...IN MAGGIO NON SI BEVE???????????

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
max.giuli
Messaggi: 377
Iscritto il: 02 lug 2010 00:00
Località: L'Aquila

Re: ...IN MAGGIO NON SI BEVE???????????

Messaggioda max.giuli » 08 mag 2018 13:02

Spectator ha scritto:..Bravo!Bella la descrizione di Valentini.Ne ho bevuti parecchi,ma solo rare volte ho.. pensato quel che Tu hai scritto :wink: .

Grazie :wink:
Ziliovino
Messaggi: 3135
Iscritto il: 10 giu 2007 17:48
Località: (Bg)

Re: ...IN MAGGIO NON SI BEVE???????????

Messaggioda Ziliovino » 08 mag 2018 14:14

Champagne Cuis 1er Cru brut - Pierre Gimmonet e Fils. Molto floreale e piuttosto teso in stile BdB, cremoso, nel complesso semplice ma efficace, da aperitivo.

Soave Classico La Froscà 2008 - Gini. Peccato per l'accenno di note ossidative che fanno da cornice al vino, comunque ancora piacevole e godibile, spererei comunque in bottiglia non troppo in forma...

Champagne Cuvée Coup de Coeur Brut - Foissy-Joly. Davvero un gioiellino questo Champagne dell'Aube: frutta gialla, toni fumé e più minerali, crosta di pane, ottimo equilibrio e tracannabilità, unica pecca la bollicina migliorabile in finezza.

Cortona Syrah 2014 - Stefano Amerighi. Non ho saputo aspettare, ma direi che nel complesso è già godibile, superata la leggera riduzione iniziale parte sui frutti di rovo e pepe, sorso equilibrato e di peso medio.

Recioto della Valpolicella Amarone Classico Superiore 1990 - Allegrini. Potabile ma senza sussulti: frutta passa, cioccolato al latte, bocca rotonda e dal cenno abboccato.

Toscana La Ricolma 1997 - San Giusto a Rentennano. Appena stappato è molto più chiantigiano che merlò con una bella viola, pian piano si apre su frutta più matura, un poco di peperonata per gradire, e toni più scuri di prugna. Sorso energico e di buon corpo, con un tannino finale che ha ancora qualcosa da dire. Ogni tanto un italico merlò convincente ci vuole, ancora in splendida forma (e mi dicono che i Masseto di quell'epoca lo sono un po' meno? mah...).

Ghemme 2004 - Dessilani. Apre su di una bella ciliegia non troppo matura, poi erbe amare, ha una piacevole vena acidula contrastata da una buona struttura e pienezza in bocca, ottima bevibilità. Non certo privo di personalità :-)

Barbera d'Alba 2013 - Massolino. Fruttato prorompente, bocca irruenta, per una barbera decisamente maschia (tutto in senso positivo, sia beninteso), da pane e salame.

Vino Nobile di Montepulciano 2001 - Tenuta Sant'Agnese. Viola e leggere note fruttate, una nota di sporchino che va e viene, sorso di media struttura, teso, tannino ormai smussato, per un sorso decisamente rustico. Non che mi aspettassi granché, ma è stata una delle primissime bottiglie che ho messo in cantina, utile test di performance della stessa.
"Il successo di tavernello invita a riflettere"
(Anonimo, bomboletta spray su muro)

"Il vino non lo scegli... è lui che sceglie te"
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 11896
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: ...IN MAGGIO NON SI BEVE???????????

Messaggioda Alberto » 08 mag 2018 15:26

Ziliovino ha scritto:Ghemme 2004 - Dessilani. Apre su di una bella ciliegia non troppo matura, poi erbe amare, ha una piacevole vena acidula contrastata da una buona struttura e pienezza in bocca, ottima bevibilità. Non certo privo di personalità :-)

L'ho sempre detto che il Nord Pugl...ehm, Piemonte è una regione da riscoprire... :roll: :mrgreen: :wink:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 11896
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: ...IN MAGGIO NON SI BEVE???????????

Messaggioda Alberto » 08 mag 2018 21:29

Con minestra di farro e cicerchie (con una "sporcata" di pomodoro):
Collio Sauvignon, Casa Zuliani, 2012 (13%)
Quando l'understatement diventa allo stesso tempo un pregio e un limite: paglierino verdolino ancora, al naso toni verdi misurati, ormai sfumati dalla sosta in vetro, e comunque ben bilanciati dal frutto bianco fresco (pesca bianca), in bocca parimenti impostato decisamente sulla freschezza e sulla leggerezza di estratti, con un buon finale mentolato e con tutto il fruttato bianco del naso. Elegante, ma alla fine un pochino noioso.
Abbinamento che a ben vedere avrebbe voluto nel complesso più cazzimm', ma alla fine non sporca il foglio.
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13169
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: ...IN MAGGIO NON SI BEVE???????????

Messaggioda Kalosartipos » 08 mag 2018 21:32

Alberto ha scritto:
Ziliovino ha scritto:Ghemme 2004 - Dessilani. Apre su di una bella ciliegia non troppo matura, poi erbe amare, ha una piacevole vena acidula contrastata da una buona struttura e pienezza in bocca, ottima bevibilità. Non certo privo di personalità :-)

L'ho sempre detto che il Nord Pugl...ehm, Piemonte è una regione da riscoprire... :roll: :mrgreen: :wink:

Mi sa che è proprio del periodo incriminato..
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Ziliovino
Messaggi: 3135
Iscritto il: 10 giu 2007 17:48
Località: (Bg)

Re: ...IN MAGGIO NON SI BEVE???????????

Messaggioda Ziliovino » 09 mag 2018 08:23

Kalosartipos ha scritto:
Alberto ha scritto:
Ziliovino ha scritto:Ghemme 2004 - Dessilani. Apre su di una bella ciliegia non troppo matura, poi erbe amare, ha una piacevole vena acidula contrastata da una buona struttura e pienezza in bocca, ottima bevibilità. Non certo privo di personalità :-)

L'ho sempre detto che il Nord Pugl...ehm, Piemonte è una regione da riscoprire... :roll: :mrgreen: :wink:

Mi sa che è proprio del periodo incriminato..


Ovviamente mi è passato per la mente... ma ci sono evidenze di taroccamenti anche sui loro vini (fara, Ghemme etc)? ai tempi non se ne era parlato.
"Il successo di tavernello invita a riflettere"
(Anonimo, bomboletta spray su muro)

"Il vino non lo scegli... è lui che sceglie te"
Mike76
Messaggi: 1028
Iscritto il: 23 nov 2011 09:53
Località: Pontedera (PI)

Re: ...IN MAGGIO NON SI BEVE???????????

Messaggioda Mike76 » 09 mag 2018 19:54

I Clivi - Friulano San Pietro 2015
Scorre via senza sussulti. Piacevole in bocca ma poca personalità.
Pensare che assaggiai la malvasia e mi piacque particolarmente, poi trovai da comprare solo il friulano, ma con questo non scocca la scintilla.
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: ...IN MAGGIO NON SI BEVE???????????

Messaggioda paperofranco » 11 mag 2018 11:08

Volevo segnalare due vinelli quotidiani secondo me molto validi, presi entrambi dal buon Gianni Roland. Non è uno spot, tanto Gianni non ne ha bisogno, li segnalo perché mi hanno colpito positivamente, nel senso che si staccano dal gruppone a cui appartengono.
Sono il Bourgogne rouge 2015 di Vaudoisey-Creusefond e il Chianti Classico sempre 2015 del Castello di Rencine.
Il primo è un pn base da bere senza patemi, ma con soddisfazione e poca moderazione. L’annata 2015, a mio parere, sui vini di fascia bassa è stata molto benevola, donando quel tocco di sostanza e di solarità che li fa guadagnare in gusto, e questo ne è un esempio brillante; quando si parla di pn italiani che costano meno e sono meglio di tanti francesi, secondo me prima si dovrebbero sentire cose come questa.
Il secondo è un Chianti Classico d’antan, asciutto, sincero e diretto, che ricorda un po’ il compianto, almeno per me, Villarosa.
Spectator
Messaggi: 3772
Iscritto il: 06 giu 2007 11:36

Re: ...IN MAGGIO NON SI BEVE???????????

Messaggioda Spectator » 11 mag 2018 12:16

..Sammarco 97,Castello dei Rampolla. All'apertura un bel naso di frutta rossa, spezie e un vago sottofondo di grigliato.Cinque minuti e piu' nulla,resta immobile e silente fino alla fine. Buona beva,scorre via malgrado un tannino ancor mordace, chiusura lunga. A farla breve un vino nel complesso gradevole,fatto bene, ma con poca anima e..zero emozioni. Nn so perche',ma avevo altre aspettative..
tricky123
Messaggi: 1174
Iscritto il: 06 giu 2007 18:35
Località: Italia

Re: ...IN MAGGIO NON SI BEVE???????????

Messaggioda tricky123 » 11 mag 2018 14:04

Spectator ha scritto:..Sammarco 97,Castello dei Rampolla. ...zero emozioni.


L'unica annata che mi ha emozionato è sempre stata il 1983: ma l'ultima l'ho bevuta una decina di anni fa.
Poi, molto buone 1988, 1990 (il miglior bordolese toscano). Buono il 1994.
Dopo il 1994, varie annate anonime, anche per l'ombra dell'Alceo.
Smesso di comprarlo...........
maxer
Messaggi: 3125
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: ...IN MAGGIO NON SI BEVE???????????

Messaggioda maxer » 11 mag 2018 18:42

paperofranco ha scritto:..... quando si parla di pn italiani che costano meno e sono meglio di tanti francesi .....

:shock: :shock: chi ne parla, quando, dove, come, perché ? :shock: :shock:
Mah .....
Dissento
carpe diem 8)
Spectator
Messaggi: 3772
Iscritto il: 06 giu 2007 11:36

Re: ...IN MAGGIO NON SI BEVE???????????

Messaggioda Spectator » 12 mag 2018 10:51

tricky123 ha scritto:
Spectator ha scritto:..Sammarco 97,Castello dei Rampolla. ...zero emozioni.


L'unica annata che mi ha emozionato è sempre stata il 1983: ma l'ultima l'ho bevuta una decina di anni fa.
Poi, molto buone 1988, 1990 (il miglior bordolese toscano). Buono il 1994.
Dopo il 1994, varie annate anonime, anche per l'ombra dell'Alceo.
Smesso di comprarlo...........


..Assaggero'..un Alceo,allora :) !Qualche annata in particolare?
tricky123
Messaggi: 1174
Iscritto il: 06 giu 2007 18:35
Località: Italia

Re: ...IN MAGGIO NON SI BEVE???????????

Messaggioda tricky123 » 13 mag 2018 09:33

Fra le annate che conosco, il 1999 ed il 1996.
Ma anche Alceo l'ho trascurato negli ultimi 10 anni.
maxer
Messaggi: 3125
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: ...IN MAGGIO NON SI BEVE???????????

Messaggioda maxer » 13 mag 2018 14:03

Quasi in diretta.
Alfred Merkelbach - Riesling Spätlese Erdener Treppchen 2011er con orecchiette alle alici, soffritto di cipolla di Tropea e aglio nero, pinoli tostati e gambi di prezzemolo in pezzetti a crudo.
Un abbinamento perfetto, una coppia insuperabile e inseparabile.
In seguito, ho avuto un goloso e irrefrenabile desiderio di Nutella direttamente dal bicchiere.
Mi capita di rado, per fortuna.
Avendo ancora sete, ho bevuto il Riesling rimasto (poco) con la Nutella : provare per credere ! Una vera sorprendente goduria per le papille :P
carpe diem 8)
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1549
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: ...IN MAGGIO NON SI BEVE???????????

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 14 mag 2018 09:56

Barbera d'Alba Giacomo Conterno 2012
era da un po che non ne stappavo una, solita freschezza fantasmagorica, naso di vaniglia, pepe caldo, ruggine, una leggera nota di pompelmo e poi uva pigiata e qualcosa che non so descrivere ma che mi ha ricordato il brodo vegetale (boh! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: )..in bocca è molto elegante, ma a tratti sembra cedere in termini di "sostanza", materia e lunghezza..personalmente non l'aspetterei chissà quanto
Lorenzo
Avatar utente
vinotec
Messaggi: 27035
Iscritto il: 09 giu 2007 14:19
Località: BRISIGHELLA
Contatta:

Re: ...IN MAGGIO NON SI BEVE???????????

Messaggioda vinotec » 14 mag 2018 14:37

...sicuramente visto l'andazzo, in questo mese o si beve veramente meno dei precedenti o sta passando la voglia di scrivere, magari per colpa dell'estate incipiente.... :(
UBI MAIOR, MINOR CESSAT !
vinogodi
Messaggi: 28607
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: ...IN MAGGIO NON SI BEVE???????????

