Montepulciano e trebbiano d'Abruzzo

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
supersonic76
Messaggi: 736
Iscritto il: 16 gen 2013 18:38
Località: Bologna

Re: Montepulciano e trebbiano d'Abruzzo

Messaggioda supersonic76 » 30 lug 2018 11:50

gbaenergiaeco10 ha scritto:
supersonic76 ha scritto:
gbaenergiaeco10 ha scritto:sono veramente indeciso se comprarmi qualche bottiglia del trebbiano 14 di valentini...chi l'ha testato ritiene che la spesa sia giustificata?


Prezzo?


prezzo forum una settantina.... tacci sua


70 son tanti ma a mio modestissimo parere è un bianco che non si dimentica
Memento Audere Semper
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1513
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: Montepulciano e trebbiano d'Abruzzo

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 30 ago 2018 12:53

si rientra dalle ferie, e sale la nostalgia :? :?
dalle vacanze abruzzesi riporto i seguenti assaggi:

Valle Reale: Trebbiano d'abruzzo 2015 (?)
vino ordinato al calice in un ristorante, ad accompagnare un trancio di tonno alla mediterranea e le tradizionali polpette cacio e ova. mi è sembrato inizialmente che avessero preso un abbaglio..dal colore e dalla struttura mi è sembrato fosse il superiore, e invece mi arriva la conferma che si tratta del base..talmente femminile da non sembrare nemmeno un trebbiano, stupendi i profumi floreali e di orto..5 euro al calice (per la quantità servita i calici erano anche due...).

Valentini: Cerasuolo valentini 2017
bottiglia pagata in enoteca 70 euro, servita in accostamento a salumi e formaggi tipici, dalla polpa di ventricina al formaggio di scanno, a seguire brusche classiche e una tartare di manzo. quando cominci a pensare che il gioco non valga la candela (ultimo assaggio mio di questo vino è stato della 2014) esce fuori una bomba come questa..ancora chiusa ma dal potenziale secondo me enorme..anche qui il fascino dei sentori floreali spazza via quel filo di riduzione iniziale e poi una leggera noce e un bel fruttino croccante che non ti molla più per tutta la bevuta. bocca salina, tesa, di grande freschezza e con un bel ritorno balsamico.
spiazzato, ancora una volta

Fontefico.
degustazione in cantina con abbinati i piatti della tradizione. sono stato in visita presso di loro la scorsa estate e ho deciso di replicare. ci ha seguiti Nicola dall'inizio alla fine, quattro calici a scelta, siamo partiti col cerasuolo, abbiamo proseguito con la malvasia aromatica, poi montepulciano riserva e infine aglianico.
Confermo l'interesse per questa realtà a conduzione familiare, c'è grande passione, grande cultura e attenzione dietro ogni gesto e ragionamento.
sono tornato a casa con un bel cartoncino di roba, tra cui un cerasuolo 2011 (annata in cui questo vino ha seguito un procedimento di vinificazione particolare) che non vedo l'ora di assaggiare. l'altro ieri ho stappato il pecorino 17..veramente un bel vinello, fatto di tensione eleganza, sentori esotici, ti riporta con la mente lì, davanti alle onde in una sera stellata.
PS: producono (non tutti gli anni) anche un olio fenomenale
Lorenzo

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: MaurizioP e 1 ospite