Ma e' possibile??

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
littlewood
Messaggi: 1842
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Ma e' possibile??

Messaggioda littlewood » 04 feb 2019 12:25

Secondo voi e' possibile che di una delle zone vinicole piu' importanti al mondo com' e' montalcino nn esista una qualsiasi mappa dei cru sul tipo di quelle fatte dal Masnaghetti?? :shock:
vinogodi
Messaggi: 28498
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Ma e' possibile??

Messaggioda vinogodi » 04 feb 2019 12:43

...penso di averla vista al Greppo da Franco , piuttosto datata ... ma si parla di oltre 20 anni fa... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
littlewood
Messaggi: 1842
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: Ma e' possibile??

Messaggioda littlewood » 04 feb 2019 12:53

vinogodi ha scritto:...penso di averla vista al Greppo da Franco , piuttosto datata ... ma si parla di oltre 20 anni fa... 8)

Certo anche jan ha quella dei suoi cru....
alì65
Messaggi: 11694
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: Ma e' possibile??

Messaggioda alì65 » 04 feb 2019 13:48

dico la mia...
perchè i confini sono sempre in movimento, non esistono vigneti ben definiti e catalogati, non hanno un nome ben preciso perchè il Brunello classico non è da cru ma da cuvée, se così possiamo chiamarlo
in Langa è così e punto, molto più facile creare una cartina
Franco, sbaglio?
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
littlewood
Messaggi: 1842
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: Ma e' possibile??

Messaggioda littlewood » 04 feb 2019 14:32

alì65 ha scritto:dico la mia...
perchè i confini sono sempre in movimento, non esistono vigneti ben definiti e catalogati, non hanno un nome ben preciso perchè il Brunello classico non è da cru ma da cuvée, se così possiamo chiamarlo
in Langa è così e punto, molto più facile creare una cartina
Franco, sbaglio?

Mmm claudio. I cru ci sono eccome! Ma se han fatto na' cartina della valpollicella tu pensa se nn e' possibile farla li! Esiste ad es quella del Nobile...
alì65
Messaggi: 11694
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: Ma e' possibile??

Messaggioda alì65 » 04 feb 2019 14:35

ok, ma quanti sono?
fammi un esempio, ampio, altrimenti non si può fare una cartina a macchia di leopardo; se tutto il territorio è ben definito e chiaro (con tanto di nomi, non di sola proprietà) allora si, altrimenti sarebbe un lavoro immane
manca anche a me una cartina della zona, unica che manca e che non ho esposto in cantina
al suo posto ho messo due stampe di S.Antimo... :wink:
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
Avatar utente
emigrato
Messaggi: 457
Iscritto il: 12 apr 2014 10:28
Località: Gdansk (Polonia)

Re: Ma e' possibile??

Messaggioda emigrato » 04 feb 2019 14:56

E' davvero molto diversa la situazione rispetto al CC?

Secondo me e' piu facile catalogare Montalcino rispetto al CC, eppure per il CC diversi comuni hanno gia' la mappatura locale.

Se non sbaglio Masnaghetti lavora coi consorzi, se quelli di Montalcino non gliela commissionano, lui non la fa.
alì65
Messaggi: 11694
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: Ma e' possibile??

Messaggioda alì65 » 04 feb 2019 15:17

emigrato ha scritto:E' davvero molto diversa la situazione rispetto al CC?

Secondo me e' piu facile catalogare Montalcino rispetto al CC, eppure per il CC diversi comuni hanno gia' la mappatura locale.

Se non sbaglio Masnaghetti lavora coi consorzi, se quelli di Montalcino non gliela commissionano, lui non la fa.


ecco, appunto; siamo sicuri che la vogliono fare?
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
Avatar utente
emigrato
Messaggi: 457
Iscritto il: 12 apr 2014 10:28
Località: Gdansk (Polonia)

Re: Ma e' possibile??

Messaggioda emigrato » 04 feb 2019 16:23

alì65 ha scritto:
emigrato ha scritto:E' davvero molto diversa la situazione rispetto al CC?

Secondo me e' piu facile catalogare Montalcino rispetto al CC, eppure per il CC diversi comuni hanno gia' la mappatura locale.

