Pareri: il corso è indispensabile?Cioccoshow - Gambero Rosso

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7866
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Pareri: il corso è indispensabile?Cioccoshow - Gambero Rosso

Messaggioda zampaflex » 16 nov 2015 23:44

AedesLaterani2012 ha scritto:Diciamo che serve anche la "materia prima" per ispirare la composizione in versi di un poema... con certi prodotti è un po' difficile e, personalmente, a forza di sentir parlar del vino (amenità a parte sui descrittori, spesso e volentieri totalmente inesistenti nel calice o frutto spassionato della 'memoria olfattiva' del relatore) nei termini "è un 87/88 punti", piuttosto che "è sopra i 90", ti fa capire che la scala dei punteggi per certi vini degustati con gli amici del Forum dovrebbe essere in 150esimi, se quella dei corsi AIS è generosamente espressa in 100esimi. :lol:


Sarà perché io il corso l'ho fatto che già bevevo da un bel po' (anche se all'interno del rito Maronita), sarà che mi sono poi tarato bene bevendo un po' di bocce nella fatidica fascia 95-99 (100 non lo nominiamo nemmeno :mrgreen: ), ma per me 88 è già un voto impegnativo, e sopra 90 è un gran bel vino. E ritengo il corso utile per la parte di tecnica* di degustazione che altrimenti nessuno avrebbe voglia di farti imparare. :wink:

* con tecnica NON intendo l'uso seriale degli "abbastanza" :lol:
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
AedesLaterani2012
Messaggi: 1491
Iscritto il: 31 gen 2013 17:01
Località: Centro

Re: Pareri: il corso è indispensabile?Cioccoshow - Gambero Rosso

Messaggioda AedesLaterani2012 » 17 nov 2015 00:00

zampaflex ha scritto:
AedesLaterani2012 ha scritto:Diciamo che serve anche la "materia prima" per ispirare la composizione in versi di un poema... con certi prodotti è un po' difficile e, personalmente, a forza di sentir parlar del vino (amenità a parte sui descrittori, spesso e volentieri totalmente inesistenti nel calice o frutto spassionato della 'memoria olfattiva' del relatore) nei termini "è un 87/88 punti", piuttosto che "è sopra i 90", ti fa capire che la scala dei punteggi per certi vini degustati con gli amici del Forum dovrebbe essere in 150esimi, se quella dei corsi AIS è generosamente espressa in 100esimi. :lol:


Sarà perché io il corso l'ho fatto che già bevevo da un bel po' (anche se all'interno del rito Maronita), sarà che mi sono poi tarato bene bevendo un po' di bocce nella fatidica fascia 95-99 (100 non lo nominiamo nemmeno :mrgreen: ), ma per me 88 è già un voto impegnativo, e sopra 90 è un gran bel vino. E ritengo il corso utile per la parte di tecnica* di degustazione che altrimenti nessuno avrebbe voglia di farti imparare. :wink:

* con tecnica NON intendo l'uso seriale degli "abbastanza" :lol:


Tutto vero e 'abbastanza' d'accordo con te, Luciano! :lol:
Honni soit qui mal y pense
vinót
Messaggi: 110
Iscritto il: 03 nov 2015 19:20

Re: Pareri: il corso è indispensabile?Cioccoshow - Gambero Rosso

Messaggioda vinót » 19 nov 2015 19:26

Smarco ha scritto:Le uniche cose che mi hanno lasciato il primo corso ais sono i 3 bicchieri (ora rimasti in 2) che uso per lo champagne e 500 euro in meno, per il resto non capivo niente di vino prima e non capisco niente adesso :wink:
Però ho avuto modo di conoscere parecchie persone...simpatiche... che mentre insegnano si vantano di aver bevuto non si sa quali grandi vini sconosciuti ai più decantando il vino italiano come mitico rispetto a quello francese (soprattutto il Berlucchi) :roll: Oppure tutte le interessanti domande dove si chiedeva se il vino scade o che cosa è una barrique, per non parlare poi dei splendidi vini degustati, che vengono regalati dalle cantine locali e che spero di non trovare mai alla mescita in qualche locale che frequento.
Per concludere: ho partecipato giusto a un paio di serate organizzate sul forum causa lontananza lavoro e famiglia e oltre ad aver speso meno ho imparato molto di più tra l altro divertendomi



Come...il berlucchi? :shock:
Chi più sa, più dubita. Enea Silvio Piccolomini

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 12 ospiti