USCITO IL LISTINO MEREGALLI...

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
yotamoteuchi
Messaggi: 215
Iscritto il: 29 apr 2015 16:14
Località: Grosseto

Re: USCITO IL LISTINO MEREGALLI...

Messaggioda yotamoteuchi » 27 gen 2016 17:21

mattiave ha scritto:La 2007 bevuta un mesetto fa era imbarazzante...


La 2006 bevuta un mesetto fa ed era spaziale.
Quindi?
Ho quotato te, ma potevo fare la stessa cosa con and.car!
E' importante anche che faccia 200.000 bottiglie invece di 2 milioni o di 2.000?
Prendo Salustri perchè è il primo che mi viene in mente. Produce il "Grotte Rosse" che è un ottimo vino ma produce anche il "Terre di Alviero" in quantità decisamente più piccole ma è di gran lunga superiore.
Conosco altri produttori che fanno vino buonissimo e hanno quantità che superano le 500.000!
Quindi? Quantità di bottiglie prodotte = qualità?
Poi se si vuole spalare merda su Sassicaia perchè adesso nel forum fa figo fare in questo modo così siamo tutti nella stessa "cumpa" e non si viene discriminati o, peggio, ignorati, allora ok.
Poi tra un mese sarà il turno di qualche altro vino.
I cicli del forum.
vinogodi
Messaggi: 28270
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: USCITO IL LISTINO MEREGALLI...

Messaggioda vinogodi » 27 gen 2016 17:38

yotamoteuchi ha scritto:
mattiave ha scritto:La 2007 bevuta un mesetto fa era imbarazzante...


La 2006 bevuta un mesetto fa ed era spaziale.
Quindi?
Ho quotato te, ma potevo fare la stessa cosa con and.car!
E' importante anche che faccia 200.000 bottiglie invece di 2 milioni o di 2.000?
Prendo Salustri perchè è il primo che mi viene in mente. Produce il "Grotte Rosse" che è un ottimo vino ma produce anche il "Terre di Alviero" in quantità decisamente più piccole ma è di gran lunga superiore.
Conosco altri produttori che fanno vino buonissimo e hanno quantità che superano le 500.000!
Quindi? Quantità di bottiglie prodotte = qualità?
Poi se si vuole spalare merda su Sassicaia perchè adesso nel forum fa figo fare in questo modo così siamo tutti nella stessa "cumpa" e non si viene discriminati o, peggio, ignorati, allora ok.
Poi tra un mese sarà il turno di qualche altro vino.
I cicli del forum.
...per come scrivi, traspare in maniera non tanto velata la modalità "fastidio" , ma ci può stare. Sono un vecchio fan di sassicaia, per cui l'ipercritica rispetto a questo vino pure a me non lascia indifferente. Tra l'altro sono combattuto assai sul fare dietrologia su questo vino proprio perché è la memoria ad ingannare . Mi sembrava più buono ante metà anni '80 perché avevo gusti diversi?...o ne faceva meno per cui maggiormente curato? ... nel frattempo lo si beve giovane e quando lo si beve maturo ti appare con evidenza diverso? Non so , come sempre quando l'argomentazione che leggo è articolata e filtrata da esperienza personale significativa, più di inalberarmi con certezze mi sorgono dubbi e voglia di approfondimento . Ho avuto la fortuna, anagrafica , di seguire tutta , ma proprio tutta, la parabola storica del Sassicaia e dire che preferivo alcune annate del passato serve solo a farmi riflettere, perché versioni come 1999 - 2001 - 2004 e 2006 ogni anno che passa sono sempre più buone , anche verso annate storiche come 1998 - 1988 - 1985 e il trittico irripetibile 1977-78-79 . Secondo me rimane un grande vino che in certe annate ha perso emotività e profondità , ma poi stappo una bottiglia e dopo essermela scolata ignomignosamente i dubbi (in positivo) mi riprendono più forti di prima e continuo a comprarne... :P
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
and.car
Messaggi: 902
Iscritto il: 14 mar 2011 17:47
Località: Padova

Re: USCITO IL LISTINO MEREGALLI...

Messaggioda and.car » 27 gen 2016 17:43

yotamoteuchi ha scritto:Quindi? Quantità di bottiglie prodotte = qualità?

molte volte si... per non parlare delle rese per ettaro poi...

yotamoteuchi ha scritto:Poi se si vuole spalare merda su Sassicaia perchè adesso nel forum fa figo

assolutamente no, non faccio nulla per farmi figo..non me ne frega assolutamente nulla, il forum è utile per i consigli, ma non prendo mai per bibbia le opinioni di altri degustatori e bevitori...io ti ripeto, il sassicaia di anni fa era un gran bel bere...ora proprio no, per quello che costa poi..e quel 2007 quoto in pieno Mattiave...!
Lo spreco della vita si trova nell’amore che non si è saputo dare, nel potere che non si è saputo utilizzare, nell'egoistica prudenza che ci ha impedito di rischiare e che, evitandoci un dispiacere, ci ha fatto mancare la felicità. [Oscar Wilde]
vinogodi
Messaggi: 28270
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: USCITO IL LISTINO MEREGALLI...

Messaggioda vinogodi » 27 gen 2016 17:48

...discorso, eccezionalmente interessante, del "piccolo è bello" o "grande merda industriale" ... sappiamo che è una sesquipedale corbelleria in partenza, proprio perché la qualità del vino è legata all'aspetto terroir e tipologia dell'uva ma anche e indissolubilmente all'abilità tecnica di chi lo produce, perché direi un'ovvietà che il vino è un "prodotto" del genio umano e la natura più di essere assecondata non si può , è difficile che si autogestisca, nel campo enologico. Per cui si parte da eccellenze di poche decine di bottiglie di produzione (top di Borgogna) a Premiers Cru Classé altrettanto straordinari prodotti in centinaia di migliaia di bottiglie. In mezzo ci sta un mondo intero, con buona pace delle ideologie da cavalcare... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
and.car
Messaggi: 902
Iscritto il: 14 mar 2011 17:47
Località: Padova

Re: USCITO IL LISTINO MEREGALLI...

Messaggioda and.car » 27 gen 2016 17:58

vinogodi ha scritto:...discorso, eccezionalmente interessante, del "piccolo è bello" o "grande merda industriale" ... sappiamo che è una sesquipedale corbelleria in partenza, proprio perché la qualità del vino è legata all'aspetto terroir e tipologia dell'uva ma anche e indissolubilmente all'abilità tecnica di chi lo produce, perché direi un'ovvietà che il vino è un "prodotto" del genio umano e la natura più di essere assecondata non si può , è difficile che si autogestisca, nel campo enologico. Per cui si parte da eccellenze di poche decine di bottiglie di produzione (top di Borgogna) a Premiers Cru Classé altrettanto straordinari prodotti in centinaia di migliaia di bottiglie. In mezzo ci sta un mondo intero, con buona pace delle ideologie da cavalcare... 8)


si hai perfettamente ragione, tra l'altro discorso già toccato molte volte nel forum...comunque sia, in Italia non è proprio come in Francia, e tu lo sai :wink:
Lo spreco della vita si trova nell’amore che non si è saputo dare, nel potere che non si è saputo utilizzare, nell'egoistica prudenza che ci ha impedito di rischiare e che, evitandoci un dispiacere, ci ha fatto mancare la felicità. [Oscar Wilde]
bettioldieci
Messaggi: 907
Iscritto il: 21 lug 2010 09:46
Località: VILLORBA (Treviso)

Re: USCITO IL LISTINO MEREGALLI...

Messaggioda bettioldieci » 27 gen 2016 18:06

Bevuto il 2005 è messo a confronto con lupicaia 2006 bottiglia piccola e sociando mallet 2006. Mio personale tabellino a perso per ko. Rimasto molto deluso, altri grandi vini che assaggio nelle varie fiere non mi deludono mai.
P.s.Analisi fatta da un normalissimo bevitore con poca esperienza.
Avatar utente
yotamoteuchi
Messaggi: 215
Iscritto il: 29 apr 2015 16:14
Località: Grosseto

Re: USCITO IL LISTINO MEREGALLI...

