Glifosato

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
vinogodi
Messaggi: 29034
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Glifosato

Messaggioda vinogodi » 06 mar 2018 15:17

Messner ha scritto:
vinogodi ha scritto:
Timoteo ha scritto:
Patatasd ha scritto:
gabriele succi ha scritto:Il Glyphosate è stato dimostrato non essere cancerogeno.
Il prodotto è vittima di una inutile crociata, stupida e dovuta a disinformazione.


Non è vero, ci sono studi che dimostrano il contrario di quanto affermi, la comunità scientifica è ancora divisa su questo punto.


sì, concordo con patatasd sulla non univocità delle prove scientifiche.
però è pure vero che c'è una disinformazione incalzante per darlo come certamente cancerogeno.
... concordo sulla non univocità delle prove scientifiche su questa sostanza , come circa 2178 altre sostanze che sono sotto osservazione della già citata comunità scientifica . In attesa della univocità di informazione , mi concentrerei, per ragioni puramente salutiste , sugli accertati veleni biologici che ci accerchiano ormai senza soluzione di salvezza e che hanno impatto sociale enorme , come da studi epidemiologici del Ministero della Sanità , EFSA e nutrizionisti di tutto il mondo: Saccarosio , Cloruro di Sodio , come elementi base , stracchino (crescenza per i non ignoranti ) e cotechino come elementi compositi , vere bombe costruite ad arte per minare la salute ...


Assolutamente d'accordo. Aggiungo che tutte le carni in scatola e gli insaccati sono cancerogeni principalmente a causa dei nitrati e dei nitriti. Che poi la carne rossa sia stata classificata dalla IARC come cancerogeno di tipo 1 è un altro discorso. È sempre vero che è la dose a fare il veleno ma è anche vero che nella categoria 1 ci sono benzene, tetracloruro di carbonio, toluene, naftalene, uno sbordello di ammine e cosi via.. Quindi mettere sullo stesso piano carne rossa e benzene mmm, va bene scientificamente perche è stato provata la sua tossicità acuta ma non ci si deve preoccupare in maniera esagerata come fanno alcuni. Mi preoccuperei più dei nitriti e dei nitrati contenuti al suo interno che della carne rossa in se (tant'è vero che quando faccio i salumi, Sacchine e cotechini compresi, non ce li ho mai messi)
È tutta una questione di disinformazione: guarda solo l olio di palma. La gente è impazzita e ora compra solo prodotti palm oil free.. Che poi non sa che il grosso problema dell olio di palma non era tanto legato al suo essere saturo(e quindi portatore di placche aterosclerotiche) bensì ai monocloropropandioli(mono ma anche di e poli) che si sviluppano in fase di raffinazione dell olio. Adesso usano un sacco l'olio di colza e oli a maggior grado di insaturazione che devono essere additivati di antiossidanti perche ovviamente essendo insaturi sono più soggetti alla ossidazione.. Quindi va a finire che fa comunque meno male il grasso saturo ben raffinato che quello insaturo che usano tendenzialmente a livello industriale
:wink:
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
gabriele succi
Messaggi: 1903
Iscritto il: 04 apr 2009 15:13
Località: Chateau de Bologne

Re: Glifosato

Messaggioda gabriele succi » 07 mar 2018 13:47

Come ho scritto nel mio precedente messaggio, leggetevi "orco glifosato".
Vi sarà tutto più chiaro.
Non è spam, il libro non l'ho scritto io, è stato scritto da un ecotossicologo tra i più preparati in Italia sull'argomento.
Anche un orologio rotto, due volte al giorno segna l'ora precisa (Anonimo)
Adosss, se gli chiedi il prestige, ti sbatte fuori (pippuz)
Uno vorrebbe anche discutere seriamente, ma come si fa? (il comandante)

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: lelelanghe, lucastoner e 11 ospiti