Pagina 3 di 7

Re: BARBERA- il thread acido

Inviato: 15 mar 2016 10:01
da Alberto
FedericoI ha scritto:Quella del Tannino non presente mi è nuova!
Cioè l'uva barbera non ha tannino? Ne la buccia ne gli acini, ne i residui dei vinaccioli? Ed il legno in cui riposa il vino non rilascia anch'esso Tannino?
Chiedo eh, perchè da "vinofita"( :D passatemi il termine) non ne so tantissimo, sapevo della maggior (cabernet?) e minor quantità in alcuni vitigni, come la barbera, ma non la mancanza!

Nel senso che ne possiede naturalmente in minor quantità rispetto ad altre varietà, in primis del nebbiolo.

Re: BARBERA- il thread acido

Inviato: 18 mar 2016 00:50
da dc87
landmax ha scritto:
dc87 ha scritto:Qualcuno ha esperienza con la Larigi di E. Altare?
Ne ho solo una bottiglia ma vorrei capire quanto va aspettata e cosa devo aspettarmi..


Bevuta una sola volta (purtroppo), annata 1996, era il 2004. Un grande vino a mio avviso (ma e' passato tanto tempo, per cui e' possibile che il mio gradimento di allora possa non corrispondere ai miei gusti attuali), nebbioleggiava parecchio, il legno piccolo si sentiva, ma molto ben integrato a una materia di prim'ordine. Ottima bevibilita', in ogni caso. Anch'io consiglierei di aspettare almeno 4/5 anni (se annata importante anche di piu').


Ho solo una bottiglia 2012.. Aspettero' qualche anno :(

Re: BARBERA- il thread acido

Inviato: 15 mag 2016 23:25
da gbaenergiaeco10
barbera d'alba Vietti, tre vigne 2014
Ne ho tirata su una dall'enotecaro, bevuta distrattamente a pranzo..mi aspettavo qualcosa di anonimo, vista l'annata non felice e la precoce strappatura,e invece ho bevuto benerrimo..il naso è più impostato su note minerali puttosto che fruttate, una beva appagante, fresca, lunga, molto sapida..parte acida e alcolica mi sono sembrate in perfetto equilibrio..un finale molto interessante che fa tornare al naso sentori di frutta secca e in parte speziati..non riuscito a fare caso ad altro visto il contesto conviviale, ma qualche altra boccia la prenderò sicuro :mrgreen: :mrgreen:

Re: BARBERA- il thread acido

Inviato: 11 dic 2016 11:13
da gbaenergiaeco10
Barbera Francia conterno 2013

stappata un mesetto fa una 2012 che mi aveva fatto strabuzzare gli occhi ..ieri sera è toccato alla 2013, assaggiata qualche volta ma in maniera quasi sempre distratta..molto bello il naso..classico sentore iniziale di mosto, muta in note più evolutive, di terra rossa, nocciola caramellata e pepe tostato..bella la fragranza del frutto, ravviva l'insieme e aggiunge dolcezza..dopo un paio di orette il sorso diventa letteralmente dissetante, succoso, sembra di bere una spremuta di agrumi nella versione più delicata che si sia mai vista...che spettacolo

Re: BARBERA- il thread acido

Inviato: 11 dic 2016 20:45
da chooselife
gbaenergiaeco10 ha scritto:Barbera Francia conterno 2013

stappata un mesetto fa una 2012 che mi aveva fatto strabuzzare gli occhi ..ieri sera è toccato alla 2013, assaggiata qualche volta ma in maniera quasi sempre distratta..molto bello il naso..classico sentore iniziale di mosto, muta in note più evolutive, di terra rossa, nocciola caramellata e pepe tostato..bella la fragranza del frutto, ravviva l'insieme e aggiunge dolcezza..dopo un paio di orette il sorso diventa letteralmente dissetante, succoso, sembra di bere una spremuta di agrumi nella versione più delicata che si sia mai vista...che spettacolo


Non amo particolarmente la barbera ma sul genere Francia c'è una cosa introvabile la cui ultima annata in commercio è 2007 e si chiama Segreto, azienda Cascina Ebreo. Grande potenza e grande dinamica, integrità devastante, 15% di velluto in guanto di ferro :)
L'Armangia è un sì!

Re: BARBERA- il thread acido

Inviato: 12 dic 2016 00:34
da dc87
gbaenergiaeco10 ha scritto:Barbera Francia conterno 2013

stappata un mesetto fa una 2012 che mi aveva fatto strabuzzare gli occhi ..ieri sera è toccato alla 2013, assaggiata qualche volta ma in maniera quasi sempre distratta..molto bello il naso..classico sentore iniziale di mosto, muta in note più evolutive, di terra rossa, nocciola caramellata e pepe tostato..bella la fragranza del frutto, ravviva l'insieme e aggiunge dolcezza..dopo un paio di orette il sorso diventa letteralmente dissetante, succoso, sembra di bere una spremuta di agrumi nella versione più delicata che si sia mai vista...che spettacolo


Bevuta il 6 dicembre e ho avuto un'impressione molto simile.. sopratutto per quel che riguarda l'evoluzione dopo un'oretta nel mio caso. Decisamente contratta nei primi 20-30 minuti.

Re: BARBERA- il thread acido

Inviato: 14 dic 2016 23:20
da zampaflex
Restiamo da Conterno con la Francia 2011.
È piena più che intensa, seria, speziata e scura. Bocca amalgamata, non fusa, salina come nessun'altra. Riesce a dare l'idea di essere importante senza essere ingombrante.
Alcool, nonostante l'annata, molto contenuto dalla tanta materia.

Re: BARBERA- il thread acido

Inviato: 06 feb 2017 19:54
da quellocheaspetta
Roncolongo 2012, Bisi
Colore impenetrabile; naso fresco, molto riconoscibile il vitigno, leggermente coperto dal legno appena aperto.
La beva è molto equilibrata, buon corpo e tenore alcolico elevato sono supportati da un acidità ben marcata. Lungo e persistente.
Ottimo con un agnello al forno.
La Barbera non è solo Piemonte(mostri sacri esclusi). In Oltrepo', Colli Piacentini e colline Parmensi si riescono a vinificare delle grandi Barbere e questo vino per me è l'ennesima conferma.

Re: BARBERA- il thread acido

Inviato: 08 feb 2017 14:49
da AlessandroMarzocchi
vinogodi ha scritto:...vorrei segnalare una Barbera anomala, un po' border line rispetto alle tradizionali lande piemontesi. E' l'Argille 2011 di Monte delle Vigne. Selezione feroce delle viti più vecchie della tenuta, è roboante come potenza e accattivante come sostanza. Lontano dallo stereotipo della Barbera da "Street food" , è vino non solo potente ma di un equilibrio impressionante, tenuto conto della struttura . Uscito da poco come selezione delle migliori vigne (e più vecchie) ne fa poco e costa un botto, ma davvero vorrei farvelo sentire al cospetto delle grandi Barbera classiche . Per chi ama le sensazioni forti senza preconcetti . Barbera ... diciamo da arrosti , ma io la bevo anche a tutto pasto che va bene lo stesso ... 8)


Ma no, Marco! Lo sai che l'unica Barbera di questo territorio degna di nota è la Barbera di Camillo Donati!
Ma insomma! :wink: :lol:

Re: BARBERA- il thread acido

Inviato: 11 feb 2017 18:06
da giovanni dalle bande nere
voerzio barbera d'alba cerreto
Correggia barbera Marun.

Re: BARBERA- il thread acido

Inviato: 11 feb 2017 20:25
da Bruciato
da qualche tempo bevo la Storica di Alfiero Boffa 2010
ottimo rapporto qualità prezzo. Barbera piacevole, rustica e pulita. Mi piace


dc87 ha scritto:
landmax ha scritto:
dc87 ha scritto:Qualcuno ha esperienza con la Larigi di E. Altare?
Ne ho solo una bottiglia ma vorrei capire quanto va aspettata e cosa devo aspettarmi..


Bevuta una sola volta (purtroppo), annata 1996, era il 2004. Un grande vino a mio avviso (ma e' passato tanto tempo, per cui e' possibile che il mio gradimento di allora possa non corrispondere ai miei gusti attuali), nebbioleggiava parecchio, il legno piccolo si sentiva, ma molto ben integrato a una materia di prim'ordine. Ottima bevibilita', in ogni caso. Anch'io consiglierei di aspettare almeno 4/5 anni (se annata importante anche di piu').


Ho solo una bottiglia 2012.. Aspettero' qualche anno :(


bevuta più volte sia in annata recente che più matura
trovata sempre pronta
grande vino... poco caratteristico... in bottiglia sempre poco barbera e molto E.Altare.

Re: BARBERA- il thread acido

Inviato: 12 feb 2017 12:47
da marcolanc
dc87 ha scritto:
gbaenergiaeco10 ha scritto:Barbera Francia conterno 2013

stappata un mesetto fa una 2012 che mi aveva fatto strabuzzare gli occhi ..ieri sera è toccato alla 2013, assaggiata qualche volta ma in maniera quasi sempre distratta..molto bello il naso..classico sentore iniziale di mosto, muta in note più evolutive, di terra rossa, nocciola caramellata e pepe tostato..bella la fragranza del frutto, ravviva l'insieme e aggiunge dolcezza..dopo un paio di orette il sorso diventa letteralmente dissetante, succoso, sembra di bere una spremuta di agrumi nella versione più delicata che si sia mai vista...che spettacolo


Bevuta il 6 dicembre e ho avuto un'impressione molto simile.. sopratutto per quel che riguarda l'evoluzione dopo un'oretta nel mio caso. Decisamente contratta nei primi 20-30 minuti.

Bevuta ieri sera a cena con un paio di amici non molto eno-appassionati. Stesse vostre impressioni: al naso, immediatamente fragrante (anzi, quasi quasi avrei dato un morso anche al tappo, tanto era fruttoso! :D), mentre inizialmente si è rivelata un po' ritrosa in bocca. Dopo una mezzoretta, però, si è lasciata andare ed è letteralmente evaporata: tanto io, quanto i miei due amici, impegnati a gustarci una succosa picanha, ce la siamo tracannata in men che non si dica. Purtroppo, non vi so dire come potesse essere dopo due ore, ché era finita da almeno una! :D

Re: BARBERA- il thread acido

Inviato: 12 feb 2017 14:15
da luc83
Rimanendo sui colli tortonesi a me vho e territorio di mariotto piaccono e non poco, gran rapporto qualità prezzo.

Re: BARBERA- il thread acido

Inviato: 03 mar 2017 15:40
da gbaenergiaeco10
Barbera d'alba schiavenza, 2015

testata domenica scorsa in cantina, ne ho stappata una l'altro ieri e ho notato un naso più animale, quasi di pellame..per chi ha esperienza con questa tipologia e questo produttore, si tratta semplicemente di aspettare che il vino si riassesti? o è proprio la barbera di schiavenza che ha questo naso rustico? eppure in cantina mi era parso di sentire un naso di una certa eleganza per la tipologia..

Re: BARBERA- il thread acido

Inviato: 04 mar 2017 20:12
da archie
Condivido l'ottimo giudizio sul Vho di Mariotto.
Tra le Barbere d'Alba di un certo peso, molto buone la Vigna Della Madre di Germano, il Bric du Luv di Caviola, la Romualda di Principiano (new version, quella di qualche anno fa aveva la densità del petrolio), la Barbera Superiore di Vajra.

Re: BARBERA- il thread acido

Inviato: 24 apr 2017 15:18
da gbaenergiaeco10
Barbera d'alba Ferdinando Principiano, Laura 2014

Un bel naso classico langarolo, che quasi nebbioleggiava, rotondo, di frutti di bosco e carne (mi è sembrato ci fosse una somiglianza con il nebbiolo di cavallotto bevuto un mesetto fa ad un aperitivo serralunghese)..tanta acidità, forse un filino sopra le righe, da ber mangiando io mi sono scofanato formaggi e salumi: caciotta val di non, parmigiano 24m, salame felino..forse abbinamento non ortodosso, ma si è goduto parecchio....

Re: BARBERA- il thread acido

Inviato: 02 mag 2017 12:22
da gbaenergiaeco10
Barbera d'Asti La spinetta Ca' di Pian 2011

Ni..tanta spezia, poca frutta, bocca pesante, di un verdognolo che acuisce in negativo l'acidità già importante, lasciando una sensazione vagamente asprigna, e inficiandone non poco la beva (azzo non scendeva più..)

Re: BARBERA- il thread acido

Inviato: 04 mag 2017 17:15
da supersonic76
gbaenergiaeco10 ha scritto:Barbera d'Asti La spinetta Ca' di Pian 2011

Ni..tanta spezia, poca frutta, bocca pesante, di un verdognolo che acuisce in negativo l'acidità già importante, lasciando una sensazione vagamente asprigna, e inficiandone non poco la beva (azzo non scendeva più..)


Concordo.
E neanche particolarmente regalato...

Re: BARBERA- il thread acido

Inviato: 04 mag 2017 18:22
da Spectator
..non so se sono a..tema:qualcuno ha mai assaggiato la Barbera Sarda ? Nello specifico la Santu Teru, dell'azienda agricola di Ugo Sionis??

Re: BARBERA- il thread acido

Inviato: 04 mag 2017 20:06
da vinogodi
Spectator ha scritto:..non so se sono a..tema:qualcuno ha mai assaggiato la Barbera Sarda ? Nello specifico la Santu Teru, dell'azienda agricola di Ugo Sionis??
..no , mi spiace ...
PS: ma in 'do cazzo le andate a scovare? :lol:

Re: BARBERA- il thread acido

Inviato: 04 mag 2017 21:01
da gianni femminella
vinogodi ha scritto:
Spectator ha scritto:..non so se sono a..tema:qualcuno ha mai assaggiato la Barbera Sarda ? Nello specifico la Santu Teru, dell'azienda agricola di Ugo Sionis??
..no , mi spiace ...
PS: ma in 'do cazzo le andate a scovare? :lol:


Da dotvini, e se ti legge Roberto, che è Sardo, non si sa mai 8)
Santu Teru l'ho bevuta poco tempo fa. Non era male, diciamo che gli mancava qualcosa per convincere davvero, ma può valere la pena assaggiarla.

Re: BARBERA- il thread acido

Inviato: 05 mag 2017 08:48
da Spectator
gianni femminella ha scritto:
vinogodi ha scritto:
Spectator ha scritto:..non so se sono a..tema:qualcuno ha mai assaggiato la Barbera Sarda ? Nello specifico la Santu Teru, dell'azienda agricola di Ugo Sionis??
..no , mi spiace ...
PS: ma in 'do cazzo le andate a scovare? :lol:


Da dotvini, e se ti legge Roberto, che è Sardo, non si sa mai 8)
Santu Teru l'ho bevuta poco tempo fa. Non era male, diciamo che gli mancava qualcosa per convincere davvero, ma può valere la pena assaggiarla.


..Esatto :D !Io,l'assaggero' a breve,ne ho preso un paio di bocce dal..sopracitato Dot.

Re: BARBERA- il thread acido

Inviato: 05 mag 2017 19:10
da il chiaro
barbera d'alba Greta (mi pare sia questo il nome) azienda Segni di Langa: bbona e produttore da tenere d'occhio

Re: BARBERA- il thread acido

Inviato: 23 mag 2017 16:48
da gbaenergiaeco10
recente barberata orizzontale annata 2007, bocce cedute da wineduck in forma a dir poco splendida..le più emozionanti Beppe Rinaldi (ancora di una freschezza inaudita...), Bruno Giacosa e la conca tre pile di Aldo Conterno..una bevuta Q/P di raro valore...

Re: BARBERA- il thread acido

Inviato: 23 mag 2017 23:22
da Wineduck
gbaenergiaeco10 ha scritto:recente barberata orizzontale annata 2007, bocce cedute da wineduck in forma a dir poco splendida..le più emozionanti Beppe Rinaldi (ancora di una freschezza inaudita...), Bruno Giacosa e la conca tre pile di Aldo Conterno..una bevuta Q/P di raro valore...


Shhhhhhh! Non lo diciamo troppo forte cha la Barbera più invecchia più migliora!
Su altri lidi c'è gente che si è fatta venire le crisi isteriche quando ha scoperto di non aver mai pensato prima a questa figata pazzesca... :lol: :lol: :lol: