CHE BEVESSIMO AD OTTOBRE 2016

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
b.severini
Messaggi: 87
Iscritto il: 03 dic 2014 20:18
Località: Milano

Re: CHE BEVESSIMO AD OTTOBRE 2016

Messaggioda b.severini » 13 ott 2016 17:01

BARBARESCO "ALBESANI VIGNA SANTO STEFANO" 2011 - BRUNO GIACOSA :D :D :D :D :D :D

BAROLO "BRUNATE" 2003 - MARCARINI :D :D :D

BAROLO "BRICCO DELLE VIOLE" 2004 - G.D. VAJRA :D :D :D :D

BAROLO "CERRETTA PIANI" 1996 - LUIGI BAUDANA :D :D :D :)

CHIANTI CLASSICO "BORRO DEL DIAVOLO" 2010 - ORMANNI :D :D :D :D

SYRAH " CASE VIA" 2009 - FONTODI :D :D :D :)

IGT "PIAN DEL CIAMPOLO" 2012 - MONTEVERTINE :D :D :D :D

BAROLO " BRUNATE" 2011 - MARCARINI :D :D :D :D

DOGLIANI " VIGNA PIROCHETTA" 2013 - CASCINA CORTE :D :D :)
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 11904
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: CHE BEVESSIMO AD OTTOBRE 2016

Messaggioda Alberto » 13 ott 2016 17:10

Spectator ha scritto:Ciao Alberto,ho un contatto commerciale coi i Zamo'. Nel caso,che vini oltre al Ronco/Roseti anni/8090, mi consiglieresti di prendere? Schioppetino, Re Fosco,Merlot/50anni ?Grazie.

L'azienda purtroppo non è più la stessa, saprai bene che da qualche anno nel business è entrato l'uomo dal baffo d'oro (Oscar Farinetti) e la cosa non è che personalmente mi dia grande affidamento; sinceramente poi tutto quello che avevo di Zamò, parliamo comunque di bottiglie abbastanza recenti, l'ho venduto in lotto qui sul forum non molto tempo fa...quindi non saprei aiutarti!
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Vinos
Messaggi: 1012
Iscritto il: 09 feb 2015 23:26

Re: CHE BEVESSIMO AD OTTOBRE 2016

Messaggioda Vinos » 13 ott 2016 17:21

b.severini ha scritto:BARBARESCO "ALBESANI VIGNA SANTO STEFANO" 2011 - BRUNO GIACOSA :D :D :D :D :D :D

BAROLO "BRUNATE" 2003 - MARCARINI :D :D :D

BAROLO "BRICCO DELLE VIOLE" 2004 - G.D. VAJRA :D :D :D :D

BAROLO "CERRETTA PIANI" 1996 - LUIGI BAUDANA :D :D :D :)

CHIANTI CLASSICO "BORRO DEL DIAVOLO" 2010 - ORMANNI :D :D :D :D

SYRAH " CASE VIA" 2009 - FONTODI :D :D :D :)

IGT "PIAN DEL CIAMPOLO" 2012 - MONTEVERTINE :D :D :D :D

BAROLO " BRUNATE" 2011 - MARCARINI :D :D :D :D

DOGLIANI " VIGNA PIROCHETTA" 2013 - CASCINA CORTE :D :D :)


Ciao mi diresti qualcosa su marcarini 2011?
vinogodi
Messaggi: 28613
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: CHE BEVESSIMO AD OTTOBRE 2016

Messaggioda vinogodi » 14 ott 2016 08:43

Vinos ha scritto:
b.severini ha scritto:BARBARESCO "ALBESANI VIGNA SANTO STEFANO" 2011 - BRUNO GIACOSA :D :D :D :D :D :D

BAROLO "BRUNATE" 2003 - MARCARINI :D :D :D

BAROLO "BRICCO DELLE VIOLE" 2004 - G.D. VAJRA :D :D :D :D

BAROLO "CERRETTA PIANI" 1996 - LUIGI BAUDANA :D :D :D :)

CHIANTI CLASSICO "BORRO DEL DIAVOLO" 2010 - ORMANNI :D :D :D :D

SYRAH " CASE VIA" 2009 - FONTODI :D :D :D :)

IGT "PIAN DEL CIAMPOLO" 2012 - MONTEVERTINE :D :D :D :D

BAROLO " BRUNATE" 2011 - MARCARINI :D :D :D :D

DOGLIANI " VIGNA PIROCHETTA" 2013 - CASCINA CORTE :D :D :)


Ciao mi diresti qualcosa su marcarini 2011?
...combinazione : ho bevuto sabato a mezzodi un Barolo Brunate 1967 per testarne lo stato dell'arte (sto mettendo un po' in ordine la vetusta cantinetta) e , devo dire, assolutamente splendido, crepuscolare ed ancora elegantissimo, sfatando la cattiva nomea che si sono fatti i vini delle Brunate in termini di longevità. Anche in questo caso, il manico ha detto la sua , come altri recenti Barolo di Oddero di quel periodo ... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
darmagi90
Messaggi: 908
Iscritto il: 06 giu 2007 11:02
Località: Emilia Centrale
Contatta:

Re: CHE BEVESSIMO AD OTTOBRE 2016

Messaggioda darmagi90 » 14 ott 2016 09:03

vinogodi ha scritto:
Vinos ha scritto:
b.severini ha scritto:BARBARESCO "ALBESANI VIGNA SANTO STEFANO" 2011 - BRUNO GIACOSA :D :D :D :D :D :D

BAROLO "BRUNATE" 2003 - MARCARINI :D :D :D

BAROLO "BRICCO DELLE VIOLE" 2004 - G.D. VAJRA :D :D :D :D

BAROLO "CERRETTA PIANI" 1996 - LUIGI BAUDANA :D :D :D :)

CHIANTI CLASSICO "BORRO DEL DIAVOLO" 2010 - ORMANNI :D :D :D :D

SYRAH " CASE VIA" 2009 - FONTODI :D :D :D :)

IGT "PIAN DEL CIAMPOLO" 2012 - MONTEVERTINE :D :D :D :D

BAROLO " BRUNATE" 2011 - MARCARINI :D :D :D :D

DOGLIANI " VIGNA PIROCHETTA" 2013 - CASCINA CORTE :D :D :)


Ciao mi diresti qualcosa su marcarini 2011?
...combinazione : ho bevuto sabato a mezzodi un Barolo Brunate 1967 per testarne lo stato dell'arte (sto mettendo un po' in ordine la vetusta cantinetta) e , devo dire, assolutamente splendido, crepuscolare ed ancora elegantissimo, sfatando la cattiva nomea che si sono fatti i vini delle Brunate in termini di longevità. Anche in questo caso, il manico ha detto la sua , come altri recenti Barolo di Oddero di quel periodo ... 8)


Sono sicuro che la prossima volta che metterai un po' in ordine la vetusta cantina ti servirà un po' di aiuto, chiamami quando vuoi! :mrgreen:
"E' un modo comodo di vivere quello di credersi grandi di una grandezza latente"
Italo Svevo - La coscienza di Zeno

"L'acqua galleggia!"
Parmesan Artist

http://www.oasilamartina.it
https://it-it.facebook.com/oasi.lamartina/
Vinos
Messaggi: 1012
Iscritto il: 09 feb 2015 23:26

Re: CHE BEVESSIMO AD OTTOBRE 2016

Messaggioda Vinos » 14 ott 2016 16:12

vinogodi ha scritto:
Vinos ha scritto:
b.severini ha scritto:BARBARESCO "ALBESANI VIGNA SANTO STEFANO" 2011 - BRUNO GIACOSA :D :D :D :D :D :D

BAROLO "BRUNATE" 2003 - MARCARINI :D :D :D

BAROLO "BRICCO DELLE VIOLE" 2004 - G.D. VAJRA :D :D :D :D

BAROLO "CERRETTA PIANI" 1996 - LUIGI BAUDANA :D :D :D :)

CHIANTI CLASSICO "BORRO DEL DIAVOLO" 2010 - ORMANNI :D :D :D :D

SYRAH " CASE VIA" 2009 - FONTODI :D :D :D :)

