Tre Bicchieri 2016. Toscana

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Tre Bicchieri 2016. Toscana

Messaggioda gp » 20 ott 2015 14:08

gp ha scritto:Sorpresa nella lista dei YYY di quest'anno:
    Chianti Classico - Montalcino (2010!): 19 a 18

Wineduck ha scritto:Ben 6 Nobile contro soli 18 Brunello.... i primi dalle annate 11-12, i secondi dalla 2010.... certo, come no? Come se giocasse la Casolese contro una All Star composta da Messi, CR7, Neymar, Kroos, ecc. e perdesse solo 3-0.....

gp ha scritto:Tanto per avviare un confronto con altre voci della critica rispetto a queste tre Docg toscane, cioè Brunello, Chianti Cl. e Nobile: in termini di Eccellenze L'Espresso,
    - 14 Brunello, tra cui 3 2009 (+ due Rosso di Montalcino)
    - 9 Chianti Classico
    - 2 Nobile di Montepulciano
Poi naturalmente questi sono solo i totali, si può essere più in sintonia con queste proporzioni tra le tre Docg per quest'anno e meno con la scelta dei singoli vini.

Al momento Slowine sembra essere la guida più favorevole nei confronti del Nobile, soprattutto guardando ai "vini Slow":
    - 9 Brunello
    - 8 Chianti Classico
    - 6 Nobile di Montepulciano (tra cui Avignonesi, presenza per me inaspettata tra gli "Slow")
Mettendo insieme "vini Slow" e "Grandi vini", cioè quelli più vicini alla filosofia Slowfood e quelli meno vicini ma comunque "eccellenti", il quadro cambia soprattutto a favore del Brunello:
    - 20 Brunello (17 della fatidica annata 2010)
    - 13 Chianti Classico
    - 8 Nobile di Montepulciano.

Quindi in sintesi, sempre in termini di premi assegnati: L'Espresso relativamente più favorevole al Brunello, GR al Chianti Cl., Slowine al Nobile.
gp
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 11896
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: Tre Bicchieri 2016. Toscana

Messaggioda Alberto » 20 ott 2015 15:18

gp ha scritto:"vini Slow" e "Grandi vini", cioè quelli più vicini alla filosofia Slowfood e quelli meno vicini ma comunque "eccellenti"

Che poi non ho mai capito bene questa distinctio subtilis che si sono inventati a Bra... :roll:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Avatar utente
emigrato
Messaggi: 471
Iscritto il: 12 apr 2014 10:28
Località: Gdansk (Polonia)

Re: Tre Bicchieri 2016. Toscana

Messaggioda emigrato » 20 ott 2015 15:27

Alberto ha scritto:
gp ha scritto:"vini Slow" e "Grandi vini", cioè quelli più vicini alla filosofia Slowfood e quelli meno vicini ma comunque "eccellenti"

Che poi non ho mai capito bene questa distinctio subtilis che si sono inventati a Bra... :roll:

Per me invece ha un senso, forse piu' che premiare a mucchio e tutti sulla stessa linea.
AmoSlade
Messaggi: 473
Iscritto il: 18 nov 2014 10:55

Re: Tre Bicchieri 2016. Toscana

Messaggioda AmoSlade » 20 ott 2015 15:30

Alberto ha scritto:
gp ha scritto:"vini Slow" e "Grandi vini", cioè quelli più vicini alla filosofia Slowfood e quelli meno vicini ma comunque "eccellenti"

Che poi non ho mai capito bene questa distinctio subtilis che si sono inventati a Bra... :roll:


Quelli slow dovrebbero essere buoni, puliti e giusti (quindi avere anche un prezzo umano), i grandi vini è sufficiente che siano bbboni e basta...secondo me ha senso :D almeno in teoria...
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 11896
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: Tre Bicchieri 2016. Toscana

Messaggioda Alberto » 20 ott 2015 15:33

emigrato ha scritto:Per me invece ha un senso, forse piu' che premiare a mucchio e tutti sulla stessa linea.

Ma il senso sicuramente ce l'ha, solo che non lo capisco... :mrgreen:

AmoSlade ha scritto:Quelli slow dovrebbero essere buoni, puliti e giusti (quindi avere anche un prezzo umano), i grandi vini è sufficiente che siano bbboni e basta...secondo me ha senso :D almeno in teoria...

Bah...ho a casa la guida SW degli ultimi tre anni passati, farò per togliermi lo sfizio un controllo a campione sui prezzi medi delle bottiglie che ricevono l'investitura di Vini Slow messi in confronto con quelli dei Grandi Vini, non sono convinto che il prezzo c'entri. :roll:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Avatar utente
emigrato
Messaggi: 471
Iscritto il: 12 apr 2014 10:28
Località: Gdansk (Polonia)

Re: Tre Bicchieri 2016. Toscana

Messaggioda emigrato » 20 ott 2015 15:43

Alberto ha scritto:
emigrato ha scritto:Per me invece ha un senso, forse piu' che premiare a mucchio e tutti sulla stessa linea.

Ma il senso sicuramente ce l'ha, solo che non lo capisco... :mrgreen:

AmoSlade ha scritto:Quelli slow dovrebbero essere buoni, puliti e giusti (quindi avere anche un prezzo umano), i grandi vini è sufficiente che siano bbboni e basta...secondo me ha senso :D almeno in teoria...

Bah...ho a casa la guida SW degli ultimi tre anni passati, farò per togliermi lo sfizio un controllo a campione sui prezzi medi delle bottiglie che ricevono l'investitura di Vini Slow messi in confronto con quelli dei Grandi Vini, non sono convinto che il prezzo c'entri. :roll:

Pero' in Toscana, Montevertine IGT e' finito fra i Vini Slow, mentre Pergole Torte fra i Grandi vini, quindi anche il fatto che i Grandi Vini non siano puliti e giusti mi sembra cada, pero' certo uno costa la meta'. Quindi magari giusti nel costo hehe

Mi sembra che non ce ne siano sopra i 50 euro fra i Vini Slow (il BdM de Il paradiso di manfredi forse il piu' costoso dopo una breve occhiata?)
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Tre Bicchieri 2016. Toscana

Messaggioda gp » 20 ott 2015 16:21

Il fattore prezzo c'entra sicuramente, anche se non in modo univoco. "Il Vino Slow risponde anche al criterio del buon rapporto tra la qualità e il prezzo, tenuto conto di quando e dove è stato prodotto" ( http://www.slowfood.it/slowine/i-nostri ... e-delitto/ ).

Un altro ricorrente vino Slow che si aggira o sfonda la soglia dei 50 euro a scaffale è il Trebbiano di Valentini. Ma si tratta chiaramente di eccezioni, motivate dalla particolare capacità di "condensare nel bicchiere caratteri legati a territorio, storia e ambiente", sempre per citare la stessa fonte. Cioè vini-bandiera che Slowine non se la sente di relegare tra i "Grandi vini".
gp
AmoSlade
Messaggi: 473
Iscritto il: 18 nov 2014 10:55

Re: Tre Bicchieri 2016. Toscana

Messaggioda AmoSlade » 20 ott 2015 17:13

emigrato ha scritto:Pero' in Toscana, Montevertine IGT e' finito fra i Vini Slow, mentre Pergole Torte fra i Grandi vini, quindi anche il fatto che i Grandi Vini non siano puliti e giusti mi sembra cada, pero' certo uno costa la meta'. Quindi magari giusti nel costo hehe

Mi sembra che non ce ne siano sopra i 50 euro fra i Vini Slow (il BdM de Il paradiso di manfredi forse il piu' costoso dopo una breve occhiata?)


Esatto, il pergole torte pur essendo buono per qualità organolettiche e pulito, non figura tra i vini slow per il prezzo alto, per come la intendo io...poi qualche eccezione che conferma la regola ci sarà sicuramente, come il già citato trebbiano di valentini, ma sono abbastanza sicuro del fatto che la mediamente i Grandi Vini costino di più sei vini slow...
davidef
Messaggi: 7791
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: Tre Bicchieri 2016. Toscana

Messaggioda davidef » 21 ott 2015 18:07

se qualcuno della guida mi dice cosa non è piaciuto sui 2010 di Salvioni e Molinari gliene sarei grato

sentiti tutti e 2, vini fuori concorso e a pelle superiori ad altre proposte che vedo premiate
Avatar utente
alexer3b
Messaggi: 10554
Iscritto il: 06 giu 2007 11:45
Località: Roma

Re: Tre Bicchieri 2016. Toscana

Messaggioda alexer3b » 21 ott 2015 19:52

davidef ha scritto:se qualcuno della guida mi dice cosa non è piaciuto sui 2010 di Salvioni e Molinari gliene sarei grato

Penso che almeno Salvioni fosse uno degli assaggi migliori di Benvenuto Brunello di quest'anno, anche per chi ha fatto Montalcino. Prima di non dargli i 3 bicchieri so per certo che gli hanno dato più di una chance. :)

Alex
Oggi, in latino...l'ha pijata ar culo. (Romano ad honorem 08-10-2008)

... a Nossiter (come ai suoi compaesani) bisognerebbe spiegare che quando avrà capito l’importanza di usare il bidet sarà sempre troppo tardi… :lol: (anonimo 07-02-2012)
Avatar utente
de magistris
Messaggi: 4495
Iscritto il: 14 lug 2007 13:33

Re: Tre Bicchieri 2016. Toscana

Messaggioda de magistris » 21 ott 2015 20:14

alexer3b ha scritto:
davidef ha scritto:se qualcuno della guida mi dice cosa non è piaciuto sui 2010 di Salvioni e Molinari gliene sarei grato

Penso che almeno Salvioni fosse uno degli assaggi migliori di Benvenuto Brunello di quest'anno, anche per chi ha fatto Montalcino. Prima di non dargli i 3 bicchieri so per certo che gli hanno dato più di una chance. :)

Alex


confermo. Salvioni '10 tranquillamente tra i migliori assaggi a Benvenuto Brunello (tra i top 5, per capirci), "solo" buono-ottimo in tutte le prove successive, con qualche bottiglia fin troppo asciugata nel frutto e nel tannino.
Specularmente, alcuni vini che a febbraio sembravano promettenti ma non imperdibili, hanno messo il turbo nei mesi successivi, scalando posizioni su posizioni e dimostrando di essere solo indietro e bisognosi di tempo nei primi assaggi.

Cerbaiona mi è sembrato molto buono a febbraio, ma quello è rimasto l'unico assaggio. L'azienda non ha inviato i campioni alle guide (da quello che ho capito a nessuno) e noi abbiamo deciso di rispettare la scelta e non recensirli in questa edizione, anche in considerazione della fase delicata spiegataci dalla signora Nora, culminata nel passaggio di proprietà ufficializzato qualche settimana fa.
Paolo De Cristofaro

http://www.tipicamente.it/

Ci si può divertire anche senza alcool. Ma perché correre il rischio? (Roy Hodgson)

Auspico una guida che non metta i vini DRC al vertice. Sarà la migliore. (Edoardo Francvino)
Avatar utente
alexer3b
Messaggi: 10554
Iscritto il: 06 giu 2007 11:45
Località: Roma

Re: Tre Bicchieri 2016. Toscana

Messaggioda alexer3b » 21 ott 2015 20:25

de magistris ha scritto:
alexer3b ha scritto:
davidef ha scritto:se qualcuno della guida mi dice cosa non è piaciuto sui 2010 di Salvioni e Molinari gliene sarei grato

Penso che almeno Salvioni fosse uno degli assaggi migliori di Benvenuto Brunello di quest'anno, anche per chi ha fatto Montalcino. Prima di non dargli i 3 bicchieri so per certo che gli hanno dato più di una chance. :)

Alex


confermo. Salvioni '10 tranquillamente tra i migliori assaggi a Benvenuto Brunello (tra i top 5, per capirci)

Ero molto d'accordo oltretutto (scusate il link, non voglio spammare)

http://www.agrodolce.it/2015/02/28/benvenuto-brunello-classifica-brunello-2010/

Alex
Oggi, in latino...l'ha pijata ar culo. (Romano ad honorem 08-10-2008)

... a Nossiter (come ai suoi compaesani) bisognerebbe spiegare che quando avrà capito l’importanza di usare il bidet sarà sempre troppo tardi… :lol: (anonimo 07-02-2012)
dc87
Messaggi: 441
Iscritto il: 28 feb 2012 16:47

Re: Tre Bicchieri 2016. Toscana

Messaggioda dc87 » 22 ott 2015 11:04

Ma Monteraponi? :?:
Avatar utente
emigrato
Messaggi: 471
Iscritto il: 12 apr 2014 10:28
Località: Gdansk (Polonia)

Re: Tre Bicchieri 2016. Toscana

Messaggioda emigrato » 22 ott 2015 11:42

dc87 ha scritto:Ma Monteraponi? :?:

Secondo me non gliele ha mandate :mrgreen:
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Tre Bicchieri 2016. Toscana

Messaggioda gp » 26 ott 2015 19:45

de magistris ha scritto:Salvioni '10 tranquillamente tra i migliori assaggi a Benvenuto Brunello (tra i top 5, per capirci), "solo" buono-ottimo in tutte le prove successive, con qualche bottiglia fin troppo asciugata nel frutto e nel tannino.
Specularmente, alcuni vini che a febbraio sembravano promettenti ma non imperdibili, hanno messo il turbo nei mesi successivi, scalando posizioni su posizioni e dimostrando di essere solo indietro e bisognosi di tempo nei primi assaggi.

Ma non ci vorrai mica far credere che all'OD (optimus degustator)* ci vuole più di un assaggio per capire tutto di un vino, com'è ora e (alla Borges) come sarà per sempre? Qualsiasi vino a prescindere dalla sua complessità e mobilità -- che poi sono alcune delle fondamentali caratteristiche che fano un vino da invecchiamento: alla prova dei fatti un Brunello o un novello pari sono.

Se fosse come dici, crolla tutto, in particolare i degustatori supergeneralisti in grado di discettare su uno qualsiasi dei 25.000 vini italiani potenzialmente interessanti che escono ogni anno, moltiplicato per almeno 10 anni e aggiunto di altrettanti vini del resto del mondo (per la cronaca, fanno 500.000 vini). Risulterebbe che assaggiare 5 volte un vino nell'arco di un anno sia preferibile rispetto ad degustarne 5 una volta sola, preferibilmente di zone e tipologie il più possibile diverse: il che evidentemente non è e non può essere. Vade retro satana! :evil:

* Liberamente ispirato all'OP (optimus potor) di Monelli
Ultima modifica di gp il 28 ott 2015 18:29, modificato 1 volta in totale.
gp
brunelloDOC
Messaggi: 1371
Iscritto il: 04 ago 2009 09:49

Re: Tre Bicchieri 2016. Toscana

Messaggioda brunelloDOC » 27 ott 2015 10:58

Il GR ha svolto, negli anni, una funzione importantissima per la diffusione dei vini piemontesi.
L'importante è essere consapevoli di questo, dopodiché, al netto degli italianissimi likes delle numerose cohortes, perchè l'italiano è imbattibile nel correre in soccorso del potente/famoso (Leo Longanesi) ci si può serenamente confrontare su quanto è più importante, il vino, ed esprimere le proprie opinioni.
La mia rimane a grandi linee quella espressa anche da WA, che a mio avviso ben relativizza nei suoi giudizi il grande 2010 a Montalcino ed il mediocre 2011 langarolo.
E, lo voglio ripetere, in cantina ho tot brunelli quanti baroli e barbareschi, essendo per me unica dirimente la qualità.
«C’è un solo posto al mondo dove il quotidiano si specchia così compiutamente nel sublime, in un mirabile intreccio di natura e cultura…è la Toscana….» Stendhal
"D'accordissimo, Axel" Il Cacciatore
Avatar utente
il chiaro
Messaggi: 6204
Iscritto il: 07 giu 2007 00:24

Re: Tre Bicchieri 2016. Toscana

Messaggioda il chiaro » 28 ott 2015 14:20

brunelloDOC ha scritto:Il GR ha svolto, negli anni, una funzione importantissima per la diffusione dei vini piemontesi.
L'importante è essere consapevoli di questo, dopodiché, al netto degli italianissimi likes delle numerose cohortes, perchè l'italiano è imbattibile nel correre in soccorso del potente/famoso (Leo Longanesi) ci si può serenamente confrontare su quanto è più importante, il vino, ed esprimere le proprie opinioni.
La mia rimane a grandi linee quella espressa anche da WA, che a mio avviso ben relativizza nei suoi giudizi il grande 2010 a Montalcino ed il mediocre 2011 langarolo.
E, lo voglio ripetere, in cantina ho tot brunelli quanti baroli e barbareschi, essendo per me unica dirimente la qualità.


Boh! Ieri visitati con altri forumisti Barale, Mascarello B., Principiano, Mascarello G.
Bevuto brunate 211 di Rinaldi in pausa pranzo.
Se la 2011 è un'annaa mediocre in langa io allora capisco di fisica quantistica.
Con buona pace per WA
let me put my love into you babe
let me put my love on the line

let me put my love into you babe
let me cut your cake with my knife

Brian Johnson
mofise
Messaggi: 7811
Iscritto il: 06 giu 2007 16:49

Re: Tre Bicchieri 2016. Toscana

Messaggioda mofise » 28 ott 2015 14:27

emigrato ha scritto:
dc87 ha scritto:Ma Monteraponi? :?:

Secondo me non gliele ha mandate :mrgreen:

No, no...mandate.... :wink: :D
Mi sono promesso quest'anno di non commentare i tre bicchieri se non ci scappa sempre la litigata con qualche amico :mrgreen:
Detto questo Baron'ugo 2011 è 91/100 tutta la vita e il chianti 13 , nel trend degli ultimi anni di premiare anche diversi chianti classico" base" , è assolutamente delizioso.
Uno dei due doveva starci.
Dalla ricezione del pagamento impieghiamo pochissimo tempo! I vini partono il martedì e il mercoledì con corriere espresso 24 H.
VIENE SEMPRE EMESSO SCONTRINO FISCALE O FATTURA.
PER INFO CEL ( ANCHE VIA WA ) 3773833030 Diego
brunelloDOC
Messaggi: 1371
Iscritto il: 04 ago 2009 09:49

Re: Tre Bicchieri 2016. Toscana

Messaggioda brunelloDOC » 28 ott 2015 15:31

il chiaro ha scritto:
brunelloDOC ha scritto:Il GR ha svolto, negli anni, una funzione importantissima per la diffusione dei vini piemontesi.
L'importante è essere consapevoli di questo, dopodiché, al netto degli italianissimi likes delle numerose cohortes, perchè l'italiano è imbattibile nel correre in soccorso del potente/famoso (Leo Longanesi) ci si può serenamente confrontare su quanto è più importante, il vino, ed esprimere le proprie opinioni.
La mia rimane a grandi linee quella espressa anche da WA, che a mio avviso ben relativizza nei suoi giudizi il grande 2010 a Montalcino ed il mediocre 2011 langarolo.
E, lo voglio ripetere, in cantina ho tot brunelli quanti baroli e barbareschi, essendo per me unica dirimente la qualità.


Boh! Ieri visitati con altri forumisti Barale, Mascarello B., Principiano, Mascarello G.
Bevuto brunate 211 di Rinaldi in pausa pranzo.
Se la 2011 è un'annaa mediocre in langa io allora capisco di fisica quantistica.
Con buona pace per WA


Mediocre, alla lettera e da origini, sta per media.
Nell'accezione comune significa altra cosa, io intendevo media.
Anche io ho bevuto alcuni baroli 2011, e in tutta sincerità le parole "grande annata" le riservo ad altre, non certo al 2011.
«C’è un solo posto al mondo dove il quotidiano si specchia così compiutamente nel sublime, in un mirabile intreccio di natura e cultura…è la Toscana….» Stendhal
"D'accordissimo, Axel" Il Cacciatore

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: addre_91, pier2559 e 13 ospiti