Pagina 6 di 10

Re: Sfide

Inviato: 06 lug 2018 10:31
da Deruj
Deruj ha scritto:
ZEL WINE ha scritto:- chambertin rossignol-trapet 05

Gentilmente, due parole su questo? Grazie

Re: Sfide

Inviato: 06 lug 2018 12:32
da ZEL WINE
Deruj ha scritto:
Deruj ha scritto:
ZEL WINE ha scritto:- chambertin rossignol-trapet 05

Gentilmente, due parole su questo? Grazie


male, molto male. unico vino rimasto della serata. grosso, legnoso,denso,pesante (nn ha detto pinot) ok la potenza dello chamb ma il vino si deve poter bere con piacevolezza. non mi aspettavo rousseau ma ben altro da questo cru.

Re: Sfide

Inviato: 06 lug 2018 13:30
da landmax
ZEL WINE ha scritto:
Deruj ha scritto:
Deruj ha scritto:
ZEL WINE ha scritto:- chambertin rossignol-trapet 05

Gentilmente, due parole su questo? Grazie


male, molto male. unico vino rimasto della serata. grosso, legnoso,denso,pesante (nn ha detto pinot) ok la potenza dello chamb ma il vino si deve poter bere con piacevolezza. non mi aspettavo rousseau ma ben altro da questo cru.


Evidentemente la mano "nebbiolesca" del produttore (a cui i tannini piacciono con tutta evidenza), unita all'annata grossa e probabilmente ancora chiusa come la 2005, hanno determinato un vino poco armonico e faticoso a bersi.
In un'annata classica come la 2006, invece, vino per me strepitoso.

Re: Sfide

Inviato: 06 lug 2018 13:38
da ZEL WINE
landmax ha scritto:
ZEL WINE ha scritto:
Deruj ha scritto:
Deruj ha scritto:
ZEL WINE ha scritto:- chambertin rossignol-trapet 05

Gentilmente, due parole su questo? Grazie


male, molto male. unico vino rimasto della serata. grosso, legnoso,denso,pesante (nn ha detto pinot) ok la potenza dello chamb ma il vino si deve poter bere con piacevolezza. non mi aspettavo rousseau ma ben altro da questo cru.


Evidentemente la mano "nebbiolesca" del produttore (a cui i tannini piacciono con tutta evidenza), unita all'annata grossa e probabilmente ancora chiusa come la 2005, hanno determinato un vino poco armonico e faticoso a bersi.
In un'annata classica come la 2006, invece, vino per me strepitoso.


Direi di no, la mano non era nebbiolesca (magari) ma solo pesante, un Pinot nero trasfigurato, maltrattato dal legno.
Sulla storia della 05 sempre chiusa come giustificativo di certe btg non positive concordo ancora meno, ho bevuto 05 più che perfetti. Questa non era una btg chiusa ma una btg triste.

Re: Sfide

Inviato: 06 lug 2018 14:22
da landmax
ZEL WINE ha scritto:
landmax ha scritto:
ZEL WINE ha scritto:
Deruj ha scritto:
Deruj ha scritto:Gentilmente, due parole su questo? Grazie


male, molto male. unico vino rimasto della serata. grosso, legnoso,denso,pesante (nn ha detto pinot) ok la potenza dello chamb ma il vino si deve poter bere con piacevolezza. non mi aspettavo rousseau ma ben altro da questo cru.


Evidentemente la mano "nebbiolesca" del produttore (a cui i tannini piacciono con tutta evidenza), unita all'annata grossa e probabilmente ancora chiusa come la 2005, hanno determinato un vino poco armonico e faticoso a bersi.
In un'annata classica come la 2006, invece, vino per me strepitoso.


Direi di no, la mano non era nebbiolesca (magari) ma solo pesante, un Pinot nero trasfigurato, maltrattato dal legno.
Sulla storia della 05 sempre chiusa come giustificativo di certe btg non positive concordo ancora meno, ho bevuto 05 più che perfetti. Questa non era una btg chiusa ma una btg triste.


Allora avrà sbagliato l'annata! :wink:

Aggiungo solo che seguo il produttore da qualche tempo e non ho mai trovato i suoi vini legnosi (a partire dal già citato Chambertin 2006), più tannici della media sì (mi riferisco all'appellation gevrey chambertin), ma legnosi no. Forse col tempo avrà affinato la mano... o forse ha proprio interpretato male la 2005, possibilissimo.

Re: Sfide

Inviato: 06 lug 2018 15:31
da Deruj
Qualcuno vuole una magnum? :lol:

Re: Sfide

Inviato: 06 lug 2018 15:34
da ZEL WINE
Deruj ha scritto:Qualcuno vuole una magnum? :lol:


:?

