miglior bianco italiano

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 11890
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: miglior bianco italiano

Messaggioda Alberto » 05 mar 2017 21:44

videodrome ha scritto:
gpetrus ha scritto:strano ....nessuno ha citato i bianchi di Borgo del tiglio e quelli di Miani.

Si Miani di buoni ne fa, ogni tanto.... ma lo chardonnay, lo chardonnay baracca o lo chardonnay zitelle? Il sauvignon o il sauvignon burì o il sauvignon banel o il sauvignon saurint oppure il filip che.magari ne fa 2 filari negli anni bisesti? Ho già la balla senza neanche aver bevuto....

Nessuno di quelli che hai citato è il miglior bianco di Miani, IMHO.
Su quell' "ogni tanto" tanto spero tu sia ironico, ma in ogni caso glisso. :wink:
Infine, è Buri e non Burì.
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Avatar utente
videodrome
Messaggi: 3409
Iscritto il: 14 apr 2008 19:25
Località: Mantova

Re: miglior bianco italiano

Messaggioda videodrome » 05 mar 2017 22:43

Alberto ha scritto:
videodrome ha scritto:
gpetrus ha scritto:strano ....nessuno ha citato i bianchi di Borgo del tiglio e quelli di Miani.

Si Miani di buoni ne fa, ogni tanto.... ma lo chardonnay, lo chardonnay baracca o lo chardonnay zitelle? Il sauvignon o il sauvignon burì o il sauvignon banel o il sauvignon saurint oppure il filip che.magari ne fa 2 filari negli anni bisesti? Ho già la balla senza neanche aver bevuto....

Nessuno di quelli che hai citato è il miglior bianco di Miani, IMHO.
Su quell' "ogni tanto" tanto spero tu sia ironico, ma in ogni caso glisso. :wink:
Infine, è Buri e non Burì.

C'è altro? :lol:
anzi altrò?
Avatar utente
andrea
Messaggi: 8005
Iscritto il: 06 giu 2007 11:38
Località: Bassa Brianza

Re: miglior bianco italiano

Messaggioda andrea » 06 mar 2017 00:17

Immagine
Ti amo Licia!!!
mangè mangè nu sèi chi ve mangià

Spedisco entro 5 giorni lavorativi, sempre che riesca a trovare i vini nel casino della mia cantina
Avatar utente
raissa79
Messaggi: 1103
Iscritto il: 06 giu 2007 11:37
Località: Lazio

Re: miglior bianco italiano

Messaggioda raissa79 » 06 mar 2017 10:20

alì65 ha scritto:ne dirò uno solo che, per me, da SEMPRE affidabilità, e pure nella maturazione è fantastico, ora i 2000 sono molto buoni
Vorberg

Ecco avrei detto lo stesso... :wink:

poi concordo anche sul fatto che collestefano è imbattibile per rapporto ottima beva/prezzo.
Io sono bellezza e amore;
io sono amicizia, tuo conforto;
io sono colui che dimentica
e perdona.
Lo Spirito del Vino.
vinogodi
Messaggi: 28606
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: miglior bianco italiano

Messaggioda vinogodi » 06 mar 2017 11:17

...signori : se parliamo di rapporto q/p , Collestefano difficile da battere , ma anche Ciro Picariello con i suoi Fiano. Perché il Ciro 960 costerà qualche Euro in più ma come qualità è ai vertici assoluti e mondiali come prezzo d'acquisto... 8)
Volete davvero una bomba a quattro soldi? Bianca Regina di Lusenti , pazzesca...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
Raido
Messaggi: 105
Iscritto il: 29 nov 2016 15:19
Località: Torino

Re: miglior bianco italiano

Messaggioda Raido » 06 mar 2017 11:17

Come piazzate Latour a Civitella di Sergio Mottura e Silente delle Marne di Tenuta Santa Caterina?
vinogodi
Messaggi: 28606
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: miglior bianco italiano

Messaggioda vinogodi » 06 mar 2017 11:55

Raido ha scritto:Come piazzate Latour a Civitella di Sergio Mottura e Silente delle Marne di Tenuta Santa Caterina?

