LE BEVUTE DI LUGLIO 2018

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
maxer
Messaggi: 3121
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2018

Messaggioda maxer » 30 lug 2018 14:42

Ludi ha scritto:Barbacarlo 2010: inebriante per i profumi davvero molto rodaniani (alla cieca avrei probabilmente azzardato Cornas). Un po' meno convincente in bocca: la carbonica si infila e disturba la linearità dell'assaggio. Andrebbe scaraffato.

Nooooooooooo, Ludi, noooooooooooo ! :shock:
Non puoi scaraffare un Barbacarlo : non puoi 'offendere' in tal modo Lino Maga !
Ma te lo scrive anche nella sua descrizione delle caratteristiche di ogni singola annata, nel cartoncino al collo della bottiglia, se il suo vino contiene le classiche tracce di carbonica che spesso contraddistinguono il Barbacarlo.
Oltretutto scaraffandolo, gli faresti certamente perdere una delle sue grandi proprietà che lo rendono un vino ormai raro, quella continua splendida e sorprendente evoluzione nel bicchiere al naso ed in bocca.
Annullare o diminuire ciò, solo per cercare di eliminare quella minima presenza di carbonica, segno anche di una vinificazione oltremodo rispettosa dell' uva e della singola vendemmia ?
Mah ...
(poi ognuno scaraffi ciò che vuole, anche una birra :? )
carpe diem 8)
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2832
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2018

Messaggioda Ludi » 30 lug 2018 15:17

maxer ha scritto:
Ludi ha scritto:Barbacarlo 2010: inebriante per i profumi davvero molto rodaniani (alla cieca avrei probabilmente azzardato Cornas). Un po' meno convincente in bocca: la carbonica si infila e disturba la linearità dell'assaggio. Andrebbe scaraffato.

Nooooooooooo, Ludi, noooooooooooo ! :shock:
Non puoi scaraffare un Barbacarlo : non puoi 'offendere' in tal modo Lino Maga !
Ma te lo scrive anche nella sua descrizione delle caratteristiche di ogni singola annata, nel cartoncino al collo della bottiglia, se il suo vino contiene le classiche tracce di carbonica che spesso contraddistinguono il Barbacarlo.
Oltretutto scaraffandolo, gli faresti certamente perdere una delle sue grandi proprietà che lo rendono un vino ormai raro, quella continua splendida e sorprendente evoluzione nel bicchiere al naso ed in bocca.
Annullare o diminuire ciò, solo per cercare di eliminare quella minima presenza di carbonica, segno anche di una vinificazione oltremodo rispettosa dell' uva e della singola vendemmia ?
Mah ...
(poi ognuno scaraffi ciò che vuole, anche una birra :? )


lo so bene, scrissi pure un articolo tempo fa su Bibenda proprio a seguito di una giornata con Maga, parlando delle sensazioni di carbonica nei suoi vini e del loro pregio :wink: ....la mia era una (lo ammetto, un po' velata) provocazione. Detto questo, il naso era più eclatante della bocca, non tanto per la carbonica, quanto per un profilo eccessivamente vinoso, che io personalmente non apprezzo più di tanto.
maxer
Messaggi: 3121
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2018

Messaggioda maxer » 30 lug 2018 15:25

Sobillatore mascherato :wink:
(poi sul giudizio della 2010, carbonica esclusa, sono anche d' accordo)
carpe diem 8)
Spectator
Messaggi: 3770
Iscritto il: 06 giu 2007 11:36

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2018

Messaggioda Spectator » 31 lug 2018 13:01

Ludi ha scritto:
maxer ha scritto:
Ludi ha scritto:Barbacarlo 2010: inebriante per i profumi davvero molto rodaniani (alla cieca avrei probabilmente azzardato Cornas). Un po' meno convincente in bocca: la carbonica si infila e disturba la linearità dell'assaggio. Andrebbe scaraffato.

Nooooooooooo, Ludi, noooooooooooo ! :shock:
Non puoi scaraffare un Barbacarlo : non puoi 'offendere' in tal modo Lino Maga !
Ma te lo scrive anche nella sua descrizione delle caratteristiche di ogni singola annata, nel cartoncino al collo della bottiglia, se il suo vino contiene le classiche tracce di carbonica che spesso contraddistinguono il Barbacarlo.
Oltretutto scaraffandolo, gli faresti certamente perdere una delle sue grandi proprietà che lo rendono un vino ormai raro, quella continua splendida e sorprendente evoluzione nel bicchiere al naso ed in bocca.
Annullare o diminuire ciò, solo per cercare di eliminare quella minima presenza di carbonica, segno anche di una vinificazione oltremodo rispettosa dell' uva e della singola vendemmia ?
Mah ...
(poi ognuno scaraffi ciò che vuole, anche una birra :? )


lo so bene, scrissi pure un articolo tempo fa su Bibenda proprio a seguito di una giornata con Maga, parlando delle sensazioni di carbonica nei suoi vini e del loro pregio :wink: ....la mia era una (lo ammetto, un po' velata) provocazione. Detto questo, il naso era più eclatante della bocca, non tanto per la carbonica, quanto per un profilo eccessivamente vinoso, che io personalmente non apprezzo più di tanto.


..Bevuto un 96..qualche settimana fa..spaziale!Sinceramente..da gnurant,ne apprezzai in particolare la rustica/elegante vinosita' :D che strabordava dal calice.
littlewood
Messaggi: 1873
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2018

Messaggioda littlewood » 31 lug 2018 14:04

Spectator ha scritto:
Ludi ha scritto:
maxer ha scritto:
Ludi ha scritto:Barbacarlo 2010: inebriante per i profumi davvero molto rodaniani (alla cieca avrei probabilmente azzardato Cornas). Un po' meno convincente in bocca: la carbonica si infila e disturba la linearità dell'assaggio. Andrebbe scaraffato.

Nooooooooooo, Ludi, noooooooooooo ! :shock:
Non puoi scaraffare un Barbacarlo : non puoi 'offendere' in tal modo Lino Maga !
Ma te lo scrive anche nella sua descrizione delle caratteristiche di ogni singola annata, nel cartoncino al collo della bottiglia, se il suo vino contiene le classiche tracce di carbonica che spesso contraddistinguono il Barbacarlo.
Oltretutto scaraffandolo, gli faresti certamente perdere una delle sue grandi proprietà che lo rendono un vino ormai raro, quella continua splendida e sorprendente evoluzione nel bicchiere al naso ed in bocca.
Annullare o diminuire ciò, solo per cercare di eliminare quella minima presenza di carbonica, segno anche di una vinificazione oltremodo rispettosa dell' uva e della singola vendemmia ?
Mah ...
(poi ognuno scaraffi ciò che vuole, anche una birra :? )


lo so bene, scrissi pure un articolo tempo fa su Bibenda proprio a seguito di una giornata con Maga, parlando delle sensazioni di carbonica nei suoi vini e del loro pregio :wink: ....la mia era una (lo ammetto, un po' velata) provocazione. Detto questo, il naso era più eclatante della bocca, non tanto per la carbonica, quanto per un profilo eccessivamente vinoso, che io personalmente non apprezzo più di tanto.


..Bevuto un 96..qualche settimana fa..spaziale!Sinceramente..da gnurant,ne apprezzai in particolare la rustica/elegante vinosita' :D che strabordava dal calice.

Buono...talmente buono che mi e' scoppiata na' bt in cantina del 96'.... Rifermentato dopo 21 anni...
alleg
Messaggi: 544
Iscritto il: 10 feb 2014 22:26
Località: Parma/Milano

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2018

Messaggioda alleg » 31 lug 2018 14:08

littlewood ha scritto:
Spectator ha scritto:
Ludi ha scritto:
maxer ha scritto:
Ludi ha scritto:Barbacarlo 2010: inebriante per i profumi davvero molto rodaniani (alla cieca avrei probabilmente azzardato Cornas). Un po' meno convincente in bocca: la carbonica si infila e disturba la linearità dell'assaggio. Andrebbe scaraffato.

Nooooooooooo, Ludi, noooooooooooo ! :shock:
Non puoi scaraffare un Barbacarlo : non puoi 'offendere' in tal modo Lino Maga !
Ma te lo scrive anche nella sua descrizione delle caratteristiche di ogni singola annata, nel cartoncino al collo della bottiglia, se il suo vino contiene le classiche tracce di carbonica che spesso contraddistinguono il Barbacarlo.
Oltretutto scaraffandolo, gli faresti certamente perdere una delle sue grandi proprietà che lo rendono un vino ormai raro, quella continua splendida e sorprendente evoluzione nel bicchiere al naso ed in bocca.
Annullare o diminuire ciò, solo per cercare di eliminare quella minima presenza di carbonica, segno anche di una vinificazione oltremodo rispettosa dell' uva e della singola vendemmia ?
Mah ...
(poi ognuno scaraffi ciò che vuole, anche una birra :? )


lo so bene, scrissi pure un articolo tempo fa su Bibenda proprio a seguito di una giornata con Maga, parlando delle sensazioni di carbonica nei suoi vini e del loro pregio :wink: ....la mia era una (lo ammetto, un po' velata) provocazione. Detto questo, il naso era più eclatante della bocca, non tanto per la carbonica, quanto per un profilo eccessivamente vinoso, che io personalmente non apprezzo più di tanto.


..Bevuto un 96..qualche settimana fa..spaziale!Sinceramente..da gnurant,ne apprezzai in particolare la rustica/elegante vinosita' :D che strabordava dal calice.

Buono...talmente buono che mi e' scoppiata na' bt in cantina del 96'.... Rifermentato dopo 21 anni...


Allora non sono L unico a cui è capitato!
Avatar utente
xoan
Messaggi: 1121
Iscritto il: 13 nov 2012 23:58

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2018

Messaggioda xoan » 31 lug 2018 14:42

Ma collestefano 2017 non se lo fila nessuno quest'anno? Se non sbaglio, non ho incontrato nessuna recensione finora...
vinogodi
Messaggi: 28606
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2018

Messaggioda vinogodi » 31 lug 2018 16:31

...domani sera , all'osteria da Bortolino , champagnata spensierata di buon livello per gli appassionati del genere. Saremo in 15 . Ci saranno:

Aperitivo : Magnum di Champagne Caillez Lemaire

POi:
- Egly Ouriet Millesimato 2005
- Réserve Louis XV DE Venoge 2006
- Cuvée Louise Pommery 2004
- Perrier Jouet Belle Époque 2007
- Comte Tattinger 2006
- Dom Perignon 2004
- Selosse Initial
- Oenoteque 2002 Dumenil
- Cristal 2009
- Krug Vintage 2004
- Krug Rosé (forse)
-
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 12510
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2018

Messaggioda l'oste » 31 lug 2018 18:35

xoan ha scritto:Ma collestefano 2017 non se lo fila nessuno quest'anno? Se non sbaglio, non ho incontrato nessuna recensione finora...

Bevuto venerdi, naso ricco, agrumi, pompelmo, fiori e altro in movimento, bocca dritta di aciditá e lunga, rispetto alla 2016 si sente maggiore grassezza ma non riferito solo all'alcool, rispetto alla 2015 mi è sembrato più "incasinato" da fase giovanile.
A me che però di bianco capisco e ne bevo poco, è piaciuto un bel po', ne ho presa la solita cassetta, chissá se è annata da grande evoluzione e gittata, mi sembrerebbe di si.
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
ORSO85
Messaggi: 998
Iscritto il: 26 gen 2017 11:04
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2018

Messaggioda ORSO85 » 01 ago 2018 08:23

Ieri sera bevuto Primitivo di Manduria 2011 Vinosia.
lo conoscete' Mi ha piacevolmente sorpreso, color sangue, profumi e sapori che ricordano un brunello anche con qualche anno in più.
Se lo avessi bevuto ad etichetta coperta (come ormai va di moda :mrgreen: ) l'avrei scambiato per un buon brunello senza dubbio.
C'è addirittura chi ha sentito nel bicchiere dei sapori di cioccolato.
http://www.latanadelvino.com
Non spedisco il venerdì per evitare di lasciare il vostro vino in deposito dai corrieri.
Spedisco il giorno successivo alla visualizzazione del pagamento, consegna in 24/48h.
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7746
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2018

Messaggioda zampaflex » 01 ago 2018 09:28

ORSO85 ha scritto:Ieri sera bevuto Primitivo di Manduria 2011 Vinosia.
lo conoscete' Mi ha piacevolmente sorpreso, color sangue, profumi e sapori che ricordano un brunello anche con qualche anno in più.
Se lo avessi bevuto ad etichetta coperta (come ormai va di moda :mrgreen: ) l'avrei scambiato per un buon brunello senza dubbio.
C'è addirittura chi ha sentito nel bicchiere dei sapori di cioccolato.


Cantina sponsorizzatissima qualche anno fa da IL VATE. Ne bevvi diverse bottiglie, diverse annate. Mai sgradevoli.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Vinos
Messaggi: 1012
Iscritto il: 09 feb 2015 23:26

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2018

Messaggioda Vinos » 01 ago 2018 09:31

vinogodi ha scritto:...domani sera , all'osteria da Bortolino , champagnata spensierata di buon livello per gli appassionati del genere. Saremo in 15 . Ci saranno:

Aperitivo : Magnum di Champagne Caillez Lemaire

POi:
- Egly Ouriet Millesimato 2005
- Réserve Louis XV DE Venoge 2006
- Cuvée Louise Pommery 2004
- Perrier Jouet Belle Époque 2007
- Comte Tattinger 2006
- Dom Perignon 2004
- Selosse Initial
- Oenoteque 2002 Dumenil
- Cristal 2009
- Krug Vintage 2004
- Krug Rosé (forse)
-


Ciao Marco, dimmi qualcosa su krug 2004 please
vinogodi
Messaggi: 28606
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2018

Messaggioda vinogodi » 01 ago 2018 09:36

Vinos ha scritto:
vinogodi ha scritto:...domani sera , all'osteria da Bortolino , champagnata spensierata di buon livello per gli appassionati del genere. Saremo in 15 . Ci saranno:

Aperitivo : Magnum di Champagne Caillez Lemaire

POi:
- Egly Ouriet Millesimato 2005
- Réserve Louis XV DE Venoge 2006
- Cuvée Louise Pommery 2004
- Perrier Jouet Belle Époque 2007
- Comte Tattinger 2006
- Dom Perignon 2004
- Selosse Initial
- Oenoteque 2002 Dumenil
- Cristal 2009
- Krug Vintage 2004
- Krug Rosé (forse)
-


Ciao Marco, dimmi qualcosa su krug 2004 please
...Per la conferma , domani dopo averlo bevuto ... Bevuto solo una volta, è tagliente come un rasoio e ha una strana (e sospetta) raffinatezza non da lui , solitamente rusticano, da giovane, come un cinghialotto in calore...appunto da riprovare. Ero indeciso con la 2003 , assai più "Krug" anche se abbastanza in relax acido...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Vinos
Messaggi: 1012
Iscritto il: 09 feb 2015 23:26

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2018

Messaggioda Vinos » 01 ago 2018 12:07

vinogodi ha scritto:
Vinos ha scritto:
vinogodi ha scritto:...domani sera , all'osteria da Bortolino , champagnata spensierata di buon livello per gli appassionati del genere. Saremo in 15 . Ci saranno:

Aperitivo : Magnum di Champagne Caillez Lemaire

POi:
- Egly Ouriet Millesimato 2005
- Réserve Louis XV DE Venoge 2006
- Cuvée Louise Pommery 2004
- Perrier Jouet Belle Époque 2007
- Comte Tattinger 2006
- Dom Perignon 2004
- Selosse Initial
- Oenoteque 2002 Dumenil
- Cristal 2009
- Krug Vintage 2004
- Krug Rosé (forse)
-


Ciao Marco, dimmi qualcosa su krug 2004 please
...Per la conferma , domani dopo averlo bevuto ... Bevuto solo una volta, è tagliente come un rasoio e ha una strana (e sospetta) raffinatezza non da lui , solitamente rusticano, da giovane, come un cinghialotto in calore...appunto da riprovare. Ero indeciso con la 2003 , assai più "Krug" anche se abbastanza in relax acido...


Grazie Marco, domani scrivi le tue nuove impressioni, per favore...

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Grignolino, Nexus1990 e 14 ospiti