LE BEVUTE DI LUGLIO 2016

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
egio
Messaggi: 1204
Iscritto il: 09 set 2009 12:15
Località: Bologna

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2016

Messaggioda egio » 14 lug 2016 21:08

vinogodi ha scritto:5a Super Récoltants a dosage zero : Egly Ouriet Les Vignes de Crayeres Blanc de Noir :D :D :D :D :) ...ha impressionato tutti tanto da eleggerlo in un paio di amici , vino della serata . E' enorme in tutto, profondo, complesso e di intensità favolosa. Champo da sogno ...


Marco, hai per caso memoria della sboccatura? Son sempre alla ricerca del momento migliore per aprirle...mannaggia, è buonissimo sempre!!!

La più datata che ho adesso è del giugno 2009 ma so che ha prospettive ben più ampie in genere. O comunque finora per quanto abbia potuto aspettare, non sono mai riuscito a farlo arrivare a un punto di declino...
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 8192
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2016

Messaggioda zampaflex » 14 lug 2016 21:19

vinogodi ha scritto:
zampaflex ha scritto:Troppo, troppo a lungo ero rimasto privandomi del delizioso nettare che solo un altissimo spirito come quello de IL VATE può amare e celebrare...armato quindi di tanto amore e cavatappi, ho aperto un Giramonte 2001.
Ed ecco il diamantifero frutto innescare dolci, proustiani ricordi. Effluvi di mora scattano come una scultura di Boccioni e divorano lo spazio tra il bicchiere e le mie narici, manco fossimo nel wormhole di Interstellar. Pregiati baccelli, oramai assorbiti dal vino invece che da auliche letture, la accompagnano.
Robusta è la mano che rinserra la potenza, finché si compie il momento, tanto atteso, di liberare le energie sul palato, rinfrancato finalmente da questo incontro e tonificato per osmosi.
:!:
...chiaramente le note sono scaturite dopo esserti scolata l'intera bottiglia :lol: ...

Ultimamente, qui, ci si annoia un poco... :wink:
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
kubik
Messaggi: 2117
Iscritto il: 22 nov 2007 01:20
Località: piemonte

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2016

Messaggioda kubik » 14 lug 2016 21:35

zampaflex ha scritto:
vinogodi ha scritto:
zampaflex ha scritto:Troppo, troppo a lungo ero rimasto privandomi del delizioso nettare che solo un altissimo spirito come quello de IL VATE può amare e celebrare...armato quindi di tanto amore e cavatappi, ho aperto un Giramonte 2001.
Ed ecco il diamantifero frutto innescare dolci, proustiani ricordi. Effluvi di mora scattano come una scultura di Boccioni e divorano lo spazio tra il bicchiere e le mie narici, manco fossimo nel wormhole di Interstellar. Pregiati baccelli, oramai assorbiti dal vino invece che da auliche letture, la accompagnano.
Robusta è la mano che rinserra la potenza, finché si compie il momento, tanto atteso, di liberare le energie sul palato, rinfrancato finalmente da questo incontro e tonificato per osmosi.
:!:
...chiaramente le note sono scaturite dopo esserti scolata l'intera bottiglia :lol: ...

Ultimamente, qui, ci si annoia un poco... :wink:

Grande Luciano, leggo solo ora! :D :D
Un vero simulacro del VATE :mrgreen:
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13251
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2016

Messaggioda Kalosartipos » 15 lug 2016 07:46

Ziliovino ha scritto:
darmagi90 ha scritto:Marco, ti voglio molto bene ma non è che oltre alle foto ci fornisci anche qualche noticina, magari stringata fin che vuoi?

Grazie di cuore.


Mi accodo alla richiesta... com'erano Egly e il Moscato di Scanzo?


Egly maturo al punto giusto... struttura/frutto/agrume/freschezza/acidità.

Scanzo... ricordo solo un ciliegione sciroppato, ma si era in chiusura di pranzo e non lucidissimi :mrgreen:

Random:
Corton Charlemagne perfino un poco di polvere pirica :mrgreen:
Clos Ste. Hune eccellente, frutta matura, idrocarburo, minerali..
Chassagne Boudriotte floreale, bella acidità, una punta di legnetto..
Clos des Perrières due punte di legnetto, elegante, fresco
Les Meix Chavaux una lama affilata, minerale
Clavoillon potente, complesso, fresco.
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
MarioC77
Messaggi: 163
Iscritto il: 12 set 2013 11:32
Località: Verona

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2016

Messaggioda MarioC77 » 15 lug 2016 11:29

vinogodi ha scritto:
vinogodi ha scritto:....stasera "bolle contro : le cuvée Prestige " , piccole tenzoni di bollicine in scontro secco per godersi appieno quanto sta nel bicchiere . Cosa?

Preaperitivo : Champagne LeBrun Sevrenay Grand Cru

1a , vintage : Champagne Dom Perignon 1978 vs Champagne Philippart RD 1978

2a , Italia vs Francia : Riserva Vittorio Moretti 2006 vs Cuvée Luis XV De Venoge 2006

3a : Claude Cazals Millesimée 2005 vs Philipponnat Clos de Goisses 2005

4a : Perrier Jouet Belle Époque 2006 vs Roederer Cristal 2006

5a Super Récoltants a dosage zero : Egly Ouriet Les Vignes de Crayeres Blanc de Noir vs Selosse Blanc de Blanc "VO"

6a : Billecart Salmon Cuvée Frederic Emile 1999 vs Pol Roger Sir Winston Churchill 1999

7a "i grandi contro" : Oenoteque 1995 vs Krug Vintage 1995

FINALE : Champagne Demi Sec Noelle Ledru
.
Pol Roger Sir Winston Churchill 1999 :D :D :D :D :) ...più ne bevo e più sono convinto che sia la più grande bolla mondiale come rapporto Q/P (anche se sta aumentando in maniera decisa tutti gli anni) E' chiaro di colore che sembra appena sboccato. Profumatissimo e floreale , proprio un bouquet , che ha conquistato tutti. E' al limite della perfezione, in questo momento all'apice. Davvero da sturbo ...



Concordo! Ho bevuto la 2004 recentemente, giovane ma buonissimo! A q/p imbattibile. Purtroppo effettivamente sta aumentando in maniera vertiginosa....
H/=\V
Spectator
Messaggi: 3807
Iscritto il: 06 giu 2007 11:36

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2016

Messaggioda Spectator » 15 lug 2016 11:47

kubik ha scritto:
zampaflex ha scritto:
vinogodi ha scritto:
zampaflex ha scritto:Troppo, troppo a lungo ero rimasto privandomi del delizioso nettare che solo un altissimo spirito come quello de IL VATE può amare e celebrare...armato quindi di tanto amore e cavatappi, ho aperto un Giramonte 2001.
Ed ecco il diamantifero frutto innescare dolci, proustiani ricordi. Effluvi di mora scattano come una scultura di Boccioni e divorano lo spazio tra il bicchiere e le mie narici, manco fossimo nel wormhole di Interstellar. Pregiati baccelli, oramai assorbiti dal vino invece che da auliche letture, la accompagnano.
Robusta è la mano che rinserra la potenza, finché si compie il momento, tanto atteso, di liberare le energie sul palato, rinfrancato finalmente da questo incontro e tonificato per osmosi.
:!:
...chiaramente le note sono scaturite dopo esserti scolata l'intera bottiglia :lol: ...

Ultimamente, qui, ci si annoia un poco... :wink:

Grande Luciano, leggo solo ora! :D :D
Un vero simulacro del VATE :mrgreen:



..E questo bisogna assaggiarlo,nn costa neanche tanto ,sia il 2000 ,il 2001 e il 2004.
darmagi90
Messaggi: 908
Iscritto il: 06 giu 2007 11:02
Località: Emilia Centrale
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2016

Messaggioda darmagi90 » 15 lug 2016 16:20

Kalosartipos ha scritto:
Ziliovino ha scritto:
darmagi90 ha scritto:Marco, ti voglio molto bene ma non è che oltre alle foto ci fornisci anche qualche noticina, magari stringata fin che vuoi?

Grazie di cuore.


Mi accodo alla richiesta... com'erano Egly e il Moscato di Scanzo?


Egly maturo al punto giusto... struttura/frutto/agrume/freschezza/acidità.

