Grandi Lambrusco

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
vinogodi
Messaggi: 28210
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Grandi Lambrusco

Messaggioda vinogodi » 14 giu 2015 11:51

...come affermazione fa un pò ridere, perchè la simpatica bevanda non sempre ha avuto il riscontro positivo della grande critica. Ma forse perchè non ci si è dedicato abbastanza tempo e abnegazione. Ho avuto la fortuna di assaggiarli quasi tutti e , nonostante annata spaventosa, ho visto un fermento straordinario , sia tecnico che colturale. Alcuni piccoli capolavori , addirittura. La provincia di Parma , parlo di collina, grazie ai drenaggi straordinari e al calcare del substarto ha permesso vini di una raffinatezza unici : ma tutto uil comparto si sta muovendo alla grande.
A Parma , ottimi Marcello di Ariola , Torcularia di Carra e , udite udite, Camillo Donati, anche se la sua Barbera rimane il top della cantina. Crocizia da "risentire" , così come Dall'Asta, buono Lamoretti . Otello fa storia a se , discutiamolo fin che si vuole ma è il primo caso mondiale di Lambrusco che non fa tempo ad essere imbottigliato che è già venduto, a prescindere. Un vino che mi ha impressionato è la selezione "I Salici" di Monte delle Vigne, prodotto in quantità "confidenziale" di 2000 bottiglie ma straordinario come raramente ho sentito un Maestri in purezza (fermentazione ancestrale). Buoni anche la selezione "I Calanchi" e il Lambrusco base, così come una gamma intera impressionante con chicche che mai avrei potuto immaginare a Parma e provincia (a parte Nabucco e Callas, parlo delle "bestie" Argille, Barbera in purezza da vecchie vigne fra le migliori d'Italia in assoluto, e il Cabernet Franc.
A Mantova sugli scudi il solito Cavalcabò, buono inversamente proporzionale alla simpatia degli addetti alle vendite, e Miglioli che ha fatto vini di una droiture incredibile . Non esaltante Incantabiss secondo me l'annata l'ha fatto penare.
Modena acidi da paura, sia Cantina della Volta sia Bellei, sempre borgognoni ma acidi in maniera terribile, per la gioia degli "acidofili" . Buoni su livelli sempre alti Chiarli (meglio Fondatore che Premium) che Vigna del Cristo di Cavicchioli. Paltrinieri addirittura più dritto del solito ma anche un pò più magrino...
A Reggio le cose migliori, forse perchè i due "super" sono andati al di là dell'annata. Assaggio fugace e discretamente convincente di Miliolungo di Arceto, mentre superbo come non mai, da eccellenza assoluta per la categoria, Gran Concerto Metodo Classico 2012 (sboccatura 2014) di Medici Ermete, un pò meno il "Concerto" Vintage 2014 probabilmente condizionato dall'annata, molto rusticano.
Spettacolare la linea di LIni 1910 , sia per i Lambrusco base, sempre piacevoli, ma soprattutto per alcuni vini da impressione , come la Grande Cuvée Metodo Classico e , soprattutto , il Vintage di Lambrusco Millesimato 2004 che è cosa da veri amatori...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
kubik
Messaggi: 2106
Iscritto il: 22 nov 2007 01:20
Località: piemonte

Re: Grandi Lambrusco

Messaggioda kubik » 14 giu 2015 12:05

Grazie Marco,
a parte che sto salivando -sarà anche l'ora di pranzo-
per chi conosce poco il mondo lambrusco tranne quei soliti nomi
hai dato tanti spunti interessanti e una panoramica sulla 2014.
Le potenzialità sono davvero inimmaginabili a mio modesto parere per l'universo lambrusco se lavoreranno bene benissimo tutti.. :wink:

Podere Cipolla? Sentito due anni fa, cose interessanti, anche da altri vitigni.
luc83
Messaggi: 373
Iscritto il: 10 ott 2008 14:56
Località: busto arsizio
Contatta:

Re: Grandi Lambrusco

Messaggioda luc83 » 14 giu 2015 12:22

Grazie Marco per i consigli per gli acquisti ;)
Avatar utente
emigrato
Messaggi: 430
Iscritto il: 12 apr 2014 10:28
Località: Gdansk (Polonia)

Re: Grandi Lambrusco

Messaggioda emigrato » 14 giu 2015 14:50

Grazie Marco per i consigli :) se ne parla sempre molto poco..

Intanto per stasera ho gia' un Miliolungo in fresco :mrgreen:
alì65
Messaggi: 11531
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: Grandi Lambrusco

Messaggioda alì65 » 14 giu 2015 15:26

mi stupisce la performance di Monte delle Vigne, urge assaggio velocemente...
e mi stupisce pure Donati, lo hai assaggiato sul posto o hai trasportato la bt? perchè molte volte il problema sta nel trasporto...
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
alì65
Messaggi: 11531
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: Grandi Lambrusco

Messaggioda alì65 » 14 giu 2015 15:34

vinogodi ha scritto:
alì65 ha scritto:mi stupisce la performance di Monte delle Vigne, urge assaggio velocemente...
e mi stupisce pure Donati, lo hai assaggiato sul posto o hai trasportato la bt? perchè molte volte il problema sta nel trasporto...
..acquistato da Guido sia Lambrusco che Barbera .Se mandasse le generalità dell'azienda in redazione, quasi quasi lo aggiungo in guida: quest'anno è un "anno si" , anche se non garantisco per tutte le bocce che si trovano in commercio... 8)


mi tenti....proverò per l'ennesima volta, speriamo sia quella giusta...
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
vinogodi
Messaggi: 28210
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Grandi Lambrusco

Messaggioda vinogodi » 14 giu 2015 15:51

alì65 ha scritto:mi stupisce la performance di Monte delle Vigne, urge assaggio velocemente...
e mi stupisce pure Donati, lo hai assaggiato sul posto o hai trasportato la bt? perchè molte volte il problema sta nel trasporto...
..acquistato da Guido sia Lambrusco che Barbera .Se mandasse le generalità dell'azienda in redazione, quasi quasi lo aggiungo in guida: quest'anno è un "anno si" , anche se non garantisco per tutte le bocce che si trovano in commercio... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 1964
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: Grandi Lambrusco

Messaggioda gianni femminella » 16 giu 2015 12:08

Potresti far diventare questo post permanente. O magari è già tua intenzione.
Foied vino pipafo cra carefo
Oggi bevo vino domani non ne avrò
gmi1
Messaggi: 623
Iscritto il: 19 gen 2010 18:34

Re: Grandi Lambrusco

Messaggioda gmi1 » 16 giu 2015 15:31

Marco, io sono un "Sorbarista" convinto, peró per Modena non puoi dire niente per Grasparossa e Salamino di Santa Croce, alcune cose buone che possono entrae in questa lista ci sono a mio parere...
Abaeterno
Messaggi: 69
Iscritto il: 19 nov 2014 20:36

Re: Grandi Lambrusco

Messaggioda Abaeterno » 16 giu 2015 19:39

gmi1 ha scritto:Marco, io sono un "Sorbarista" convinto, peró per Modena non puoi dire niente per Grasparossa e Salamino di Santa Croce, alcune cose buone che possono entrae in questa lista ci sono a mio parere...


per quanto riguarda Salamino Santa Croce.. direi Vecchia Tradizione della Cantina Santa Croce di "carpi"...
un altro lambrusco con varietà di lambrusco recuperate e il Vigna Migliolungo della Cantina Arceto..Tutto nasce da un sodalizio tra la Cantina di Arceto (la frazione di Scandiano, nel Reggiano) e una scuola professionale, l’Istituto Tecnico Agrario Zanelli, di Reggio Emilia!!!
Grasparossa: Vittorio Graziano Fontana dei Boschi 100%Grasparossa
Cantina Fattoria Moretto Canova 100%Grasparossa
Tenuta Pederzana Il Grasparossa
Podere Fiorini Terre al Sole
chris715
Messaggi: 2045
Iscritto il: 12 giu 2007 07:47
Località: LECCO

Re: Grandi Lambrusco

Messaggioda chris715 » 10 lug 2015 16:40

a me di quelle zone , piu' del lambrusco , mi piace la malvasia frizzante oppure i rose frizzanti fatti con p.nero .
Ciao ,
Chris .
vinogodi
Messaggi: 28210
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Grandi Lambrusco

Messaggioda vinogodi » 10 lug 2015 19:48

chris715 ha scritto:a me di quelle zone , piu' del lambrusco , mi piace la malvasia frizzante oppure i rose frizzanti fatti con pepe nero .
...ti dirò: i rosé li fanno soprattutto partendo da pepe rosa... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
vinogodi
Messaggi: 28210
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Grandi Lambrusco

Messaggioda vinogodi » 11 lug 2015 18:26

...dopo gli incredibili exploit dei vini di punta di Lini e Medici Ermete , sto cercando di indagare su quella terra che ritenevo la più sfigata del globo lambruscano , forse perchè pieno di preconcetti legati a Lambrusco in lattina o da cisterna di alcune note Cantine Sociali e assaggi , ne passato remoto e relativamente recente, sempre al limite della decenza . Come "Ambassadeur de Lambruscò" come ormai mi definiscono in redazione , non potevo non approfondire ulteriormente e ribere tanto per conferme .Ripeto , lo shock è stato grande con quei prodotti di punta assoluti , per fortuna sto tornando lentamente sulla terra dopo alcuni assaggi di oggi per vedere di inserire in guida qualche succosa novità, come è successo con Mantova (Miglioli) o Parma (Carra e Lamoretti). Per ... "fortuna" alcuni stereotipi a cui ero abituato, come descrittori , si sono rivelati con sconcertante consuetudine, risparmiandomi tempo prezioso. Vini onesti , discreti freddi gelati , potabili con abbondante salume e torta fritta (gnocco), magari d'inverno con cotechino e frattaglie di suino , ma con tanti minimi denominatori comuni di rusticità, poca precisione, qualche puzzetta, sgarbatelli ... si , insomma, tipici Lambrusco di Reggio della bassa e limitrofi.
- Rinaldini "Vecchio Moro" :D :D
- "Foieta" di Caprari :D :D :)
- "Lo Scuro" di CàdéMedici :D :D

Vicino ho bevuto un poderoso ma un pò grossolano, come ringer , Lambrusco "Scuro" di Lini 910 , ma questo aveva un suo perchè , con asperità si ma controllate, grande freschezza e potente ed esuberante :D :D :D

Inserito anche CàDéMedici "Sorbara Centopercento" che devo dire non mi è dispiaciuto, anche se qui l'acidità è davvero un pò fuori dalle righe rispetto ai grandi interpreti modenesi :D :D :)

Prossimamente setaccerò altre 5 - 6 cantine e ripeterò gli assaggi modenesi di Bellei , sia Francesco (Cavicchioli) sia Christian , che al primo assaggio mi avevano ... consigliato un approfondimento.

PS: Il Gran Concerto riaperto l'altra sera era ancor più clamoroso buono: non ho mai dato più di 90/100 a nessun Lambrusco, neppure ai tempi della commissione Gambero Rosso, ma qui si sta davvero andando in orbita ... e se il Lambrusco diventasse il "Prosecco de noantri emiliani"?
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
vinogodi
Messaggi: 28210
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Grandi Lambrusco

Messaggioda vinogodi » 12 lug 2015 14:09

...ultimo riassaggio del Metodo Classico Rosso 2013 (sboccatura Marzo 2015) di Francesco Bellei/Cavicchioli. L'ho riassaggiato perchè mi era piaciuto parecchio ed ero indeciso per l'ennesimo supervoto , che questa volta devo leggermente ridimensionare. Di acidità guizzante e fragoloso, mi ha lasciato un pò così per l'intensità dei profumi, piuttosto tenui, una spuma un pò fuori dalle righe e una magrezza davvero "troppo Sorbara" . Era fra i papabili dei 90/100 , ma dopo oggi è sugli 88/89 centesimi perchè la stessa persistenza non è chilometrica. Ok , da bersene belli freschi tutti i giorni, ma per una questione di serietà per certe valutazioni sono necessarie diverse sessioni anche meditative , non capisco proprio chi riesce in pochi attimi e decine di assaggi in contemporanea ad estrarre le essenze dei vini, tra l'altro di grande articolazione sensoriale ... eccellente invece il suo Ancestrale 2014 nonostante l'annata. Unico consiglio, apritelo almeno un'ora prima e lasciatelo in frigo, perchè sareste sviati da riduzioni importanti tipiche delle fermentazioni ancestrali :ugualmente mi è successo sia per il Fondatore di Chiarli che per Radice di paltrinieri che per i Salici di Monte delle Vigne che per il Rimosso di Cantine della Volta.
PS: per Piemonte e Veneto sono arrivato a 4 riassaggi, con punte per Monfortino 2008 con 9 assaggi fra botte e bottiglia ( ultimamente) negli ultimi 5 anni ... ...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
vinogodi
Messaggi: 28210
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Grandi Lambrusco

Messaggioda vinogodi » 20 lug 2015 09:53

...ieri, nel fresco del condizionatore casalingo , in compagnia di amici gaudenti e una bella grigliata mista di roba suina di ogni stampo e foggia (luganega, salsicce, costine, braciole, costate di coppa, guanciale ...), chiaramente continuando la panoramica di Lambrusco per novità e conferme:
- Lambruscone (da uve Lambrusco reggiane) Casali : non male gelato, ma poco preciso negli equilibri acido tannici e spuma davvero un po' esageratina. Rusticano come pochi, abbastanza tipico dei "Reggiano" di mia memoria. :D :D
- Lambrusco (non selezione) Monte delle Vigne: devo dire bell'esempio di Lambrusco base , rotondo e denso, di corpo e vigoroso. Non un mostro di eleganza e complessità, ma vinoso e fresco quanto basta per ingollarsene un tot con il ben di Dio a tavola :D :D :)
- Ancestrale Bellei Sorbara 2014 : riduzioni piuttosto forti all'apertura , molto "agricolo" nell'incedere, si è poi pulito con l'ossigenazione ed ha mostrato grande carattere anche se , secondo me, l'acidità è ancora sopra dalle righe :D :D :D
- Verticale Radice Paltrinieri:
a) 2011 : mi è piaciuto un sacco, forse il migliore per compiutezza e equilibrio. Grande acidità su colore diafano mica da ridere, appena petillant, velatino ma formidabile come azione pulente. Ho sempre criticato questo vino acido da paura ma penso sia da bersi , nonostante sia un ancestrale, con qualche anno sul groppone : :D :D :D :)
b) Radice 2012 : Ok , ci siamo anche in questo. tagliente fin che si vuolke, va bevuto decisamente freddo, ma è diritto e conciso. Ancora un po' di frutto. :D :D :D
c) Radice 2013 : da tagliare la lingua, sempre rosa chiaro, magro come "al solito" quando relativamente giovane, prevalgono le durezze. :D :D :)
- Gran Concerto 2012 Metodo Classico (sboccatura 2014) Medici Ermete. Miglior Lambrusco, in conferma , bevuto quest'anno. Acquisisce mese dopo mese in complessità. Terza bottiglia bevuta per conferma delle conferme. Mai mi sarei aspettato un risultato simile da un Lambrusco Salamino di Reggio Emilia . Bella spuma vivace , colore rosso vivo senza le consuete note volacee, è profumato di fiori e confettura di ciliegie, ma lo spettro ulteriormente si complessa su note speziate e balsamiche. Sorprendente la bocca morbida ma vivace per acidità guizzante. Dopo una vita che bevo Lambrusco, una mia personalissima sintesi di ciò che può dare quest'uva tutta da scoprire come potenziale :D :D :D :D
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
luc83
Messaggi: 373
Iscritto il: 10 ott 2008 14:56
Località: busto arsizio
Contatta:

Re: Grandi Lambrusco

Messaggioda luc83 » 20 lug 2015 13:56

Marco ho provato il concerto 14, giustamente rustico come dici tu ma non mi è sembrato male, lo hai risentito? Sicuramente altro vino rispetto al 13.
vinogodi
Messaggi: 28210
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Grandi Lambrusco

Messaggioda vinogodi » 20 lug 2015 14:43

luc83 ha scritto:Marco ho provato il concerto 14, giustamente rustico come dici tu ma non mi è sembrato male, lo hai risentito? Sicuramente altro vino rispetto al 13.
...certo, ed è un ottimo Lambrusco, anche se , come concezione, anni luce rispetto al Gran Concerto. Vino comunque, comodamente, attorno agli 83-84/100 , anch'esso ai vertici della "sua" categoria , quelli dei Lambrusco da desco quotidiani reggiani... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Reds
Messaggi: 5
Iscritto il: 14 lug 2015 16:21
Contatta:

Re: Grandi Lambrusco

Messaggioda Reds » 20 lug 2015 17:39

vorrei andare un po contro corrente...
ma siamo sicuri che TUTTI i lambruschi enunciati e degustati siano veramente 100% solo di uvaggi di lambrusco?
Alcuni produttori hanno piccoli appezzamenti e producono bottiglie in numero esagerato per le piante veramente possedute in aziende.
mi chiedo perche' molto pochi o nessuno non mettono il nome della localita' o della collina o del luogo dove il magnifico lambrusco viene prodotto!
Questa polemica nasce perchè sono un mantovano e se giro per mantova e provincia i magnifici hanno un posto incredibile .... che non si fanno vedere ... le vigne sono rarissime ma producono vini eccezionali.
Forse a mantova il vino lo sanno fare senza vigna...
vinogodi
Messaggi: 28210
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Grandi Lambrusco

Messaggioda vinogodi » 20 lug 2015 20:02

Reds ha scritto:vorrei andare un po contro corrente...
ma siamo sicuri che TUTTI i lambruschi enunciati e degustati siano veramente 100% solo di uvaggi di lambrusco?
Alcuni produttori hanno piccoli appezzamenti e producono bottiglie in numero esagerato per le piante veramente possedute in aziende.
mi chiedo perche' molto pochi o nessuno non mettono il nome della localita' o della collina o del luogo dove il magnifico lambrusco viene prodotto!
Questa polemica nasce perchè sono un mantovano e se giro per mantova e provincia i magnifici hanno un posto incredibile .... che non si fanno vedere ... le vigne sono rarissime ma producono vini eccezionali.
Forse a mantova il vino lo sanno fare senza vigna...
...Reds, scusami tanto: primo intervento e merda a profusione. Fai nomi e cognomi o vattenne ... 8)
Ultima modifica di vinogodi il 21 lug 2015 09:03, modificato 1 volta in totale.
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
vinogodi
Messaggi: 28210
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Grandi Lambrusco

Messaggioda vinogodi » 21 lug 2015 08:59

gmi1 ha scritto:Marco, io sono un "Sorbarista" convinto, peró per Modena non puoi dire niente per Grasparossa e Salamino di Santa Croce, alcune cose buone che possono entrae in questa lista ci sono a mio parere...
...bene, proprio ieri sera altra tranche di Lambrusco e , guarda caso, mi sono imbattuto nel miglior Grasparossa di Castelvetro che ricordo : Corleto di Villa di Corlo 2013 . Mamma mia quanto è buono. Io stesso sono sorbarista di elezione e "maestrista" di cuore, visto che ci sono nato e cresciuto, ma fra qualche Salamino e qualche Grasparossa, mi sto ricredendo. Dicevo del Corleto: rosso scuro, vivacissimo sia all'aspetto che ai profumi, con una ciliegia (Vignola? ... ah , già, la ciliegia non ha odore... che sfiga...) esplosiva e una vinosità davvero discreta . Consistenza "palpabile" , rotonda ma decisa, grande freschezza : ci siamo :D :D :D :) .
Sorpresona da consigliare ... come secondo vino bevuto : Otello di Ceci Nero di Lambrusco 2014 , come "Maestri". Non è vero che è sempre uguale a se stesso, questa versione, seppur leggermente abboccata, ha un frutto devastante e capisco perché in tanti nevroticamente ne fanno incetta. Da bersi "on ice" o , perlomeno, bello freddo doi frigo perché lo richiede la tipologia e il momento storico infuocato. :D :D :D
PS: oggi mi bevo le sue birre, prodotte con lieviti di Lambrusco . Anche in questo caso vi consiglio di berle senza ritegno , sono tutt'altro che banali.
Incantabiss Fondo Bozzole , per provare anche un Ruberti ai massimi livelli, visto che al primo assaggio non mi aveva convinto... e ancora adesso, seppur migliorato, mantiene qualche strabismo di troppo, soprattutto per riduzioni decise iniziali e un senso di "grezzitudine" che mi lascia un po' così... :D :D :)
Sorbara : dopo la verticale di Radice, qualcosa di più riposante : Premium Vecchia Modena di Chiarli. Al confronto questo è campione di morbidezze, in realtà ha grande espressività e bellissima nota di ribes . Si beve davvero "a sdelli" ma quest'anno lo trovo con meno personalità del Fondatore , lo ribadisco al riassaggio :D :D :D
Vecchio MOro di Rinaldini : non male , chiaramente freddo , ma con uno strano "amaricante" finale e , comunque , tannini strani, non certo carezzevole. Rusticano? Ecco, si , per chi piace il genere. Molto vinoso. :D :D :)
Marc'Aurelio Crocizia ... da risentire , per me bottiglia asoslutamente con qualche problema. Ribevo domani con Camillo Donati ...
Per il Lambrusco Viadanese l'intera linea di Miglioli : Boschetto (che rimane il mio preferito) :D :D :D ; Sabbionetano, più teso e meno accondiscendente ma deciso al palato e di grande stoffa :D :D :D ; Vin Crud , rosato di Lambrusco che sembra un Sorbara con il turbo, di freschezza inaudita :D :D :D
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
benux
Messaggi: 598
Iscritto il: 21 apr 2010 12:50

Re: Grandi Lambrusco

Messaggioda benux » 21 lug 2015 09:34

io ho ordinato e sono in attesa di provare tutta la serie di Roberto Balugani, tutto grasparossa e tutto metodo classico sono curioso :D
vinogodi
Messaggi: 28210
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Grandi Lambrusco

Messaggioda vinogodi » 21 lug 2015 11:54

benux ha scritto:io ho ordinato e sono in attesa di provare tutta la serie di Roberto Balugani, tutto grasparossa e tutto metodo classico sono curioso :D
...pure io...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
vinogodi
Messaggi: 28210
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Grandi Lambrusco

Messaggioda vinogodi » 25 lug 2015 11:40

...leggeri, con i primi freschi dopo settimane di sofferenza, all'arietta del gazebo , accompagnato da salame del Salumificio Ducale di Colorno, mortadella Veroni e pancetta steccata di 12 mesi, sottoli casalinghi e bel carrellino di formaggi , un pò di rosati di Lambrusco:
- Vin Crud di Miglioli , Lambrusco mantovano... chevvidevo dire, in alcune annate è il vino più attizzante dell'intera sua gamma, da Lambrusco Viadanese vinificato in rosa, è freschissimo e fruttato con una leggerissima nota vinosa. Chiude acerbino ma non sarebbe ... "crud" :D :D :)
- Rosato di Lambrusco metodo Martinotti Ceci Torrile da Lambrusco Maestri. Frutto esplosivo, acidità vivissima ... esplosivo anche all'apertura, pur se freddo da frigo... appunto seppur freddo (2°) è quasi esploso irrorando parte del tavolo. Ecco , unico appunto è da tenere più sotto controllo l'effervescenza , un pò sopra le righe anche in bocca , che tutto il frutto di ottima fattura non si perda nel tentativo di espellere gas con rutti epici... :D :D :)
- Rosato di Lambrusco da Lambrusco Salamino Lini 1910 . Anche in questo caso la pressione del vino all'apertura è tutt'altro che banale, dato che ha spaventato, il botto, tutti e tre i gatti dormienti sul divano con panico da parte loro di parecchi attimi . La sostanza e piacevolezza però ci sono in pieno, anche se mi aspettavo un equilibrio maggiore, perchè vinosità da una parte, acidità dall'altra e un alcool apparentemente leggero ma che , bevuto freddissimo, ti stronca le ginocchia , hanno creato un pò di ... piacevole estasi soprattutto nelle femmine claudicanti dall'effetto "bacco" tutt'altro che trascurabile, in questi frangenti. :D :D
- Rosato di Lambrusco millesimato 2009 , sboccatura 2015 Lini 910 : non mi sarei mai aspettato una cosa del genere, subito sembra un Valentini con le bolle. Speziato e balsamico, vinosità appena accennate, da riprovare perchè davvero anomalo e originalissimo :D :D :D :)
- Cantina della Volta Rosato Metodo Classico (Cristian Bellei). L'acidità è davvero tagliente e , secondo me , leggermente sopra le righe. Ci si deve abituare perchè è vino più da cotechino che da salume . Alla fine lascia una fragolina un pò puttana che ti ionvoglia a berne fin troppo ... :D :D :D
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
Sibballatore
Messaggi: 231
Iscritto il: 26 ott 2012 12:20
Località: In giro per il mondo

Re: Grandi Lambrusco

Messaggioda Sibballatore » 25 lug 2015 15:16

Mi avete incuriosito e ieri, passando in enoteca, ho preso una bottiglia di L'eclisse 2014 Paltrinieri.
Ora vi obbligo a dirmi a che temperatura va bevuto, quanto tempo prima lo stappo e pure con cosa lo abbino.
Me lo dovete. Se l'ho preso è solo colpa vostra :)

Ps: So che il 2014 non è una grande annata in generale. Per un vino così giovane non conta così tanto, vero? Oppure mi sbaglio?
"Se l'alibi non regge e l'evidenza sfugge.....mira al cuore. Mira al cuore"
vinogodi
Messaggi: 28210
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Grandi Lambrusco

Messaggioda vinogodi » 25 lug 2015 15:28

Sibballatore ha scritto:Mi avete incuriosito e ieri, passando in enoteca, ho preso una bottiglia di L'eclisse 2014 Paltrinieri.
Ora vi obbligo a dirmi a che temperatura va bevuto, quanto tempo prima lo stappo e pure con cosa lo abbino.
Me lo dovete. Se l'ho preso è solo colpa vostra :)

Ps: So che il 2014 non è una grande annata in generale. Per un vino così giovane non conta così tanto, vero? Oppure mi sbaglio?
...guarda, pur con le caratteristiche consuete, l'annata 2014 per Paltrinieri non sarà un'annata da ricordare. E' piacevolissimo, ma l'ho trovato un pò troppo affilato e magrino, pur con la sua stupenda espressività della zona "Cristo" . Oeh, siamo sempre ai vertici di categoria, ma il fruttino ha un semitono leggermente ...sottotono.
PS: bevilo freddo, checchè se ne dica, proprio da frigo. Col caldo che fa c'è tutto il tempo che si alzi la temperatura del bicchiere per scatenare le fragoline di bosco. E' vino di acidità elevatissima e di estrazione scarsa, quasi un rosato, quindi le basse temperature permettono di esprimersi per quello che è stato creato e per le caratteristiche dell'uva da cui nasce: vino di goduria estrema da bersi allegramente freddo con qualsiasi vivanda o anche rinfrescante da "merenda" , non certo dameditazione davanti al caminetto... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 28 ospiti