Commercializzazione vino

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 12519
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda l'oste » 11 nov 2018 20:13

Sharon ha scritto:
l'oste ha scritto:Per vendere online, pensando all'infinita lista di produttori in ogni regione italiana sará difficile fare scelte per mettere in essere un sito ben fornito. Oltre a dover affrontare una concorrenza giá abbastanza nota, oltre a Tannico ce ne sono decine.
Forse potrebbe essere più interessante partire da una zona/regione specifica e via via allargare il listino.

Per le vendite ai ristoratori sono più scettico, hanno file di rappresentanti e offerte a settimana e spesso anche loro ovviamente sono in cerca di affari da ben ricaricare. A meno che tu riesca ad avere top wines a prezzo cantina, magari scontato.

Buona fortuna in ogni caso.


Si sì immagino.. infatti credo che ci siano mille difficoltà, volevo giusto capire se poteva essere una cosa da prendere in considerazione o meno.
Per esempio, Sassicaia, a quanto esce dalla cantina secondo te?

Il prezzo del Sassicaia non è solo quello cantina nel senso più classico, immagino si parli per volumi di un certo livello e può dipendere da altri fattori, tipo quante altre bottiglie/etichette del listino del distributore compri, che tipo di pagamento effettui ecc ecc.
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
Sharon
Messaggi: 47
Iscritto il: 21 ott 2018 20:55

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda Sharon » 11 nov 2018 20:41

vinotec ha scritto:
...sassicaia passa tutto attraverso Meregalli; non credo che a persona , oltretutto sconosciuta, Incisa della Rocchetta, venda direttamente...comunque io credo che 100.000,00euro possano essere investiti in altro modo e senza tutti i rischi che ti sono stati descritti nei vari interventi.

Per esempio? :)
Avatar utente
RussianMind
Messaggi: 100
Iscritto il: 03 ago 2018 12:13

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda RussianMind » 11 nov 2018 20:50

E' una cifra buona se hai un'idea originale. Se devi fare un ecommerce, devi sapere che ce ne sono decine e decine in Italia, di cui alcuni con database di contatti sterminato.

Ha più senso trovare un format diverso, se proprio ti interessa il settore.
TEO85
Messaggi: 27
Iscritto il: 29 ott 2018 11:53

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda TEO85 » 11 nov 2018 20:53

Ascolta me
...investine 80 in trade online. ...e gli altri 20 in krug e perignon da bere ....rigorosamente con gli amici!
Ti voglio bene amico mio :mrgreen: :mrgreen:
Sharon
Messaggi: 47
Iscritto il: 21 ott 2018 20:55

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda Sharon » 11 nov 2018 21:00

alì65 ha scritto:
mi sembra sugli 80, in più Guidalberto, in più altre referenze che te le berrai tu perchè nemmeno a prezzo di costo si vendono
informati bene prima di iniziare questa avventura, sembra facile ma non è....
è un po come aprire un ristorante solo perchè si è capaci di cucinare.....dopo qualche mese capisci che il cucinare è la minor cosa
in bocca al lupo



E se ti dicessi che, acquistando diciamo 30k tra sassi e gli altri prodotti, il prezzo unitario sarebbe di circa 60h?
Sharon
Messaggi: 47
Iscritto il: 21 ott 2018 20:55

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda Sharon » 11 nov 2018 21:01

TEO85 ha scritto:Ascolta me
...investine 80 in trade online. ...e gli altri 20 in krug e perignon da bere ....rigorosamente con gli amici!
Ti voglio bene amico mio :mrgreen: :mrgreen:

Ahaha trade online?
Meglio tutti in vino a sto punto :mrgreen:
Sharon
Messaggi: 47
Iscritto il: 21 ott 2018 20:55

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda Sharon » 11 nov 2018 21:01

RussianMind ha scritto:E' una cifra buona se hai un'idea originale. Se devi fare un ecommerce, devi sapere che ce ne sono decine e decine in Italia, di cui alcuni con database di contatti sterminato.

Ha più senso trovare un format diverso, se proprio ti interessa il settore.

