New world

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
declar
Messaggi: 535
Iscritto il: 16 giu 2007 14:18

New world

Messaggioda declar » 01 mar 2018 15:51

Scusate se e' un po generico . Ma qualche nome importante che vale la Pena ?
vinogodi
Messaggi: 29038
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: New world

Messaggioda vinogodi » 01 mar 2018 15:59

...Almaviva , Chile ... ne ho fatto scorpacciate qualche anno fa in una mia lunga permanenza da quelle parti e là costava davvero poco, rispetto a qua e ne ho approfittato impunemente... :P
PS: pagavo in Euro , che grazie alla svalutazione galoppante mi permetteva di fare il "signore"... :lol:
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Ziliovino
Messaggi: 3158
Iscritto il: 10 giu 2007 17:48
Località: (Bg)

Re: New world

Messaggioda Ziliovino » 01 mar 2018 16:14

vinogodi ha scritto:...Almaviva , Chile ... ne ho fatto scorpacciate qualche anno fa in una mia lunga permanenza da quelle parti e là costava davvero poco, rispetto a qua e ne ho approfittato impunemente... :P
PS: pagavo in Euro , che grazie alla svalutazione galoppante mi permetteva di fare il "signore"... :lol:


ma secondo te "qui e ora" (in Italia oggi 100 neuri suppergiù) vale la pena?
"Il successo di tavernello invita a riflettere"
(Anonimo, bomboletta spray su muro)

"Il vino non lo scegli... è lui che sceglie te"
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2917
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: New world

Messaggioda Ludi » 01 mar 2018 16:50

Sine Qua Non, se a. li trovi (bisogna andare a Londra o comprare alle aste) b. sei disposto a pagare dai 300 € in su. Ma debbo ammettere che sono vini che bisogna provare almeno una volta.
vinogodi
Messaggi: 29038
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: New world

Messaggioda vinogodi » 01 mar 2018 16:57

Ziliovino ha scritto:
vinogodi ha scritto:...Almaviva , Chile ... ne ho fatto scorpacciate qualche anno fa in una mia lunga permanenza da quelle parti e là costava davvero poco, rispetto a qua e ne ho approfittato impunemente... :P
PS: pagavo in Euro , che grazie alla svalutazione galoppante mi permetteva di fare il "signore"... :lol:


ma secondo te "qui e ora" (in Italia oggi 100 neuri suppergiù) vale la pena?

...si , può essere un'alternativa all'Opus One , simile , e che costa un botto di più...
PS: là lo pagavo 40 Euro... ok sembra poco , per noi europei, ma era circa un terzo di stipendio di un operaio medio del posto (La Serena - Coquimbo) ...... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
apple
Messaggi: 1302
Iscritto il: 18 set 2010 14:52

Re: New world

Messaggioda apple » 01 mar 2018 17:11

Colgin Cellar come vi sembra?
Poi proverei Penfold's e se lo trovassi "Hill of Grace" di Henschke...
"Il salutista è uno che vive da malato per morire sano..."
declar
Messaggi: 535
Iscritto il: 16 giu 2007 14:18

Re: New world

Messaggioda declar » 02 mar 2018 02:55

Ed io che speravo di risparmiare ....
Avatar utente
venicka
Messaggi: 395
Iscritto il: 01 nov 2016 14:14

Re: New world

Messaggioda venicka » 02 mar 2018 11:10

Secondo me dovresti chiedere a filobianco, mi sembra quello qui con maggiore conoscenza "geografica" e non solo di 100 punti e cagate simili riguardo i vini del nuovo mondo.
Detto questo io fossi in te eviterei i nomi grossi "classici", rischi di trovarti con vinoni molto anni 90 a prezzi demenziali.
Parlando di vini buoni tout court: per me le grenache di angela osborne sono vini assolutamente deliziosi da provare e da portare a chi ha la testa piena di luoghi comuni sui vini californiani.
Colore da cerasuolo valentini, nasi tutti fragoline, rose e incenso, in bocca seta, bevute varie bocce di differenti single vineyard e trovate tutte una più buona dell'altra, schifosamente solderiane come stile.
Per quanto riguarda il prezzo siamo sulla sessantina di euro a boccia, non li regalano ma si tratta di vini decisamente particolari ergo ci può stare.
Tribute to Grace si chiama il domaine: mai nome fu più azzeccato.
brunelloDOC
Messaggi: 1372
Iscritto il: 04 ago 2009 09:49

Re: New world

Messaggioda brunelloDOC » 13 mar 2018 15:13

declar ha scritto:Ed io che speravo di risparmiare ....


io mi sono iscritto alle mailing list di Quilceda, Kistler, Aubert e Peter Michael. E' un processo un po' farraginoso, ma qualcosa risparmi e scegli a brevissimo dall'imbottigliamento. E paghi ad allocation assegnata.
«C’è un solo posto al mondo dove il quotidiano si specchia così compiutamente nel sublime, in un mirabile intreccio di natura e cultura…è la Toscana….» Stendhal
"D'accordissimo, Axel" Il Cacciatore
pstrada75
Messaggi: 673
Iscritto il: 13 gen 2011 23:44
Località: Losanna - Svizzera

Re: New world

Messaggioda pstrada75 » 13 mar 2018 18:29

brunelloDOC ha scritto:io mi sono iscritto alle mailing list di Quilceda, Kistler, Aubert e Peter Michael. E' un processo un po' farraginoso, ma qualcosa risparmi e scegli a brevissimo dall'imbottigliamento. E paghi ad allocation assegnata.


E spediscono anche in Italia? Io ho sempre fatto fatica a farmi spedire dagli US.....

Io in questi ultimi anni ho voluto ampliare le mie bevute, a volte mi sono trovato davanti cacate senza senso ma tante volte ho avuto belle soddisfazioni. Per me questi i nomi da segnare. Tieni conto che tanti di questo propongono vini molto diversi dallo stereotipo vino pesante/marmellatoso/parkeriano che ci immaginiamo come new world....tanti non sono semplici da trovare ma anche questo fa parte del gioco no?

USA-California: Scholium Project, Matthiasson, Broc Cellars, Arnot-Roberts, Paul Lato, Hirsch - d'accordo su Sine Qua Non, vinoni importanti ma da provare
USA-Oregon: Su tutti Thomas
USA-Washington - Andrew Will, Cayuse, Reynvaan - specialmente questi ultimi 2 per me a volte molto vicini a i livelli di top Rodano
Australia: Ochota Barrels (bevuto giusto domenica sera un loro Grenache del 2012 da ribaltarsi), Jauma, Lucy Margaux
Sud Africa : forse le mie migliori sorprese sono arrivate da qui.....Sadie Family (con uno serie di bianchi veramente impressionanti, su tutti Skurfberg e Kokerboom), Testalonga (adoro tutta la gamma ma anche qui con un debole estremo per lo Chenin blanc, sia con maturazione sulle bucce sia senza), Alheit (ancora bianchi, ancora Chenin)

Cosi' un po' di spunti giusto per invogliare la ricerca......good luck!!!
Avatar utente
FiloBianco
Messaggi: 434
Iscritto il: 18 giu 2007 21:39
Località: Pescheria Claudio, Milano

Re: New world

Messaggioda FiloBianco » 14 mar 2018 11:26

O mi dai un paese (Argentina) o mi dai un'uva (PN) o un tema (bianci aromatici).

Cosi' manco Hugh Johnson ti puo' rispondere.
"Il "cavaliere Jedi" del provincialismo: Obi-Wan-Gnurànt." D. Cernilli
DipWSET, MW Wannabe
ITB = In two businesses. I have a conflict of interest when discussing Barolo/Barbaresco and Prosecco
traffico
Messaggi: 239
Iscritto il: 07 giu 2007 08:57

Re: New world

Messaggioda traffico » 15 mar 2018 10:49

venicka ha scritto:Secondo me dovresti chiedere a filobianco, mi sembra quello qui con maggiore conoscenza "geografica" e non solo di 100 punti e cagate simili riguardo i vini del nuovo mondo.
Detto questo io fossi in te eviterei i nomi grossi "classici", rischi di trovarti con vinoni molto anni 90 a prezzi demenziali.
Parlando di vini buoni tout court: per me le grenache di angela osborne sono vini assolutamente deliziosi da provare e da portare a chi ha la testa piena di luoghi comuni sui vini californiani.
Colore da cerasuolo valentini, nasi tutti fragoline, rose e incenso, in bocca seta, bevute varie bocce di differenti single vineyard e trovate tutte una più buona dell'altra, schifosamente solderiane come stile.
Per quanto riguarda il prezzo siamo sulla sessantina di euro a boccia, non li regalano ma si tratta di vini decisamente particolari ergo ci può stare.
Tribute to Grace si chiama il domaine: mai nome fu più azzeccato.

Scusa , ma dove si trovano in Italia?
brunelloDOC
Messaggi: 1372
Iscritto il: 04 ago 2009 09:49

Re: New world

Messaggioda brunelloDOC » 15 mar 2018 11:35

pstrada75 ha scritto:
brunelloDOC ha scritto:io mi sono iscritto alle mailing list di Quilceda, Kistler, Aubert e Peter Michael. E' un processo un po' farraginoso, ma qualcosa risparmi e scegli a brevissimo dall'imbottigliamento. E paghi ad allocation assegnata.


E spediscono anche in Italia? Io ho sempre fatto fatica a farmi spedire dagli US.....

Io in questi ultimi anni ho voluto ampliare le mie bevute, a volte mi sono trovato davanti cacate senza senso ma tante volte ho avuto belle soddisfazioni. Per me questi i nomi da segnare. Tieni conto che tanti di questo propongono vini molto diversi dallo stereotipo vino pesante/marmellatoso/parkeriano che ci immaginiamo come new world....tanti non sono semplici da trovare ma anche questo fa parte del gioco no?

USA-California: Scholium Project, Matthiasson, Broc Cellars, Arnot-Roberts, Paul Lato, Hirsch - d'accordo su Sine Qua Non, vinoni importanti ma da provare
USA-Oregon: Su tutti Thomas
USA-Washington - Andrew Will, Cayuse, Reynvaan - specialmente questi ultimi 2 per me a volte molto vicini a i livelli di top Rodano
Australia: Ochota Barrels (bevuto giusto domenica sera un loro Grenache del 2012 da ribaltarsi), Jauma, Lucy Margaux
Sud Africa : forse le mie migliori sorprese sono arrivate da qui.....Sadie Family (con uno serie di bianchi veramente impressionanti, su tutti Skurfberg e Kokerboom), Testalonga (adoro tutta la gamma ma anche qui con un debole estremo per lo Chenin blanc, sia con maturazione sulle bucce sia senza), Alheit (ancora bianchi, ancora Chenin)

Cosi' un po' di spunti giusto per invogliare la ricerca......good luck!!!


Prima di scrivere, attendo di "saggiare".
Da Kistler e da Aubert attendo i vini, quest'ultimo non spedisce direttamente ma devi fare account anche su uno dei due corrieri di Napa specializzati in questo tipo di spedizioni.
Dagli altri due attendo le allocation.
Anni fa, comunque, aprii una bottiglia di Chardonnay Kistler, non ricordo nè annata nè cru, ma se ho deciso di approfondire è perchè quel bianco ancora oggi è uno dei miei top ever. Altro che marmellate o pezzi di legno!!!
«C’è un solo posto al mondo dove il quotidiano si specchia così compiutamente nel sublime, in un mirabile intreccio di natura e cultura…è la Toscana….» Stendhal
"D'accordissimo, Axel" Il Cacciatore
pstrada75
Messaggi: 673
Iscritto il: 13 gen 2011 23:44
Località: Losanna - Svizzera

Re: New world

Messaggioda pstrada75 » 16 mar 2018 17:38

brunelloDOC ha scritto:Anni fa, comunque, aprii una bottiglia di Chardonnay Kistler, non ricordo nè annata nè cru, ma se ho deciso di approfondire è perchè quel bianco ancora oggi è uno dei miei top ever. Altro che marmellate o pezzi di legno!!!


Ne sono certo....Kistler credo sia veramente uno dei top player sugli Chardonnay. Facci sapere quando ti arrivano e li testi.

Giusto per curiosita'....quanto incidono i costi di spedizione? Per 6 bottiglie siamo a piu' di 100 dollari?
Patatasd
Messaggi: 671
Iscritto il: 23 lug 2012 11:17

Re: New world

Messaggioda Patatasd » 16 mar 2018 20:09

Le Caves hanno un po' di cose interessanti dal nuovo mondo.

Mi piace molto sopratutto l'Australiano Patrick Sullivan, il suo syrah è veramente buono.
In USA mi sono piaciuti Joe Swick Wines (non importato) e la Garagista (Caves).
brunelloDOC
Messaggi: 1372
Iscritto il: 04 ago 2009 09:49

Re: New world

Messaggioda brunelloDOC » 21 mar 2018 18:09

pstrada75 ha scritto:
brunelloDOC ha scritto:Anni fa, comunque, aprii una bottiglia di Chardonnay Kistler, non ricordo nè annata nè cru, ma se ho deciso di approfondire è perchè quel bianco ancora oggi è uno dei miei top ever. Altro che marmellate o pezzi di legno!!!


Ne sono certo....Kistler credo sia veramente uno dei top player sugli Chardonnay. Facci sapere quando ti arrivano e li testi.

Giusto per curiosita'....quanto incidono i costi di spedizione? Per 6 bottiglie siamo a piu' di 100 dollari?


Sono curioso anche io, ahimè :evil:
Giusto questa mattina Kistler mi ha scritto dicendo che spediranno il 2 aprile, e che entro quella data il corriere piluccherà miei averi (ad ora, l'entità è ignota) dalla sciagurata carta credito.
Appena so, se non sono collassato dal dolore, aggiorno.
«C’è un solo posto al mondo dove il quotidiano si specchia così compiutamente nel sublime, in un mirabile intreccio di natura e cultura…è la Toscana….» Stendhal
"D'accordissimo, Axel" Il Cacciatore
Avatar utente
FiloBianco
Messaggi: 434
Iscritto il: 18 giu 2007 21:39
Località: Pescheria Claudio, Milano

Re: New world

Messaggioda FiloBianco » 21 mar 2018 18:36

Dopo anni di mailing list riuscii ad arrivare ai PN e alle famose Elizabeth e Occidental Vineyards...Bei tempi a San Francisco... Grazie per il viaggio lungo Memory Lane...

Guarda Broc Cellars... Molti degli USA (ex IPOB) sono importati da poco tramite Robinson in UK... Anche Hirsch, Jasmine super competente oltre a essere veramente simpatica...
"Il "cavaliere Jedi" del provincialismo: Obi-Wan-Gnurànt." D. Cernilli
DipWSET, MW Wannabe
ITB = In two businesses. I have a conflict of interest when discussing Barolo/Barbaresco and Prosecco
brunelloDOC
Messaggi: 1372
Iscritto il: 04 ago 2009 09:49

Re: New world

Messaggioda brunelloDOC » 12 apr 2018 14:28

brunelloDOC ha scritto:
pstrada75 ha scritto:
brunelloDOC ha scritto:Anni fa, comunque, aprii una bottiglia di Chardonnay Kistler, non ricordo nè annata nè cru, ma se ho deciso di approfondire è perchè quel bianco ancora oggi è uno dei miei top ever. Altro che marmellate o pezzi di legno!!!


Ne sono certo....Kistler credo sia veramente uno dei top player sugli Chardonnay. Facci sapere quando ti arrivano e li testi.

Giusto per curiosita'....quanto incidono i costi di spedizione? Per 6 bottiglie siamo a piu' di 100 dollari?


Sono curioso anche io, ahimè :evil:
Giusto questa mattina Kistler mi ha scritto dicendo che spediranno il 2 aprile, e che entro quella data il corriere piluccherà miei averi (ad ora, l'entità è ignota) dalla sciagurata carta credito.
Appena so, se non sono collassato dal dolore, aggiorno.


Vi aggiorno, sui costi soltanto perché ancora non ho avuto cuore di "aprire" :mrgreen:
I costi di spedizione purtroppo incidono parecchio. Da Kistler ho ricevuto via Aero Packing/Fedex. Siamo ben sopra i 100 dollari...ahimè...molto ben sopra.
Da Aubert devo ancora ricevere sia i vini sia il "conto" del corriere.
E' facile arrivare alla conclusione: visti i costi fissi estranei alla materia prima, conviene importare solo e soltanto vini che rendono più bella la nostra cantina. Non conviene farlo per vini normali, sia come qualità sia come costo del vino.
«C’è un solo posto al mondo dove il quotidiano si specchia così compiutamente nel sublime, in un mirabile intreccio di natura e cultura…è la Toscana….» Stendhal
"D'accordissimo, Axel" Il Cacciatore
Avatar utente
cskdv
Messaggi: 398
Iscritto il: 04 gen 2017 13:32
Località: Vicenza

Re: New world

Messaggioda cskdv » 29 lug 2018 09:37

Sono in partenza per il Perù...avete qualche consiglio??
Tipologie di vino?? Etichette??
“Leroy sa di f**a di alto livello”
Bue House, 28/10/2018
:lol:

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: cascinafrancia71, fabio11973, gianni femminella, LaSciura, montrachet, Ste00 e 2 ospiti