Grandi Lambrusco - THREAD UNIFICATO

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
cesmic
Messaggi: 4013
Iscritto il: 06 giu 2007 11:15
Località: Ho deciso di dare a de Hades la "paghetta" di 1 euro al giorno per fare: "up"..

Re: Grandi Lambrusco

Messaggioda cesmic » 11 dic 2018 10:40

Nessuno sa dirmi niente?
E poi, che barbarie, brodo vegetale ad un bambino dell'asilo... vuoi mettere con un paio di tubi di Pringles??? (Un amico)
maxer
Messaggi: 4398
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: Grandi Lambrusco

Messaggioda maxer » 11 dic 2018 11:03

cesmic ha scritto:Qualcuno sa dirmi cos'è il lambrusco A.R.D. di Graziano?
Grazie

Hard rock : personaggio schietto, 'eretico' e 'anarchico', Vittorio Graziano, con il suo Fontana dei Boschi, esprime nel suo Lambrusco Grasparossa rifermentato in bottiglia tutto il suo spirito contadino e tradizionalista, espresso nei sentori forti, quasi animali, nel fruttone scuro, di potenza, densità, a volte eccessivi.
Può piacere o no : certamente si distingue dagli altri Lambrusco.
Ultima modifica di maxer il 11 dic 2018 11:09, modificato 1 volta in totale.
carpe diem 8)
cesmic
Messaggi: 4013
Iscritto il: 06 giu 2007 11:15
Località: Ho deciso di dare a de Hades la "paghetta" di 1 euro al giorno per fare: "up"..

Re: Grandi Lambrusco

Messaggioda cesmic » 11 dic 2018 11:05

maxer ha scritto:
cesmic ha scritto:Qualcuno sa dirmi cos'è il lambrusco A.R.D. di Graziano?
Grazie

Hard rock : personaggio 'eretico' e 'anarchico', Vittorio Graziano, con il suo Fontana dei Boschi, esprime nel suo Lambrusco Grasparossa rifermentato in bottiglia tutto il suo spirito contadino, con sentori forti, quasi animali, fruttone scuro, potenza, densità, anche eccessivi.
Può piacere o no : certamente si distingue dagli altri Lambrusco.

Che differenza c'è tra l'A.R.D. e il Fontana dei boschi? Non sono lo stesso prodotto.
E poi, che barbarie, brodo vegetale ad un bambino dell'asilo... vuoi mettere con un paio di tubi di Pringles??? (Un amico)
Spectator
Messaggi: 3895
Iscritto il: 06 giu 2007 11:36

Grandi Lambrusco - THREAD UNIFICATO

Messaggioda Spectator » 26 gen 2019 13:40

..reggiano doc,il Campanone,az Lombardini. Prese 2 bocce,..conoscete?Grazie..
Avatar utente
emigrato
Messaggi: 611
Iscritto il: 12 apr 2014 10:28
Località: Gdansk (Polonia)

Re: LAMBRUSCO..

Messaggioda emigrato » 30 gen 2019 12:36

Spectator ha scritto:..reggiano doc,il Campanone,az Lombardini. Prese 2 bocce,..conoscete?Grazie..

Molto bene, lo conosco, non molto bene il vino :lol: . Ci collabora mio zio da due anni, ma come dice anche lui ne hanno di strada da fare e questo sarebbe la loro punta o quasi. Piu' che ora da seguire se migliorano in futuro.
Avatar utente
bobbisolo
Messaggi: 849
Iscritto il: 08 set 2017 10:31
Località: Campagnolacucchiaio&stagnola

Re: LAMBRUSCO..

Messaggioda bobbisolo » 30 gen 2019 16:07

emigrato ha scritto:
Spectator ha scritto:..reggiano doc,il Campanone,az Lombardini. Prese 2 bocce,..conoscete?Grazie..

Molto bene, lo conosco, non molto bene il vino :lol: . Ci collabora mio zio da due anni, ma come dice anche lui ne hanno di strada da fare e questo sarebbe la loro punta o quasi. Piu' che ora da seguire se migliorano in futuro.



che ha che non va il campanone a tuo parere?
Avatar utente
emigrato
Messaggi: 611
Iscritto il: 12 apr 2014 10:28
Località: Gdansk (Polonia)

Re: LAMBRUSCO..

