LE BEVUTE DI FEBBRAIO 2016

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2770
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: LE BEVUTE DI FEBBRAIO 2016

Messaggioda Ludi » 07 feb 2016 11:49

Mike76 ha scritto:
Olivier Pithon - Cuvee Laïs 2013
Strano, note idrocarburoche dominanti.
Alla cieca avrei detto riesling teutonico, eppure è tra mare e Pirenei...mah..
Comunque piacevole e minerale, aromi insoliti.


bevuta recentemente la 2009, mi è piaciuta. Effettivamente, più minerale che "caldo", ed ha anche una bella acidità. I bianchi di Gauby, IMO, sono però superiori.
lloyd142
Messaggi: 532
Iscritto il: 20 feb 2008 15:31
Località: legnano

Re: LE BEVUTE DI FEBBRAIO 2016

Messaggioda lloyd142 » 07 feb 2016 18:53

Oggi a pranzo....

Immagine

Viarengo Barbera d'Asti Il Falè 1990
Vino ormai introvabile in quanto l'azienda con la denominazione di questa bottiglia non esiste piu'. E' stata divisa in due dai Fratelli Viarengo che mi risulta abbiano aperto con altra denominazione.
Granato ancora vivissimo con leggerissima unghia mattone. Al naso apre con note di terziarizzazione e in leggera riduzione. Non ci mette molto pero'a pulirsi e a distendersi su note suadenti di confettura e marasca. Una leggerissima punta alcoolica ben bilanciata da una ancora spiccata acidita' e tannini setosi per una beva di grande piacevolezza.


Immagine

Giorgio Carnevale Barbera d'Asti "Il Crottino " 1991
Rispetto al precedente, parte con un naso pirotecnico su sentori balsamici e una nota molto particolare di buccia di banana matura. Col tempo emerge una fragolina di bosco che ricorda molto da vicino la Borgogna. Colore rubino vivissimo. Ampio e rotondo in bocca . Una grandissima Barbera di 25 anni portati magnificamente e con grande eleganza.
Continuo per un verso a stupirmi e per un altro a rallegrarmi che di questo vino se ne parli sempre poco. Fino a che dura, continuero' a potermi godere a prezzi umani queste chicche...
Avatar utente
Andyele
Messaggi: 5103
Iscritto il: 06 feb 2009 17:21
Località: Massa

Re: LE BEVUTE DI FEBBRAIO 2016

Messaggioda Andyele » 08 feb 2016 12:05

Bell'abbinamento con un risotto gorgonzola e pere come suggeritomi nell'altra sezione da wineduck...Deiss Mambourg 2004 .
L'abbinamento ha retto ed il vino nonostante me l'aspettassi più esplosivo al naso mi è comunque piaciuto un bel po'.
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1461
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: LE BEVUTE DI FEBBRAIO 2016

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 08 feb 2016 12:31

Diano d'alba salvano 1997
Dimenticato in cantina, credevo fosse inesorabilmente da lavandinare..il colore era ancora vivace, rosso scuro con riflessi viola e aranciati..Muschio, lampone, miele menta, sottobosco, note balsamiche, fiore d'arancio.
Buona acidità, decisamente caldo, ampio..finale poco persistente come da copione.

Monsanto riserva 2011
Naso potente di confetture, more e una prugna marcata. Speziature in evoluzione di pepe, salvia, coriandolo, che virano verso terziari imponenti (cacao e caffè tostato)..al palato lo immaginavo con un po' più di ciccia, invece mi sono ritrovato un vino elegante, equilibrato, gentile e di grandissima beva...forse troppo composto per i miei gusti..l'acidità promette un lungo divenire..
alleg
Messaggi: 531
Iscritto il: 10 feb 2014 22:26
Località: Parma/Milano

Re: LE BEVUTE DI FEBBRAIO 2016

Messaggioda alleg » 08 feb 2016 14:08

Sabato sera alla locanda Mariella con nuovo cuoco (leggermente sottotono rispetto agli standard a cui eravamo abituati):
Arbois Savagnin Domaine de la pinte 2007 :D :D :D
Remelluri rioja 1995 naso molto sporco ma setosissimo in bocca pur non mancando di acidità e profondita :D :D :D :)
Contino rioja 1994 decisamente più terziarizzato ma molto fascinoso :D :D :D
Durdon-viellard Millesime 2006 extra brut materico ma molto fresco, equilibrio mirabile :D :D :D :)
Cuve du hasard 2010 domaine labet chardonnay de voile: bel finale ossidativo naso stupendo e grande equilibrio in bocca :D :D :D :D
vinogodi
Messaggi: 28210
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: LE BEVUTE DI FEBBRAIO 2016

Messaggioda vinogodi » 08 feb 2016 14:46

alleg ha scritto:Sabato sera alla locanda Mariella con nuovo cuoco (leggermente sottotono rispetto agli standard a cui eravamo abituati):
Arbois Savagnin Domaine de la pinte 2007 :D :D :D
Remelluri rioja 1995 naso molto sporco ma setosissimo in bocca pur non mancando di acidità e profondita :D :D :D :)
Contino rioja 1994 decisamente più terziarizzato ma molto fascinoso :D :D :D
Durdon-viellard Millesime 2006 extra brut materico ma molto fresco, equilibrio mirabile :D :D :D :)
Cuve du hasard 2010 domaine labet chardonnay de voile: bel finale ossidativo naso stupendo e grande equilibrio in bocca :D :D :D :D
...immagino la scena con Guido che vi lega alla sedia e vi obbliga a bere i suoi vini del cuore... :lol:
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
alleg
Messaggi: 531
Iscritto il: 10 feb 2014 22:26
Località: Parma/Milano

Re: LE BEVUTE DI FEBBRAIO 2016

Messaggioda alleg » 08 feb 2016 14:54

vinogodi ha scritto:
alleg ha scritto:Sabato sera alla locanda Mariella con nuovo cuoco (leggermente sottotono rispetto agli standard a cui eravamo abituati):
Arbois Savagnin Domaine de la pinte 2007 :D :D :D
Remelluri rioja 1995 naso molto sporco ma setosissimo in bocca pur non mancando di acidità e profondita :D :D :D :)
Contino rioja 1994 decisamente più terziarizzato ma molto fascinoso :D :D :D
Durdon-viellard Millesime 2006 extra brut materico ma molto fresco, equilibrio mirabile :D :D :D :)
Cuve du hasard 2010 domaine labet chardonnay de voile: bel finale ossidativo naso stupendo e grande equilibrio in bocca :D :D :D :D
...immagino la scena con Guido che vi lega alla sedia e vi obbliga a bere i suoi vini del cuore... :lol:


Diciamo che non avevamo troppa voglia di discutere... :D Ma ne siamo usciti soddisfatti...
pstrada75
Messaggi: 620
Iscritto il: 13 gen 2011 23:44
Località: Losanna - Svizzera

Re: LE BEVUTE DI FEBBRAIO 2016

Messaggioda pstrada75 » 08 feb 2016 15:28

Viaggettino annuale in Champagne e week end in relax a Les Avises dal grande Anselme. Si e' bevuto decisamente non male, e mangiato ovviametne ancora meglio. Faccinometro a seguire:

Marie Courtin - Champagne Resonance :D :D :D :D per me grossa sorpresa questo Champagne dell'Aube....dritto ed elegante, con un tocco femminile che gli da qualcosa di speciale
Domaine de la Bongran - Vire' Clesse' Cuvee Thevenet 2008 :D :D :D :D (se questa e' la Borgogna minore alla faccia.....non oso immaginare cosa possono essere I grandi calibri)
Clos Signadore - Vin de Table A Mandria 2004 :D :D :D vino bello robusto, e' andato alla grande con I piatti di carne ma abbastanza impegnativo
Domaine DEHOURS - Champagne Lieu dit Genevraux 2006 :D :D :D interessante ma gli mancava quello scatto in piu' che ho trovato nel primo champagne....non mi ha convinto del tutto, sembra un po' stanchino....boh.....
Domaine Selosse - Initial :D :D :D :D :shock: Vabbe' dai se questo e' il suo base di che stiamo qui a parlare....vince per KO......
Domaine Villane - Cote Chalonnaise La Digoine 2011 :D :D :D Fruttini rossi croccanti e bevibilita' pericolosissima...anche perche' l'ho preso a pranzo prima di farmi 5 ore di macchina......bottiglia da bere a canna.......

Gran bel week end con belle scoperte in quel di Reims e belissima giornata di sole sabato che mi ha permesso una lunga passeggiate nelle magiche vigne di Champagne....lovely!!!!
Avatar utente
puspo
Messaggi: 654
Iscritto il: 29 ago 2012 14:29
Località: Brescia

Re: LE BEVUTE DI FEBBRAIO 2016

Messaggioda puspo » 09 feb 2016 10:51

Aurelio Settimo Nebbiolo 2011

Un bel bere.
La cantina ha atteso a rilasciare questo vino, e Tiziana l'ha definito lei stessa un "piccolo Barolo". In realtà, non ha il "grip" e la sincerità tradizionale di un Barolo di Aurelio Settimo (infatti, è "solo" un Nebbiolo), ma ha un tocco più morbido sia al naso che al palato che lo rendono intrigante.
Il mio sistema di monitoraggio della cantina:
http://www.checkmycellar.com/Cellar_001.html
Avatar utente
Vinory
Messaggi: 164
Iscritto il: 09 gen 2016 11:07
Località: Lisòndria

Re: LE BEVUTE DI FEBBRAIO 2016

Messaggioda Vinory » 09 feb 2016 12:03

puspo ha scritto:Aurelio Settimo Nebbiolo 2011

Un bel bere.
La cantina ha atteso a rilasciare questo vino, e Tiziana l'ha definito lei stessa un "piccolo Barolo". In realtà, non ha il "grip" e la sincerità tradizionale di un Barolo di Aurelio Settimo (infatti, è "solo" un Nebbiolo), ma ha un tocco più morbido sia al naso che al palato che lo rendono intrigante.


Così mi incuriosisci parecchio!!!
Avatar utente
puspo
Messaggi: 654
Iscritto il: 29 ago 2012 14:29
Località: Brescia

Re: LE BEVUTE DI FEBBRAIO 2016

Messaggioda puspo » 09 feb 2016 17:03

A dire il vero, la bottiglia precedente, circa un mese fa, mi aveva lasciato perplesso, questa invece mi ha tolto ogni dubbio.
Però io sono un "fan" di questa cantina. Aurelio, nel 1998, mi ha "iniziato" al mondo del Barolo, e da allora ogni anno compro parecchie bottiglie da loro... purtroppo, per mia gola, i Barolo precedenti al 2003 sono tutti finiti :(
Il mio sistema di monitoraggio della cantina:
http://www.checkmycellar.com/Cellar_001.html
darmagi90
Messaggi: 908
Iscritto il: 06 giu 2007 11:02
Località: Emilia Centrale
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI FEBBRAIO 2016

Messaggioda darmagi90 » 11 feb 2016 10:28

Portato da un enotecaro di Portland - Oregon State - in visita al mio vicino di casa, produttore di Lambrusco bio.

Champagne rosé
Aurelien Suenen a Cramant
Vendemmie: 2008 e 2009
Degorgement: 04/02/2013
Dosage: 6 gr/l
Bottiglie prodotte: 1993

Tutti i dati di cui sopra sono in etichetta, i dettagli numerici scritti a penna a mano.

Colore buccua di cipolla, naso un po' compresso ma bene in evidenza una lieve nota ossidativa che si insinua fra sentori fruttati di mela e frutti di bosco. Netti il mirtillo e la fragola, più dubbiosi il ribes ed il lampone. Con un po' di tempo in più nel bicchiere anche qualche leggerissimo accenno più terziario, non dico goudron ma forse un po' di fuligine.
Mi è sembrato come se avesse il freno a mano tirato, un vino che si è espresso al di sotto delle sue potenzialità. Certo, il primo viaggio dalla Francia agli States, il successivo dagli States all'Italia e qui di nuovo in viaggio col suo accompagnatore per 3 settimane...
Forse anche io avrei messo il freno a mano!
Comunque, vino non banale che mi ha appunto fatto intendere di avere potenzialità superiori a quelle espresse ieri.
Non ho la più pallida idea di quanto costi.

Qualcuno lo conosce?
"E' un modo comodo di vivere quello di credersi grandi di una grandezza latente"
Italo Svevo - La coscienza di Zeno

"L'acqua galleggia!"
Parmesan Artist

http://www.oasilamartina.it
https://it-it.facebook.com/oasi.lamartina/
vinogodi
Messaggi: 28210
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: LE BEVUTE DI FEBBRAIO 2016

Messaggioda vinogodi » 11 feb 2016 10:57

...ieri sera divertentissima serata Puglia vs Campania all'Angiol D'Or , con tanti amici davvero "passionali" del vino e quota rosa assolutamente significativa (40%) dei presenti, deo gratias. Cosa?

Aperitivo (doppia bottiglia) : Champagne Olivier Pere & Fils Brut Carte Blanche : chevvidevo dire, davvero piacevolissimo, non un mostro di complessità ma incredibile la beva , la freschezza ed anche il grip in bocca ... :D :D :D :)

BIANCHI:
- Fiano (con piccolo saldo Chardonnay) Sol di Cuti Nicola Ferri 2014 :D :D :D vs Fiano del Cilento "Kratos" Maffini 2014 :D :D :D : interpretazioni assolutamente diverse (e qui sta il suo bello) ma entrambi di grandissima piacevolezza. Più aromatico il vino di Nicola (probabile da Fiano Minutolo) più secco e duretto il KRatos , bella apertura.

- Fiano (+ piccolo saldo di Bianco D'Alessano) Masseria Jorche 2013 :D :D :D vs Fiano di Summonte 906 Ciro PIcariello 2013 :D :D :D :) . Molto profumato il Fiano Minutolo (prima annata) di Masseriua Jorche anche se paga una lunghezza un po' "a ghigliottina" , bellissimo e grande prospettiva per il gioiellino di Ciro Picariello, con grande progressione nel bicchiere ed una florealità (con qualche nuances di frutta secca) spiccatissima.

ROSSI:
- Negroamaro "JO Etichetta storta" Gianfranco Fino 2007 (scelsi io la barrique da imbottigliare 12 bottiglie) :D :D :D :D vs Terra di Lavoro Galardi 2005 :D :D :D . Decisamente più bello e cangiante lo Jo, stupefacente per integrità, frutto e solarità. Quasi gotico il Terra di Lavoro, scuro e cupo , concentratissimo , molto radicoso e sottoboscoso (humus) con tannini ancora graffianti. Da aspettare ma a qualcuno non è proprio piaciuto .

- Maiatico 2000 (Primitivo) Moio :D :D :D :) vs Admira 2009 Nicola Ferri :D :D :D :) . Superbo e maturo il Maiatico, austero, complesso ...forse la chiusura amarognola lo penalizza e più vino da grandi arrosti in abbinamento, ma mi ha confermato che l'interesse che mi destò allora è ancora vivo... enorme l'Admira, con bottiglia alla "Patrimo" per peso e dimensione. Praticamente il Memor affinato in Barriques per esperimento customizzato per grande cleiente Svizzero, è debordante per forza e concentrazione ma forse preferisco le morbide suadenze del Memor classico, secondo me un vero portento . Comunque vino da assaggiare assolutamente...

- Capitolo Laureto 2001 Milleuna :D :D :D vs Bue Apis 2001 :D :D :D :D :) : Capitolo Laureto mi ha sorpreso per la grande distensione che ha raggiunto con gli anni e la bella resistenza agli insulti del tempo. Chiaro, le terziarizzazioni sono avanzate, ma tutt'altro che peregrino . Bue Apis, anteprima dei '99 che porterò alla giornata "amarcord" è sontuoso , integro, ancora fruttato, straripante per vigore e di una complessità inaspettata . Vino della serata assieme al JO e "quello" che viene dopo ....

- Salice Salentino Riserva 1995 Cosimo Taurino :D :D :D :) vs Taurasi Radici 1995 Mastroberardino :D :D :D :D ... quasi commovente il vino di Taurino, il più elegante di tutta la serata, terziarizzato al meglio , chiaro di colore, quasi granato, ma tanta liquirizia dolce, fiori appassiti , noce moscata ... brividino e lacrimuccia pensando al grande vecchio Cosimo che ho conosciuto di persona... il Mastro è sempre lui, integro, goudronato, balsamico , ricco di sfaccettature. UNa certezza...

FINALE:
- Primitivo Dolce Naturale 2014 Masseria Jorche : incredibile l'equilibrio fra dolcezza ed acidità, con grip tannico a chiudere il cerchio. Vino senz'altro da meditazione e da ... meditare per la squisita piacevolezza e l'eccellente equilibrio di un vino di spalla larghissima :D :D :D :)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
FedericoI
Messaggi: 132
Iscritto il: 26 feb 2012 20:00
Località: Genoa
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI FEBBRAIO 2016

Messaggioda FedericoI » 11 feb 2016 11:06

vinogodi ha scritto:...ieri sera divertentissima serata Puglia vs Campania all'Angiol D'Or , con tanti amici davvero "passionali" del vino e quota rosa assolutamente significativa (40%) dei presenti, deo gratias. Cosa?

Aperitivo (doppia bottiglia) : Champagne Olivier Pere & Fils Brut Carte Blanche : chevvidevo dire, davvero piacevolissimo, non un mostro di complessità ma incredibile la beva , la freschezza ed anche il grip in bocca ... :D :D :D :)

BIANCHI:
- Fiano (con piccolo saldo Chardonnay) Sol di Cuti Nicola Ferri 2014 :D :D :D vs Fiano del Cilento "Kratos" Maffini 2014 :D :D :D : interpretazioni assolutamente diverse (e qui sta il suo bello) ma entrambi di grandissima piacevolezza. Più aromatico il vino di Nicola (probabile da Fiano Minutolo) più secco e duretto il KRatos , bella apertura.

- Fiano (+ piccolo saldo di Bianco D'Alessano) Masseria Jorche 2013 :D :D :D vs Fiano di Summonte 906 Ciro PIcariello 2013 :D :D :D :) . Molto profumato il Fiano Minutolo (prima annata) di Masseriua Jorche anche se paga una lunghezza un po' "a ghigliottina" , bellissimo e grande prospettiva per il gioiellino di Ciro Picariello, con grande progressione nel bicchiere ed una florealità (con qualche nuances di frutta secca) spiccatissima.

ROSSI:
- Negroamaro "JO Etichetta storta" Gianfranco Fino 2007 (scelsi io la barrique da imbottigliare 12 bottiglie) :D :D :D :D vs Terra di Lavoro Galardi 2005 :D :D :D . Decisamente più bello e cangiante lo Jo, stupefacente per integrità, frutto e solarità. Quasi gotico il Terra di Lavoro, scuro e cupo , concentratissimo , molto radicoso e sottoboscoso (humus) con tannini ancora graffianti. Da aspettare ma a qualcuno non è proprio piaciuto .

- Maiatico 2000 (Primitivo) Moio :D :D :D :) vs Admira 2009 Nicola Ferri :D :D :D :) . Superbo e maturo il Maiatico, austero, complesso ...forse la chiusura amarognola lo penalizza e più vino da grandi arrosti in abbinamento, ma mi ha confermato che l'interesse che mi destò allora è ancora vivo... enorme l'Admira, con bottiglia alla "Patrimo" per peso e dimensione. Praticamente il Memor affinato in Barriques per esperimento customizzato per grande cleiente Svizzero, è debordante per forza e concentrazione ma forse preferisco le morbide suadenze del Memor classico, secondo me un vero portento . Comunque vino da assaggiare assolutamente...

- Capitolo Laureto 2001 Milleuna :D :D :D vs Bue Apis 2001 :D :D :D :D :) : Capitolo Laureto mi ha sorpreso per la grande distensione che ha raggiunto con gli anni e la bella resistenza agli insulti del tempo. Chiaro, le terziarizzazioni sono avanzate, ma tutt'altro che peregrino . Bue Apis, anteprima dei '99 che porterò alla giornata "amarcord" è sontuoso , integro, ancora fruttato, straripante per vigore e di una complessità inaspettata . Vino della serata assieme al JO e "quello" che viene dopo ....

- Salice Salentino Riserva 1995 Cosimo Taurino :D :D :D :) vs Taurasi Radici 1995 Mastroberardino :D :D :D :D ... quasi commovente il vino di Taurino, il più elegante di tutta la serata, terziarizzato al meglio , chiaro di colore, quasi granato, ma tanta liquirizia dolce, fiori appassiti , noce moscata ... brividino e lacrimuccia pensando al grande vecchio Cosimo che ho conosciuto di persona... il Mastro è sempre lui, integro, goudronato, balsamico , ricco di sfaccettature. UNa certezza...

FINALE:
- Primitivo Dolce Naturale 2014 Masseria Jorche : incredibile l'equilibrio fra dolcezza ed acidità, con grip tannico a chiudere il cerchio. Vino senz'altro da meditazione e da ... meditare per la squisita piacevolezza e l'eccellente equilibrio di un vino di spalla larghissima :D :D :D :)


E' sempre uno spettacolo leggerti, e quasi di nascosto lo faccio da anni! :wink:
A mëgio mëxinn-a a l'è o decotto de cantinn-a :D
FedericoI
Messaggi: 132
Iscritto il: 26 feb 2012 20:00
Località: Genoa
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI FEBBRAIO 2016

Messaggioda FedericoI » 11 feb 2016 12:28

Bolonero - Torrevento 2012
Vino che costa nulla, che va bene come vino quotidiano, ed ha preso comunque i 3 bicchieri.
Rosso rubino, con leggera unghia granata.
Sinceramente non l ho capito. Si ferma sul frutto di bosco, senza andare quasi mai avanti. Al palato l ho trovato un pò monocorde come nell'olfatto. La beva non è malvagia, ma forse è il minimo che ci si possa aspettare, non mi ha di certo entusiasmato. Un paio di bicchieri il giorno successivo, rimasto piuttosto piatto, anzi anche maggiormente scarico. Leggerino.
Insomma, per il prezzo, un vino che si può aprire mangiando senza pensarci, ma visto che se ne parlava bene, pur non dovendosi aspettare chissà quale complessità, forse qualcosina di più ci doveva essere!
A mëgio mëxinn-a a l'è o decotto de cantinn-a :D
M. de Hades
Messaggi: 6881
Iscritto il: 06 giu 2007 11:37

Re: LE BEVUTE DI FEBBRAIO 2016

Messaggioda M. de Hades » 11 feb 2016 12:32

Nebbiolo SommoClivo 2009 - Azienda Torre San Quirico di... Azzate! :shock: :shock:
Finalmente un vino serio anche dalla provincia di Varese! 8) 8)
Nebbiolo dal timbro e dallo stile tutti suoi.
Avatar utente
picenum
Messaggi: 871
Iscritto il: 10 nov 2011 13:50
Località: Roma

Re: LE BEVUTE DI FEBBRAIO 2016

Messaggioda picenum » 11 feb 2016 12:41

Serata con forumisti poco scriventi… dato che questa piattaforma c’ha fatto conoscere mi sembra doveroso riportare qualche nota:
Cazals G.C. Cuvèe vive, piaciuto tantissimo. Mutevole, grande finezza ma anche bella acidità. Salinità da vendere.
Drappier Brut millésime exception 2006, Bottiglia che si concede poco, dove la quota del P.N. e prevalente sia al naso che in bocca. Pecca di mineralità direi bolla molto “vinosa” ma cmq bella persistenza su note quasi pepate.
Valentini trebbiano 2012, nulla da aggiungere a quanto si è già detto. Una conferma.
Amiot MSD 2011, Giovane, tanto. Parte piuttosto chiuso aprendosi molto di più a fine serata. Tannino fine con corpo, spezie e frutta rossa che lo rendono per me un ottimo vino da tutto pasto.
Margò Fiero bianco 2013 vino che a me piace molto in questa annata. Grechetto con breve macerazione. Dentro ci ritrovi di tutto, dall’agrume all’erbaceo, bella spina acida mai fastidiosa, quasi tannico, centro bocca avvolgente e finale persistente.
Testalonga bianco 2011, purtroppo ha pagato pegno di una serata anarchica. Un vino che bisogna aspettare nel bicchiere, lasciarlo stare, dargli il giusto tempo che purtroppo non ha avuto. Eleganza e note salmastre non hanno fatto in tempo ad arrivare. Mi spiace per chi non l’aveva mai bevuto.
Bressan Rosantico 2012, 20ql/ha pochissime bottiglie sul mercato. Scontroso come il suo artefice. Ma Vino con la maiuscola. Anche lui ha peccato di gioventù con qualche crudezza di troppo. Ma nel bicchiere era vivo, si muoveva, scalpitava, meno accondiscendente della 2011 in cui la fragolina più accentuata facilitava di più la beva, ma il floreale che cela è fantastico e la persistenza idem. Concedetemi poi una digressione sulla fascinosità di come si presenta nel bicchiere… colore bellissimo.
Schaefer G.D. Auslese 2010, un vino troppppppo giovane. Tanto residuo a sovrastare la parte acido-minerale. Cmq bell’idrocarburo e tanta materia.
Vina Gravonia 2005, “si conferma un vino interessante, grazie soprattutto ad una provvidenziale vena acida di ritorno; tuttavia pareva imbrigliato, quasi ingessato nel suo estremo e malcelato tecnicismo”.
Podium 2009, un grandissimo vino italiano, tra i migliori q/p che abbiamo. Mi limito nel dire che l’equilibrio tra le parti di questo vino ha pochi eguali.
Monteraponi s.a., senza slanci eccessivi, ben fatto; la sua forza per me è di essere un vino gastronomico a 360°. Piaciuto.
Lupicaia 2006, Chi l’ha trovato “strano”, chi “troppo non ricordo cosa …” per me un vino ben fatto, carnoso, terroso-erbaceo, grande beva, bella persistenza… appagante.
Coppo Ris. Brut 2007… aiuto.
Gattinara Travaglini 1986… colore quasi andante, a primo acchitto avrei pensato brodettato ed invece no. Ancora vitale, certo l’acidità è al limite ma la liquirizia, un po’ di caffè, anche un poco di frutta secca. Insomma c’era ed è arrivato… se penso che al tavolo c’era gente più giovane….
Contini Vern. Ris. 1978, quasi quarant’anni…questi sono vini incredibili! Per rispetto di anzianità vino della serata, vivissimo, colore leggermente ambrato lucente, naso variegato dalla noce a tutta la frutta secca, a guscio, etc, mediterraneo, terra e mare, sorretto da un’importante nota salmastra, finale da record. Bello. C’avrei voluto un burro e alici come si deve.

Se qualcuno volesse aggiungere... alla prossima.
Avatar utente
vinotec
Messaggi: 26892
Iscritto il: 09 giu 2007 14:19
Località: BRISIGHELLA
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI FEBBRAIO 2016

Messaggioda vinotec » 11 feb 2016 15:46

...certo trovare in un ristorante un sommelier così... :lol:

https://www.youtube.com/watch?v=cy38gOMTK4c
UBI MAIOR, MINOR CESSAT !
vinogodi
Messaggi: 28210
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: LE BEVUTE DI FEBBRAIO 2016

Messaggioda vinogodi » 11 feb 2016 15:59

vinotec ha scritto:...certo trovare in un ristorante un sommelier così... :lol:

https://www.youtube.com/watch?v=cy38gOMTK4c
...magari ... almeno rido...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
zimmy
Messaggi: 85
Iscritto il: 23 gen 2013 13:33
Località: liguria

Re: LE BEVUTE DI FEBBRAIO 2016

Messaggioda zimmy » 11 feb 2016 19:24

vinogodi ha scritto:
vinotec ha scritto:...certo trovare in un ristorante un sommelier così... :lol:

https://www.youtube.com/watch?v=cy38gOMTK4c
...magari ... almeno rido...





Confesso di riconoscermi molto come tecnica di degustazione :oops:
fabrizio leone
Messaggi: 652
Iscritto il: 06 giu 2012 15:00
Località: san Colombano al lambro ( MI )

Re: LE BEVUTE DI FEBBRAIO 2016

Messaggioda fabrizio leone » 12 feb 2016 01:25

in ordine

DOLBA', viberti, anno 2012
piacevole sorpresa, ottimo consiglio dell'enoteca di fiducia

SIPARIO, pantaleone, anno 2011
regalo di un amico, benn accetto!!!!

discreto giovedì sara
Avatar utente
and.car
Messaggi: 899
Iscritto il: 14 mar 2011 17:47
Località: Padova

Re: LE BEVUTE DI FEBBRAIO 2016

Messaggioda and.car » 12 feb 2016 10:43

Kellerei cantina terlan - rarità chardonnay 1996
imbarazzante il colore, un bel giallo oro vivo..al naso parte con una decisa nota di caramello salato, poi pesca bianca e frutto della passione, una leggera salvia e sambuco...bocca bella piena, grassezza rilevante oleoso e lungo...manca forse di un pizzichino di acidità per i mieri gusti, in ogni caso bottiglia straordinaria (alla cieca potrei confonderlo con un Corton Charlemagne).

Antinori - Solaia 2000
bevuto tra anni fa me lo ricordavo più in forma rispetto alla bottiglia di ieri.. un fruttino rosso maturo, confettura di mora, cuoio, tabacco, acqua salmastra e terra bagnata...in bocca paga veramente il vino precedente per peso specifico, ma l'allungo e l'eleganza ci sono ancora...sempre e comunque una gran bella bevuta.
Lo spreco della vita si trova nell’amore che non si è saputo dare, nel potere che non si è saputo utilizzare, nell'egoistica prudenza che ci ha impedito di rischiare e che, evitandoci un dispiacere, ci ha fatto mancare la felicità. [Oscar Wilde]
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8640
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: LE BEVUTE DI FEBBRAIO 2016

Messaggioda arnaldo » 12 feb 2016 16:06

Settimana scorsa,per festeggiare il mitico Pil44....abbiamo bevuto
Immagine

Larmandier bernier sicuramente meglio della cuvee 738, ancora troppo indietro per essere vera,scissa nelle sue componenti......Terre invece ben disteso,solito gessoso e fiori, tocco di radice,beva estremamente appagante.....jacquesson ripassare tra due anni....chi ce l'ha....non la sprechi adesso.... :D :D
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8640
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: LE BEVUTE DI FEBBRAIO 2016

Messaggioda arnaldo » 12 feb 2016 16:08

Immagine
Kuhn riesling in amfora sorprendente...pare un macerato.....rigoglioso nel frutto giallo con tocco aromatico.....beva compulsiva, dolce non dolce.....bella lunghezza...Radikon deludente, flappo, molle,rotondone,lo ricordavo ben diverso.....evoluzione della bottiglia non bellissima........boph......
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8640
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: LE BEVUTE DI FEBBRAIO 2016

Messaggioda arnaldo » 12 feb 2016 16:10

Immagine
A bottiglia coperta l'ho bocciato. mi faceva cagare. a bottiglia scoperta vino della serata. :D :D :D Ho spiegato nel thread dedicato.da ribere tra non meno di 5 anni.ora per i sensibili al legno, astenersi vigorosamente,. :D :D
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 39 ospiti