Si sì infatti è solo un’idea... vedremo! Grazie ;)
Avatar utente
tenente Drogo 2
Messaggi: 780
Iscritto il: 24 nov 2017 18:03

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda tenente Drogo 2 » 11 nov 2018 21:32

se avessi 100K li porterei tutti in Isvizzera, perché non sono un tipo a cui piace rischiare
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")
TEO85
Messaggi: 27
Iscritto il: 29 ott 2018 11:53

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda TEO85 » 11 nov 2018 21:56

tenente Drogo 2 ha scritto:se avessi 100K li porterei tutti in Isvizzera, perché non sono un tipo a cui piace rischiare

Anche questa una buona opzione..... poi ci inviti tutti in svizzera per far festa a suon di krug e Perignon.
Avvisa solo un mesetto prima che ci organizziamo! :mrgreen: :mrgreen:
Smarco
Messaggi: 3598
Iscritto il: 18 nov 2012 15:01
Località: Ascoli Piceno

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda Smarco » 11 nov 2018 21:57

alì65 ha scritto:
Sharon ha scritto:
l'oste ha scritto:Per vendere online, pensando all'infinita lista di produttori in ogni regione italiana sará difficile fare scelte per mettere in essere un sito ben fornito. Oltre a dover affrontare una concorrenza giá abbastanza nota, oltre a Tannico ce ne sono decine.
Forse potrebbe essere più interessante partire da una zona/regione specifica e via via allargare il listino.

Per le vendite ai ristoratori sono più scettico, hanno file di rappresentanti e offerte a settimana e spesso anche loro ovviamente sono in cerca di affari da ben ricaricare. A meno che tu riesca ad avere top wines a prezzo cantina, magari scontato.

Buona fortuna in ogni caso.


Si sì immagino.. infatti credo che ci siano mille difficoltà, volevo giusto capire se poteva essere una cosa da prendere in considerazione o meno.
Per esempio, Sassicaia, a quanto esce dalla cantina secondo te?


mi sembra sugli 80, in più Guidalberto, in più altre referenze che te le berrai tu perchè nemmeno a prezzo di costo si vendono
informati bene prima di iniziare questa avventura, sembra facile ma non è....
è un po come aprire un ristorante solo perchè si è capaci di cucinare.....dopo qualche mese capisci che il cucinare è la minor cosa
in bocca al lupo

Paragone da tanto di cappello, non sarei riuscito a trovarne uno più azzeccato
Comunque sassicaia sta sui 100....
Avatar utente
tenente Drogo 2
Messaggi: 780
Iscritto il: 24 nov 2017 18:03

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda tenente Drogo 2 » 11 nov 2018 22:01

TEO85 ha scritto:
tenente Drogo 2 ha scritto:se avessi 100K li porterei tutti in Isvizzera, perché non sono un tipo a cui piace rischiare

Anche questa una buona opzione..... poi ci inviti tutti in svizzera per far festa a suon di krug e Perignon.
Avvisa solo un mesetto prima che ci organizziamo! :mrgreen: :mrgreen:


giusto per iniziare: poi Rodano, Borgogna, Langhe, Toscana e Bordeaux
mi eziobanizzo (questa è per forumisti di lungo corso)
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")
Sharon
Messaggi: 47
Iscritto il: 21 ott 2018 20:55

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda Sharon » 11 nov 2018 22:04

Smarco ha scritto:Paragone da tanto di cappello, non sarei riuscito a trovarne uno più azzeccato
Comunque sassicaia sta sui 100....


Mooolto meno per chi acquista grandi quantità.
TEO85
Messaggi: 27
Iscritto il: 29 ott 2018 11:53

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda TEO85 » 11 nov 2018 22:20

Dai adesso ne dico una seria....
Informati per un'associazione che dia la "somministrazione".
Le associazioni pagano poche tasse!
Potresti far bere bene la gente è pagare poche tasse!
Al primo posto prima di tutto, il posto , il posto , il posto!
maxer
Messaggi: 3139
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda maxer » 12 nov 2018 01:16

Sharon ha scritto:Buongiorno a tutti,
Domanda diretta: secondo voi vale la pena investire nella commercializzazione del vino?
Avrei un capitale di circa 80/100k da voler investire in una nuova attività.
Premetto che non conosco quasi nulla di questo campo .....

Tutte le risposte hanno cercato di fartelo capire, in modo più o meno palese.
Io vado più diretto, come mio solito : non è certo per scoraggiarti in linea di principio (oltretutto sei proprio tu che fai una premessa non molto rassicurante al riguardo .....), ma te lo consiglio caldamente : lascia perdere !

Non sprecare i tuoi soldi : solo se fosse per crearti una bella cantina personale, allora sì che sarebbe un buon motivo per spenderli e goderne (magari unendolo con altre gioie della vita :wink: )

(Forse 10/15 anni fa la tua poteva essere una buona idea : adesso saresti decisamente in ritardo nel timing)
carpe diem 8)
Avatar utente
vinotec
Messaggi: 27042
Iscritto il: 09 giu 2007 14:19
Località: BRISIGHELLA
Contatta:

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda vinotec » 12 nov 2018 07:53

...c'è poi un punto fondamentale per intraprendere questa(come tante altre) attività: il tuo carattere e la tua capacità di relazionare con i possibili venditori e clienti...qui sul forum c'è un amico del quale non faccio il nome ma che conosciamo benissimo in parecchi, che da un mestiere sicuro(era metre in un grandissimo ristorante romano)si è buttato, non senza prima tastare bene il terreno ed avere amicizie nel campo del vino, nel commercio del vino (e che vini :shock: ), credo senza o con pochi euro a disposizione...lui però è portatissimo per le relazioni con le altre persone ed abilissimo venditore(riuscirebbe a vendere i ghiaccioli al polo nord o gli scarponi da sci in Africa), nonché gran scopritore di cantine eccezionali con vini di pregio, ma con proprietari(oramai sono pochissimi) che non sanno cosa hanno in mano... quindi, se non hai queste doti, comprati un bel BTP, ora che i rendimenti sono tornati alti e stai sereno.
UBI MAIOR, MINOR CESSAT !
TEO85
Messaggi: 27
Iscritto il: 29 ott 2018 11:53

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda TEO85 » 12 nov 2018 10:20

vinotec ha scritto:...c'è poi un punto fondamentale per intraprendere questa(come tante altre) attività: il tuo carattere e la tua capacità di relazionare con i possibili venditori e clienti...qui sul forum c'è un amico del quale non faccio il nome ma che conosciamo benissimo in parecchi, che da un mestiere sicuro(era metre in un grandissimo ristorante romano)si è buttato, non senza prima tastare bene il terreno ed avere amicizie nel campo del vino, nel commercio del vino (e che vini :shock: ), credo senza o con pochi euro a disposizione...lui però è portatissimo per le relazioni con le altre persone ed abilissimo venditore(riuscirebbe a vendere i ghiaccioli al polo nord o gli scarponi da sci in Africa), nonché gran scopritore di cantine eccezionali con vini di pregio, ma con proprietari(oramai sono pochissimi) che non sanno cosa hanno in mano... quindi, se non hai queste doti, comprati un bel BTP, ora che i rendimenti sono tornati alti e stai sereno.

Quoto in pieno.
Oggi in generale, rivendere non é un mestiere facile!
L'amico che lui cita non lo conosco, ma come in tutte le cose "il valore aggiunto" (in questo caso la predisposizione e la conoscenza ) sono il dunque!
Probabilmente un locale nel quale tu potresti aggiungere il tuo valore aggiunto avrebbe più senso!
Oggi fare quello che in gergo viene chiamato "distributore" o ancor peggio "editore"....é un lavoraccio per pochi ,se non già inseriti nel mercato!
Buona fortuna
br1861
Messaggi: 159
Iscritto il: 06 giu 2007 14:22
Località: Milano - Bologna

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda br1861 » 12 nov 2018 12:41

Buongiorno Sharon,
ti hanno detto tante cose di buon senso, ma immagino che se hai un progetto imprenditoriale ti servano informazioni più strutturate e qualche numero per capire meglio.
Lavoro nel settore da diversi anni e, se vuoi, sono disponibile per una chiacchierata di dieci minuti per aiutarti ad inquadrare meglio la situazione (dal mio punto di vista ovviamente).
Se ti interessa mandami un messaggio in privato.





Sharon ha scritto:Buongiorno a tutti,
Domanda diretta: secondo voi vale la pena investire nella commercializzazione del vino?
Avrei un capitale di circa 80/100k da voler investire in una nuova attività.
Premetto che non conosco quasi nulla di questo campo, ma vorrei capire se è un business che può aver successo o meno.
La mia idea, senza aver fatto tutte le analisi del caso, sarebbe quella di “semplicemente” comprare e rivedere vino tramite ecommerce e magari anche rifornire ristoranti e enoteche.
Cosa ne dite? Qualcuno ha esperienze simili?
Grazie mille
chang_cho
Messaggi: 29
Iscritto il: 19 mar 2012 23:56

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda chang_cho » 12 nov 2018 13:01

Buongiorno,
leggendo tutta la discussione e gli interventi dei forumisti più esperti non ho capito se la "discriminante maggiore" sia il grado di conoscenza o se invece sia uno scetticismo legato al settore in generale.
potreste chiarirmi il dubbio?
champagne70
Messaggi: 180
Iscritto il: 03 feb 2012 19:29
Località: Lago di Garda (BS)

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda champagne70 » 12 nov 2018 13:39

Sharon ha scritto:Buongiorno a tutti,
Domanda diretta: secondo voi vale la pena investire nella commercializzazione del vino?
Avrei un capitale di circa 80/100k da voler investire in una nuova attività.
Premetto che non conosco quasi nulla di questo campo, ma vorrei capire se è un business che può aver successo o meno.
La mia idea, senza aver fatto tutte le analisi del caso, sarebbe quella di “semplicemente” comprare e rivedere vino tramite ecommerce e magari anche rifornire ristoranti e enoteche.
Cosa ne dite? Qualcuno ha esperienze simili?
Grazie mille


Il settore è saturo di offerta e ipercompetitivo per cui mantenere margini è molto difficile. Se hai un'idea originale verso una nicchia specifica di mercato oppure doti di venditore fuori dal comune potresti anche avere successo. Certo è che, se come dici non hai conoscenza del settore, un venditore eccezionale farebbe meglio a valutare prima in quale settore i margini permettano laute commissioni. Altro di più specifico è difficile dire con queste poche informazioni.
Avatar utente
tenente Drogo 2
Messaggi: 780
Iscritto il: 24 nov 2017 18:03

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda tenente Drogo 2 » 12 nov 2018 14:17

Sharon ha scritto:
TEO85 ha scritto:Ascolta me
...investine 80 in trade online. ...e gli altri 20 in krug e perignon da bere ....rigorosamente con gli amici!
Ti voglio bene amico mio :mrgreen: :mrgreen:

Ahaha trade online?
Meglio tutti in vino a sto punto :mrgreen:


meglio obbligazioni AAA
e con le cedole compri il vino da bere
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")
vinogodi
Messaggi: 28624
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda vinogodi » 12 nov 2018 14:28

...sono perplesso ... non sono né commerciale Né commerciante , ma per un discorso relativo a business , la competenza specifica (e passione) penso sia fondamentale , indipendentemente dalle capacità personali . Perché il vino è un prodotto che va argomentato , ma anche conosciuto a fondo. Incontrare un venditore incompetente è quanto di più selettivo , nella scelta, di un compratore appassionato . Ripeto, sono molto perplesso non per l'aspetto economico di start up , quanto per le necessità culturali per farlo. Come aprire un negozio di pet food e accessori per animali odiando cani , gatti ed animali domestici ...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
chang_cho
Messaggi: 29
Iscritto il: 19 mar 2012 23:56

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda chang_cho » 12 nov 2018 14:42

vinogodi ha scritto:...sono perplesso ... non sono né commerciale Né commerciante , ma per un discorso relativo a business , la competenza specifica (e passione) penso sia fondamentale , indipendentemente dalle capacità personali . Perché il vino è un prodotto che va argomentato , ma anche conosciuto a fondo. Incontrare un venditore incompetente è quanto di più selettivo , nella scelta, di un compratore appassionato . Ripeto, sono molto perplesso non per l'aspetto economico di start up , quanto per le necessità culturali per farlo. Come aprire un negozio di pet food e accessori per animali odiando cani , gatti ed animali domestici ...


risposta, per me, molto chiara e che da appassionato consumatore condivido. Penso che un minimo di passione sia una premessa necessaria, ma non sufficiente, per condurre bene un'attività lavorativa.
maxer
Messaggi: 3139
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda maxer » 12 nov 2018 15:01

Per il tuo bene :
lascia perdere !
carpe diem 8)
Sharon
Messaggi: 47
Iscritto il: 21 ott 2018 20:55

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda Sharon » 12 nov 2018 15:37

Ringrazio tutti per i vostri pareri!
Molto gentili.
Vi terrò aggiornati se ci saranno novità :wink:
Timoteo
Messaggi: 2279
Iscritto il: 04 ott 2009 15:57

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda Timoteo » 12 nov 2018 16:41

vinogodi ha scritto:...sono perplesso ... non sono né commerciale Né commerciante , ma per un discorso relativo a business , la competenza specifica (e passione) penso sia fondamentale , indipendentemente dalle capacità personali . Perché il vino è un prodotto che va argomentato , ma anche conosciuto a fondo. Incontrare un venditore incompetente è quanto di più selettivo , nella scelta, di un compratore appassionato . Ripeto, sono molto perplesso non per l'aspetto economico di start up , quanto per le necessità culturali per farlo. Come aprire un negozio di pet food e accessori per animali odiando cani , gatti ed animali domestici ...


teoricamente, ammesso interessi, la penserei pure io più o meno così.
però ci stanno eccezioni che come si dice confermano la regola.
uno, un amico diciamo, ha aperto almeno tre ristoranti e non sa nemmeno cosa sia il porro. per dire.
apre sti cazzo di ristoranti e gli funzionano.
come prima gli funzionavano attività completamente diverse.
sarà culo.
e comunque se non sbaglio qui abbiamo dato un sacco di consigli senza essere nessuno di noi un professionista del settore.
e meno se ne sa e più si è categorici.
ma fortunatamente c'è libertà d'espressione.

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: gpetrus, JMB, markov, Nexus1990, pie2014 e 12 ospiti