Un paio di visite in Borgogna....

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
montrachet61
Messaggi: 4547
Iscritto il: 06 giu 2007 13:04

Un paio di visite in Borgogna....

Messaggioda montrachet61 » 22 feb 2016 13:04

Giovedì 18

in mattinata domaine A.Rousseau a Gevrey-Chambertin

Visto il mazzo che mi sono fatto partendo da casa mia alle 4 di mattino avrei gradito una visita un po' più "fortunata", come peraltro ho avuto in passato.Non c'era né Eric Rousseau nè Fred per cui l'assaggio dei 2014 è stato fatto con la figlia di Eric.
Dalle botti, in ordine, gevrey-chambertin (vino inutile), gevrey-chambertin Cazetiers (altro vino inutile), clos de la Roche (vino in ascesa, forse quello che più ha avuto dei miglioramenti in questi ultimi anni), gevrey-chambertin Clos Saint-Jacques 1er cru (grande vino in grande annata, polpa ed eleganza, un mix irresistibile...alla domanda se credevano in un eventuale passaggio a GC del vino mi è stato risposto che al domaine NON interessava e che quindi non ne avrebbe fatto richiesta), chambertin (struttura imponente, bocca rotonda senza asperità, lunghezza incredibile) e chambertin Clos de Béze (aggressivo, poca rotondità in bocca, profumi molto più marcati e variegati rispetto ai vini precedenti, al momento il vino meno armonioso ma di grande carattere...).
Un paio di considerazioni.
I 2014 del domaine sono a mio parere nettamente superiori ai 2013 : verranno imbottigliati per caduta a partire dal mese di marzo dopo il solito assemblaggio di 5 o 6 piece e saranno godibili prima rispetto ai predecessori.
Peccato non avere potuto assaggiare anche gli altri vini e peccato anche per la quantità di vino data in degustazione, quantità veramente irrisoria, ma tant'è.

al pomeriggio domaine Matrot a Mersault

Elsa (Matrot ovviamente...) è una amica per cui la visita ha avuto caratteristiche totalmente diverse dalla precedente, per cortesia e disponibilità.
Insieme alla sorella (ed alla consulenza del padre) il domaine produce circa 180000 bottiglie di cui 80000 di solo chardonnay ed il resto suddiviso nelle varie appellation tra cui spiccano il miglior rapporto qualità prezzo nel mersault Perrieres ed in un grande rosso come il Blagny la Piéce sous le Bois 1er cru.
Abbiamo assaggiato diversi vini in bottiglia sia 2014 che di annate precedenti : mi è rimasta particolarmente impressa l'armonia del mersault 1er cru Charmes e del puligny 1er cru Les Chalumeaux ma tutti i vini mi sono piaciuti (e non solo a me...) salvo il vino moelleux l'Effrontè che viene prodotto con aggiunta di zucchero e non rientra proprio nelle mie corde. Elsa mi diceva che i vini sono stati imbottigliati dopo la vendemmia 2015 perchè l'anno scorso, per l'esigenza climatica, hanno iniziato a vendemmiare prima mentre di solito l'imbottigliamento viene effettuato prima della vendemmia.Del resto mi diceva che non hanno spazio a sufficienza per conservare due millesimi in affinamento e che inoltre ritiene inutile lasciare i vini qualche mese in più nelle pieces.
Il legno nuovo viene utillizzato il primo anno sullo chardonnay e poi a partire dal secondo anno sui vini più prestigiosi.
Curiosità : aligotè e chardonnay hanno tappi a vite e ad Elsa piacerebbe fare così con tutti i vini per garantire la stessa omogeneità a tutte le bottiglie. Discorso ancora non così facile da affrontare in Borgogna.Chi volesse maggiori informazioni su vini e domaine mi contatti in PRV.

venerdì 19

in mattinata domaine Georges Noellat a Vosne

Assaggi da fusti d'acciaio per l'assemblaggio dei primi tre vini (tra poco inizia l'imbottigliamento) e TUTTI i vini erano sontuosi, con il solo 1er Chaumes in difficoltà per l'assemblaggio eseguito un paio di giorni prima.
Il domaine ha circa 5 ettari e produce 20000 bottiglie distribuiti tra :
nuits-saint-georges village (delicato in bocca e beverino)
vosne-romanée village (altra parrocchia ed altra intensità di profumi ma la stessa bevibilità del precedente)
vosne-romanée Chaumes 1er cru (scarico di colore ma soprattutto poco pulito e torbido anche se l'intensità del vino è decisamente maggiore a quella dei precedenti).
In cantina dalle botti (non so come faccia a lavorarci perchè è veramente piccola e con le volte molto basse) solo dei grandi vini :
nuits-saint-georges Cras 1er cru (più strutturato rispetto al village ma sempre con bella bocca beverina e rotonda)
vosne-romanée Les Petits Monts 1er cru (il fratellino minore...raffinato, profumi suadenti e bocca rotonda, un piccolo gioiellino)
nuits-saint-georges Aux Boudots 1er cru (gran bel vino, a mio parere uno dei pochi che può avvicinarsi a quello vinificato da Madame, bella struttura, in bocca ancora un po' aggressivo)
vosne-romanèe Beaux-Monts 1er cru (eccellente, equilibrato, voluttuoso, la perfetta essenza di un Borgogna rosso)
echezeaux GC (il vino migliore che ho assaggiato tanta era la perfezione dell'insieme : profumi, polpa, bocca enorme ed avvolgente, finale persistente...)
grands-echezeaux GC (struttura e complessità superiori a quella dell'echezeaux ma al momento meno accattivante e quindi meno brillante del precedente...il futuro però è suo).
Che dire : detto che l'assaggio dei vini è stato seguito in ogni sua fase dal giovane cucciolo Lafite del padrone di casa ( :D :D ), detto che il padrone di casa è assai timido, parla a voce bassa e che quindi talora un po' mi perdevo tra l'emozione dei vini in assaggio e la coda di lafite che sbatteva sulle gambe per giocare, detto che lo stesso padrone ha creato un GIARDINO con rose e fiori in mezzo ai vigneti (un po' sotto Il Malconsort....) e che vendendolo potrebbe realizzare un sacco di soldini (il giardino pià CARO di tutta la Borgogna... :D :D ), detto questo...finchè riuscite a trovarli comprateli questi vini perchè ho l'impressione che tra poco diventerà MOLTO difficile averli.
Ed è proprio di fronte a questo giardino, a casa di georges (ad un centinaio di metri dalla cantina), in veranda panoramica, si è chiusa la degustazione con una bt di Cras 2013...Un po' di parole, un bel bicchiere di vino, il sole che baciava la collina del malconsort e del Petit Mont.....Vini eccellenti.Chapeaux.

pomeriggio/sera domaine Ramonet, a Chassagne

entrati alle 18,00 al domaine ne siamo usciti alle 21,20 e meno male che avevo avvertito il ristorante perchè altrimenti...ciccia!!!!!!
Jean Claude è una persona straordinaria e di una generosità immensa.Se si ha l'occasione di andare ad assaggiare i suoi vini non si può che innamorarsi della Borgogna e dello chardonnay.
Da quest'anno (2014) tutti i vini verranno etichettati con il nome jean claude ramonet : in seguito alla morte del padre i due fratelli hanno dovuto accordarsi sulla gestione del grande patrimonio vinicolo di proprietà, per fare fronte al fisco francese ed alla possibile ingerenza nel domaine da parte dei loro figli.
Pertanto : Noel ramonet vende la sua parte dei vini a jean claude che come sempre e come sempre ha fatto continuerà ad occuparsi della loro vinificazione (noel si occupava prima della parte commerciale) ; il tutto fa sì che jean claude risulti per una parte come una maison de negoce ed in quel modo la scritta domaine Ramonet poteva apparire solo su una parte del vino.
Per ovviare al problema ha deciso di inserire su tutti i vini il suo nome.
Abbiamo assaggiato in bottiglia i primi 2014 (aligotè, chardonnay, chassagne-montrachet, puligny-montrachet, chassagne clos de ruchottes 1er cru e chassagne Boudriotte 1er cru) mentre a partire dal chassagne vergers 1er cru siamo tornati sui 2013 fino al montrachet finale.
Ci siamo poi divertiti con l'apertura di bottiglie più vecchie ed abbiamo finito con l'assaggio dei rossi e l'apertura, anche qui, di bottiglie più vecchie, terminando lo splendido tour de force con un chassagne Morgeot 1er cru rosso 2005.
Che dire : ramonet è la borgogna opulenta, rotonda, untuosa che con il passare degli anni acquisisce finezza : la grandezza dei GC è immensa, la capacità d'invecchiamento pure.I 2013 si stanno man mano pulendo e stanno diventando eccellenti : il senso di amaro che ancora si sente in qualche vino sta piano piano scomparendo lasciando lo spazio all'opulenza del vino.
Rispetto all'assaggio che avevo fatto a novembre dello scorso anno ho trovato cambiati e molto più puliti tutti i vini e poi il batard-montrachet...immenso!
Appena avrò tempo, visto che è la terza volta che assaggio i 2013 al domaine :D :D , cercherò di dare qualche info in più sui vini bevuti ma a jean claude altro non si può dire che chapeaux, due volte chapeaux !!! Una non è sufficiente.

Sempre in Borgogna a cena e da amici :
chambolle-musigny domaine de la Pousse d'Or 2011 (purtroppo chiuso, andava scaraffato ma la stoffa c'è)
volnay Les Fremieres 1er cru 2007 Boillot (appezzamento di proprietà ed all'epoca erano pochi da Boillot....splendida beva adesso)
Clos de Murées 1er cru Fontaine-Gagnard 2013 (vino parecchio chiuso ed indietro di maturazione per cui lascio il giudizio in sospeso)
batard-montrachet GC 2009 Gagnard-Delagrange (non tutti l'hanno apprezzato mentre a me non è dispiaciuto, il finale un po' untuoso è in via di pulitura ma ha dato un po' fastidio a qualcuno ma basta aspettare ancora un pochino e c'è anche chi l'ha giudicato sulla via del tramonto ma non mi trova d'accordo...)
pommard Clos des Epeneaux Comte Armand 2007 (altra bottiglia in gran bella beva adesso come tutti i 2007)
msd La Forge de Tart Clos de Tart 2004 (era una curiosità perchè me ne avevano parlato bene....anche qui però erano persistenti in bocca le solite note vegetali mentre i profumi del vino erano compressi ; non mi piacciono i vini di questa annata ma devo dire che ho trovato meglio questo vino di altri molto più blasonati)


In generale comunque, dopo i due tre giri di degustazioni fatte in questi mesi, gran bei 2014 in Borgogna, sia nei bianchi (questi sembrano straordinari) che in cote de nuits dove i vini saranno sicuramente godibili prima rispetto ai 2013.
Altra piccola considerazione : i 2011 bianchi stanno, come da previsioni, evolvendo in maniera considerevole e diventando dei piccoli gioielli e sono dotati di grande capacità d'invecchiamento.Siccome leggo e ne sento parlare non bene sul forum suggerirei di riassaggiare nuovamente i vini di quell'annata.... :lol: :lol:
Ultima modifica di montrachet61 il 24 feb 2016 15:51, modificato 3 volte in totale.
Avatar utente
Andyele
Messaggi: 5090
Iscritto il: 06 feb 2009 17:21
Località: Massa

Re: Un paio di visite in Borgogna....

Messaggioda Andyele » 22 feb 2016 17:09

grazie Renzo :wink:
Avatar utente
fable_81
Messaggi: 3254
Iscritto il: 15 ott 2008 11:07
Località: Calcinato (BS)

Re: Un paio di visite in Borgogna....

Messaggioda fable_81 » 22 feb 2016 17:55

Grazie Renzo, bel resoconto.
Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma.
https://instagram.com/fable_81/
marcolanc
Messaggi: 645
Iscritto il: 19 nov 2007 17:40

Re: Un paio di visite in Borgogna....

Messaggioda marcolanc » 22 feb 2016 18:59

Grazie Renzo!
Attendo con trepidazione qualche nota in più su Ramonet (anche perché, come sai, qualche sua bottiglia in casa ce l'ho :D).
Avatar utente
videodrome
Messaggi: 3377
Iscritto il: 14 apr 2008 19:25
Località: Mantova

Re: Un paio di visite in Borgogna....

Messaggioda videodrome » 22 feb 2016 19:26

Preziosissimo resoconto Renzo. Ti chiedo un parere sui cote de nuits in generale 2011 e 2013, le 2 annate come le trovi, al di là del manico del singolo produttore?
montrachet61
Messaggi: 4547
Iscritto il: 06 giu 2007 13:04

Re: Un paio di visite in Borgogna....

Messaggioda montrachet61 » 23 feb 2016 14:36

Preziosissimo resoconto Renzo. Ti chiedo un parere sui cote de nuits in generale 2011 e 2013, le 2 annate come le trovi, al di là del manico del singolo produttore?

Guarda, personalmente ritengo l'annata 2013 superiore alla 2011 anche se qualcosa di quest'ultima ho conservato.
La 2013 è una annata molto borgognona e prima che i vini finissero in bottiglia erano estremamente "gourmand" : una bella consistenza in bocca, dei profumi accattivanti ed il rimando era quindi ad una annata classica, con ottime capacità di invecchiamento.Gli ultimi 2013 assaggiati ora in bottiglia sono un po' chiusi e quindi si fatica e per goderseli appieno bisognerà aspettare probabilmente un paio d'annetti (anche la figlia di Rousseau, tra l'altro, condivideva questa impressione).
La 2011 la trovo altalenante : il ricordo degli assaggi dalle botti non mi è rimasto impresso mentre in bottiglia parecchi vini li ho trovati fruibili, altri molto meno e qui penso che nell'annata sia molto più importante il manico. Un esempio : Il Marechale di Mugnier è ottimo da bere, il suo bonnes-mares invece ha faticato parecchio mentre il musigny si è salvato per l'eleganza del vino ma era ovvio che la differenza tra i vini la facesse solo l'importanza della denominazione. A memoria dei village di Leroy (vosne genevrieres e pommard Vignots) li ho trovati perfettamente fruibili come del resto dei 1er di Moreau e di Thibault mentre altri vini, village compresi, li ho trovati assai difficili (ben ultimo La Pousse d'Or), pur se provenienti dalla zona di chambolle dove comunque i vini sono più delicati e femminili.
Personalmente l'annata mi piace quindi molto meno e l'impressione rimane comunque (nei rossi ripeto...) quella di una annata media senza neanche un alto potenziale d'invecchiamento.
La 2014 probabilmente metterà d'accordo un po' tutti.... :D :D
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4152
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: Un paio di visite in Borgogna....

Messaggioda Wineduck » 23 feb 2016 18:22

Basterebbero altri 4-5 enostrippati come Renzo con la voglia di scrivere e quindi di condividere regolarmente le loro esperienze di visite e assaggi dai produttori e questa piattaforma tornerebbe ad essere di gran lunga la più importante d'Italia sulla materia (alla faccia di tanti blog, pagine facebook, piattaforme di informazione, ecc.), come d'altronde è stata per lameno 10 anni buoni.
Ovviamente mi ci metto anch'io che dovrei semplicemente tornare a dedicare una fettina della mia vita al Rodano, l'Alsazia e magari a qualche altra zona vinicola meno alla moda. :roll:

Ok adesso torno alla realtà.... cmq grazie Renzo! :D
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8634
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: Un paio di visite in Borgogna....

Messaggioda arnaldo » 23 feb 2016 19:14

Wineduck ha scritto:Basterebbero altri 4-5 enostrippati come Renzo con la voglia di scrivere e quindi di condividere regolarmente le loro esperienze di visite e assaggi dai produttori e questa piattaforma tornerebbe ad essere di gran lunga la più importante d'Italia sulla materia :D


Beh...si.....se qualcuno andasse in loco.....ma mi pare che ormai non ci va piu' nessuno a parte Renzo.......e quindi grazie molte Renzo per lo splendido resoconto.... 8) 8)
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
Avatar utente
puspo
Messaggi: 652
Iscritto il: 29 ago 2012 14:29
Località: Brescia

Re: Un paio di visite in Borgogna....

Messaggioda puspo » 23 feb 2016 19:34

Io ci vado, pure spesso ... ma mica è facile descrivere le esperienze bene come fa lui :wink:
Il mio sistema di monitoraggio della cantina:
http://www.checkmycellar.com/Cellar_001.html
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4152
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: Un paio di visite in Borgogna....

Messaggioda Wineduck » 23 feb 2016 19:37

arnaldo ha scritto:
Wineduck ha scritto:Basterebbero altri 4-5 enostrippati come Renzo con la voglia di scrivere e quindi di condividere regolarmente le loro esperienze di visite e assaggi dai produttori e questa piattaforma tornerebbe ad essere di gran lunga la più importante d'Italia sulla materia :D


Beh...si.....se qualcuno andasse in loco.....ma mi pare che ormai non ci va piu' nessuno a parte Renzo.......e quindi grazie molte Renzo per lo splendido resoconto.... 8) 8)


Ma dai Aldo, lo sai anche tu che c'è un sacco di gente che va oltralpe a prendersi il vino, almeno 1/2 al mese di media se non di più. Sono però pochissimi quelli che si sbattono come fai anche tu (e non faccio io, sia ben intenso).
Ci sono anche quelli che non scrivono più perchè temono che altri forumisti vadano a comprare gli stessi vini agli stessi prezzi, su dai che lo sai... 8)
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
Avatar utente
videodrome
Messaggi: 3377
Iscritto il: 14 apr 2008 19:25
Località: Mantova

Re: Un paio di visite in Borgogna....

Messaggioda videodrome » 23 feb 2016 21:17

puspo ha scritto:Io ci vado, pure spesso ... ma mica è facile descrivere le esperienze bene come fa lui :wink:

Si Massimo non tutti però hanno accesso a Rousseau, Ramonet et similia....
alì65
Messaggi: 11443
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: Un paio di visite in Borgogna....

Messaggioda alì65 » 23 feb 2016 23:03

puspo ha scritto:Io ci vado, pure spesso ... ma mica è facile descrivere le esperienze bene come fa lui :wink:


e mica si è obbligati a scrivere qualsiasi cosa si faccia nella vita..........
ok la condivisione ma sempre e comunque diventa un mestiere
il bello è quando fa piacere, se deve essere un obbligo......addio!!

è qualche annetto che la penso in modo diverso e mi sta bene così....se non va bene per altri non so che dire, sarò diventato più egoist.... :D
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4152
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: Un paio di visite in Borgogna....

Messaggioda Wineduck » 24 feb 2016 00:35

alì65 ha scritto:
puspo ha scritto:Io ci vado, pure spesso ... ma mica è facile descrivere le esperienze bene come fa lui :wink:


e mica si è obbligati a scrivere qualsiasi cosa si faccia nella vita..........
ok la condivisione ma sempre e comunque diventa un mestiere
il bello è quando fa piacere, se deve essere un obbligo......addio!!

è qualche annetto che la penso in modo diverso e mi sta bene così....se non va bene per altri non so che dire, sarò diventato più egoist.... :D


Si certo qualche anno fa trombavi molto di più rispetto ad ora...infatti la tua vita è peggiorata... :mrgreen:

E poi chi ha parlato di "dovere" di scrivere? Ho solo detto che prima c'erano molti più thread come quello di Renzo, eravamo entusiasti di condividere e ne avevamo tutti dei benefici, tanto che questo forum era una figata nazionale. Adesso è spesso tristanzuolo e poco frequentato: se te piase così... fai pure! :P
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
alì65
Messaggi: 11443
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: Un paio di visite in Borgogna....

Messaggioda alì65 » 24 feb 2016 09:29

Wineduck ha scritto:
alì65 ha scritto:
puspo ha scritto:Io ci vado, pure spesso ... ma mica è facile descrivere le esperienze bene come fa lui :wink:


e mica si è obbligati a scrivere qualsiasi cosa si faccia nella vita..........
ok la condivisione ma sempre e comunque diventa un mestiere
il bello è quando fa piacere, se deve essere un obbligo......addio!!

è qualche annetto che la penso in modo diverso e mi sta bene così....se non va bene per altri non so che dire, sarò diventato più egoist.... :D


Si certo qualche anno fa trombavi molto di più rispetto ad ora...infatti la tua vita è peggiorata... :mrgreen:



porca trota devo darti ragione come non mai.... :cry: :cry:
unica soddisfazione, meno ma intenso.....ha il suo perchè... :wink:
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7317
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Un paio di visite in Borgogna....

Messaggioda zampaflex » 24 feb 2016 10:38

Bravo Renzo, e grazie.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
montrachet61
Messaggi: 4547
Iscritto il: 06 giu 2007 13:04

Re: Un paio di visite in Borgogna....

Messaggioda montrachet61 » 24 feb 2016 13:13

Appena ho tempo metto giu' due righe sui vini bevuti da Ramonet mentre mi spiace non avere scritto niente sugli assaggi del novembre scorso....ma il 2015 è stato per me un anno difficile.

E comunque, se può fare piacere, a tutti quelli che mi hanno chiesto di partecipare alle degustazioni in Borgogna ho sempre detto di sì ed in qualsiasi domaine (eccetto forse uno che non ama molto le visite.. :D ) tant'è vero che in queste ultime avevo tre persone insieme...
E li ho pure sempre tutti accompagnati dove io acquisto le bottiglie....
Ci si deve solo adeguare ai giorni in cui vado ed essere automuniti del mezzo per arrivare in Borgogna perchè io posso anche dare un passaggio per andarci ma al ritorno di solito non.....ho posto in macchina! :D :D
A marzo, se trovo il tempo, dovrei andare da Moreau, Hudelot-Noellat, P.Y.Colin, Sauzet (anche se ci sono già stato a novembre), P.Pillot (di cui mi hanno detto un gran bene...) e fare una capatina da J.J.Confuron.
marcolanc
Messaggi: 645
Iscritto il: 19 nov 2007 17:40

Re: Un paio di visite in Borgogna....

Messaggioda marcolanc » 24 feb 2016 20:45

montrachet61 ha scritto:se può fare piacere, a tutti quelli che mi hanno chiesto di partecipare alle degustazioni in Borgogna ho sempre detto di sì ed in qualsiasi domaine (eccetto forse uno che non ama molto le visite.. :D ) tant'è vero che in queste ultime avevo tre persone insieme...

Particolare mica trascurabile. Tanto di cappello!
Mi piacerebbe, un giorno, poterti chiedere questo favore... Per ora mi limito a farti i complimenti per la signorilità. :D
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8634
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: Un paio di visite in Borgogna....

Messaggioda arnaldo » 25 feb 2016 08:53

Wineduck ha scritto:
Ma dai Aldo, lo sai anche tu che c'è un sacco di gente che va oltralpe a prendersi il vino, almeno 1/2 al mese di media se non di più. Sono però pochissimi quelli che si sbattono come fai anche tu (e non faccio io, sia ben intenso).
Ci sono anche quelli che non scrivono più perchè temono che altri forumisti vadano a comprare gli stessi vini agli stessi prezzi, su dai che lo sai... 8)


Mi riferisco alla Borgogna ..Ale....secondo me piu' di due/tre forumisti ormai non ne vanno altri la'.....visto la difficolta' nell' avere appuntamenti,prezzi bt, reperimento bottiglie....noi l'ultima volta,qualche anno fa.... dalla meta' dei visitati (erano i meglio) non avevano da darci bt.....boh.....
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
landmax
Messaggi: 1004
Iscritto il: 13 set 2013 17:49

Re: Un paio di visite in Borgogna....

Messaggioda landmax » 25 feb 2016 14:09

marcolanc ha scritto:
montrachet61 ha scritto:se può fare piacere, a tutti quelli che mi hanno chiesto di partecipare alle degustazioni in Borgogna ho sempre detto di sì ed in qualsiasi domaine (eccetto forse uno che non ama molto le visite.. :D ) tant'è vero che in queste ultime avevo tre persone insieme...

Particolare mica trascurabile. Tanto di cappello!
Mi piacerebbe, un giorno, poterti chiedere questo favore... Per ora mi limito a farti i complimenti per la signorilità. :D


Quoto Marcolanc (magari in futuro ci organizzeremo :wink: ).
davidef
Messaggi: 7789
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: Un paio di visite in Borgogna....

Messaggioda davidef » 29 feb 2016 11:54

arnaldo ha scritto:
Wineduck ha scritto:
Ma dai Aldo, lo sai anche tu che c'è un sacco di gente che va oltralpe a prendersi il vino, almeno 1/2 al mese di media se non di più. Sono però pochissimi quelli che si sbattono come fai anche tu (e non faccio io, sia ben intenso).
Ci sono anche quelli che non scrivono più perchè temono che altri forumisti vadano a comprare gli stessi vini agli stessi prezzi, su dai che lo sai... 8)


Mi riferisco alla Borgogna ..Ale....secondo me piu' di due/tre forumisti ormai non ne vanno altri la'.....visto la difficolta' nell' avere appuntamenti,prezzi bt, reperimento bottiglie....noi l'ultima volta,qualche anno fa.... dalla meta' dei visitati (erano i meglio) non avevano da darci bt.....boh.....


io bene o male almeno una volta all'anno ci vado (anno scorso esempio 2 volte), però ci va via tempo a scrivere e la piattaforma quà non invoglia e diciamolo pure senza problemi...a meno che non fai trading tipo Renzo (che poi rivende le bottiglie che descrive fortunatamente) se trovi qualche fonte te la tieni per te ed acqua in bocca quindi è cambiata la logica di descrivere le gite, i contatti con i produttori e gli indirizzi giusti

non ci vedo nulla di strano alla fine

esempio io sto lavorando per fine prima vera a ritirare vini ed a visitare altri
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8634
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: Un paio di visite in Borgogna....

Messaggioda arnaldo » 29 feb 2016 20:42

In ogni caso...in borgogna ci vanno non piu'di 3/4 forumisti di quelli che ancora bazzicano da queste parti (escludendo quindi i Giama e C.)e il 90 per cento rivende poi il prodotto.
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: AmoSlade e 15 ospiti