LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2015

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
egio
Messaggi: 1188
Iscritto il: 09 set 2009 12:15
Località: Bologna

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2015

Messaggioda egio » 30 set 2015 19:20

Ma guarda, papero, pure io aprendo la bottiglia avevo in mente un assaggio lontano di un loro vino, simil "supertuscan", ma non ricordo altro, assai marcato dal legno nuovo e dolce e che comunque mi aveva indotto a non frequentare più, all'epoca, i prodotti di questa cantina e a classificarla come non nelle mie corde. Mai bevuto prima invece il Chianti.

Qui invece il legno si avvertiva che c'era, ma in sottofondo in maniera sapiente e ben assorbito, per nulla invadente; niente note vanigliate, dolciastre o simili. E invece, i profumi chiantigiani uscivano tutti alla grande, dalla viola ai frutti neri, appena un che di sottobosco, una componente ematica piuttosto netta, ferrosino pure al palato; e il vino presentava quell'unione di sostanza e capacità di invogliare alla beva che tanto mi piace nei Chianti di razza. Non certo un peso leggero, insomma, ma me lo son proprio goduto.
Bruciato
Messaggi: 271
Iscritto il: 10 ott 2014 21:18

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2015

Messaggioda Bruciato » 30 set 2015 21:49

lunedì bevuta (quasi) tutta la linea dei Frati nelle annete adesso in commercio...
dalla Lugana Base all'Amarone....

mi mancava solo il Pratto...

La lugana era, per me , sempre una certezza... cioè ero certo che non ci fosse solo trebbiano ma il prodotto era sempre bello beverino...
l'annata 2014 crolla su tutta la linea... mamma mia che passo indietro...aspra, acida, sconclusionata, senza profumi... hanno abbassato la produzioni in quest'annata tragica ma comunque la qualità è stata pessima...

Dolcezza sempre fuori luogo nel Rosato che per di più è... "fastidioso".. uno al tavolo dopo un bicchiere se n'è uscito con un "non si fa bere"... aveva ragione

sempre sottotono (per me, sia chiaro) il Brolettino.. non mi è mai piaciuto.. sa sempre di vecchio

solita nota dolente il Ronchedone che ormai sembra un vino dolce

dell'amarone ne potevamo fare a meno.
spropositatamente costoso.. e cominciamo male
buono a naso ma poi anche i profumi si perdono, in bocca davvero poco equilibrato, solita melassa moderna ma senza niente da raccontare , senza allungo, senza carattere... vuole impressionare ma non sembra esserci sostanza...

bevo il tre filer quasi incazzato... e non me lo godo... peccato perchè con tutti i suoi limiti resta un prodotto efficace.

sono deluso, è un'azienda che ho sempre amato... pure la bolla non mi piace più, ma questo è da almeno un paio d'anni... bhà... che amarezza...
davidef
Messaggi: 7791
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2015

Messaggioda davidef » 01 ott 2015 08:59

Bruciato ha scritto:spropositatamente costoso.. e cominciamo male
buono a naso ma poi anche i profumi si perdono, in bocca davvero poco equilibrato, solita melassa moderna ma senza niente da raccontare , senza allungo, senza carattere... vuole impressionare ma non sembra esserci sostanza...




sarei meno drastico sul vino...però mi interessa sapere che prezzo ti hanno detto :mrgreen:
Bruciato
Messaggi: 271
Iscritto il: 10 ott 2014 21:18

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2015

Messaggioda Bruciato » 01 ott 2015 12:24

si può avere ad un prezzo compreso tra le 38 e le 44 più iva in costante aumento.

follia... e infatti ho paura che ci annaffieranno le vigne

ps
lo so sono cattivo ma pagando queste cifre posso essere esigente
eno
Messaggi: 2174
Iscritto il: 08 giu 2007 23:58

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2015

Messaggioda eno » 01 ott 2015 21:06

mah, forse non annaffieranno le vigne con l'Amarone, le richieste non mancano, soprattutto all'estero.
Avatar utente
Cristianmark
Messaggi: 1179
Iscritto il: 28 feb 2013 22:55

Re: LE BEVUTE DI SETTEMBRE 2015

Messaggioda Cristianmark » 01 ott 2015 21:18

Bruciato ha scritto:
La lugana era, per me , sempre una certezza... cioè ero certo che non ci fosse solo trebbiano
...


Grufolando sul disciplinare
"I vini a denominazione di origine controllata «Lugana» devono essere ottenuti dalle uve provenienti dal vitigno Trebbiano di Soave localmente denominato Turbiana o Trebbiano di Lugana. Possono concorrere alla produzione di detti vini, congiuntamente o disgiuntamente, uve provenienti da altri vitigni a bacca bianca, non aromatici, raccomandati e/o autorizzati rispettivamente per le province di Brescia e di Verona presenti, nell'ambito aziendale, fino ad un massimo del 10% del totale delle viti. "


Dopo gli assaggi all'evento di domenica scorsa condivido il dubbio ben oltre al 10%

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: m.atzeni, Santi Romano, slowhand, ucce e 13 ospiti