Se non sbaglio Masnaghetti lavora coi consorzi, se quelli di Montalcino non gliela commissionano, lui non la fa.


ecco, appunto; siamo sicuri che la vogliono fare?

No infatti non la vogliono fare, almeno che non la stia facendo adesso..
littlewood
Messaggi: 1842
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: Ma e' possibile??

Messaggioda littlewood » 04 feb 2019 16:37

alì65 ha scritto:
emigrato ha scritto:E' davvero molto diversa la situazione rispetto al CC?

Secondo me e' piu facile catalogare Montalcino rispetto al CC, eppure per il CC diversi comuni hanno gia' la mappatura locale.

Se non sbaglio Masnaghetti lavora coi consorzi, se quelli di Montalcino non gliela commissionano, lui non la fa.


ecco, appunto; siamo sicuri che la vogliono fare?

Ecco claudio... Questo e' il punto. Leggi il Cinelli su intravino e capisci....
alì65
Messaggi: 11694
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: Ma e' possibile??

Messaggioda alì65 » 04 feb 2019 22:26

littlewood ha scritto:
alì65 ha scritto:
emigrato ha scritto:E' davvero molto diversa la situazione rispetto al CC?

Secondo me e' piu facile catalogare Montalcino rispetto al CC, eppure per il CC diversi comuni hanno gia' la mappatura locale.

Se non sbaglio Masnaghetti lavora coi consorzi, se quelli di Montalcino non gliela commissionano, lui non la fa.


ecco, appunto; siamo sicuri che la vogliono fare?

Ecco claudio... Questo e' il punto. Leggi il Cinelli su intravino e capisci....


si ma quale articolo, Cinelli ha collaborato con intravino, ne troverei a iosa.....e non dirmi Morichetti che mi rifiuto a priori
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
littlewood
Messaggi: 1842
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: Ma e' possibile??

Messaggioda littlewood » 04 feb 2019 23:10

alì65 ha scritto:
littlewood ha scritto:
alì65 ha scritto:
emigrato ha scritto:E' davvero molto diversa la situazione rispetto al CC?

Secondo me e' piu facile catalogare Montalcino rispetto al CC, eppure per il CC diversi comuni hanno gia' la mappatura locale.

Se non sbaglio Masnaghetti lavora coi consorzi, se quelli di Montalcino non gliela commissionano, lui non la fa.


ecco, appunto; siamo sicuri che la vogliono fare?

Ecco claudio... Questo e' il punto. Leggi il Cinelli su intravino e capisci....


si ma quale articolo, Cinelli ha collaborato con intravino, ne troverei a iosa.....e non dirmi Morichetti che mi rifiuto a priori

Quando gori parlo di cru a montalcino lui dichiaro' inutile la zonazione.... Inutile!!! Ma questi da dove scendono????
Avatar utente
venicka
Messaggi: 395
Iscritto il: 01 nov 2016 14:14

Re: Ma e' possibile??

Messaggioda venicka » 05 feb 2019 00:23

littlewood ha scritto:Secondo voi e' possibile che di una delle zone vinicole piu' importanti al mondo com' e' montalcino
:


Montalcino insieme a zone vinicole più importanti del mondo per me non si può leggere.
Fucilatemi ma sticazzi, per me senza grandi manici da quelle parti escono vini assolutamente ordinari dove l'unica cosa importante è il prezzo.
BarbarEdo
Messaggi: 718
Iscritto il: 25 apr 2017 23:11

Re: Ma e' possibile??

Messaggioda BarbarEdo » 05 feb 2019 08:13

alì65 ha scritto:dico la mia...
perchè i confini sono sempre in movimento, non esistono vigneti ben definiti e catalogati, non hanno un nome ben preciso perchè il Brunello classico non è da cru ma da cuvée, se così possiamo chiamarlo
in Langa è così e punto, molto più facile creare una cartina
Franco, sbaglio?

