Vinitaly 2018

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
supersonic76
Messaggi: 725
Iscritto il: 16 gen 2013 18:38
Località: Bologna

Re: Vinitaly 2018

Messaggioda supersonic76 » 06 apr 2018 11:45

littlewood ha scritto:
supersonic76 ha scritto:
arnaldo ha scritto:
supersonic76 ha scritto:
Il Vinitaly è comunque un'occasione per farsi conoscere (e apprezzare) anche dai non strettamente addetti al settore.

"


Qui ti sbagli. Vinitaly vuole sempre di piu' convogliare il semplice appassionato alle rassegne esterne allo stesso. Diverra' negli anni, ma di fatto lo è gia' col forte calo di presenze avuto l'anno scorso, sempre di piu' SOLO x addetti ai lavori. Ci sono comunicati stampa che parlano e confermano nel merito.
Che poi, di lunedi', giorno di operatori, con gli stessi....ci sia il trenino di : fidanzate, mogli, amanti, suoceri, zii, nipoti, cani e gatti ....che creano un mega intasamento di gente qualunque che girano a cazzo, sbuffando, ansimando, sgomitando.....questo è un altro dato di fatto.
Certo che la politica di alzare sempre piu' il prezzo di ingresso al pubblico normale, questo si' che scoraggia non poco pure il semplice appassionato, o comunque il bevitore seriale che veniva unicamente per bere compulsivamente.



A prescindere dai "comunicati stampa" , di fatto il Vinitaly non è una manifestazione solo per addetti ai lavori.
Ad esempio, quanti di questo forum NON sono addetti ai lavori e vanno al Vinitaly?? :lol:
Per questo è divertente e piacevole, oltre che appassionante.
Non sono cosi' sicuro che la totalità dei produttori sia incazzata del fatto che al Vinitaly entrino pure fratelli, cuggini, amici, imbazzati etc etc

Uno spasso vero veramente... :(


Non è obbligatorio andarci.
Purtroppo :wink:
Memento Audere Semper
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8662
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: Vinitaly 2018

Messaggioda arnaldo » 06 apr 2018 11:51

Vinitaly punta a ridurre ancora il numero di visitatori. Non è una follia, si tratta invece di una lucida strategia per rendere la fiera del vino sempre più professionale, qualificando la presenza di addetti ai lavori dentro i padiglioni fieristici e relegando la parte più “vivace” agli eventi previsti in città nel programma di Vinitaly and the city, che quest’anno si fa in quattro e dopo aver già conquistato il centro storico di Verona e di Bardolino, verrà esportato anche a Valeggio sul Mincio e a Soave.

“Siamo stati l’unico organizzatore fieristico ad aver dichiarato di voler decrescere nel numero delle presenze generiche, aumentando al contempo quelle professionali, e ad esserci riuscito”, ha sottolineato Maurizio Danese, presidente di Veronafiere, durante la presentazione a Roma dell’edizione 2018, la 52ª nella storia di Vinitaly. “Il lavoro non è ancor terminato, ma siamo sulla buona strada”. Nel 2015 furono 150 mila i visitatori, mentre l’ultima edizione si è chiusa a quota 128 mila.

A Veronafiere, dal 15 al 18 aprile e dopo l’anteprima ormai consueta del 14 aprile con OperaWine, esporranno più di 4.310 espositori per una superficie netta di 100 mila metri quadrati. L’evento si presenta come un unicum espositivo a livello internazionale grazie alla compresenza di Sol&Agrifood, salone internazionale dell’agroalimentare di qualità, e di Enolitech, appuntamento internazionale con la tecnologia innovativa applicata alla filiera del vino e dell’olio. La capacità attrattiva della manifestazione è testimoniata dall’aumento del 25% del numero di espositori esteri presenti all’interno del padiglione International_Wine Hall e dal sold out degli spazi in quartiere avvenuto già a dicembre 2017.

Grandi attese sono riposte nell’arrivo di buyer esteri, a conferma di un trend ormai consolidato e che ha garantito lo scorso anno 48 mila presenze straniere, di cui oltre 30 mila erano compratori accreditati. “Sono circa 1.300 gli incontri già fissati tra aziende e buyer”, ha evidenziato il presidente Danese. Alla sempre più rilevante tendenza green saranno dedicate le aree VinitalyBio, salone del vino biologico certificato organizzato in collaborazione con Federbio, ViViT-Vigne Vignaioli Terroir in collaborazione con l’associazione Vi.Te e infine la collettiva Fivi per le aziende che fanno riferimento alla Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti. Quanto al digitale, sarà attivo da quest’anno Vinitaly Directory, portale web realizzato in tre lingue (inglese, cinese e italiano) e pensato per consentire un matching b2b tutto l’anno, progettato lungo la linea del nuovo sviluppo di servizi digitali previsto dal piano industriale. La directory online comprende già 13 mila vini e 4.319 espositori internazionali e il format comune mette in evidenza in maniera omogenea le informazioni richieste dai buyer per una conseguente selezione dei produttori, dalle fasce di prezzo ai territori di origine fino ai canali serviti e ai mercati di riferimento di quei vini.
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8662
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: Vinitaly 2018

Messaggioda arnaldo » 06 apr 2018 11:52

Questo e' il comunicato stampa. Volenti o nolenti la strategia commerciale e' questa. Per il semplice appassionato ci sono le rassegne esterne che crescono sempre piu' come offerta.
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
gpetrus
Messaggi: 2504
Iscritto il: 21 ott 2009 17:41
Località: Trieste

Re: Vinitaly 2018

Messaggioda gpetrus » 06 apr 2018 12:07

arnaldo ha scritto:Questo e' il comunicato stampa. Volenti o nolenti la strategia commerciale e' questa. Per il semplice appassionato ci sono le rassegne esterne che crescono sempre piu' come offerta.

esatto , si puo' vivere bene anche senza Vinitaly :lol:
supersonic76
Messaggi: 725
Iscritto il: 16 gen 2013 18:38
Località: Bologna

Re: Vinitaly 2018

Messaggioda supersonic76 » 06 apr 2018 12:16

arnaldo ha scritto:Questo e' il comunicato stampa. Volenti o nolenti la strategia commerciale e' questa. Per il semplice appassionato ci sono le rassegne esterne che crescono sempre piu' come offerta.



AMEN
:lol:
Memento Audere Semper
Avatar utente
voor69
Messaggi: 2563
Iscritto il: 30 dic 2008 20:38
Località: Berghem City

Re: Vinitaly 2018

Messaggioda voor69 » 06 apr 2018 13:07

dc87 ha scritto:Chi mi consigliate di andare a trovare durante la prossima edizione di Vinitaly?
Grazie per qualsiasi suggerimento... l'idea è di focalizzarmi soprattutto sulla toscana.


Si è partiti da una semplice domanda, mi sembra semplice pure la risposta.
Per evitare il bicchiere mezzo pieno/mezzo vuoto, chi si accontenta gode, anche l'occhio vuole la sua parte, l'erba del vicino è sempre più verde, meglio un uovo oggi che una gallina domani....
Vai a trovare le 'standiste' della Toscana !!! :P :P :P
Se non è bello ciò che piace, figuriamoci se piace ciò che è brutto.

Can you tell me the name of 3 great kings who have brought happiness & peace into people's lives?
Smo-king, Drin-king & Fuc-king
marcolanc
Messaggi: 675
Iscritto il: 19 nov 2007 17:40

Re: Vinitaly 2018

Messaggioda marcolanc » 06 apr 2018 14:11

arnaldo ha scritto:Questo e' il comunicato stampa. Volenti o nolenti la strategia commerciale e' questa. Per il semplice appassionato ci sono le rassegne esterne che crescono sempre piu' come offerta.

È una tendenza già in atto da tempo.
Ciò detto, io ci vado da anni, perché mi regalano il biglietto, ma soprattutto perché mi diverto. Ma, una volta che sono dentro, non mi sento “discriminato” quando dico ai produttori che sono un semplice appassionato (tra l’altro, la maggior parte di loro manco mi chiede chi sono). Magari, nel loro intimo, mi considereranno uno scroccone, ma tendenzialmente sono tutti sempre molto gentili. Poi, c’è quello che ti dà un bicchiere anche troppo generoso e quello che ti dà due gocce, che, forse per miei limiti, fatico anche a valutare. Ma in ogni caso, essendo io di fatto un imbucato (*), non mi lamento di sicuro.

(*) Imbucato che comunque ogni anno spende in vino più di tanti bar che conosco e che tecnicamente potrebbero accedere senza bisogno di raccontare frottole.
littlewood
Messaggi: 1816
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: Vinitaly 2018

Messaggioda littlewood » 06 apr 2018 15:37

marcolanc ha scritto:
arnaldo ha scritto:Questo e' il comunicato stampa. Volenti o nolenti la strategia commerciale e' questa. Per il semplice appassionato ci sono le rassegne esterne che crescono sempre piu' come offerta.

È una tendenza già in atto da tempo.
Ciò detto, io ci vado da anni, perché mi regalano il biglietto, ma soprattutto perché mi diverto. Ma, una volta che sono dentro, non mi sento “discriminato” quando dico ai produttori che sono un semplice appassionato (tra l’altro, la maggior parte di loro manco mi chiede chi sono). Magari, nel loro intimo, mi considereranno uno scroccone, ma tendenzialmente sono tutti sempre molto gentili. Poi, c’è quello che ti dà un bicchiere anche troppo generoso e quello che ti dà due gocce, che, forse per miei limiti, fatico anche a valutare. Ma in ogni caso, essendo io di fatto un imbucato (*), non mi lamento di sicuro.

(*) Imbucato che comunque ogni anno spende in vino più di tanti bar che conosco e che tecnicamente potrebbero accedere senza bisogno di raccontare frottole.

Ti dico che dall' altra parte del tavolo si capisce subito chi hai di fronte! Un vero appassionato nn ha mai rotto nessuno! Sono i trenini. Ubriaconi quelli che rompono le p.lle!!
Bruciato
Messaggi: 271
Iscritto il: 10 ott 2014 21:18

Re: Vinitaly 2018

Messaggioda Bruciato » 06 apr 2018 19:30

come ogni anno sarò presente al vinitaly e credo che a parte qualche appuntamento fisso in piemonte, toscana e veneto mi dedicherò alle marche.

questione stitichezza degli assaggi in toscana e mancanza di simpatia dei produttori: vero si e no. c'è un mare di gente e dopo un po' alcuni produttori si spazientiscono ma io ho trovato quasi sempre cortesia e ampi sorrisi. sarà che sono bellissimo 8)

logistica: la fiera di Verona logisticamente è un disastro impossibile non notarlo.

organizzazione: dico solo una cosa... mancano 8 giorni e ancora l'applicazione NON E' AGGIORNATA....

poi io mi diverto sempre ma ha un mare di difetti
pudepu
Messaggi: 1186
Iscritto il: 06 giu 2007 18:09

Re: Vinitaly 2018

Messaggioda pudepu » 06 apr 2018 21:19

Premesso che gli appassionati, quelli veri come quelli che scrivono qui, sono per me addetti ai lavori come e a volte anche piu' degli altri... Cio'detto essendo una fiera si va li' per lavorare (almeno per buona parte della giornata) e che noi produttori cerchiamo di organizzarci la giornata lavorativa. Pertanto se in un determinato momento sono seduto con l'importatore dell'Uzbekistan che ha prenotato da un mese e' ovvio che non mi posso alzare e lasciare tutto per servire uno che appuntamento non ce l'ha...
Cosi'come se sto facendo assaggiare chi e' passato senza appuntamento quando arriva poi chi l'appuntamento ce l'ha mi aspetto che chi sta assaggiando capisca che e' l'ora di alzarsi.
Diciamo che con un minimo di tatto e comprensione si riesce a lavorare e a salutare tutti .
patetico valutatore di etichette
MrDrink
Messaggi: 2
Iscritto il: 07 apr 2018 14:41

Re: Vinitaly 2018

Messaggioda MrDrink » 07 apr 2018 14:46

buon giorno,

volevo chiedere se qualcuno sa come si fa a ricevere l'invito per accedere alla Sala Argento (Palaexpo)

domenica 15 aprile per la degustazione dei 3 bicchieri Gambero Rosso,

se ho capito bene si entra solo con l'invito.
MrDrink
Messaggi: 2
Iscritto il: 07 apr 2018 14:41

Re: Vinitaly 2018

Messaggioda MrDrink » 07 apr 2018 14:53

buon giorno,

volevo chiedere se qualcuno sa come si fa a ricevere l'invito per accedere alla Sala Argento (Palaexpo)

domenica 15 aprile per la degustazione dei 3 bicchieri Gambero Rosso,

se ho capito bene si entra solo con l'invito.
Avatar utente
il chiaro
Messaggi: 6204
Iscritto il: 07 giu 2007 00:24

Re: Vinitaly 2018

Messaggioda il chiaro » 08 apr 2018 08:01

Bah, io negli stand di chianti e brunello non ho mai trovato tirchioni e di solito ci passo tanto tempo nei tre giorni che mi faccio da 13 anni a questa parte.

Approvo in pieno il ragionamento di Pudepu, il vinitaly è una manifestazione dove le aziende vanno per lavorare, per cui è normale che l'importatore o l'agente con clienti al seguito sia tratttato in modo diverso da chi va a farsi la gita con vista sulle standiste.
Gli appassionati comunque non vengono rimbalzati, ma se si vuole il bicchiere pieno basta andare al bar.
let me put my love into you babe
let me put my love on the line

let me put my love into you babe
let me cut your cake with my knife

Brian Johnson
LibeDeOro
Messaggi: 2687
Iscritto il: 06 giu 2007 21:53
Località: Perugia

Re: Vinitaly 2018

Messaggioda LibeDeOro » 08 apr 2018 10:41

Sono quasi vent'anni che vado al Vinitaly, e 90 volte su 100 verso nella sputacchiera il contenuto del bicchiere che mi avanza (oltre a quello dell'assaggio).
Poi è ovvio che la signora Palmucci te ne dava una quantità "ridotta", ma era sempre disponibile con tutti nonostante l'inciviltà, i trenini e gli ubriaconi e "pretendeva" un assaggio di tutte le bottiglie presentate.

Stante la difficoltà di adesso nel reperire gli ingressi per chi non è "del settore", la trovo una manifestazione di gran lunga più fruibile per chi è veramente appassionato e non si fa le due giorni per stordirsi h24.

Per quel che mi riguarda, che si mantenga a lungo una manifestazione del genere.
"I vincenti trovano sempre una strada i perdenti trovano sempre una scusa" JFK.
maxer
Messaggi: 2998
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Vinitaly 2018

Messaggioda maxer » 08 apr 2018 12:23

Preferisco Cerea e Merano (anche se il Wine Festival sta diventando un po' troppo caotico).
carpe diem 8)
dc87
Messaggi: 440
Iscritto il: 28 feb 2012 16:47

Re: Vinitaly 2018

Messaggioda dc87 » 08 apr 2018 22:46

littlewood ha scritto:
dc87 ha scritto:
zampaflex ha scritto:Non dovrebbero esserci i Brunello 2013?


Sì appunto, chiedevo qualche nome al di fuori dei soliti.
Sempre se c'è ovviamente.

Stella di campalto e pian dell' orino stesso stand( digli che ti mando io!)
Chiuse
Salvioni
Ragnaie
Cortonesi la mannella
Uccelliera
Salicutti( e' al stand fivi)
Fattoria del pino
Castello del terriccio
Valdicava
Castello. Di monsanto
Felsina
Tua rita


Stella di campalto, le chiuse, salvioni, ragnaie e castello di monsanto le avevo già in lista.. aggiungo anche gli altri.
Grazie per il consiglio, sei sempre gentilissimo (mi avevi già indirizzato bene nel 2015 per il mio giretto in Friuli) :mrgreen: 8)
MarioC77
Messaggi: 161
Iscritto il: 12 set 2013 11:32
Località: Verona

Re: Vinitaly 2018

Messaggioda MarioC77 » 08 apr 2018 22:48

arnaldo ha scritto:Questo e' il comunicato stampa. Volenti o nolenti la strategia commerciale e' questa. Per il semplice appassionato ci sono le rassegne esterne che crescono sempre piu' come offerta.


Diciamo che oltre che strategia commerciale si è anche tentato, o si sta tentando, di escludere chi usava il Vinitaly come semplice osteria. Chi va di domenica ha di sicuro visto ragazzi ubriachi stesi all’aperto, gente che negli stand non si reggeva in piedi ecc.ecc.
Giustamente si è deciso non solo di dare um taglio piu professionale alla manifestazione, ma anche di renderla piú vivibile dal lato della degustazione.
Io mi lamento piuttosto per la mancanza di taxi, per il wifi che non va, per la mancanza di parcheggi...
H/=\V
dc87
Messaggi: 440
Iscritto il: 28 feb 2012 16:47

Re: Vinitaly 2018

Messaggioda dc87 » 08 apr 2018 22:50

ausone ha scritto:In Friuli Venezia Giulia ti consiglio vivamente:

I CLIVI di Ferdinando Zanusso
RENATO KEBER

ce ne sono tantissimi altri, ma venendo via dopo gli assaggi a queste due aziende emetterai ALTI LATRATI DI GIOIA !!!


Grazie per il consiglio ma di quelle zone bevo abbondantemente durante tutto l’anno(così come il Piemonte), la mia volontà di concentrarmi sulla Toscana è proprio data dal fatto che è una regione che, colpevolmente, bevo molto poco.
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8662
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: Vinitaly 2018

Messaggioda arnaldo » 12 apr 2018 09:53

Le tappe di Vinitaly and The City:
- Arco dei Gavi con l’esperienza internazionale
- Piazza San Zeno con ospite l’Emilia Romagna
- Fontana dell’Arsenale che racconta la Terra di Sicilia
- Lungadige San Giorgio con le tradizioni della Campania
- Torre dei Lamberti per degustazioni in alta quota
- Cortile Mercato Vecchio con Sorsi d’Autore
- Piazza dei Signori che ospita il Veneto.

Il programma completo su vinitalyandthecity.com
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8662
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: Vinitaly 2018

Messaggioda arnaldo » 12 apr 2018 09:54

Altri eventi speciali di Vinitaly and The City:
le prestigiose 14 Masterclass
la Mezzaluna del Vino - rafting sull'Adige
RTL Digital Room - punto di incontro di guest, influencer e blogger
Shakespeare & The Wine - sulle tracce della celebre opera ambientata a Verona
La Notte Viola - sabato 14 aprile negozi aperti fino alle ore 24.00
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
Fedevarius
Messaggi: 333
Iscritto il: 24 mag 2016 14:47
Località: Firenze

Re: Vinitaly 2018

Messaggioda Fedevarius » 12 apr 2018 10:29

Vero, sembra che si punti a ridurre il numero dei visitatori alla fiera, eliminando il più possibile i non-operatori.

Due considerazioni forse banali:

- mi sbaglierò ma mi pare difficile pensare che un appassionato per quanto non-operatore vada a Verona DURANTE il Vinitaly SENZA andare in fiera, solo per partecipare agli eventi collaterali.

- non sono operatore, ho fatto diversi Vinitaly (anche se mai in gruppo numeroso e mai solo per sbronzarmi) e sono stati una delle tappe che hanno contribuito a farmi diventare appassionato. Bene quindi un po' di selezione, specialmente evitando gli ingressi gratuiti dati a pioggia, ma penso che, con il dovuto buon senso, una certa tolleranza per chi è "solo" appassionato o anche solo curioso possa essere lungimirante.
"E poi se la gente sa, e la gente lo sa che sai suonare, suonare ti tocca per tutta la vita, e ti piace lasciarti ascoltare…"
vinogodi
Messaggi: 28435
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Vinitaly 2018

Messaggioda vinogodi » 12 apr 2018 10:53

...personalmente , in trent'anni (ed oltre, meglio non pensarci...) di frequentazione del Vinitaly , di scemi "mbriaghi" ne ho visti tanti, ma questi fantomatici "trenini" di cui si parla in numerosi post (e ai quali mi piacerebbe partecipare :lol: ...chiaramente se pilotati da standiste di certo pregio sensoriale...) non ne ho mai visto neppure l'ombra , ma io ho sempre e solo partecipato di lunedì o , al massimo, martedì, quindi immagino l'apoteosi di questi fenomeni soprattutto di sabato e domenica ...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
supersonic76
Messaggi: 725
Iscritto il: 16 gen 2013 18:38
Località: Bologna

Re: Vinitaly 2018

Messaggioda supersonic76 » 12 apr 2018 11:48

vinogodi ha scritto:...personalmente , in trent'anni (ed oltre, meglio non pensarci...) di frequentazione del Vinitaly , di scemi "mbriaghi" ne ho visti tanti, ma questi fantomatici "trenini" di cui si parla in numerosi post (e ai quali mi piacerebbe partecipare :lol: ...chiaramente se pilotati da standiste di certo pregio sensoriale...) non ne ho mai visto neppure l'ombra , ma io ho sempre e solo partecipato di lunedì o , al massimo, martedì, quindi immagino l'apoteosi di questi fenomeni soprattutto di sabato e domenica ...


Pienamente d'accordo.
L'appassionato a differenza dall'mbriagone (la differenza è spesso sottile :mrgreen: ) al Vinitaly ci va nei giorni feriali evitando come la peste il sabato e la domenica.
In questi giorni non ho mai visto scene spiacevoli di breschi molesti che "pretendessero" di bere o che si comportassero in modo incivile.
Poi, è chiaro che capita di imbattersi di gruppi "rumorosi" composti spesso da giovanissimi (e un numero impressionante di giovanissime :D ) che fanno un po' di bordello.Ma in fondo il Vinitaly è bello anche per questo
Memento Audere Semper
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8662
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: Vinitaly 2018

Messaggioda arnaldo » 12 apr 2018 11:58

Attenzione. Il famoso numero di presenze calanti (circa 15mila negli ultimi due anni) è riscontrata proprio la domenica, in virtu' del forte aumento dei prezzi di ingresso degli ultimi anni. Infatti l'anno scorso, di domenica, si stava molto bene, anzi benissimo,
Al contrario la quota di ingressi nei giorni per operatori di lunedi'/martedi' si è mantenuta stabile,se non aumentata.
Qui ci sono i famosi "accompagnamenti" al seguito. Soprattutto al lunedi', che è IL PRIMO GIORNO IMPORTANTE X OPERATORI. Sono proprio gli operatori che hanno piu' biglietti ad invito: conosco aziende agricole venete che ne mandano in giro via mail a decine su decine.
Le classiche scene madri avvengono proprio di lunedi' nei padiglioni TOSCANA (in particolare) ma anche in PIEMONTE e VENETO.
A frotte, la gran parte donne (fidanzate,mogli,amanti,colleghe,) o persone anziane che stanche, dopo svariate ore, ciondolano,barcollano, sgomitano, in un casino totalem, vedi le facce che sbuffano, anche tanti bambini e passeggini.....giorno di operatori.
Non ci avete mai fatto caso ??? fateci caso.
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8662
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: Vinitaly 2018

Messaggioda arnaldo » 12 apr 2018 12:01

Fedevarius ha scritto:ma penso che, con il dovuto buon senso, una certa tolleranza per chi è "solo" appassionato o anche solo curioso possa essere lungimirante.

Beh certo.....vero. Infatti una discreta quota di appassionati che ottengono il biglietto da operatori non manca mai ,ed è giusto che sia cosi'.
Obbiettivo primo della Fiera è eliminare gli sbevazzoni seriali,anche se è operazione lenta e difficile, in quanto spesso pure questi qui ottengono da produttori Veneti (zona verona ma pure vicenza) biglietti omaggio, pur sapendo che non hanno grossi obiettivi professionali, ma solo di trangugiare all inverosimile.
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Jeriko One, Lanathewall, Max1991, PoderedelGufo, teknopadre e 8 ospiti