...in Italia :
48° e 71°
Nel mondo :
- 1002° e 1571°
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
Raido
Messaggi: 105
Iscritto il: 29 nov 2016 15:19
Località: Torino

Re: miglior bianco italiano

Messaggioda Raido » 06 mar 2017 12:16

vinogodi ha scritto:
Raido ha scritto:Come piazzate Latour a Civitella di Sergio Mottura e Silente delle Marne di Tenuta Santa Caterina?

...in Italia :
48° e 71°
Nel mondo :
- 1002° e 1571°


Bastava scarso/medio/buonino/buono/figata/da sballo, apprezzo la precisione :lol: :lol: :lol:
titanium
Messaggi: 6089
Iscritto il: 06 giu 2007 22:29
Località: Romagna

Re: miglior bianco italiano

Messaggioda titanium » 06 mar 2017 20:33

vinogodi ha scritto:
Raido ha scritto:Come piazzate Latour a Civitella di Sergio Mottura e Silente delle Marne di Tenuta Santa Caterina?

...in Italia :
48° e 71°
Nel mondo :
- 1002° e 1571°


In Italia anche oltre il 100...
Spediamo il giorno stesso o successivo al ricevimento del pagamento!
Avatar utente
Raido
Messaggi: 105
Iscritto il: 29 nov 2016 15:19
Località: Torino

Re: miglior bianco italiano

Messaggioda Raido » 07 mar 2017 10:56

titanium ha scritto:
vinogodi ha scritto:
Raido ha scritto:Come piazzate Latour a Civitella di Sergio Mottura e Silente delle Marne di Tenuta Santa Caterina?

...in Italia :
48° e 71°
Nel mondo :
- 1002° e 1571°


In Italia anche oltre il 100...


Per carità, ubi maior, io il Silente delle Marne l'avevo dato come gran bel vino, zonazione molto curata, barbatelle di chardonnay dalla Loira, batonnage. Quando l'ho assaggiato ero stato da poco ad una degustazione di Poully-fumè e mi sembrava che non sfigurasse per niente al confronto
GiorgioM
Messaggi: 35
Iscritto il: 03 mar 2015 17:07

Re: miglior bianco italiano

Messaggioda GiorgioM » 12 mar 2017 20:09

Timoteo ha scritto:
GiorgioM ha scritto:
Andyele ha scritto:
GiorgioM ha scritto:
stecca ha scritto:Considerando le ultime 10 annate (dal 2007 ad oggi) quale ritenete il miglior bianco fermo dei patri confini considerando:
- la costanza qualitativa
- prospettive di longevità e la capacità di evoluzione nel tempo.
- rapporto q/p
- territorialità

Valentini?

Cervaro della Sala 2009 senza dubbio


Senza dubbio alcuno.



Ho colto dell'ironia nella tua risposta :wink:
Tuttavia si richiedeva di valutare diversi parametri
Costanza qualitativa e longevita' e tenuta nel tempo: chi ha provato Cervaro di annate antecedenti a quelle indicate lo potrà confermare,si tratta di un vino che invecchiando perde la caratteristica dovuta al legno ( evidente nel primo quinquennio di vita)per virare ed evolversi in modo da diventare paragonabile a produzioni assai più blasonate,con rapporto qualità / prezzo assai meno vantaggioso.
Certamente molti dei vini ricordati presi nella singola annata potranno essere migliori e sicuramente la loro territorialità li premia,in questa ricerca.
Però tutti i fattori da considerare (per Valentini costanza qualitativa e prezzo,per esempio)dal mio punto di vista li rendono meno adatti a rappresentare il top delle caratteristiche richieste.


Premesso che di vino e non solo non capisco un cazzo, ma Valentini trebbiano non posso dire abbia nella costanza una propria caratteristica.
Questo quindi incide anche nel rapporto q/p. Nel senso che per trovare la bottiglia buona (che è molto buona) bisogna comprarne alcune.

E già di suo costa più del doppio del Cervaro.
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 11890
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: miglior bianco italiano

Messaggioda Alberto » 12 mar 2017 20:56

Raido ha scritto:barbatelle di chardonnay dalla Loira

Nel senso che le hanno comprate da un vivaista di Angers? :roll: :mrgreen:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Avatar utente
Raido
Messaggi: 105
Iscritto il: 29 nov 2016 15:19
Località: Torino

Re: miglior bianco italiano

Messaggioda Raido » 13 mar 2017 09:31

Alberto ha scritto:
Raido ha scritto:barbatelle di chardonnay dalla Loira

Nel senso che le hanno comprate da un vivaista di Angers? :roll: :mrgreen:


Mi sembra di ricordare che hanno preso in Francia dei cloni adattati a terreni simili a quelli che hanno loro a Grazzano. Non sarebbero comunque gli unici, lo ha fatto anche Cantina della Volta proprio con lo chardonnay
Avatar utente
alexer3b
Messaggi: 10554
Iscritto il: 06 giu 2007 11:45
Località: Roma

Re: miglior bianco italiano

Messaggioda alexer3b » 13 mar 2017 12:03

stecca ha scritto:Considerando le ultime 10 annate (dal 2007 ad oggi) quale ritenete il miglior bianco fermo dei patri confini considerando:
- la costanza qualitativa
- prospettive di longevità e la capacità di evoluzione nel tempo.
- rapporto q/p
- territorialità

Valentini?

Scusate ma è il miglior bianco o la classifica dei bianchi migliori? Oltretutto i parametri sono da rispettare tutti contemporaneamente? Perchè se è così, mi pare che molti dei vini citati (Valentini in primis) non è che rispondano all'identikit proposto. Poi mi si diceva a me in passato che mandavo in vacca i 3ad. :lol:

Alex
Oggi, in latino...l'ha pijata ar culo. (Romano ad honorem 08-10-2008)

... a Nossiter (come ai suoi compaesani) bisognerebbe spiegare che quando avrà capito l’importanza di usare il bidet sarà sempre troppo tardi… :lol: (anonimo 07-02-2012)
vinogodi
Messaggi: 28606
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: miglior bianco italiano

Messaggioda vinogodi » 13 mar 2017 12:17

alexer3b ha scritto:
stecca ha scritto:Considerando le ultime 10 annate (dal 2007 ad oggi) quale ritenete il miglior bianco fermo dei patri confini considerando:
- la costanza qualitativa
- prospettive di longevità e la capacità di evoluzione nel tempo.
- rapporto q/p
- territorialità

Valentini?

Scusate ma è il miglior bianco o la classifica dei bianchi migliori? Oltretutto i parametri sono da rispettare tutti contemporaneamente? Perchè se è così, mi pare che molti dei vini citati (Valentini in primis) non è che rispondano all'identikit proposto. Poi mi si diceva a me in passato che mandavo in vacca i 3ad. :lol:

Alex
...era una regola non scritta: sei liberissimo di continuare a mandarli in vacca :lol: ...
PS: secondo me l'OT in un forum di discussione è sacrosanto : ne rivendico l'utilità e il sostegno per l'interesse del thread stesso...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 11890
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: miglior bianco italiano

Messaggioda Alberto » 13 mar 2017 12:37

Raido ha scritto:
Alberto ha scritto:
Raido ha scritto:barbatelle di chardonnay dalla Loira

Nel senso che le hanno comprate da un vivaista di Angers? :roll: :mrgreen:


Mi sembra di ricordare che hanno preso in Francia dei cloni adattati a terreni simili a quelli che hanno loro a Grazzano. Non sarebbero comunque gli unici, lo ha fatto anche Cantina della Volta proprio con lo chardonnay

Scusa, era una battuta forse troppo sottile, per suggerirti che di sicuro hai sbagliato a scrivere, volevi dire Borgogna e ti è uscito dalla tastiera Loira...zona dove di chardonnay piantato ce n'è, ma non è esattamente sotto le luci della ribalta... :wink:

P.S.: Il Silente delle Marne non lo conoscevo, certo a quanto pare non è proprio tirato dietro... :roll:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Avatar utente
Raido
Messaggi: 105
Iscritto il: 29 nov 2016 15:19
Località: Torino

Re: miglior bianco italiano

Messaggioda Raido » 13 mar 2017 13:15

Alberto ha scritto: Scusa, era una battuta forse troppo sottile, per suggerirti che di sicuro hai sbagliato a scrivere, volevi dire Borgogna e ti è uscito dalla tastiera Loira...zona dove di chardonnay piantato ce n'è, ma non è esattamente sotto le luci della ribalta... :wink:

P.S.: Il Silente delle Marne non lo conoscevo, certo a quanto pare non è proprio tirato dietro... :roll:


Vero, faccio ammenda, non ho riletto bene il post prima di inviarlo... :oops:
Sì sono d'accordo, lo stanno tenendo ad un prezzo un pò altino anche se non e' ancora molto conosciuto. Io ho assaggiato il 2013 che mi sembra fosse la prima annata in commercio, bisogna vedere se oltretutto riescono a mantenere poi lo stesso livello
giandriolo
Messaggi: 191
Iscritto il: 22 feb 2016 19:07
Località: Triveneto

Re: miglior bianco italiano

Messaggioda giandriolo » 13 mar 2017 13:33

Premetto che trovare un solo bianco, migliore in tutto, rispetto agli altri in tutta la penisola, mi par compito arduo.
Considerando il nord, qualcuno ha nominato Renato Keber, io rilancio: Collio Bianco di Edi Keber.
- q/p eccezionale (sotto i 20 in enoteca);
- puoi tenerlo in cantina abbastanza (bevuto di recente un 2009, perfetto);
- qualitativamente è costante, almeno negli ultimi anni, tanto che oramai produce solo quello;
- c'è anche la versione "riserva" da portarsi a casa con un delta marginale;
- se mi chiedessi un vino che rappresenta il Collio, è uno dei primi che mi viene in mente.

Ma me ne vengono in mente a decine, non solo per il FVG, anche per il Veneto (es.: Soave La Rocca di Pieropan), senza contare i vari Verdicchi già citati - tra cui mi sento di aggiungere, ad abundantiam, Fattoria S. Lorenzo.

Coi bianchi del sud ho sempre avuto un rapporto conflittuale, ma alcuni sono di qualità indiscutibile, a caldo mi viene in mente A' Puddara di Fessina e i vini di Planeta. Ripeto, giusto i primi nomi che mi sovvengono en passant.
Wine improves with age. The older I get, the better I like it.
Avatar utente
alexer3b
Messaggi: 10554
Iscritto il: 06 giu 2007 11:45
Località: Roma

Re: miglior bianco italiano

Messaggioda alexer3b » 13 mar 2017 14:02

vinogodi ha scritto:
alexer3b ha scritto:
stecca ha scritto:Considerando le ultime 10 annate (dal 2007 ad oggi) quale ritenete il miglior bianco fermo dei patri confini considerando:
- la costanza qualitativa
- prospettive di longevità e la capacità di evoluzione nel tempo.
- rapporto q/p
- territorialità

Valentini?

Scusate ma è il miglior bianco o la classifica dei bianchi migliori? Oltretutto i parametri sono da rispettare tutti contemporaneamente? Perchè se è così, mi pare che molti dei vini citati (Valentini in primis) non è che rispondano all'identikit proposto. Poi mi si diceva a me in passato che mandavo in vacca i 3ad. :lol:

Alex
...era una regola non scritta: sei liberissimo di continuare a mandarli in vacca :lol: ...
PS: secondo me l'OT in un forum di discussione è sacrosanto : ne rivendico l'utilità e il sostegno per l'interesse del thread stesso...

Certo che è legittimo, non dirlo a me che c'ho costruito tutto ciò che so sul vino. Tornando al 3ad penso che lo scopo sia quello di trovare un bianco che rispetti i parametri proposti e qualche nome interessante è stato fatto davvero. Non mi sembra però il campionato delle iperselezioni, delle riserve o dei vini che partono da prezzi non proprio banali. Ne ho letti di ottimi davvero ma questa mi sembra l'occasione per tirar fuori qualche nome che vada oltre al noto Collestefano (sempre molto buono).

Alex
Oggi, in latino...l'ha pijata ar culo. (Romano ad honorem 08-10-2008)

... a Nossiter (come ai suoi compaesani) bisognerebbe spiegare che quando avrà capito l’importanza di usare il bidet sarà sempre troppo tardi… :lol: (anonimo 07-02-2012)
vinogodi
Messaggi: 28606
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: miglior bianco italiano

Messaggioda vinogodi » 13 mar 2017 14:41

alexer3b ha scritto:
vinogodi ha scritto:
alexer3b ha scritto:
stecca ha scritto:Considerando le ultime 10 annate (dal 2007 ad oggi) quale ritenete il miglior bianco fermo dei patri confini considerando:
- la costanza qualitativa
- prospettive di longevità e la capacità di evoluzione nel tempo.
- rapporto q/p
- territorialità

Valentini?

Scusate ma è il miglior bianco o la classifica dei bianchi migliori? Oltretutto i parametri sono da rispettare tutti contemporaneamente? Perchè se è così, mi pare che molti dei vini citati (Valentini in primis) non è che rispondano all'identikit proposto. Poi mi si diceva a me in passato che mandavo in vacca i 3ad. :lol:

Alex
...era una regola non scritta: sei liberissimo di continuare a mandarli in vacca :lol: ...
PS: secondo me l'OT in un forum di discussione è sacrosanto : ne rivendico l'utilità e il sostegno per l'interesse del thread stesso...

Certo che è legittimo, non dirlo a me che c'ho costruito tutto ciò che so sul vino. Tornando al 3ad penso che lo scopo sia quello di trovare un bianco che rispetti i parametri proposti e qualche nome interessante è stato fatto davvero. Non mi sembra però il campionato delle iperselezioni, delle riserve o dei vini che partono da prezzi non proprio banali. Ne ho letti di ottimi davvero ma questa mi sembra l'occasione per tirar fuori qualche nome che vada oltre al noto Collestefano (sempre molto buono).

Alex
...mi ripeto , visto che qui non sanno neppure cosa sia : è' una Malvasia Puntinata di varietà particolare dei colli piacentini fatta da Lusenti: il Bianca Regina . A dir poco meraviglioso. Poi vorrei aggiungere il Soave La Brola di Roccolo Grassi , un vero, piccolo , capolavoro della tipologia . E costa relativamente poco. Se davvero vuoi spendere un botto, alla Valentini , il Sogni di Monte delle Vigne , ma si deve fare il discorso del Derthona di Roagna : costa davvero tanto pur essendo da strabuzzamento d'occhi, per essere un bianco italico (non si chiama così, però , perché è un'uva non ammessa sul territorio ... diciamo che è un esperimento...). Che costi poco e buonissimo , perchè non aggiungere l'Elatis di Burlotto? I vini di Terlano tutti, salvo (secondo me .... buoni ma senza senso come prezzi) le assurdità degli "storici" , costano 'na sega e sono piacevolissimi . Ma in Alto Adige, sai quenti ne trovi di piacevoli a buon prezzo? Mi ha sempre intrigato l'"R" di Kofererhof , secondo me il miglior Sylvaner in circolazione in assoluto (in Italia senz'altro) con prezzo davvero centrato (poco più di 15 Euro) ...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
vinogodi
Messaggi: 28606
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: miglior bianco italiano

Messaggioda vinogodi » 13 mar 2017 14:42

alexer3b ha scritto:
vinogodi ha scritto:
alexer3b ha scritto:
stecca ha scritto:Considerando le ultime 10 annate (dal 2007 ad oggi) quale ritenete il miglior bianco fermo dei patri confini considerando:
- la costanza qualitativa
- prospettive di longevità e la capacità di evoluzione nel tempo.
- rapporto q/p
- territorialità

Valentini?

Scusate ma è il miglior bianco o la classifica dei bianchi migliori? Oltretutto i parametri sono da rispettare tutti contemporaneamente? Perchè se è così, mi pare che molti dei vini citati (Valentini in primis) non è che rispondano all'identikit proposto. Poi mi si diceva a me in passato che mandavo in vacca i 3ad. :lol:

Alex
...era una regola non scritta: sei liberissimo di continuare a mandarli in vacca :lol: ...
PS: secondo me l'OT in un forum di discussione è sacrosanto : ne rivendico l'utilità e il sostegno per l'interesse del thread stesso...

Certo che è legittimo, non dirlo a me che c'ho costruito tutto ciò che so sul vino. Tornando al 3ad penso che lo scopo sia quello di trovare un bianco che rispetti i parametri proposti e qualche nome interessante è stato fatto davvero. Non mi sembra però il campionato delle iperselezioni, delle riserve o dei vini che partono da prezzi non proprio banali. Ne ho letti di ottimi davvero ma questa mi sembra l'occasione per tirar fuori qualche nome che vada oltre al noto Collestefano (sempre molto buono).

Alex
...mi ripeto , visto che qui non sanno neppure cosa sia : è' una Malvasia Puntinata di varietà particolare dei colli piacentini fatta da Lusenti: il Bianca Regina . A dir poco meraviglioso. Poi vorrei aggiungere il Soave La Brola di Roccolo Grassi , un vero, piccolo , capolavoro della tipologia . E costa relativamente poco. Se davvero vuoi spendere un botto, alla Valentini , il Sogni di Monte delle Vigne , ma si deve fare il discorso del Derthona di Roagna : costa davvero tanto pur essendo da strabuzzamento d'occhi, per essere un bianco italico (non si chiama così, però , perché è un'uva non ammessa sul territorio ... diciamo che è un esperimento...). Che costi poco e buonissimo , perchè non aggiungere l'Elatis di Burlotto? I vini di Terlano tutti, salvo (secondo me .... buoni ma senza senso come prezzi) le assurdità degli "storici" , costano 'na sega e sono piacevolissimi . Ma in Alto Adige, sai quenti ne trovi di piacevoli a buon prezzo? Mi ha sempre intrigato l'"R" di Kofererhof , secondo me il miglior Sylvaner in circolazione in assoluto (in Italia senz'altro) con prezzo davvero centrato (poco più di 15 Euro) ...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
alexer3b
Messaggi: 10554
Iscritto il: 06 giu 2007 11:45
Località: Roma

Re: miglior bianco italiano

Messaggioda alexer3b » 13 mar 2017 15:45

vinogodi ha scritto:...mi ripeto , visto che qui non sanno neppure cosa sia : è' una Malvasia Puntinata di varietà particolare dei colli piacentini fatta da Lusenti: il Bianca Regina . A dir poco meraviglioso. Poi vorrei aggiungere il Soave La Brola di Roccolo Grassi , un vero, piccolo , capolavoro della tipologia . E costa relativamente poco. Se davvero vuoi spendere un botto, alla Valentini , il Sogni di Monte delle Vigne , ma si deve fare il discorso del Derthona di Roagna : costa davvero tanto pur essendo da strabuzzamento d'occhi, per essere un bianco italico (non si chiama così, però , perché è un'uva non ammessa sul territorio ... diciamo che è un esperimento...). Che costi poco e buonissimo , perchè non aggiungere l'Elatis di Burlotto? I vini di Terlano tutti, salvo (secondo me .... buoni ma senza senso come prezzi) le assurdità degli "storici" , costano 'na sega e sono piacevolissimi . Ma in Alto Adige, sai quenti ne trovi di piacevoli a buon prezzo? Mi ha sempre intrigato l'"R" di Kofererhof , secondo me il miglior Sylvaner in circolazione in assoluto (in Italia senz'altro) con prezzo davvero centrato (poco più di 15 Euro) ...

La Broia di Roccolo Grassi molto molto buono. Per costanza anche il Monte Carbonare di Suavia non è male ma col prezzo stiamo al limite. Il "base" di Gini? Ecco lì secondo me c'è da comprare.
Terlano ultimamente mi convince meno ma è un dettaglio, i vini sono sempre piacevoli e ben fatti. L'R di Kofererhof lo sto testando alla prova del tempo e non mi sembra abbia grossi sprint, di sicuro è il più di impatto dei Sylvaner in circolazione.
Nel mio campo il Pietramara etichetta nera de I Favati, Picariello (che hai giustamente nominato), Clelia Romano e Rocca del Principe hanno grande costanza e un q/p invidiabile. Sul tema Greco con Benito Ferrara si va sul sicuro.

Alex
Oggi, in latino...l'ha pijata ar culo. (Romano ad honorem 08-10-2008)

... a Nossiter (come ai suoi compaesani) bisognerebbe spiegare che quando avrà capito l’importanza di usare il bidet sarà sempre troppo tardi… :lol: (anonimo 07-02-2012)
vinogodi
Messaggi: 28606
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: miglior bianco italiano

Messaggioda vinogodi » 13 mar 2017 16:24

alexer3b ha scritto:
vinogodi ha scritto:...mi ripeto , visto che qui non sanno neppure cosa sia : è' una Malvasia Puntinata di varietà particolare dei colli piacentini fatta da Lusenti: il Bianca Regina . A dir poco meraviglioso. Poi vorrei aggiungere il Soave La Brola di Roccolo Grassi , un vero, piccolo , capolavoro della tipologia . E costa relativamente poco. Se davvero vuoi spendere un botto, alla Valentini , il Sogni di Monte delle Vigne , ma si deve fare il discorso del Derthona di Roagna : costa davvero tanto pur essendo da strabuzzamento d'occhi, per essere un bianco italico (non si chiama così, però , perché è un'uva non ammessa sul territorio ... diciamo che è un esperimento...). Che costi poco e buonissimo , perchè non aggiungere l'Elatis di Burlotto? I vini di Terlano tutti, salvo (secondo me .... buoni ma senza senso come prezzi) le assurdità degli "storici" , costano 'na sega e sono piacevolissimi . Ma in Alto Adige, sai quenti ne trovi di piacevoli a buon prezzo? Mi ha sempre intrigato l'"R" di Kofererhof , secondo me il miglior Sylvaner in circolazione in assoluto (in Italia senz'altro) con prezzo davvero centrato (poco più di 15 Euro) ...

La Broia di Roccolo Grassi molto molto buono. Per costanza anche il Monte Carbonare di Suavia non è male ma col prezzo stiamo al limite. Il "base" di Gini? Ecco lì secondo me c'è da comprare.
Terlano ultimamente mi convince meno ma è un dettaglio, i vini sono sempre piacevoli e ben fatti. L'R di Kofererhof lo sto testando alla prova del tempo e non mi sembra abbia grossi sprint, di sicuro è il più di impatto dei Sylvaner in circolazione.
Nel mio campo il Pietramara etichetta nera de I Favati, Picariello (che hai giustamente nominato), Clelia Romano e Rocca del Principe hanno grande costanza e un q/p invidiabile. Sul tema Greco con Benito Ferrara si va sul sicuro.

Alex
...Col Vigna Cicogna devi fare lo stesso discorso rispetto al Ciro 960 : sono due fuoriclasse della categoria però costicchiano . Nulla però da eccepire sul rapporto Q/P comunque straordinario.
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
alexer3b
Messaggi: 10554
Iscritto il: 06 giu 2007 11:45
Località: Roma

Re: miglior bianco italiano

Messaggioda alexer3b » 13 mar 2017 16:25

vinogodi ha scritto:...Col Vigna Cicogna devi fare lo stesso discorso rispetto al Ciro 960 : sono due fuoriclasse della categoria però costicchiano . Nulla però da eccepire sul rapporto Q/P comunque straordinario.

Pensa che quest'anno mi è piaciuto più il Terra d'Uva rispetto al Cicogna. :wink:

Alex
Oggi, in latino...l'ha pijata ar culo. (Romano ad honorem 08-10-2008)

... a Nossiter (come ai suoi compaesani) bisognerebbe spiegare che quando avrà capito l’importanza di usare il bidet sarà sempre troppo tardi… :lol: (anonimo 07-02-2012)
littlewood
Messaggi: 1873
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: miglior bianco italiano

Messaggioda littlewood » 13 mar 2017 19:05

Io dico x costanza qualita/ prezzo capacita' di invecchiare vorberg su tutti, ma anche villa diamante! Ma vorrei citare il meraviglioso pb ris 09 di renato keber un vero capolavoro!

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: gianni femminella, pippo65, Ziliovino e 19 ospiti