Beh, fino a cinquant'anni fa anche il barolo era quasi totalmente da uvaggio da appezzamenti sparsi... Più che la vinificazione separata in Langa c'è da sempre la cultura della "vigna", intesa come cru, presente da ben prima della mappatura ufficiale (anzi, prima della nascita della denominazione): si sapeva che nelle annate un po' così, con le uve provenienti da Cannubi, o da Arione "aggiustavi" il resto delle uve.
Poi è chiaro che tutto dipenda da scelte di marketing del consorzio, ma forse vanno ricercate ragioni storiche a monte...
Poi immagino che alcuni produttori ilcinesi sarebbero anche favorevoli a mappare, e qualche indicazione geografica si trova in etichetta (penso a San Polo, per esempio..), ma evidentemente non sono la maggioranza.
Primum bibere deinde philosophari
littlewood
Messaggi: 1842
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: Ma e' possibile??

Messaggioda littlewood » 05 feb 2019 09:53

venicka ha scritto:
littlewood ha scritto:Secondo voi e' possibile che di una delle zone vinicole piu' importanti al mondo com' e' montalcino
:


Montalcino insieme a zone vinicole più importanti del mondo per me non si può leggere.
Fucilatemi ma sticazzi, per me senza grandi manici da quelle parti escono vini assolutamente ordinari dove l'unica cosa importante è il prezzo.

E no! Qualche cosa di buono c' e' eccome! Ma io parlo come territorio e su questo scusami ci son poche discussioni! Poi che li ci siano diversi fattori che piu' volte ho citato pure qui che impediscano la piena espressivita' del potenziale e' un fatto! Poi sui prezzi nn metto becco...
Avatar utente
venicka
Messaggi: 395
Iscritto il: 01 nov 2016 14:14

Re: Ma e' possibile??

Messaggioda venicka » 05 feb 2019 13:35

littlewood ha scritto:
venicka ha scritto:
littlewood ha scritto:Secondo voi e' possibile che di una delle zone vinicole piu' importanti al mondo com' e' montalcino
:


Montalcino insieme a zone vinicole più importanti del mondo per me non si può leggere.
Fucilatemi ma sticazzi, per me senza grandi manici da quelle parti escono vini assolutamente ordinari dove l'unica cosa importante è il prezzo.

E no! Qualche cosa di buono c' e' eccome! Ma io parlo come territorio e su questo scusami ci son poche discussioni! Poi che li ci siano diversi fattori che piu' volte ho citato pure qui che impediscano la piena espressivita' del potenziale e' un fatto! Poi sui prezzi nn metto becco...


E invece proprio sui prezzi e sui vari fattori che impediscono etc bisognerebbe mettere tanto di quel becco..., boh, per me è semplice: se sono ad un ristorante e in carta becco un brunello di un produttore mai sentito (cosa probabile visto che frequento praticamente zero degustazioni o manifestazioni grosse) è impossibile che io lo ordini.
Tutto qui.
littlewood
Messaggi: 1842
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: Ma e' possibile??

Messaggioda littlewood » 05 feb 2019 15:10

venicka ha scritto:
littlewood ha scritto:
venicka ha scritto:
littlewood ha scritto:Secondo voi e' possibile che di una delle zone vinicole piu' importanti al mondo com' e' montalcino
:


Montalcino insieme a zone vinicole più importanti del mondo per me non si può leggere.
Fucilatemi ma sticazzi, per me senza grandi manici da quelle parti escono vini assolutamente ordinari dove l'unica cosa importante è il prezzo.

E no! Qualche cosa di buono c' e' eccome! Ma io parlo come territorio e su questo scusami ci son poche discussioni! Poi che li ci siano diversi fattori che piu' volte ho citato pure qui che impediscano la piena espressivita' del potenziale e' un fatto! Poi sui prezzi nn metto becco...


E invece proprio sui prezzi e sui vari fattori che impediscono etc bisognerebbe mettere tanto di quel becco..., boh, per me è semplice: se sono ad un ristorante e in carta becco un brunello di un produttore mai sentito (cosa probabile visto che frequento praticamente zero degustazioni o manifestazioni grosse) è impossibile che io lo ordini.
Tutto qui.

Questa e' una questione di gusti e nn di prezzi....
Kevmit
Messaggi: 432
Iscritto il: 19 ott 2012 12:16

Re: Ma e' possibile??

Messaggioda Kevmit » 05 feb 2019 17:32

non lo ordini perchè non ti piace "sperimentare" ... invece è bello affidarsi anche al ristoratore/sommelier, se il prezzo è interessante.. quindi per un brunello "normale" al ristorante 50 - 100 euro perchè no!


poi se uno vuole sempre i soliti nomi il discorso è diverso
Avatar utente
venicka
Messaggi: 395
Iscritto il: 01 nov 2016 14:14

Re: Ma e' possibile??

