LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8668
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda arnaldo » 21 dic 2015 09:13

Immagine

Se' 2013 è il nuovo vino di Gianfranco Fino da vigne piu' giovani. Un primitivo piu' fruibile nel breve medio periodo....molto intenso al naso, intriso di frutta scura soprattutto mora e spezie dolci.....ciprioso e mentolato........15,5° di intensita'.calore,frutta avvolgente intrisa di dolcezze....piaciuto molto ai commensali.....
Il Granit 2014 di BORDELET è il sidro di pere, esperienza che consiglio caldamente. Praticamente un prosecco al sapore di pera......unico nel suo genere....abbinato ad una crostata di pere e cioccolato....è diventato un grande abbinamento.......
ripeto consiglio caldamente.....
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
egio
Messaggi: 1187
Iscritto il: 09 set 2009 12:15
Località: Bologna

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda egio » 21 dic 2015 11:15

"merenda sinoira" ieri da me con un po' di amici, dopo il Negroni di ordinanza ad aprire le danze, si è bevuto:

Fleury - BdN Brut: mi piace proprio, tra i brut base è uno di quelli che bevo sempre volentieri. Neso didascalico, bocca piena e goduriosa, dosaggio comunque contenuto, sostanza unita a freschezza. Bene.

Justino's Madeira Sercial 10 Years: reperto di un viaggio della seconda metà degli anni '90, imbottigliato nel 1995, bottiglia in forma strepitosa e aperitivo di livello assoluto in accoppiata con la pissaladiére di stampo tradizionale.

Cantina Terlano - Vorberg 2010: anche qui sempre bene, anche se come annata mi da l'idea di non avere una vita lunga davanti. MI sembra già maturo e all'apice.

Schmitt-Wagner - 1983er Longuicher Herrenberg Spaetlese: grandissima bottiglia, in una forma miracolosa e con tappo che sembra avere una trentina di anni in meno. Viene dalla vigna forse un poco meno pregiata e comunque meno storica rispetto alla vicina Maximiner, ma alla faccia...!!! Abbinato a un risotto di zucca e polvere di caffè, con speck croccante e polvere di amaretti, son nozze d'amore con fuochi d'artificio.

Piana dei Castelli - Follia Grande Annata 2010: non so bene cosa ci sia dentro a questo vino, se solo Montepulciano o anche qualcosa d'altro. Comunque un vino di grande sostanza, con un fruttone assai maturo e concentrato, ma non eccessivamente forzato. Un paio di gradi di temperatura in meno dell'usuale, a quel punto della merenda, ne agevolano comunque la bevuta.

Sella & Mosca - Anghelu Ruju 1979: altra bottiglia "d'antan" in forma strepitosa (e ieri non era nemmeno giorno-frutto...). VIno che da sempre considero sottovalutato, ieri con una serie di formaggi di provenienze diverse, ma tutti belli tosti ci ha fatto il solito figurone, lasciando allibito chi non lo conosceva.

Massolino - Moscato d'Asti 2015: chevvelodicoaffà?!? Sempre una piacevolissima chiusura dei giochi.
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7650
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda zampaflex » 21 dic 2015 11:36

arnaldo ha scritto:Immagine

Les Pojeux 2004 dei Fratelli Focault parte erbaceo al naso,vagamente selvatico,di un rubino scuro,e mantiene questo profilo polveroso,figlio di un una media annata, dai risultati discreti ma non eccezzionali.......bocca con queste sensazioni rustiche erbacee, appena scontroso,dal timbro varietale con lieve tocco speziato.


Bevuto pochi mesi fa. Appena stappato pensavo sarebbe stato più centrato, più fruttato; ma a mano a mano che lo bevevamo (alcune ore dopo) mi sono reso conto che era figlio di annata fredda, molto (troppo) verde-vegetale. Pienamente coerente con le tue osservazioni.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
CiccioCH
Messaggi: 104
Iscritto il: 17 nov 2014 15:48

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda CiccioCH » 21 dic 2015 12:46

Sabato sera

Negramaro Rosa del Golfo 2013:
Non male, un vino più da grigliate estive che un vino invernale. Solo 13% in etichetta.

Marchese di Villamarina 2008:
Macchia mediterranea sepolta in una colata di legno. :roll:

Ieri

Falanghina Contrada Salandra 2011:
Una buona aperitivo per bottiglie ben più importanti.

Pur sang Didier Dagueneau 2007:
Al naso si sente molto il vitigno, dominato dal finocchietto ed il sambuco con un tocco citrino. Al palato fresco e appagante con una disceta lunghezza. Un bel bere, ma sotto le mie alte aspettative.