Messaggioda yotamoteuchi » 27 gen 2016 18:23

Secondo me alcuni fanno ancora differenza tra cosa non é buono a prescindere e cosa non é piaciuto a chi beve.
Cena con amici. Prima bottiglia un Blu Rosso 2009 di Brancaia.
I miei commensali lo lodano e ne decantano le bontà. Io esordisco con un "a me questo vino mi fa schifo". Prima di passare al secondo vino della serata (un Gaja Barbaresco 2001 che si é rivelato un nettare da quanto fosse buono) mi chiedono se avessi cambiato idea sul Brancaia prima di cambiare vino. La risposta é stata "confermo che mi fa schifo, anzi mi fa proprio cagare".
Il vino ero buono. Semplicemente a me non piaceva.

Ho assaggiato un Tignanello 2012 e dopo qualche giorno un Tignanello 2004 e 2006. Quando ho bevuto il 2012 pensavo che non ci potesse essere niente di buono. Quando ho bevuto le altre due annate mi é scappato un "certo che schifo il 2012".
Non é che faceva schifo, semplicemente dopo aver assaggiato gli altri questo non reggeva il confronto. Ma il vino era ed é sempre buono.

Il Sassicaia fa schifo? No. Ci sono annate migliori e annate peggiori. Vinogodi é stato, a mio avviso, chiarissimo.
Ultima modifica di yotamoteuchi il 27 gen 2016 18:26, modificato 2 volte in totale.
Spectator
Messaggi: 3747
Iscritto il: 06 giu 2007 11:36

Re: USCITO IL LISTINO MEREGALLI...

Messaggioda Spectator » 27 gen 2016 18:24

vinogodi ha scritto:...discorso, eccezionalmente interessante, del "piccolo è bello" o "grande merda industriale" ... sappiamo che è una sesquipedale corbelleria in partenza, proprio perché la qualità del vino è legata all'aspetto terroir e tipologia dell'uva ma anche e indissolubilmente all'abilità tecnica di chi lo produce, perché direi un'ovvietà che il vino è un "prodotto" del genio umano e la natura più di essere assecondata non si può , è difficile che si autogestisca, nel campo enologico. Per cui si parte da eccellenze di poche decine di bottiglie di produzione (top di Borgogna) a Premiers Cru Classé altrettanto straordinari prodotti in centinaia di migliaia di bottiglie. In mezzo ci sta un mondo intero, con buona pace delle ideologie da cavalcare... 8)


..Ah,ecco perche' Dom Perignon e' cosi buono, anche se ne fanno un milione di boccie l'anno,c'entra il manico..allora :lol: ?!
Avatar utente
Chicco76
Messaggi: 10490
Iscritto il: 25 ago 2008 18:01
Località: Padova

Re: USCITO IL LISTINO MEREGALLI...

Messaggioda Chicco76 » 27 gen 2016 19:30

Spectator ha scritto:
vinogodi ha scritto:...discorso, eccezionalmente interessante, del "piccolo è bello" o "grande merda industriale" ... sappiamo che è una sesquipedale corbelleria in partenza, proprio perché la qualità del vino è legata all'aspetto terroir e tipologia dell'uva ma anche e indissolubilmente all'abilità tecnica di chi lo produce, perché direi un'ovvietà che il vino è un "prodotto" del genio umano e la natura più di essere assecondata non si può , è difficile che si autogestisca, nel campo enologico. Per cui si parte da eccellenze di poche decine di bottiglie di produzione (top di Borgogna) a Premiers Cru Classé altrettanto straordinari prodotti in centinaia di migliaia di bottiglie. In mezzo ci sta un mondo intero, con buona pace delle ideologie da cavalcare... 8)


..Ah,ecco perche' Dom Perignon e' cosi buono, anche se ne fanno un milione di boccie l'anno,c'entra il manico..allora :lol: ?!


Il manico è TUTTO in un vino, visto che la natura non fa vino ma fa crescere e maturare solo l'uva ...

Ne consegue che se da un piccolo terroir non potrà mai uscire un grande vino, da un grande terroir PUO' uscire un grande vino ma a discrezione del manico, visto che chi vinifica quelle uve straordinarie può anche sbagliare tutto.

Mi sembra alquanto ovvio ... 8)
miccel
Messaggi: 533
Iscritto il: 10 mar 2014 20:29

Re: USCITO IL LISTINO MEREGALLI...

Messaggioda miccel » 27 gen 2016 20:07

Proviamo a rovesciare il ragionamento: quali altri vini, che godono di una indiscussa fama mondiale e di una eccezionale costanza qualitativa da decenni, sono acquistabili a meno?
Avatar utente
Chicco76
Messaggi: 10490
Iscritto il: 25 ago 2008 18:01
Località: Padova

Re: USCITO IL LISTINO MEREGALLI...

Messaggioda Chicco76 » 27 gen 2016 20:23

miccel ha scritto:Proviamo a rovesciare il ragionamento: quali altri vini, che godono di una indiscussa fama mondiale e di una eccezionale costanza qualitativa da decenni, sono acquistabili a meno?


L'affermazione "eccezionale costanza qualitativa da decenni" è inapplicabile a tutti i vini, in primis per l'andamento climatico che è irregolare ed imprevedibile, in secondo luogo non esiste la "ricetta magica" per produrre un vino perfetto in ogni stagione vitivinicola, possiamo invece parlare di interpretazioni del viticoltore ... concordi ?

Anche a Bordeaux, dove hanno il famoso "libro nero di cantina" non riescono a produrre ogni anno lo stesso identico vino. Se Latour fosse sempre 1990 come quello bevuto la settimana scorsa non avrei dubbi su che vino comprare ad occhi chiusi ogni anno ... :mrgreen:
miccel
Messaggi: 533
Iscritto il: 10 mar 2014 20:29

Re: USCITO IL LISTINO MEREGALLI...

Messaggioda miccel » 27 gen 2016 20:43

Chicco76 ha scritto:
miccel ha scritto:Proviamo a rovesciare il ragionamento: quali altri vini, che godono di una indiscussa fama mondiale e di una eccezionale costanza qualitativa da decenni, sono acquistabili a meno?


L'affermazione "eccezionale costanza qualitativa da decenni" è inapplicabile a tutti i vini, in primis per l'andamento climatico che è irregolare ed imprevedibile, in secondo luogo non esiste la "ricetta magica" per produrre un vino perfetto in ogni stagione vitivinicola, possiamo invece parlare di interpretazioni del viticoltore ... concordi ?

Naturalmente concordo e su questo hai ragione pienamente, però penso che si capisse che non volevo dire che tutte le annate sono ugualmente eccezionali, ma che sia fuori dal comune la costanza della qualità praticamente dall'inizio della storia di questo vino. (La cosa la leggo, eh, io ne ho bevute solo tre... :( ).
Quindi ripropongo la mia domanda.
vinogodi
Messaggi: 28270
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: USCITO IL LISTINO MEREGALLI...

Messaggioda vinogodi » 27 gen 2016 20:46

miccel ha scritto:Proviamo a rovesciare il ragionamento: quali altri vini, che godono di una indiscussa fama mondiale e di una eccezionale costanza qualitativa da decenni, sono acquistabili a meno?
...fra i tagli bordolesi , gli stessi omologhi Solaia e Ornellaia , per lo meno allo stesso prezzo e non tanto meno qualitativamente. A qualcosina meno Linch Bages (salvo le annate top, che costano un botto) , Cos D'Estournel (idem) , D'Alceo , il già citato Lupicaia (fra i meno cagati del globo ma , secondo me, eccellente), Figeac, Pontet Canet , Montrose, Pichon Lalande , Pichon Baron (entrambi stesso discorso di Linch e Cos) ,Troplong Mondot, La Gaffeliere, Angelus (idem di Linch ecc),Chateau Belair,Lagrange, l'Evangile (come LInch , Cos ecc.), Pape Clement, Chateau Canon, Tertre Roetbeuf, Ducru Becaillou, Léoville Barton.
Che costano decisamente meno e mooooolto buoni , in certe annate (per loro grandi ma magari, piccole per Sassi) : Talbot , Sociando Mallet , San Leonardo, Montevetrano, Braine Cantenac, Haut Bailly, Domaine de Chevalier, La Crois de Gay, Beausejour, Duhart Milon, Calon Segur,Lafon Rochet ... sai quante volte, in decenni di bevute, li ho messi vicini in batterie... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
AmoSlade
Messaggi: 470
Iscritto il: 18 nov 2014 10:55

Re: USCITO IL LISTINO MEREGALLI...

Messaggioda AmoSlade » 27 gen 2016 21:11

yotamoteuchi ha scritto:
Il Sassicaia fa schifo? No.


Beh, questo mi pare lapalissiano, e ci mancherebbe anche che un vino da 120 euro faccia SCHIFO. :D
Valutare OGGETTIVAMENTE un vino indipendentemente dai gusti personali è una cosa secondo me parecchio difficile, ormai mi sono abituato a "scremare" la descrizione di un vino in funzione dei gusti dell'interlocutore che ho di fronte. Sul forum, non conoscendo le persone, questo è più difficile (anche se dopo un po' ci si fa un'idea) e, a volte, da buon pivello quale sono mi fido troppo di chi scrive (e ne sa senz'altro più di me) creandomi troppe aspettative (o troppo poche) :D
Ad esempio, il sopra citato Lupicaia 2006 (quello che avrebbe sbaragliato il Sassicaia 2005) l'ho aperto con grosse aspettative e mi ha un po' deluso: buono, per carità, ma non spenderei mai gli 80 euro a bottiglia richiesti extra-forum, a livello emozionale mi ha dato ben poco. In futuro, se avrò la possibilità di assaggiare Sassicaia non lo schiferò di certo, ma sicuramente ora come ora 120 euro preferisco investirli altrove in Toscana. Per ora, mi è capitato solo un assaggio durante una degustazione pubblica che non fa testo, innanzitutto perché era un 2011 appena uscito, e secondariamente perché assaggiare il fondo di un bicchiere è altra cosa rispetto a BERE un vino.
miccel
Messaggi: 533
Iscritto il: 10 mar 2014 20:29

Re: USCITO IL LISTINO MEREGALLI...

Messaggioda miccel » 27 gen 2016 21:51

vinogodi ha scritto:
miccel ha scritto:Proviamo a rovesciare il ragionamento: quali altri vini, che godono di una indiscussa fama mondiale e di una eccezionale costanza qualitativa da decenni, sono acquistabili a meno?
...fra i tagli bordolesi , gli stessi omologhi Solaia e Ornellaia , per lo meno allo stesso prezzo e non tanto meno qualitativamente. A qualcosina meno Linch Bages (salvo le annate top, che costano un botto) , Cos D'Estournel (idem) , D'Alceo , il già citato Lupicaia (fra i meno cagati del globo ma , secondo me, eccellente), Figeac, Pontet Canet , Montrose, Pichon Lalande , Pichon Baron (entrambi stesso discorso di Linch e Cos) ,Troplong Mondot, La Gaffeliere, Angelus (idem di Linch ecc),Chateau Belair,Lagrange, l'Evangile (come LInch , Cos ecc.), Pape Clement, Chateau Canon, Tertre Roetbeuf, Ducru Becaillou, Léoville Barton.
Che costano decisamente meno e mooooolto buoni , in certe annate (per loro grandi ma magari, piccole per Sassi) : Talbot , Sociando Mallet , San Leonardo, Montevetrano, Braine Cantenac, Haut Bailly, Domaine de Chevalier, La Crois de Gay, Beausejour, Duhart Milon, Calon Segur,Lafon Rochet ... sai quante volte, in decenni di bevute, li ho messi vicini in batterie... 8)

Grazie, Vinogodi. Quello che emerge, e che poi volevo sottointedere con la mia domanda, è che vini paragonabili al Sassicaia (e alcuni con qualcosina in meno come "storia"), 10-20 euro in più o in meno, e al netto della maggior variabilità dei prezzi a bordeaux (secondo l'annata), si collocano in quella fascia di prezzo, e non vedo perché non dovrebbe starci anch'Egli.
Quelli che indichi nella seconda parte sono per lo più
vini che magari possono essere anche via via migliori ma che, per i misteriosi meccanismi del mercato, non hanno lo stesso "status" dei precedenti.
Quindi, per dire la mia sul tema generale di questo argomento, secondo me non ci si può lamentare più di tanto del Sassi, visti i prezzi che girano altrove.
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 1976
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: USCITO IL LISTINO MEREGALLI...

Messaggioda gianni femminella » 27 gen 2016 22:36

miccel ha scritto:Proviamo a rovesciare il ragionamento: quali altri vini, che godono di una indiscussa fama mondiale e di una eccezionale costanza qualitativa da decenni, sono acquistabili a meno?


Ufficialmente tra i compari BdM ero io il rompicoglioni, la scheggia impazzita. A leggere i vostri commenti mi rendo invece conto che il nostro non è stato un incontro casuale.

Ribattezziamoci RdM ( che non è l'acronimo di Rosso di Montalcino ).

p.s. per chi non ha voglia di sforzarsi: Rompipalle di Maremma
Foied vino pipafo cra carefo
Oggi bevo vino domani non ne avrò
Avatar utente
Vinory
Messaggi: 164
Iscritto il: 09 gen 2016 11:07
Località: Lisòndria

Re: USCITO IL LISTINO MEREGALLI...

Messaggioda Vinory » 27 gen 2016 23:42

Ma non si parlava del listino? :lol:

Comunque è uscita una bella discussione.

A parer mio il Sassicaia è molto valido , poi l'annata o ancora la bottiglia sbagliata capita anche ai migliori !
Avatar utente
la_crota1925
Messaggi: 2692
Iscritto il: 06 giu 2007 19:48
Località: ex città delle palme ora paradiso del punteruolo rosso

Re: USCITO IL LISTINO MEREGALLI...

Messaggioda la_crota1925 » 28 gen 2016 10:19

Concordo che la qualità dei vini non è proporzionale alla quantità di bottiglie prodotte.
Concordo che il manico in cantina conta eccome (vedi Giacosa che con l'annata 2006, ottima annata ma cambio di enologo non è neanche uscito).
Penso comunque che il prezzo ci possa stare, mi piacerebbe fosse come in Francia che se l'annata è mediocre il prezzo non solo non aumenta ma diminuisce (vedi Bordeaux 2005 contro 2008).
I paragoni con altre annate andrebbero considerati nel tempo. Il Sassicaia và visto come un maratoneta che vien fuori sulla distanza e non come un centometrista bevuto sull' immediato (a pochi anni dall' uscita).
Personalmente il Sassicaia mi piace, anche se ho quasi sempre preferito l'Ornellaia.
spedizione al ricevimento del pagamento.
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7431
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: USCITO IL LISTINO MEREGALLI...

Messaggioda zampaflex » 28 gen 2016 10:37

la_crota1925 ha scritto:Penso comunque che il prezzo ci possa stare, mi piacerebbe fosse come in Francia che se l'annata è mediocre il prezzo non solo non aumenta ma diminuisce (vedi Bordeaux 2005 contro 2008).


Si, diminuisce del 10% dopo essere raddoppiato! :lol:
Vedi istruttive tabelle storiche della RVF... :wink:
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
fabrizio leone
Messaggi: 656
Iscritto il: 06 giu 2012 15:00
Località: san Colombano al lambro ( MI )

Re: USCITO IL LISTINO MEREGALLI...

Messaggioda fabrizio leone » 28 gen 2016 10:44

a mio parere , è il prezzo è troppo alto!!!!
il vino in questione non merita tanta ammirazione

:D
vinogodi
Messaggi: 28270
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: USCITO IL LISTINO MEREGALLI...

Messaggioda vinogodi » 28 gen 2016 11:07

fabrizio leone ha scritto:a mio parere , è il prezzo è troppo alto!!!!
il vino in questione non merita tanta ammirazione

:D
...secondo me , no : è un prezzo centrato rispetto ai tanti fattori che lo caratterizzano (blasone, qualità percepita, qualità reale, intangibile, marketing, storia) . Questo chiaramente relativizzato ad un mercato globale e generalizzato, ben più nevrotico, in certe aree, rispetto ai delta di prezzo , costanti ma limitati, del Sassicaia nel tempo . La nevrosi penso esista , o è esistita, prima in Toscana e poi in Piemonte , dove davvero si sta esagerando . Bordeaux è discorso a parte, è un secolo e mezzo che funziona come in borsa, ma stai tranquillo che là coglioni non ce ne sono ; si fa bene a fare oscillare i prezzi quando si fa il mercato e , comunque, anche le oscillazioni in basso coprono abbondantemente le variabili di costo necessarie ad abbondante profitto aziendale ( se hai un costo , seppur alto, di 15 - 20 Euro alla bottiglia, compresi ammortamenti e investimenti, sai cosa me ne frego di far oscillare da 800 a 250 Euro la boccia il prezzo. Nel vertice basso avrò alti margini, in quello alto margini esagerati che mi serviranno ad equalizzare i miei budget e bilanci degli anni successivi , comunque sempre positivi...). Anche Borgogna ha un discorso a parte. Qui i numeri non sorreggono il mercato e i prezzi sono impazziti , a prescindere. Quando il mondo capirà che però è il vertice a trainare quest'area, la base di quella zona riceverà un rinculo epocale , perché di schifezze ad alto prezzo ne ammanniscono non poche, in loco... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
and.car
Messaggi: 902
Iscritto il: 14 mar 2011 17:47
Località: Padova

Re: USCITO IL LISTINO MEREGALLI...

Messaggioda and.car » 28 gen 2016 11:18

il problema prezzo è abbastanza relativo....a me più che altro mi fa incazzare una cosa: che siano annate magre o grandi il prezzo sostanzialmente non cambia, anzi continua ad aumentare... sassicaia 2002 è un obrorio....se esce il 2014 è scandaloso...per il prezzo di uscita!
in francia come tutti sappiamo...i prezzi variano molto in base alle annate...
Lo spreco della vita si trova nell’amore che non si è saputo dare, nel potere che non si è saputo utilizzare, nell'egoistica prudenza che ci ha impedito di rischiare e che, evitandoci un dispiacere, ci ha fatto mancare la felicità. [Oscar Wilde]
M. de Hades
Messaggi: 6881
Iscritto il: 06 giu 2007 11:37

Re: USCITO IL LISTINO MEREGALLI...

Messaggioda M. de Hades » 28 gen 2016 11:22

Se posso inserirmi tangenzialmente nel discorso, sparando la banal-cazzata quotidiana....

Sarà che ormai sono vecchio e, quindi, - nostalgico per definizione - tendo ad enfatizzare i bei ricordi di gioventù, ma per me i tagli bordolesi italiani davvero grandi (intendo per continuità e coerenza qualitativa o, se volete, per capacità di suscitare emozioni "con costanza") sono in pratica due: Sassicaia e San Leonardo.
Avatar utente
la_crota1925
Messaggi: 2692
Iscritto il: 06 giu 2007 19:48
Località: ex città delle palme ora paradiso del punteruolo rosso

Re: USCITO IL LISTINO MEREGALLI...

Messaggioda la_crota1925 » 28 gen 2016 11:24

and.car ha scritto:il problema prezzo è abbastanza relativo....a me più che altro mi fa incazzare una cosa: che siano annate magre o grandi il prezzo sostanzialmente non cambia, anzi continua ad aumentare... sassicaia 2002 è un obrorio....se esce il 2014 è scandaloso...per il prezzo di uscita!
in francia come tutti sappiamo...i prezzi variano molto in base alle annate...

questo era ciò che volevo intendere.
spedizione al ricevimento del pagamento.
M. de Hades
Messaggi: 6881
Iscritto il: 06 giu 2007 11:37

Re: USCITO IL LISTINO MEREGALLI...

Messaggioda M. de Hades » 28 gen 2016 11:33

la_crota1925 ha scritto:
and.car ha scritto:il problema prezzo è abbastanza relativo....a me più che altro mi fa incazzare una cosa: che siano annate magre o grandi il prezzo sostanzialmente non cambia, anzi continua ad aumentare... sassicaia 2002 è un obrorio....se esce il 2014 è scandaloso...per il prezzo di uscita!
in francia come tutti sappiamo...i prezzi variano molto in base alle annate...

questo era ciò che volevo intendere.



Se posso introdurre la seconda banal-cazzata quotidiana, è evidente che il prezzo lo fa il mercato, nel senso che se riescono a vendere ogni anno tutte le bottigle anche se ogni anno il prezzo cresce, è ovvio che fanno bene a non abbassare il prezzo e anzi ad alzarlo. E' semplicemente la legge della domanda e dell'offerta.
Poi occorre capire di cosa sia "indicatore" il prezzo dei vini in Italia e cosa spinga in alto quello di certi vini: indica il suo appeal in quanto griffe? Il suo valore in quanto "oggetto" di moda? Il suo valore in termini di investimento, di "resa futura"? Il richiamo del suo nome e della sua storia? Forse tutte queste cose e anche molte altre. Probabilmente, invece, a differenza che in Francia, la qualità del millesimo non è considerata una variabile in gioco, né dalla parte dell'offerta né da quella della domanda.

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: declar, endamb e 14 ospiti