Messaggioda venicka » 05 feb 2019 18:25

littlewood ha scritto:
venicka ha scritto:
E invece proprio sui prezzi e sui vari fattori che impediscono etc bisognerebbe mettere tanto di quel becco..., boh, per me è semplice: se sono ad un ristorante e in carta becco un brunello di un produttore mai sentito (cosa probabile visto che frequento praticamente zero degustazioni o manifestazioni grosse) è impossibile che io lo ordini.
Tutto qui.

Questa e' una questione di gusti e nn di prezzi....


ma ho scritto il contrario eh :mrgreen:

Kevmit ha scritto:non lo ordini perchè non ti piace "sperimentare" ... invece è bello affidarsi anche al ristoratore/sommelier, se il prezzo è interessante.. quindi per un brunello "normale" al ristorante 50 - 100 euro perchè no!


poi se uno vuole sempre i soliti nomi il discorso è diverso


no, mi sono spiegato male, sperimentare ci sta, solo che coi miei soldi se devo comprare alla cieca chiedo al sommelier/ristoratore di consigliarmi un barolo/valtellina/chianti/aglianico/etna da me sconosciuti non un brunello.
Per me è una regione dal pessimo rapporto qualità/prezzo e con troppi vini banali ed evitabilissimi.
Bruciato
Messaggi: 271
Iscritto il: 10 ott 2014 21:18

Re: Ma e' possibile??

Messaggioda Bruciato » 05 feb 2019 23:24

littlewood ha scritto:
alì65 ha scritto:
littlewood ha scritto:
alì65 ha scritto:
emigrato ha scritto:E' davvero molto diversa la situazione rispetto al CC?

Secondo me e' piu facile catalogare Montalcino rispetto al CC, eppure per il CC diversi comuni hanno gia' la mappatura locale.

Se non sbaglio Masnaghetti lavora coi consorzi, se quelli di Montalcino non gliela commissionano, lui non la fa.


ecco, appunto; siamo sicuri che la vogliono fare?

Ecco claudio... Questo e' il punto. Leggi il Cinelli su intravino e capisci....


si ma quale articolo, Cinelli ha collaborato con intravino, ne troverei a iosa.....e non dirmi Morichetti che mi rifiuto a priori

Quando gori parlo di cru a montalcino lui dichiaro' inutile la zonazione.... Inutile!!! Ma questi da dove scendono????


ma davvero ne sentite il bisogno?
supersonic76
Messaggi: 735
Iscritto il: 16 gen 2013 18:38
Località: Bologna

Re: Ma e' possibile??

Messaggioda supersonic76 » 05 feb 2019 23:51

venicka ha scritto:
littlewood ha scritto:Secondo voi e' possibile che di una delle zone vinicole piu' importanti al mondo com' e' montalcino
:


Montalcino insieme a zone vinicole più importanti del mondo per me non si può leggere.
Fucilatemi ma sticazzi, per me senza grandi manici da quelle parti escono vini assolutamente ordinari dove l'unica cosa importante è il prezzo.


Sacrosante Parole
Memento Audere Semper
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 12481
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: Ma e' possibile??

Messaggioda l'oste » 06 feb 2019 01:11

Probabilmente la mappatura non interessa/serve/conviene, alla maggior parte di produttori, al consorzio o magari ad alcuni produttori che producono un maggior numero di bottiglie e che non avendo i cru...

È indiscutibile che sotto la fascetta Brunello di Montalcino si possano trovare vini memorabili e altrettante ciofeche, magari costose proprio perché con la fascetta. Però la stessa cosa avviene con i barolo, i barbaresco, i chianti classico, i gattinara, i taurasi e l'amarone.
Per fare un paragone anche nel fazzoletto degli Dei in Borgogna può succedere di bere vini che insomma a quelle cifre.

Personalmente però mi sembra un po' eccessivo e ardito dubitare delle peculiarità e valore di suoli, vocazione e storia dei vini di Montalcino riducendo tutto a manico e abilitá nella cuvèe.
Certo anche Biondi Santi lo ha sempre fatto ma le sue cuvèe praticamente erano frutto di piccoli cru, di vigne storiche, per esempio anche Bartolo faceva (fa) cuvèe ed il suo è considerato tra i barolo più tradizionali (anche ovviamente per le scelte, cloni, rese, macerazioni, botti ecc).

Sulla Toscana come regione dal pessimo rapporto q/p come dice venicka sarei più d'accordo se si parlasse di Bolgheri, chianti generici, Scansano, supertuscan di zone borderline, dove i vini scimmiottano male altri mondi o fanno solo numeri di vendita grazie alla fascetta o fascettina.
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
pudepu
Messaggi: 1186
Iscritto il: 06 giu 2007 18:09

Re: Ma e' possibile??

Messaggioda pudepu » 06 feb 2019 07:10

La verita' e' che almeno fino ad oggi la maggior parte dei produttori ha ritenuto la mappatura / zonazione inutile se non addirittura dannosa per lo status quo. C'e' da dire che la tradizione qui ha sempre privilegiato il blend o comunque proprieta' in corpo unico. Non sono molte le vigne cru con proprieta' in comune : Santa Restituta, Montosoli, Sesta , diverse zone di Castelnuovo. Il resto sono soprattutto proprieta' aziendali in blocco unico , questo per motivi storici.
Fosse per me la mappa la farei domattina, io personalmente ne ho fatta fare una delle mie vigne gia' da qualche anno. Una volta chiesi a Masnaghetti quando avrebbe fatto una mappa di Montalcino, si mise a ridere... Credo che purtroppo i tempi non siano ancora maturi , anche se tra i produttori piu' giovani c'e' molta piu' sensibilita' al riguardo. Speriamo...
patetico valutatore di etichette
littlewood
Messaggi: 1842
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: Ma e' possibile??

Messaggioda littlewood » 06 feb 2019 07:59

pudepu ha scritto:La verita' e' che almeno ifino ad oggi la maggior parte dei produttori ha ritenuto la mappatura / zonazione inutile se non addirittura dannosa per lo status quo. C'e' da dire che la tradizione qui ha sempre privilegiato il blend o comunque proprieta' in corpo unico. Non sono molte le vigne cru con proprieta' in comune : Santa Restituta, Montosoli, Sesta , diverse zone di Castelnuovo. Il resto sono soprattutto proprieta' aziendali in blocco unico , questo per motivi storici.
Fosse per me la mappa la farei domattina, io personalmente ne ho fatta fare una delle mie vigne gia' da qualche anno. Una volta chiesi a Masnaghetti quando avrebbe fatto una mappa di Montalcino, si mise a ridere... Credo che purtroppo i tempi non siano ancora maturi , anche se tra i produttori piu' giovani c'e' molta piu' sensibilita' al riguardo. Speriamo...

Come nn essere daccordo con te Riccardo....pero' e' pur vero che quasi tutti e soprattutto chi si oppone alla zonazione nelle selezioni cita il nome di una vigna o di un luogo. E allora o la si vuole o nn la si vuole! E se nn la si vuole perche' nn serve nn ai devono citare le vigne! Semplice! Anche cinelli tanto contrario alla zonazione perche' fa il vigna del fiore???
littlewood
Messaggi: 1842
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: Ma e' possibile??

Messaggioda littlewood » 06 feb 2019 08:06

supersonic76 ha scritto:
venicka ha scritto:
littlewood ha scritto:Secondo voi e' possibile che di una delle zone vinicole piu' importanti al mondo com' e' montalcino
:


Montalcino insieme a zone vinicole più importanti del mondo per me non si può leggere.
Fucilatemi ma sticazzi, per me senza grandi manici da quelle parti escono vini assolutamente ordinari dove l'unica cosa importante è il prezzo.


Sacrosante Parole

Allora in ogni parte del mondo se a fare il vino e' un cane nn c' e' terroir che tenga! Sui prezzi ditemi una zona al mondo dove nn esistono bt con prezzi speculativi? Langa? NO Valpollicella? NO. Borgogna?.NO COMMENT! Venika dici che i prezzi sono alti ma poi dici che nn conosci la zona.... Boh! Ci sono vini speculativi e vini con un rapporto q/ p molto corretto. Se conosci la zona puoi scegliere altrimenti...

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite