LE BEVUTE DI AGOSTO 2016

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13169
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

LE BEVUTE DI AGOSTO 2016

Messaggioda Kalosartipos » 01 ago 2016 06:31

Allez..
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2832
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: LE BEVUTE DI AGOSTO 2016

Messaggioda Ludi » 01 ago 2016 09:31

Quest'ultimo we (la metto qui, va'):
Nicolini, Malvasia 2012: verace, un filo caldo, ma tutto sommato di soddisfazione.
Montevetrano 1998: grande sorpresa: elegante, verticale, in eccellente forma, stile tutt'altro che opulento e boisé.
La Grande Dame 1989: comincia ad essere più vino che Champagne, ma è ancora suadente, quasi sensuale nei toni leggermente autunnali, nella concentrazione e nella dolcezza del frutto candito.
Chapoutier, Hermitage de l'Orée 1992: non per enogay: concentratissimo, denso ai limiti del viscoso, con profumi tra la macchia e la roccia bollente all'inizio della pioggia. Ha un po' diviso il panel, tra me, che sono affascinato da questo stile, e chi lo giudica troppo opulento.
Chateau Mouton Rotschild 1995: ineccepibile, freschissimo, giovane, ma molto poco emozionale. Una splendida modella dagli occhi di ghiaccio e dal corpo androgino.
Biondi Santi Riserva 1985: qui è scattata la lacrimuccia. Vino semplicemente strepitoso, ed ancora ben lontano dalla parte discendente della parabola. Freschezza indomita, terziarizzazione controllata, frutto intatto. Un monumento.
Billecart Salmon, Cuvée Nicolas François 2002: eccellente, molto agrumato, stilisticamente ineccepibile.
J. Carillon, Pouligny Montrachet 1er cru Les Perrieres 2012: molto giovane, ma di gran beva. Cedro a profusione, nocciola tostata e gianduiotto, cenni di frutta tropicale: la Borgogna bianca come deve essere.
Chateau Vannieres, Bandol 1992: outsider del we, nessuno l'ha riconosciuto (confesso di aver pensato alla costa toscana, ma non mi tornava il vitigno). In ottima forma, con macchia e pepe rosa a profusione, un bel frutto maturo. L'annata gli da grande levità.
Monfortino 2002: si chiude in bellezza con l'altro mostro sacro, che non raggiunge però le vette del BS. Molta dolcezza, tannino forse non perfetto come in altre versioni (tipo 2001); in compenso, anguria a profusione, per la gioia degli appassionati.
landmax
Messaggi: 1030
Iscritto il: 13 set 2013 17:49

Re: LE BEVUTE DI AGOSTO 2016

Messaggioda landmax » 01 ago 2016 09:58

Ludi ha scritto:Quest'ultimo we (la metto qui, va'):
Nicolini, Malvasia 2012: verace, un filo caldo, ma tutto sommato di soddisfazione.
Montevetrano 1998: grande sorpresa: elegante, verticale, in eccellente forma, stile tutt'altro che opulento e boisé.
La Grande Dame 1989: comincia ad essere più vino che Champagne, ma è ancora suadente, quasi sensuale nei toni leggermente autunnali, nella concentrazione e nella dolcezza del frutto candito.
Chapoutier, Hermitage de l'Orée 1992: non per enogay: concentratissimo, denso ai limiti del viscoso, con profumi tra la macchia e la roccia bollente all'inizio della pioggia. Ha un po' diviso il panel, tra me, che sono affascinato da questo stile, e chi lo giudica troppo opulento.
Chateau Mouton Rotschild 1995: ineccepibile, freschissimo, giovane, ma molto poco emozionale. Una splendida modella dagli occhi di ghiaccio e dal corpo androgino.
Biondi Santi Riserva 1985: qui è scattata la lacrimuccia. Vino semplicemente strepitoso, ed ancora ben lontano dalla parte discendente della parabola. Freschezza indomita, terziarizzazione controllata, frutto intatto. Un monumento.
Billecart Salmon, Cuvée Nicolas François 2002: eccellente, molto agrumato, stilisticamente ineccepibile.
J. Carillon, Pouligny Montrachet 1er cru Les Perrieres 2012: molto giovane, ma di gran beva. Cedro a profusione, nocciola tostata e gianduiotto, cenni di frutta tropicale: la Borgogna bianca come deve essere.
Chateau Vannieres, Bandol 1992: outsider del we, nessuno l'ha riconosciuto (confesso di aver pensato alla costa toscana, ma non mi tornava il vitigno). In ottima forma, con macchia e pepe rosa a profusione, un bel frutto maturo. L'annata gli da grande levità.
Monfortino 2002: si chiude in bellezza con l'altro mostro sacro, che non raggiunge però le vette del BS. Molta dolcezza, tannino forse non perfetto come in altre versioni (tipo 2001); in compenso, anguria a profusione, per la gioia degli appassionati.


