...e se fra vent'anni in EUROPA non si producesse più VINO?

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4165
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

...e se fra vent'anni in EUROPA non si producesse più VINO?

Messaggioda Wineduck » 28 giu 2019 16:55

Per chi ha qualche anno in più della media della maggioranza dei forumisti è senza dubbio consapevole, senza bisogno di tanti dati statistici, di quanto sia cambiato il clima negli ultimi 20 anni. Le previsioni per i prossimi sono per un ulteriore netto peggioramento (eventi estremi in inverno, caldo intorno ai 50 gradi in estate, tifoni, piogge torrenziali catastrofiche, umidità costante altissima, invasione di insetti e cavallette, ecc.).
Accantoniamo per un attimo le ipotesi ipercatastrofistiche (*) e concentriamoci solo sul processo di progressiva tropicalizzazione delle zone temperate.... come ve lo immaginate un mondo senza più Barolo, Borgogna, Rodano, Brunello, ecc.? :roll:
Siete pronti a questo scenario?





(*) non perchè non siano con una certa probabilità anch'esse attendibili ma semplicemente perchè se si avverassero avremmo problemi ben più seri della scomparsa della vite...
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
Langa&Roero
Messaggi: 104
Iscritto il: 11 ott 2017 13:02
Località: Alba

Re: ...e se fra vent'anni in EUROPA non si producesse più VINO?

Messaggioda Langa&Roero » 28 giu 2019 18:01

Se fra 20 anni non si producesse più vino io dovrei cambiare lavoro. Non farmici pensare.
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4165
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: ...e se fra vent'anni in EUROPA non si producesse più VINO?

Messaggioda Wineduck » 28 giu 2019 18:35

Langa&Roero ha scritto:Se fra 20 anni non si producesse più vino io dovrei cambiare lavoro. Non farmici pensare.


Beh forse no. Forse venderesti soltanto prodotti diversi (es. rossi scozzesi, bianchi groellandesi, ecc.) e bottiglie di vini europei vintage a prezzi probabilmente altini.
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
Langa&Roero
Messaggi: 104
Iscritto il: 11 ott 2017 13:02
Località: Alba

Re: ...e se fra vent'anni in EUROPA non si producesse più VINO?

Messaggioda Langa&Roero » 28 giu 2019 18:38

Wineduck ha scritto:
Langa&Roero ha scritto:Se fra 20 anni non si producesse più vino io dovrei cambiare lavoro. Non farmici pensare.


Beh forse no. Forse venderesti soltanto prodotti diversi (es. rossi scozzesi, bianchi groellandesi, ecc.) e bottiglie di vini europei vintage a prezzi probabilmente altini.


Verissimo, ma nella mia zona sarebbe un'impresa da maestro in ogni caso. Come hai detto tu comunque da qua a 20 anni ci saranno zone che esploderanno. Leggasi l'Inghilterra, già in fase di sviluppo enologico, che nelle -poche (per ora)- annate buone produce delle bolle pazzesche, a mio avviso. Ecco, se dovessi puntare su una regione per i prossimi 20 anni, punterei molto sul sud dell'Inghilterra.
gpetrus
Messaggi: 2462
Iscritto il: 21 ott 2009 17:41
Località: Trieste

Re: ...e se fra vent'anni in EUROPA non si producesse più VINO?

Messaggioda gpetrus » 28 giu 2019 18:59

Ti dico solo che ieri e oggi ad Aosta 43 gradi :mrgreen: :mrgreen: :shock: 8) 8)
Avatar utente
ClaudioG
Messaggi: 1122
Iscritto il: 12 gen 2014 18:21
Località: Lombardia
Contatta:

Re: ...e se fra vent'anni in EUROPA non si producesse più VINO?

Messaggioda ClaudioG » 28 giu 2019 19:10

Langa&Roero ha scritto:
Wineduck ha scritto:
Langa&Roero ha scritto:Se fra 20 anni non si producesse più vino io dovrei cambiare lavoro. Non farmici pensare.


Beh forse no. Forse venderesti soltanto prodotti diversi (es. rossi scozzesi, bianchi groellandesi, ecc.) e bottiglie di vini europei vintage a prezzi probabilmente altini.


