LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
AmoSlade
Messaggi: 486
Iscritto il: 18 nov 2014 10:55

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda AmoSlade » 06 mag 2016 16:34

slowhand ha scritto:
AmoSlade ha scritto:Due interessanti bevute greche, per la verita' non di maggio, ma le posto qui perche' vorrei sentire l'opinione di qualcino, se li ha provati:
Assyrtiko 2014, Hatzidakis: dall'isola di Santorini un bianco davvero buono, fresco, sapido e marino, con una grande acidita' che ben sorregge la non esile struttura. La mineralita' del vulcano si sente tutta e fa da contorno a profumi di limone e mela verde. Interessante anche in prospettiva, averne via qualche bottiglia per l'estate non so se sarebbe una fortuna od un pericolo :lol:.


vino stupendo bevuto a secchi in grecia...si trova in italia?


In Italia non so, io lo avevo preso da qui...

http://www.greeceandgrapes.com/en/
ZEL WINE
Messaggi: 7320
Iscritto il: 06 giu 2007 16:36

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda ZEL WINE » 07 mag 2016 23:36

Henriot cuve 38 reserve perpetuelle: tagliente,gessoso,grosso e salato.
Didier Dagueneau asteroide 06: sottile, profondo, mobile,poliedrico,mistico, IMMENSO.
Guigal la turque 85 87 88 89 90 98 10 : interpretazione assoluta, vini intonsi, magici. 85 88 su tutti.
Dagueneau JdB 09: sussurrato, goloso, agile,fresco.
Avignonesi vin santo 90: scuro, masticabile, generoso, grande (sempre).
Krug 02: adolescenziale, sfacciato, irruente. Attendere .
fama di loro il mondo esser non lassa;
misericordia e giustizia li sdegna:
non ragioniam di lor, ma guarda e passa.
Avatar utente
Andyele
Messaggi: 5228
Iscritto il: 06 feb 2009 17:21
Località: Massa

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda Andyele » 07 mag 2016 23:57

ZEL WINE ha scritto:Guigal la turque 85 87 88 89 90 98 10 : interpretazione assoluta, vini intonsi, magici. 85 88 su tutti.
.


Che verticale stupenda, mi vengono i lacrimoni. Dimmi qualcosa di piu' su questi ti prego!
ZEL WINE
Messaggi: 7320
Iscritto il: 06 giu 2007 16:36

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda ZEL WINE » 08 mag 2016 00:19

Andyele ha scritto:
ZEL WINE ha scritto:Guigal la turque 85 87 88 89 90 98 10 : interpretazione assoluta, vini intonsi, magici. 85 88 su tutti.
.


Che verticale stupenda, mi vengono i lacrimoni. Dimmi qualcosa di piu' su questi ti prego!


A questo giro non ho preso appunti, come sempre :mrgreen:
Cmq grazie a btg intonse con tappi commoventi abbiamo tastato la qualita assoluta a cui arriva l'interpretazione di questo grande produttore.
Didatticamente e stato interessantissimo sentire lo stacco interpretativo su ogni annata da un 85 struggente con il suo camino spento da manuale, ad un 88 ancora scalpitante e pepato come non mai. 89 con naso sfacciatamente borgognone e un 90 delicato e sottile . Annate medie ( :lol: ) come 87 e 98 hanno mostrato la spalla in mezzo a certi mostri ma si sono dimostrati fieri e degni.
10 e' un mostro , giovane e massale come pochi su cui scommetto 2 volentieri.
Ma il vino della giornata e' stato senza dubbio l'asteroide, anche in mezzo a questi capolavori.
fama di loro il mondo esser non lassa;
misericordia e giustizia li sdegna:
non ragioniam di lor, ma guarda e passa.
Avatar utente
vinotec
Messaggi: 27138
Iscritto il: 09 giu 2007 14:19
Località: BRISIGHELLA
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda vinotec » 08 mag 2016 06:34

Ieri sera, tra amici:
- FERRARI PERLE' 2002: commovente nella sua strenua volontà di tenuta all'invecchiamento; colore oro carico, con un perlage ancora vivissimo; scovata nei meandri della mia cantina, ha stupito un po' tutti. Io sinceramente sono più per le bolle giovani, ma mi inchino... :D :D :D :)
- EGLY OURIET ROSE' GRAN CRU sbocc. 1/2012: qui ci siamo di più; potenza ed eleganza allo stesso tempo, lascia la bocca pulita senza esagerare con l'acidità...un gran bel bere: :D :D :D :D
- PULIGNY MONTRACHET LEFLAIVE 1° CRU CLAVOILLON 2002: quando è arrivato questo non c'è stata più partita...naso suadente senza un difetto, ne' una sbavatura...favoloso; in bocca poi, una esplosione di sapori che ti avviluppano in una sensazione di piacevole godimento...formidabile: :D :D :D :D :D +
- CRATIS VERDUZZO FRIULANO 2011: piacevole finale con questo dolce che non conoscevo; non stucchevole ha accompagnato degnamente un ottimo mascarpone:
:D :D :D :)
Ultima modifica di vinotec il 09 mag 2016 05:43, modificato 1 volta in totale.
UBI MAIOR, MINOR CESSAT !
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1614
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 08 mag 2016 09:29

Grumello arpepe riserva 2010
Mi ha stupito per complessita' e per mutabilita' olfattiva..si parte con un un frutto rosso maturo di ciliegia e lampone, poi si vira verso una spezia molto netta e marcata, chiodi di garofano e anice stellato, infine emerge una mineralita' prorompente, accompagnata sul finale da sentori agrumati. Un naso in generale molto dolce, che trova corrispondenza con un ritorno olfattivo quasi abboccato..per il resto bocca un po' incoerente, si avverte un'acidita' iniziale direi scissa da tutto il resto, e in un secondo momento l'astringenza del tannino...probabilmente ancora indietro, ma tutto sommato assai piacevole
Lorenzo
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13253
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda Kalosartipos » 08 mag 2016 09:42

Posto qui il resoconto della giornata di ieri in Langa, iniziata in mattinata a Castiglione Falletto, da GIOVANNI SORDO
Immagine

produttore poco stappato qui sul Forum, ma del quale avevo sentito un paio di Barolo 2011 decisamente buoni, che mi hanno suggerito di approfondire la conoscenza..

Parco vigne di proprieta' composto da ben 53 ettari, ampia gamma vini, fra i quali sei cru di Barolo (di ottimo livello), dai quali si ricava sia la versione annata che quella riserva.

Imponente la batteria di botti grandi (roba da 70-100hl), ben 111, ospitate nelle cantine sotterranee (in piu' ambienti).
Vinificazione assolutamente di stile tradizionale.

Immagine[/url]

Immagine

Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13253
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda Kalosartipos » 08 mag 2016 09:51

La parte piu' recente dei fabbricati ospita un ampio ed ordinato wine-shop ed una capiente sala per le degustazioni, con diversi tavoli.

Ieri mattina, oltre a noi quattro, era presente una comitiva di svizzeri di una trentina di persone, a causa della quale si temeva una degustazione poco soddisfacente.. invece, dopo essere stati fatti accomodare ad un tavolo separato dalla panzertruppe, siamo stati direttamente assistiti dal titolare, Giorgio Sordo, che ha iniziato a stappare a raffica e random, un po' tutta la gamma, partendo dall'Arneis (prima 2014, poi 2015, decisamente meglio)

Immagine

Immagine

Passando per un inconsueto Langhe Bianco da uva Viognier, non male

Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13253
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda Kalosartipos » 08 mag 2016 09:54

Siamo quindi arrivati ai rossi, partendo da un decente (per l'annata) Nebbiolo 2014

Immagine

ed ad un gia' buono Barolo base (assemblaggio) 2012, asportabile a 22,50 euro

Immagine
Ultima modifica di Kalosartipos il 08 mag 2016 10:11, modificato 1 volta in totale.
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13253
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda Kalosartipos » 08 mag 2016 09:56

Iniziamo l'assaggio dei cru partendo da un buonissimo Monvigliero 2012

Immagine

ed un Perno 2011, piu' ritroso, ma elegante
Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13253
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda Kalosartipos » 08 mag 2016 09:59

Altra bella boccia il Monvigliero 2009

Immagine

E si passa alle riserve, con il Rocche di Castiglione 2008

Immagine

Il Parussi 2007

Immagine

Ed il Perno 2001

Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13253
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda Kalosartipos » 08 mag 2016 10:13

Abbiamo terminato con il Barolo Chinato, buono ma, per il mio gusto con la parte officinale un poco troppo invadente

Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13253
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda Kalosartipos » 08 mag 2016 10:19

Concludendo: degustazione piacevolissima e pienamente soddisfacente... gamma vini assaggiati di ottimo livello (ci sono pure i cru Gabutti e Ravera), con un appunto proprio sulla riserva 2001, che dava qualche segno di stanchezza.

Capitolo prezzi: assolutamente onesti, i cru delle ultime annate stanno a quota 29, salendo poco per volta (32 i 2008, 35 i 2004, 44 i 2001) si puo' arrivare fino alla 2000. Ci sono ancora pure dei 2010 (mi pare a 30..).

N.B. al momento della prenotazione telefonica, ci era stato segnalato che visita e degustazione avrebbero avuto un costo di 15 euro a persona... acquistando qualche bottiglia, tale costo non ci e' stato richiesto :D

Per me, ne vale assolutamente la pena.
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
io-me
Messaggi: 23
Iscritto il: 07 gen 2015 00:14
Località: Ziliovino

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda io-me » 08 mag 2016 16:58

Vallee d’Aoste Enfer d’Arvier 2010 – Co. Enfer. Colore vispo e luminoso, fruttato fresco, poco impegnativo in bocca con vena acidula. Piacevole, anche se manca di equilibrio.

Champagne Rosé Les Gravelees Brut Nature 2006 – Piollot. Rosé de maceration dal colore bello carico, poteva essere una schiava, ricco di frutti rossi, bello deciso e saporito in bocca dove però è squilibrato, finale secchissimo. Decisamente strano, più lambrusco che Champagne. Bocciato.

Soave Classico Monte Carbonare 2008 – Suavia. Bel naso con un decisissimo minerale scuro, sulla pietra, accenno di agrumi e frutta più matura, si poteva quasi esclamare: riesling!. In bocca è decisamente più riconoscibile come Soave, gli manca qual cosina in struttura e verticalità, ma è fatto piuttosto bene. Ottimo rapporto q/p.

Valtellina Superiore Sassella Il Glicine 2006 – Fay. Classico nebbiolo valtellinese al giusto punto di evoluzione: fiori e foglie secche, accenno ferruginoso, bocca tesa e dal tannino quasi risolto. Piacevole.
Sono sempre Ziliovino...
Patatasd
Messaggi: 671
Iscritto il: 23 lug 2012 11:17

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda Patatasd » 08 mag 2016 18:26

AmoSlade ha scritto:
slowhand ha scritto:
AmoSlade ha scritto:Due interessanti bevute greche, per la verita' non di maggio, ma le posto qui perche' vorrei sentire l'opinione di qualcino, se li ha provati:
Assyrtiko 2014, Hatzidakis: dall'isola di Santorini un bianco davvero buono, fresco, sapido e marino, con una grande acidita' che ben sorregge la non esile struttura. La mineralita' del vulcano si sente tutta e fa da contorno a profumi di limone e mela verde. Interessante anche in prospettiva, averne via qualche bottiglia per l'estate non so se sarebbe una fortuna od un pericolo :lol:.


vino stupendo bevuto a secchi in grecia...si trova in italia?


In Italia non so, io lo avevo preso da qui...

http://www.greeceandgrapes.com/en/


In Italia lo vende Sarfati di Milano, bono bono!
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 8209
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda zampaflex » 08 mag 2016 18:31

Fattoria di Rodàno - CC Riserva Viacosta 2001 :D :D :D :D -
Ma che bello ogni tanto ritrovarsi faccia a faccia con un sangiovese scorbutico, se ben conservato! *
Ferruginoso, altero, frutta e balsami sullo sfondo ma non troppo, sorso succosissimo con tannini ancora guardinghi. Unico limite, un centro bocca che svanisce presto.

* Ale, complimenti!
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Patatasd
Messaggi: 671
Iscritto il: 23 lug 2012 11:17

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda Patatasd » 08 mag 2016 18:56

Venerdi 6 al Ristorante il 25 di Carpi si e' tenuto un seminario sul nebbiolo curato da Francesco Falcone.


Questi i nebbiolo presenti:
MATTEO CORREGGIA ROERO ROCHE D'AMPSEY 1999
BRUNO GIACOSA BAROLO FALLETTO 1999
CAVES COOPERATIVES DE DONNAS DONNAS 1998
CANTINA DEI PRODUTTORI NEBBIOLO DI CAREMA CAREMA 1997
CONTERNO FANTINO BAROLO VIGNA DEL GRIS 1997
ALDO RAINOLDI VALTELLINA SUPERIORE INFERNO 1997
ALBINO ROCCA BARBARESCO BRIC RONCHI 1996
AR.PE.PE VALTELLINA SUPERIORE ROCCE ROSSE 1996
GIACOMO CONTERNO BAROLO CASCINA FRANCIA 1996
CORTESE BARBARESCO RABAJA' 1995
CAVALLOTTO BAROLO BRICCO BOSCHIS VIGNA SAN GIUSEPPE RISERVA 1993
ANTONIO CERRI BOCA LE PIANE 1990
ANTICHI VIGNETI DI CANTALUPO GHEMME COLLIS CARELLAE 1990
MASCARELLO GIUSEPPE E FIGLIO BAROLO MONPRIVATO 1990
CISA ASINARI - GRESY BARBARESCO MARTINENGA VIGNA GAIUN 1989
LE COLLINE GATTINARA MONSECCO 1988
CANTINA DEI PRODUTTORI NEBBIOLO DI CAREMA CAREMA 1986
PRUNOTTO BARBARESCO 1985
CASTELLO CONTI BOCA 1985
CERETTO BAROLO BRUNATE 1983
FERRANDO CAREMA ETICHETTA NERA 1982
CANTINE SAN CARLO VALTELLINA SUPERIORE SIGNORIE 1980
BRIGATTI COLLINE NOVARESI NEBBIOLO MOTZIFLON 1967
GAJA BARBARESCO 1964
ODDERO BAROLO 1964
CONTRATTO BAROLO 1962
BORGOGNO BAROLO RISERVA 1958


Su tutti a mio avviso hanno spiccato Gaja Barbaresco '64, note ematiche, funginee e di cola, in bocca ancora con una bella freschezza e Monprivato '90 che aveva il naso un po chiuso ma una bellissima bocca bella polposa e dinamica (Forse su questo sono un po imparziale).

Ma la cosa sorprendete per me e' stato il Colline Novaresi Montziflon del '67 con sentori vivi di caffe' e una bellissima acidita' agrumata, non si trattava di un vino che semplicemente era vivo ma proprio godibile.

Piaciuti molto anche il Conti Boca '85, il Carema dei produttori '86 l'Inferno '97 di Aldo Rainoldi.

Ottimo il Rabaja' di Cortese '95, in ottima forma rispetto ad una bottiglia bevuta un paio d'anni fa, e anche meglio del riserva '96 comprato direttamente dal produttore, a conferma che spesso l'annata di questo produttore e' meglio che il riserva.

Molto buono anche il Vigna del Gris di Conterno Fantino del '97, naso tra incenso, goudron e tabacco, in bocca una bella polpa e un tannino che riempiva con piacevolezza tutta la bocca, finale di bocca caffettoso.

Non mi ha entusiasmato il Cascina Francia '96 che ho trovato al naso poco espressivo e in bocca un po crudo e poco elegante (Altri non erano della stessa opinione e l'han preferito al Monprivato), deludente anche Giacosa '99, abbastanza anonimo, pare che con le annate difficili in vigna non se la cavi molto bene.