Cupo Pietracupa 2010:
Vince la sfida col Pur Sang. Più materia, più lunghezza e freschezza insomma un più su tutta la linea. Naso con la solita farina castagna ed una nettissima mentuccia. Sorso pieno e succoso. Bella bottiglia!


[/b]
Avatar utente
videodrome
Messaggi: 3405
Iscritto il: 14 apr 2008 19:25
Località: Mantova

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda videodrome » 21 dic 2015 13:08

zampaflex ha scritto:
arnaldo ha scritto:Immagine

Les Pojeux 2004 dei Fratelli Focault parte erbaceo al naso,vagamente selvatico,di un rubino scuro,e mantiene questo profilo polveroso,figlio di un una media annata, dai risultati discreti ma non eccezzionali.......bocca con queste sensazioni rustiche erbacee, appena scontroso,dal timbro varietale con lieve tocco speziato.


Bevuto pochi mesi fa. Appena stappato pensavo sarebbe stato più centrato, più fruttato; ma a mano a mano che lo bevevamo (alcune ore dopo) mi sono reso conto che era figlio di annata fredda, molto (troppo) verde-vegetale. Pienamente coerente con le tue osservazioni.

Io dico che per un vino del genere, a giudicare dalle note, ci sarebbe da mettere tutto nella sezione offerte e incassare i 100 e passa euro cui vengono valutati i poyeaux ultimamente.
Avatar utente
videodrome
Messaggi: 3405
Iscritto il: 14 apr 2008 19:25
Località: Mantova

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda videodrome » 21 dic 2015 13:11

arnaldo ha scritto:Immagine

Pontet Canet 1985 è inficiato al naso da un lieve tappino che col passare del tempo tende a svanire. Infatti in bocca non si percepisce per nulla,solo in chiusura,appena asciugante. Fiori secchi, frutta disidratata,funghi,terra,lieve erbaceo......si difende strenuamente fino alla fine.....molto salino........ma poi arriva il Campione
Margaux 1986 è splendido nella sua veste rubino luminoso......è un continuo cambio al naso, soprattutto frutta, poi le classiche spezie fini di Margaux, poi tabacco biondo, ritorni balsamici.....difficile resistere molto al naso...la bocca è setosa,avvolgente,lunga,tremendamente beverina,la persistenza è dei grandissimi.....rimarra' uno stupendo ricordo..... :D :D

Bella batteria :D
alì65
Messaggi: 11694
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda alì65 » 21 dic 2015 15:38

videodrome ha scritto:
zampaflex ha scritto:
arnaldo ha scritto:Immagine

Les Pojeux 2004 dei Fratelli Focault parte erbaceo al naso,vagamente selvatico,di un rubino scuro,e mantiene questo profilo polveroso,figlio di un una media annata, dai risultati discreti ma non eccezzionali.......bocca con queste sensazioni rustiche erbacee, appena scontroso,dal timbro varietale con lieve tocco speziato.


Bevuto pochi mesi fa. Appena stappato pensavo sarebbe stato più centrato, più fruttato; ma a mano a mano che lo bevevamo (alcune ore dopo) mi sono reso conto che era figlio di annata fredda, molto (troppo) verde-vegetale. Pienamente coerente con le tue osservazioni.

Io dico che per un vino del genere, a giudicare dalle note, ci sarebbe da mettere tutto nella sezione offerte e incassare i 100 e passa euro cui vengono valutati i poyeaux ultimamente.


sono bt che danno il meglio quando la natura da il suo meglio altrimenti meglio passare oltre
se poi piace anche il vino come madre terra dona allora va bene sempre e comunque ma, più che mai, sono vini figli del millesimo; sbaglia la natura, vino medio
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
alì65
Messaggi: 11694
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda alì65 » 21 dic 2015 15:39

egio ha scritto:"
Cantina Terlano - Vorberg 2010: anche qui sempre bene, anche se come annata mi da l'idea di non avere una vita lunga davanti. MI sembra già maturo e all'apice.



ti consiglio di riprovarlo fra qualche anno, è uno dei millesimo migliori dopo la 2002
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8668
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda arnaldo » 21 dic 2015 16:14

zampaflex ha scritto:Bevuto pochi mesi fa. Appena stappato pensavo sarebbe stato più centrato, più fruttato; ma a mano a mano che lo bevevamo (alcune ore dopo) mi sono reso conto che era figlio di annata fredda, molto (troppo) verde-vegetale. Pienamente coerente con le tue osservazioni.


Ya!!!! :wink:
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8668
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda arnaldo » 21 dic 2015 16:15

videodrome ha scritto:Io dico che per un vino del genere, a giudicare dalle note, ci sarebbe da mettere tutto nella sezione offerte e incassare i 100 e passa euro cui vengono valutati i poyeaux ultimamente.


Fabio.....mi hai MAI visto vendere una bottiglia, tantopiu' qui ??? :D :D Giammai. IO le bt belle o brutte me le bevo tutte.Possibilmente in compagnia!!! 8) 8) :wink:
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2812
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda Ludi » 23 dic 2015 08:41

Puntatina nella Cote des Bar....
Fleury è sempre una splendida certezza. Gentilissimi all'accoglienza, ci hanno fatto provare tutta la gamma. Champagne diversissimi tra loro ma che coniugano personalità e pulizia, con una netta preferenza, oramai, per il dosaggio extra brut o brut nature. Eccellenti in particolare i millesimati (2009, 2010 per il Sonate, senza solforosa aggiunta). Interessante anche il Notes Blanches, Pinot Blanc in purezza delicato e soffuso ma di estrema eleganza.
Da Gallimard vini più "ordinari", anche se corretti, con prezzi veramente interessanti (per 30 € si porta a casa una magnum(!) del BdN). Molto interessante il Rosé de Saignée.
Olivier Horiot è ancora una storia diversa. Champagne estremi, che fanno impallidire persino le bizze di un Beaufort, con note decisamente animali e terragne. Ho adorato il 5 Sens (da uve Arbanne, Pinot Blanc, Pinot Meunier, Pinot Noir, Chardonnay, provenienti da 5 parcelle diverse) ma sono rimasto letteralmente folgorato dal Rosé de Riceys Esquisse 2005 (!!), vino fermo ottenuto dalle migliori vigne di PN nel solo comune di Le Riceys. Il paragone che viene immediatamente è un Cerasuolo di Valentini con più acidità, con note di erbe medicinali, scorza di chinotto, rabarbaro e china, su sottofondo animale.
In generale, paesaggi molto belli, che in più di un punto ricordano la Borgogna (Digione è a 100 km, più vicina di Reims). I produttori se la tirano decisamente di meno dei loro colleghi della zona classica, ed è ancora possibile comprare a prezzi decenti.
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2812
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda Ludi » 23 dic 2015 08:47

arnaldo ha scritto:Trevallon 2006 batte nettamente ai punti Pojeux. Sempre rubino cupo con riflessi violacei.Mix di more e mirtilli che sfumano al mentolato con lampi di macchia.....bocca di calore,avvolgente, succosa,cabernet e syrah cominciano a fondersi.....lunga vita davanti per questo grande classico del Mediterraneo.......bella bottiglia....


quoto, Aldo. Bevuto recentemente....vino a mio parere giovanissimo, ma splendido. Trevallon ha la capacità di invecchiare divinamente, e le altre bottiglie penso le custodirò per qualche annetto.
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7650
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda zampaflex » 23 dic 2015 10:34

Saluti di Natale.
Ho ancora un poco di mal di testa, quindi note rapide :D

Zidarich - Vitovska Selezione 2006
Versione con steroidi della sua macerata, ancora più macerata (pare un personaggio di Dostojevski...). Naso interessante, bocca ben costruita, buon vino a cui bisogna adeguare il palato perché altrimenti pare strambo. 88

Bonneau de Martray - Corton Charlemagne 2004
Mano molto delicata, le lavorazioni borgognone si sentono ma non spiccano, purtroppo difetta di spina dorsale, è molluscoide. Bocca troppo sciolta per il livello chiesto. Anche statico. 87

Marguerite Guyot - Cuvée Extase 2002
Naso interessante, bocca malfatta con bolla grossolana e dosaggio che tira sul miele, che pare essere usato per coprire una certa carenza di sapore e struttura. 84

Mozzi - Sassella Riserva 2011
Prima annata, selezione operata in pianta scegliendo i grappoli da destinare alla produzione. Il ragazzo ha da imparare in questo caso, perché ciò che di buono avevo visto un anno fa appena imbottigliato adesso è quasi sparito: sapori curiosi tra il fico d'india, l'anguria e il caco, una sensazione di surmaturazione non ben governata, la sapidità che dava nerbo è scivolata in secondo piano lasciando un corpo un po' molle. Nessuno ha detto Valtellina :| 84

Beppe Rinaldi - Cannubi 2007
Boccia sfigata e irriconoscibile, con naso di sandalo, gomma, china, menta, zero floreale. Bocca acidula, poco tannica e fresca. NG

Rousseau - Charmes Chambertin 2009
Boom. Frutto, cipria, incenso e spezie, toni balsamici e arancia. Mano di gran classe, ben riconoscibile, eppure è un vino che si muove su uno spartito un'ottava più in basso rispetto ai fratelloni Mazis e Chambertin, in maniera direi didascalica.
Bocca un po' troppo scorrevole per il livello chiesto. 90

Il paradiso di Manfredi - Brunello di Montalcino 2008
Visto che era una serata mimetica, questo sangiovese si traveste da nebbiolo a partire dal colore (unghia DECISAMENTE mattonata) e dai profumi (rosa, fragola, erba verde, china) oltre che dal tannino mordace e dalla freschezza in sottofondo.
Bel grip, retrolfazione spettacolare. Però a tenerlo nel bicchiere non cresce, anzi, dopo un'oretta dà segni di cedimento: avviso ai naviganti. 91
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
CiccioCH
Messaggi: 104
Iscritto il: 17 nov 2014 15:48

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda CiccioCH » 23 dic 2015 10:48

Ieri sera in due una discreta bottiglia

Antonio Camillo Vallerana Alta 2011:
Ne avevo letto bene in giro e sono riuscito a comprarne una bottiglia. Aspettative rispettate. Bei frutti rossi al naso con le more che lo fanno da padrone, ed in secondo momento anche un bel floreale. In bocca è succoso e di buona lunghezza. Fa il suo dovere per tutta la cena.

Sono stato omaggiato dal mio amico di un vino bianco Albana della tenuta S.Lucia a Mercato Saraceno. Qualcuno lo ha già provato?
egio
Messaggi: 1187
Iscritto il: 09 set 2009 12:15
Località: Bologna

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda egio » 23 dic 2015 11:16

alì65 ha scritto:
egio ha scritto:"
Cantina Terlano - Vorberg 2010: anche qui sempre bene, anche se come annata mi da l'idea di non avere una vita lunga davanti. MI sembra già maturo e all'apice.



ti consiglio di riprovarlo fra qualche anno, è uno dei millesimo migliori dopo la 2002


Mi fido, ne ho ancora solo un paio di bottiglie e proverò a stapparle più avanti. Anche a me è parso strano sentirlo così compiuto. Una 2002 bevuta un paio di anni fa era decisamente più giovane.
Avatar utente
videodrome
Messaggi: 3405
Iscritto il: 14 apr 2008 19:25
Località: Mantova

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda videodrome » 23 dic 2015 11:51

zampaflex ha scritto:Saluti di Natale.
Ho ancora un poco di mal di testa, quindi note rapide :D


Marguerite Guyot - Cuvée Extase 2002
Naso interessante, bocca malfatta con bolla grossolana e dosaggio che tira sul miele, che pare essere usato per coprire una certa carenza di sapore e struttura. 84

Ma codesto non era quello che a Milano ha sbaragliato i top champagne? :D
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7650
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda zampaflex » 23 dic 2015 11:55

videodrome ha scritto:
zampaflex ha scritto:Saluti di Natale.
Ho ancora un poco di mal di testa, quindi note rapide :D


Marguerite Guyot - Cuvée Extase 2002
Naso interessante, bocca malfatta con bolla grossolana e dosaggio che tira sul miele, che pare essere usato per coprire una certa carenza di sapore e struttura. 84

Ma codesto non era quello che a Milano ha sbaragliato i top champagne? :D


Ne avevo prese tre bocce, destinate immediatamente ai parenti per le bevute natalizie :D
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
lloyd142
Messaggi: 586
Iscritto il: 20 feb 2008 15:31
Località: legnano

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda lloyd142 » 23 dic 2015 23:17

Immagine

Buonino...
Un po' di agrumi, un poco di mineralita', freschissimo, il legno che si sente un tantino di troppo, ma nel complesso piaciuto abbastanza. 8) 8)
Messo assieme a una gallinella ( coccio o triglia lucerna se preferite...) in un sughino leggero di pomodoro e prezzemolo, ha fatto la sua porca figura. :D
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 11759
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda Alberto » 24 dic 2015 00:09

lloyd142 ha scritto:Messo assieme a una gallinella ( coccio o triglia lucerna se preferite...) in un sughino leggero di pomodoro e prezzemolo

IL pesce per eccellenza da umido in rosso, IMHO. Non mi verrebbe proprio naturale l'abbinamento con uno Chablis, però.
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Spectator
Messaggi: 3760
Iscritto il: 06 giu 2007 11:36

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda Spectator » 24 dic 2015 10:56

Alberto ha scritto:
lloyd142 ha scritto:Messo assieme a una gallinella ( coccio o triglia lucerna se preferite...) in un sughino leggero di pomodoro e prezzemolo

IL pesce per eccellenza da umido in rosso, IMHO. Non mi verrebbe proprio naturale l'abbinamento con uno Chablis, però.



...E'..si' ,..c'hai ragione:cry: .
lloyd142
Messaggi: 586
Iscritto il: 20 feb 2008 15:31
Località: legnano

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda lloyd142 » 24 dic 2015 11:40

Spectator ha scritto:
Alberto ha scritto:
lloyd142 ha scritto:Messo assieme a una gallinella ( coccio o triglia lucerna se preferite...) in un sughino leggero di pomodoro e prezzemolo

IL pesce per eccellenza da umido in rosso, IMHO. Non mi verrebbe proprio naturale l'abbinamento con uno Chablis, però.



...E'..si' ,..c'hai ragione:cry: .


Cosa c'avreste messo assieme? :roll:
AedesLaterani2012
Messaggi: 1491
Iscritto il: 31 gen 2013 17:01
Località: Centro

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda AedesLaterani2012 » 24 dic 2015 11:58

lloyd142 ha scritto:
Spectator ha scritto:
Alberto ha scritto:
lloyd142 ha scritto:Messo assieme a una gallinella ( coccio o triglia lucerna se preferite...) in un sughino leggero di pomodoro e prezzemolo

IL pesce per eccellenza da umido in rosso, IMHO. Non mi verrebbe proprio naturale l'abbinamento con uno Chablis, però.



...E'..si' ,..c'hai ragione:cry: .


Cosa c'avreste messo assieme? :roll:


Bardolino, Rossese di Dolceacqua, Marzemino, Cerasuolo del Maestro lauretano e, perché no, un bel Lambrusco fresco.
Honni soit qui mal y pense
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda paperofranco » 24 dic 2015 12:07

lloyd142 ha scritto:
Spectator ha scritto:
Alberto ha scritto:
lloyd142 ha scritto:Messo assieme a una gallinella ( coccio o triglia lucerna se preferite...) in un sughino leggero di pomodoro e prezzemolo

IL pesce per eccellenza da umido in rosso, IMHO. Non mi verrebbe proprio naturale l'abbinamento con uno Chablis, però.



...E'..si' ,..c'hai ragione:cry: .


Cosa c'avreste messo assieme? :roll:

Non è affatto un piatto da rosso o da rosato, men che meno da lambrusco(orribile), è assolutamente da bianco, ma lo chablis ha un profilo troppo freddo e distaccato. Io ci vedrei bene un bianco dallo spirito mediterraneo, che senta anche un po' il mare, e che abbia sapore.
Avatar utente
lucuzzu
Messaggi: 453
Iscritto il: 12 mar 2011 14:15
Località: Roma

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda lucuzzu » 24 dic 2015 12:11

Si anche io ci vedo un bel bianco che sa di mare :D. Gran piatto la gallinella all'acqua pazza
AedesLaterani2012
Messaggi: 1491
Iscritto il: 31 gen 2013 17:01
Località: Centro

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda AedesLaterani2012 » 24 dic 2015 12:29

paperofranco ha scritto:
lloyd142 ha scritto:
Spectator ha scritto:
Alberto ha scritto:
lloyd142 ha scritto:Messo assieme a una gallinella ( coccio o triglia lucerna se preferite...) in un sughino leggero di pomodoro e prezzemolo

IL pesce per eccellenza da umido in rosso, IMHO. Non mi verrebbe proprio naturale l'abbinamento con uno Chablis, però.



...E'..si' ,..c'hai ragione:cry: .


Cosa c'avreste messo assieme? :roll:

Non è affatto un piatto da rosso o da rosato, men che meno da lambrusco(orribile), è assolutamente da bianco, ma lo chablis ha un profilo troppo freddo e distaccato. Io ci vedrei bene un bianco dallo spirito mediterraneo, che senta anche un po' il mare, e che abbia sapore.


Non sono d'accordo sul tuo perentorio 'affatto'. Il pesce in umido sta benissimo, invece, con alcuni rossi giovani e freschi ed anche con il Cerasuolo di Valentini. Non penso di aver proposto un abbinamento dell'altro mondo :wink: .
Honni soit qui mal y pense

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite