Tre Bicchieri 2018. Marche

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
gambero_parlante
Site Admin
Messaggi: 1039
Iscritto il: 18 mag 2007 17:13

Tre Bicchieri 2018. Marche

Messaggioda gambero_parlante » 04 ott 2017 11:18

Castelli di Jesi Verdicchio Cl. Lauro Ris. ’15 - Poderi Mattioli

Castelli di Jesi Verdicchio Cl. Salmariano Ris. ’14 - Marotti Campi

Castelli di Jesi Verdicchio Cl. San Paolo Ris. ’15 - Pievalta

Castelli di Jesi Verdicchio Cl. San Sisto Ris. ’15 - Fazi Battaglia

Castelli di Jesi Verdicchio Cl. V. Il Cantico della Figura Ris. ’13 - Andrea Felici

Offida Pecorino ’16 - Tenuta Santori

Offida Pecorino Artemisia ’16 - Tenuta Spinelli

Offida Pecorino Mida ’16 - Maria Letizia Allevi

Offida Rosso Vignagiulia ’14 - Emanuele Dianetti

Piceno Sup. Morellone ’12 - Le Caniette

Rosso Piceno Sup. Roggio del Filare ’14 - Velenosi

Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. ’16 - Bucci

Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Insolito del Pozzo Buono ’15 - Vicari

Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Misco ’16 - Tenuta di Tavignano

Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Podium ’15 - Gioacchino Garofoli

Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Qudì ’15 - Roberto Venturi

Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. V. V. ’15 - Umani Ronchi

Verdicchio di Matelica Cambrugiano Ris. ’14 - Belisario

Verdicchio di Matelica Mirum Ris. ’15 - La Monacesca

Verdicchio di Matelica Petrara ’16 - Borgo Paglianetto

Verdicchio di Matelica Vign. Fogliano ’15 - Bisci
Gambero Rosso
Avatar utente
benux
Messaggi: 601
Iscritto il: 21 apr 2010 12:50

Re: Tre Bicchieri 2018. Marche

Messaggioda benux » 04 ott 2017 11:32

qualche nome nuovo
giomtb
Messaggi: 24
Iscritto il: 19 ago 2014 08:45

Re: Tre Bicchieri 2018. Marche

Messaggioda giomtb » 04 ott 2017 11:39

E la solita marmellatona che non manca mai....
Marcozzo
Messaggi: 80
Iscritto il: 11 dic 2015 14:04

Re: Tre Bicchieri 2018. Marche

Messaggioda Marcozzo » 04 ott 2017 12:08

il bucci base meglio del Villa bucci... (però in effetti 16 vs. sfortunato 14). Qualcuno conferma per esperienza diretta?
Francesco M
Messaggi: 267
Iscritto il: 12 apr 2017 12:03

Re: Tre Bicchieri 2018. Marche

Messaggioda Francesco M » 04 ott 2017 12:28

io sto ancora bevendo il bucci 2015 (che mi piace molto, molto centrato ed elegante), villa bucci 2014 non me lo ricordo, ma ribadisco che sto stappando parecchi verdicchio di quell'annata e stanno tirando fuori delle belle sorprese. un pelo esili, ceto, ma anche intriganti e vitali.
La ragione ha torto
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Tre Bicchieri 2018. Marche

Messaggioda gp » 04 ott 2017 14:48

Marcozzo ha scritto:il bucci base meglio del Villa bucci... (però in effetti 16 vs. sfortunato 14). Qualcuno conferma per esperienza diretta?

No, sbagli. Villa Bucci 2014 premiato l'anno scorso, quindi semmai "sfortunato '15" -- annata effettivamente calda. A meno che non sia stato proposto in assaggio, cosa che sarebbe strana dato che appare su altre guide ("Vino Slow" per Slowine 2018).

Francesco M ha scritto:Io sto ancora bevendo il bucci 2015 (che mi piace molto, molto centrato ed elegante)

Concordo!
gp
Francesco M
Messaggi: 267
Iscritto il: 12 apr 2017 12:03

Re: Tre Bicchieri 2018. Marche

Messaggioda Francesco M » 04 ott 2017 14:49

Francesco M ha scritto:Io sto ancora bevendo il bucci 2015 (che mi piace molto, molto centrato ed elegante)

Concordo![/quote]

senza contare che poi l'ho comprato in azienda durante cantine aperte a un prezzo folle (da ipermercato) :mrgreen:
La ragione ha torto
Avatar utente
Nightfall
Messaggi: 96
Iscritto il: 01 ago 2016 21:55

Re: Tre Bicchieri 2018. Marche

Messaggioda Nightfall » 04 ott 2017 14:55

Confronti a parte il Bucci Classico Superiore è sempre un ottimo verdicchio, e direi anche abbastanza rappresentativo della
tipologia. Secondo me ci può stare tranquillamente che venga premiato coi tre bicchieri (cosa che per tanti altri nomi presenti
in quella lista non condivido molto)
Alcuni non diventano mai folli. I loro vini devono essere proprio noiosi.
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Tre Bicchieri 2018. Marche

Messaggioda gp » 04 ott 2017 14:59

benux ha scritto:qualche nome nuovo

Gli unici due nomi veramente nuovi sono nella denominazione Offida Pecorino.
Vicari è un nome nuovo per la guida GR, ma una costante per quella Slowine, che lo premia da anni come Grande Vino.
Borgo Paglianetto è stato già premiato in passato.
Tolti questi, tutti gli altri 17 sono stati premiati con lo stesso vino nella scorsa edizione della guida o in quella precedente, a eccezione di Bucci che era stato premiato con la Riserva, come abbiamo detto.
gp
Francesco M
Messaggi: 267
Iscritto il: 12 apr 2017 12:03

Re: Tre Bicchieri 2018. Marche

Messaggioda Francesco M » 04 ott 2017 15:04

gp ha scritto:
benux ha scritto:qualche nome nuovo


Borgo Paglianetto è stato già premiato in passato.

ricordi se col petrara?
è un vino che ogni tanto mi capita di avere nel bicchiere, e che non disdegno affatto, ma da qui a ritenerlo un eccellenza ce ne passa.
La ragione ha torto
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Tre Bicchieri 2018. Marche

Messaggioda gp » 04 ott 2017 15:12

Francesco M ha scritto:
gp ha scritto:
benux ha scritto:qualche nome nuovo


Borgo Paglianetto è stato già premiato in passato.

ricordi se col petrara?
è un vino che ogni tanto mi capita di avere nel bicchiere, e che non disdegno affatto, ma da qui a ritenerlo un eccellenza ce ne passa.

No, era il Riserva Jera annata 2010, e anni prima il Vertis.
In assaggi non recenti, non sono riuscito a fare pace con i vini di questa cantina, per il pizzicore e l'irrigidimento forse da solforosa abbondante.
gp
Francesco M
Messaggi: 267
Iscritto il: 12 apr 2017 12:03

Re: Tre Bicchieri 2018. Marche

Messaggioda Francesco M » 04 ott 2017 15:14

gp ha scritto:
Francesco M ha scritto:
gp ha scritto:
benux ha scritto:qualche nome nuovo


Borgo Paglianetto è stato già premiato in passato.

ricordi se col petrara?
è un vino che ogni tanto mi capita di avere nel bicchiere, e che non disdegno affatto, ma da qui a ritenerlo un eccellenza ce ne passa.

No, era il Riserva Jera annata 2010, e anni prima il Vertis.
In assaggi non recenti, non sono riuscito a fare pace con i vini di questa cantina, per il pizzicore e l'irrigidimento forse da solforosa abbondante.

non è di certo un'azienda che qui a matelica metterei sugli scudi.
ora sono usciti con la linea biodinamica: un verdicchio e un rosso; vedremo.
La ragione ha torto
Avatar utente
Francvino
Messaggi: 4745
Iscritto il: 06 giu 2007 11:26

Re: Tre Bicchieri 2018. Marche

Messaggioda Francvino » 04 ott 2017 15:25

gp ha scritto:
Marcozzo ha scritto:il bucci base meglio del Villa bucci... (però in effetti 16 vs. sfortunato 14). Qualcuno conferma per esperienza diretta?

No, sbagli. Villa Bucci 2014 premiato l'anno scorso, quindi semmai "sfortunato '15" -- annata effettivamente calda. A meno che non sia stato proposto in assaggio, cosa che sarebbe strana dato che appare su altre guide ("Vino Slow" per Slowine 2018).


Il Classico '16 ha fatto la corsa sul Villa Bucci '15.
Nelle annata calde il Vb perde un po' di compostezza e assume una conformazione più orizzontale che profonda.
Aveva già rischiato con l'annata '12 ma ce l'aveva fatta di un soffio sull'ottimo Classico '13 (cosa che Slow Food notò premiando il 13 e non VB '12, va detto).
Quest'anno è andata per il Gambero Rosso così. Non ci sono ordini di scuderia precostituiti e immutabili.
Ciò non vada letto nella consuetudine massimilista di queste liste: Villa Bucci è un purosangue e se una corsa corre meno forte del solito non sia derubricato automaticamente al ruolo di brocco. Di fianco aveva un puledrino di razza, della stessa razza pur meno pura, che in un'annata splendida (la 2016) correva più forte di lui.
La tradizione è la custodia del fuoco, non l'adorazione della cenere. [Gustav Mahler]
Avatar utente
andrea
Messaggi: 7994
Iscritto il: 06 giu 2007 11:38
Località: Bassa Brianza

Re: Tre Bicchieri 2018. Marche

Messaggioda andrea » 04 ott 2017 15:57

Francvino ha scritto:
gp ha scritto:
Marcozzo ha scritto:il bucci base meglio del Villa bucci... (però in effetti 16 vs. sfortunato 14). Qualcuno conferma per esperienza diretta?

No, sbagli. Villa Bucci 2014 premiato l'anno scorso, quindi semmai "sfortunato '15" -- annata effettivamente calda. A meno che non sia stato proposto in assaggio, cosa che sarebbe strana dato che appare su altre guide ("Vino Slow" per Slowine 2018).


Il Classico '16 ha fatto la corsa sul Villa Bucci '15.
Nelle annata calde il Vb perde un po' di compostezza e assume una conformazione più orizzontale che profonda.
Aveva già rischiato con l'annata '12 ma ce l'aveva fatta di un soffio sull'ottimo Classico '13 (cosa che Slow Food notò premiando il 13 e non VB '12, va detto).
Quest'anno è andata per il Gambero Rosso così. Non ci sono ordini di scuderia precostituiti e immutabili.
Ciò non vada letto nella consuetudine massimilista di queste liste: Villa Bucci è un purosangue e se una corsa corre meno forte del solito non sia derubricato automaticamente al ruolo di brocco. Di fianco aveva un puledrino di razza, della stessa razza pur meno pura, che in un'annata splendida (la 2016) correva più forte di lui.

Immagine
Ti amo Licia!!!
mangè mangè nu sèi chi ve mangià

Spedisco entro 5 giorni lavorativi, sempre che riesca a trovare i vini nel casino della mia cantina
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Tre Bicchieri 2018. Marche

Messaggioda gp » 04 ott 2017 17:08

Francvino ha scritto:
gp ha scritto:
Marcozzo ha scritto:il bucci base meglio del Villa bucci... (però in effetti 16 vs. sfortunato 14). Qualcuno conferma per esperienza diretta?

No, sbagli. Villa Bucci 2014 premiato l'anno scorso, quindi semmai "sfortunato '15" -- annata effettivamente calda. A meno che non sia stato proposto in assaggio, cosa che sarebbe strana dato che appare su altre guide ("Vino Slow" per Slowine 2018).

Il Classico '16 ha fatto la corsa sul Villa Bucci '15.
(...) Villa Bucci è un purosangue e se una corsa corre meno forte del solito non sia derubricato automaticamente al ruolo di brocco. Di fianco aveva un puledrino di razza, della stessa razza pur meno pura, che in un'annata splendida (la 2016) correva più forte di lui.

Intendi annata splendida per questo vino o per la denominazione in generale?
Vero è che a livello dei YYY di quest'anno il Verdicchio jesino del 2016 è emerso poco e il 2015 si è fatto valere probabilmente al di là delle aspettative. Però questo era successo anche con la grande annata 2013 tre anni fa, partita in sordina con due YYY ai Verdicchio di annata nell'edizione 2015 della guida per poi collezionarne 13 tra selezioni e riserve nelle edizioni successive (ivi incluso il Cantico della Figura premiato quest'anno).
gp
Avatar utente
Francvino
Messaggi: 4745
Iscritto il: 06 giu 2007 11:26

Re: Tre Bicchieri 2018. Marche

Messaggioda Francvino » 04 ott 2017 17:21

gp ha scritto:
benux ha scritto:qualche nome nuovo

Gli unici due nomi veramente nuovi sono nella denominazione Offida Pecorino.
Vicari è un nome nuovo per la guida GR, ma una costante per quella Slowine, che lo premia da anni come Grande Vino.
Borgo Paglianetto è stato già premiato in passato.
Tolti questi, tutti gli altri 17 sono stati premiati con lo stesso vino nella scorsa edizione della guida o in quella precedente, a eccezione di Bucci che era stato premiato con la Riserva, come abbiamo detto.



Gp, sai benissimo che quella lista non appartiene alla pur meritoria guida ai "Vini da scoprire" (prendo in prestito il titolo di una guida che è uscita in questi giorni) dove l'abilità sta nel trovare nuovi nomi che diano un prodotto buono, talora ottimo.
Appartiene a Vini d'Italia, pubblicazione dove realtà consolidatissime che fanno vini importanti da decenni, pilastri delle rispettive denominazioni, sono valutate accanto a nomi nuovi.
Sta nell'ordine delle cose se qualcuno, al debutto o pochi anni dopo, non faccia ancora il grande vino.
Capisco che qualcuno si annoi a leggere La Monacesca, Bucci, Garofoli ma bisogna metterli da parte solo perché annoia qualcuno? Bisogna dire che oramai sono dei dinosauri decrepiti i cui vini appartengono al passato? Per qualcuno è capitato, non lo nego. E il loro nome non compare da molti anni. Ma questi sono ancora sul pezzo.

Faccio un parallelismo magari non precisissimo ma che può rendere l'idea:
Quando si legge il nome delle squadre che sono impegnate in Europa più o meno sono sempre quelle: Juventus, Napoli, Roma, Milan. Negli ultimi anni c'è stabilmente la Lazio.
Quest'anno c'è l'Atalanta che rappresenta un nome nuovo.
Anch'io da appassionato di sport avrei trovato fichissimo ci fosse la Spal, il Crotone o la Samp ma le cose non vanno sempre come piacerebbe a me.
La tradizione è la custodia del fuoco, non l'adorazione della cenere. [Gustav Mahler]
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 11810
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: Tre Bicchieri 2018. Marche

Messaggioda Alberto » 04 ott 2017 17:33

Rossi, anno zero.
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Avatar utente
Francvino
Messaggi: 4745
Iscritto il: 06 giu 2007 11:26

Re: Tre Bicchieri 2018. Marche

Messaggioda Francvino » 04 ott 2017 17:41

gp ha scritto:
Francvino ha scritto:
gp ha scritto:
Marcozzo ha scritto:il bucci base meglio del Villa bucci... (però in effetti 16 vs. sfortunato 14). Qualcuno conferma per esperienza diretta?

No, sbagli. Villa Bucci 2014 premiato l'anno scorso, quindi semmai "sfortunato '15" -- annata effettivamente calda. A meno che non sia stato proposto in assaggio, cosa che sarebbe strana dato che appare su altre guide ("Vino Slow" per Slowine 2018).

Il Classico '16 ha fatto la corsa sul Villa Bucci '15.
(...) Villa Bucci è un purosangue e se una corsa corre meno forte del solito non sia derubricato automaticamente al ruolo di brocco. Di fianco aveva un puledrino di razza, della stessa razza pur meno pura, che in un'annata splendida (la 2016) correva più forte di lui.

Intendi annata splendida per questo vino o per la denominazione in generale?
Vero è che a livello dei YYY di quest'anno il Verdicchio jesino del 2016 è emerso poco e il 2015 si è fatto valere probabilmente al di là delle aspettative. Però questo era successo anche con la grande annata 2013 tre anni fa, partita in sordina con due YYY ai Verdicchio di annata nell'edizione 2015 della guida per poi collezionarne 13 tra selezioni e riserve nelle edizioni successive (ivi incluso il Cantico della Figura premiato quest'anno).


Da appassionato di statistiche e attento osservatore sai bene che i Verdicchio più importanti (o se preferisci quelli maggiormente premiati) escono dopo 1 o più anni dalla vendemmia. La 2016 su Jesi deve ancora esprimersi perché il grosso delle uscite hanno riguardato i Verdicchio Classico e solo in minima parte i Classico Superiore e non c'è stata nessuna Riserva (che hanno un affinamento minimo. Le 2016 non possono esser vendute prima del 1 Giugno 2018).
Da parte mia sono sicuro che la 2016 prenderà tanti riconoscimenti (da tutte le pubblicazioni) perché è un'annata meravigliosa.
La tradizione è la custodia del fuoco, non l'adorazione della cenere. [Gustav Mahler]
Avatar utente
Francvino
Messaggi: 4745
Iscritto il: 06 giu 2007 11:26

Re: Tre Bicchieri 2018. Marche

Messaggioda Francvino » 04 ott 2017 17:47

Alberto ha scritto:Rossi, anno zero.


non è da quest'anno, purtroppo.
Adesso il vento tira in direzione contraria dei vini materici e il Montepulciano, per le sue caratteristiche, non aiuta.
C'è da dire che alcuni produttori, anche blasonati, sono fermi agli scintillanti primi anni 2000: legno, alcol e concentrazione.
Molti stanno cercando un equilibrio ma non è facile. Ci vuole pazienza, predisposizione mentale e grande competenza (sia agronomica sia enologica). Qualità che non sempre si assommano nella stessa persona.
La tradizione è la custodia del fuoco, non l'adorazione della cenere. [Gustav Mahler]
bpdino
Messaggi: 1836
Iscritto il: 06 giu 2007 11:04
Località: Roma

Re: Tre Bicchieri 2018. Marche

Messaggioda bpdino » 04 ott 2017 18:06

Francvino ha scritto:
Alberto ha scritto:Rossi, anno zero.


non è da quest'anno, purtroppo.
Adesso il vento tira in direzione contraria dei vini materici e il Montepulciano, per le sue caratteristiche, non aiuta.
C'è da dire che alcuni produttori, anche blasonati, sono fermi agli scintillanti primi anni 2000: legno, alcol e concentrazione.
Molti stanno cercando un equilibrio ma non è facile. Ci vuole pazienza, predisposizione mentale e grande competenza (sia agronomica sia enologica). Qualità che non sempre si assommano nella stessa persona.


Uhmmm adesso scoppia la gazzarra :lol:
Bernardo
e-mail: bernardo.pancione@gmail.com
Utente "vecchio" Forum dal 20.Feb.2003
Avatar utente
Francvino
Messaggi: 4745
Iscritto il: 06 giu 2007 11:26

Re: Tre Bicchieri 2018. Marche

Messaggioda Francvino » 04 ott 2017 18:11

bpdino ha scritto:
Francvino ha scritto:
Alberto ha scritto:Rossi, anno zero.


non è da quest'anno, purtroppo.
Adesso il vento tira in direzione contraria dei vini materici e il Montepulciano, per le sue caratteristiche, non aiuta.
C'è da dire che alcuni produttori, anche blasonati, sono fermi agli scintillanti primi anni 2000: legno, alcol e concentrazione.
Molti stanno cercando un equilibrio ma non è facile. Ci vuole pazienza, predisposizione mentale e grande competenza (sia agronomica sia enologica). Qualità che non sempre si assommano nella stessa persona.


Uhmmm adesso scoppia la gazzarra :lol:


E perché mai?
Innanzi tutto la situazione era peggio qualche anno fa, ora è in miglioramento. Ma, ripeto, ci vuol tempo. Non è che puoi trasformare il Montepulciano in un vino diafano, con poco alcol e beva assassina (lo stile più in voga oggi).
Ci sono ottimi rossi, segnalati con i due bicchieri rossi in guida.
3 hanno il massimo premio.
Tanti godono di un ottimo rapporto qualità prezzo.
Il problema è che ci si ferma solo alla prima apparenza, al premio principale.
La tradizione è la custodia del fuoco, non l'adorazione della cenere. [Gustav Mahler]
landmax
Messaggi: 1024
Iscritto il: 13 set 2013 17:49

Re: Tre Bicchieri 2018. Marche

Messaggioda landmax » 04 ott 2017 18:33

Francvino ha scritto:
gp ha scritto:Tolti questi, tutti gli altri 17 sono stati premiati con lo stesso vino nella scorsa edizione della guida o in quella precedente


... Vini d'Italia, pubblicazione dove realtà consolidatissime che fanno vini importanti da decenni, pilastri delle rispettive denominazioni, sono valutate accanto a nomi nuovi.


Vini d'Italia, pubblicazione dove realtà consolidatissime che fanno vini importanti da decenni PAGANO
(taluni malignamente sospettano).
Avatar utente
Francvino
Messaggi: 4745
Iscritto il: 06 giu 2007 11:26

Re: Tre Bicchieri 2018. Marche

Messaggioda Francvino » 04 ott 2017 18:37

landmax ha scritto:
Francvino ha scritto:
gp ha scritto:Tolti questi, tutti gli altri 17 sono stati premiati con lo stesso vino nella scorsa edizione della guida o in quella precedente


... Vini d'Italia, pubblicazione dove realtà consolidatissime che fanno vini importanti da decenni, pilastri delle rispettive denominazioni, sono valutate accanto a nomi nuovi.


Vini d'Italia, pubblicazione dove realtà consolidatissime che fanno vini importanti da decenni PAGANO
(taluni malignamente sospettano).


tipo?
La tradizione è la custodia del fuoco, non l'adorazione della cenere. [Gustav Mahler]
landmax
Messaggi: 1024
Iscritto il: 13 set 2013 17:49

Re: Tre Bicchieri 2018. Marche

Messaggioda landmax » 04 ott 2017 19:12

Francvino ha scritto:
landmax ha scritto:
Francvino ha scritto:
gp ha scritto:Tolti questi, tutti gli altri 17 sono stati premiati con lo stesso vino nella scorsa edizione della guida o in quella precedente


... Vini d'Italia, pubblicazione dove realtà consolidatissime che fanno vini importanti da decenni, pilastri delle rispettive denominazioni, sono valutate accanto a nomi nuovi.


Vini d'Italia, pubblicazione dove realtà consolidatissime che fanno vini importanti da decenni PAGANO
(taluni malignamente sospettano).


tipo?


Non so, dimmelo tu (pronostico: non ne sai nulla). Ad ogni modo non mi interessa. Passo e chiudo.
Avatar utente
Francvino
Messaggi: 4745
Iscritto il: 06 giu 2007 11:26

Re: Tre Bicchieri 2018. Marche

Messaggioda Francvino » 04 ott 2017 19:53

landmax ha scritto:
Francvino ha scritto:
landmax ha scritto:
Francvino ha scritto:
gp ha scritto:Tolti questi, tutti gli altri 17 sono stati premiati con lo stesso vino nella scorsa edizione della guida o in quella precedente


... Vini d'Italia, pubblicazione dove realtà consolidatissime che fanno vini importanti da decenni, pilastri delle rispettive denominazioni, sono valutate accanto a nomi nuovi.


Vini d'Italia, pubblicazione dove realtà consolidatissime che fanno vini importanti da decenni PAGANO
(taluni malignamente sospettano).


tipo?


Non so, dimmelo tu (pronostico: non ne sai nulla). Ad ogni modo non mi interessa. Passo e chiudo.


E dovrei dirtelo io?
Prima lanci il sasso poi nascondi la mano.
Bel modo di fare.
E fortuna che non ti interessa nulla. :lol:
Addio
La tradizione è la custodia del fuoco, non l'adorazione della cenere. [Gustav Mahler]

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Konstantin_Levin88, littlewood, mapomac e 10 ospiti