Infine menzione d'onore al Borgogno '58, un vino di 58 anni che anche se al naso era un po spento in bocca era piacevole con una bella acidita' e un finale dolce.
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 8209
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda zampaflex » 08 mag 2016 21:32

Nelle scorse settimane (sono in ritardo, ho avuto un bel po' da fare...):

Egly Ouriet - Bdn GC sboccatura 01-2012
Maturo, tanto da sembrare più anziano di quanto sia; sapido, un filo corto. Buono.

Ramonet - Chassagne-Montrachet 1er cru Les Ruchottes 2004
Eh beh...grande tessitura, begli amari fini, lunghezza...soldi spesi bene.

Leflaive - Bourgogne 2008
Naso di miele e corpo sapido. Chenin, diciamo in due. E invece no, lentamente si adegua al cliché borgognone. Discreto.

Monteraponi - Trebbiano 2014
Annata minore, servito freddo, poi scaldandosi fa capire come questa vigna farà faville. Da seguire.

Bornard - Savagnin Marnes 2011
Intenso e quasi mediterraneo, strampalato e obliquo, mi ha divertito.

Lamole di Lamole - CC Vigna Grospoli 2009
Troppo caldo e marmellatoso rispetto all'altra boccia bevuta tempo fa. Peccato.

Il Poggione - BdM Vigna Paganelli 2004
Quando entra il Brunello nella stanza, i signori si tolgono il cappello per rispetto.

Lessona - Omaggio a Quintino Sella 2007
Pare un elicottero a cui non hanno tolto i ceppi: tenta di decollare, ma resta saldamente ancorato a terra...

Montevertine - Pergole Torte 2006
Da attendere, in questo momento è chiuso assai.

Chateau Calon Ségur 2005
Anche lui da attendere, chiaramente, ma si vede la stoffa di un bel vino che farà godere parecchio quando sarà pronto.

Crociani - Nobile di Montepulciano Riserva 2006
Nero e tabaccoso, materico, manca agilità.

Salon 1997
Più avanti rispetto a boccia sorella di tempo addietro, ma in questa si esalta la sapidità. Alla fine ti trovi (dubitarne? no) una gran bella boccia.

Ligier-Belair - Charmes-Chambertin 2013
Giovane, ma di gran grazia; fruttino maturo, agrume, eleganza e tannini fini.

Ampeau - Meursault 1er cru La pièce sous le bois 1990
A cosa serve tappare un borgogna di produttore minore con 25 anni sul groppone? A capire che va bevuto prima. Didascalico.

Nino Negri - Sforzato 5 stelle 1999
Balsamico e gommoso, affumicato e fruttinato (!), ma molto tecnico, poco spontaneo, non tiene il tempo nel bicchiere. Ok, avanti il prossimo.

Leroy - Les Narbantons 2009
I francesi dicono "merde de poule"? Hanno ragione. Consistente, quello che non può avere in definizione lo recupera in dedizione. Madame è sempre Madame.

Lonardo - Contrade di Taurasi Coste 2009
Un po' tanto di qui e di là, troppe troppezze non fanno equilibrio. Not bad, ma statt'accuort'...

Chateau de Pibarnon 2008
Evitare. Neeext!

Le Potazzine - BdM 2008
Troppo caldo (in senso tecnico) per potere sperare di librarsi in cielo in futuro. Sarebbe stato molto bello, altrimenti.

Chateau Carbonnieux rosso 2007
Meglio il bianco, grazie. E non di poco.

Lino Maga - Barbacarlo 1994
Magggico. Mano fatata e vino incredibile quando si viene a sapere che vitigni usa.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
kubik
Messaggi: 2117
Iscritto il: 22 nov 2007 01:20
Località: piemonte

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda kubik » 08 mag 2016 22:01

Patatasd ha scritto:Venerdi 6 al Ristorante il 25 di Carpi si e' tenuto un seminario sul nebbiolo curato da Francesco Falcone.


Questi i nebbiolo presenti:
MATTEO CORREGGIA ROERO ROCHE D'AMPSEY 1999
BRUNO GIACOSA BAROLO FALLETTO 1999
CAVES COOPERATIVES DE DONNAS DONNAS 1998
CANTINA DEI PRODUTTORI NEBBIOLO DI CAREMA CAREMA 1997
CONTERNO FANTINO BAROLO VIGNA DEL GRIS 1997
ALDO RAINOLDI VALTELLINA SUPERIORE INFERNO 1997
ALBINO ROCCA BARBARESCO BRIC RONCHI 1996
AR.PE.PE VALTELLINA SUPERIORE ROCCE ROSSE 1996
GIACOMO CONTERNO BAROLO CASCINA FRANCIA 1996
CORTESE BARBARESCO RABAJA' 1995
CAVALLOTTO BAROLO BRICCO BOSCHIS VIGNA SAN GIUSEPPE RISERVA 1993
ANTONIO CERRI BOCA LE PIANE 1990
ANTICHI VIGNETI DI CANTALUPO GHEMME COLLIS CARELLAE 1990
MASCARELLO GIUSEPPE E FIGLIO BAROLO MONPRIVATO 1990
CISA ASINARI - GRESY BARBARESCO MARTINENGA VIGNA GAIUN 1989
LE COLLINE GATTINARA MONSECCO 1988
CANTINA DEI PRODUTTORI NEBBIOLO DI CAREMA CAREMA 1986
PRUNOTTO BARBARESCO 1985
CASTELLO CONTI BOCA 1985
CERETTO BAROLO BRUNATE 1983
FERRANDO CAREMA ETICHETTA NERA 1982
CANTINE SAN CARLO VALTELLINA SUPERIORE SIGNORIE 1980
BRIGATTI COLLINE NOVARESI NEBBIOLO MOTZIFLON 1967
GAJA BARBARESCO 1964
ODDERO BAROLO 1964
CONTRATTO BAROLO 1962
BORGOGNO BAROLO RISERVA 1958


Su tutti a mio avviso hanno spiccato Gaja Barbaresco '64, note ematiche, funginee e di cola, in bocca ancora con una bella freschezza e Monprivato '90 che aveva il naso un po chiuso ma una bellissima bocca bella polposa e dinamica (Forse su questo sono un po imparziale).

Ma la cosa sorprendete per me e' stato il Colline Novaresi Montziflon del '67 con sentori vivi di caffe' e una bellissima acidita' agrumata, non si trattava di un vino che semplicemente era vivo ma proprio godibile.

Piaciuti molto anche il Conti Boca '85, il Carema dei produttori '86 l'Inferno '97 di Aldo Rainoldi.

Ottimo il Rabaja' di Cortese '95, in ottima forma rispetto ad una bottiglia bevuta un paio d'anni fa, e anche meglio del riserva '96 comprato direttamente dal produttore, a conferma che spesso l'annata di questo produttore e' meglio che il riserva.

Molto buono anche il Vigna del Gris di Conterno Fantino del '97, naso tra incenso, goudron e tabacco, in bocca una bella polpa e un tannino che riempiva con piacevolezza tutta la bocca, finale di bocca caffettoso.

Non mi ha entusiasmato il Cascina Francia '96 che ho trovato al naso poco espressivo e in bocca un po crudo e poco elegante (Altri non erano della stessa opinione e l'han preferito al Monprivato), deludente anche Giacosa '99, abbastanza anonimo, pare che con le annate difficili in vigna non se la cavi molto bene.

Infine menzione d'onore al Borgogno '58, un vino di 58 anni che anche se al naso era un po spento in bocca era piacevole con una bella acidita' e un finale dolce.

Gran bella carrellata,nutrita, se in una sola serata avete tenuto un bel ritmo.
Falcone come le ha presentate, per terroir, annata, ..?
AmoSlade
Messaggi: 486
Iscritto il: 18 nov 2014 10:55

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda AmoSlade » 08 mag 2016 22:42

Antea 2014 - Tenuta Anfosso: da viti di rossese bianco risalenti addirittura a fine ottocento. L'azienda, recentemente visitata, tiene particolarmente a questo bianco, prodotto in meno di mille unita', e di conseguenza anche io mi aspettavo qualcosa di particolare.
In questo senso e' stato una mezza delusione: profumi delicati di limone, qualche erbetta tipo finocchietto selvatico e una nota ammandorlata, ma e' in bocca che gli manca qualcosa e scivola via senza sufficientemente incisivita' e guizzi degni di nota. Per carita' male non e', ma come gia' detto mi aspettavo qualcosa che in qualche modo si facesse ricordare. Mi hanno detto che puo' invecchiare, l'altra bottiglia a questo punto fra qualche annetto per vedere se tira fuori qualcosa che ora non sono stato in grado di cogliere.
Avatar utente
videodrome
Messaggi: 3423
Iscritto il: 14 apr 2008 19:25
Località: Mantova

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda videodrome » 09 mag 2016 09:22

zampaflex ha scritto:Il Poggione - BdM Vigna Paganelli 2004
Quando entra il Brunello nella stanza, i signori si tolgono il cappello per rispetto.
.

Spero che il vigna paganelli sia meglio del BdM 2004 che ho bevuto nelle scorse settimane che era abbastanza tristo
Avatar utente
videodrome
Messaggi: 3423
Iscritto il: 14 apr 2008 19:25
Località: Mantova

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda videodrome » 09 mag 2016 09:29

Giacosa Barbaresco asili 2003: alcool 14,5%
Volatile appena sopra le righe ma accettabilissima, naso spostato su frutta rossa, soprattutto arancia, bordatura nel bicchiere con nuances aranciate e qualche screziatura mattone. Bocca con arancia matura, a centro bocca un tannino abbaastanza spesso ed un po' gessoso, finale su note torbate e soprattutto tabacco biondo. Imprecisioni ce ne sono nel complesso, anche qualche punto a favore. Mano su Asili 2003 meno fine di quanto Giacosa ci ha abituato. Altra etichetta bianca che ti lascia abbastanza indifferente.
CiccioCH
Messaggi: 104
Iscritto il: 17 nov 2014 15:48

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda CiccioCH » 09 mag 2016 14:34

Ieri bevuto un Pelaverga di Burlotto 2014 abbastanza tristarello. Poco frutto, zero speziatura che dovrebbe essere il suo marchio di fabbrica. Scivola via in totale anonimato. Trovato in un enoteca la 2013, forse sarò piò fortunato.

Ieri invece un interessante Primitivo Gioia del Colle Polvanera 14 annata 2011.
Fruttatissimo, tabaccoso e resinoso. L'annata calda si sente, ma mantiene una bella bevibilità di fondo. Mia prima bottiglia di questo produttore che vorrei approfondire in futuro con le sue etichette di punta (16 e 17).
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 2328
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda gianni femminella » 09 mag 2016 17:34

CiccioCH ha scritto:Ieri bevuto un Pelaverga di Burlotto 2014 abbastanza tristarello. Poco frutto, zero speziatura che dovrebbe essere il suo marchio di fabbrica. Scivola via in totale anonimato. Trovato in un enoteca la 2013, forse sarò piò fortunato.

Ieri invece un interessante Primitivo Gioia del Colle Polvanera 14 annata 2011.
Fruttatissimo, tabaccoso e resinoso. L'annata calda si sente, ma mantiene una bella bevibilità di fondo. Mia prima bottiglia di questo produttore che vorrei approfondire in futuro con le sue etichette di punta (16 e 17).


Avevo qualche bottiglia di 17. Dopo un paio di assaggi ho venduto le rimanenti.
Non fa per me, questione di gusti. Mai bevuto il 14 invece.
miccel
Messaggi: 536
Iscritto il: 10 mar 2014 20:29

Re: LE BEVUTE DI MAGGIO 2016

Messaggioda miccel » 09 mag 2016 19:10

zampaflex ha scritto:...
Chateau de Pibarnon 2008
Evitare. Neeext!
...

Ma questa opinione la riservi alla bottiglia, all'annata o proprio al vino?
E un vino che io ho bevuto con piacere e ricomprato (altre annate). Non ti piace proprio?

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: alemusci, franzfranz19, shingo tamai e 6 ospiti