Scanzo... ricordo solo un ciliegione sciroppato, ma si era in chiusura di pranzo e non lucidissimi :mrgreen:

Random:
Corton Charlemagne perfino un poco di polvere pirica :mrgreen:
Clos Ste. Hune eccellente, frutta matura, idrocarburo, minerali..
Chassagne Boudriotte floreale, bella acidità, una punta di legnetto..
Clos des Perrières due punte di legnetto, elegante, fresco
Les Meix Chavaux una lama affilata, minerale
Clavoillon potente, complesso, fresco.


E' già qualcosa, grazie mille.
"E' un modo comodo di vivere quello di credersi grandi di una grandezza latente"
Italo Svevo - La coscienza di Zeno

"L'acqua galleggia!"
Parmesan Artist

http://www.oasilamartina.it
https://it-it.facebook.com/oasi.lamartina/
H2NO
Messaggi: 152
Iscritto il: 14 gen 2015 17:48
Località: L'Aquila

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2016

Messaggioda H2NO » 15 lug 2016 19:02

landmax ha scritto:
H2NO ha scritto: Gravner Breg Anfora 2007 Prima di passare ai passiti... per Gravner vale lo stesso discorso di Buvoli, può non piacere. Personalmente sono vini che amo, la beva è impegnativa ma sempre piacevole, il naso sul bicchiere fa lavorare molto il cervello con tutte le note ed i profumi che ha ma non è faticoso e il bicchiere finisce velocemente lasciando un bellissimo ricordo di quel magnifico colore aranciato brillante


Se la beva fosse impegnativa, il bicchiere non finirebbe velocemente... la verità è che si tratta di un grande vino in senso assoluto, che come tutti i grandi vini ha materia, come è giusto che sia, ma perfettamente bilanciata da un'ottima freschezza e da una scia sapida straordinaria, già magistralmente fuse e integrate nel corpo del vino. Uno di quei rari casi in cui mi sentirei di spendere la parola "armonico".

Bevuto qualche mese fa (rigorosamente alla cieca), è il primo vino di Gravner post anfora che mi ha fatto trasalire. L'annata in zona è super e questo penso abbia giovato. Vino ampiamente sopra i 90 punti. Peccato che non lo produca più... :cry:


La volontà di sintetizzare ha creato incomprensione :D :D
Sono perfettamente d'accordo con te sulla bontà del vino, l'aggettivo impegnativo (ne avrei dovuto trovare uno migliore) è inteso proprio nella accezione che tu intendi, è un vino di materia, di struttura e di complessità e che quindi richiede l'attenzione (l'impegno) di chi lo beve...
Spectator
Messaggi: 3807
Iscritto il: 06 giu 2007 11:36

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2016

Messaggioda Spectator » 17 lug 2016 10:47

..Helga 2013,Stefano Milanesi.Bevuto fresco questo Pino N della provincia di Pavia,si e' rivelato un piccolo gioiellino.Naso sussurrato di fruttini rossi e ciliegia; bocca molto equilibrata,morbida ,gradevolmente fresca e acida, poco alcool e ottima beva. Piaciuto..per quel che vuole essere:un..senza impegno di buona qualita'.
AmoSlade
Messaggi: 486
Iscritto il: 18 nov 2014 10:55

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2016

Messaggioda AmoSlade » 18 lug 2016 20:14

Ageno 2010 - La Stoppa: aperto senza dire cos'era durante una cena in famiglia, così per vedere l'effetto che fa :-) pensavo molte critiche, e alla fine invece si sono divertiti tutti a cercare di descriverlo e tutto sommato ne è uscito un quadro abbastanza attendibile: "miele di castagno", "mi ricorda vagamente una medicina", "arancia candita", "pesca e albicocca" fra le varie cose dette, e infine mio padre che dice che gli ricordava in qualcosa una malvasia che faceva una volta un nostro vecchio zio emiliano (alla cieca mi sa che mi batte :oops: ) in bocca è rustico con buon tannino, ma con discreta freschezza. Abbinamento non azzeccato, mangiavamo paella, forse con certi formaggi starebbe bene.

Xinomavro 1999 - Chateau Pegasus: simile al 97 bevuto poco tempo fa, questo vino greco dalla regione della Macedonia mi è piaciuto anche stavolta. Colore granato scarico, profumi evidenti (e caratteristici a quanto pare) di olive e pomodori secchi, con una nota terrosa di funghi e sottobosco, nessun cenno di ossidazione ma probabilmente non migliorerà più di così. In bocca corpo esile, buona acidità, austero, tannino che si fa ancora sentire, liquirizia nel finale. Interessante.

"Tralivio 2013 - Sartarelli": ammetto di non avergli prestato troppa attenzione, ma non ho trovato niente che valesse la pena ricordare. Semplice.
alì65
Messaggi: 12102
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2016

Messaggioda alì65 » 18 lug 2016 22:49

AmoSlade ha scritto:Ageno 2010 - La Stoppa:.......e infine mio padre che dice che gli ricordava in qualcosa una malvasia che faceva una volta un nostro vecchio zio emiliano (alla cieca mi sa che mi batte :oops: ) ......


tuo padre è l'unico che ha capito che un vino così lo compri dal contadino dietro casa spendendo 15€ in meno, come minimo, se il contadino è un disonesto.... :wink:
futuro incerto...2020 di merda!!!
AmoSlade
Messaggi: 486
Iscritto il: 18 nov 2014 10:55

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2016

Messaggioda AmoSlade » 18 lug 2016 23:54

alì65 ha scritto:
AmoSlade ha scritto:Ageno 2010 - La Stoppa:.......e infine mio padre che dice che gli ricordava in qualcosa una malvasia che faceva una volta un nostro vecchio zio emiliano (alla cieca mi sa che mi batte :oops: ) ......


tuo padre è l'unico che ha capito che un vino così lo compri dal contadino dietro casa spendendo 15€ in meno, come minimo, se il contadino è un disonesto.... :wink:


Ahah probabilmente hai ragione, di certo è un vino rustico, che niente ha a che vedere con altri macerati di altra provenienza... forse non lo ricomprerei più, però è stato tutto sommato divertente e preferisco la non scontata rusticità di questo, con tutte le sue imperfezioni, alla semplicità impersonale del verdicchio di cui ho scritto dopo :wink:
landmax
Messaggi: 1040
Iscritto il: 13 set 2013 17:49

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2016

Messaggioda landmax » 19 lug 2016 14:45

AmoSlade ha scritto:
alì65 ha scritto:
AmoSlade ha scritto:Ageno 2010 - La Stoppa:.......e infine mio padre che dice che gli ricordava in qualcosa una malvasia che faceva una volta un nostro vecchio zio emiliano (alla cieca mi sa che mi batte :oops: ) ......


tuo padre è l'unico che ha capito che un vino così lo compri dal contadino dietro casa spendendo 15€ in meno, come minimo, se il contadino è un disonesto.... :wink:


Ahah probabilmente hai ragione, di certo è un vino rustico, che niente ha a che vedere con altri macerati di altra provenienza... forse non lo ricomprerei più, però è stato tutto sommato divertente e preferisco la non scontata rusticità di questo, con tutte le sue imperfezioni, alla semplicità impersonale del verdicchio di cui ho scritto dopo :wink:


Premetto che non ricordo di aver bevuto la 2010, ma ho bevuto più volte il vino in questione in annate precedenti e a mio parere - anche se può suonare strano - il problema principale è che l'hai bevuto giovane! Ageno è un vino tannico, che ha bisogno di diversi anni in bottiglia per esprimersi al meglio e addomesticare l'imponente estratto. Però ti invito a riprovarlo, la 2007 per es. è un'annata eccellente, dai profumi ariosi e complessi. Anch'io ne riconosco i limiti (specie alla fase gustativa, frenata talvolta dall'eccessiva componente polifenolica e da un finale un pò amaricante), ma trovo sia un vino interessante, che ha personalità, molto più di tanti inutili vini bianchi costruiti con lo stampino.
AmoSlade
Messaggi: 486
Iscritto il: 18 nov 2014 10:55

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2016

Messaggioda AmoSlade » 19 lug 2016 16:15

landmax ha scritto:
AmoSlade ha scritto:
alì65 ha scritto:
AmoSlade ha scritto:Ageno 2010 - La Stoppa:.......e infine mio padre che dice che gli ricordava in qualcosa una malvasia che faceva una volta un nostro vecchio zio emiliano (alla cieca mi sa che mi batte :oops: ) ......


tuo padre è l'unico che ha capito che un vino così lo compri dal contadino dietro casa spendendo 15€ in meno, come minimo, se il contadino è un disonesto.... :wink:


Ahah probabilmente hai ragione, di certo è un vino rustico, che niente ha a che vedere con altri macerati di altra provenienza... forse non lo ricomprerei più, però è stato tutto sommato divertente e preferisco la non scontata rusticità di questo, con tutte le sue imperfezioni, alla semplicità impersonale del verdicchio di cui ho scritto dopo :wink:


Premetto che non ricordo di aver bevuto la 2010, ma ho bevuto più volte il vino in questione in annate precedenti e a mio parere - anche se può suonare strano - il problema principale è che l'hai bevuto giovane! Ageno è un vino tannico, che ha bisogno di diversi anni in bottiglia per esprimersi al meglio e addomesticare l'imponente estratto. Però ti invito a riprovarlo, la 2007 per es. è un'annata eccellente, dai profumi ariosi e complessi. Anch'io ne riconosco i limiti (specie alla fase gustativa, frenata talvolta dall'eccessiva componente polifenolica e da un finale un pò amaricante), ma trovo sia un vino interessante, che ha personalità, molto più di tanti inutili vini bianchi costruiti con lo stampino.


Non ho capito se stai rispondendo a me o ad Alì, da parte mia ribadisco, come ho già scritto sopra, che l'ho trovato un vino rustico e "imperfetto", ma nello stesso tempo interessante e divertente soprattutto nei profumi, con un suo bel carattere. Il "forse non lo ricomprerei" è dovuto principalmente al fatto che l'ho trovato di non semplice abbinamento...
landmax
Messaggi: 1040
Iscritto il: 13 set 2013 17:49

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2016

Messaggioda landmax » 19 lug 2016 16:44

AmoSlade ha scritto:
landmax ha scritto:
AmoSlade ha scritto:
alì65 ha scritto:
AmoSlade ha scritto:Ageno 2010 - La Stoppa:.......e infine mio padre che dice che gli ricordava in qualcosa una malvasia che faceva una volta un nostro vecchio zio emiliano (alla cieca mi sa che mi batte :oops: ) ......


tuo padre è l'unico che ha capito che un vino così lo compri dal contadino dietro casa spendendo 15€ in meno, come minimo, se il contadino è un disonesto.... :wink:


Ahah probabilmente hai ragione, di certo è un vino rustico, che niente ha a che vedere con altri macerati di altra provenienza... forse non lo ricomprerei più, però è stato tutto sommato divertente e preferisco la non scontata rusticità di questo, con tutte le sue imperfezioni, alla semplicità impersonale del verdicchio di cui ho scritto dopo :wink:


Premetto che non ricordo di aver bevuto la 2010, ma ho bevuto più volte il vino in questione in annate precedenti e a mio parere - anche se può suonare strano - il problema principale è che l'hai bevuto giovane! Ageno è un vino tannico, che ha bisogno di diversi anni in bottiglia per esprimersi al meglio e addomesticare l'imponente estratto. Però ti invito a riprovarlo, la 2007 per es. è un'annata eccellente, dai profumi ariosi e complessi. Anch'io ne riconosco i limiti (specie alla fase gustativa, frenata talvolta dall'eccessiva componente polifenolica e da un finale un pò amaricante), ma trovo sia un vino interessante, che ha personalità, molto più di tanti inutili vini bianchi costruiti con lo stampino.


Non ho capito se stai rispondendo a me o ad Alì, da parte mia ribadisco, come ho già scritto sopra, che l'ho trovato un vino rustico e "imperfetto", ma nello stesso tempo interessante e divertente soprattutto nei profumi, con un suo bel carattere. Il "forse non lo ricomprerei" è dovuto principalmente al fatto che l'ho trovato di non semplice abbinamento...


Ho taggato te, parlavo con te ( :wink: ) e al contempo esprimevo la mia opinione sul vino.

Concordo sul fatto che sia un vino non facile da abbinare, ma per come la vedo io se un vino vale vale, anche se non è semplice da abbinare (pensiamo a tanti auslese tedeschi). Io poi, lo ammetto, non sono un fanatico del perfetto abbinamento...
AmoSlade
Messaggi: 486
Iscritto il: 18 nov 2014 10:55

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2016

Messaggioda AmoSlade » 19 lug 2016 18:27

landmax ha scritto:
Ho taggato te, parlavo con te ( :wink: ) e al contempo esprimevo la mia opinione sul vino.

Concordo sul fatto che sia un vino non facile da abbinare, ma per come la vedo io se un vino vale vale, anche se non è semplice da abbinare (pensiamo a tanti auslese tedeschi). Io poi, lo ammetto, non sono un fanatico del perfetto abbinamento...


Punto di vista consivisibilissimo, ma che poco si sposa col mio modo attuale di bere vino. Il 90% delle volte che apro una bottiglia lo faccio con la mia ragazza a cena, quindi è importante che un vino non risulti di difficile abbinamento/beva :oops:
P.s. amando alla follia i formaggi, a volte con vecchi auslese ho quasi raggiunto il nirvana 8)
alì65
Messaggi: 12102
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2016

Messaggioda alì65 » 19 lug 2016 19:38

AmoSlade ha scritto:
landmax ha scritto:
Ho taggato te, parlavo con te ( :wink: ) e al contempo esprimevo la mia opinione sul vino.

Concordo sul fatto che sia un vino non facile da abbinare, ma per come la vedo io se un vino vale vale, anche se non è semplice da abbinare (pensiamo a tanti auslese tedeschi). Io poi, lo ammetto, non sono un fanatico del perfetto abbinamento...


Punto di vista consivisibilissimo, ma che poco si sposa col mio modo attuale di bere vino. Il 90% delle volte che apro una bottiglia lo faccio con la mia ragazza a cena, quindi è importante che un vino non risulti di difficile abbinamento/beva :oops:
P.s. amando alla follia i formaggi, a volte con vecchi auslese ho quasi raggiunto il nirvana 8)


ad un vino così, con quelle caratteristiche, anche invecchiato avrà sempre problemi, o per chi ama il genere, caratteristiche; io continuo a sostenere che ha grossi problemi, un pò come i vini Denavolo.......va bene la naturalità ma a tutto c'è un limite....(magari il limite è il mio!! :shock: )
futuro incerto...2020 di merda!!!
Patatasd
Messaggi: 671
Iscritto il: 23 lug 2012 11:17

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2016

Messaggioda Patatasd » 19 lug 2016 23:17

alì65 ha scritto:ad un vino così, con quelle caratteristiche, anche invecchiato avrà sempre problemi, o per chi ama il genere, caratteristiche; io continuo a sostenere che ha grossi problemi, un pò come i vini Denavolo.......va bene la naturalità ma a tutto c'è un limite....(magari il limite è il mio!! :shock: )


Io ho ancora il ricordo di un Ageno 2005 di una finezza strepitosa, ne dovrei avere ancora un paio di bottiglie, se ti va una volta la proviamo assieme!
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 12367
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2016

Messaggioda Alberto » 20 lug 2016 09:17

alì65 ha scritto:ad un vino così, con quelle caratteristiche, anche invecchiato avrà sempre problemi, o per chi ama il genere, caratteristiche; io continuo a sostenere che ha grossi problemi, un pò come i vini Denavolo.......va bene la naturalità ma a tutto c'è un limite....(magari il limite è il mio!! :shock: )

Non li bevo entrambi da un bel po', ma nelle annate che ricordo ho sempre trovato un distacco in complessità e definizione notevole rispetto all'Ageno (pro quest'ultimo, ovviamente). :roll:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
landmax
Messaggi: 1040
Iscritto il: 13 set 2013 17:49

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2016

Messaggioda landmax » 20 lug 2016 10:15

alì65 ha scritto:un vino così, con quelle caratteristiche, anche invecchiato avrà sempre problemi...


Nella mia esperienza ti posso dire che non è così. Il 2007, tanto per dire, è migliorato molto nel tempo. Poi siamo tutti d'accordo che non sia un vino perfetto, ma che Ageno non migliori con gli anni è un'affermazione falsificabile, come evidenziato anche da Patatasd.

Concordo anche con Alberto quando dice che tra Ageno e i vini di Denavolo c'è un netto stacco qualitativo.
lupo80
Messaggi: 27
Iscritto il: 14 feb 2014 16:43

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2016

Messaggioda lupo80 » 20 lug 2016 15:07

trebbiano 2014 Emidio Pepe imbevibile, grande delusione, per fortuna non avevo nessuno a cena. A nulla è servito farla respirare un ora, per curiosità messa in frigo stappata per quasi 12 ore ma nulla, al naso sempre un disastro.
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 12367
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2016

Messaggioda Alberto » 20 lug 2016 15:22

lupo80 ha scritto:trebbiano 2014 Emidio Pepe imbevibile, grande delusione, per fortuna non avevo nessuno a cena. A nulla è servito farla respirare un ora, per curiosità messa in frigo stappata per quasi 12 ore ma nulla, al naso sempre un disastro.

E' la stessa bottiglia dell'altro thread, o è solo tafazzismo? :mrgreen:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
lupo80
Messaggi: 27
Iscritto il: 14 feb 2014 16:43

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2016

Messaggioda lupo80 » 20 lug 2016 15:46

La stessa, non sono così masochista ;-)
CiccioCH
Messaggi: 104
Iscritto il: 17 nov 2014 15:48

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2016

Messaggioda CiccioCH » 20 lug 2016 16:48

Bevute negli ultimi giorni

Feldmarschall Tiefenbrunner 2010
Bella freschezza e buona bevibilità. Sia al naso che al palato lascia un ricordo di erbe amare. Piaciutino, ma se penso che questo sia al vertice della categoria.. :?

A.Occhipinti Cerasuolo Grotte Alte 2008
Su questo avevo grandi aspettative avendo bevuto il 2006 un paio di anni che mi aveva colpito molto. Aspettative deluse purtroppo. All'apertura subito ridotto con puzzettine varie. In bocca carente di frutto e profumi. 24 ore dopo stesso scenario. Peccato

Dönnhoff Oberhäuser Brücke Spätlese 2009
Questi teutonici invece non deludono mai. Mango, pesca bianca, basilico ed altre erbe aromatiche di contorno. Con i 30 gradi fuori in bocca una vera goduria. Bottiglia finita in un amen.

Fiano Pietracupa 2013
Altro produttore che fa della costanza qualitativa un punto di forza. Profilo nordico con la farina di castagne meno in evidenza che in altre annate. Bottiglia piacevole ad un prezzo ragionevole.
egio
Messaggi: 1204
Iscritto il: 09 set 2009 12:15
Località: Bologna

Re: LE BEVUTE DI LUGLIO 2016

Messaggioda egio » 20 lug 2016 17:03

Felsina - Chianti Riserva Rancia 1999: ho avuto un debole per questa etichetta, nella seconda metà degli anni '80. Ricordo oltre al notevole '88, anche un '86 davvero clamoroso. Poi l'ho trascurata a lungo. La ritrovo ora in una annata che a me ha spesso riservato in giro per la Toscana sorprese positive. Il registro è da Chianti sudista opulento, diverso per intenderci da quello delle riserve dell'altra azienda del basso chianti classico della mia predilezione insieme a questa, ossia Castell'in Villa. Il Rancia mostra decisamente più i muscoli, la concentrazione è maggiore; l'eleganza ne soffre un pochino, rispetto anche alle versioni antiche dei miei ricordi.
Comunque notevole, maturo al punto giusto, il naso davvero bellissimo e potente, con la viola, la mora, la sanguinella, anche qualche nota speziata; il tutto in versione - come è giusto che sia a 17 anni - "matura". Bocca sontuosa, tannini ancora appena da levigare, acidità viva, lunghezza buona. Pur servito a temperatura adatta al periodo, si percepisce un filino troppo l'alcol, nonostante sia indicato a onesti 13,5°.

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Biavo, ilmache, littlewood, lupo80, max.giuli, Nexus1990, Zbigniew e 7 ospiti