Vini del sud

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
divino59
Messaggi: 1621
Iscritto il: 06 giu 2007 17:54
Località: Ruvo di Puglia
Contatta:

Re: Vini del sud

Messaggioda divino59 » 03 giu 2016 20:06

gbaenergiaeco10 ha scritto:Ho provato recentemente il primitivo di Gianfranco fino, l'es, in tre annate recenti...ma proprio zero..una costante dolciastra quasi nauseante, amplificata dall'alcol in eccesso...ho letto mille recensioni positive su questo vino...per me una delusione totale

Vedrai adesso verrai attaccato su tutti i fronti (scherzo ) :D
Comunque almeno una volta dovete assaggiare se vi capita il Primitivo ris. di Chiaromonte, ne fa circa 2000 bott. anche se costicchia e nonostante raggiunga una gradazione intorno ai 18 gradi vi assicuro che le note marmellatose e cotte riscontrate in altri Primitivi non le percepite minimamente.
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 11666
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: Vini del sud

Messaggioda Alberto » 03 giu 2016 20:07

gbaenergiaeco10 ha scritto:Ho provato recentemente il primitivo di Gianfranco fino, l'es, in tre annate recenti...ma proprio zero..una costante dolciastra quasi nauseante, amplificata dall'alcol in eccesso...ho letto mille recensioni positive su questo vino...per me una delusione totale

Ma che annata hai bevuto, dell'Es? :roll: Perché sai, quella buona è sempre quella dopo! :mrgreen: O quella prima. :wink:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
divino59
Messaggi: 1621
Iscritto il: 06 giu 2007 17:54
Località: Ruvo di Puglia
Contatta:

Re: Vini del sud

Messaggioda divino59 » 03 giu 2016 20:43

Alberto ha scritto:
gbaenergiaeco10 ha scritto:Ho provato recentemente il primitivo di Gianfranco fino, l'es, in tre annate recenti...ma proprio zero..una costante dolciastra quasi nauseante, amplificata dall'alcol in eccesso...ho letto mille recensioni positive su questo vino...per me una delusione totale

Ma che annata hai bevuto, dell'Es? :roll: Perché sai, quella buona è sempre quella dopo! :mrgreen: O quella prima. :wink:

:D :) :lol: :P :mrgreen:
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1492
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: Vini del sud

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 04 giu 2016 02:15

Alberto ha scritto:
gbaenergiaeco10 ha scritto:Ho provato recentemente il primitivo di Gianfranco fino, l'es, in tre annate recenti...ma proprio zero..una costante dolciastra quasi nauseante, amplificata dall'alcol in eccesso...ho letto mille recensioni positive su questo vino...per me una delusione totale

Ma che annata hai bevuto, dell'Es? :roll: Perché sai, quella buona è sempre quella dopo! :mrgreen: O quella prima. :wink:


:mrgreen: :mrgreen:
2014, 2013, 2012..effettivamente la sensazione dolciastra era legata a sentori di confettura/ frutta cotta che non ripudio a priori, ma in questo caso per me sono risultati eccessivi..poi sia chiaro, non discuto le qualità tecniche che a quanto pare sono conclamate..ma personalmente non mi sono piaciuti..magari mi ricrederò con altre annate, anche se temo di avere un'incompatibilità con la denominazione..occorre testare la riserva di chiaromonte a questo punto :mrgreen:
Lorenzo
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 11666
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: Vini del sud

Messaggioda Alberto » 04 giu 2016 08:47

gbaenergiaeco10 ha scritto:temo di avere un'incompatibilità con la denominazione..occorre testare la riserva di chiaromonte a questo punto :mrgreen:

Si tratta di territori alquanto diversi, comunque...e pure con 2 biotipi di primitivo differenti, mi pare.
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Spectator
Messaggi: 3752
Iscritto il: 06 giu 2007 11:36

Re: Vini del sud

Messaggioda Spectator » 04 giu 2016 09:21

gbaenergiaeco10 ha scritto:
Alberto ha scritto:
gbaenergiaeco10 ha scritto:Ho provato recentemente il primitivo di Gianfranco fino, l'es, in tre annate recenti...ma proprio zero..una costante dolciastra quasi nauseante, amplificata dall'alcol in eccesso...ho letto mille recensioni positive su questo vino...per me una delusione totale

Ma che annata hai bevuto, dell'Es? :roll: Perché sai, quella buona è sempre quella dopo! :mrgreen: O quella prima. :wink:


:mrgreen: :mrgreen:
2014, 2013, 2012..effettivamente la sensazione dolciastra era legata a sentori di confettura/ frutta cotta che non ripudio a priori, ma in questo caso per me sono risultati eccessivi..poi sia chiaro, non discuto le qualità tecniche che a quanto pare sono conclamate..ma personalmente non mi sono piaciuti..magari mi ricrederò con altre annate, anche se temo di avere un'incompatibilità con la denominazione..occorre testare la riserva di chiaromonte a questo punto :mrgreen:


..Quoto :) !Stesse impressioni,vini al limite dell'imbevibile,un tantino meno la 2012.La 2011 nn pervenuta.Per rasserenarsi con questo produttore,..dal 2010 a scendere,e si gode di brutto.Anche del..secondo vino di Fino,SA pare si chiami,potete tranquillamente farne a meno.
divino59
Messaggi: 1621
Iscritto il: 06 giu 2007 17:54
Località: Ruvo di Puglia
Contatta:

Re: Vini del sud

Messaggioda divino59 » 04 giu 2016 11:33

Alberto ha scritto:
gbaenergiaeco10 ha scritto:temo di avere un'incompatibilità con la denominazione..occorre testare la riserva di chiaromonte a questo punto :mrgreen:

Si tratta di territori alquanto diversi, comunque...e pure con 2 biotipi di primitivo differenti, mi pare.


Hai perfettamente ragione Alberto, anche se con le dovute eccezioni in generale i Primitivi di Manduria hanno un timbro ben più marcato rispetto a quelli coltivati tra Acquaviva e Gioia del Colle questo grazie a differenti fattori climatici ed anche grazie al terreno completamente differente fra la Provincia di Taranto e quella di Bari. Comunque penso che il bravissimo Nicola Ferri in quel di Valenzano potrà darci un contributo maggiore ed autorevole rispetto al mio modesto parere.
vinogodi
Messaggi: 28414
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Vini del sud

Messaggioda vinogodi » 04 giu 2016 12:10

...diciamo che è una questione di gusti : nel Primitivo, come nel Montepulciano o come nel Pinot Nero o nel Nebbiolo. L'apertura mentale aiuta. Chi ama solo il Pinot Nero col paraocchi schiferà Fino ma anche Casolanetti oppure Pontoni oppure Dalforno . Chi è cresciuto ad Amarone, avrà assai più tolleranza per i vini succitati e vedrà i monotematici di Borgogna rossa come mezze seghe con tendenza gay , con qualche tolleranza per i maniaci di Bernard Dugat Py, Denis Mortet oppure Perrot Minot . Gli anglosassoni hanno snobbato per centinaia d'anni il Barolo proprio per caratteristiche per cui oggi viene apprezzato da una platea più enomatura svincolata dal solito taglio bordolese. Non mi sorprende che in tanti parlino solo per bocca del proprio gusto personale, che è insindacabile, quanto l'atteggiamento da grandi appassionati di vino o di capitani di lungo sorso per poi non tentare neppure di democratizzare il proprio gusto allargando gli orizzonti a tutte le tipologie di vino nelle loro migliori espressioni...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1492
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: Vini del sud

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 04 giu 2016 19:53

vinogodi ha scritto:...diciamo che è una questione di gusti : nel Primitivo, come nel Montepulciano o come nel Pinot Nero o nel Nebbiolo. L'apertura mentale aiuta. Chi ama solo il Pinot Nero col paraocchi schiferà Fino ma anche Casolanetti oppure Pontoni oppure Dalforno . Chi è cresciuto ad Amarone, avrà assai più tolleranza per i vini succitati e vedrà i monotematici di Borgogna rossa come mezze seghe con tendenza gay , con qualche tolleranza per i maniaci di Bernard Dugat Py, Denis Mortet oppure Perrot Minot . Gli anglosassoni hanno snobbato per centinaia d'anni il Barolo proprio per caratteristiche per cui oggi viene apprezzato da una platea più enomatura svincolata dal solito taglio bordolese. Non mi sorprende che in tanti parlino solo per bocca del proprio gusto personale, che è insindacabile, quanto l'atteggiamento da grandi appassionati di vino o di capitani di lungo sorso per poi non tentare neppure di democratizzare il proprio gusto allargando gli orizzonti a tutte le tipologie di vino nelle loro migliori espressioni...


Appassionato si, capitano di lungo sorso direi proprio di no..spero vivamente di ricredermi, però preferire o essere orientati verso una tipologia Piuttosto che un'altra credo sia fisiologico..fermo restando che i preconcetti sono sbagliati sempre e comunque
Lorenzo
vinogodi
Messaggi: 28414
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Vini del sud

Messaggioda vinogodi » 04 giu 2016 20:39

gbaenergiaeco10 ha scritto:
vinogodi ha scritto:...diciamo che è una questione di gusti : nel Primitivo, come nel Montepulciano o come nel Pinot Nero o nel Nebbiolo. L'apertura mentale aiuta. Chi ama solo il Pinot Nero col paraocchi schiferà Fino ma anche Casolanetti oppure Pontoni oppure Dalforno . Chi è cresciuto ad Amarone, avrà assai più tolleranza per i vini succitati e vedrà i monotematici di Borgogna rossa come mezze seghe con tendenza gay , con qualche tolleranza per i maniaci di Bernard Dugat Py, Denis Mortet oppure Perrot Minot . Gli anglosassoni hanno snobbato per centinaia d'anni il Barolo proprio per caratteristiche per cui oggi viene apprezzato da una platea più enomatura svincolata dal solito taglio bordolese. Non mi sorprende che in tanti parlino solo per bocca del proprio gusto personale, che è insindacabile, quanto l'atteggiamento da grandi appassionati di vino o di capitani di lungo sorso per poi non tentare neppure di democratizzare il proprio gusto allargando gli orizzonti a tutte le tipologie di vino nelle loro migliori espressioni...


Appassionato si, capitano di lungo sorso direi proprio di no..spero vivamente di ricredermi, però preferire o essere orientati verso una tipologia Piuttosto che un'altra credo sia fisiologico..fermo restando che i preconcetti sono sbagliati sempre e comunque
..prosit... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
giovannastoraci
Messaggi: 2
Iscritto il: 21 set 2017 14:44

Re: Vini del sud

Messaggioda giovannastoraci » 21 set 2017 14:55

Ciao a tutti ho provato un vino secco. alcuni amici organizzano spesso cene a casa e voglio necessariamente prendere vini di alta qualità per fare bella figura. Li acquisto su questo sito http://www.madeinmasseria.it/ mi trovo benissimo perchè c'è una vasta scelta di aglianico, primitivo, falanghina. :) :)
giovannastoraci
Messaggi: 2
Iscritto il: 21 set 2017 14:44

Re: Vini del sud

Messaggioda giovannastoraci » 21 set 2017 15:00

mi invitano spesso a cena e per fare bella figura porto sempre vini della mia regione...la puglia... finora i miei amci intenditori hanno sempre apprezzato. Acquisto su madeinmasseria.it c'è una vasta scelta di aglianico, primitivo e vari.
Avatar utente
alexer3b
Messaggi: 10553
Iscritto il: 06 giu 2007 11:45
Località: Roma

Re: Vini del sud

Messaggioda alexer3b » 21 set 2017 15:41

Che palle, sempre gli stessi nomi (cit. di cit. di cit.) :mrgreen:

Alex
Oggi, in latino...l'ha pijata ar culo. (Romano ad honorem 08-10-2008)

... a Nossiter (come ai suoi compaesani) bisognerebbe spiegare che quando avrà capito l’importanza di usare il bidet sarà sempre troppo tardi… :lol: (anonimo 07-02-2012)

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Kalosartipos, vinotec e 9 ospiti