...AMARONE: DAL FORNO O QUINTARELLI????

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
littlewood
Messaggi: 1824
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: ...AMARONE: DAL FORNO O QUINTARELLI????

Messaggioda littlewood » 11 mag 2019 12:13

teo777full ha scritto:Scusate se vado off topic ma giá che si é parlato di zymé...
Com’é qualitativamente il fieramonte di allegrini?

Mio Dio!!!!! :shock:
vinogodi
Messaggi: 28448
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: ...AMARONE: DAL FORNO O QUINTARELLI????

Messaggioda vinogodi » 11 mag 2019 12:39

littlewood ha scritto:
teo777full ha scritto:Scusate se vado off topic ma giá che si é parlato di zymé...
Com’é qualitativamente il fieramonte di allegrini?

Mio Dio!!!!! :shock:
....ommamma ! :shock:
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
alì65
Messaggi: 11639
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: ...AMARONE: DAL FORNO O QUINTARELLI????

Messaggioda alì65 » 11 mag 2019 13:09

vinogodi ha scritto:
littlewood ha scritto:
teo777full ha scritto:Scusate se vado off topic ma giá che si é parlato di zymé...
Com’é qualitativamente il fieramonte di allegrini?

Mio Dio!!!!! :shock:
....ommamma ! :shock:

aiutamama!!! :shock:
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
Messner
Messaggi: 741
Iscritto il: 05 lug 2017 12:05
Località: Mantova

Re: ...AMARONE: DAL FORNO O QUINTARELLI????

Messaggioda Messner » 11 mag 2019 14:58

Quasi più buono delle riserve di Quintarelli, stavolta hanno fatto centro :shock:
littlewood
Messaggi: 1824
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: ...AMARONE: DAL FORNO O QUINTARELLI????

Messaggioda littlewood » 11 mag 2019 15:10

Messner ha scritto:Quasi più buono delle riserve di Quintarelli, stavolta hanno fatto centro :shock:

Ecco .....
teo777full
Messaggi: 220
Iscritto il: 05 gen 2018 22:38

Re: ...AMARONE: DAL FORNO O QUINTARELLI????

Messaggioda teo777full » 11 mag 2019 18:38

‘Na mer*a? :|
Scusate ma non ho mai assaggiato niente di allegrini e volevo farmi una idea se ne valeva la pena o no :oops:
gpetrus
Messaggi: 2505
Iscritto il: 21 ott 2009 17:41
Località: Trieste

Re: ...AMARONE: DAL FORNO O QUINTARELLI????

Messaggioda gpetrus » 11 mag 2019 18:41

teo777full ha scritto:‘Na mer*a? :|
Scusate ma non ho mai assaggiato niente di allegrini e volevo farmi una idea se ne valeva la pena o no :oops:

Per farsi un'idea io sostengo che bisogna sempre assaggiare....
supersonic76
Messaggi: 725
Iscritto il: 16 gen 2013 18:38
Località: Bologna

Re: ...AMARONE: DAL FORNO O QUINTARELLI????

Messaggioda supersonic76 » 11 mag 2019 19:59

teo777full ha scritto:‘Na mer*a? :|
Scusate ma non ho mai assaggiato niente di allegrini e volevo farmi una idea se ne valeva la pena o no :oops:


Non capisco perchè venga schifato fal forum.
Secondo me l' Amarone di Allegrini è un vino elegantissimo.E, diobbono, ancora a prezzi vagamente umani
Memento Audere Semper
littlewood
Messaggi: 1824
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: ...AMARONE: DAL FORNO O QUINTARELLI????

Messaggioda littlewood » 11 mag 2019 20:12

supersonic76 ha scritto:
teo777full ha scritto:‘Na mer*a? :|
Scusate ma non ho mai assaggiato niente di allegrini e volevo farmi una idea se ne valeva la pena o no :oops:


Non capisco perchè venga schifato fal forum.
Secondo me l' Amarone di Allegrini è un vino elegantissimo.E, diobbono, ancora a prezzi vagamente umani

Boh......se lo dici tu....elegantissimo...... :shock:
maxer
Messaggi: 3002
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: ...AMARONE: DAL FORNO O QUINTARELLI????

Messaggioda maxer » 11 mag 2019 22:42

..... però però, mio littlewood, ti leggo un po' rigidino, selettivo e discriminante con i vini dei tuoi colleghi della Valpolicella.
E ci vai giù anche di brutto :shock:
Ma SICURAMENTE hai ragione tu, che li conosci meglio di tanti di noi, a cominciare da me, umile bevitore ignorante.
Però, però ..... :roll:
carpe diem 8)
littlewood
Messaggi: 1824
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: ...AMARONE: DAL FORNO O QUINTARELLI????

Messaggioda littlewood » 12 mag 2019 08:09

maxer ha scritto:..... però però, mio littlewood, ti leggo un po' rigidino, selettivo e discriminante con i vini dei tuoi colleghi della Valpolicella.
E ci vai giù anche di brutto :shock:
Ma SICURAMENTE hai ragione tu, che li conosci meglio di tanti di noi, a cominciare da me, umile bevitore ignorante.
Però, però ..... :roll:

Quelli boni son boni ma quelli tristi son tristi! Inutile fare giri di parole! Definire elegantissimo allegrinii beh! Nn si puo' sentire! Se quell' amico beve certa roba allora sviene letteralmente!!!! L' impronta che ha dato Marilisa ai suoi vini e' la piu' ruffiana possibile! Per es tra i vini di secondo Marco e allegrinii c' e' un mare di differenza anche se dalle finestre del tuo amico incombe il palazzo della torre...
landmax
Messaggi: 1020
Iscritto il: 13 set 2013 17:49

Re: ...AMARONE: DAL FORNO O QUINTARELLI????

Messaggioda landmax » 12 mag 2019 11:16

Per ritornare alla domanda iniziale di Ivo, io non ho esitazione a dire che, stilisticamente, ho sempre preferito Quintarelli a Dal Forno.

Le differenze a mio parere sono nette, Dal Forno lavorando molto più sull'esplosività del frutto e sulla concentrazione, Quintarelli più sull'eleganza, complessità olfattiva (dove l'apporto della botrytis si sente, mi riferisco all'amarone ovviamente) ed equilibrio generale.

Molti poi hanno parlato della Mattonara di Zymè. L'assaggiammo con amici a Piacenza e mi convinsero a comprarne una bottiglia in condivisione, annata 2004. L'abbiamo aperta a febbraio 2018 ed in 6 non siamo riusciti a finire la bottiglia. Stile iper-internazionale, concentrato e con note di cocco a gogò (che io personalmente detesto), a noi non è piaciuto per niente. Paragonarlo ai grandi amaroni di Quintarelli, per me, è quasi un'offesa.

Poi forse è vero che da quando non c'è più il Bepi avranno perso un po' di smalto, ma sino al 2000 da quella cantina uscivano dei veri capolavori, e anche adesso, comunque, il livello rimane veramente alto (ho recenti assaggi del Valpolicella 2010 e del Primo Fiore 2015, entrambi buonissimi; anche l'amarone 2006, pur non essendo un fuoriclasse, mi è parso notevole, anche se sinceramente ci non spenderei quei soldi).
littlewood
Messaggi: 1824
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: ...AMARONE: DAL FORNO O QUINTARELLI????

Messaggioda littlewood » 12 mag 2019 11:57

landmax ha scritto:Per ritornare alla domanda iniziale di Ivo, io non ho esitazione a dire che, stilisticamente, ho sempre preferito Quintarelli a Dal Forno.

Le differenze a mio parere sono nette, Dal Forno lavorando molto più sull'esplosività del frutto e sulla concentrazione, Quintarelli più sull'eleganza, complessità olfattiva (dove l'apporto della botrytis si sente, mi riferisco all'amarone ovviamente) ed equilibrio generale.

Molti poi hanno parlato della Mattonara di Zymè. L'assaggiammo con amici a Piacenza e mi convinsero a comprarne una bottiglia in condivisione, annata 2004. L'abbiamo aperta a febbraio 2018 ed in 6 non siamo riusciti a finire la bottiglia. Stile iper-internazionale, concentrato e con note di cocco a gogò (che io personalmente detesto), a noi non è piaciuto per niente. Paragonarlo ai grandi amaroni di Quintarelli, per me, è quasi un'offesa.

Poi forse è vero che da quando non c'è più il Bepi avranno perso un po' di smalto, ma sino al 2000 da quella cantina uscivano dei veri capolavori, e anche adesso, comunque, il livello rimane veramente alto (ho recenti assaggi del Valpolicella 2010 e del Primo Fiore 2015, entrambi buonissimi; anche l'amarone 2006, pur non essendo un fuoriclasse, mi è parso notevole, anche se sinceramente ci non spenderei quei soldi).

Sull' harlequin posso anche essere d'accordo ma nn sulla Mattonara specie la 03....
vinogodi
Messaggi: 28448
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: ...AMARONE: DAL FORNO O QUINTARELLI????

Messaggioda vinogodi » 12 mag 2019 22:36

landmax ha scritto:
Molti poi hanno parlato della Mattonara di Zymè. L'assaggiammo con amici a Piacenza e mi convinsero a comprarne una bottiglia in condivisione, annata 2004. L'abbiamo aperta a febbraio 2018 ed in 6 non siamo riusciti a finire la bottiglia. Stile iper-internazionale, concentrato e con note di cocco a gogò (che io personalmente detesto), a noi non è piaciuto per niente. Paragonarlo ai grandi amaroni di Quintarelli, per me, è quasi un....
...sono queste le affermazioni che mi mandano in crisi mettendo in luce tutta la mia inesperienza e , forse, inettitudine all' assaggio, meditando di dedicarmi a ben altre passioni... In 6 non hanno finito una bottiglia di Mattonara 2004 ... Concordo che i vecchi Quintarelli erano inimitabili, Bepi era amico di famiglia e penso che il vino bevuto di più in vita mia dopo Latour, Biondi Santi e Monfortino, sia proprio il gioiello del Bepi...ma oggi , pur piacendomi ancora, è davvero diversino, ma Mattonara oggi non è molto lontano. Forse quella 2004 era davvero sfortunata. Mio invito personale è bere più amarone. Qui sento parlarne in tanti e proprio da chi afferma che di Amarone non ne bevono quasi mai perché " troppo impegnativo" e lontano dal prorio gusto personale Pinot Noir oriented... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
vinogodi
Messaggi: 28448
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: ...AMARONE: DAL FORNO O QUINTARELLI????

Messaggioda vinogodi » 12 mag 2019 22:47

...capitolo Amarone style. Ma perché tutto questo affannarsi per fare Amaroni " eleganti " e di sorso spensierato quando l' Amarone è un vino da uve passite, con acidità da affettarti la lingua, tannini abrasivi e 16 gradi alcoolici come minimo? Ma chi si accosta all' amarone e alla tipologia vuole un vino da accompagnare riso in bianco e sogliola alla mugnaia? Quando amici esteri vengono a casa mia si ingollano di Dal Forno che all' estero è forse più amato ed apprezzato di Quintarelli stesso e che rappresenta il vero archetipo dell' Amarone coi controcazzi.... 8)forse bisognerebbe meditare su questa esigenza di snaturare questo leviatano sensoriale, destinato a stupire con effetti speciali e accondiscendere desideri inconfessati di opulenza, non come surrogato o alternativa del Prosecco nelle apericene accompagnando olive e stuzzichini... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
vinotec
Messaggi: 26990
Iscritto il: 09 giu 2007 14:19
Località: BRISIGHELLA
Contatta:

Re: ...AMARONE: DAL FORNO O QUINTARELLI????

Messaggioda vinotec » 13 mag 2019 05:53

vinogodi ha scritto:...capitolo Amarone style. Ma perché tutto questo affannarsi per fare Amaroni " eleganti " e di sorso spensierato quando l' Amarone è un vino da uve passite, con acidità da affettarti la lingua, tannini abrasivi e 16 gradi alcoolici come minimo? Ma chi si accosta all' amarone e alla tipologia vuole un vino da accompagnare riso in bianco e sogliola alla mugnaia? Quando amici esteri vengono a casa mia si ingollano di Dal Forno che all' estero è forse più amato ed apprezzato di Quintarelli stesso e che rappresenta il vero archetipo dell' Amarone coi controcazzi.... 8)forse bisognerebbe meditare su questa esigenza di snaturare questo leviatano sensoriale, destinato a stupire con effetti speciali e accondiscendere desideri inconfessati di opulenza, non come surrogato o alternativa del Prosecco nelle apericene accompagnando olive e stuzzichini... 8)


...le tue parole, Marco, mi confortano un po' perché in cantina ho un Amarone Dal Forno 2001 e, dopo tutto quello che ho sentito in questo 3d, avevo pensato di "buttarlo", ma, a questo punto, data anche la specifica richiesta di mio figlio Andrea che non lo ha mai bevuto, te lo dovrai "cuccare" alla prossima bicchierata di settembre, nella mia cantina... :wink:
UBI MAIOR, MINOR CESSAT !
littlewood
Messaggi: 1824
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: ...AMARONE: DAL FORNO O QUINTARELLI????

Messaggioda littlewood » 13 mag 2019 06:50

vinotec ha scritto:
vinogodi ha scritto:...capitolo Amarone style. Ma perché tutto questo affannarsi per fare Amaroni " eleganti " e di sorso spensierato quando l' Amarone è un vino da uve passite, con acidità da affettarti la lingua, tannini abrasivi e 16 gradi alcoolici come minimo? Ma chi si accosta all' amarone e alla tipologia vuole un vino da accompagnare riso in bianco e sogliola alla mugnaia? Quando amici esteri vengono a casa mia si ingollano di Dal Forno che all' estero è forse più amato ed apprezzato di Quintarelli stesso e che rappresenta il vero archetipo dell' Amarone coi controcazzi.... 8)forse bisognerebbe meditare su questa esigenza di snaturare questo leviatano sensoriale, destinato a stupire con effetti speciali e accondiscendere desideri inconfessati di opulenza, non come surrogato o alternativa del Prosecco nelle apericene accompagnando olive e stuzzichini... 8)


...le tue parole, Marco, mi confortano un po' perché in cantina ho un Amarone Dal Forno 2001 e, dopo tutto quello che ho sentito in questo 3d, avevo pensato di "buttarlo", ma, a questo punto, data anche la specifica richiesta di mio figlio Andrea che non lo ha mai bevuto, te lo dovrai "cuccare" alla prossima bicchierata di settembre, nella mia cantina... :wink:

Fermi tutti! Nn diciamo p...te! Quello Ivo e' un gran vino e se mai ti verresse la balzana idea di buttarlo dalla finestra della tua farmacia fai prima un fischio che io mi metto sotto a braccia aperte e mi sacrifico x prenderlo!!!!
littlewood
Messaggi: 1824
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: ...AMARONE: DAL FORNO O QUINTARELLI????

Messaggioda littlewood » 13 mag 2019 06:50

Minchia verresse .... :cry: venisse!!!!
vinogodi
Messaggi: 28448
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: ...AMARONE: DAL FORNO O QUINTARELLI????

Messaggioda vinogodi » 13 mag 2019 09:12

littlewood ha scritto:Minchia verresse .... :cry: venisse!!!!

...decoder?
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
eno
Messaggi: 2166
Iscritto il: 08 giu 2007 23:58

Re: ...AMARONE: DAL FORNO O QUINTARELLI????

Messaggioda eno » 13 mag 2019 09:16

vinotec ha scritto:
vinogodi ha scritto:...capitolo Amarone style. Ma perché tutto questo affannarsi per fare Amaroni " eleganti " e di sorso spensierato quando l' Amarone è un vino da uve passite, con acidità da affettarti la lingua, tannini abrasivi e 16 gradi alcoolici come minimo? Ma chi si accosta all' amarone e alla tipologia vuole un vino da accompagnare riso in bianco e sogliola alla mugnaia? Quando amici esteri vengono a casa mia si ingollano di Dal Forno che all' estero è forse più amato ed apprezzato di Quintarelli stesso e che rappresenta il vero archetipo dell' Amarone coi controcazzi.... 8)forse bisognerebbe meditare su questa esigenza di snaturare questo leviatano sensoriale, destinato a stupire con effetti speciali e accondiscendere desideri inconfessati di opulenza, non come surrogato o alternativa del Prosecco nelle apericene accompagnando olive e stuzzichini... 8)


...le tue parole, Marco, mi confortano un po' perché in cantina ho un Amarone Dal Forno 2001 e, dopo tutto quello che ho sentito in questo 3d, avevo pensato di "buttarlo", ma, a questo punto, data anche la specifica richiesta di mio figlio Andrea che non lo ha mai bevuto, te lo dovrai "cuccare" alla prossima bicchierata di settembre, nella mia cantina... :wink:
maxer
Messaggi: 3002
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: ...AMARONE: DAL FORNO O QUINTARELLI????

Messaggioda maxer » 13 mag 2019 09:17

littlewood ha scritto:Fermi tutti! Nn diciamo p...te! Quello Ivo e' un gran vino e se mai ti verresse la balzana idea di buttarlo dalla finestra della tua farmacia fai prima un fischio che io mi metto sotto a braccia aperte e mi sacrifico x prenderlo !!!!

..... non faccia il furbo, si metta in fila ! :evil: .....
Ultima modifica di maxer il 13 mag 2019 09:22, modificato 3 volte in totale.
carpe diem 8)
vinogodi
Messaggi: 28448
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: ...AMARONE: DAL FORNO O QUINTARELLI????

Messaggioda vinogodi » 13 mag 2019 09:18

...scusate , limite mio. A cosa serve quotare interventi altrui senza mettere neppure una parola di commento ?
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
maxer
Messaggi: 3002
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: ...AMARONE: DAL FORNO O QUINTARELLI????

Messaggioda maxer » 13 mag 2019 09:42

Doveroso commento chiarificatore e profondo :

" Avrei ancora un pezzo di formaggio di fossa e una boccetta di aceto balsamico tradizionale di Modena di Razzo da abbinare al Dal Forno 2001 lanciato da Ivo dalla finestra della farmacia e da me eventualmente acchiappare al volo, dopo sanguinosa ma vincente rissa.

Come già scritto, un Dal Forno è stato l' Amarone che mi ha fatto godere maggiormente, abbinato a quella memorabile combinazione "

Sono stato un po' criptico, ma pensavo si fosse capito ..... 8)
carpe diem 8)
landmax
Messaggi: 1020
Iscritto il: 13 set 2013 17:49

Re: ...AMARONE: DAL FORNO O QUINTARELLI????

Messaggioda landmax » 13 mag 2019 15:03

vinogodi ha scritto:
landmax ha scritto:
Molti poi hanno parlato della Mattonara di Zymè. L'assaggiammo con amici a Piacenza e mi convinsero a comprarne una bottiglia in condivisione, annata 2004. L'abbiamo aperta a febbraio 2018 ed in 6 non siamo riusciti a finire la bottiglia. Stile iper-internazionale, concentrato e con note di cocco a gogò (che io personalmente detesto), a noi non è piaciuto per niente. Paragonarlo ai grandi amaroni di Quintarelli, per me, è quasi un....
...sono queste le affermazioni che mi mandano in crisi mettendo in luce tutta la mia inesperienza e , forse, inettitudine all' assaggio, meditando di dedicarmi a ben altre passioni... In 6 non hanno finito una bottiglia di Mattonara 2004 ... Concordo che i vecchi Quintarelli erano inimitabili, Bepi era amico di famiglia e penso che il vino bevuto di più in vita mia dopo Latour, Biondi Santi e Monfortino, sia proprio il gioiello del Bepi...ma oggi , pur piacendomi ancora, è davvero diversino, ma Mattonara oggi non è molto lontano. Forse quella 2004 era davvero sfortunata. Mio invito personale è bere più amarone. Qui sento parlarne in tanti e proprio da chi afferma che di Amarone non ne bevono quasi mai perché " troppo impegnativo" e lontano dal prorio gusto personale Pinot Noir oriented... 8)
Marco, proprio perchè non bevo amarone tutti i giorni non ho parlato in generale, ma di una specifica etichetta che ho bevuto, essendo solo in 6 amici, con un bel bicchiere di vino per ciascuno (a differenza di altre bicchierate). La bottiglia era apostissimo e anche molto espressiva, a suo modo, ma la copertura del legno, sia al naso che in bocca, lo rendeva un vino stancante e piuttosto prevedibile, pur riconoscendo che sotto c'era una materia di prim'ordine... rovinata, a mio avviso (e non solo mio), da una mano enologica troppo invadente (sto parlando del 2004; 2003 mai bevuto). E come sempre sarò felice di ricredermi, se avrò l'occasione di riassaggiarlo. Ma non è necessario avere bevuto 100 volte l'amarone di Quintarelli per innamorarsene, a me ne è basta una (annata 2000). Così come non è necessario aver bevuto 100 volte un vino per non apprezzarlo, credo. Così come non sono d'accordo neppure sul fatto che sarebbe il peso estrattivo a fare la grandezza e il quid proprium di un amarone (Bertani docet), ma piuttosto l'equilibrio dell'insieme.

A me non me ne frega una beneamata cippa se all'estero preferiscono di più i vini di Dal Forno (o Zymè), perchè più concentrati e, magari, conformi a determinati stilemi di gusto: se in un grande vino si ricercano complessità e naturalezza espressiva (ed anche un pò di sana imprevedibilità, vivaddio! che è poi ciò che li rende unici), nonché valori come il sapore e l'equilibrio - che è tutt'altra cosa dalla "leggerezza" estrattiva - allora i vini di Quintarelli sino al 2000 (nonché certi vecchi Bertani) non avevano eguali in Valpolicella. Imho, ovviamente. Per quel poco che ho bevuto, naturalmente.
vinogodi
Messaggi: 28448
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: ...AMARONE: DAL FORNO O QUINTARELLI????

Messaggioda vinogodi » 13 mag 2019 16:00

...ho preso spunto per generalizzare e discutere su un tema che divide, dicendo la mia, penso tu l' abbia capito. Né voglio ergermi paladino dell' insostenibile concetto di pesantezza di una categoria di vini. Se dico che ho bevuto tanto di Quintarelli è prorio perché non sono masochista ma apprezzo lo stile e tipologia. Però va fatto il distinguo su cosa è una tipologia di vino e cosa si vorrebbe personalmente da quel vino...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: AmoSlade, bobbisolo, cskdv, declar, Klaus81, lucastoner, marco.f11, marcolanc, Piduwinelover, teo777full, Yahoo e 17 ospiti