Messaggioda emigrato » 31 gen 2019 12:45

bobbisolo ha scritto:
emigrato ha scritto:
Spectator ha scritto:..reggiano doc,il Campanone,az Lombardini. Prese 2 bocce,..conoscete?Grazie..

Molto bene, lo conosco, non molto bene il vino :lol: . Ci collabora mio zio da due anni, ma come dice anche lui ne hanno di strada da fare e questo sarebbe la loro punta o quasi. Piu' che ora da seguire se migliorano in futuro.



che ha che non va il campanone a tuo parere?

Le versioni che ho provato io mi sono sembrate abbastanza semplici, non che non sia il target del vino ma nn credo ci si possa aspettare tantissimo, cmq non ho provato l'ultima versione, e' cambiata molto?
Avatar utente
bobbisolo
Messaggi: 849
Iscritto il: 08 set 2017 10:31
Località: Campagnolacucchiaio&stagnola

Re: LAMBRUSCO..

Messaggioda bobbisolo » 31 gen 2019 13:54

emigrato ha scritto:
bobbisolo ha scritto:
emigrato ha scritto:
Spectator ha scritto:..reggiano doc,il Campanone,az Lombardini. Prese 2 bocce,..conoscete?Grazie..

Molto bene, lo conosco, non molto bene il vino :lol: . Ci collabora mio zio da due anni, ma come dice anche lui ne hanno di strada da fare e questo sarebbe la loro punta o quasi. Piu' che ora da seguire se migliorano in futuro.



che ha che non va il campanone a tuo parere?

Le versioni che ho provato io mi sono sembrate abbastanza semplici, non che non sia il target del vino ma nn credo ci si possa aspettare tantissimo, cmq non ho provato l'ultima versione, e' cambiata molto?


Sicuro, è un vino "normale" da tavola e un lambrusco prodotto in quantità industriale... spicca forse più per la bottiglia, ma è un lambro decente, condivido il "semplice"... a livello dell'800 nero di riunite o di un salamino di Arceto e non meno buono del pra di bosso di casali; il mosto direi che viene dalle zone di prato/s.martino e non è stato pigiato da loro.
Penso comunque che questi vini vadano bevuti entro l'anno...bere oggi un 2017, non gli rende giustizia.
Quindi meglio l'ultima uscita anche se rimane un vino semplice...
Altra cosa il magnum, che ho apprezzato più volentieri della 0,75.

Come vino quotidiano preferisco qualcosa di colore rosato, tipo il Vigna del collegio di Aurelio Bellei... ma il campanone resta comunque valido per chi cerca un reggiano "scuro"
Avatar utente
emigrato
Messaggi: 611
Iscritto il: 12 apr 2014 10:28
Località: Gdansk (Polonia)

Re: LAMBRUSCO..

Messaggioda emigrato » 31 gen 2019 14:07

bobbisolo ha scritto:
emigrato ha scritto:
bobbisolo ha scritto:
emigrato ha scritto:
Spectator ha scritto:..reggiano doc,il Campanone,az Lombardini. Prese 2 bocce,..conoscete?Grazie..

Molto bene, lo conosco, non molto bene il vino :lol: . Ci collabora mio zio da due anni, ma come dice anche lui ne hanno di strada da fare e questo sarebbe la loro punta o quasi. Piu' che ora da seguire se migliorano in futuro.



che ha che non va il campanone a tuo parere?

Le versioni che ho provato io mi sono sembrate abbastanza semplici, non che non sia il target del vino ma nn credo ci si possa aspettare tantissimo, cmq non ho provato l'ultima versione, e' cambiata molto?


Sicuro, è un vino "normale" da tavola e un lambrusco prodotto in quantità industriale... spicca forse più per la bottiglia, ma è un lambro decente, condivido il "semplice"... a livello dell'800 nero di riunite o di un salamino di Arceto e non meno buono del pra di bosso di casali; il mosto direi che viene dalle zone di prato/s.martino e non è stato pigiato da loro.
Penso comunque che questi vini vadano bevuti entro l'anno...bere oggi un 2017, non gli rende giustizia.
Quindi meglio l'ultima uscita anche se rimane un vino semplice...
Altra cosa il magnum, che ho apprezzato più volentieri della 0,75.

