LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 8209
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda zampaflex » 09 mag 2016 19:40

miccel ha scritto:
zampaflex ha scritto:...
Chateau de Pibarnon 2008
Evitare. Neeext!
...

Ma questa opinione la riservi alla bottiglia, all'annata o proprio al vino?
E un vino che io ho bevuto con piacere e ricomprato (altre annate). Non ti piace proprio?


Era la prima volta che lo bevevamo, tutti e sette. Lo abbiamo trovato una copia mal riuscita di un taglio bordolese, pure segnato dal tannino da affinamento ruvido.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2919
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda Ludi » 09 mag 2016 19:57

zampaflex ha scritto:
miccel ha scritto:
zampaflex ha scritto:...
Chateau de Pibarnon 2008
Evitare. Neeext!
...

Ma questa opinione la riservi alla bottiglia, all'annata o proprio al vino?
E un vino che io ho bevuto con piacere e ricomprato (altre annate). Non ti piace proprio?


Era la prima volta che lo bevevamo, tutti e sette. Lo abbiamo trovato una copia mal riuscita di un taglio bordolese, pure segnato dal tannino da affinamento ruvido.


io l'ho bevuto varie volte, sempre con soddisfazione. Non un grandissimo vino, ma buono. Ho idea che il problema possa essere l'annata, perche' normalmente non assomiglia affatto ad un taglio bordolese, semmai ad un vino del Rodano.... :D
littlewood
Messaggi: 2003
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda littlewood » 09 mag 2016 20:08

concordo Luciano! Bevuto un 89' scambiato da molti per un rodano di livello
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4233
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda Wineduck » 09 mag 2016 20:32

zampaflex ha scritto:Fattoria di Rodàno - CC Riserva Viacosta 2001 :D :D :D :D -
Ma che bello ogni tanto ritrovarsi faccia a faccia con un sangiovese scorbutico, se ben conservato! *

* Ale, complimenti!


Grazie Luciano ma e' chiaro che io e te siamo decisamente fuori moda, quasi "datati" direi. Bere bottiglie interessanti che sono state conservate con amore e cura maniacale e' decisamente "out" ormai su questo forum. Meglio fiondarsi sui listoni degli stockisti, più o meno qualificati, indipendentemente dalla provenienza, conservazione ecc. Basta che le bottiglie siano a prezzi da saldo, anche di poco, purche' sotto il livello normale del forum e si scatena il delirio. Tutto coerente con la tendenza moderna (tutta opinabile) che sostiene che "nella quantità forse ci trovi anche un po' di qualita'", ovvero nello specifico ci rientra anche una bevuta decente".
Dico subito che il mio e' un ragionamento schifosamente intessato e di parte, così almeno smorziamo subito eventuali polemiche. Non mi rivolgo a nessuno in particolare: anzi possiedo un atavico rispetto delle dinamiche del mercato, tanto da sapere perfettamente che quando la massa si dirige verso una certa tendenza , per definizione non sbaglia: chi fa il mercatoNON sbaglia mai, il mercato o E' o NON E'. Fare i moralisti sulle tendenze di mercato è decidamente odioso oltre che palesemente inutile.
Sono io che mi ostino a considerare ogni singola bottiglia della mia cantina come un gioiellino da conservare, rispettare e passare di mano come un oggetto quasi prezioso. Sono io che mi stupisco quando mi sento dire che "mancano i soldi" per poi vedere che con gli stessi soldi spesi per 3-4 bottiglie palesemente discutibili, se ne potrebbero bere 1-2 decisamente goduriose (in tutte le fasce di qualità e di relativo prezzo).
D'altronde diventando vecchi si tende ad andare fisiologicamente "fuori mercato" da ogni punto di vista e questi sono i primi sintomi della mia decadenza.
Prosit!
"Sperare è rischiare di essere delusi. Provare è rischiare di fallire. Rischiare è una necessità. Solo chi osa rischiare è veramente libero."
A. Merini


follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
io-me
Messaggi: 23
Iscritto il: 07 gen 2015 00:14
Località: Ziliovino

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda io-me » 09 mag 2016 21:05

Immagine

Festeggiamenti per la laurea:

Champagne Cristal 2002 – Roederer. Chiuso al naso, frutta gialla e cenni marini, poi una nitida pesca bianca, molto timido. Si riscatta in parte in bocca, pettinata, elegante e precisa, abbastanza tesa. Mi sono deciso a stappare un cristal in grande annata, l’eleganza sicuramente la fa da padrone, e ti rattristi non sia una magnum, ma gli manca qualcosa in spinta e carattere, e visto il prezzo…

Champagne grande Cuvée – Krug. Vecchia etichetta, rinvenuta con altre bottiglie degli anni ottanta… (Etichetta ottagonale con la scritta Importato da Antinori sul fronte, senza retro etichetta. Qualcuno sa dirmi il periodo esatto?) Venendo al vino: ancora bello presente e riconoscibile: ovviamente ossidazioni in primo piano, ma nobili e non eccessive, con una leggera noce e fungo, poi zenzero e curry. Bocca inizialmente un poco squilibrata, ma di struttura e lunga.

Criots-Batard-Montrachet 2001 - Louis Jadot. Bel nasocalibrato ed articolato, aperto, limoni e frutta più matura, spezie dolci, accennoa burro e note di vaniglia, leggero zenzero. Bocca di buon equlibrio e non eccessiva.

Colio tocai friulano 1995 – Schiopetto. Qui c’è stato il miracolo: colore chiaro e cristallino, ancora agrumato e limonoso al naso, caramella selz, scorza d’agrumi, ancora bello tonico in bocca, dove è verticale e vitale. Il giorno dopo spinge ancora, su note verdi di clorofilla. Se tutte le bottiglie di Schiopetto sono così devo recuperare questa mia grave lacuna. Chapeau.

Sassicaia 1989 - Tenuta San Guido. Ossidato, acquisto azzardato…

Barbaresco 1992 – Roagna. Dopo aver assaggiato i sui 2010 avevo voglia di sentire come evolve il suo tannino assassino: a quasi 25 anni dalla vendemmia ancora si fanno ben sentire, anche se ovviamente ben più piacevoli e levigati… Tabacco, ruggine, foglie secche, frutto sfumato, col tempo china e rabarbaro. Spesso belle sorprese dalla 1991 e 1992 in Langa o sbaglio? L’annata minore si fa sentire in una leggera carenza a centro bocca, ma direi trascurabile. Bella bevuta.

Barbaresco Gallina di Neive 1987 - Bruno Giacosa. Questo in teoria proveniva da una buona cantina: ossidato :-( anche se qual cosina ha detto.

Barolo Vigna Riunda 1983 - Aldo Canale. Anche questo è stato un acquisto azzardato, ed invece è andata bene: cenere e legna arsa, tannino che pian piano si risveglia e bella bocca piena e decisa, ancora pimpante anche il giorno successivo.

Amarone della Valpolicella 1978 – Quintarelli. Grandissimo: vivo e vegeto, stantusìffa cioccolato al latte e cacao, ciliegie sotto spirito e spezie, poi pan pepato. Sorso deciso e largo, lungo e goloso, ne avrei bevuto un secchio… Devo stappare più amarone.

Passito di Pantelleria Bukkuram Sole d’Agosto 2012 – De Bartoli. Scorza d’arancia e chinotto, agrumi, erbe amare e arancia amara, dolcezza misuratissima, col tempo leggera oliva. Molto diverso dal classico Bukkuram, le diverse note amare e la scarsa dolcezza danno un profilo piuttosto singolare, ma affascinante.
Sono sempre Ziliovino...
vinogodi
Messaggi: 29053
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda vinogodi » 09 mag 2016 21:13

Wineduck ha scritto:
zampaflex ha scritto:Fattoria di Rodàno - CC Riserva Viacosta 2001 :D :D :D :D -
Ma che bello ogni tanto ritrovarsi faccia a faccia con un sangiovese scorbutico, se ben conservato! *

* Ale, complimenti!


Grazie Luciano ma e' chiaro che io e te siamo decisamente fuori moda, quasi "datati" direi. Bere bottiglie interessanti che sono state conservate con amore e cura maniacale e' decisamente "out" ormai su questo forum. Meglio fiondarsi sui listoni degli stockisti, più o meno qualificati, indipendentemente dalla provenienza, conservazione ecc. Basta che le bottiglie siano a prezzi da saldo, anche di poco, purche' sotto il livello normale del forum e si scatena il delirio. Tutto coerente con la tendenza moderna (tutta opinabile) che sostiene che "nella quantità forse ci trovi anche un po' di qualita'", ovvero nello specifico ci rientra anche una bevuta decente".
Dico subito che il mio e' un ragionamento schifosamente intessato e di parte, così almeno smorziamo subito eventuali polemiche. Non mi rivolgo a nessuno in particolare: anzi possiedo un atavico rispetto delle dinamiche del mercato, tanto da sapere perfettamente che quando la massa si dirige verso una certa tendenza , per definizione non sbaglia: chi fa il mercatoNON sbaglia mai, il mercato o E' o NON E'. Fare i moralisti sulle tendenze di mercato è decidamente odioso oltre che palesemente inutile.
Sono io che mi ostino a considerare ogni singola bottiglia della mia cantina come un gioiellino da conservare, rispettare e passare di mano come un oggetto quasi prezioso. Sono io che mi stupisco quando mi sento dire che "mancano i soldi" per poi vedere che con gli stessi soldi spesi per 3-4 bottiglie palesemente discutibili, se ne potrebbero bere 1-2 decisamente goduriose (in tutte le fasce di qualità e di relativo prezzo).
D'altronde diventando vecchi si tende ad andare fisiologicamente "fuori mercato" da ogni punto di vista e questi sono i primi sintomi della mia decadenza.
Prosit!
...hai perfettamente ragione , la penso alla stessa maniera . Infatti non ho mai venduto perchè la penso alla stessa maniera. Dovessi avere necessità, allora sarei costretto a vendere, per realizzare, a quel prezzo di mercato del quale sei tanto esperto e disincantato osservatore. E , infatti, non avendo per ora necessità me le bevo. Le volte che ho cercato di fidarmi di dubbie conservazioni o dubbi personaggi, ho pagato lo scotto di prima persona: esempio attualissimo per quel che concerne un "nuovo arrivato" che prometteva risparmi fasulli (certificato però da altro forumista) , oppure bicchierate (in doppio) dove le uniche due bocce "mature non performanti" erano oggetto di acquisto da amici tra l'altro fidatissimi (mentre le altre al limite del commovente da tanto buone, ma tutte provenienti dalla mi acantinetta maniacalmente custodite) , quindi la regola della cantina amorevolmente costruita e manutenuta è sempre attualissima e rigorosamente da perseguire. Quindi ribadisco che hai perfettamente ragione...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 8209
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda zampaflex » 09 mag 2016 23:15

Wineduck ha scritto:Grazie Luciano ma e' chiaro che io e te siamo decisamente fuori moda, quasi "datati" direi.


Sulla nostra datazione non ci sono dubbi :mrgreen:
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 8209
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda zampaflex » 09 mag 2016 23:16

Ludi ha scritto:io l'ho bevuto varie volte, sempre con soddisfazione. Non un grandissimo vino, ma buono. Ho idea che il problema possa essere l'annata, perche' normalmente non assomiglia affatto ad un taglio bordolese, semmai ad un vino del Rodano.... :D


littlewood ha scritto:concordo Luciano! Bevuto un 89' scambiato da molti per un rodano di livello


Prendo nota, evidentemente abbiamo bevuto una boccia storta. :)
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 8209
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda zampaflex » 09 mag 2016 23:17

videodrome ha scritto:
zampaflex ha scritto:Il Poggione - BdM Vigna Paganelli 2004
Quando entra il Brunello nella stanza, i signori si tolgono il cappello per rispetto.
.

Spero che il vigna paganelli sia meglio del BdM 2004 che ho bevuto nelle scorse settimane che era abbastanza tristo


Questo invece, Fabio, molto buono. Ha messo d'accordo tutto il tavolo.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Patatasd
Messaggi: 671
Iscritto il: 23 lug 2012 11:17

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda Patatasd » 10 mag 2016 09:47

kubik ha scritto:Gran bella carrellata,nutrita, se in una sola serata avete tenuto un bel ritmo.
Falcone come le ha presentate, per terroir, annata, ..?


L'ordine non seguiva nessun criterio di annata / terroir ma l'ha impostato pensando più che altro per scongiurare assuefazione e stanchezza alla degustazione, devo dire che c'è riuscito bene visto che siamo rimasti tutti incollati sino alle 2 di notte al bicchiere senza accusare
Avatar utente
kubik
Messaggi: 2117
Iscritto il: 22 nov 2007 01:20
Località: piemonte

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda kubik » 10 mag 2016 09:54

Patatasd ha scritto:
kubik ha scritto:Gran bella carrellata,nutrita, se in una sola serata avete tenuto un bel ritmo.
Falcone come le ha presentate, per terroir, annata, ..?


L'ordine non seguiva nessun criterio di annata / terroir ma l'ha impostato pensando più che altro per scongiurare assuefazione e stanchezza alla degustazione, devo dire che c'è riuscito bene visto che siamo rimasti tutti incollati sino alle 2 di notte al bicchiere senza accusare

Complimenti!
Ha parlato anche dei cloni del nebbiolo, novità e quant'altro?
Il Cobianco ad esempio per il nord Piemonte, anche altri ?

ps: Donnas 98?
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 12375
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda Alberto » 12 mag 2016 09:44

E' tornato il Forum... :D
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Avatar utente
emigrato
Messaggi: 512
Iscritto il: 12 apr 2014 10:28
Località: Gdansk (Polonia)

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda emigrato » 12 mag 2016 09:56

Era ora :mrgreen:
darmagi90
Messaggi: 908
Iscritto il: 06 giu 2007 11:02
Località: Emilia Centrale
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda darmagi90 » 12 mag 2016 13:24

AmoSlade ha scritto:Antea 2014 - Tenuta Anfosso: da viti di rossese bianco risalenti addirittura a fine ottocento. L'azienda, recentemente visitata, tiene particolarmente a questo bianco, prodotto in meno di mille unita', e di conseguenza anche io mi aspettavo qualcosa di particolare.
In questo senso e' stato una mezza delusione: profumi delicati di limone, qualche erbetta tipo finocchietto selvatico e una nota ammandorlata, ma e' in bocca che gli manca qualcosa e scivola via senza sufficientemente incisivita' e guizzi degni di nota. Per carita' male non e', ma come gia' detto mi aspettavo qualcosa che in qualche modo si facesse ricordare. Mi hanno detto che puo' invecchiare, l'altra bottiglia a questo punto fra qualche annetto per vedere se tira fuori qualcosa che ora non sono stato in grado di cogliere.


Non conosco le espressioni liguri del Rossese Bianco.
Non vorrei che la debolezza derivasse dall'annata.
Io ho avutro diversi assaggi distribuiti in un lasso di tempo piuttosto lungo del Rossese Bianco prodotto da Giovanni Manzone a Monforte.
Devo avere ancora una bottiglia di annata 2003 ed una di 2005.
Il 2003 assaggiato un anno e mezzo fa era assolutamente spaziale!
"E' un modo comodo di vivere quello di credersi grandi di una grandezza latente"
Italo Svevo - La coscienza di Zeno

"L'acqua galleggia!"
Parmesan Artist

http://www.oasilamartina.it
https://it-it.facebook.com/oasi.lamartina/
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1614
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 12 mag 2016 15:32

L'altro ieri al cibus 2016

La fontanina amarone 2011
Un bel rosso mattone, al naso richiami di ginepro e marasca, alcol in eccesso, bevibilità al limite, naso pungente e bocca troppo calda..tanta materia e tenuta acida importante..non ci ho capito granché, probabilmente ha bisogno di un bel po' di tempo

La fontanina valpolicella 2013
Ma che bello..una spezia molto acuta, mitigata da freschi sentori muschiati e di sottobosco..estremamente soffice, rimane sempre composto, freschezza che ritorna sul finale, beva straordinaria..piaciuto davvero assai

Che ne pensate di questa cantina? Confesso che Quando ho letto che si trattava di vini "Vegani" ho avvertito una forte delusione ..... :mrgreen:
Lorenzo
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13254
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda Kalosartipos » 12 mag 2016 16:18

Ancora fresco, frutti rossi, floreale, un po' di spezie.. piaciuto.

Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
iulo
Messaggi: 916
Iscritto il: 06 giu 2007 11:47
Località: PESARO

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda iulo » 12 mag 2016 16:23

darmagi90 ha scritto:
AmoSlade ha scritto:Antea 2014 - Tenuta Anfosso: Io ho avutro diversi assaggi distribuiti in un lasso di tempo piuttosto lungo del Rossese Bianco prodotto da Giovanni Manzone a Monforte.
Devo avere ancora una bottiglia di annata 2003 ed una di 2005.
Il 2003 assaggiato un anno e mezzo fa era assolutamente spaziale!


Confermo la qualità del bianco di Giovanni Manzone denominato "Rosserto", vino di grande struttura e complessità. Ricordo che in una visita in cantina l'ha proposto dopo la batteria dei Barolo (Gramolere, castelletto e Bricat) proprio per rimarcare la qualità e complessità di questo bianco.
Ho in cantina ancora alcune bottiglie del 2007 e dagli ultimi assaggi sono ancora eccellenti.
VOLARE NECESSE EST VIVERE NON EST NECESSE
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 12375
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda Alberto » 12 mag 2016 21:59

gbaenergiaeco10 ha scritto:L'altro ieri al cibus 2016

La fontanina amarone 2011
Un bel rosso mattone, al naso richiami di ginepro e marasca, alcol in eccesso, bevibilità al limite, naso pungente e bocca troppo calda..tanta materia e tenuta acida importante..non ci ho capito granché, probabilmente ha bisogno di un bel po' di tempo

La fontanina valpolicella 2013
Ma che bello..una spezia molto acuta, mitigata da freschi sentori muschiati e di sottobosco..estremamente soffice, rimane sempre composto, freschezza che ritorna sul finale, beva straordinaria..piaciuto davvero assai

Che ne pensate di questa cantina? Confesso che Quando ho letto che si trattava di vini "Vegani" ho avvertito una forte delusione ..... :mrgreen:

Giusto per sapere, hai bevuto prima l'Amarone del Valpolicella? :roll:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
AmoSlade
Messaggi: 486
Iscritto il: 18 nov 2014 10:55

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda AmoSlade » 12 mag 2016 22:31

darmagi90 ha scritto:
Non conosco le espressioni liguri del Rossese Bianco.
Non vorrei che la debolezza derivasse dall'annata.
Io ho avutro diversi assaggi distribuiti in un lasso di tempo piuttosto lungo del Rossese Bianco prodotto da Giovanni Manzone a Monforte.
Devo avere ancora una bottiglia di annata 2003 ed una di 2005.
Il 2003 assaggiato un anno e mezzo fa era assolutamente spaziale!


Per me era il primo quindi purtroppo non ho termini di paragone...per quanto riguarda l'annata 2014 tutti ma proprio tutti i produttori che ho visitato mi hanno detto che in zona è stata un'ottima annata, a differenza della 2013 più difficile...
CiccioCH
Messaggi: 104
Iscritto il: 17 nov 2014 15:48

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda CiccioCH » 13 mag 2016 09:44

gianni femminella ha scritto:
CiccioCH ha scritto:Ieri bevuto un Pelaverga di Burlotto 2014 abbastanza tristarello. Poco frutto, zero speziatura che dovrebbe essere il suo marchio di fabbrica. Scivola via in totale anonimato. Trovato in un enoteca la 2013, forse sarò piò fortunato.

Ieri invece un interessante Primitivo Gioia del Colle Polvanera 14 annata 2011.
Fruttatissimo, tabaccoso e resinoso. L'annata calda si sente, ma mantiene una bella bevibilità di fondo. Mia prima bottiglia di questo produttore che vorrei approfondire in futuro con le sue etichette di punta (16 e 17).


Avevo qualche bottiglia di 17. Dopo un paio di assaggi ho venduto le rimanenti.
Non fa per me, questione di gusti. Mai bevuto il 14 invece.


A me è piaciuto, ma capisco anche a chi non piace. Il frutto è quasi masticabile, irruento... può sembrare che ci sia troppo di tutto, Per me il tutto era ancora nei limiti e quindi piacevole. Ma per altri può sembrare eccessivo, ci sta.
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1614
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 13 mag 2016 10:09

Alberto ha scritto:
gbaenergiaeco10 ha scritto:L'altro ieri al cibus 2016

La fontanina amarone 2011
Un bel rosso mattone, al naso richiami di ginepro e marasca, alcol in eccesso, bevibilità al limite, naso pungente e bocca troppo calda..tanta materia e tenuta acida importante..non ci ho capito granché, probabilmente ha bisogno di un bel po' di tempo

La fontanina valpolicella 2013
Ma che bello..una spezia molto acuta, mitigata da freschi sentori muschiati e di sottobosco..estremamente soffice, rimane sempre composto, freschezza che ritorna sul finale, beva straordinaria..piaciuto davvero assai

Che ne pensate di questa cantina? Confesso che Quando ho letto che si trattava di vini "Vegani" ho avvertito una forte delusione ..... :mrgreen:

Giusto per sapere, hai bevuto prima l'Amarone del Valpolicella? :roll:


Prima il valpolicella, Why?
Lorenzo
Avatar utente
emigrato
Messaggi: 512
Iscritto il: 12 apr 2014 10:28
Località: Gdansk (Polonia)

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda emigrato » 13 mag 2016 12:12

CiccioCH ha scritto:Ieri bevuto un Pelaverga di Burlotto 2014 abbastanza tristarello. Poco frutto, zero speziatura che dovrebbe essere il suo marchio di fabbrica. Scivola via in totale anonimato. Trovato in un enoteca la 2013, forse sarò piò fortunato.

Ieri invece un interessante Primitivo Gioia del Colle Polvanera 14 annata 2011.
Fruttatissimo, tabaccoso e resinoso. L'annata calda si sente, ma mantiene una bella bevibilità di fondo. Mia prima bottiglia di questo produttore che vorrei approfondire in futuro con le sue etichette di punta (16 e 17).

A me era piaciuto dal produttore, mentre quella che avevo aperto un paio di settimane fa mi e' sembrata come l'hai scritta te. Ne ho un altra, spero sia meglio.
Avatar utente
brifazio
Messaggi: 8415
Iscritto il: 06 giu 2007 13:20
Località: Roma
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda brifazio » 13 mag 2016 12:33

gbaenergiaeco10 ha scritto:
Alberto ha scritto:Giusto per sapere, hai bevuto prima l'Amarone del Valpolicella? :roll:

Prima il valpolicella, Why?

Per l'ordine cronologico, I suppose.
darmagi90
Messaggi: 908
Iscritto il: 06 giu 2007 11:02
Località: Emilia Centrale
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda darmagi90 » 13 mag 2016 12:39

brifazio ha scritto:
gbaenergiaeco10 ha scritto:
Alberto ha scritto:Giusto per sapere, hai bevuto prima l'Amarone del Valpolicella? :roll:

Prima il valpolicella, Why?

Per l'ordine cronologico, I suppose.


Direi anche io, se bevi prima l'Amarone poi il Valpolicella ti sembra acquetta.
"E' un modo comodo di vivere quello di credersi grandi di una grandezza latente"
Italo Svevo - La coscienza di Zeno

"L'acqua galleggia!"
Parmesan Artist

http://www.oasilamartina.it
https://it-it.facebook.com/oasi.lamartina/
FedericoI
Messaggi: 132
Iscritto il: 26 feb 2012 20:00
Località: Genoa
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda FedericoI » 13 mag 2016 15:30

Alberto Longo - Le cruste 2005 : Nero di troia in purezza, per 12 mesi in botti di rovere e barrique, poi credo si faccia 18 mesi in bottiglia prima della messa in commercio. Rosso scuro, con unghia violacea, quasi impenetrante. Apre con un sentore tostato, che sfugge, per poi lasciare spazio ad una bella mora ed esplodere nella prugna matura, che alla fine domina. La tostatura va e viene, sempre come contorno alle confetture di frutta. In bocca appare morbido, con tannini levigati, colpisce la setosità. Buona la lunghezza finale, anche se non molto articolata, ma decisamente piacevole.
A mëgio mëxinn-a a l'è o decotto de cantinn-a :D

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Edoballa e 3 ospiti