Verissimo, ma nella mia zona sarebbe un'impresa da maestro in ogni caso. Come hai detto tu comunque da qua a 20 anni ci saranno zone che esploderanno. Leggasi l'Inghilterra, già in fase di sviluppo enologico, che nelle -poche (per ora)- annate buone produce delle bolle pazzesche, a mio avviso. Ecco, se dovessi puntare su una regione per i prossimi 20 anni, punterei molto sul sud dell'Inghilterra.


Qualche nome :mrgreen: ?
---

Visita: http://www.botrii.it ;) Buy Wine Simple...
vinogodi
Messaggi: 28219
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: ...e se fra vent'anni in EUROPA non si producesse più VINO?

Messaggioda vinogodi » 28 giu 2019 19:19

ClaudioG ha scritto:
Langa&Roero ha scritto:
Wineduck ha scritto:
Langa&Roero ha scritto:Se fra 20 anni non si producesse più vino io dovrei cambiare lavoro. Non farmici pensare.


Beh forse no. Forse venderesti soltanto prodotti diversi (es. rossi scozzesi, bianchi groellandesi, ecc.) e bottiglie di vini europei vintage a prezzi probabilmente altini.


Verissimo, ma nella mia zona sarebbe un'impresa da maestro in ogni caso. Come hai detto tu comunque da qua a 20 anni ci saranno zone che esploderanno. Leggasi l'Inghilterra, già in fase di sviluppo enologico, che nelle -poche (per ora)- annate buone produce delle bolle pazzesche, a mio avviso. Ecco, se dovessi puntare su una regione per i prossimi 20 anni, punterei molto sul sud dell'Inghilterra.


Qualche nome :mrgreen: ?
...si, si ...che mi ci fiondo !!!!! Altroché champagnata di Gennaio ....qualche nome please...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
maxer
Messaggi: 2827
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: ...e se fra vent'anni in EUROPA non si producesse più VINO?

Messaggioda maxer » 28 giu 2019 21:18

Langa&Roero ha scritto:... da qua a 20 anni ci saranno zone che esploderanno. Leggasi l'Inghilterra, già in fase di sviluppo enologico, che nelle - poche (per ora) - annate buone produce delle bolle pazzesche, a mio avviso. Ecco, se dovessi puntare su una regione per i prossimi 20 anni, punterei molto sul sud dell'Inghilterra.

..... e il nord-ovest della Cina dove lo metti ?

Sempre più spesso (e da più fonti) mi giungono voci che oltre alle bolle, là vi producono dei vini, rossi, bianchi, rosati e pure passiti, veramente pazzeschi !

L' importante è però capire in che senso sono definiti " pazzeschi " 8)

Marco, ti chiedo : perché non vai tu a verificare ?
(parlane con Cernilli ... :wink: )
carpe diem 8)
Langa&Roero
Messaggi: 104
Iscritto il: 11 ott 2017 13:02
Località: Alba

Re: ...e se fra vent'anni in EUROPA non si producesse più VINO?

Messaggioda Langa&Roero » 29 giu 2019 01:18

A Gennaio di quest'anno, a casa di un noto produttore di Monforte, assaggiammo un brut (mi pare) millesimo 2009 di Wiston Estate, e rimanemmo piuttosto colpiti.
Ecco il nome. Ora, nessuno vuole paragonare il suddetto vino alle super bocce che voi suppongo vi beviate quotidianamente (a giudicare dalla supponenza delle vostre risposte), ma fu una bevuta di tutto rispetto, che ci stupì il giusto tanto che l'aggettivo pazzesca non mi pare sprecato.
Buone bevute.
maxer
Messaggi: 2827
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: ...e se fra vent'anni in EUROPA non si producesse più VINO?

Messaggioda maxer » 29 giu 2019 02:29

..... ma se abbiamo tutti la cantina piena di bottiglie di Prosecco, a volte anche sfuso in damigiane :?

(e qualche Barbera per le festività importanti :wink: )
carpe diem 8)
pstrada75
Messaggi: 622
Iscritto il: 13 gen 2011 23:44
Località: Losanna - Svizzera

Re: ...e se fra vent'anni in EUROPA non si producesse più VINO?

Messaggioda pstrada75 » 29 giu 2019 08:16

Langa&Roero ha scritto:A Gennaio di quest'anno, a casa di un noto produttore di Monforte, assaggiammo un brut (mi pare) millesimo 2009 di Wiston Estate, e rimanemmo piuttosto colpiti.
Ecco il nome. Ora, nessuno vuole paragonare il suddetto vino alle super bocce che voi suppongo vi beviate quotidianamente (a giudicare dalla supponenza delle vostre risposte), ma fu una bevuta di tutto rispetto, che ci stupì il giusto tanto che l'aggettivo pazzesca non mi pare sprecato.
Buone bevute.


Ignora la supponenza, è oramai tratto tipico di questo forum...
Wiston Estate ne ho diverse bottiglie in cantina (prese ovviamente in loco) e servito alla cieca e’ stato ovviamente scambiato per Champagne di alta fascia. Ottimo prodotto. Provato anche Nyetimber ed Hambledon ma trovati un po’ fuori fascia come posizionamento di prezzo.
Tornando a Wiston da probabilmente la merda alla maggior parte delle bolle italiche e credo che in Inghilterra dato il discorso climatico le cose non andranno che a migliorare (e probabilmente i prezzi a salire....)
Avatar utente
emigrato
Messaggi: 430
Iscritto il: 12 apr 2014 10:28
Località: Gdansk (Polonia)

Re: ...e se fra vent'anni in EUROPA non si producesse più VINO?

Messaggioda emigrato » 29 giu 2019 09:02

Cosa posso piantare su dalle mie parti? Chissa' che fra ventanni non bevrete vino polacco "da emigrato" :mrgreen:
Langa&Roero
Messaggi: 104
Iscritto il: 11 ott 2017 13:02
Località: Alba

Re: ...e se fra vent'anni in EUROPA non si producesse più VINO?

Messaggioda Langa&Roero » 29 giu 2019 10:33

pstrada75 ha scritto:
Langa&Roero ha scritto:A Gennaio di quest'anno, a casa di un noto produttore di Monforte, assaggiammo un brut (mi pare) millesimo 2009 di Wiston Estate, e rimanemmo piuttosto colpiti.
Ecco il nome. Ora, nessuno vuole paragonare il suddetto vino alle super bocce che voi suppongo vi beviate quotidianamente (a giudicare dalla supponenza delle vostre risposte), ma fu una bevuta di tutto rispetto, che ci stupì il giusto tanto che l'aggettivo pazzesca non mi pare sprecato.
Buone bevute.


Ignora la supponenza, è oramai tratto tipico di questo forum...
Wiston Estate ne ho diverse bottiglie in cantina (prese ovviamente in loco) e servito alla cieca e’ stato ovviamente scambiato per Champagne di alta fascia. Ottimo prodotto. Provato anche Nyetimber ed Hambledon ma trovati un po’ fuori fascia come posizionamento di prezzo.
Tornando a Wiston da probabilmente la merda alla maggior parte delle bolle italiche e credo che in Inghilterra dato il discorso climatico le cose non andranno che a migliorare (e probabilmente i prezzi a salire....)


Grazie pstrada. No, la supponenza non la ignoro e ti dirò di più, mi sta sulle palle. Se c'è una cosa nel mondo del vino che odio sono gli enofighetti: conoscono produttore X e si credono Dio (e ovviamente divinizzano il suddetto produttore, nonostante magari certi vini non son poi cosi il top, ma hei! Guai a criticarlo!), bevono bottiglie da x1000 euro e hanno la verità assoluta. Ecco io non ci sto e son ben contento di non far parte di sto harem del cazzo.
Perdonate lo sfogo.
Langa&Roero
Messaggi: 104
Iscritto il: 11 ott 2017 13:02
Località: Alba

Re: ...e se fra vent'anni in EUROPA non si producesse più VINO?

Messaggioda Langa&Roero » 29 giu 2019 10:45

pstrada75 ha scritto:
Langa&Roero ha scritto:A Gennaio di quest'anno, a casa di un noto produttore di Monforte, assaggiammo un brut (mi pare) millesimo 2009 di Wiston Estate, e rimanemmo piuttosto colpiti.
Ecco il nome. Ora, nessuno vuole paragonare il suddetto vino alle super bocce che voi suppongo vi beviate quotidianamente (a giudicare dalla supponenza delle vostre risposte), ma fu una bevuta di tutto rispetto, che ci stupì il giusto tanto che l'aggettivo pazzesca non mi pare sprecato.
Buone bevute.


Ignora la supponenza, è oramai tratto tipico di questo forum...
Wiston Estate ne ho diverse bottiglie in cantina (prese ovviamente in loco) e servito alla cieca e’ stato ovviamente scambiato per Champagne di alta fascia. Ottimo prodotto. Provato anche Nyetimber ed Hambledon ma trovati un po’ fuori fascia come posizionamento di prezzo.
Tornando a Wiston da probabilmente la merda alla maggior parte delle bolle italiche e credo che in Inghilterra dato il discorso climatico le cose non andranno che a migliorare (e probabilmente i prezzi a salire....)


Si ho dato un'occhiata ai prezzi e in effetti sono alti, a livello di champagne buoni. Su Wiston concordo con te!
Michelasso
Messaggi: 197
Iscritto il: 04 ott 2018 00:29

Re: ...e se fra vent'anni in EUROPA non si producesse più VINO?

Messaggioda Michelasso » 29 giu 2019 10:58

Wineduck ha scritto:Per chi ha qualche anno in più della media della maggioranza dei forumisti è senza dubbio consapevole, senza bisogno di tanti dati statistici, di quanto sia cambiato il clima negli ultimi 20 anni. Le previsioni per i prossimi sono per un ulteriore netto peggioramento (eventi estremi in inverno, caldo intorno ai 50 gradi in estate, tifoni, piogge torrenziali catastrofiche, umidità costante altissima, invasione di insetti e cavallette, ecc.).
Accantoniamo per un attimo le ipotesi ipercatastrofistiche (*) e concentriamoci solo sul processo di progressiva tropicalizzazione delle zone temperate.... come ve lo immaginate un mondo senza più Barolo, Borgogna, Rodano, Brunello, ecc.? :roll:
Siete pronti a questo scenario?


E' un tema che mi interessa molto, e non mi dispiacerebbe se si avviasse nel forum una discussione seria su quest'argomento.
Ad esempio, uno dei problemi che porta con sé il cambiamento climatico in corso, è quello della diminuzione delle escursioni termiche giornaliere, elemento necessario per lo sviluppo di acidità e profilo aromatico soprattutto per i vini bianchi.
L'anno scorso parlavo con un produttore dei colli Euganei a questo riguardo, e mi disse che loro in certe zone stavano praticamente rinunciando a produrre bianchi per via di questo problema. In Franciacorta, un'altra delle zone che rischia di subire i maggiori problemi si è inserita recentemente nel disciplinare una nuova uva, l'erbamat, proprio per sopperire al problema dell'acidità....insomma, io non credo che fra vent'anni in Europa non si produrrà più vino, ma temo che assisteremo a un radicale cambiamento dell'enografia del vecchio mondo.
Parlandone con Littlewood venerdì scorso alla serata di approfondimento sui metodi classici, lui sembra essere ottimista nella capacità dell'uomo di intervenire per affrontare questi nuovi scenari climatici, io non sono uomo né di vigna né di cantina e non mi permetto di esprimere nessun giudizio ma solo la mia preoccupazione a riguardo.
"Fra le poche cose che so fare con piacere e che ho sicuramente meglio saputo fare, è bere. Ho scritto molto meno della maggior parte degli scrittori, ma ho certamente bevuto di più della maggior parte di coloro che bevono."
(G. Debord)
vinogodi
Messaggi: 28219
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: ...e se fra vent'anni in EUROPA non si producesse più VINO?

Messaggioda vinogodi » 29 giu 2019 11:18

pstrada75 ha scritto:Ignora la supponenza, è oramai tratto tipico di questo forum...
...ciao , amico mio . Concordo in pieno che bisogna ignorare la supponenza, e non solo su questo forum. L'ironia su una iperbole , scambiata per supponenza , è da "poveri di spirito" , permettimi, in tutta franchezza e senza entrare in quel che penso realmente di alcune puntualizzazioni che ho letto , piccate con poco costrutto, perchè l'offesa non è mai una cosa urbana in un forum quindi mi astengo … d'altronde ( e non mi riferisco ate , sia chiaro) dietro una tastiera son tutti leoni (ma al signor Roero risponderò a parte ) . Ciò detto solo in riferimento alla tua frase un pò troppo generalizzata , mantenendo intatta stima e considerazione in quel che scrivi e dei contributi che hai sempre dato al forum ...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
vinogodi
Messaggi: 28219
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: ...e se fra vent'anni in EUROPA non si producesse più VINO?

Messaggioda vinogodi » 29 giu 2019 11:23

Langa&Roero ha scritto:... Ora, nessuno vuole paragonare il suddetto vino alle super bocce che voi suppongo vi beviate quotidianamente (a giudicare dalla supponenza delle vostre risposte)..
Buone bevute.
...questa è supponenza : rispondere in maniera "supponente" (cioè che suppone ) a ironia su iperbole . Io sono un esperto in iperbole , infatti molte volte mi rido sopra e mi diverto. Però leggendo Wiston Estate come vino pazzesco , pur parametrizzando quel che si vuole , scappa la battuta . Uno è permaloso? Problema tuo , non mio o di un forum di appassionati (molti davvero) di vino...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Langa&Roero
Messaggi: 104
Iscritto il: 11 ott 2017 13:02
Località: Alba

Re: ...e se fra vent'anni in EUROPA non si producesse più VINO?

Messaggioda Langa&Roero » 29 giu 2019 11:31

Benissimo caro,
Allora tu divertiti, io mi diverto a bere le mie bolle inglesi, davanti alla mia tastiera, e la chiudiamo qua.
Lungi da me crear polemiche o attriti su una passione, i problemi della vita sono altri.
Buone bevute.
vinogodi
Messaggi: 28219
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: ...e se fra vent'anni in EUROPA non si producesse più VINO?

Messaggioda vinogodi » 29 giu 2019 11:45

Langa&Roero ha scritto:1)No, la supponenza non la ignoro e ti dirò di più, mi sta sulle palle.
1)Batti un cinque : concordo appieno e stiamo remando per lo stesso verso . La supponenza è odiosa, fastidiosa a leggerla o ascoltarla, è poco rispetto per gli interlocutori perché il supponente si mette su un piedistallo e pontifica e elargisce esclusivamente la propria verità quindi antidemocratico e il contrario dell'empatico … ho solo la sensazione che , visti i fatti, tu abbia bisogno di un piccolo approfondimento etimologico con buona capacità di trasferirlo in ambiente reale , seppur virtuale come un forum di discussione. Sono positivo , perché ci tengo al tuo contributo, quindi davvero penso ad una mala interpretazione che può succedere


2)Se c'è una cosa nel mondo del vino che odio sono gli enofighetti :
2) Sarebbero quelli che hanno ironizzato sulla tua iperbole? Fattene una ragione : Wiston Estate non è un vino pazzesco , è un ottimo spumante . Magari lo volevi contestualizzare su non so quale realtà , ma non è un vino pazzesco ...


3) : conoscono produttore X e si credono Dio (e ovviamente divinizzano il suddetto produttore, nonostante magari certi vini non son poi cosi il top, ma hei! Guai a criticarlo!), bevono bottiglie da x1000 euro e hanno la verità assoluta. Ecco io non ci sto e son ben contento di non far parte di sto harem del cazzo.
Perdonate lo sfogo.

3) Mi ricollego esclusivamente al punto 3) e a quello che traspare da parte di chi legge : ognuno ha i suoi problemi , non pensare di essere l'unico infastidito dal caldo eccessivo oppure con problemi famigliari , è chiaro che stai vivendo un momento della tua vita difficile , per cui lo sfogo non solo è perdonato ma , anzi , auspicabile se ti fa sentire meglio. Anch'io non riesco a tacere se mi danno dell'enofighetto tanto per parlare oppure se , probabilmente con una bella codona di paglia, mi categorizzano fra gli sfigati che ogni tanto bevono bottiglie da 1000 euro in su … è un lavoroingrato e qualcuno lo dovrà pur fare , per poi parlarne su un forum di discussione enoica , tra l'altro in una sezione denominata "Polemiche & Opinioni (ma sono in ottima compagnia , vai tranquillo. Forse parli così perchè conosci pochissimo questa realtà e le persone che lo frequentano .... però , come consiglio personale , generalizzare con un offensivo " ...son ben contento di non far parte di sto harem del cazzo..." serve solo a farsi mandare affanculo , almeno dal sottoscritto . In attesa, chiaramente , di mandartici di persona alla prima occasione , magari in amicizia e con un gran bicchiere da enofighetti sulla tavola (offro io)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
bobbisolo
Messaggi: 291
Iscritto il: 08 set 2017 10:31
Località: Campagnolacucchiaio&stagnola

Re: ...e se fra vent'anni in EUROPA non si producesse più VINO?

Messaggioda bobbisolo » 29 giu 2019 12:43

emigrato ha scritto:Cosa posso piantare su dalle mie parti? Chissa' che fra ventanni non bevrete vino polacco "da emigrato" :mrgreen:


Nebbiolo... E fai saltare il banco :lol:
maxer
Messaggi: 2827
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: ...e se fra vent'anni in EUROPA non si producesse più VINO?

Messaggioda maxer » 29 giu 2019 14:52

emigrato ha scritto:Cosa posso piantare su dalle mie parti? Chissa' che fra ventanni non berrete vino polacco "da emigrato" :mrgreen:

..... Passito di Zibibbo di Danzica ..... :?
carpe diem 8)
Avatar utente
tenente Drogo
Messaggi: 25128
Iscritto il: 06 giu 2007 11:23
Località: Roma
Contatta:

Re: ...e se fra vent'anni in EUROPA non si producesse più VINO?

Messaggioda tenente Drogo » 29 giu 2019 15:37

Langa&Roero ha scritto:
Wineduck ha scritto:
Langa&Roero ha scritto:Se fra 20 anni non si producesse più vino io dovrei cambiare lavoro. Non farmici pensare.


Beh forse no. Forse venderesti soltanto prodotti diversi (es. rossi scozzesi, bianchi groellandesi, ecc.) e bottiglie di vini europei vintage a prezzi probabilmente altini.


Verissimo, ma nella mia zona sarebbe un'impresa da maestro in ogni caso. Come hai detto tu comunque da qua a 20 anni ci saranno zone che esploderanno. Leggasi l'Inghilterra, già in fase di sviluppo enologico, che nelle -poche (per ora)- annate buone produce delle bolle pazzesche, a mio avviso. Ecco, se dovessi puntare su una regione per i prossimi 20 anni, punterei molto sul sud dell'Inghilterra.


e allora compra qualche ettaro in Inghilterra, se non l'hai già fatto
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")

http://fortezza-bastiani.blogspot.com
Nexus1990
Messaggi: 202
Iscritto il: 23 feb 2019 23:33

Re: ...e se fra vent'anni in EUROPA non si producesse più VINO?

Messaggioda Nexus1990 » 29 giu 2019 15:47

vinogodi ha scritto:
Langa&Roero ha scritto:1)No, la supponenza non la ignoro e ti dirò di più, mi sta sulle palle.
1)Batti un cinque : concordo appieno e stiamo remando per lo stesso verso . La supponenza è odiosa, fastidiosa a leggerla o ascoltarla, è poco rispetto per gli interlocutori perché il supponente si mette su un piedistallo e pontifica e elargisce esclusivamente la propria verità quindi antidemocratico e il contrario dell'empatico … ho solo la sensazione che , visti i fatti, tu abbia bisogno di un piccolo approfondimento etimologico con buona capacità di trasferirlo in ambiente reale , seppur virtuale come un forum di discussione. Sono positivo , perché ci tengo al tuo contributo, quindi davvero penso ad una mala interpretazione che può succedere


2)Se c'è una cosa nel mondo del vino che odio sono gli enofighetti :
2) Sarebbero quelli che hanno ironizzato sulla tua iperbole? Fattene una ragione : Wiston Estate non è un vino pazzesco , è un ottimo spumante . Magari lo volevi contestualizzare su non so quale realtà , ma non è un vino pazzesco ...


3) : conoscono produttore X e si credono Dio (e ovviamente divinizzano il suddetto produttore, nonostante magari certi vini non son poi cosi il top, ma hei! Guai a criticarlo!), bevono bottiglie da x1000 euro e hanno la verità assoluta. Ecco io non ci sto e son ben contento di non far parte di sto harem del cazzo.
Perdonate lo sfogo.

3) Mi ricollego esclusivamente al punto 3) e a quello che traspare da parte di chi legge : ognuno ha i suoi problemi , non pensare di essere l'unico infastidito dal caldo eccessivo oppure con problemi famigliari , è chiaro che stai vivendo un momento della tua vita difficile , per cui lo sfogo non solo è perdonato ma , anzi , auspicabile se ti fa sentire meglio. Anch'io non riesco a tacere se mi danno dell'enofighetto tanto per parlare oppure se , probabilmente con una bella codona di paglia, mi categorizzano fra gli sfigati che ogni tanto bevono bottiglie da 1000 euro in su … è un lavoroingrato e qualcuno lo dovrà pur fare , per poi parlarne su un forum di discussione enoica , tra l'altro in una sezione denominata "Polemiche & Opinioni (ma sono in ottima compagnia , vai tranquillo. Forse parli così perchè conosci pochissimo questa realtà e le persone che lo frequentano .... però , come consiglio personale , generalizzare con un offensivo " ...son ben contento di non far parte di sto harem del cazzo..." serve solo a farsi mandare affanculo , almeno dal sottoscritto . In attesa, chiaramente , di mandartici di persona alla prima occasione , magari in amicizia e con un gran bicchiere da enofighetti sulla tavola (offro io)

Dai è vero che si scherza ma si può capire che qualcuno che non conosce il "tono" del forum possa rimanere un po' interdetto. Diciamo che la vostra (vorrei dire "nostra" ma mi manca un po' di sapienza per potermi permettere una supponenza foss'anche ironica) ironia alla Andy Kaufman non è sempre immediatamente intellegibile. Il buon LangaRoero mi sembra una persona molto simpatica e volenterosa di condividere, non me lo fate scappare, tanto più che ha consigliato bottiglie che neanche sfiorano la tripla cifra (e qui sì, vi do ragione, è giusto isolarlo un pochettino :mrgreen: ) e che mi posso permettere.
vinogodi
Messaggi: 28219
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: ...e se fra vent'anni in EUROPA non si producesse più VINO?

Messaggioda vinogodi » 29 giu 2019 16:07

... Non mi sogno neppure lontanamente né di offendere né di mandar via nessuno, e chi sono io ..
auspico esattamente il contrario . Facente parte di un " harem del cazzo" , ho imparato ad agire con grande ( casa di) tolleranza... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
ZEL WINE
Messaggi: 7115
Iscritto il: 06 giu 2007 16:36

Re: ...e se fra vent'anni in EUROPA non si producesse più VINO?

Messaggioda ZEL WINE » 29 giu 2019 16:25

Langa&Roero ha scritto:
pstrada75 ha scritto:
Langa&Roero ha scritto:A Gennaio di quest'anno, a casa di un noto produttore di Monforte, assaggiammo un brut (mi pare) millesimo 2009 di Wiston Estate, e rimanemmo piuttosto colpiti.
Ecco il nome. Ora, nessuno vuole paragonare il suddetto vino alle super bocce che voi suppongo vi beviate quotidianamente (a giudicare dalla supponenza delle vostre risposte), ma fu una bevuta di tutto rispetto, che ci stupì il giusto tanto che l'aggettivo pazzesca non mi pare sprecato.
Buone bevute.


Ignora la supponenza, è oramai tratto tipico di questo forum...
Wiston Estate ne ho diverse bottiglie in cantina (prese ovviamente in loco) e servito alla cieca e’ stato ovviamente scambiato per Champagne di alta fascia. Ottimo prodotto. Provato anche Nyetimber ed Hambledon ma trovati un po’ fuori fascia come posizionamento di prezzo.
Tornando a Wiston da probabilmente la merda alla maggior parte delle bolle italiche e credo che in Inghilterra dato il discorso climatico le cose non andranno che a migliorare (e probabilmente i prezzi a salire....)


Grazie pstrada. No, la supponenza non la ignoro e ti dirò di più, mi sta sulle palle. Se c'è una cosa nel mondo del vino che odio sono gli enofighetti: conoscono produttore X e si credono Dio (e ovviamente divinizzano il suddetto produttore, nonostante magari certi vini non son poi cosi il top, ma hei! Guai a criticarlo!), bevono bottiglie da x1000 euro e hanno la verità assoluta. Ecco io non ci sto e son ben contento di non far parte di sto harem del cazzo.
Perdonate lo sfogo.

https://youtu.be/xDr7fi1gFco
fama di loro il mondo esser non lassa;
misericordia e giustizia li sdegna:
non ragioniam di lor, ma guarda e passa.

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti