Che vi bevete a maggio 2015

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
sundek181
Messaggi: 970
Iscritto il: 06 giu 2007 16:13
Località: Lecco

Re: Che vi bevete a maggio 2015

Messaggioda sundek181 » 03 mag 2015 19:37

Oggi a pranzo
Rosso di Valtellina 2007 Ar,Pe.Pe. da Magnum
era da parecchio che non lo bevevo, l'ho trovato in formissima bevibilità assassina, molto sul fruttino e con una leggera spezia che a tratti usciva, con una bella bocca. Ha accompagnato una grigliata di carne in maniera perfetta.
Pensi sempre di poter rimandare a domani...
...e se non ci fosse un domani?!?!
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8643
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: Che vi bevete a maggio 2015

Messaggioda arnaldo » 04 mag 2015 08:09

sundek181 ha scritto:Oggi a pranzo
Rosso di Valtellina 2007 Ar,Pe.Pe. da Magnum
era da parecchio che non lo bevevo, l'ho trovato in formissima bevibilità assassina, molto sul fruttino e con una leggera spezia che a tratti usciva, con una bella bocca. Ha accompagnato una grigliata di carne in maniera perfetta.


Azz...e' vero.....mi ero dimenticato che esistesse ARPEPE.... :shock: :lol: :lol: sparita la colonia Lombarda sono spariti pure i vini di Arpepe.... :lol: :lol: :lol:
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
Avatar utente
videodrome
Messaggi: 3383
Iscritto il: 14 apr 2008 19:25
Località: Mantova

Re: Che vi bevete a maggio 2015

Messaggioda videodrome » 04 mag 2015 08:55

Kalosartipos ha scritto:Oggi:

BOLLINGER Champagne Brut “La Grande Année” ‘02.

DOM PÉRIGNON Champagne Brut ’04.

WILLIAM FÈVRE Chablis Grand Cru “Vaudésir” ‘08.

WILLIAM FÈVRE Chablis Grand Cru “Les Clos” ‘08.

WILLIAM FÈVRE Chablis Grand Cru “Bougros Côte Bouguerots” ‘08.

WILLIAM FÈVRE Chablis Grand Cru “Les Preuses” ‘08.

CARL SCHMITT-WAGNER Mosel-Saar-Ruwer Riesling Auslese Goldkapsel “Longuicher Maximiner Herrenberg” ’71.

CONTINI Vernaccia di Oristano “Antico Gregori”.

I fevre come stanno?
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2786
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: Che vi bevete a maggio 2015

Messaggioda Ludi » 04 mag 2015 09:49

Chateau Grenouilles 2005: netta ostrica al naso, mentre in bocca predomina una certa grassezza, tutt'altro che sgradevole, tenuto conto della notevole acidità. Un infante, comunque.
Ruggeri, Sagrantino di Montefalco 2003: una fortissima riduzione, che non va via neanche con l'uso del decanter, pregiudica l'assaggio. Peccato.
V. Girardin, Santenay Les Gravieres VV 2007: discreto, ma non certo emozionante.
Benanti, Rovittello 2004: qui invece l'emozione c'è: decisamente fumé, austero e composto ma autorevole. Più vicino ad una grande Gattinara che a un Borgogna.
Chateau Grillet 2005: mia prima esperienza con questo vino. Mi aspettavo un Condrieu un po' più sottile, ma quello che mi sono trovato nel bicchiere è un vino tutto giocato sull'eleganza e sull'acidità (in un Viognier!), su note minerali ed agrumate, su una incredibile verticalità. Grande vino.
Saffredi 1999: molto evoluto, ma ancora più che godibile. Tabacco latakia, cuoio e pepe, frutticini in sottofondo.
Avatar utente
videodrome
Messaggi: 3383
Iscritto il: 14 apr 2008 19:25
Località: Mantova

Re: Che vi bevete a maggio 2015

Messaggioda videodrome » 04 mag 2015 13:06

[quote="pstrada75"]Pierre Gimonnet - Champagne Special Club 2005
L'annata non sara' delle migliori ma questo Champagne e' di una bevibilita' assurda ed ha una capacita' di abbinarsi al cibo notevolissima. Non e' la classica lama , anzi quasi non sembra un BDB ma ha lasciato tutti i commensali soddisfatti
[quote]
Siamo così sicuri che la 2005 in Champagne sia scarsa?
Avatar utente
andrea
Messaggi: 7970
Iscritto il: 06 giu 2007 11:38
Località: Bassa Brianza