Complimenti, come sempre, per le belle note e le bottiglie bevute.

La cosa che mi incuriosisce di più, però, è la seguente: come fai a bere certi vinoni rossi in questa stagione?
Io a mala pena tollero i bianchi sopra i 13°, i rossi importanti proprio non li riesco a bere (nel senso che non ne ho proprio voglia e, comunque, li "digerisco" a fatica).
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2832
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: LE BEVUTE DI AGOSTO 2016

Messaggioda Ludi » 01 ago 2016 10:02

landmax ha scritto:
Complimenti, come sempre, per le belle note e le bottiglie bevute.

La cosa che mi incuriosisce di più, però, è la seguente: come fai a bere certi vinoni rossi in questa stagione?
Io a mala pena tollero i bianchi sopra i 13°, i rossi importanti proprio non li riesco a bere (nel senso che non ne ho proprio voglia e, comunque, li "digerisco" a fatica).


in effetti non hai tutti i torti....ma la voglia di belle bevute alla fine prevale! Comunque, tengo i rossi un'oretta e mezzo in frigo prima di servirli, in modo che arrivino intorno ai 14° al momento di metterli in tavola....l'unico problema rispetto alle bevute invernali è che li dobbiamo finire abbastanza in fretta prima che si scaldino :wink:
miccel
Messaggi: 533
Iscritto il: 10 mar 2014 20:29

Re: LE BEVUTE DI AGOSTO 2016

Messaggioda miccel » 01 ago 2016 10:31

Vignai da Duline - Pinot Grigio Ronco Pitotti 2011
Per uno o due minuti è piuttosto inespressivo, con tenui rimandi “silvestri”. Poi comincia a crescere in intensità fino a sensazioni di frutto maturo e a una bella cremosità, ma restando sobrio (cosa che non è scontata con questo vitigno); a contrasto sensazioni minerali e acidule, anch’esse sotto traccia. Questi due aspetti sono così perfettamente fusi che il vino scorre dall’inizio alla fine senza mai aggredire il palato né allargarsi troppo, con armonia, verso un finale che è di quelli su cui soffermarsi ad indagare i retrogusti, e comunque anche qui, nonostante una buona stazza, esce delicato. Vino buonissimo, di un’eleganza rara.
Avatar utente
puspo
Messaggi: 655
Iscritto il: 29 ago 2012 14:29
Località: Brescia

Re: LE BEVUTE DI AGOSTO 2016

Messaggioda puspo » 01 ago 2016 12:01

Io ho cominciato maluccio.
Verdeca 2015 di Masseria Ludovico.
Confesso che non conoscevo affatto la Verdeca, ma a "caval donato non si guarda in bocca", i profumi sono quelli di un vino bianco giovane, dove spunta una bella nota di anice, tutto sommato intriganti. In bocca però è abbastanza povero. Niente più che un veloce apertivo :|
Il mio sistema di monitoraggio della cantina:
http://www.checkmycellar.com/Cellar_001.html
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7746
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: LE BEVUTE DI AGOSTO 2016

Messaggioda zampaflex » 01 ago 2016 15:36

Nel weekend:
- un bianchetto di qualche aspirazione ma con risultati non esaltanti, restiamo sul semplice-inespresso: Cuneaz Nadir - Chanté Blanc (pinot gris) 2012 :D :D :D
- un rosso sudista di altura, fresco e pimpante, ma probabilmente colto nel momento sbagliato perché piuttosto anonimo al naso: Valle Reale - Montepulciano Vigna Sant'Eusanio 2011 :D :D :D ++
- un bianco premiato, giustamente; dalla grande forza, un giusto mix tra estratti glicerici, freschezza e (notevole) sapidità, perfetto sul fritto misto di pesce: Benito Ferrara - Greco Vigna Cicogna 2012 :D :D :D :D
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
Andyele
Messaggi: 5153
Iscritto il: 06 feb 2009 17:21
Località: Massa

