Serata verticale Alzero Quintarelli

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
Vinory
Messaggi: 164
Iscritto il: 09 gen 2016 11:07
Località: Lisòndria

Re: Serata verticale Alzero Quintarelli

Messaggioda Vinory » 14 mar 2016 15:10

zampaflex ha scritto:
paperofranco ha scritto:A me e' capitato spesso che il vino "mi parli" solo al secondo bicchiere,


Al quarto ti canta, persino. :mrgreen:


Ahaha forte Luciano.....

Ognuno degusta a suo modo però il confronto che ti da una bicchierata è imparagonabile...più che bere tanto della stessa bottiglia, trovo più interessante provare più volte la stessa in occasioni diverse negli anni magari per farmi un'idea.

Che la quantità sia poca nelle bicchierate non sono d'accordo , all'amaronata ne avevamo sempre in avanzo dentro la bottiglia...A Zampaflex non da nemmeno fastidio il fondo :mrgreen:
Avatar utente
videodrome
Messaggi: 3383
Iscritto il: 14 apr 2008 19:25
Località: Mantova

Re: Serata verticale Alzero Quintarelli

Messaggioda videodrome » 14 mar 2016 19:07

Vinory ha scritto:
zampaflex ha scritto:
paperofranco ha scritto:A me e' capitato spesso che il vino "mi parli" solo al secondo bicchiere,


Al quarto ti canta, persino. :mrgreen:


Ahaha forte Luciano.....

Ognuno degusta a suo modo però il confronto che ti da una bicchierata è imparagonabile...più che bere tanto della stessa bottiglia, trovo più interessante provare più volte la stessa in occasioni diverse negli anni magari per farmi un'idea.

Che la quantità sia poca nelle bicchierate non sono d'accordo , all'amaronata ne avevamo sempre in avanzo dentro la bottiglia...A Zampaflex non da nemmeno fastidio il fondo :mrgreen:


Per la mia esperienza una bottiglia, soprattutto se datata con un pò di fondo, la puoi gestire max max in 8 persone; con 12 persone o più, come hai detto giustamente tu, ti fai solo un'idea del vino. Oltre al poco vino, se ci aggiungi che lo devi bere nell'arco di 20/25 min. al max perchè dopo c'è l'altra batteria che incombe, beh a maggior ragione....
landmax
Messaggi: 1012
Iscritto il: 13 set 2013 17:49

Re: Serata verticale Alzero Quintarelli

Messaggioda landmax » 14 mar 2016 20:15

videodrome ha scritto:Per la mia esperienza una bottiglia, soprattutto se datata con un pò di fondo, la puoi gestire max max in 8 persone; con 12 persone o più, come hai detto giustamente tu, ti fai solo un'idea del vino. Oltre al poco vino, se ci aggiungi che lo devi bere nell'arco di 20/25 min. al max perchè dopo c'è l'altra batteria che incombe, beh a maggior ragione....


Sono perfettamente d'accordo con te, Video. Pero' e' pur vero che quel "farsi un'idea" del vino non equivale a non farsela proprio. Pensa alla degustazione sulla Borgogna 2002 a cui eravamo presenti entrambi (e mi pare fossimo in 10 o 11): per quanto in quantita' ridotte, RSV e Bonnes Mares risaltavano alla grande! E io un'idea di quei due vini (e non solo di quelli) me la sono fatta eccome! Chiaro, fossimo stati in 3 a dividerci la bottiglia, il vino l'avrei potuto capire, interpretare e apprezzare molto meglio, ma cio' non toglie che un'idea me la sono fatta (anche abbastanza precisa e nitida nei miei ricordi). Poi in realta' uno il vino nel bicchiere puo' tenerselo quanto vuole, io proprio per questo me ne porto sempre dietro 6.
vinogodi
Messaggi: 28280
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Serata verticale Alzero Quintarelli

Messaggioda vinogodi » 14 mar 2016 20:48

videodrome ha scritto:
Vinory ha scritto:
zampaflex ha scritto:
paperofranco ha scritto:A me e' capitato spesso che il vino "mi parli" solo al secondo bicchiere,


Al quarto ti canta, persino. :mrgreen:


Ahaha forte Luciano.....

Ognuno degusta a suo modo però il confronto che ti da una bicchierata è imparagonabile...più che bere tanto della stessa bottiglia, trovo più interessante provare più volte la stessa in occasioni diverse negli anni magari per farmi un'idea.

Che la quantità sia poca nelle bicchierate non sono d'accordo , all'amaronata ne avevamo sempre in avanzo dentro la bottiglia...A Zampaflex non da nemmeno fastidio il fondo :mrgreen:


Per la mia esperienza una bottiglia, soprattutto se datata con un pò di fondo, la puoi gestire max max in 8 persone; con 12 persone o più, come hai detto giustamente tu, ti fai solo un'idea del vino. Oltre al poco vino, se ci aggiungi che lo devi bere nell'arco di 20/25 min. al max perchè dopo c'è l'altra batteria che incombe, beh a maggior ragione....
...semplicemente è un falso problema . Nei "gruppi" con cui bevo abbastanza regolarmente (non una volta al mese) mediamente siamo da 4 a 9 . Non te l'ha prescritto il medico di partecipare alle bicchierate di approfondimento però , checchè tu ne pensi, sono momenti incredibili di approfondimento e crescita personale. E' un modo per ritrovarsi in gruppi di amici, confrontarci, approfondire argomenti altrimenti difficilmente affrontabili in altri consessi. Vuoi bere in tre o quattro ? Che problema c'è : scegliti 2 o 3 amici con cui bevi volentieri e troviamoci per divertirci bevendo senza ritegno ... quanto? due bottiglie? 3 bottiglie? 4 Bottiglie ? Poi via a casa allegri ... 8)
PS: però dividiamo equamente la spesa : se vuoi un Romanèe Conti oppure Cuvée Catheline non lamentarti che la quota è un pò altina ... :lol:
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
Vinory
Messaggi: 164
Iscritto il: 09 gen 2016 11:07
Località: Lisòndria

Re: Serata verticale Alzero Quintarelli

Messaggioda Vinory » 14 mar 2016 21:24

Quoto land max....il vino con qualche bicchiere in più te lo godi quanto vuoi. Se poi è meglio berne una bottiglia con una gnocca che te lo toccaccia allora son d'accordo con il rischio però di non cogliere una beata mazza sul vino :mrgreen:
Avatar utente
Vinory
Messaggi: 164
Iscritto il: 09 gen 2016 11:07
Località: Lisòndria

Re: Serata verticale Alzero Quintarelli

Messaggioda Vinory » 14 mar 2016 21:27

Non te l'ha prescritto il medico di partecipare alle bicchierate di approfondimento però , checchè tu ne pensi, sono momenti incredibili di approfondimento e crescita personale. E' un modo per ritrovarsi in gruppi di amici, confrontarci, approfondire argomenti altrimenti difficilmente affrontabili in altri consessi. Vuoi bere in tre o quattro ? Che problema c'è : scegliti 2 o 3 amici con cui bevi volentieri e troviamoci per divertirci bevendo senza ritegno ... quanto? due bottiglie? 3 bottiglie? 4 Bottiglie ? Poi via a casa allegri ... 8)
PS: però dividiamo equamente la spesa : se vuoi un Romanèe Conti oppure Cuvée Catheline non lamentarti che la quota è un pò altina ... :lol:


Quoto ma che vuoi che sia....mille più mille meno :roll:
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: Serata verticale Alzero Quintarelli

Messaggioda paperofranco » 15 mar 2016 20:21

landmax ha scritto:
videodrome ha scritto:Per la mia esperienza una bottiglia, soprattutto se datata con un pò di fondo, la puoi gestire max max in 8 persone; con 12 persone o più, come hai detto giustamente tu, ti fai solo un'idea del vino. Oltre al poco vino, se ci aggiungi che lo devi bere nell'arco di 20/25 min. al max perchè dopo c'è l'altra batteria che incombe, beh a maggior ragione....


Sono perfettamente d'accordo con te, Video. Pero' e' pur vero che quel "farsi un'idea" del vino non equivale a non farsela proprio. Pensa alla degustazione sulla Borgogna 2002 a cui eravamo presenti entrambi (e mi pare fossimo in 10 o 11): per quanto in quantita' ridotte, RSV e Bonnes Mares risaltavano alla grande! E io un'idea di quei due vini (e non solo di quelli) me la sono fatta eccome! Chiaro, fossimo stati in 3 a dividerci la bottiglia, il vino l'avrei potuto capire, interpretare e apprezzare molto meglio, ma cio' non toglie che un'idea me la sono fatta (anche abbastanza precisa e nitida nei miei ricordi). Poi in realta' uno il vino nel bicchiere puo' tenerselo quanto vuole, io proprio per questo me ne porto sempre dietro 6.

Domanda di servizio: ma a queste bicchierate è anche possibile portarsi dietro una fiaschetta di chianti da tenere sotto il tavolo, di modo che, aspettando la giusta evoluzione o comunque tempi migliori per il vino che si ha nel calice, uno può dare intanto qualche gozzata, e almeno farsi passare l'ansia di bere? :mrgreen:
vinogodi
Messaggi: 28280
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Serata verticale Alzero Quintarelli

Messaggioda vinogodi » 15 mar 2016 21:30

paperofranco ha scritto:
landmax ha scritto:
videodrome ha scritto:Per la mia esperienza una bottiglia, soprattutto se datata con un pò di fondo, la puoi gestire max max in 8 persone; con 12 persone o più, come hai detto giustamente tu, ti fai solo un'idea del vino. Oltre al poco vino, se ci aggiungi che lo devi bere nell'arco di 20/25 min. al max perchè dopo c'è l'altra batteria che incombe, beh a maggior ragione....


Sono perfettamente d'accordo con te, Video. Pero' e' pur vero che quel "farsi un'idea" del vino non equivale a non farsela proprio. Pensa alla degustazione sulla Borgogna 2002 a cui eravamo presenti entrambi (e mi pare fossimo in 10 o 11): per quanto in quantita' ridotte, RSV e Bonnes Mares risaltavano alla grande! E io un'idea di quei due vini (e non solo di quelli) me la sono fatta eccome! Chiaro, fossimo stati in 3 a dividerci la bottiglia, il vino l'avrei potuto capire, interpretare e apprezzare molto meglio, ma cio' non toglie che un'idea me la sono fatta (anche abbastanza precisa e nitida nei miei ricordi). Poi in realta' uno il vino nel bicchiere puo' tenerselo quanto vuole, io proprio per questo me ne porto sempre dietro 6.

Domanda di servizio: ma a queste bicchierate è anche possibile portarsi dietro una fiaschetta di chianti da tenere sotto il tavolo, di modo che, aspettando la giusta evoluzione o comunque tempi migliori per il vino che si ha nel calice, uno può dare intanto qualche gozzata, e almeno farsi passare l'ansia di bere? :mrgreen:
...meglio starsene a casa propria, se si hanno tante palle, che nessuno vi cerca... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
landmax
Messaggi: 1012
Iscritto il: 13 set 2013 17:49

Re: Serata verticale Alzero Quintarelli

Messaggioda landmax » 15 mar 2016 22:14

paperofranco ha scritto:
landmax ha scritto:Domanda di servizio: ma a queste bicchierate è anche possibile portarsi dietro una fiaschetta di chianti da tenere sotto il tavolo, di modo che, aspettando la giusta evoluzione o comunque tempi migliori per il vino che si ha nel calice, uno può dare intanto qualche gozzata, e almeno farsi passare l'ansia di bere? :mrgreen:


:lol: :lol: :lol:

Comunque hai ragione, con certi vini l'ansia di tracannare regna suprema!!!
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: Serata verticale Alzero Quintarelli

Messaggioda paperofranco » 15 mar 2016 22:14

vinogodi ha scritto:
paperofranco ha scritto:
landmax ha scritto:
videodrome ha scritto:Per la mia esperienza una bottiglia, soprattutto se datata con un pò di fondo, la puoi gestire max max in 8 persone; con 12 persone o più, come hai detto giustamente tu, ti fai solo un'idea del vino. Oltre al poco vino, se ci aggiungi che lo devi bere nell'arco di 20/25 min. al max perchè dopo c'è l'altra batteria che incombe, beh a maggior ragione....


Sono perfettamente d'accordo con te, Video. Pero' e' pur vero che quel "farsi un'idea" del vino non equivale a non farsela proprio. Pensa alla degustazione sulla Borgogna 2002 a cui eravamo presenti entrambi (e mi pare fossimo in 10 o 11): per quanto in quantita' ridotte, RSV e Bonnes Mares risaltavano alla grande! E io un'idea di quei due vini (e non solo di quelli) me la sono fatta eccome! Chiaro, fossimo stati in 3 a dividerci la bottiglia, il vino l'avrei potuto capire, interpretare e apprezzare molto meglio, ma cio' non toglie che un'idea me la sono fatta (anche abbastanza precisa e nitida nei miei ricordi). Poi in realta' uno il vino nel bicchiere puo' tenerselo quanto vuole, io proprio per questo me ne porto sempre dietro 6.

Domanda di servizio: ma a queste bicchierate è anche possibile portarsi dietro una fiaschetta di chianti da tenere sotto il tavolo, di modo che, aspettando la giusta evoluzione o comunque tempi migliori per il vino che si ha nel calice, uno può dare intanto qualche gozzata, e almeno farsi passare l'ansia di bere? :mrgreen:
...meglio starsene a casa propria, se si hanno tante palle, che nessuno vi cerca... 8)


Madonna come siamo permalosi.........comunque, di certo non dovresti dirlo a me, che non ti ho mai chiesto niente.
Avatar utente
videodrome
Messaggi: 3383
Iscritto il: 14 apr 2008 19:25
Località: Mantova

Re: Serata verticale Alzero Quintarelli

Messaggioda videodrome » 17 mar 2016 09:51

landmax ha scritto:
videodrome ha scritto:Per la mia esperienza una bottiglia, soprattutto se datata con un pò di fondo, la puoi gestire max max in 8 persone; con 12 persone o più, come hai detto giustamente tu, ti fai solo un'idea del vino. Oltre al poco vino, se ci aggiungi che lo devi bere nell'arco di 20/25 min. al max perchè dopo c'è l'altra batteria che incombe, beh a maggior ragione....


Sono perfettamente d'accordo con te, Video. Pero' e' pur vero che quel "farsi un'idea" del vino non equivale a non farsela proprio. Pensa alla degustazione sulla Borgogna 2002 a cui eravamo presenti entrambi (e mi pare fossimo in 10 o 11): per quanto in quantita' ridotte, RSV e Bonnes Mares risaltavano alla grande! E io un'idea di quei due vini (e non solo di quelli) me la sono fatta eccome! Chiaro, fossimo stati in 3 a dividerci la bottiglia, il vino l'avrei potuto capire, interpretare e apprezzare molto meglio, ma cio' non toglie che un'idea me la sono fatta (anche abbastanza precisa e nitida nei miei ricordi). Poi in realta' uno il vino nel bicchiere puo' tenerselo quanto vuole, io proprio per questo me ne porto sempre dietro 6.

Son d'accordo con te. Fino in 10 il numero è accettabile e l'idea del vino te la fai eccome, così come è patente che se sei in pochi e vuoi bere certi vini, come dice Vinogodi, devi tirar fuori un rene. In ogni caso le mie erano considerazioni in generale sulle bicchierate, senza che fossero rivolte a qualcuno in particolare.
vinogodi
Messaggi: 28280
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Serata verticale Alzero Quintarelli

Messaggioda vinogodi » 17 mar 2016 12:03

videodrome ha scritto:...Son d'accordo con te. Fino in 10 il numero è accettabile...

...ti ripeto, è un falso problema , soprattutto se si parla di numero di bottiglie e articolazione dell'approfondimento del tema . Una variabile che non sto qui a sottolineare , è anche la componente umana che lega gli appassionati in questi incontri di approfondimento. Chi organizza queste "sessioni" mi capirà in un attimo, chi non ne ha mai organizzate o ne organizza una ogni morte di papa magari in qualche ristorante della propria zona , sempre una tantum, idem. Si creano legami forti con gli amici appassionati dove non diresti mai di no a nessuno; casa propria non è un esercizio commerciale e le bicchierate non si organizzano per lucro, checchè qualche emerito imbecille ne abbia palesato il sospetto anche su questo schermo e io ne organizzo da oltre 30 (trenta) anni e sempre c'è da perderci, in tempo e soldi ... e voglio vedere il fegato di dire no ad un amico che sai appassionatissimo e che ha letto il thread in ritardo , magari essendo invece di 10 in 11 o in 12 . Chiaro , devi mettere un limite numerico e, infatti , ultimamente ho addirittura sdoppiato alcune bicchierate perché creare un elenco con tanti "veramente" desiderosi di bere certe bottiglie inconsuete, saperli appassionatissimi e doverli mettere "in panchina" era peggio che bastonarmi. Provate comunque voi ad organizzarle e vedete se tutte queste variabili , sacrosante , si possono rispettare , anche con il rischio della mancanza "statistica" dell'ultimo momento con la relativa quota assorbita dall'organizzante. Ultimamente ho letto di un "organizzatore" che avrebbe mandato a monte una bicchierata organizzata perché "forse" ne mancava uno .
Santiddio, lo so bene anch'io che è meglio bere 4 bottiglie in 6 , ed è inutile ribadire che "si parlava in generale" ...
PS: chiaramente Gli Ali65 e i tanti altri che organizzano generosamente e regolarmente bicchierate possono intervenire dicendo la propria ... a ragion veduta...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
darmagi90
Messaggi: 908
Iscritto il: 06 giu 2007 11:02
Località: Emilia Centrale
Contatta:

Re: Serata verticale Alzero Quintarelli

Messaggioda darmagi90 » 17 mar 2016 12:55

Bicchierate con bottiglie messe da me non ne posso certo organizzare, non disponendo di una cantina adeguatamente fornita.
Pero' sul tempo e la fatica per organizzarle non posso fare altro che confermare quanto detto da Vinogodi.
Chi arriva si trova tutto pronto ma fra tenere i contatti prima, gestire eventuali assenze dell'ultimo minuto e far trovare tavola imbandita di lavoro ce ne e' davvero tanto da fare.

Poi magari capita che, come sabato scorso, qualcuno ha dato un osso ad uno dei miei cani che gli ha provocato un'occlusione intestinale.
Operato ieri, speriamo vada tutto bene, la prognosi non e' ancora sciolta ma i 710 euro di fattura della clinica veterinaria li abbiamo gia' pagati...

Prima di dare alcunche' da mangiare ad un cane altrui, chiedere SMPRE prima al padrone se cio' che gli si vorrebbe dare e' idoneo o meno.

Ripeto, spero solo che il cane recuperi....
Il fegato andato a male per i 710 euro buttati dovrebbe riformarsi... :twisted:

Scusate l'OT.
"E' un modo comodo di vivere quello di credersi grandi di una grandezza latente"
Italo Svevo - La coscienza di Zeno

"L'acqua galleggia!"
Parmesan Artist

http://www.oasilamartina.it
https://it-it.facebook.com/oasi.lamartina/
Avatar utente
videodrome
Messaggi: 3383
Iscritto il: 14 apr 2008 19:25
Località: Mantova

Re: Serata verticale Alzero Quintarelli

Messaggioda videodrome » 17 mar 2016 14:19

darmagi90 ha scritto:Bicchierate con bottiglie messe da me non ne posso certo organizzare, non disponendo di una cantina adeguatamente fornita.
Pero' sul tempo e la fatica per organizzarle non posso fare altro che confermare quanto detto da Vinogodi.
Chi arriva si trova tutto pronto ma fra tenere i contatti prima, gestire eventuali assenze dell'ultimo minuto e far trovare tavola imbandita di lavoro ce ne e' davvero tanto da fare.

Poi magari capita che, come sabato scorso, qualcuno ha dato un osso ad uno dei miei cani che gli ha provocato un'occlusione intestinale.
Operato ieri, speriamo vada tutto bene, la prognosi non e' ancora sciolta ma i 710 euro di fattura della clinica veterinaria li abbiamo gia' pagati...

Prima di dare alcunche' da mangiare ad un cane altrui, chiedere SMPRE prima al padrone se cio' che gli si vorrebbe dare e' idoneo o meno.

Ripeto, spero solo che il cane recuperi....
Il fegato andato a male per i 710 euro buttati dovrebbe riformarsi... :twisted:

Scusate l'OT.

Cacchio che sfiga......
alì65
Messaggi: 11573
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: Serata verticale Alzero Quintarelli

Messaggioda alì65 » 17 mar 2016 18:54

vinogodi ha scritto:
videodrome ha scritto:...Son d'accordo con te. Fino in 10 il numero è accettabile...

...ti ripeto, è un falso problema , soprattutto se si parla di numero di bottiglie e articolazione dell'approfondimento del tema . Una variabile che non sto qui a sottolineare , è anche la componente umana che lega gli appassionati in questi incontri di approfondimento. Chi organizza queste "sessioni" mi capirà in un attimo, chi non ne ha mai organizzate o ne organizza una ogni morte di papa magari in qualche ristorante della propria zona , sempre una tantum, idem. Si creano legami forti con gli amici appassionati dove non diresti mai di no a nessuno; casa propria non è un esercizio commerciale e le bicchierate non si organizzano per lucro, checchè qualche emerito imbecille ne abbia palesato il sospetto anche su questo schermo e io ne organizzo da oltre 30 (trenta) anni e sempre c'è da perderci, in tempo e soldi ... e voglio vedere il fegato di dire no ad un amico che sai appassionatissimo e che ha letto il thread in ritardo , magari essendo invece di 10 in 11 o in 12 . Chiaro , devi mettere un limite numerico e, infatti , ultimamente ho addirittura sdoppiato alcune bicchierate perché creare un elenco con tanti "veramente" desiderosi di bere certe bottiglie inconsuete, saperli appassionatissimi e doverli mettere "in panchina" era peggio che bastonarmi. Provate comunque voi ad organizzarle e vedete se tutte queste variabili , sacrosante , si possono rispettare , anche con il rischio della mancanza "statistica" dell'ultimo momento con la relativa quota assorbita dall'organizzante. Ultimamente ho letto di un "organizzatore" che avrebbe mandato a monte una bicchierata organizzata perché "forse" ne mancava uno .
Santiddio, lo so bene anch'io che è meglio bere 4 bottiglie in 6 , ed è inutile ribadire che "si parlava in generale" ...
PS: chiaramente Gli Ali65 e i tanti altri che organizzano generosamente e regolarmente bicchierate possono intervenire dicendo la propria ... a ragion veduta...


non posso che appoggiare Marco sulle problematiche nell'organizzare le bevute
come prima cosa si deve avere un posto dove farle, preferibilmente a casa propria
seconda cosa devi avere le bt giuste per organizzare, tenute per anni e acquisate quando c'erano le possibilità e quando si riusciva a trovarle, mica sempre si combinano le due cose
capita che volendo organizzare a tutti i costi una bevuta manchi una bt e trovarla in perfetto stato anche se non all'ultimo ma di recente certe bocce costano e non poco proprio per una garanzia di tenuta
terza cosa deve essere un piacere organizzarle, deve piacere avere persone più o meno amiche per condividere i piaceri della tavola, non solo liquidi
se diventa uno sforzo meglio lasciar perdere subito perchè non funzionerebbe
quarta cosa l'aspetto economico non è MAI quello che ic si aspetta e quello che vi aspettereste; dietro l'angolo c'è la bt tappata (ma lo sarebbe anche se si dovesse bere da soli), c'è la rinucia dell'ultimo minuto annunciata e quella mai annunciata
una sola volta (a mia memoria, spero di non sbagliare) è capitato che la persona, non potendo venire, pagasse ugualmente la sua parte
l'ho fatto anch'io anni fa e lo trovo molto corretto ed essendo un gesto bello e onesto non posso che ringraziarlo (già fatto da subito) e vi dico chi è, marcolanc!!! :wink:
per ritornare sul discorso soldi, so che non è bello, ma per farla completa nella bevuta di Borgogna rossa 2002 c'ho rimesso 200,00....ma va bene così
una volta feci la bevuta (Rodano top 95, mica pippe!!) con i romagnoli anche se eravamo solo in 4!!!
comunque per la quantità di persone io la vedo così, poche bt ma di quelle serie con un max di 10/11 persone se il vino lo permette, meno se il rischio tartrati nella versata è alto
poi capita che, come spesso è, nei vini della csota del Rodano anche se giovani molti non sono filtrati e il Syrah complica un pò la versata ma è tutta roba buona.... :D
per chiudere, nessuna obbliga nessuno, chi vuole partecipare lo fa spontaneamente sapendo tutto dall'inizio; di certo ne io e ne altri ci riempiamo le tasche di soldi
per curiosità, provate solo avedere quanto costerebbe una delle tante degu fatte qui o fuori da qui ma da soli appassionati (come quella di Smarco con Selosse e Collin)....io ho visto cifre da capogiro e vi assicuro che non tutte sono di pari livello
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1463
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: Serata verticale Alzero Quintarelli

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 22 mar 2016 03:09

Personalmente trovo che queste iniziative siano spettacolari..ad oggi non ho mai partecipato per mancanza di esperienza, e di certo anche perche' 200 euro in una serata per me sono una bella botta..ma posso senz'altro immaginare l'impiego di tempo e risorse che gravano su chi organizza..il quale, mi e' parso di capire, e' mosso unicamente dall'idea di condividere cultura, emozioni e di creare legami...e su questo punto mi tolgo il cappello e faccio l'inchino..sul discorso tecnico (basta un assaggio per giudicare un vino) non mi pronuncio e lascio la parola agli esperti, ma se ci fossero bicchierate piu' umane parteciperei senz'altro: ad esempio, vedo che spesso e volentieri ci si trova per stappare mostri sacri (il che e' giustissimo, ci mancherebbe)..ma perche' non organizzare una bella bicchierata di chianti o barbera? Sara' banale ma costa poco e ci spacca come si deve :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Lorenzo
vinogodi
Messaggi: 28280
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Serata verticale Alzero Quintarelli

Messaggioda vinogodi » 22 mar 2016 09:39

gbaenergiaeco10 ha scritto:..ma perche' non organizzare una bella bicchierata di chianti o barbera? Sara' banale ma costa poco e ci spacca come si deve :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
...a parte quella mensile , ciclopica, in Bue House, itineranti ne facciamo 5-6 al mese , dall'incontro "grande cucina - grandi vini" in ristoranti stellati o quasi (ultimamente al Manzoni di Sasso Marconi , il Loro , prossimamente Malcesine &C - venerdì all'Antica Osteria della Pesa alla Scottina) alla barberata (o lambruscata) o chiantata , proprio come chiedi tu, in qualche trattoria della zona . E' che queste si fanno solitamente il venerdì sera (o una sera infrasettimanale, nel caso dell'Osteria da Bortolino a Viadana , oppure all'Angiol d'Or di Parma oppure al circolo di Buzzoletto, oppure al Bello Carico di Colorno, oppure , fra breve , sulla motonave Stradivari di Boretto e alla Bussola di Brescello), quindi dipende dalla tua voglia di spostarti e dove abiti soprattutto ...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
darmagi90
Messaggi: 908
Iscritto il: 06 giu 2007 11:02
Località: Emilia Centrale
Contatta:

Re: Serata verticale Alzero Quintarelli

Messaggioda darmagi90 » 22 mar 2016 10:13

Poi magari facciamo di nuovo qualcosa in Darmagi House.
Dieci giorni fa, senza strafare, abbiamo bevuto bene e ci siamo divertiti molto.
Magari la prossima possiamo impostarla con un tema più enologicamente specifico, se la cosa dovesse suscitare maggior interesse.
Io ho un conto aperto con gmi1 e marcolanc che per cause indipendenti dalla loro volonta' non hanno potuto essere presenti sabato 12, vediamo di trovare una data che vada bene ed organizziamo.
Il posto c'e', le bottiglie direi che sono l'ultima cosa che manca...
"E' un modo comodo di vivere quello di credersi grandi di una grandezza latente"
Italo Svevo - La coscienza di Zeno

"L'acqua galleggia!"
Parmesan Artist

http://www.oasilamartina.it
https://it-it.facebook.com/oasi.lamartina/
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1463
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: Serata verticale Alzero Quintarelli

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 22 mar 2016 12:58

vinogodi ha scritto:
gbaenergiaeco10 ha scritto:..ma perche' non organizzare una bella bicchierata di chianti o barbera? Sara' banale ma costa poco e ci spacca come si deve :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
...a parte quella mensile , ciclopica, in Bue House, itineranti ne facciamo 5-6 al mese , dall'incontro "grande cucina - grandi vini" in ristoranti stellati o quasi (ultimamente al Manzoni di Sasso Marconi , il Loro , prossimamente Malcesine &C - venerdì all'Antica Osteria della Pesa alla Scottina) alla barberata (o lambruscata) o chiantata , proprio come chiedi tu, in qualche trattoria della zona . E' che queste si fanno solitamente il venerdì sera (o una sera infrasettimanale, nel caso dell'Osteria da Bortolino a Viadana , oppure all'Angiol d'Or di Parma oppure al circolo di Buzzoletto, oppure al Bello Carico di Colorno, oppure , fra breve , sulla motonave Stradivari di Boretto e alla Bussola di Brescello), quindi dipende dalla tua voglia di spostarti e dove abiti soprattutto ...


Sono della provincia di Varese, da Parma più o meno un'ora e tre quarti di macchina..infrasettimanale è un po' un casino..
Lorenzo
marcolanc
Messaggi: 667
Iscritto il: 19 nov 2007 17:40

Re: Serata verticale Alzero Quintarelli

Messaggioda marcolanc » 22 mar 2016 13:02

darmagi90 ha scritto:Poi magari facciamo di nuovo qualcosa in Darmagi House.
Dieci giorni fa, senza strafare, abbiamo bevuto bene e ci siamo divertiti molto.
Magari la prossima possiamo impostarla con un tema più enologicamente specifico, se la cosa dovesse suscitare maggior interesse.
Io ho un conto aperto con gmi1 e marcolanc che per cause indipendenti dalla loro volonta' non hanno potuto essere presenti sabato 12, vediamo di trovare una data che vada bene ed organizziamo.
Il posto c'e', le bottiglie direi che sono l'ultima cosa che manca...

Stavolta non manchero'! :D

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: giodiui, Luca90, Massimum, piergi, shingo tamai, teo777full, Ziliovino e 16 ospiti