LE BEVUTE DI OTTOBRE 2015

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
simba
Messaggi: 69
Iscritto il: 16 ott 2010 01:22

Re: LE BEVUTE DI OTTOBRE 2015

Messaggioda simba » 03 ott 2015 15:13

HENRY FUCHS Riesling Grand Cru Kirchberg 2001
Giallo oro carico, profumi tenui di pietra focaia ma soprattutto glicine; alla fine, esce anche un po' di pesca bianca. Al gusto, ha perso l'approccio dolce giovanile ed é salino, corposo e di lunga persistenza.
AedesLaterani2012
Messaggi: 1491
Iscritto il: 31 gen 2013 17:01
Località: Centro

Re: LE BEVUTE DI OTTOBRE 2015

Messaggioda AedesLaterani2012 » 03 ott 2015 19:37

- VALENTINI, Montepulciano d'Abruzzo (1995), voto :D :D :D :D :). Bottiglia da lotto n° 9, dunque botte in castagno dell'Ottocento. Trafilatura del sughero (completamente imbibito ma integro, perfetto), abbastanza evidente perché senza capsula (scorta personale del produttore). Piccola (ed incipiente) colatura nel trasporto dalla cantina alla tavola. Apro e scaraffo. Poi nuovamente travaso nel mezzo litro da osteria; l'eccedenza, infine, in due ampli calici da Nebbiolo. Piccolo sedimento sul fondo della bottiglia e, in perfetta corrispondenza, nel calice l'unghia appena scarica con viraggio al rosso mattone; in controluce, infatti, la carica polifenolica (praticamente integra dopo 17 anni) restituisce un bel rosso rubino intenso con sfumature granato. La volatile svanisce in men che non si dica. Alla seconda olfazione esce il caratteristico (ed indecifrabile) etereo dei Montepulciano Valentini appena "sbrigliati" dopo anni d'invecchiamento... inizia la magia di questa grandissima annata, assolutamente sottostimata dalla critica (e dai più), ma, a detta del figlio di Edoardo - cioè colui che lo produsse -, uno dei migliori Montepulciano di casa Valentini di sempre. Mia moglie non si prolunga nell'olfazione e si 'tuffa' nella beva; prima un piccolo sorso, subito dopo un altro... "Ma...è dolce, buono... anzi, buonissimo!". Mai sintesi più efficace fu fatta sugli effetti di riduzione del vino, quelli che determinano lo sviluppo dei “nuovi aromi" e comportano l'ossidazione degli aldeidi e la formazione degli esteri. Fra questi l'acetato di etile (il caratteristico sapore dei "frutti di bosco") e senza dilungarmi in improbabili [quanto soggettive] descrizioni degli aromi terziari direi genericamente "umami", ovvero il gusto ricco e corposo che ha origine dagli aminoacidi di cibi come i funghi e le patate (in bocca le note di humus su tutte). Ecco spiegato il 'dolce mistero', che condivido e sottoscrivo con la coniuge.
Diciamo, in sintesi, che nei nostri calici non ho affatto avvertito quelle note cosiddette “off-flavours”, descrittori tipici del 'fenolico' ed 'animale di natura varietale', che scaturiscono dai processi di ossidazione, esterificazione ed acetilazione, come spesso avviene nei Montepulciano di lungo invecchiamento.
A tal proposito, senza polemica alcuna, scriveva dell'annata '95 un docente AIS e noto wine-blogger: "Rubino intenso, ha un naso decisamente fruttato, confettura di ciliegia, si apre piano una nota animale di pelo e un sentore di liquirizia. In bocca il vino risulta frizzante, segno di una artigianalità di produzione che porta il vino a rifermentare in bottiglia. Sembra quasi un lambrusco. Corto in bocca. La variabilità del vino e la sua anima si determinano col passar del tempo quando, ridegustando a distanza di un'ora circa, la carbonica è del tutto scomparsa. Bottiglia da punto interrogativo".

Perdonate la franchezza: ma che diavolo di bottiglia hanno portato in degustazione? O ritorniamo alla solita variabilità (ed incognita) dei vini del Maestro lauretano?

Vino di corpo, armonico, caldo, intenso, elegante; chiude - tutt'altro che corto in bocca - con una sottile vena erbacea.

Gran bella beva questa '95. Prosit :D
Ultima modifica di AedesLaterani2012 il 12 ott 2015 17:25, modificato 2 volte in totale.
Honni soit qui mal y pense
Avatar utente
videodrome
Messaggi: 3401
Iscritto il: 14 apr 2008 19:25
Località: Mantova

Re: LE BEVUTE DI OTTOBRE 2015

Messaggioda videodrome » 03 ott 2015 23:13

Salicutti - Brunello di Montalcino 2004
rubino mediamente trasparente con leggere bordature granate, si dispiega su note territoriali di humus, terra riarsa dal caldo, anche sensazioni agrumate molto nitide. Bene dunque la fase prima fase sensoriale.
Purtroppo assai meno brillante il passaggio gustativo, dove si nota una certa maturità, ma più che altro è la gestione del tannino, che tende ad asciugare il cavo orale in modo secco e troppo deciso, a lasciare qualche perplessità. Chiusura tra l'altro leggermente amarognola e goudrneggiante. Un vino che rivela dunque un carattere dicotomico e per il quale il Prof. Leanza è rimandato ad un successivo approfondimento.
Avatar utente
videodrome
Messaggi: 3401
Iscritto il: 14 apr 2008 19:25
Località: Mantova

Re: LE BEVUTE DI OTTOBRE 2015

Messaggioda videodrome » 03 ott 2015 23:20

Kalos ste foto non si vedonooooooo...
la Valpo che anno era?
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13088
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI OTTOBRE 2015

Messaggioda Kalosartipos » 04 ott 2015 07:46

videodrome ha scritto:Kalos ste foto non si vedonooooooo...

Non so che sia successo a Tinypic... le ho ricaricate, speriamo restino a lungo... :roll:
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 2052
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: LE BEVUTE DI OTTOBRE 2015

Messaggioda gianni femminella » 04 ott 2015 07:52

Kalosartipos ha scritto:
videodrome ha scritto:Kalos ste foto non si vedonooooooo...

Non so che sia successo a Tinypic... le ho ricaricate, speriamo restino a lungo... :roll:


Che "lungagnata" mettere le foto sul forum! Io sono sincero, non ho la pazienza necessaria. :|
Beato chi ce l'ha.
Foied vino pipafo cra carefo
Oggi bevo vino domani non ne avrò
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13088
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI OTTOBRE 2015

Messaggioda Kalosartipos » 04 ott 2015 08:57

La COMPAGNIA DELLE NEBBIE© presenta:
"Il sabato (pomeriggio) del villaggio (nebbioso)".

Aperitivi:
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13088
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI OTTOBRE 2015

Messaggioda Kalosartipos » 04 ott 2015 09:00

Prima batteria bianca
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13088
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI OTTOBRE 2015

Messaggioda Kalosartipos » 04 ott 2015 09:01

Seconda batteria bianca
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13088
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI OTTOBRE 2015

Messaggioda Kalosartipos » 04 ott 2015 09:03

Prima batteria rossa
Immagine
Immagine
Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13088
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI OTTOBRE 2015

Messaggioda Kalosartipos » 04 ott 2015 09:04

Seconda batteria rossa
Immagine
Immagine
Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13088
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI OTTOBRE 2015

Messaggioda Kalosartipos » 04 ott 2015 09:06

Terza batteria rossa
Immagine
Immagine
Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13088
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI OTTOBRE 2015

Messaggioda Kalosartipos » 04 ott 2015 09:06

La ciliegina sulla torta..
Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13088
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI OTTOBRE 2015

Messaggioda Kalosartipos » 04 ott 2015 09:07

Il (molto) dolce finale (e buonissssimo)..
Immagine

COMPAGNIA DELLE NEBBIE©
Ultima modifica di Kalosartipos il 04 ott 2015 11:35, modificato 1 volta in totale.
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 11675
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: LE BEVUTE DI OTTOBRE 2015

Messaggioda Alberto » 04 ott 2015 09:47

And the winner is...LIDL wine!!! :mrgreen:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4169
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: LE BEVUTE DI OTTOBRE 2015

Messaggioda Wineduck » 04 ott 2015 10:36

Kalosartipos ha scritto:Prima batteria rossa

Immagine



Ha vinto facile, immagino...
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4169
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: LE BEVUTE DI OTTOBRE 2015

Messaggioda Wineduck » 04 ott 2015 10:37

quellocheaspetta ha scritto:Buongiorno a tutti questo è il mio primo post.

Sassella stella retica 2010 Ar.Pe.Pe

Appena aperto il naso è pervaso da un profumo di pane, o meglio panetteria, che con il passare del tempo si dissolve e lascia spazio ad un frutto ben marcato, frutta di bosco: mirtilli e lamponi. Tutti questi aromi vengono sospinti al naso da una nota alcolica, non fastidiosa, e in secondo piano da una nota balsamica che rendono vivo l'insieme.
In bocca come da aspettative risulta un vino molto magro, appena sussurrato ma con una persistenza che non ti aspetti. L'acidità è netta, quasi citrica, e il tannino ben presente asciuga la bocca; abbinato ad una coppa arrosto di maiale ha fatto la sua porca figura.
Nel complesso un nebbiolo che non ha la potenza dei cugini piemontesi ma che risulta comunque elegante e l'impressione è che possa restare ancora per un po' in cantina.


Beh come inizio niente male, bevenuto.
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
quellocheaspetta
Messaggi: 106
Iscritto il: 04 ott 2015 10:02
Località: val Tidone

Re: LE BEVUTE DI OTTOBRE 2015

Messaggioda quellocheaspetta » 04 ott 2015 10:46

Buongiorno a tutti questo è il mio primo post.

Sassella stella retica 2010 Ar.Pe.Pe

Appena aperto il naso è pervaso da un profumo di pane, o meglio panetteria, che con il passare del tempo si dissolve e lascia spazio ad un frutto ben marcato, frutta di bosco: mirtilli e lamponi. Tutti questi aromi vengono sospinti al naso da una nota alcolica, non fastidiosa, e in secondo piano da una nota balsamica che rendono vivo l'insieme.
In bocca come da aspettative risulta un vino molto magro, appena sussurrato ma con una persistenza che non ti aspetti. L'acidità è netta, quasi citrica, e il tannino ben presente asciuga la bocca; abbinato ad una coppa arrosto di maiale ha fatto la sua porca figura.
Nel complesso un nebbiolo che non ha la potenza dei cugini piemontesi ma che risulta comunque elegante e l'impressione è che possa restare ancora per un po' in cantina.
"Dio salvi la Barbera"
Avatar utente
MCSE
Messaggi: 6738
Iscritto il: 06 giu 2007 11:28
Località: LAGO

Re: LE BEVUTE DI OTTOBRE 2015

Messaggioda MCSE » 04 ott 2015 12:09

@Kalos: pinot nero di Coscia dura e 2005 del comandante, come sono?
alì65
Messaggi: 11628
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: LE BEVUTE DI OTTOBRE 2015

Messaggioda alì65 » 04 ott 2015 15:24

videodrome ha scritto:Salicutti - Brunello di Montalcino 2004
rubino mediamente trasparente con leggere bordature granate, si dispiega su note territoriali di humus, terra riarsa dal caldo, anche sensazioni agrumate molto nitide. Bene dunque la fase prima fase sensoriale.
Purtroppo assai meno brillante il passaggio gustativo, dove si nota una certa maturità, ma più che altro è la gestione del tannino, che tende ad asciugare il cavo orale in modo secco e troppo deciso, a lasciare qualche perplessità. Chiusura tra l'altro leggermente amarognola e goudrneggiante. Un vino che rivela dunque un carattere dicotomico e per il quale il Prof. Leanza è rimandato ad un successivo approfondimento.


dopo l'exploit della 2001 un paio di passaggi a vuoto sulla 2004 e 2006 con una miglioria sulla ris.06, 2007 bel vinello...
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2803
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: LE BEVUTE DI OTTOBRE 2015

Messaggioda Ludi » 04 ott 2015 15:34

Kalos, mi dici qualcosa sull'Adarmando?
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2803
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: LE BEVUTE DI OTTOBRE 2015

Messaggioda Ludi » 04 ott 2015 15:42

Bibic, Posip P9 2011: regge bene il tempo, con i suoi sentori di frutta tropicale, l'intensità glicerica, le note decisamente salmastre. Appena troppo opulento.
Conterno Fantino, Langhe Nebbiolo Ginestrino 2010: l'anno di grazia 2010 è generoso anche con questo base, gradevole ma non banale.
Comte Armand, Auxey Duresses 1er cru 2009: molto animale, di gran carattere, ma mostra i limiti della denominazione e di un'annata che personalmente non amo.
Sparr, Pinot Gris Mambourg 2001: mi sarei aspettato un vino stanco, ed invece questo PG mostra una vitalità inaspettata. E' chiaro, l'opulenza prevale sulla freschezza, la beva non è agilissima; ma i sentori fumè fanno dimenticare tutto, ed un gateau di patate con salame affumicato ungherese prende vita.
Cahors The New Black Wine 1999: accipicchia! Decisamente bordolese al naso (avrei detto St. Estephe) ha splendida verticalità in bocca, e si beve in un batter d'occhio. Incredulo, dopo quelli che mi sono sembrati pochi minuti, contemplo la bottiglia vuota.
Ca' d'Gal, Lumine 2014: non ha la magia del Vite Vecchia, ma è buono da morire.....
Ultima modifica di Ludi il 04 ott 2015 17:55, modificato 1 volta in totale.
Iwan56
Messaggi: 2360
Iscritto il: 13 nov 2010 00:14

Re: LE BEVUTE DI OTTOBRE 2015

Messaggioda Iwan56 » 04 ott 2015 16:34

Prosecco pagato al supermercato 2,60 con il 50% di sconto. Meraviglioso.
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13088
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI OTTOBRE 2015

Messaggioda Kalosartipos » 04 ott 2015 17:45

Ludi ha scritto:Kalos, mi dici qualcosa sull'Adarmando?

A me piace assai :D (la bottiglia era mia) ... messo alla cieca, nessuno ha solo lontanamente pensato ad un bianco dell'Italia centrale, quasi tutti pensavano Francia; per me, potrebbe ricordare un buon Riesling, magari alsaziano; sempre secondo me, è un bianco di struttura, ideale a tavola, molto versatile ed in grado di reggere bene anche alla carne bianca.
Se questo può essere un indicatore: io compro quasi sempre le bottiglie in una/due unità, di questa sono alla seconda scatola da sei :shock: :mrgreen:
Ultima modifica di Kalosartipos il 04 ott 2015 17:59, modificato 1 volta in totale.
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13088
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI OTTOBRE 2015

Messaggioda Kalosartipos » 04 ott 2015 17:48

MCSE ha scritto:@Kalos: pinot nero di Coscia dura e 2005 del comandante, come sono?

Primo COCHE rosso :D ... dico subito che costa un sacco di soldi e che, secondo me, il suo Bourgogne Chardonnay è superiore... poi, sono certo che l'annata 2011 (a me non piace :( ) non l'ha aiutato; comunque, è buono e ci sta pure la polvere da sparo :mrgreen:
Cerbaiona 2005 bottiglia kaputt, come pure il "Vigna Paganelli" 2004... sfortunati con i Brunelli :(
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Kalosartipos, Konstantin_Levin88, Santi Romano e 10 ospiti