IGT "PIAN DEL CIAMPOLO" 2012 - MONTEVERTINE :D :D :D :D

BAROLO " BRUNATE" 2011 - MARCARINI :D :D :D :D

DOGLIANI " VIGNA PIROCHETTA" 2013 - CASCINA CORTE :D :D :)


Ciao mi diresti qualcosa su marcarini 2011?
...combinazione : ho bevuto sabato a mezzodi un Barolo Brunate 1967 per testarne lo stato dell'arte (sto mettendo un po' in ordine la vetusta cantinetta) e , devo dire, assolutamente splendido, crepuscolare ed ancora elegantissimo, sfatando la cattiva nomea che si sono fatti i vini delle Brunate in termini di longevità. Anche in questo caso, il manico ha detto la sua , come altri recenti Barolo di Oddero di quel periodo ... 8)


Al vintage di Agosto abbiamo bevuto un 1967, ho avuto le stesse impressioni...
darmagi90
Messaggi: 908
Iscritto il: 06 giu 2007 11:02
Località: Emilia Centrale
Contatta:

Re: CHE BEVESSIMO AD OTTOBRE 2016

Messaggioda darmagi90 » 14 ott 2016 17:14

Vinos ha scritto:
vinogodi ha scritto:
Vinos ha scritto:
b.severini ha scritto:BARBARESCO "ALBESANI VIGNA SANTO STEFANO" 2011 - BRUNO GIACOSA :D :D :D :D :D :D

BAROLO "BRUNATE" 2003 - MARCARINI :D :D :D

BAROLO "BRICCO DELLE VIOLE" 2004 - G.D. VAJRA :D :D :D :D

BAROLO "CERRETTA PIANI" 1996 - LUIGI BAUDANA :D :D :D :)

CHIANTI CLASSICO "BORRO DEL DIAVOLO" 2010 - ORMANNI :D :D :D :D

SYRAH " CASE VIA" 2009 - FONTODI :D :D :D :)

IGT "PIAN DEL CIAMPOLO" 2012 - MONTEVERTINE :D :D :D :D

BAROLO " BRUNATE" 2011 - MARCARINI :D :D :D :D

DOGLIANI " VIGNA PIROCHETTA" 2013 - CASCINA CORTE :D :D :)


Ciao mi diresti qualcosa su marcarini 2011?
...combinazione : ho bevuto sabato a mezzodi un Barolo Brunate 1967 per testarne lo stato dell'arte (sto mettendo un po' in ordine la vetusta cantinetta) e , devo dire, assolutamente splendido, crepuscolare ed ancora elegantissimo, sfatando la cattiva nomea che si sono fatti i vini delle Brunate in termini di longevità. Anche in questo caso, il manico ha detto la sua , come altri recenti Barolo di Oddero di quel periodo ... 8)


Al vintage di Agosto abbiamo bevuto un 1967, ho avuto le stesse impressioni...


Pensa chde le stesse impressioni le abbiamo avute col Barolo Riserva (non Monfortino) di Conterno del 1937 al vintage prenatalizio dello scorso anno!!! :shock: :shock: :shock:
"E' un modo comodo di vivere quello di credersi grandi di una grandezza latente"
Italo Svevo - La coscienza di Zeno

"L'acqua galleggia!"
Parmesan Artist

http://www.oasilamartina.it
https://it-it.facebook.com/oasi.lamartina/
alemusci
Messaggi: 457
Iscritto il: 03 apr 2016 12:24

Re: CHE BEVESSIMO AD OTTOBRE 2016

Messaggioda alemusci » 14 ott 2016 23:35

Serata "super tuscans"; mia personale classifica:
1) paleo 2011 (godurioso in bocca)
2) tignanello 2012 (apoteosi olfattiva)
3) ex aequo: sassicaia 2012, ornellaia 2012, solaia 2011 (con le loro diversità)
vacanze immaginarie nella nuova Cambogia, frantumano l'assalto al cielo di Parigi
alì65
Messaggi: 11761
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: CHE BEVESSIMO AD OTTOBRE 2016

Messaggioda alì65 » 15 ott 2016 17:03

Las Cases 89, in perfetta forma, ancora in forze a direi anche quella punta di gioventù che non guasta mai
ancora una punta tannica che non lo rendo perfettamente maturo ma non guastava, dava quel guizzo in più in bevuta, un piccolo acuto nella sua perfezione
difficile non collocare questo vino a casa propria, sono inequivocabilmente i migliori cabernet del pianeta...
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
Smarco
Messaggi: 3593
Iscritto il: 18 nov 2012 15:01
Località: Ascoli Piceno

Re: CHE BEVESSIMO AD OTTOBRE 2016

Messaggioda Smarco » 16 ott 2016 00:34

Valentini, Montepulciano 1997, bottiglia PERFETTA, lontano da ogni tipo di puzza puzzette e carboniche varie, al naso non è esplosivo (forse a causa del fatto che sono un po raffreddato) ma comunque rimane tutto ben bilanciato, in bocca invece è eccezionale quasi denso, fruttato, con un tannino non aggressivo ma comunque ancora giovane ed energico, sembra che potrebbe rimanere così per altri 10 anni, ottima persistenza
Non so se sarà una grande versione questa 97 comunque per me è già apprezzabile ora
gpetrus
Messaggi: 2539
Iscritto il: 21 ott 2009 17:41
Località: Trieste

Re: CHE BEVESSIMO AD OTTOBRE 2016

Messaggioda gpetrus » 16 ott 2016 11:38

Barolo riserva vigneto rocchette 06 Accomasso. Bt perfetta, non sempre é cosí con i suoi vini.Si apre molto lentamente, bisogna attendere parecchio, compare poi al naso arancia rossa dolce, per far posto in seguito a note sussurrate di bergamotto, china, goudron . La bocca corrisponde in pieno ai sentori olfattivi. Chiude discretamente lungo,non sará il massimo dell'eleganza nebbiolesca ma a me é piaciuto parecchio :mrgreen:
MarioC77
Messaggi: 162
Iscritto il: 12 set 2013 11:32
Località: Verona

Re: CHE BEVESSIMO AD OTTOBRE 2016

Messaggioda MarioC77 » 16 ott 2016 11:58

Serata verticale vintage amarone Speri:

- Amarone Classico S.Urbano Speri 1997 : parte decisamente chiuso, con la marasca a farla da padrona ma non maniera decisamente invadente. Anche al palato risulta scorbutico, eccessivamente alcolico con la ciliegia sotto spirito che copre. Dopo un po' si apre, finalmente, mantenendo ben distinta la ciliegia sotto spirito ma rivelando anche note di mandorla e cioccolato, ma la potenza alcolica continua a disturbare.

- Amarone Classico S.Urbano Speri 1993 : l'esatto opposto del precedente. Subito sentori netti di ciliegia, il colore scuro faceva capire che non poteva essere un superiore ma il profumo era quello. Anche al palato estremamente fresco, per quanto possa esserlo un amarone, con la visciola predominante ma con sentori poi di mandorla, cioccolato e lievi note tabaccate.

- Amarone Classico S.Urbano Speri 1990 : vincitore della serata per tutti. Una delle annate migliori in assoluto che si conferma tale anche a distanza di 26 anni. Vino assolutamente pronto, con la ciliegia matura e la mandorla che la contraddistinguono. Al palato beva lunga ma assolutamente equilibrata, marasca nota prevalente ma ben distinte anche qui mandorla, cioccolato e tabacco. Dopo un 10 minuti una piccola nota acidula comincia a dargli una certa continuità con la 1993 ma in maniera decisamente più elegante.

- Amarone Classico S.Urbano Speri 1986 : temevo il de profundis, invece pur dando qualche segno ormai di stanchezza il vino si presenta ancora decisamente valido. Scurissimo nel bicchiere, anche qui marasca bella predominante. Subito potente nel bicchiere, permane la marasca e sale la nota tabaccata, meno presente nelle precedenti bottiglie, la mandorla si sente meno e il cioccolato quasi scompare. Con il passare del tempo la nota alcolica si ingentilisce e la marasca tende ad essere meno invadente con note acidule più pronunciate.

Riassumendo: vini totalmente diversi da quelli di oggi. Amaroni assolutamente più austeri, meno facili e piccioni di quelli che si bevono ora. La 90 conferma di essere un'annata di grazia per la Valpolicella, vini probabilmente irripetibili per clima e per il modo in cui si sfruttavano le vigne. Sorprende molto la 1993 per la diversità rispetto alle altre. Probabilmente non essendo stata un'annata facile, il clima ha molto influito sul corpo di questi vini. La 1986 è sul viale del tramonto: altro vino rispetto ai precedenti, si nota proprio un altro stile già rispetto al decennio successivo, figuratevi rispetto a quelli di adesso. La 1997, probabilmente, è da aspettare ancora.
H/=\V
Spectator
Messaggi: 3774
Iscritto il: 06 giu 2007 11:36

Re: CHE BEVESSIMO AD OTTOBRE 2016

Messaggioda Spectator » 16 ott 2016 12:25

..Passopisciaro 2006,Franchetti. Continua a piacermi,anche in questa annata nn straordinaria come la 2008 da poco assaggiata.Vino freschissimo,solare,con tannini setosi e saporiti,nn elegantissimi in questa boccia. Piacevole persistenza di frutta rossa,ruggine e fiori.Una leggera volatile e un pizzico di alcool in evidenza, nn inficiano la gradevole bevuta.
Iwan56
Messaggi: 2447
Iscritto il: 13 nov 2010 00:14

Re: CHE BEVESSIMO AD OTTOBRE 2016

Messaggioda Iwan56 » 16 ott 2016 13:17

BDM MONTOSOLI 1997.
Bel vino, ma mi aspettavo qualcosa di più.
piergi
Messaggi: 2237
Iscritto il: 06 giu 2007 13:41
Località: corigliano calabro
Contatta:

Re: CHE BEVESSIMO AD OTTOBRE 2016

Messaggioda piergi » 16 ott 2016 14:32

Tasca d'Almerita - Cabernet Sauvignon 1999
Continua la mia liason con questa annata, stavolta declinata in versione classicisticamente sicula.
Il vino si presenta inizialmente molto seduto su note terziarie ed evolute, a partire dalla veste granato brillante. I profumi sono ,all'apertura, piuttosto confusi, predomina una sensazione come di yogurt ai frutti di bosco. Dopo tre ore (aperto con discreto anticipo) le note maggiormente in evidenza sono quelle di cuoio, frutta sotto spirito e alloro. In bocca il vino sembra molto più in forma rispetto agli altri aspetti. Note di liquirizia, peperone arrostito, nuance balsamiche. Bellissima freschezza e lunga persistenza.
Ho ancora qualche bottiglia di inizio millennio, ma sono fermo al 2003, qualcuno ha seguito l'evoluzione di questa storica etichetta?
Strane luci di pioggia...splende il sole,fa' bel tempo...nell'era democratica.

http://igolosotopi.blogspot.com
http://timpadeilupi.blogspot.com/
http://www.timpadeilupi.it
Avatar utente
xoan
Messaggi: 1121
Iscritto il: 13 nov 2012 23:58

Re: CHE BEVESSIMO AD OTTOBRE 2016

Messaggioda xoan » 16 ott 2016 15:59

Smarco ha scritto:Valentini, Montepulciano 1997, bottiglia PERFETTA, lontano da ogni tipo di puzza puzzette e carboniche varie, al naso non è esplosivo (forse a causa del fatto che sono un po raffreddato) ma comunque rimane tutto ben bilanciato, in bocca invece è eccezionale quasi denso, fruttato, con un tannino non aggressivo ma comunque ancora giovane ed energico, sembra che potrebbe rimanere così per altri 10 anni, ottima persistenza
Non so se sarà una grande versione questa 97 comunque per me è già apprezzabile ora


numero di lotto in etichetta?
alì65
Messaggi: 11761
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: CHE BEVESSIMO AD OTTOBRE 2016

Messaggioda alì65 » 16 ott 2016 16:03

piergi ha scritto:Tasca d'Almerita - Cabernet Sauvignon 1999
Continua la mia liason con questa annata, stavolta declinata in versione classicisticamente sicula.
Il vino si presenta inizialmente molto seduto su note terziarie ed evolute, a partire dalla veste granato brillante. I profumi sono ,all'apertura, piuttosto confusi, predomina una sensazione come di yogurt ai frutti di bosco. Dopo tre ore (aperto con discreto anticipo) le note maggiormente in evidenza sono quelle di cuoio, frutta sotto spirito e alloro. In bocca il vino sembra molto più in forma rispetto agli altri aspetti. Note di liquirizia, peperone arrostito, nuance balsamiche. Bellissima freschezza e lunga persistenza.
Ho ancora qualche bottiglia di inizio millennio, ma sono fermo al 2003, qualcuno ha seguito l'evoluzione di questa storica etichetta?


pare, e dico pare, che dalla 2007/2009 sia cominciata una seconda vita per questo vino dopo vari passaggi a vuoto
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
Smarco
Messaggi: 3593
Iscritto il: 18 nov 2012 15:01
Località: Ascoli Piceno

Re: CHE BEVESSIMO AD OTTOBRE 2016

Messaggioda Smarco » 16 ott 2016 16:03

xoan ha scritto:
Smarco ha scritto:Valentini, Montepulciano 1997, bottiglia PERFETTA, lontano da ogni tipo di puzza puzzette e carboniche varie, al naso non è esplosivo (forse a causa del fatto che sono un po raffreddato) ma comunque rimane tutto ben bilanciato, in bocca invece è eccezionale quasi denso, fruttato, con un tannino non aggressivo ma comunque ancora giovane ed energico, sembra che potrebbe rimanere così per altri 10 anni, ottima persistenza
Non so se sarà una grande versione questa 97 comunque per me è già apprezzabile ora


numero di lotto in etichetta?

È na parola.... la bottiglia non era mia comunque ho dato un occhiata e mi sembra era L8.97 mi sembra oppure L9.97
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 2119
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: CHE BEVESSIMO AD OTTOBRE 2016

Messaggioda gianni femminella » 16 ott 2016 20:24

Nebriosu Cagnulari isola dei Nuraghi IGT 2013 Francesco Fiori
Azienda fino ad ora a me sconosciuta, acquistato sulla fiducia, in una mia ricerca di cose nuove da assaggiare, visto che gli orizzonti del vino sono praticamente infiniti.
Potente, ma con giudizio. Subito freschissimo, lascia la conduzione a un tannino vellutato che si sposa al frutto di mora dolce. Non è una bevanda riposante, però non lascia trapelare la gradazione alcolica elevata ( 14,5 ) e se piace la morbidezza, quella giusta, può dare soddisfazione. Finale leggermente polveroso, persistente, ampio che invoglia riassaggiare.
A qualche ora dall'apertura cala su su toni meno freschi e perde piacevolezza, senza però scadere.
Foied vino pipafo cra carefo
Oggi bevo vino domani non ne avrò
Smarco
Messaggi: 3593
Iscritto il: 18 nov 2012 15:01
Località: Ascoli Piceno

Re: CHE BEVESSIMO AD OTTOBRE 2016

Messaggioda Smarco » 16 ott 2016 20:52

Champagne Ledru, pinot nero (mi sembra 2010) avevo già assaggiato qualcosa di Ledru e non mi ha mai entusiasmato molto, oggi al ristorante mi sono trovato in carta il suo pinot nero e ho deciso di assaggiarlo dato che ne avevo sentito parlare molto bene, al naso siamo più sul floreale che sul fruttato e anche il colore ricorda più uno Chardonnay che un Pinot nero, in bocca la bolla è fine con una buona acidita ma per me niente più, anzi diciamo che dopo un paio di bicchieri inizia anche a stufare.
Bartolo mascarello Barolo 2005, bello, al naso è intenso, fine, frutta sotto spirito, spezie, liquirizia, ancora fresco e giovane, in bocca invece è avvolgente, per nulla scivoloso, ma comunque leggero e ricco di materia, con un tannino ancora abbastanza presente.
P.s. Pagato al ristorante 1 stella Michelin ben 85€....
alemusci
Messaggi: 457
Iscritto il: 03 apr 2016 12:24

Re: CHE BEVESSIMO AD OTTOBRE 2016

Messaggioda alemusci » 16 ott 2016 23:51

Lis Neris, Chardonnay, Jurosa 2013
Scheda tecnica: da berne a secchiate :lol:
vacanze immaginarie nella nuova Cambogia, frantumano l'assalto al cielo di Parigi
alleg
Messaggi: 545
Iscritto il: 10 feb 2014 22:26
Località: Parma/Milano

Re: CHE BEVESSIMO AD OTTOBRE 2016

Messaggioda alleg » 17 ott 2016 16:01

J. Charpentier rose brut: un rose niente male, senza derive dolci e con quel tanto in più di sostanza rispetto alla versione bianca che non me lo ha fatto disprezzare neanche sulla carne. È stato un ottimo compromesso per mettere insieme abbinamenti a piatti molto diversi.

Valpolicella 2014 Antolini: un Valpolicella bello pieno ma assolutamente di facile beva, per nulla appesantito e con un frutto si scuro ma molto fresco. Molto piacevole.

Capanna Brunello 2004: per me è a un punto perfetto. Era da un po' che non godevo così con una bottiglia di Brunello. Non è ovviamente un top della denominazione ma lo trovo super territoriale e di gran soddisfazione!
landmax
Messaggi: 1030
Iscritto il: 13 set 2013 17:49

Re: CHE BEVESSIMO AD OTTOBRE 2016

Messaggioda landmax » 17 ott 2016 21:43

Morei Teroldego 2013 Elisabetta Foradori
Uno di quei vini che vanno aspettati. L'ho aperto qualche giorno fa: sulle prime vinoso, anche troppo per i miei gusti, ma scattante e reattivo in bocca (non giurerei che abbia svolto la malolattica), forse un pò magro, ma di grande bevibilità e buon allungo fruttato. L'ho riassaggiato questa sera ed è nettamente migliorato: nei profumi, meno vinosi e più fruttati/speziati, ma soprattutto all'assaggio, dove pur mantenendo la consueta bevibilità il vino ha acquistato spessore, densità. Anche la persistenza appare migliorata. Peccato non averne comprata una seconda bottiglia, perchè non solo è un vino da bere (e non solo da degustare), ma a dispetto della tipologia sarei disposto a scommettere su un lungo futuro e, probabilmente, in crescendo di complessità. Dato che siamo in periodo di guide aggiungo: fu un 18/20 della guida de L'Espresso 2016. Forse eccessivo... o forse no...
Avatar utente
b.severini
Messaggi: 87
Iscritto il: 03 dic 2014 20:18
Località: Milano

Re: CHE BEVESSIMO AD OTTOBRE 2016

Messaggioda b.severini » 17 ott 2016 23:33

Ciao mi diresti qualcosa su marcarini 2011?[/quote]

A parte il fatto che ho una preferenza per i vini di questa famiglia :D

presenta i caratteri dell'annata, cioè un barolo più "aperto", pronto, fin da ora. E di conseguenza un carattere insolito per Brunate, che impiega più tempo per maturare in bottiglia.

Ciliegia, frutta rossa, tabacco e poi menta. in bocca ha un tannito persistente ma delicato, si beve. si beve bene, ma le altre 4 bottiglie le lascio ancora in cantina.
Avatar utente
b.severini
Messaggi: 87
Iscritto il: 03 dic 2014 20:18
Località: Milano

Re: CHE BEVESSIMO AD OTTOBRE 2016

Messaggioda b.severini » 17 ott 2016 23:37

vinogodi ha scritto:
Vinos ha scritto:
b.severini ha scritto:
Ciao mi diresti qualcosa su marcarini 2011?
...combinazione : ho bevuto sabato a mezzodi un Barolo Brunate 1967 per testarne lo stato dell'arte (sto mettendo un po' in ordine la vetusta cantinetta) e , devo dire, assolutamente splendido, crepuscolare ed ancora elegantissimo, sfatando la cattiva nomea che si sono fatti i vini delle Brunate in termini di longevità. Anche in questo caso, il manico ha detto la sua , come altri recenti Barolo di Oddero di quel periodo ... 8)



Concordo su quanto dici del '67.

Negli ultimi mesi ho bevuto sia il '67 che il '78. il '78 strepitoso!
Ma non concordo su Oddero.
Trovo Marcarini una marcia in più, forse due.

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 12 ospiti