Re: LE BEVUTE DI AGOSTO 2016

Messaggioda Andyele » 01 ago 2016 17:14

landmax ha scritto:La cosa che mi incuriosisce di più, però, è la seguente: come fai a bere certi vinoni rossi in questa stagione?
Io a mala pena tollero i bianchi sopra i 13°, i rossi importanti proprio non li riesco a bere (nel senso che non ne ho proprio voglia e, comunque, li "digerisco" a fatica).


Pensa te che oggi ad un pranzo di lavoro ho scelto io il vino...Percarlo 2006!! :lol:

p.s. tra l'altro vino stupendo
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4185
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: LE BEVUTE DI AGOSTO 2016

Messaggioda Wineduck » 01 ago 2016 19:42

Andyele ha scritto:
landmax ha scritto:La cosa che mi incuriosisce di più, però, è la seguente: come fai a bere certi vinoni rossi in questa stagione?
Io a mala pena tollero i bianchi sopra i 13°, i rossi importanti proprio non li riesco a bere (nel senso che non ne ho proprio voglia e, comunque, li "digerisco" a fatica).


Pensa te che oggi ad un pranzo di lavoro ho scelto io il vino...Percarlo 2006!! :lol:

p.s. tra l'altro vino stupendo


beh grazie al ca...! 8) Oggi in Toscana sembrava di stare ad Oslo!

P.S. comunque complimenti, stai diventando un "bongustaio" :mrgreen:
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
Vinos
Messaggi: 1012
Iscritto il: 09 feb 2015 23:26

Re: LE BEVUTE DI AGOSTO 2016

Messaggioda Vinos » 02 ago 2016 12:20

Pascal cotat les grand damne 2013 vs cof miani 2014
Il primo sapido e minerale con finale lungo ed appagante, il secondo più morbido ,con legno in evidenza e più sul frutto, meno incisivo in bocca.Entrambi buoni, il sancerre vince per maggiore complessità.

Avatar utente
and.car
Messaggi: 919
Iscritto il: 14 mar 2011 17:47
Località: Padova

Re: LE BEVUTE DI AGOSTO 2016

Messaggioda and.car » 02 ago 2016 13:57

Vinos ha scritto: cof miani 2014
legno in evidenza e più sul frutto, meno incisivo in bocca.



:shock: è un filino troppo presto per berli...parola di Enzo Pontoni! :wink:
Lo spreco della vita si trova nell’amore che non si è saputo dare, nel potere che non si è saputo utilizzare, nell'egoistica prudenza che ci ha impedito di rischiare e che, evitandoci un dispiacere, ci ha fatto mancare la felicità. [Oscar Wilde]
Avatar utente
kubik
Messaggi: 2109
Iscritto il: 22 nov 2007 01:20
Località: piemonte

Re: LE BEVUTE DI AGOSTO 2016

Messaggioda kubik » 02 ago 2016 15:20

zampaflex ha scritto:- un bianco premiato, giustamente; dalla grande forza, un giusto mix tra estratti glicerici, freschezza e (notevole) sapidità, perfetto sul fritto misto di pesce: Benito Ferrara - Greco Vigna Cicogna 2012 :D :D :D :D

Bevuto poco tempo fa confermo, molto buono e ancora di una gioventù inaspettata per me.

Ieri sera Venica e Venica, friulano ronco delle cime 2007:
beh davvero una bella bottiglia, maturo al punto giusto senza nessun accenno di iniziale stanchezza,
un giallo carico che introduce al naso come un quadro dalle numerose pennellate e tonalità coese e ben fuse a restituire complessità sensuale e seducente, idrocarburi e frutto maturo anche tropicale, salvia, basilico, lieve spezia dolce e chissa quant'altro.. Sorso poderoso per energia e souplesse, un equilibrio mirabile delle parti dove la grassezza recita la parte migliore ma é resa millimetrica dal tono acido adeguato e dal notevole tratto sapido, appaga e riempie senza stancare mai ma che chiama continuamente il calice alle labbra.
Un bianco come si suole definire ultimamente "tridimensionale".
Vinos
Messaggi: 1012
Iscritto il: 09 feb 2015 23:26

Re: LE BEVUTE DI AGOSTO 2016

Messaggioda Vinos » 02 ago 2016 16:49

Ne avevo due quindi uno l'ho bevuto ;-)....
Avatar utente
and.car
Messaggi: 919
Iscritto il: 14 mar 2011 17:47
Località: Padova

Re: LE BEVUTE DI AGOSTO 2016

Messaggioda and.car » 03 ago 2016 11:07

ieri spettacolo presso le calandre tre stelle michelin di Padova...assieme al mio fidato compagno enograstronomico Mattiave:
Batard Montrachet 2007 - Ramonet :D :D :D :D (bottiglia portata da me)
Parte malissimo, oliva verde in salamoia..si sente la stoffa del grand cru in bocca ma al naso una fatica immensa...dopo un paio d'ore finalmente si pulisce e la lunghezza in bocca e al naso è superba, ma per i soldi che costa :oops:
egon müller scharzhofberger spätlese 2008 :D :D :D :D :D (calice)
vino della serata...sparisce letteralmente nel bicchiere tanto che siamo costretti a richiedere un secondo calice
Chardonnay Miani 2014 :D :D :D :D (calice)
ancora un giovinotto, la quota legno si sente meno rispetto alle annate precedenti in gioventù, ma sempre un gran bel vino...strizza l'occhio a Mersault ma manca l'allungo
Pedro Himenez :D :D :D :D (calice) sempre un fidato compagno di dessert, soprattutto col gioco al cioccolato di Alajmo

Un appunto di cronaca: c'è chi dice che in certi ristoranti meglio bere cose tranquille e concentrarsi sul vino e pariteticamente per bottiglie di una certa caratura meglio mangiare cose più semplici...dico solo una cosa...quando si affianca una cucina di altissimo livello come questa con dei gran bei vini...li e solo li si raggiunge l'apoteosi e la pace dei sensi!
N.B.: ho specificato affiancare e non abbinare... :lol:
Lo spreco della vita si trova nell’amore che non si è saputo dare, nel potere che non si è saputo utilizzare, nell'egoistica prudenza che ci ha impedito di rischiare e che, evitandoci un dispiacere, ci ha fatto mancare la felicità. [Oscar Wilde]
Vinos
Messaggi: 1012
Iscritto il: 09 feb 2015 23:26

Re: LE BEVUTE DI AGOSTO 2016

Messaggioda Vinos » 03 ago 2016 21:03

and.car ha scritto:ieri spettacolo presso le calandre tre stelle michelin di Padova...assieme al mio fidato compagno enograstronomico Mattiave:
Batard Montrachet 2007 - Ramonet :D :D :D :D (bottiglia portata da me)
Parte malissimo, oliva verde in salamoia..si sente la stoffa del grand cru in bocca ma al naso una fatica immensa...dopo un paio d'ore finalmente si pulisce e la lunghezza in bocca e al naso è superba, ma per i soldi che costa :oops:
egon müller scharzhofberger spätlese 2008 :D :D :D :D :D (calice)
vino della serata...sparisce letteralmente nel bicchiere tanto che siamo costretti a richiedere un secondo calice
Chardonnay Miani 2014 :D :D :D :D (calice)
ancora un giovinotto, la quota legno si sente meno rispetto alle annate precedenti in gioventù, ma sempre un gran bel vino...strizza l'occhio a Mersault ma manca l'allungo
Pedro Himenez :D :D :D :D (calice) sempre un fidato compagno di dessert, soprattutto col gioco al cioccolato di Alajmo

Un appunto di cronaca: c'è chi dice che in certi ristoranti meglio bere cose tranquille e concentrarsi sul vino e pariteticamente per bottiglie di una certa caratura meglio mangiare cose più semplici...dico solo una cosa...quando si affianca una cucina di altissimo livello come questa con dei gran bei vini...li e solo li si raggiunge l'apoteosi e la pace dei sensi!
N.B.: ho specificato affiancare e non abbinare... :lol:

Richiami me e poi bevi un miani 2014? Mascalzone...
Senti non è che per caso stai diventando un giocatore di pokemon go :-)
Ultima modifica di Vinos il 03 ago 2016 21:50, modificato 1 volta in totale.
Vinos
Messaggi: 1012
Iscritto il: 09 feb 2015 23:26

Re: LE BEVUTE DI AGOSTO 2016

Messaggioda Vinos » 03 ago 2016 21:10

È triste parlare di un riesling dopo egon muller( tra l'altro lo spatlese 2006 bevuto da marco era fantastico, e andrea con questo 2008 conferma che è un grandissimo vino)
... Torniamo a noi......
Riesling 2013 herzu.
Naso pulito, con idrocarburi a go go, spezie e frutta gialla, in bocca lottano acidità e dolcezza che alla fine si equilibriano.Sarà il cognome, ma ricorda, la mosella. Bel vino.Aspettando le bombe del ciclista ;-)
Avatar utente
Andyele
Messaggi: 5153
Iscritto il: 06 feb 2009 17:21
Località: Massa

Re: LE BEVUTE DI AGOSTO 2016

Messaggioda Andyele » 03 ago 2016 21:30

and.car ha scritto:Chardonnay Miani 2014 (calice)ancora un giovinotto, la quota legno si sente meno rispetto alle annate precedenti in gioventù, ma sempre un gran bel vino...strizza l'occhio a Mersault ma manca l'allungo


Io l'ho bevuto la scorsa settimana e la quota legno l'ho sentita eccome.
Vinos
Messaggi: 1012
Iscritto il: 09 feb 2015 23:26

Re: LE BEVUTE DI AGOSTO 2016

Messaggioda Vinos » 03 ago 2016 21:49

Vinos ha scritto:
and.car ha scritto:ieri spettacolo presso le calandre tre stelle michelin di Padova...assieme al mio fidato compagno enograstronomico Mattiave:
Batard Montrachet 2007 - Ramonet :D :D :D :D (bottiglia portata da me)
Parte malissimo, oliva verde in salamoia..si sente la stoffa del grand cru in bocca ma al naso una fatica immensa...dopo un paio d'ore finalmente si pulisce e la lunghezza in bocca e al naso è superba, ma per i soldi che costa :oops:
egon müller scharzhofberger spätlese 2008 :D :D :D :D :D (calice)
vino della serata...sparisce letteralmente nel bicchiere tanto che siamo costretti a richiedere un secondo calice
Chardonnay Miani 2014 :D :D :D :D (calice)
ancora un giovinotto, la quota legno si sente meno rispetto alle annate precedenti in gioventù, ma sempre un gran bel vino...strizza l'occhio a Mersault ma manca l'allungo
Pedro Himenez :D :D :D :D (calice) sempre un fidato compagno di dessert, soprattutto col gioco al cioccolato di Alajmo

Un appunto di cronaca: c'è chi dice che in certi ristoranti meglio bere cose tranquille e concentrarsi sul vino e pariteticamente per bottiglie di una certa caratura meglio mangiare cose più semplici...dico solo una cosa...quando si affianca una cucina di altissimo livello come questa con dei gran bei vini...li e solo li si raggiunge l'apoteosi e la pace dei sensi!
N.B.: ho specificato affiancare e non abbinare... :lol:

Richiami me è poi bevi un miani 2014? Mascalzone...
Senti non è che per caso stai diventando un giocatore di pokemon go :-)
Avatar utente
and.car
Messaggi: 919
Iscritto il: 14 mar 2011 17:47
Località: Padova

Re: LE BEVUTE DI AGOSTO 2016

Messaggioda and.car » 04 ago 2016 10:48

Vinos ha scritto:
Vinos ha scritto:
and.car ha scritto:ieri spettacolo presso le calandre tre stelle michelin di Padova...assieme al mio fidato compagno enograstronomico Mattiave:
Batard Montrachet 2007 - Ramonet :D :D :D :D (bottiglia portata da me)
Parte malissimo, oliva verde in salamoia..si sente la stoffa del grand cru in bocca ma al naso una fatica immensa...dopo un paio d'ore finalmente si pulisce e la lunghezza in bocca e al naso è superba, ma per i soldi che costa :oops:
egon müller scharzhofberger spätlese 2008 :D :D :D :D :D (calice)
vino della serata...sparisce letteralmente nel bicchiere tanto che siamo costretti a richiedere un secondo calice
Chardonnay Miani 2014 :D :D :D :D (calice)
ancora un giovinotto, la quota legno si sente meno rispetto alle annate precedenti in gioventù, ma sempre un gran bel vino...strizza l'occhio a Mersault ma manca l'allungo
Pedro Himenez :D :D :D :D (calice) sempre un fidato compagno di dessert, soprattutto col gioco al cioccolato di Alajmo

Un appunto di cronaca: c'è chi dice che in certi ristoranti meglio bere cose tranquille e concentrarsi sul vino e pariteticamente per bottiglie di una certa caratura meglio mangiare cose più semplici...dico solo una cosa...quando si affianca una cucina di altissimo livello come questa con dei gran bei vini...li e solo li si raggiunge l'apoteosi e la pace dei sensi!
N.B.: ho specificato affiancare e non abbinare... :lol:

Richiami me è poi bevi un miani 2014? Mascalzone...
Senti non è che per caso stai diventando un giocatore di pokemon go :-)


ah ah ah ah :lol: ...
in realtà avevo chiesto il 2013...ma tempo di andare in cantina e tornare...boooommm era finito e ci siamo beccati il 2014... :wink:
al calice alla voilè tutto può capitare! :lol:
cacchio non riesco a trovare quel topo giallo a strisce marroni...dovrò tornare in emilia li c'è gente che "vaga" alla disperata ricerca perpetua...secondo me ne hanno di più!!! :idea:
Lo spreco della vita si trova nell’amore che non si è saputo dare, nel potere che non si è saputo utilizzare, nell'egoistica prudenza che ci ha impedito di rischiare e che, evitandoci un dispiacere, ci ha fatto mancare la felicità. [Oscar Wilde]
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7746
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: LE BEVUTE DI AGOSTO 2016

Messaggioda zampaflex » 05 ago 2016 12:52

Avendo invitato a cena un amico che ha la famiglia al mare e quindi poca voglia di mettersi ai fornelli, abbiamo deciso di trattarlo bene...

Dauvissat - Chablis GC Les Clos 2009 :D :D :D :D +
Quanto di meglio possa offrire il terroir Chablisien. Non ha l'ampiezza al naso della Cote d'Or, chiaramente, e si sente; però le sue cosine a posto le ha e le offre umilmente (e anche un poco silenziosamente, diamogli ancora tempo che non guasta).
In bocca è un bel panzer, veicolato e sorretto più da una grande sapidità che da una giusta freschezza, e senza essere appesantito da troppe note burrose, che anzi chiudono il sorso ingentilendolo. Bell'allungo, la voglia di seccare la boccia vien da sé.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
vinogodi
Messaggi: 28606
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: LE BEVUTE DI AGOSTO 2016

Messaggioda vinogodi » 05 ago 2016 13:47

...ieri sera abbiamo mangiato veramente bene, alla Bussola da Luca, pesce sopraffino. Cosa?
- Insalatina di trigliette e pinoli :D :D :D :)
- Acciughe fresche deliscate leggermente panate e soffritte :D :D :D
- Marinata di pescato fresco :D :D :D :)
- Involtino di Mazzancolla di Mazara in tempura di fiori di zucca :D :D :D :D
- Trofiette alla polpa di sarago e asparagi di mare :D :D :D :)
- Grigliata di tranci di spigola e crostacei (scamponi, gamberi carabineros,astice) :D :D :D :D
- Dolce semifreddo di castagna e cannella :D :D :)
Cosa si è bevuto?
Preaperitivo:
- Metodo classico Blanc de Blanc (da uve Pinot Grigio) Lini 910 :D :D :D
- Metodo Classico Blanc de Noir Mattaglio Cantine della Volta 2010 (sboccatura 2015) :D :D :D :)

Prima batteria :
- Champagne Grand Cru Carte d'or Claude Cazals :D :D :D :)
- Champagne Marcellin Beaufort "Les Facettes" :D :D :D
- Champagne Brut Tradition Grand Cru Egly Ouriet :D :D :D :D

Poi:
- Chablis 1er Cru "Vaillon" 2013 Moreau :D :D :D :)
- Chablis Grand CRu "Valmur" 2012 Bessin :D :D :D :)
- Bourgogne 2012 Boillot :D :D :D :)

I "grandi":
- Chablis 1er "Sechet" 2011 Dauvissat :D :D :D :D
- Chablis 1er "Butteaux" 2011 Ravenau :D :D :D :D :)
- Chassagne Montrachet 1er "Rouchottes" Ramonet :D :D :D :D

Finale con il dolce : Moscato d'Asti Giacomo Bologna :D :D :)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Vinos
Messaggi: 1012
Iscritto il: 09 feb 2015 23:26

Re: LE BEVUTE DI AGOSTO 2016

Messaggioda Vinos » 05 ago 2016 17:49

vinogodi ha scritto:...ieri sera abbiamo mangiato veramente bene, alla Bussola da Luca, pesce sopraffino. Cosa?
- Insalatina di trigliette e pinoli :D :D :D :)
- Acciughe fresche deliscate leggermente panate e soffritte :D :D :D
- Marinata di pescato fresco :D :D :D :)
- Involtino di Mazzancolla di Mazara in tempura di fiori di zucca :D :D :D :D
- Trofiette alla polpa di sarago e asparagi di mare :D :D :D :)
- Grigliata di tranci di spigola e crostacei (scamponi, gamberi carabineros,astice) :D :D :D :D
- Dolce semifreddo di castagna e cannella :D :D :)
Cosa si è bevuto?
Preaperitivo:
- Metodo classico Blanc de Blanc (da uve Pinot Grigio) Lini 910 :D :D :D
- Metodo Classico Blanc de Noir Mattaglio Cantine della Volta 2010 (sboccatura 2015) :D :D :D :)

Prima batteria :
- Champagne Grand Cru Carte d'or Claude Cazals :D :D :D :)
- Champagne Marcellin Beaufort "Les Facettes" :D :D :D
- Champagne Brut Tradition Grand Cru Egly Ouriet :D :D :D :D

Poi:
- Chablis 1er Cru "Vaillon" 2013 Moreau :D :D :D :)
- Chablis Grand CRu "Valmur" 2012 Bessin :D :D :D :)
- Bourgogne 2012 Boillot :D :D :D :)

I "grandi":
- Chablis 1er "Sechet" 2011 Dauvissat :D :D :D :D
- Chablis 1er "Butteaux" 2011 Ravenau :D :D :D :D :)
- Chassagne Montrachet 1er "Rouchottes" Ramonet :D :D :D :D

Finale con il dolce : Moscato d'Asti Giacomo Bologna :D :D :)


Marco che pensi della 2011 in borgogna? sia bianchi che rossi.
vinogodi
Messaggi: 28606
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: LE BEVUTE DI AGOSTO 2016

Messaggioda vinogodi » 05 ago 2016 19:34

Vinos ha scritto:
vinogodi ha scritto:...ieri sera abbiamo mangiato veramente bene, alla Bussola da Luca, pesce sopraffino. Cosa?
- Insalatina di trigliette e pinoli :D :D :D :)
- Acciughe fresche deliscate leggermente panate e soffritte :D :D :D
- Marinata di pescato fresco :D :D :D :)
- Involtino di Mazzancolla di Mazara in tempura di fiori di zucca :D :D :D :D
- Trofiette alla polpa di sarago e asparagi di mare :D :D :D :)
- Grigliata di tranci di spigola e crostacei (scamponi, gamberi carabineros,astice) :D :D :D :D
- Dolce semifreddo di castagna e cannella :D :D :)
Cosa si è bevuto?
Preaperitivo:
- Metodo classico Blanc de Blanc (da uve Pinot Grigio) Lini 910 :D :D :D
- Metodo Classico Blanc de Noir Mattaglio Cantine della Volta 2010 (sboccatura 2015) :D :D :D :)

Prima batteria :
- Champagne Grand Cru Carte d'or Claude Cazals :D :D :D :)
- Champagne Marcellin Beaufort "Les Facettes" :D :D :D
- Champagne Brut Tradition Grand Cru Egly Ouriet :D :D :D :D

Poi:
- Chablis 1er Cru "Vaillon" 2013 Moreau :D :D :D :)
- Chablis Grand CRu "Valmur" 2012 Bessin :D :D :D :)
- Bourgogne 2012 Boillot :D :D :D :)

I "grandi":
- Chablis 1er "Sechet" 2011 Dauvissat :D :D :D :D
- Chablis 1er "Butteaux" 2011 Ravenau :D :D :D :D :)
- Chassagne Montrachet 1er "Rouchottes" Ramonet :D :D :D :D

Finale con il dolce : Moscato d'Asti Giacomo Bologna :D :D :)


Marco che pensi della 2011 in borgogna? sia bianchi che rossi.
...vini intellegibili e pronti. Addirittura Ramonet mi ha dato l'impressione di non eccelsa nitidezza, ma penso fosse stata la bottiglia un pò così, buona ma non con la solita vitalità, florealità e mineralità. Dauvissat e Ravenau , invece, eccezionali . Diciamo che l'interpretazione conta molto, nelle annate "difficili" ...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2832
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: LE BEVUTE DI AGOSTO 2016

Messaggioda Ludi » 08 ago 2016 10:58

Bea, Arboreus 2006: ottimo Trebbiano Spoletino macerativo, ricco e glicerico, con tanto bergamotto a chiudere.
Bea, Montefalco Sagrantino Cerrete 2007: decisamente buono. Come altri Sagrantino di Bea, si contraddistingue pe la surreale setosità del tannino e per la gentilezza della trama, pur essendo, ovviamente, un vino virile e potente.
Bonci, Verdicchio dei Castelli di Jesi S. Michele 2008: favoloso al naso, con un deciso idrocarburo che porta lontano il ricordo. In bocca, per i miei gusti attuali, è troppo grasso e caldo. Ad averne, comunque...
Joblot, Givry Pied de Chaume 2009: assolutamente delizioso; PN minore che però fa capire quanto sia irraggiungibile la Borgogna rispetto a quanto questo vitigno renda da noi....
Beaufort, Grand Cru 2003: stile opulento, grazie anche all'annata. Molto PN di Ambonnay, ricco e fruttato. Non per gli amanti della sottigliezza.
Barbacarlo 2009: davvero spiazzante, in costante bilico tra sensazioni di mirtillo e grafite merloteggianti e impeto da Grenache di Gigondas. Buonissimo, comunque.
Weinbach, Gewurtztraminer Mambourg SGN 2006: pizzico di tristezza pensando a chi non farà più questi gioielli. Equilibrio tra dolcezza, profumi, acidità e sapidità che ha quasi del surreale.
Ziliovino
Messaggi: 3135
Iscritto il: 10 giu 2007 17:48
Località: (Bg)

Re: LE BEVUTE DI AGOSTO 2016

Messaggioda Ziliovino » 08 ago 2016 20:51

Champagne Grand Cellier Brut – Vilmart. Buon Champgne, senza slanci seppur completo. Un paio di anni di cantina l’hanno aiutato a trovare equilibrio.

Fiano d'Avellino 2010 - Colli di Lapio. Profilo verticale ed affilato, con una nocciola verde, agrumi, e solo col tempo frutta gialla matura. Fresco e di buon equilibrio, la bottiglia finisce presto…

Mosel Urziger Wurzgarten Riesling Spatlese 2009 – Merckelbach. Parte sull’idrocarburo, poi agrumi, piuttosto grasso per essere solo uno spatlese, il residuo zuccherino lo ammorbidisce.

Carmignano Vigna Grumarello 1998 - Villa Artimino. Ancora integro ma abbastanza anonimo…

Langhe Freisa 2014 - Giacomo Fenocchio. Una freisa abbastanza “maschia”, con un bel tannino quasi da nebbiolo, mantiene però bella fragranza e facilità di beva. Piaciuta.
"Il successo di tavernello invita a riflettere"
(Anonimo, bomboletta spray su muro)

"Il vino non lo scegli... è lui che sceglie te"

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Cantinator, dani23, giodiui, pier2559, Trikyred e 16 ospiti