Come vino quotidiano preferisco qualcosa di colore rosato, tipo il Vigna del collegio di Aurelio Bellei... ma il campanone resta comunque valido per chi cerca un reggiano "scuro"

Ok direi quindi che siamo d'accordo, il tuo intervento mi sembrava critico :)

Poi che fra nonni e zii ch di vino capiscono poco vada alla grande non ho dubbi haha, e' un classico dalla nonna.
Avatar utente
bobbisolo
Messaggi: 849
Iscritto il: 08 set 2017 10:31
Località: Campagnolacucchiaio&stagnola

Re: LAMBRUSCO..

Messaggioda bobbisolo » 31 gen 2019 17:34

emigrato ha scritto:Ok direi quindi che siamo d'accordo, il tuo intervento mi sembrava critico :)

Poi che fra nonni e zii ch di vino capiscono poco vada alla grande non ho dubbi haha, e' un classico dalla nonna.


ahahahah si il classico della nonna... è pur vero che poi se uno dovesse consigliare un lambrusco reggiano, ecco che il campanone non si discosta di molto dal "top"...

Sicuramente meglio della labrusca che prende il premio da ws nel suo momento peggiore...
Piduwinelover
Messaggi: 70
Iscritto il: 29 ago 2018 16:29

Consiglio Lambrusco

Messaggioda Piduwinelover » 01 feb 2020 01:21

Lo so sembrerà strano ma non ho mai approfondito , vorrei sapere quali sono secondo vuoi i Lambruschi considerati come Top , avanti i nomi
è sempre il momento giusto per stappare un buon vino !
Avatar utente
emigrato
Messaggi: 611
Iscritto il: 12 apr 2014 10:28
Località: Gdansk (Polonia)

Grandi Lambrusco - THREAD UNIFICATO

Messaggioda emigrato » 01 feb 2020 10:01

Ciao!

Guarda un topic molto simile anche se non aggiornato:
viewtopic.php?f=13&t=177284&p=1772427&hilit=lambrusco#p1772427

Io sono passato da Lini :lol:
berafede
Messaggi: 35
Iscritto il: 08 mag 2019 17:17
Località: Treviso

Conoscere il Lambrusco

Messaggioda berafede » 27 ago 2020 09:54

Buongiorno a tutti,
leggo molto attivamente il forum ma partecipo in prima persona raramente dato che non ho la vostra esperienza.
Cerco sempre di provare qualcosa di nuovo, per ora sempre rimanendo all'interno dei confini nazionali, e dopo una serie di discussioni lette mi è salita una certa curiosità verso il Lambrusco (che ho finora sempre snobbato).

Rovistando il forum ho trovato una discussione di Vinogodi molto interessante, ma vorrei ora chiedervi se possibile di consigliarmi qualche etichette per ogni zona così da avere una comprensione più ampia possibile.

Mi ero segnato Ariola, Monte delle Vigne e Donati nel Parmense e a Reggio Medici Ermete e Lini.

Quali sono le vostre esperienze?

grazie a chiunque vorrà partecipare :D
cascinafrancia71
Messaggi: 168
Iscritto il: 11 giu 2015 21:39

Re: Conoscere il Lambrusco

Messaggioda cascinafrancia71 » 27 ago 2020 09:57

Io intanto mi permetto di suggerirti questo:

https://www.winesurf.it/tutti-lo-chiama ... ro-godere/

Per i nomi c'è sempre tempo.
Avatar utente
lloyd142
Messaggi: 876
Iscritto il: 20 feb 2008 15:31
Località: legnano

Re: Conoscere il Lambrusco

Messaggioda lloyd142 » 27 ago 2020 10:07

Io, saltando tra le diverse zone, ci aggiungerei: Cavicchioli, Paltrinieri, Chiarli, Cantina della Volta , Ceci, Venturini Baldini, ... poi mi verra' in mente qualcun altro... :D
vinogodi
Messaggi: 30358
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Conoscere il Lambrusco

Messaggioda vinogodi » 27 ago 2020 10:27

...
Mantova : Milioli e Fondo Bozzole le migliori . In seconda battuta Virgili , Lebovitz , cantina di Quistello

Parma : Monte delle Vigne , Carra , Ariola , Ceci di Torrile ( questi ultimi due non piaceranno ad Alleg :lol: ma fanno , assieme , il 50% dell'intero fatturato della provincia di Parmna e vanno assaggiati) , Lamoretti e , in seconda battuta , Dall'Asta. Se ti piace il rischio o l' ... enosesso estremo ed acrobatico con una punta di bondage, pissing e anal direi Camillo Donati e Crocizia . Se ami il sesso tranquillo muliebre , banalotto e un pocoscontato, Oinoe

Modena : Paltrinieri , Francesco Bellei , Cantina della Volta , Cavicchioli , Chiarli, Villa di Corlo , Fiorini e Vezzelli

Reggio Emilia : i già citati Ermete Medici e Lini 910 : in seconda battuta , Venturini Baldini , Albinea Canali , Cantina Due Torri, Cà de Medici, Casali.
Ultima modifica di vinogodi il 27 ago 2020 10:32, modificato 2 volte in totale.
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
alleg
Messaggi: 668
Iscritto il: 10 feb 2014 22:26
Località: Parma/Milano

Re: Conoscere il Lambrusco

Messaggioda alleg » 27 ago 2020 10:28

berafede ha scritto:Buongiorno a tutti,
leggo molto attivamente il forum ma partecipo in prima persona raramente dato che non ho la vostra esperienza.
Cerco sempre di provare qualcosa di nuovo, per ora sempre rimanendo all'interno dei confini nazionali, e dopo una serie di discussioni lette mi è salita una certa curiosità verso il Lambrusco (che ho finora sempre snobbato).

Rovistando il forum ho trovato una discussione di Vinogodi molto interessante, ma vorrei ora chiedervi se possibile di consigliarmi qualche etichette per ogni zona così da avere una comprensione più ampia possibile.

Mi ero segnato Ariola, Monte delle Vigne e Donati nel Parmense e a Reggio Medici Ermete e Lini.

Quali sono le vostre esperienze?

grazie a chiunque vorrà partecipare :D


Ecco Ariola lo eviterei o se non lo si è mai sentito lo proverei come esempio di cosa non dovrebbe essere il lambrusco, cosi come Ceci e le sue fashon bottle.
Su Monte delle Vigne mi focalizzerei sulle selezioni salici e calanchi, il resto trascurabile. Donati occhio che è per palati tolleranti (e in qualche caso un po' masochisti), così come Crocizia.

Aggiungo Quarticello e Podere Magia, tendenzialmente più puliti dei due parmensi ma comunque espressivi del naturale emiliano.
cesmic
Messaggi: 4013
Iscritto il: 06 giu 2007 11:15
Località: Ho deciso di dare a de Hades la "paghetta" di 1 euro al giorno per fare: "up"..

Re: Conoscere il Lambrusco

Messaggioda cesmic » 27 ago 2020 10:58

Aggiungerei assolutamente Bergianti...
E poi, che barbarie, brodo vegetale ad un bambino dell'asilo... vuoi mettere con un paio di tubi di Pringles??? (Un amico)
alleg
Messaggi: 668
Iscritto il: 10 feb 2014 22:26
Località: Parma/Milano

Re: Conoscere il Lambrusco

Messaggioda alleg » 27 ago 2020 11:47

cesmic ha scritto:Aggiungerei assolutamente Bergianti...

giusto!
vinogodi
Messaggi: 30358
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Conoscere il Lambrusco

Messaggioda vinogodi » 27 ago 2020 11:52

cesmic ha scritto:Aggiungerei assolutamente Bergianti...
...non desse nomi del cazzo ai suoi vini , l'avrei messo come "seconda battuta" ...perchè andare in enoteca e chiedere uno "Steve" oppure un Perfranco , proprio non ho il coraggio ... mi bastano i piacentini (vedi l'amico Luretta) a far casino coi nomi scemi ... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13637
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: Conoscere il Lambrusco

Messaggioda Kalosartipos » 27 ago 2020 11:55

Podere Il Saliceto e Podere Sotto il Noce.
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
alleg
Messaggi: 668
Iscritto il: 10 feb 2014 22:26
Località: Parma/Milano