Messaggioda vinogodi » 14 mag 2018 14:52

...io , domani sera , avrei una bella serata toscana , la voglia di bere non mi passa certo ma , soprattutto , di stare in bella compagnia. Tra l'altro, proprio domani sera la quota rosa è benissimo rappresentata : siamo in 15 con 6 (sei) femmine tutt'altro che trascurabili... :P
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
supersonic76
Messaggi: 742
Iscritto il: 16 gen 2013 18:38
Località: Bologna

Re: ...IN MAGGIO NON SI BEVE???????????

Messaggioda supersonic76 » 14 mag 2018 16:12

vinotec ha scritto:...sicuramente visto l'andazzo, in questo mese o si beve veramente meno dei precedenti o sta passando la voglia di scrivere, magari per colpa dell'estate incipiente.... :(


Secondo me sono state le variazioni climatiche a destabilizzare.
Ero già entrato in mood birra poi è tornato un freddo bbestia
Memento Audere Semper
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2832
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: ...IN MAGGIO NON SI BEVE???????????

Messaggioda Ludi » 14 mag 2018 18:53

Weekend ragusano per il compleanno di mia moglie, con un paio di visite.
Paolo Calì: gentilissimo e vulcanico, ci ha fatto assaggiare tutta la gamma. Furnice al top, ma lo stupore maggiore ce lo ha regalato il rosé del 2010, vicino ad un grande Tavel e con ancora molto, moltissimo da dire. Commozione con il Nenè, un rosso del 1932 gelosamente custodito in una botte di famiglia; un ritorno all'ancestralità e ad un mondo che non c'è più, ma nel quale il vino-alimento poteva raggiungere vertici di rara espressività, con quella struggente cera d'api e quelle note di bergamotto e incenso.
Puntata alla Locanda di Gulfi, dove oltre ad aver mangiato benissimo ho assaggiato Caricantj 2010, vicino nell'espressività e nella contesa tra frutta tropicale e idrocarburi ad un Meursault, e Cerasuolo di Vittoria Classico 2014, molto "fotiano" nell'austerità e nel totale mascheramento del legno.
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13169
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: ...IN MAGGIO NON SI BEVE???????????

Messaggioda Kalosartipos » 15 mag 2018 07:14

Piccolo contributo anche da parte mia: una denominazione (molto) poco frequentata su questi lidi.. Cheverny, valle della Loira.
Prodotto da un'italiana trasferitasi in loco da una dozzina d'anni, è un taglio 90% Sauvignon e 10% Chardonnay.. questa bottiglia (che credo sia al suo apice evolutivo) è fine ed elegante, col varietale del Sauvignon minimamente accennato.. alcool solo 11,5%; vino da uve biologiche, ma senza sbavature. Piaciuto.

Immagine

Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
landmax
Messaggi: 1030
Iscritto il: 13 set 2013 17:49

Re: ...IN MAGGIO NON SI BEVE???????????

Messaggioda landmax » 15 mag 2018 10:21

Massì, contribuisco anch'io con due rapide segnalazioni:

Nuits-Saint-Georges 1er Cru La Perriere 2014 Dom. Henri Gouges: una delle innumerevoli eccezioni di Borgogna, pinot blanc in purezza in denominazione dove si produce quasi esclusivamente pinot noir. Vino di rara sottigliezza aromatica e gustativa, elegantissimo e con una scia sapido-minerale molto profonda, davvero infiltrante. Non costa poco, ma li vale tutti.

Nuits Saint-Georges 1er Cru Aux Boudots 2014 Dom. Jean Grivot (di Vosne Romanee, da non confondere con il - quasi - omonimo Grivault Albert di Meursault): vino semplicemente emozionante, da ogni punto di vista. Un mix delle migliori caratteristiche di Vosne e Nuits (così lo definisce Castagno e mi ci ritrovo completamente), è - per intensità e complessità aromatiche (più da Vosne che da Nuits), sapore, profondità tannica (più da Nuits che da Vosne) ed armonia complessiva - a tutti gli effetti un grand cru. Vale oggi non meno di 94-95/100. Costa eh (credo attorno ai 135 euro/bott.), ma per gli attuali prezzi di Borgogna ed il godimento assoluto che sa regalare quasi un best buy.

Merito esclusivo di tutto ciò: l'abnegazione nella ricerca dell'amico Marcolanc, infaticabile e appassionato "scovatore" di perle borgognone. Grazie ancora!
alleg
Messaggi: 545
Iscritto il: 10 feb 2014 22:26
Località: Parma/Milano

Re: ...IN MAGGIO NON SI BEVE???????????

Messaggioda alleg » 15 mag 2018 11:05

Contribuisco pure io con una perla notevole dell'ultimo week end:

Chianti Classico San Giusto a Rentennano 2004: acquistato di recente da negozio (più supermercato che enoteca) con ottima conservazione, che si riflette in una terziarizzazione perfetta. Bottiglia secondo me all'apice, colore granato luminoso con leggerissimi riflessi arancia. Ancora presente una bella dolcezza fruttosa accompagnata da alloro, ginepro. Sangiovese di razza a prezzo spettacolare.

Devo decisamente approfondire i vini più importanti della cantina...
Avatar utente
birrachiara
Messaggi: 3074
Iscritto il: 30 ott 2007 13:19
Località: Roma

Re: ...IN MAGGIO NON SI BEVE???????????

Messaggioda birrachiara » 15 mag 2018 11:58

Chateau Gazin 2008, all'olfatto tipico, bei profumi terziari, ma anche fruttati importanti, al gusto un pò chiuso, poco persistente.....discreto e nulla più
paolo
L'ottimismo della volontà
Il pessimismo della ragione
Volli, sempre volli, fortissimamente volli
alì65
Messaggi: 11760
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: ...IN MAGGIO NON SI BEVE???????????

Messaggioda alì65 » 15 mag 2018 15:36

landmax ha scritto:Massì, contribuisco anch'io con due rapide segnalazioni:

Nuits Saint-Georges 1er Cru Aux Boudots 2014 Dom. Jean Grivot (di Vosne Romanee, da non confondere con il - quasi - omonimo Grivault Albert di Meursault)


scusa, ma come si fa a confondere uno con l'altro; non mi sembra abbiano nulla in comune...

: vino semplicemente emozionante, da ogni punto di vista. Un mix delle migliori caratteristiche di Vosne e Nuits (così lo definisce Castagno e mi ci ritrovo completamente), è - per intensità e complessità aromatiche (più da Vosne che da Nuits), sapore, profondità tannica (più da Nuits che da Vosne) ed armonia complessiva - a tutti gli effetti un grand cru. Vale oggi non meno di 94-95/100. Costa eh (credo attorno ai 135 euro/bott.), ma per gli attuali prezzi di Borgogna ed il godimento assoluto che sa regalare quasi un best buy.


ma la differenza tra Vosne e NSG quale sarebbe...per capire
94-95 punti sarebbe tantissima roba!!!! il costo di 135€, a questo punto, sarebbe basso...
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 2114
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: ...IN MAGGIO NON SI BEVE???????????

Messaggioda gianni femminella » 15 mag 2018 16:48

paperofranco ha scritto:Volevo segnalare due vinelli quotidiani secondo me molto validi, presi entrambi dal buon Gianni Roland. Non è uno spot, tanto Gianni non ne ha bisogno, li segnalo perché mi hanno colpito positivamente, nel senso che si staccano dal gruppone a cui appartengono.
Sono il Bourgogne rouge 2015 di Vaudoisey-Creusefond e il Chianti Classico sempre 2015 del Castello di Rencine.
Il primo è un pn base da bere senza patemi, ma con soddisfazione e poca moderazione. L’annata 2015, a mio parere, sui vini di fascia bassa è stata molto benevola, donando quel tocco di sostanza e di solarità che li fa guadagnare in gusto, e questo ne è un esempio brillante; quando si parla di pn italiani che costano meno e sono meglio di tanti francesi, secondo me prima si dovrebbero sentire cose come questa.
Il secondo è un Chianti Classico d’antan, asciutto, sincero e diretto, che ricorda un po’ il compianto, almeno per me, Villarosa.


Ho bevuto negli stessi giorni entrambi. Tutti e due nella fascia dei vini che danno soddisfazione e si fanno bere a volontà.
Visto che il venditore è il medesimo, e non si può solo lodare, dirò che per contro, ho trovato il Piano dei daini bianco 2015 a dir poco slavato. O forse è solo troppo fine per i miei gusti.
Foied vino pipafo cra carefo
Oggi bevo vino domani non ne avrò

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti