Tre Bicchieri 2019. Basilicata

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
gambero_parlante
Site Admin
Messaggi: 1019
Iscritto il: 18 mag 2007 17:13

Tre Bicchieri 2019. Basilicata

Messaggioda gambero_parlante » 10 set 2018 15:04

Aglianico del Vulture Don Anselmo '15 – Paternoster
Aglianico del Vulture Il Repertorio '16 – Cantine del Notaio
Aglianico del Vulture Re Manfredi '15 – Re Manfredi-Cantina Terre degli Svevi
Aglianico del Vulture Titolo '16 – Elena Fucci
Gambero Rosso
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8640
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: Tre Bicchieri 2019. Basilicata

Messaggioda arnaldo » 10 set 2018 20:00

Ecco....questa listina la trovo piu' sensata delle altre due precedenti. Pochi...ma buoni. e l aglianico del Vulture è un patrimonio unico in un terroir unico.
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Tre Bicchieri 2019. Basilicata

Messaggioda gp » 11 set 2018 11:37

arnaldo ha scritto:Ecco....questa listina la trovo piu' sensata delle altre due precedenti. Pochi...ma buoni. e l aglianico del Vulture è un patrimonio unico in un terroir unico.

Se lo si legge correttamente, il duplice messaggio che invece comunica la guida GR rispetto a questa regione è quello di scarso peso (penultima prima del Molise) e di stagnazione, almeno a livello dei vertici qualitativi nazionali. I vini premiati, che appartengono a una sola doc, sono passati da 3 a 4 nell’edizione 2014 -- ben cinque anni fa -- e non si sono più schiodati da lì. E’ interessante notare che a livello numerico Slowine concorda con questa visione, avendo premiato 3 vini praticamente tutti gli anni nello stesso quinquernnio.
Nello stesso periodo, sulla guida GR la Sicilia è passata dai 19 premi dell’edizione 2014 ai 25 di quella che sta per uscire, quasi interamente per merito della doc Etna che è cresciuta da 6 a 11 premi. In questo caso, il messaggio che comunica la guida –- condivisibile o meno -- è quello di una crescita qualitativa della regione, e in particolare della denominazione.

Se la guida GR diventasse improvvisamente più selettiva come vorrebbe Arnaldo, magari dimezzando il numero dei YYY, è verosimile che dimezzerebbe anche quelli della Basilicata. D’altronde la rimpianta guida L’Espresso 2016 (l’ultima edizione degna di questo nome), che guarda caso premiava proprio la metà dei vini a livello nazionale, includeva tra i 223 eletti un solo vino della regione.
gp
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8640
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: Tre Bicchieri 2019. Basilicata

Messaggioda arnaldo » 11 set 2018 21:13

Ma guarda...non c e' una legge che impone al Gambero di premiare un tot numero fisso pre stabilito per regione. E non credo che il livello dei 4 vini della basilicata sia tanto inferiore ai primi 25 della sicilia.
Io addirittura premierei i Top 5 o Top 10 x ciascuna regione. Allora si stimoleresti la crescita qualitativa e il livello regionale. Ma quando leggo 25 o 30 vini 3 bicchierinin sicilia o 100 in toscana.......mi viene l orticaria.
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Tre Bicchieri 2019. Basilicata

Messaggioda gp » 12 set 2018 11:02

arnaldo ha scritto:Ma guarda...non c e' una legge che impone al Gambero di premiare un tot numero fisso pre stabilito per regione. E non credo che il livello dei 4 vini della basilicata sia tanto inferiore ai primi 25 della sicilia.
Io addirittura premierei i Top 5 o Top 10 x ciascuna regione. Allora si stimoleresti la crescita qualitativa e il livello regionale. Ma quando leggo 25 o 30 vini 3 bicchierinin sicilia o 100 in toscana.......mi viene l orticaria.

L'ipotesi dei Top 5 o 10 per regione non ha senso: te li vedi i Top 10 del Piemonte e i top 10 del Molise uno accanto all'altro :?: :shock: In generale la moda dei Top 5 o 10, ma anche il riflettore che illumina a giorno i (presunti) Top e lascia al buio tutto il resto, è quanto di più lontano ci sia dalla passione vera, dall'approfondimento e dalla competenza, nonché dallo sviluppo del senso critico: roba da influencer e da follower.

Dal punto di vista del vino, la regione è un aggregato di comodo, che in qualche caso (regioni piccole o poco vitate) comprende poche denominazioni e tipologie, in altri casi molte e di livello/ prestigio assai variabile, generando listone eterogenee di premiati.
Le liste che trovo di gran lunga più interessanti come termine di confronto sono quelle per denominazione, non limitate ai soli vini top e ordinate per valutazione -- non per fascia di valutazione, come sono invece i Y del GR, che al tempo stesso moltiplicano gli ex aequo e creano scalini artificiali nel continuum dei vini, oltre a rendere molto approssimativo il calcolo del rapporto qualità/ prezzo. Esattamente quelle che si trovavano alla fine di ogni capitolo regionale nella guida vini L'Espresso fino all'edizione 2015. La lista delle 5 bottiglie di quella guida era un sottoprodotto di quelle per denominazione che formavano l'ossatura della guida e non ambiva ad avere una vita autonoma, contrariamente alle liste di premiati delle altre guide, prima tra tutte quella dei YYY del GR.
gp
Avatar utente
RussianMind
Messaggi: 91
Iscritto il: 03 ago 2018 12:13

Re: Tre Bicchieri 2019. Basilicata

Messaggioda RussianMind » 13 set 2018 08:59

Ultimamente c'è molta attenzione da parte di Wine Spectator sul Vulture... secondo me ci hanno puntato a livello editoriale, forse perché ci sono tanti lucani in America!?
Comunque 4 vini forse sono pochi. Ma poi bisognerebbe vedere come rendono in fase di assaggio bendato in anteprima. Questi sono sicuramente dei diesel.

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: marcolanc, mennella, Sal Paradise, Ziigmund e 15 ospiti