Re: Che vi bevete a maggio 2015

Messaggioda andrea » 04 mag 2015 13:50

videodrome ha scritto:
pstrada75 ha scritto:Pierre Gimonnet - Champagne Special Club 2005
L'annata non sara' delle migliori ma questo Champagne e' di una bevibilita' assurda ed ha una capacita' di abbinarsi al cibo notevolissima. Non e' la classica lama , anzi quasi non sembra un BDB ma ha lasciato tutti i commensali soddisfatti

Siamo così sicuri che la 2005 in Champagne sia scarsa?

Scarsa no, ma certamente non delle migliori, tipo 96, 02, 08...
Ti amo Licia!!!
mangè mangè nu sèi chi ve mangià

Spedisco entro 5 giorni lavorativi, sempre che riesca a trovare i vini nel casino della mia cantina
eno
Messaggi: 2156
Iscritto il: 08 giu 2007 23:58

Re: Che vi bevete a maggio 2015

Messaggioda eno » 04 mag 2015 15:11

Guffens -Heynen, Macon Pierreclos Tri de Chavigne 2002, integro e di buona struttura, melange di note minerali floreali, bella lunghezza e ancora molto fresco.
Iwan56
Messaggi: 2252
Iscritto il: 13 nov 2010 00:14

Re: Che vi bevete a maggio 2015

Messaggioda Iwan56 » 04 mag 2015 18:25

Taurasi vigna cinque querce riserva 2001.
Cupo, impenetrabile, in evidenza note balsamiche di tabacco, cuoio, liquirizia.
Ingresso potente ma scontroso. Acidità molto evidente.
parziale delusione, forse perché lo pensavo pronto, invece é un bimbo ancora in fasce che deve trovare ancora un suo equilibrio.
L'ho trovato, comunque, un vino un po' impegnativo
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13010
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: Che vi bevete a maggio 2015

Messaggioda Kalosartipos » 04 mag 2015 20:15

videodrome ha scritto:
Kalosartipos ha scritto:WILLIAM FÈVRE Chablis Grand Cru “Vaudésir” ‘08.

WILLIAM FÈVRE Chablis Grand Cru “Les Clos” ‘08.

WILLIAM FÈVRE Chablis Grand Cru “Bougros Côte Bouguerots” ‘08.

WILLIAM FÈVRE Chablis Grand Cru “Les Preuses” ‘08.

I fevre come stanno?

In ottima salute e già godibili, anche se hanno davanti qualche anno.
Il Les Clos si conferma il migliore del lotto, con maggiore materia a sostenere la tanta acidità, mentre il più esile è parso Les Preuses.. in generale, solo accenni di legno, per nulla invadente.
Segnalo le gradazioni alcooliche accettabilissime: due cru a 12,5° e due a 13°.
Era previsto anche il Grand Cru Valmur, ma, per un disguido fra conferitori, ci siamo ritrovati due Vaudésir e zero Valmur..
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
sundek181
Messaggi: 970
Iscritto il: 06 giu 2007 16:13
Località: Lecco

Re: Che vi bevete a maggio 2015

Messaggioda sundek181 » 04 mag 2015 21:40

arnaldo ha scritto:
sundek181 ha scritto:Oggi a pranzo
Rosso di Valtellina 2007 Ar,Pe.Pe. da Magnum
era da parecchio che non lo bevevo, l'ho trovato in formissima bevibilità assassina, molto sul fruttino e con una leggera spezia che a tratti usciva, con una bella bocca. Ha accompagnato una grigliata di carne in maniera perfetta.


Azz...e' vero.....mi ero dimenticato che esistesse ARPEPE.... :shock: :lol: :lol: sparita la colonia Lombarda sono spariti pure i vini di Arpepe.... :lol: :lol: :lol:


E' passato di moda :lol: :lol:
Forse anche a causa dei continui aumenti :twisted: :twisted: :twisted:
E' passato di moda anche scrivere sul forum a quanto pare... :( :( :(
Pensi sempre di poter rimandare a domani...
...e se non ci fosse un domani?!?!
Avatar utente
sundek181
Messaggi: 970
Iscritto il: 06 giu 2007 16:13
Località: Lecco

Re: Che vi bevete a maggio 2015

Messaggioda sundek181 » 04 mag 2015 21:46

Questa sera con uno spaghetto con pomodorini gratinati al forno un
Lambrusco di Sorbara Sant'Agata di Paltrinieri 2013
Etichetta meno famosa e meno blasonata, ma molto godibile senza troppe paturnie.
fresco e di bella beva, fruttino rosso in bella evidenza, la beva è facile e distesa, molto godurioso, servitonon troppo freddo è una goduria per il palato.
Pensi sempre di poter rimandare a domani...
...e se non ci fosse un domani?!?!
Avatar utente
sundek181
Messaggi: 970
Iscritto il: 06 giu 2007 16:13
Località: Lecco

Re: Che vi bevete a maggio 2015

Messaggioda sundek181 » 04 mag 2015 21:48

davidef ha scritto:
sundek181 ha scritto:E' passato di moda anche scrivere sul forum a quanto pare... :( :( :(



Col telefono è ingestibile questo forum e per chi lavora i giro stare comodi a cazzeggiare al PC è una chimera ahimè. ..però vi penso sempre comunque :D


Senza contare le volte che dopo aver scritto righe e righe ti butta fuori dal forum e richiede di fare login :lol: :lol: :lol:
Pensi sempre di poter rimandare a domani...
...e se non ci fosse un domani?!?!
davidef
Messaggi: 7791
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: Che vi bevete a maggio 2015

Messaggioda davidef » 04 mag 2015 21:57

sundek181 ha scritto:E' passato di moda anche scrivere sul forum a quanto pare... :( :( :(



Col telefono è ingestibile questo forum e per chi lavora i giro stare comodi a cazzeggiare al PC è una chimera ahimè. ..però vi penso sempre comunque :D
max.giuli
Messaggi: 373
Iscritto il: 02 lug 2010 00:00
Località: L'Aquila

Re: Che vi bevete a maggio 2015

Messaggioda max.giuli » 05 mag 2015 01:06

Busso San Stunet Barbaresco 2011: elegante, pulito, cola, rabarbaro e frutti rossi trasportati da buona acidità. Buonissimo!

De Fermo Prologo 2011: è uscito finalmente dal bozzolo, chiuso su se stesso fino all'ultimo assaggio di 4 mesi fa, si esprime ora su un fondo di cenere e note affumicate con spunti di amarene e more. Montepulciano? Benvenuto tra noi!
alleg
Messaggi: 531
Iscritto il: 10 feb 2014 22:26
Località: Parma/Milano

Re: Che vi bevete a maggio 2015

Messaggioda alleg » 05 mag 2015 19:26

Nel week end:

Sangioveto 1995 Badia a Coltibuono: grande sangiovese, perfettamente integro con tannino ed acidità ancora vivi a condire e rendere succoso un frutto al giusto punto di terziarizzazione... piaciuto molto 89/100

Alto Adige Cabernet Sauvignon Riserva "Freienfeld" 1997 Kellerei Kurtatsch: grandissimo naso (sentori balsamici, sottobosco, abete) ma in bocca resta poco, sparisce subito. Peccato. Lascia comunque un ricordo più che piacevole 85/100

Aracana Rosso 2011 Terre Bianche: il vino non è male ma non ci trovo quasi niente di mediterraneo, meglio con qualche anno sulle spalle che appena assaggiato in cantina...

Poi chiedo consiglio:
Mi è apparso in un enoteca milanese del centro il Macon-Verze 2013 di M.me Leflaive (33 euri). Avrei voglia di prenderlo per testare qualcosa di minore di questo Domaine ma vedendo i commenti che su queste zone periferiche della Borgogna non so se ne valga la pena, voi cosa dite? Inoltre vedendo gli altri prezzi dell'enoteca mi sa che il prezzo sia parecchio gonfiato, confermate? Annata? da buttare?
Avatar utente
b.severini
Messaggi: 87
Iscritto il: 03 dic 2014 20:18
Località: Milano

Re: Che vi bevete a maggio 2015

Messaggioda b.severini » 06 mag 2015 07:16

BOCA LE PIANE 2007 :D :D :D :D

BAROLO CERRETTA LUIGI BAUDANA 2005 :D :D :D :D :D

LANGHE NEBBIOLO VALMAGGIORE MARIO MARENGO 2011 :D :D :D :D sorpresa della settimana!! Bel vino!

ALTA LANGA ETTORE GERMANO :D :D

ALTA LANGA ENRICO SERAFINO :D :D :D :D

PINOT NOIR GOTTARDI 2012 :D :D :D
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13010
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: Che vi bevete a maggio 2015

Messaggioda Kalosartipos » 06 mag 2015 07:43

Ieri sera un calice di Chablis '10 di SAMUEL BILLAUD: colore giallo pallido, agrumato, lievi sentori marini, corpo medio, abbastanza semplice ma ben fatto e scorrevole.
Seduti al tavolo di un bar, ci hanno sfilato sei euro/calice, ma, complessivamente, non li rimpiango.
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
ugc
Messaggi: 1701
Iscritto il: 05 dic 2008 19:36
Località: 'UCC - Polacchia

Re: Che vi bevete a maggio 2015

Messaggioda ugc » 06 mag 2015 09:19

andrea ha scritto:
videodrome ha scritto:
pstrada75 ha scritto:Pierre Gimonnet - Champagne Special Club 2005
L'annata non sara' delle migliori ma questo Champagne e' di una bevibilita' assurda ed ha una capacita' di abbinarsi al cibo notevolissima. Non e' la classica lama , anzi quasi non sembra un BDB ma ha lasciato tutti i commensali soddisfatti

Siamo così sicuri che la 2005 in Champagne sia scarsa?

Scarsa no, ma certamente non delle migliori, tipo 96, 02, 08...

Però a me, specie sui bdb piace. Da consumar subito senza pensieri, al contrario ad esempio dei 2008 che son da tener li buoni buoni.
Rien n'y fait, menace ou prière, l'un parle bien, l'autre se tait;
et c'est l'autre que je préfère, il n'a rien dit, mais il me plaît.
pstrada75
Messaggi: 625
Iscritto il: 13 gen 2011 23:44
Località: Losanna - Svizzera

Re: Che vi bevete a maggio 2015

Messaggioda pstrada75 » 06 mag 2015 10:03

ugc ha scritto:Però a me, specie sui bdb piace. Da consumar subito senza pensieri, al contrario ad esempio dei 2008 che son da tener li buoni buoni.


In effetti questo Special Club a me e' sembrato veramente pronto e super godibile. Non avevo ancora altre esperienze sul 2005 ma era quanto avevo sentito dire.....magari in effetti non sono I migliori da invecchiare lungamente ma la qualita' ora c'e' veramente tutta......credo di avere anche qualcosa di Agrapart e Pascal Douquet in panchina, all'apertura vi diro' come sono....
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7437
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Che vi bevete a maggio 2015

Messaggioda zampaflex » 06 mag 2015 15:58

In questi giorni:

Masseria Monaci - Le Braci 2001 :D :D :D :)
Avevo bevuto qualche vecchio Graticciaia non trovandomi mai a mio agio con quel mix insistito di fico secco / tamarindo / tabacco, su un corpo un po' svuotato e non in grado di contenere l'alcool.
Qui invece ci siamo eccome. Grazie ad un'estrazione migliore che allega un bel fondo tra il vegetale maturo ed il minerale a accompagnare e sostenere i tratti tipici del negroamaro appassito, dona struttura alla bocca che è larga ma anche fresca e ficcante il giusto. Bene.

Chateau Carbonnieux - Grand Cru Blanc 2010 :D :D :) +
E' probabile che avrei dovuto attenderla di più, ma la curiosità ha vinto.
Nello stadio attuale di evoluzione, questo vino fa rivalutare i bianchi italiani. Naso tropicale e di melone con sfumature più erbacee, bocca larga, grassa, con fondo latteo da passaggio in barrique, una buona dose di durezze non sufficienti però a bilanciare le morbidezze. Beva un po' ingombrante.
Insomma...
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
FiloBianco
Messaggi: 434
Iscritto il: 18 giu 2007 21:39
Località: Pescheria Claudio, Milano

Re: Che vi bevete a maggio 2015

Messaggioda FiloBianco » 06 mag 2015 16:47

Ci ritovammo in questo weekend di festa e insieme sperimentammo:

2006 Domaine des Baumard Savennières Clos du Papillon :D :)
2001 Domaine Huet Vouvray Demi-Sec Clos du Bourg :D :D :D :D

2012 Domaine Romaneaux-Destezet (Hervé Souhaut) Vin de Pays de l'Ardèche Blanc :D :D :D :)
2008 Domaine Jamet Côte-Rôtie :D :D :D :D

2014 Frozza Col Dell’Orso :D :D
1995 Champagne Corbon Magnum :D :D :D :D :)

1996 Château Lafon-Rochet :D :D :D :D
2000 Château Lafon-Rochet :D :D :D :D
2001 Château Lafon-Rochet :D :D :D :)

2001 2001 Von Schubert Maximin Grünhäuser Abtsberg Riesling Auslese #145 :D :D :D :D :D :D
N.V. Equipo Navazos Montilla-Moriles La Bota de Oloroso "Montilla" nº 46

2009 Vincent Dauvissat (René & Vincent) Chablis Grand Cru Les Preuses :D :D :D

Ecco due pensieri:
- Gradisco molto lo Chenin Blanc. Lo gradisco meno quando fa un po’ di malo, fa 14% e vinificato secco a forza anche quando ha botrite. E ancora meno quando qualcuno che ha un titolo come MW ce lo spaccia per grande vino. Huet li’ di fianco lo ha spazzato via
- E’ quasi facile trovare conforto in quei due nel Rodano del Nord (?) ma qualcuno di nuovo e valido e’ uscito di recente ? Appellation non certo vasta ma abbastanza statica. Oppure semplicemente non mi applico abbastanza (very likely)
- 2014 annata difficile in Veneto. Meglio chi ha fatto veri Extra Dry. Vai di zucchero Giovanni per le prossime sboccature
- Corbon quando era Corbon: fresco, tagliente. E in magnum leva l’ansia da bicchiere pieno. Specie se te lo bevi in 3.
- E specie se seguito da una riva sinistra in grande forma. Penso che se andasse un filo sul tapis roulant la 2000 sarebbe un’annata ancora migliore. Adesso mi tengo la 1996. Quasi ventenne e ancora maliziosa
- Ancora qualcuno che mi viene a dire che la potenza e la sfericita’ non appartengono a vini sotto i 10% ABV ? Citfononare Von Schubert. Anche un grande Oloroso che in questa versione e’ un Palo Cortado un po’ piu’ carico s’inchina
- La 2009 in Chablis e’ venuta non bene. Davvero.

Stasera al corso abbiamo la Borgogna. Spero di non fare troppa polemica.

Augh.
"Il "cavaliere Jedi" del provincialismo: Obi-Wan-Gnurànt." D. Cernilli
DipWSET, MW Wannabe
ITB = In two businesses. I have a conflict of interest when discussing Barolo/Barbaresco and Prosecco
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7437
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Che vi bevete a maggio 2015

Messaggioda zampaflex » 06 mag 2015 16:55

Qualche sera fa, invece, serata grand crus di Borgogna.
Premetto che quasi tutti i vini peccavano di gioventù, da cui (secondo me) una prestazione globbbale non esaltante.

Dai meno validi ai più piaciuti:

Bart - Chambertin GC clos de bèze 2006
Amiot-servelle - Chambolle-Musigny 1er Les Amoureuses 2010
Drouhin - Willamette valley - dundee hills 2008
Esmonin - Gevrey-Chambertin 1er Clos St. Jacques 2009
Ligier-belair - Richebourg GC 2010
Raphet - Clos De Vougeot GC VV 2010
Rousseau - Ruchottes-chambertin GC clos des ruchottes 2000
Roty - Charmes-Chambertin GC très Vieilles Vignes 2009

Bart: naso reticente, poi lieve su agrume, ginger, the nero, anguria. Bocca che dà l'idea di una digestione del legno incompiuta, un po' molle e non troppo strutturata.
Amiot-Servelle: fondo vegetale, frutto scuro, poi cedro e arancia, erbe aromatiche, peonia e caffé. Ma la bocca è più larga che tesa, manca il grip.
Drouhin: complimenti al produttore, si è nascosto ben bene tra i cugini. Più vinoso e tannico, bocca che parte larga e si chiude a imbuto, ma nel complesso un buon vino e, a detta del conferitore, il migliore tra i PN oregoniani.
Esmonin: vino a cui dare tempo nel bicchiere. Parte anoressico e acido, piano piano acquisisce ciccia e aromi, puntando su ginger e rabarbaro, scorza d'arancia e toni vegetali. Bocca speziata, un po' ruvida ma non profonda; però lo sviluppo c'è.
Ligier-Belair: dapprima chiuso, su aromi pirici e vegetali, si apre sull'arancia. Il meglio lo dà in bocca dimostrandosi succoso e lungo; non chiude, non serra, ma veicola il suo messaggio. Bella tessitura.
Raphet: zucchero al velo, salmastro, acido, raspo che si sente. E' sapido, acido, stimola il palato e spinge parecchio.
Rousseau: talmente tropicale (al punto da richiamare papaia, nespola e mango) che mi ha fatto pensare fosse il ringer. Grande bocca, tannino setoso, presenza soffusa ma inarrestabile.
Roty: ah, quel bonheur! Al naso, non apertissimo: un po' di tostatura, sensazione di essere un vino sanguigno. Ma la bocca è un duetto di grazia e integrazione tra lampone e ciliegia da una parte, e tannini docilissimi dall'altra. Un filo di élévage si nota, con aromi di cioccolato bianco e crema, ma sono destinati a sparire. La persistenza del succo di una pianta centenaria si dimostra appieno. Bello bello.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
vinogodi
Messaggi: 28280
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Che vi bevete a maggio 2015

Messaggioda vinogodi » 06 mag 2015 17:57

...stasera ci divertiamo all'Osteria Bortolino : domani due note... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
miccel
Messaggi: 533
Iscritto il: 10 mar 2014 20:29

Re: Che vi bevete a maggio 2015

Messaggioda miccel » 07 mag 2015 12:12

SUAVIA – SOAVE CL. MONTE CARBONARE 2012
Entra con una deliziosa sapidità agrumata, si allarga bene in bocca, rotondo, maturo, si appesantisce leggermente sul finale. Comunque un bel vino, facile ma non privo di sviluppi (sensazioni amarognole-erbacee, ad esempio); sta alla grande sulla pasta col pesce e costa il giusto.
Detto chiaramente ciò, se questi sono i bianchi italiani di punta (vedi tre bicchieri gambero, grande vino slow food), sempre più mi convinco che il gap con i cugini transalpini rimane ancora ampio, sui vini bianchi.
Una postilla: veramente male studiata l’etichetta, lunga e nera, che cinge interamente la pancia della tozza bottiglia lasciando solo una fessurina verticale larga pochi millimetri, con la conseguenza che, versati i primi due bicchieri, risulta impossibile capire quale sia il livello del liquido rimasto.
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Che vi bevete a maggio 2015

Messaggioda gp » 07 mag 2015 14:57

Se c'è una cosa su cui i francesi sicuramente ci battono, sono siti come questi, che ha una classificazione ai limiti del maniacale delle annate anche per le denominazioni minori:
http://www.vin-vigne.com/millesimes/

La prendo da qui per dire che ho il sospetto che la 2012, mediamente calda e arida, non sia stata un'annata particolarmente favorevole per il Soave. Che sia questo il motivo o un altro, del Monte Carbonare ricordo annate molto più convincenti rispetto a questo 2012 assaggiato qualche mese fa, come per esempio la coppia 2009-2010. Mi ha convinto di più il "base" 2013, che alla cieca avrei giudicato tranquillamente un "selezione" per la sua complessità.

Come si sa poi le guide tendono per loro natura a standardizzare rispetto al valore dell'annata, applicando più o meno consapevolmente il motto "nel paese dei ciechi, l'orbo è re", e viceversa.

Anche per me pollice verso per la bottiglia inutilmente bizzarra, che prima era riservata al Massifitti.
gp

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: giodiui, Kalosartipos, piergi, teo777full e 17 ospiti