whisky non torbato credo non faccia per me. A questo punto mi toccherà assaggiare Speyside.
Foied vino pipafo cra carefo
Oggi bevo vino domani non ne avrò
seeionoou2
Messaggi: 602
Iscritto il: 02 lug 2014 11:46
Località: PR

Re: whisky

Messaggioda seeionoou2 » 05 dic 2019 17:30

gianni femminella ha scritto:
seeionoou2 ha scritto:tutti islay? per me sono barbaricamente imbevibili... Preferisco la dolcezza degli speyside.


saluti
Michele


Ne bevo saltuariamente. E quelle poche volte Islay. Speyside è torbato? A me la dolcezza non dispiace, ma il whisky non torbato credo non faccia per me. A questo punto mi toccherà assaggiare Speyside.




speyside è la zona più centrale e conseguentemente lontana dal mare(glenlivet, macallan & co)


Michele
Un uomo senza vizi è un uomo finito (qds)
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 12071
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: whisky

Messaggioda Alberto » 05 dic 2019 17:33

seeionoou2 ha scritto:speyside è la zona più centrale e conseguentemente lontana dal mare(glenlivet, macallan & co)

E quindi? :roll:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 12071
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: whisky

Messaggioda Alberto » 05 dic 2019 17:35

Ziigmund ha scritto:Riuppo il Thread chiedendo consiglio su un forum whisky related a livello del Gambero, con discussioni quotidiane e mercatino, grazie.

Credo l'unico che esiste qui da noi: http://www.singlemaltwhisky.it/forum/
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 2183
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: whisky

Messaggioda gianni femminella » 05 dic 2019 17:54

Alberto ha scritto:
seeionoou2 ha scritto:speyside è la zona più centrale e conseguentemente lontana dal mare(glenlivet, macallan & co)

E quindi? :roll:


Alberto intende dire che la torbatura dipende da un altro fattore. Bruciano la torba per maltare, e di conseguenza rimane una nota di affumicato. La vicinanza al mare credo dia luogo ad altre caratteristiche.
Foied vino pipafo cra carefo
Oggi bevo vino domani non ne avrò
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 2183
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: whisky

Messaggioda gianni femminella » 05 dic 2019 17:56

A parte questo ho trovato un sito che si chiama il bevitore raffinato, sul quale si trovano molti assaggi di whisky soprattutto molto pregiati. Se sia attendibile non lo so.
Ora vado a sviscerare la questione delle zone di produzione :D
Foied vino pipafo cra carefo
Oggi bevo vino domani non ne avrò
ORSO85
Messaggi: 1025
Iscritto il: 26 gen 2017 11:04
Contatta:

Re: whisky

Messaggioda ORSO85 » 05 dic 2019 18:35

Perfetto, studia e poi condividi :mrgreen:
http://www.latanadelvino.com
Non spedisco il venerdì per evitare di lasciare il vostro vino in deposito dai corrieri.
Spedisco il giorno successivo alla visualizzazione del pagamento, consegna in 24/48h.
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13221
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: whisky

Messaggioda Kalosartipos » 05 dic 2019 21:22

Ormai ne bevo raramente, preferenza Islay, ma anche Campbeltown.
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 2183
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: whisky

Messaggioda gianni femminella » 10 dic 2019 23:24

Due righe su due whisky bevuti recentemente.
Lagavulin 16 e Bowmore 12. Si tratta di due entry level, come si suol dire, ma fanno già parte della cerchia di quelli rispettabili.
Bowmore molto torbato (più di quanto credessi) e con note iodate spinte, a seguire caramella mou e alghe. La bocca ha una rotondità accattivante, che però non riesce ad essere piacevole come nel Lagavulin, il quale, sempre improntato a torba e sensazioni marine, è più severo e asciutto, ma anche più profondo e appagante. Bowmore sembra maggiormente adatto a un pubblico orientato a un prodotto vagamente piacione, lagavulin invece, direi che può appagare anche un bevitore più esigente ed esperto.
Prezzi bowmore sui 33 euro, lagavulin sui 43. Considerando che un whisky si beve nell'arco di parecchie serate il divario (del costo) è di poco conto.
Non c'entra niente col vino, ma forse a qualcuno interessa.
Foied vino pipafo cra carefo
Oggi bevo vino domani non ne avrò
ORSO85
Messaggi: 1025
Iscritto il: 26 gen 2017 11:04
Contatta:

Re: whisky

Messaggioda ORSO85 » 11 dic 2019 09:14

a me interessa! grazie del feedback....anche perchè il Lagavulin mi piace molto e più volte sono stato tentato di aggiungerci a fianco un Bowmore giusto per la curiosità di averlo....

A questo punto evito. :)
http://www.latanadelvino.com
Non spedisco il venerdì per evitare di lasciare il vostro vino in deposito dai corrieri.
Spedisco il giorno successivo alla visualizzazione del pagamento, consegna in 24/48h.
Ale Lenzi
Messaggi: 163
Iscritto il: 18 lug 2017 15:00

Re: whisky

Messaggioda Ale Lenzi » 11 dic 2019 10:02

Lagavulin 16 ha un rapporto qualità/prezzo eccezionale, da far invidia, ed è un manifesto della Islay.
Avatar utente
andrea
Messaggi: 8072
Iscritto il: 06 giu 2007 11:38
Località: Bassa Brianza

Re: whisky

Messaggioda andrea » 11 dic 2019 11:49

A proposito di Lagavulin ho provato, senza particolari speranze, l'edizione speciale GOT 9 anni, su consiglio di quelli del Milano Whisky Festival alla Fiera. Devo dire che mi ha sorpreso! Whisky di carattere, bel frutto, ampio, sapido, torba leggera, balsamico, si sente che i barili erano di qualità, non di terzo/quarto passaggio.
Non me lo sarei aspettato da un'edizione speciale molto da marketing.
Comprato al volo in offerta su Amaz...
Ti amo Licia!!!
mangè mangè nu sèi chi ve mangià

Spedisco entro 5 giorni lavorativi, sempre che riesca a trovare i vini nel casino della mia cantina
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 12071
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: whisky

Messaggioda Alberto » 11 dic 2019 11:55

Curioso...

Lagavulin ha avuto un momento piuttosto brutto una decina di anni fa, col 16 davvero irriconoscibile rispetto a quello del decennio precedente (anni '90 quindi) che davvero veniva considerato dai critici il campione assoluto di Islay.

Contemporaneamente (parliamo di seconda metà anni 2000 all'incirca) Bowmore ha imbroccato qualche giro di ruota fortunato, dopo che si erano (sempre a detta dei "pro") un po' persi per qualche anno...ho aperto a casa un 12 imbottigliato nel 2007 che, considerando trattasi di un "base" a 40% (l'8 o il Legend, un NAS, li facevano credo solo per alcuni mercati, tra cui quello italiano) ho trovato sorprendentemente interessante.
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: lloyd142, spatangide e 20 ospiti