LE BEVUTE DI NOVEMBRE 2015

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Polpadizucca
Messaggi: 50
Iscritto il: 28 feb 2015 14:40
Località: Padule di Fucecchio

Re: LE BEVUTE DI NOVEMBRE 2015

Messaggioda Polpadizucca » 13 nov 2015 20:23

Volevo provare il trebbiano, invogliato dal Blog di Scanzi, e ho fatto un salto in cantina, sui 10/12 euro i Trebbiani e il Chianti, 20 per la riserva, 50 in tutto per le 4 bottiglie, non proprio a buon mercato per essere in casa del produttore.

In ordine di bevuta:

Trebbiano normale 13,5
Bel colore che ricorda un malto, naso povero, acidità sufficiente, buccia d'uva e frutta matura ma solo alla fine, voto 6,5, non bevevo trebbiano da UNA VITA quindi forse dipende da me ma insomma un po' magro, son rimasto lì a aspettare che arrivasse qualcos'altro ma non è arrivato.

Chianti 13,0
Questo mi è piaciuto abbastanza, in linea con altre bevute di pari prezzo in Chianti, al naso invoglia, non si allarga però molto in bocca, appena aperto è assai asciutto ma gradevole, i tannini non invadenti ma comunque lo consiglierei con piatti abbastanza grassi. La seconda mezza bottiglia, bevuta il giorno dopo, è stata meglio, molto più arrotondata, ma con i rossi mi succede sempre così.7,0

Trebbiano macerato 11,5
Naso anche qui piuttosto avaro, in bocca si allarga ed è più secco del fratello non macerato, bel colore ambrato, la bocca subito molto asciutta, ancora il gusto di buccia che prevale, sentori di appassimento, ma anche qui mi manca qualcosa, forse un po' di spessore, rischio la brutta figura, lo so, ma per me è un vino anomalo. E' poco vino. Da inesperto, 6,0.

Chianti Riserva 13,5
Tappo nuovo, niente sedimenti, imbottigliato quindi di recente, riserva 2005. Rispetta le promesse del chianti base, naso discreto, in bocca è però più ampio, gradevole, gli anni si sentono ma il legno non troppo, buona bevuta ma troppo simile a tanti Chianti riserva che ricordo, senza un tratto che lo differenzi e lo faccia ricordare, e per 20 euro voglio di più. 6,5.

Queste le mie impressioni da principiante, diciamo che con Casale non ho fatto bevute memorabili, comunque ho provato due trebbiani che potrò usare come termine di confronto per i prossimi. I rossi mi sono piaciuti di più.
Allegati
Casale2.jpg
Casale2.jpg (115.38 KiB) Visto 4282 volte
In discesa vanno anche i cocomeri :|
Mike76
Messaggi: 1032
Iscritto il: 23 nov 2011 09:53
Località: Pontedera (PI)

Re: LE BEVUTE DI NOVEMBRE 2015

Messaggioda Mike76 » 13 nov 2015 23:02

Monteraponi - Iugero 2008
Trattasi di fucking merlot (cit.), ma non banalotto.
Odora di Chianti per una buona mezzora, poi viene pian piano fuori l'anima avvolgente. In bocca sa di prugna e ciliegia, niente classico mirtillo e cioccolato d'ordinanza.
Momento gusto per berlo. Con calma risentirò l'ultimo bicchiere domani.
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7775
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: LE BEVUTE DI NOVEMBRE 2015

Messaggioda zampaflex » 14 nov 2015 11:27

Ieri degustazione dei premiati AIS a Milano.
Ovviamente esaurito in un amen il Sassicaia, sono riuscito a scolare dalle bottiglie, strizzandole ben bene, le ultimissime gocce del Cerretta 2011 di Conterno (buono ma non come il 10) e del Monfortino 2008 (bevuto una settimana fa, chiuso a riccio, con la solita impressionante fittezza), e del Brunello 2010 di Salvioni (molto frutto non cotto però, ma gli manca un po' d'allungo - da risentire in condizioni migliori). Alcuni vini top non pervenuti (ahi ahi ahi furbastri!).

Di ciò che invece sono riuscito a provare seriamente, sono rimasto colpito da:
Terlano - Grande Cuvée 2012 ok, ruffiano, ma che lunghezza! Ben fatto nonostante quel minimo apporto di GWT si senta.
Juwal - Windbichel 2013 un vero fratellino minore della Mosella. Chiaramente senza la stessa intensità al naso e la stessa sferzante acidità ma la parentela si sente tutta.
De Batté - Underwood 2012 naso pirico come non mai (prolungata permanenza sulle fecce fini...), bocca tonda senza eccessi e di pervicace presenza, grande grip.
Valentini - Trebbiano 2012 giovanissimo ma con la consueta tessitura. Appare però più semplice della media, sarà l'età?
Bucci - Villa Bucci riserva 2013 naso molto espressivo, non reticente come tante sue uscite; bocca delicata, sul frutto, un vino più immediato insomma.
Antoniolo - Osso San Grato 2011 spudorato, acciugoso e fruttato, pronto e godurioso.
Germano - Cerretta 2011 non conoscevo il produttore, bel vino "chiaro", q/p c'è.
Ceretto - Bricco Rocche 2011 meno austero del Cannubi e più grdevole, altro buon vino.
Cortese - Rabajà riserva 2008 edizione che gli è riuscita particolarmente bene. Va atteso (tannino) ma c'è eccome.
Mascarello G. - Monprivato 2010 non esile come la 09, questo c'è eccome. Bocca di bellissima tessitura e di ottimo equilibrio.
Burlotto - Monvigliero 2011 impossibile non volergli bene. Anche lui ruffianotto con quel frutto in primo piano, ma piacevolissimo e sempre particolare.
Massolino - Vigna Rionda Riserva 2009 fruttone, poi in bocca stringe e chiude prematuramente, ma riesce infine a dipanarsi. Da attendere, la materia è lì.
Citrico - Brunate 2011 altro vino ruffiano, uno dei Baroli più fruttati e facili, da bere subito senza rimpianti ma non perché semplice. Solare.
Vajra - Bricco delle Viole 2011 naso un po' cotto ma bella bocca, lunga e tonica.
Flli Alessandria - Gramolere 2011 acciugoso, sapido, lieve e ben fatto. Altro q/p.
Le Potazzine - BdM 2010 bello, molto!
Monsanto - CCR Il Poggio 2010 azz che Sangiovese! Gran vino.
Antinori - Solaia 2012 miracolo, è già bevibile ora senza asfaltarsi la bocca. Notevole. Da cantinare.
Tabarrini - Campo alle Cerque 2011 boschivo. Piacevole e discretamente approcciabile anche ora.
Oasi degli Angeli - Kupra 2012 la mano si sta affinando sempre più. Potenza in guanto di velluto.
Masi - Campolongo di Torbe 2009 l'unico Amarone provato tra i premiati che mi abbia convinto.
Samperi - Marsala Superiore Oro 1987 in questa annata presenta un filo di residuo che lo rende più bilanciato e irresistibile. Che vino! :shock:
Ultima modifica di zampaflex il 24 nov 2015 11:29, modificato 1 volta in totale.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
vinogodi
Messaggi: 28627
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: LE BEVUTE DI NOVEMBRE 2015

Messaggioda vinogodi » 14 nov 2015 11:44

...fantastico ieri sera all'Antica Osteria della Pesa per il periodico connubio :"cucina eccezionale con vini eccezionali". Devo dire che la brigata di cucina si è superata ed ha mandato in visibilio i gourmet presenti esaltati dalle stupende performances anche dei vini. Io dico, cosa si vuole di più? Succinto commento ma per una volta vorrei descriverli in abbinamento:

Per chi aspettava : Champagne Charles Heidsieck Brut :D :D :D . Un pò limonosetto e con un dosaggio secondo me eccessivo, quindi buono senza dubbio ma troppo vocato al "gusto internazionale" .

Entrèe
Coppa di maiale nero (all'inizio della coppa un pò saporita, poi solita sinfonia di sapori verso il centrocoppa) :D :D :D :) con Riesling Hoberhauser Trocken 2013, affilato anche se un pò alcoolico,secco, profumatissimo come sempre, piuttosto robustotto. :D :D :D Abbinamento da infarto. :D :D :D :D

Antipasti
-Battuta di cavallo con maionese al tartufo, erbe amare e pane croccante : eseguita magistralmente con contrasti e chiariscuro fra il dolce del cavallo e le erbe amare ( :D :D :D )... con trittico di Champagne della dinastia Beaufort : Grand Cru Bouzy Brut Marcellin Beaufort, floreale come pochi, elegante e raffinato :D :D :D :) , Grand Cru Bouzy Milelsimée 2008 Herbert Beaufort ... senz'altro il meglio della batteria, poderoso mantenendo finezza esemplare, pieno , cremoso e ricco. N'a libidine :D :D :D :D , Grand Cru d'Ambonnay Millesimé 2005 André Beaufort. Bottiglia Ok, forse più rotondo e potente dei due precedenti, si distende serafico ma non ha il dettaglio di Herbert. :D :D :D :)
Abbinamento ottimo ( :D :D :D :)
... e anche Roast-beef di capriolo ai frutti rossi : piatto magistrale con esecuzione straordinaria :D :D :D :D , abbinamento godurioso :D :D :D :D

Primi piatti
-Crema di zucca con mezze maniche al parmigiano e porcini : asolutamente piatto della serata , dolce appena accennato amalgamato in maniera stratosferica con ingredienti di primordine. Svaccamento totale c gente che leccava il piatto (...non proprio, ma la scarpetta è scappata a parecchi) :D :D :D :D :D con :Barbaresco Camp Gros Marchesi di Gresy 2001 ... oeh , buono ed aristocratico, equilibrato seppur con tannini ancora aguzzi . Gran versione... :D :D :D :) ; Barolo Villero 2001 Mauro Mascarello : dopo tre tentativi tappatissimi, questa veramente bella . Avete letto bene, ne ho butatte nel cesso 2 su 4 in cantina (una rimasta di un vecchio cartone la aprirò con grande patema d'animo) per avere questa. Ne è valsa la pena ma , finalmente, rientro pure io nella statistica di questo formidabile produttore e della sfiga che lo ha colpito nel terribile biennio 1999 - 2001 . Sta di fatto che quella aperta era eccellente, Tanto Castiglione per finezza e beva compulsiva :D :D :D :) ; Barnaresco Fausoni 2001 Sottimano: il più potente ed energico, ampio e quasi "contadino" . Apprezzatissimo ... :D :D :D :) Abbinamento
-Risotto al radicchio rosso e caprino con piccione alle erbe aromatiche ... magnifico, ben mantecato, perfetto nei componenti. :D :D :D :D con :
- Barolo La Rocca e La Pira 1999 Roagna. Qualche riduzione subito, poi apertura solenne, di grande efficacia, non strutturatissimo ma con tutte le curve a posto. :D :D :D :D , Barolo 1997 Bartolo Mascarello : Mi ha riconciliato con questo splendido tradizionalista. Fine , floreale , austero ma non impettito. Quello che si desidera da un grande Barolo. Che la 1997 non sia così marginale? :D :D :D :D :) ; Barolo Vigna Rionda Massolino 1999 : splendido. Cangiante al colore , profumi intensi di rosa appassita e liquirizia, speziatura incredibile. Veramente un grandissimo Barolo ... :D :D :D :D
Abbinamento: per quanto buono il piatto , è stato sovrastato dai vini: :D :D :D

Secondo piatto
-Lombatina di agnello in crosta di nocciole con purea di sedano rapa e riduzione al Barolo : a me è piaciuta un sacco, Tenera e un pò selvatica, l'ho mangiata con ingordigia :D :D :D :D ... con Barbaresco 2005 Gaja: chapeau. Gourmant, ruffiano e gran cerimoniere. Piaciuto a tutti indistintamente, esigenti e profani :D :D :D :D ; Cascina Francia Conterno 2003 ... e qui il Monfortino che c'era dentro si sentiva tutto, versione davvero ececzionale per il second vin di casa Conterno. Fine, fruttato, integro , lascivo nell'accarezzarti le papille. Per alcuni vino della serata... :D :D :D :D :) ; Barolo Riserva Gran Bussia 2000 ... la più grande metamorfosi di un vino che abbia mai visto. Subito davvero ridotto, anche se la bocca era poderosa e splendida. C'è voluto mezz'ora di ossigenazione ma poi è esploso con fragore. Sottobosco, corteccia, liquirizia, spezie forti. Quanto di più vicino al Rodano in Langa . Subito :D :D :) , poi :D :D :D :D :)
Abbianamento eccellente :D :D :D :D

FUORIPROGRAMMA per pulirsi dai tannini con scaglie di parmigiano : Champagne RD Philippart 1994 : giallo opro , cremoso come pochi, profumi terziari di frutta stramatura, ma anche miele. Bocca freschissima che non ti aspetti, degnissimo finale di giornata. :D :D :D :D con parmigiano :D :D :D :D :D
Dessert
-Mousse al cioccolato con pere cotte al vino rosso e crumble alla cannella ...non mangio dolci ma questa è stata deliziosa :D :D :D :D con Barolo Chinato Ceretto . Molto medicinale e non amplissimo. Cappellano è altra merce :D :D :D ... in abbinamento , però :D :D :D :D
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
stecca
Messaggi: 379
Iscritto il: 01 nov 2008 12:49
Località: BS

Re: LE BEVUTE DI NOVEMBRE 2015

Messaggioda stecca » 14 nov 2015 20:31

VILLA - EXTRA BRUT millesimato 2008
bevuto in accompagnamento ad una pasta con ceci e carciofi e sedano
il residuo da 'extra brut mi sembra ben evidente. Il vino non è certro leggero o acuminato però si fa bere discretamente.Nell tutto Si sente anche una certa mineralità.
Non una cosa da strapparsi i capelli, ma tuttosommato, considerato costo (14 neuri) e provenienza neppure male. Certo avrei voluto provarlo con qualche altra bolla italica vicino tipo Haderburg o un Ferrari per vedere l'effetto che fa.

LE MAROGNOLE - recioto 2011
Stappato e bevuto con tortino caldo di cioccolato.
Ciliege stramature e visciole in evidenza.Rispetto ad ad tanti recioti qui il campionario di sapori e profumi è più semplice, ma tutto sommato lo ritengo un bel prodotto con un ottimo rapporto q/p
ZEL WINE
Messaggi: 7207
Iscritto il: 06 giu 2007 16:36

Re: LE BEVUTE DI NOVEMBRE 2015

Messaggioda ZEL WINE » 14 nov 2015 20:42

[quote="zampaflex"]

Di ciò che invece sono riuscito a provare seriamente, sono rimasto colpito da:
Terlano - Grande Cuvée 2012 ok, ruffiano, ma che lunghezza! Ben fatto nonostante quel minimo apporto di GWT si senta.


In teoria ilGWT non ci dovrebbe essere. ]
fama di loro il mondo esser non lassa;
misericordia e giustizia li sdegna:
non ragioniam di lor, ma guarda e passa.
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13180
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI NOVEMBRE 2015

Messaggioda Kalosartipos » 14 nov 2015 21:28

zampaflex ha scritto:Germano - Cerretta 2011 non conoscevo il produttore, bel vino "chiaro"


Hai fatto la battuta! :lol:
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13180
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI NOVEMBRE 2015

Messaggioda Kalosartipos » 14 nov 2015 21:35

Ieri sera, al solito ristorante, servizio al bicchiere con:

Immagine
Finora avevo sentito solo Accomplie ed Ouverture ed avevo qualche aspettativa... sarà l'annata 2009, ma mi è sembrato "solo" discreto..

Immagine
Sempre più convinto del mia scarso feeling con i Bordeaux bianchi... ho trovato un vino piatto, poco espressivo, con un ancora pochetto di legno..

Immagine
Immagine
Sorpresa della serata... dal catalogo Triple A, un taglio provenzale di Chardonnay, Grenache Blanc, Roussanne ecc. ecc., lavorato in cemento, con affinamento in barrique usate... veramente buono, sapido, minerale, ottimo compagno della tavola.
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Spectator
Messaggi: 3776
Iscritto il: 06 giu 2007 11:36

Re: LE BEVUTE DI NOVEMBRE 2015

Messaggioda Spectator » 15 nov 2015 12:23

..Barrua 2009,Agricola Punica.Vino interessante, che ha dalla sua una buona bevibilita' anche se nn estremamente piacevole;rosso rubino intenso,frutta rossa matura,spezie e mirto,mediamente complesso; bocca di buon corpo a tratti scontrosa ma fresca,con tannini e alcool ancora nn perfettamente integrati; buona persistenza e finale piacevolmente amaricante . Qualche anno di..castigo in bottiglia, gli fara' certamente bene.
Ultima modifica di Spectator il 16 nov 2015 12:57, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7775
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: LE BEVUTE DI NOVEMBRE 2015

Messaggioda zampaflex » 15 nov 2015 14:07

ZEL WINE ha scritto:
zampaflex ha scritto:
Di ciò che invece sono riuscito a provare seriamente, sono rimasto colpito da:
Terlano - Grande Cuvée 2012 ok, ruffiano, ma che lunghezza! Ben fatto nonostante quel minimo apporto di GWT si senta.


In teoria ilGWT non ci dovrebbe essere. ]


Solo 3%, ma ti giuro che la rosa/litchi spiccavano!!! :shock:
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7775
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: LE BEVUTE DI NOVEMBRE 2015

Messaggioda zampaflex » 15 nov 2015 14:08

Kalosartipos ha scritto:
zampaflex ha scritto:Germano - Cerretta 2011 non conoscevo il produttore, bel vino "chiaro"


Hai fatto la battuta! :lol:


Intendi dire che devo citofonare al solito noto? :lol:
PS: non conoscevi i suoi rossi, ovviamente. Herzu bevuto più volte.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 11926
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: LE BEVUTE DI NOVEMBRE 2015

Messaggioda Alberto » 15 nov 2015 14:23

Grignolino del Monferrato Casalese Bricco del Bosco Vigne Vecchie, Accornero, 2007 (14%)
Bottiglia (regalatami tempo fa) che ho stappato con molta curiosità, per abbinarla a dei porcini sott'olio (o meglio, in oliocottura) fatti da me con semplice condimento di sale, pepe, maggiorana e grattugiata di parmigiano 30 mesi "vacche rosse"...ma il vino in sè devo dire che non mi ha esaltato: la vetustà delle vigne senz'altro "autorizza" il produttore a spingere sulla chiave della concentrazione e dell'estrazione tannica, ma il risultato personalmente non mi convince. Mancano infatti, del tutto o quasi, la spontaneità e la giocosità che rendono il grignolino così riconoscibile (sarà che ne di recente ne ho provato uno di un micro-produttore astigiano davvero emblematico in questo senso), e nel bicchiere si mostra con un profilo leggermente evoluto e cupo, in cui la florealità si fa decadente, ed il tannino asciuga un po' tutto quanto.

Sherry/Jerez Oloroso Dulce Muy Viejo Matusalem VORS, Gonzalez-Byass, S.A. (20,5%)
Delle quattro storiche riserve della casa, devo dire che è quello che mi piace nettamente meno, per complessità e definizione di carattere: naso dalla dolcezza un po' sfacciata e coprente (c'è un 25% di Pedro Jimenez, che non è poco), e bocca larga all'ingresso, ma poi poco dinamica, senza quel grip e quella "cattiveria" sperata; buono il finale, ma ancora una volta troppo placido e scopertamente marcato dal PX.
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
ZEL WINE
Messaggi: 7207
Iscritto il: 06 giu 2007 16:36

Re: LE BEVUTE DI NOVEMBRE 2015

Messaggioda ZEL WINE » 15 nov 2015 17:16

zampaflex ha scritto:
ZEL WINE ha scritto:
zampaflex ha scritto:
Di ciò che invece sono riuscito a provare seriamente, sono rimasto colpito da:
Terlano - Grande Cuvée 2012 ok, ruffiano, ma che lunghezza! Ben fatto nonostante quel minimo apporto di GWT si senta.


In teoria ilGWT non ci dovrebbe essere. ]


Solo 3%, ma ti giuro che la rosa/litchi spiccavano!!! :shock:


ma e' indicato in etichetta ?
fama di loro il mondo esser non lassa;
misericordia e giustizia li sdegna:
non ragioniam di lor, ma guarda e passa.
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7775
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: LE BEVUTE DI NOVEMBRE 2015

Messaggioda zampaflex » 15 nov 2015 22:31

ZEL WINE ha scritto:
zampaflex ha scritto:
ZEL WINE ha scritto:
zampaflex ha scritto:
Di ciò che invece sono riuscito a provare seriamente, sono rimasto colpito da:
Terlano - Grande Cuvée 2012 ok, ruffiano, ma che lunghezza! Ben fatto nonostante quel minimo apporto di GWT si senta.


In teoria ilGWT non ci dovrebbe essere. ]


Solo 3%, ma ti giuro che la rosa/litchi spiccavano!!! :shock:


ma e' indicato in etichetta ?


Non lo so, a me lo ha detto la sommelier di servizio.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
ZEL WINE
Messaggi: 7207
Iscritto il: 06 giu 2007 16:36

Re: LE BEVUTE DI NOVEMBRE 2015

Messaggioda ZEL WINE » 15 nov 2015 22:42

zampaflex ha scritto:
ZEL WINE ha scritto:
zampaflex ha scritto:
ZEL WINE ha scritto:
zampaflex ha scritto:
Di ciò che invece sono riuscito a provare seriamente, sono rimasto colpito da:
Terlano - Grande Cuvée 2012 ok, ruffiano, ma che lunghezza! Ben fatto nonostante quel minimo apporto di GWT si senta.


In teoria ilGWT non ci dovrebbe essere. ]


Solo 3%, ma ti giuro che la rosa/litchi spiccavano!!! :shock:


ma e' indicato in etichetta ?


Non lo so, a me lo ha detto la sommelier di servizio.


A me non risulta, cmq cambia poco
fama di loro il mondo esser non lassa;
misericordia e giustizia li sdegna:
non ragioniam di lor, ma guarda e passa.
Avatar utente
il chiaro
Messaggi: 6204
Iscritto il: 07 giu 2007 00:24

Re: LE BEVUTE DI NOVEMBRE 2015

Messaggioda il chiaro » 15 nov 2015 23:49

zampaflex ha scritto:
Kalosartipos ha scritto:
zampaflex ha scritto:Germano - Cerretta 2011 non conoscevo il produttore, bel vino "chiaro"


Hai fatto la battuta! :lol:


Intendi dire che devo citofonare al solito noto? :lol:
PS: non conoscevi i suoi rossi, ovviamente. Herzu bevuto più volte.


No, perché con Sergio Germano rimane l'amicizia, ma per lavoro le strade si sono separate :D :D
let me put my love into you babe
let me put my love on the line

let me put my love into you babe
let me cut your cake with my knife

Brian Johnson
AmoSlade
Messaggi: 476
Iscritto il: 18 nov 2014 10:55

Re: LE BEVUTE DI NOVEMBRE 2015

Messaggioda AmoSlade » 16 nov 2015 10:38

Antiche Cantine Migliaccio, Lazio Biancolella 2014: da viti centenarie a piede franco sull'isola di Ponza. Giallo paglierino chiaro, al naso sprigiona profumi agrumati ma sopratutto una forte mineralità rocciosa. In bocca l'acidità è bene presente, ma controllata, ma ciò che colpisce è la sapidità. Forse manca un po' di complessità che potrebbe arrivare lasciandogli un po' di tempo in bottiglia, ma già ora è una bella bevuta, ottima compagna di piatti di pesce.
quellocheaspetta
Messaggi: 114
Iscritto il: 04 ott 2015 10:02
Località: val Tidone

Re: LE BEVUTE DI NOVEMBRE 2015

Messaggioda quellocheaspetta » 16 nov 2015 10:39

Sabato sera bella cena a La Palta di Bilegno, ho bevuto:

Chianti Classico Riserva 2004 Castell'in Villa

Bevuto in un momento perfetto, il naso è un sottile confine tre le nota fruttata che era ed il profilo terroso che sarà. Naso fine ed elegante che richiama continuamente radici e terra ma mantiene comunque una buona freschezza. In bocca il tannino è amalgamato perfettamente e il sorso risulta dolce e delicato. Delicato è l'aggettivo giusto per descrivere questo vino.
L'impressione è che sia un vino che ha già dato quasi tutto, se ne avete, bevetelo.

Domanica a pranzo:

Tenuta di Valgiano 2007

Un sangiovese condito con Syrah e Merlot, scuro e cupo nel bicchiere.
Al naso frutta matura che manda continui richiami a note speziate e sopratutto pepate. Il sorso è equilibrato e risulta molto dolce. Vino piacevole ma che risulta un po' seduto, manca di freschezza e la bevibilità non è il suo forte, forse complice l'annata calda.
Buona bevuta ma a prezzi folli, ricordavo 40€ a bottiglia ma sul sito ne vende 6 a 410€ :shock:
Non vale il prezzo che costa, per niente.
"Dio salvi la Barbera"
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 2127
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: LE BEVUTE DI NOVEMBRE 2015

Messaggioda gianni femminella » 16 nov 2015 18:02

quellocheaspetta ha scritto:Sabato sera bella cena a La Palta di Bilegno, ho bevuto:

Chianti Classico Riserva 2004 Castell'in Villa

L'impressione è che sia un vino che ha già dato quasi tutto, se ne avete, bevetelo.


Bevuto la primavera scorsa. Non ho a portata di mano le mie note, ma ricordo bene che era un vino arrivato a maturazione ed era da bere a breve.
Foied vino pipafo cra carefo
Oggi bevo vino domani non ne avrò
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1559
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: LE BEVUTE DI NOVEMBRE 2015

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 16 nov 2015 18:24

Taurasi mastroberardino 2000

Infilo il bilama tiro e a una certa il tappo si spezza..finisco il lavoro con il cavatappi a vite con successo..verso, riflessi granati e un anima piuttosto scura, subito l'olfatto è travolto dalla spezia e da un odore legnoso..lascio ossigenare nel calice 15 minuti, ributto il naso..tanta complessità, naso dolce di fragole mature, spezia e terziari di tabacco e cuoio..assaggio..una bocca piena densa, un tannino molto marcato, un'acidità che sorregge tutta la struttura, un finale persistente che fa tornare al naso del lime e del cumino. Bevuta piacevolissima

Volevo fare una domanda accademica: come detto, ho sentito un tannino molto importante, quasi ruvido..ora, la parte finale del tappo era molto umida, per non dire molle.
Secondo voi, il fatto che il tannino fosse ancora così aggressivo, è sintomo del fatto che il vino aveva davanti a se ancora diversi anni di evoluzione? Avrei dovuto aspettare nonostante i segnali di "cedimento" del tappo?
Lorenzo
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 11926
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: LE BEVUTE DI NOVEMBRE 2015

Messaggioda Alberto » 16 nov 2015 18:36

gbaenergiaeco10 ha scritto:Taurasi mastroberardino 2000

Infilo il bilama tiro e a una certa il tappo si spezza..finisco il lavoro con il cavatappi a vite con successo..verso, riflessi granati e un anima piuttosto scura, subito l'olfatto è travolto dalla spezia e da un odore legnoso..lascio ossigenare nel calice 15 minuti, ributto il naso..tanta complessità, naso dolce di fragole mature, spezia e terziari di tabacco e cuoio..assaggio..una bocca piena densa, un tannino molto marcato, un'acidità che sorregge tutta la struttura, un finale persistente che fa tornare al naso del lime e del cumino. Bevuta piacevolissima

Volevo fare una domanda accademica: come detto, ho sentito un tannino molto importante, quasi ruvido..ora, la parte finale del tappo era molto umida, per non dire molle.
Secondo voi, il fatto che il tannino fosse ancora così aggressivo, è sintomo del fatto che il vino aveva davanti a se ancora diversi anni di evoluzione? Avrei dovuto aspettare nonostante i segnali di "cedimento" del tappo?

Un Taurasi 2000 (anche se il Etichetta Nera - presumo tu abbia stappato quella - e non la Bianca di Mastro) è ancora si può dire un giovincello...e comunque il tannino dell'aglianico è proverbiale! Tutto normale secondo me, insomma. :wink:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1559
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: LE BEVUTE DI NOVEMBRE 2015

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 16 nov 2015 18:57

Alberto ha scritto:
gbaenergiaeco10 ha scritto:Taurasi mastroberardino 2000

Infilo il bilama tiro e a una certa il tappo si spezza..finisco il lavoro con il cavatappi a vite con successo..verso, riflessi granati e un anima piuttosto scura, subito l'olfatto è travolto dalla spezia e da un odore legnoso..lascio ossigenare nel calice 15 minuti, ributto il naso..tanta complessità, naso dolce di fragole mature, spezia e terziari di tabacco e cuoio..assaggio..una bocca piena densa, un tannino molto marcato, un'acidità che sorregge tutta la struttura, un finale persistente che fa tornare al naso del lime e del cumino. Bevuta piacevolissima

Volevo fare una domanda accademica: come detto, ho sentito un tannino molto importante, quasi ruvido..ora, la parte finale del tappo era molto umida, per non dire molle.
Secondo voi, il fatto che il tannino fosse ancora così aggressivo, è sintomo del fatto che il vino aveva davanti a se ancora diversi anni di evoluzione? Avrei dovuto aspettare nonostante i segnali di "cedimento" del tappo?

Un Taurasi 2000 (anche se il Etichetta Nera - presumo tu abbia stappato quella - e non la Bianca di Mastro) è ancora si può dire un giovincello...e comunque il tannino dell'aglianico è proverbiale! Tutto normale secondo me, insomma. :wink:


Si etichetta nera.. non essendo la versione riserva e facendosi credo non più di un anno emmezzo di legno, pensavo che 15/16 anni dalla vendemmia fosse un giusto compromesso..quand'é allora indicativamente il periodo di maturazione? (Ovviamente al netto di inconvenienti quali, annate sfortunate, tappo cedevole ecc..) e per la versione riserva?
Lorenzo
CiccioCH
Messaggi: 104
Iscritto il: 17 nov 2014 15:48

Re: LE BEVUTE DI NOVEMBRE 2015

Messaggioda CiccioCH » 16 nov 2015 18:59

Un paio di bevute degli ultimi giorni

Schiavenza riserva Prapò 2004: Chiuso a riccio. Al naso quasi muto, si sentono un pò le radici ed un tocco balsamico. Bocca severa, con tannini ancora da smussare. Aspettare... :roll:

Clos du Bourg Demi-Sec Domaine Huet 2010: Naso di ampio respiro sassoso, minerale con quel leggero residuo zuccherino che mi piace tanto. Migliorerà ancora col tempo.

Falanghina Contrada Salandra 2011: Territoriale come pochi. Vulcanico e infuso di erbe mediterranee. Non affilatissimo per colpa dell'annata ma rimane una discreta bevuta.

Piedirosso Contrada Salandra 2009: Naso un pò puzzettoso anche dopo 3 ore dalla stappatura. In bocca meglio con un bel frutto e le sensazioni vulcaniche. Rimandato per via di quel naso.
quellocheaspetta
Messaggi: 114
Iscritto il: 04 ott 2015 10:02
Località: val Tidone

Re: LE BEVUTE DI NOVEMBRE 2015

Messaggioda quellocheaspetta » 16 nov 2015 19:32

gianni femminella ha scritto:
quellocheaspetta ha scritto:Sabato sera bella cena a La Palta di Bilegno, ho bevuto:

Chianti Classico Riserva 2004 Castell'in Villa

L'impressione è che sia un vino che ha già dato quasi tutto, se ne avete, bevetelo.


Bevuto la primavera scorsa. Non ho a portata di mano le mie note, ma ricordo bene che era un vino arrivato a maturazione ed era da bere a breve.


Quindi, se ne avete in cantina, chiamate me e Gianni che saremo ben felici di aiutarvi a berle 8)
"Dio salvi la Barbera"
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2835
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: LE BEVUTE DI NOVEMBRE 2015

Messaggioda Ludi » 16 nov 2015 19:49

Sedilesu, Perda Pinta Sullebucce 2010: di un ipnotico ramato, ha naso decisamente da rosso, con tanta frutta scura, ruggine, erbe aromatiche, tannino percepibile poi all'assaggio in bocca. Dopo un'ora del bicchiere, viceversa, vira decisamente verso note ossidative, quasi da sherry. Interessante.
Sedilesu, Grassia 2011: potente, molto marino al naso, ha distinta (e voluta) dolcezza al sorso. Molto piaciuto, ma surclassato da....
Montisci, Barrosu 2012: un'iradiddio, con un frutto che fa venire l'acquolina in bocca, una complessità ammaliante di mirto ed elicriso, note mielate e poi, in bocca, una incredibile compostezza, nonostante i 15.5°. Tra i migliori vini bevuti nell'ultimo periodo.
Angioi, Malvasia di Bosa Salto di Colores 2012: intrigante e catramosa, con misurata dolcezza e ammaliante suadenza. Insieme a quella di Oggianu, una delle migliori espressioni di questa DOC.

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: gianni femminella, JMB, Langa&Roero, littlewood e 12 ospiti