Re: Sfide

Inviato: 15 lug 2018 01:19
da ZEL WINE
Uliassata:
Dom ruinart 96 mg
Trebbiano Valentini 13
Soldera intistieti 92
Tal luc 07
Dom Perignon 83

Re: Sfide

Inviato: 15 lug 2018 18:25
da davidef
Sullo Chambertin 2005 Rossignol-Trapet, nessun dubbio che il tappo possa aver lavorato male "asciugando" o deviando il vino ? Perché in questa annata questa è una buona bottiglia e non una catastrofe

Re: Sfide

Inviato: 15 lug 2018 21:52
da ZEL WINE
Bottiglia perfetta. Alcuni ne hanno bevuta un’altra dopo pochi giorni, altro contesto, altra provenienza, medesima valutazione.

Re: Sfide

Inviato: 16 lug 2018 16:14
da davidef
ZEL WINE ha scritto:Bottiglia perfetta. Alcuni ne hanno bevuta un’altra dopo pochi giorni, altro contesto, altra provenienza, medesima valutazione.


Ne dovrei avere 3 penso, riproverò, ma appunto non ricordo nulla di preoccupante, per quello ipotizzavo un tappo che non ha lavorato bene (Non TCA), poi ogni bottiglia fa storia a se

Re: Sfide

Inviato: 06 ott 2018 22:18
da ZEL WINE
ottima giornata al Marconi di Sasso:

Krug collection 76
Coche dury mersault perrieres 07
DRC EC 14
DRC GE 09
DRC RSV 10
DRC RIC 09
DRC LT 07

Avignonesi vin santo 89
Quintarelli recioto 95

Re: Sfide

Inviato: 06 ott 2018 22:54
da Biavo
:shock:
Complimenti :P
Quando hai tempo ci metteresti un po' di note su... tutti?

Re: Sfide

Inviato: 06 ott 2018 23:01
da george7179
ZEL WINE ha scritto:ottima giornata al Marconi di Sasso:

Krug collection 76
Coche dury mersault perrieres 07
DRC EC 14
DRC GE 09
DRC RSV 10
DRC RIC 09
DRC LT 07

Avignonesi vin santo 89
Quintarelli recioto 95

Mi interessano molto LT 07 e GE 09...
Grazie mille

Re: Sfide

Inviato: 07 ott 2018 01:22
da ZEL WINE
Krug collection 76: giallo tenue con riflessi ramati, naso nitido, seducente. Sa di agrumi, arancia candita una punta di cedro. Bocca ampia, integra, infinita.
Vino della giornata 100.

Re: Sfide

Inviato: 07 ott 2018 09:39
da ZEL WINE
Coche Dury mersault perrieres 07: parte pomposo, quasi irriverente. Luminoso e limonoso. Col tempo si tranquillizza ma non spicca mai il volo. Mi aspettavo di più. 92

Re: Sfide

Inviato: 07 ott 2018 17:47
da ZEL WINE
La panoramica sui cru DRC e’ stata molto interessante, dando per scontata la qualità assoluta e unica direi per livello, finezza, fascino di questi vini; e’ stato istruttivo riconoscerne le peculiarità intrinseche uno fianco all’altro.
Ech si è dimostrato sicuramente il vaso di coccio, naso cesellato ma bocca troppo debole per un un etichetta di questo livello, certo aveva ancora lo squilibrio della gioventù, ma un engel “qualunque” l’avrebbe messo in riga.
92+di stima
Discorso opposto per il fratellone GE. Possente e sfrontato, per alcuni sul podio. Polposo,succoso, carnoso e golosissimo. Gran vino
96+

Re: Sfide

Inviato: 07 ott 2018 20:48
da ZEL WINE
La tache ha un po’ diviso, certo non la btg sempre memorabile che ci aspetterebbe da questo Monopole.
Naso piu’ sussurato che esplosivo, più opaco che lucido; io l’ho trovato coerente con l’annata e mi e’ piaciuto. Anche in evoluzione, quell’assonanza con i toni nebbioleschi mi ha convinto. 96
RSV e’ casa, il cru più “femminile” il colore cangiante, i fiori viola. Potenza e dolcezza. Bellissimo. 98
Rich, il maschiaccio del gruppo, virile, sfacciato. Potente fino all’imbarazzo, in 3 anni dall’ultima bevuta ha messo su qlc kg ma gioca ancora sulle punte. 99

Re: Sfide

Inviato: 07 ott 2018 21:02
da george7179
Intanto grazie delle note e complimenti per la bevuta... ma parlando dei DRC, sono tutti piuttosto "giovani", ma mi sembra di capire gia' estremamente bevibili, ti chiedo se e che margine di miglioramento ci vedi nei e per quanti anni a venire.

Grazie ancora

Re: Sfide

Inviato: 08 ott 2018 10:26
da ZEL WINE
george7179 ha scritto:Intanto grazie delle note e complimenti per la bevuta... ma parlando dei DRC, sono tutti piuttosto "giovani", ma mi sembra di capire gia' estremamente bevibili, ti chiedo se e che margine di miglioramento ci vedi nei e per quanti anni a venire.

Grazie ancora

Non saprei, nel PN nero cerco principalmente l’integrita’ del frutto, non lo considero un uva da profonda terziarizzazione. Per me da “mediamente” il meglio da “giovane”. Di quelle bevute ieri, sicuramente Rich e GE hanno prospettiva, anche ampia, ma perché aspettare?
Meglio prima che un secondo troppo tardi.
Ad esempio LT, quella btg di LT, aveva qlc secondo di troppo di evoluzione. Il RSV meglio di così non potrà mai dare. Poi l’annata “domina” ampiamente il cru.

Re: Sfide

Inviato: 08 ott 2018 11:38
da landmax
Grazie, Zel, per il bel resoconto.

Una domanda sulla tua ultima osservazione su RSV '10: in genere la 2010 viene considerata una grande annata proprio perché capace di rispecchiare fedelmente i cru di provenienza (e sia pure al loro massimo grado: ciò, ad esempio, a differenza della 2005). In che senso ritieni che l'annata domini ampiamente il cru?

Su Coche: bottiglia solo meno performante del previsto o magari ancora troppo giovane, a dispetto degli 11 anni?

Grazie
Max

Re: Sfide

Inviato: 08 ott 2018 13:00
da george7179
ZEL WINE ha scritto:
george7179 ha scritto:Intanto grazie delle note e complimenti per la bevuta... ma parlando dei DRC, sono tutti piuttosto "giovani", ma mi sembra di capire gia' estremamente bevibili, ti chiedo se e che margine di miglioramento ci vedi nei e per quanti anni a venire.

Grazie ancora

Non saprei, nel PN nero cerco principalmente l’integrita’ del frutto, non lo considero un uva da profonda terziarizzazione. Per me da “mediamente” il meglio da “giovane”. Di quelle bevute ieri, sicuramente Rich e GE hanno prospettiva, anche ampia, ma perché aspettare?
Meglio prima che un secondo troppo tardi.
Ad esempio LT, quella btg di LT, aveva qlc secondo di troppo di evoluzione. Il RSV meglio di così non potrà mai dare. Poi l’annata “domina” ampiamente il cru.

grazie mille… ho capito che è meglio stappare... :mrgreen:

Re: Sfide

Inviato: 08 ott 2018 13:03
da andrea
'tacci vostri!!! :mrgreen: :mrgreen:

Re: Sfide

Inviato: 08 ott 2018 14:08
da ZEL WINE
landmax ha scritto:Grazie, Zel, per il bel resoconto.

Una domanda sulla tua ultima osservazione su RSV '10: in genere la 2010 viene considerata una grande annata proprio perché capace di rispecchiare fedelmente i cru di provenienza (e sia pure al loro massimo grado: ciò, ad esempio, a differenza della 2005). In che senso ritieni che l'annata domini ampiamente il cru?

Su Coche: bottiglia solo meno performante del previsto o magari ancora troppo giovane, a dispetto degli 11 anni?

Grazie
Max


Direi che i cru erano “perfettamente leggibili” e mi spingo a dire che l’annata e’ decisamamente più significativa dello stesso. Poi ovviamente un ech10 difficilmente sarà meglio di un qla tache.
Su coche sono un po’ in difficoltà: per qln non arrivava a 90 (credo sia esagerato), la btg era assolutamente integra è perfetta, però troppo monolitico, bolso e prigo. Certo ancora “giovane” ma non ha dato l’idea di aver carte ancora nascoste. Poi, anche se nel discorso qualitativo non andrebbe valutato, ha un costo ormai folle per quello che trovi nel bicchiere.

Re: Sfide

Inviato: 08 ott 2018 14:38
da landmax
ZEL WINE ha scritto:
landmax ha scritto:Grazie, Zel, per il bel resoconto.

Una domanda sulla tua ultima osservazione su RSV '10: in genere la 2010 viene considerata una grande annata proprio perché capace di rispecchiare fedelmente i cru di provenienza (e sia pure al loro massimo grado: ciò, ad esempio, a differenza della 2005). In che senso ritieni che l'annata domini ampiamente il cru?

Su Coche: bottiglia solo meno performante del previsto o magari ancora troppo giovane, a dispetto degli 11 anni?

Grazie
Max


Direi che i cru erano “perfettamente leggibili” e mi spingo a dire che l’annata e’ decisamamente più significativa dello stesso. Poi ovviamente un ech10 difficilmente sarà meglio di un qla tache.
Su coche sono un po’ in difficoltà: per qln non arrivava a 90 (credo sia esagerato), la btg era assolutamente integra è perfetta, però troppo monolitico, bolso e prigo. Certo ancora “giovane” ma non ha dato l’idea di aver carte ancora nascoste. Poi, anche se nel discorso qualitativo non andrebbe valutato, ha un costo ormai folle per quello che trovi nel bicchiere.


Grazie mille, Zel.