Re: Conoscere il Lambrusco

Messaggioda alleg » 27 ago 2020 12:09

vinogodi ha scritto:...
Mantova : Milioli e Fondo Bozzole le migliori . In seconda battuta Virgili , Lebovitz , cantina di Quistello

Parma : Monte delle Vigne , Carra , Ariola , Ceci di Torrile ( questi ultimi due non piaceranno ad Alleg :lol: ma fanno , assieme , il 50% dell'intero fatturato della provincia di Parma e vanno assaggiati) , Lamoretti e , in seconda battuta , Dall'Asta. Se ti piace il rischio o l' ... enosesso estremo ed acrobatico con una punta di bondage, pissing e anal direi Camillo Donati e Crocizia . Se ami il sesso tranquillo muliebre , banalotto e un poco scontato, Oinoe

Modena : Paltrinieri , Francesco Bellei , Cantina della Volta , Cavicchioli , Chiarli, Villa di Corlo , Fiorini e Vezzelli

Reggio Emilia : i già citati Ermete Medici e Lini 910 : in seconda battuta , Venturini Baldini , Albinea Canali , Cantina Due Torri, Cà de Medici, Casali.


Più che non piacermi (non ho niente contro la coca cola :lol: ), mi stanno un po' sulle scatole perchè manco ci provano a fare qualche prodotto buono... Le cantinone delle altre province (vedi quelle citate da te) qualche etichetta più che valida la tirano fuori.

Per queste il focus è come hai giustamente fatto notare solo il fatturato che però non è sempre sinonimo di qualità... a Montalcino consiglieresti di assaggiare Banfi per capire cos'è il Brunello? Se ti chiedono un Amarone suggerisci Bolla o Pasqua? Poi che vadano assaggiati una volta l'ho detto anche io, per capire la deriva lambruschista parmense (divisa tra bibitari e puzzoni) è sicuramente utile... Oinoe sul lambrusco sembra li abbia presi a riferimento mentre la malvasia non la trovo male...
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13637
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: Conoscere il Lambrusco

Messaggioda Kalosartipos » 27 ago 2020 12:32

"Omaggio a Gino Friedmann" della Cantina di Sorbara.
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Patatasd
Messaggi: 732
Iscritto il: 23 lug 2012 11:17

Re: Conoscere il Lambrusco

Messaggioda Patatasd » 27 ago 2020 12:32

Aggiungo Angol d'Amig, Vittorio Graziano e Saetti a Modena; Quarticello, Denny Bini e Ca' de Noci a Reggio Emilia.
vinogodi
Messaggi: 30358
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Conoscere il Lambrusco

Messaggioda vinogodi » 27 ago 2020 13:05

Patatasd ha scritto:Aggiungo Angol d'Amig, Vittorio Graziano e Saetti a Modena; Quarticello, Denny Bini e Ca' de Noci a Reggio Emilia.
...corretto : almeno tre sono assolutamente da non perdere (Vittorio Graziano alterna "Camillate" in alcuni anni a cose davvero notevoli , perciò occhio alla costanza dei suoi prodotti). Denny Bini è il vero artigiano che lavora con amore viscerale , assolutamente da assaggiare ...anche qui occhio a non farti fuorviare da alcune sue varianti tecniche periodiche non sempre comprensibili dal palato "generalista" . Idem Quarticello. La mia idiosincrasia per alcuni nomi , difatti non sempre li inserisco in guida, è proprio perchè non voglio ricevere parolacce d'improperi dal povero consumatore che si aspetta iperbole sensoriali per poi atterrare , senza volerlo, in profili inaspettati (in senso negativo) . Si parla sempre di qualità, ma anche la "costanza della qualità" , in un mercato non specialistico, comporta dei distinguo quando se ne parla, indipendentemente dall'amicizia personale di questo o quel produttore (i ragazzi di Crocizia e lo stesso Danny Bini sono persone fantastiche, entusiaste e , in alcuni casi, poeticamente votati ad assecondare i capricci della natura , ma la base tecnica per rendere sempre il prodotto fruibile con soddisfazione rimane un prerequisito , non necessariamente ricorrendo ad orpelli tecnologici o alla chimica...)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: addre_91, FERRARI, Hurdygurdypav e 1 ospite