BRUNELLOPOLIS

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
apple
Messaggi: 1237
Iscritto il: 18 set 2010 14:52

Re: BRUNELLOPOLIS

Messaggioda apple » 03 mag 2015 21:48

Come già scritto tramite lettera a mezzo piccione viaggiatore, io ci sono se manca un giocatore. ..
"Il salutista è uno che vive da malato per morire sano..."
alì65
Messaggi: 11574
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: BRUNELLOPOLIS

Messaggioda alì65 » 04 mag 2015 10:27

Già confermato via tel.
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
vinogodi
Messaggi: 28281
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: BRUNELLOPOLIS

Messaggioda vinogodi » 04 mag 2015 21:33

...riporto l'elenco in seconda pagina perchè con qualche novità (abaeterno con impegno muliebre):
- apa
- Tiziano (da confermare)
- Ali 65 (direi certo, da quanto dettomi )
- Tenente Drogo (confermato)
- Buzzy (confermato)
- Zimmy (confermato)
- Perbacco (confermato)
- Gianz (confermato)
- Razzo Razzoli
- Pudepu (confermato)
- Charlye One
- Mauro 1980 (confermato)
- Andyele (confermato)
- Apple (confermato)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
CharlieOne
Messaggi: 47
Iscritto il: 22 lug 2012 01:07

Re: BRUNELLOPOLIS

Messaggioda CharlieOne » 06 mag 2015 01:37

Ciao Marco,
sono in un periodo un pochino incasinato ma se c'è posto confermo la presenza.
Il vino è un composto di umore e luce

Galileo Galilei
vinogodi
Messaggi: 28281
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: BRUNELLOPOLIS

Messaggioda vinogodi » 14 mag 2015 13:01

...OK, ci siamo : ho messo tutte le bocce in piedi ieri al mio rientro dalla Spagna (por trabajar) . Novità sul fronte vino: se non avete sete , nessuno vi obbliga a venire, quindi non lamentatevi se ci saranno troppe bottiglie,perchè indipendentemente dal tema prefissato, c'ho proiprio voglia di attingere alle eccellenze mondiali vinarie perchè il confronto è sempre stimolante . Line up completamente stravolto, rispetto ad una mia idea iniziale, in quanto il grufolamento in cantinetta, approfittando di "riordini preestivi" hanno portato alla luce bottiglie che mi è venuto voglia di proporre . Indipendentemente dal numero che saremo (in tanti si sono tolti dall'elenco iniziale e tanti si sono aggiunti facendomi fare la ormai consueta confusione), il line up sarà assai articolato su livelli elevatissimi , sia per i "contemporanei" che per la macchina del tempo . Per una volta faccio anticipazione palese, quindi nessuna sorpresa :
- Per chi aspetta : ...... + .....
- Aperitivi : ........ + .......
POI:
- Introduzione : ....... + ....... + .......
- Core Line Up : ............................................................. (sempre con la tecnica strip tease , una boccia alla volta per gustarsi con concentrazione il contenuto (scarso) del bicchiere
- Pirotecnia finale : ........ + ........ + .......
- Dolce : mi piacerebbe un Porto Vintage , ma lascio ai presenti la scelta .

CIBO: tornando dalla Spagna (trittico Valencia - Murcia - Malaga) e avendo tanto sperimentato e acquistato più per me che per lavoro ...
- Crostoni con Mortadella Veroni tagliata a mano (leit motiv della giornata, il taglio a mano...) e Spalla cotta di recente (oggi) da Roberto del Salumificio Ducale.
- Una gigantesca baffa di Salmone selvaggio di pezzatura abnorme che sto asciugando or ora in essiccatore (solo leggermente: toglierò il 15% di umidità lasciando invariato il tenore di sale senza nessuna affumicatura)
- Top del vino? Bene , top anche del salume . Mi sono portato dalla Spagna un Pata Negra Bellota da affiancare a culatello e salame supremi. Vediamo se il Sangiovese (o altro) saranno all'altezza ...
- Suprema d'Oca : mi ci dedicherò sabato perchè i petti mi arrivano domani sera dal macellaio di fiducia.
- Dolci ... boh...
PS: mi raccomando : 3 bicchieri e non di più (tanto ognuno porta e fa come cazzo gli pare...)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
alleg
Messaggi: 531
Iscritto il: 10 feb 2014 22:26
Località: Parma/Milano

Re: BRUNELLOPOLIS

Messaggioda alleg » 14 mag 2015 14:03

Buona bevuta e tanta invidia...
Avatar utente
tenente Drogo
Messaggi: 25132
Iscritto il: 06 giu 2007 11:23
Località: Roma
Contatta:

Re: BRUNELLOPOLIS

Messaggioda tenente Drogo » 15 mag 2015 14:19

vinogodi ha scritto:PS: mi raccomando : 3 bicchieri e non di più (tanto ognuno porta e fa come cazzo gli pare...)


:lol: :lol:
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")

http://fortezza-bastiani.blogspot.com
vinogodi
Messaggi: 28281
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: BRUNELLOPOLIS

Messaggioda vinogodi » 17 mag 2015 10:19

...minchia... :shock: vini del cazzo ma tappi meravigliosi... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
CharlieOne
Messaggi: 47
Iscritto il: 22 lug 2012 01:07

Re: BRUNELLOPOLIS

Messaggioda CharlieOne » 17 mag 2015 11:13

Dimmi dimmi che sono curioso
Il vino è un composto di umore e luce

Galileo Galilei
vinogodi
Messaggi: 28281
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: BRUNELLOPOLIS

Messaggioda vinogodi » 17 mag 2015 19:20

..purtroppo, giornata abbastanza deludente causa la smania che mi ha preso di privilegiare la quantità alla qualità per accondiscendere quell'accozzazglia di beoni che si sono presentati in Bue House con una sete che sembrava fossero mesi che non toccavano un bicchiere. Comunque, cosa? (che i commenti li faccio domani)

Per chi aspettava :
- Monterossa Cabochon 2009
- Giulio Riserva del Fondatore 2002

Aperitivi:
- Dom Perignon 2005
- Egly Ouriet Brut Millesimée 2005
- Krug Vintage 2000

Batteria d'introduzione:
- Brunello di Montalcino Riserva 1975 Col D'Orcia
- Rosso di Brunello "Case Basse" Soldera 1979
- Brunello di Montalcino Il Greppo Biondi Santi 1977

Il Core degustazione :
- Brunello di Montalcino Riserva 2001 Le Chiuse
- Chianti Classico Riserva 2001 "Il POggio" Monsanto
- Pergole Torte Montevertine 2001
- Brunello di Montalcino "Riserva" o che cazzo era "Il Decennale" 2001 Poggio di Sotto
- Gevrey Chambertin Clos S.Jacques 2001 Armand Rousseau
- Brunello di Montalcino Riserva 2001 Il Greppo Biondi Santi
- Barolo Riserva Monfortino 2000 Conterno
- Brunello di Montalcino Riserva 2001 Soldera
- Pommard Les Vignots 2001 Domain Leroy

Un finalino scoppiettante :
- Chianti Classico Riserva Ducale 1952 Ruffino
- Barolo Riserva Monfortino 1955 Conterno
- Brunello di Montalcino Riserva 1955 Il Greppo Biondi Santi

Finale Dolce :
- Doppia bottiglia di ES + Sole Gianfranco Fino 2012

La delusione è che c'è stato un solo 100/100 (e manco una virgola meno) e una mezza dozzina di over 95/100 e praticamente tutti sopra i 90/100...sinceramente mi aspettavo molto di più... 8)
PS: mò m'aspetto le invettive e contumelie del povero Pudepu , l'unico che ne capiva qualcosa di Sangiovese quest'oggi , che s'è sobbarcato 'sta faticata per così poco invece di starsene in vigna a potare... :lol:
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Abaeterno
Messaggi: 69
Iscritto il: 19 nov 2014 20:36

Re: BRUNELLOPOLIS

Messaggioda Abaeterno » 17 mag 2015 21:21

vorrei riuscire ad odiarvi ma non ci riesco... :lol: :lol:
grandissima bevuta , complimenti
Avatar utente
kubik
Messaggi: 2106
Iscritto il: 22 nov 2007 01:20
Località: piemonte

Re: BRUNELLOPOLIS

Messaggioda kubik » 17 mag 2015 23:28

sticaz si può dire :mrgreen: ? complimenti!!
aspettiamo note :D
marcolanc
Messaggi: 667
Iscritto il: 19 nov 2007 17:40

Re: BRUNELLOPOLIS

Messaggioda marcolanc » 18 mag 2015 00:06

Wooow!!!
Che bevutona! Che peccato, non esserci... :(
alì65
Messaggi: 11574
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: BRUNELLOPOLIS

Messaggioda alì65 » 18 mag 2015 07:13

mi sento di ringraziare Marco perchè ha veramente esagerato, bt di questo livello, oggi giorno, non è cosa facile
sono contento di avere dei ris.2001 di BS perchè avranno una vita lunghissima
tutti vini di livello superiore dove sono state tolte le pulci.....ed erano buone pure quelle!!! :D

le note le lascio a chi ha voglia di scrivere, questo giro ho bevuto e goduto
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7438
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: BRUNELLOPOLIS

Messaggioda zampaflex » 18 mag 2015 10:05

vinogodi ha scritto:
- Brunello di Montalcino Riserva 2001 Le Chiuse
- Chianti Classico Riserva 2001 "Il POggio" Monsanto
- Doppia bottiglia di ES + Sole Gianfranco Fino 2012



Tra quelli "umani" per costo e reperibilità mi piacerebbe sapere qualcosa di più su questi. Se l'Es+Sole è al livello del 2009 è già un portento, se è sopra è da sballo...
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
vinogodi
Messaggi: 28281
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: BRUNELLOPOLIS

Messaggioda vinogodi » 18 mag 2015 11:54

zampaflex ha scritto:
vinogodi ha scritto:
- Brunello di Montalcino Riserva 2001 Le Chiuse
- Chianti Classico Riserva 2001 "Il POggio" Monsanto
- Doppia bottiglia di ES + Sole Gianfranco Fino 2012



Tra quelli "umani" per costo e reperibilità mi piacerebbe sapere qualcosa di più su questi. Se l'Es+Sole è al livello del 2009 è già un portento, se è sopra è da sballo...

Il BRunello Riserva Le Chiuse non è certo un BRunello qualunque: lo acquistai direttamente in cantina durante una non recentissima visita da loro (quando doveva esserci anche Franco Biondi Santi). Da vigne vecchie le cui uve confluivano, se ricordo bene raccontatomi dal proprietario stesso marito della figlia del grande Franco BS, nei vini del Greppo , ha selezione feroce e grande cura tecnica nella produzione. Ieri era splendido , ricco di materia egodibilissimo al palato, un monumento alla classicità senza raggiungere le esasperazioni di quelli di Biondi Santi.
Il Poggio ha diviso decisamente la platea : chi l'ha apprezzato senza riserve (Ali, Tiziano, Mauro, Charlie e ... io stesso ) c'è chi invece ha avuto decise riserve ( la colonia toscana tutta, compreso il ragnaista Campinoti) per un legno ancora troppo invadente e qualche equilibrio ancora da raggiungere. Forse questione di sensibilità personale, ma tutto quel legno io non l'ho sentito, perlomeno non così snaturante , anzi, la materia era sontuosa e il sorso (oltrechè un gran naso) assolutamente denotante materia prima formidabile. 5-6 bocce ancora me ne sono rimaste e lo riassaggio con calma prossimamente , le altre che aspettino ... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
Andyele
Messaggi: 5111
Iscritto il: 06 feb 2009 17:21
Località: Massa

Re: BRUNELLOPOLIS

Messaggioda Andyele » 18 mag 2015 13:01

Woow che bevuta! :lol: :lol: :lol:

Sono incasinatissimo in questi giorni appena posso scrivo due righe sui vini che però posso dire erano tutti non meno che deliziosi e come al solito in Bue House al massimo delle loro potenzialità.

Ecco, il vino che mi è piaciuto meno (per distacco) è stato proprio il Poggio 2001. A questo punto non so nemmeno se consigliare di tenerlo in cantina ancora perchè se dopo 14 anni è così ho seri dubbi che mai si riequilibrerà.
Io non sono affatto un conoscitore di questo vino però dopo averne bevuto delle versioni sublimi come la 1968 e la 1988 tendo a credere a chi mi ha raccontato che nei primi anni 2000 hanno avuto un cambiamento stilistico piuttosto importante e che forse ora stiamo assistendo ad un progressivo ritorno indietro come dimostrerebbe ad esempio una versione 2009 già molto meno segnata dall'apporto del legno.

Ecco, a parte questo vino, comunque ieri il Sangiovese ha recitato poesia...ma anche il nebbiolo ed il pinot noir non è che siano poi stati così da meno!
vinogodi
Messaggi: 28281
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: BRUNELLOPOLIS

Messaggioda vinogodi » 18 mag 2015 13:23

... premessa : dirò una cosa banale , ma il Sangiovese a questo livello è mondiale, emozione pura. Nello specifico della bicchierata (tempo scarso, stamattina, scusate le puntate...)...premetto che i giudizi saranno relativi, perchè l'ultima boccia di Sangiovese bevuta rimarrà nella memoria di tutti; si capisce perchè è stato giudicato da tanti (che l'hanno bevuto) la più grande boccia mai prodotta in Italia, così come è difficile trovare paragoni. Per cui aggiungete un paio di voti a tutti gli altri vini che andremo a (brevemente) raccontare, quando verrò a quello vedrò quali e quante faccine mettere per rendere l'idea...
dicevamo:
Per chi aspettava :
- Monterossa Cabochon 2009 : forse il più grande Franciacorta in circolazione? Non saprei, so solo che lo bevo sempre volentierissimo ed è fuori dai cliché un pò stereotipati della tipologia. Quel che fa rabbia è che gli altri vini della maison, fanno cag... ahem ... sono ben fatti ma privi di ogni emozionalità: quando arriva il Cabochon, si cambia completamente registro. Costicchia (con 35-40 Euro si acquista un ottimo Champagne di Récoltans) ma per la zona e la tipologia è sempre un gran bel bere . Finissimo, elegante, bella frutta bianca, amarognolo quasi inesistente, affilato. :D :D :D :)
- Giulio Riserva del Fondatore 2002 : OK, ho capito: bisogna berlo dopo un anno dall'uscita. Questo 2002 , fratello di 16 bottiglie già bevute quest'anno, è in continuo crescendo: giallo carico, profumato di erbe officinali e frutta in confettura, bella crosta in evidenza, opulento ma anche rinfrescante. Ai top delle bolle italiane oggi più di ieri . :D :D :D :D
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
vinogodi
Messaggi: 28281
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: BRUNELLOPOLIS

Messaggioda vinogodi » 18 mag 2015 13:45

Aperitivi:
- Dom Perignon 2005: in questa fase l'ho preferito rispetto all'omologo 2004 appena uscito l'anno scorso . Più pronto e meno corpulento , è tagliente ma con bellissima affilatura, agrumato appena accennato, solito dosaggio accattivante, bolla fine e persistente ma mai prevaricante (plus), corredo gusto olfattivo di prim'ordine. Durerà meno della 2004 ma , paradossalmente, oggi rasenta la perfezione per dare il giusto piacere: :D :D :D :D
- Egly Ouriet Brut Millesimée 2005 : dite ilcazzo che volete, ma è uno degli Champi più sensuali in circolazione. Anche in questo caso meno opulento del 2004 ma con curve mozzafiato. Giallo più carico del Dom che fa presagire sostanza più energica, profumo minerale e di pasticceria fine, bocca cremosa e ricca, che non disdegna leggiadria e gioia nel berlo. Mettetemelo endovena, vi prego.... :D :D :D :D :)
- Krug Vintage 2000 : naso un pò chiuso ma bocca ciclopica. Ormai non ha più bisogno di descrizione, è l'introduzione degna di ogni bicchierata in Bue House. Non do il massimo perchè il naso non è esplosivo... :D :D :D :D :)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
vinogodi
Messaggi: 28281
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: BRUNELLOPOLIS

Messaggioda vinogodi » 18 mag 2015 15:10

... i tre vecchietti d'introduzione servivano per dimostrare come il Sangiovese evolva alla grande e prima delle pirotecnie finali estremizzate :
Batteria d'introduzione:
- Brunello di Montalcino Riserva 1975 Col D'Orcia : un piccolo monumento alla tipicità , come spesso succede con questa gloriosa maison. Rosso intenso seppur ormai granato, i profumi erano didattici di humus, terra e sottobosco in generale. Faceva capolino una leggera liquirizia e radice piacevolissime. La bocca seppur con tannini risolti, era pimpante e stimolante. Alla fine ti accorgi che lo vorresti mostrare a qualsiasi corso sul Sangiovese. :D :D :D :D
- Rosso di Brunello "Case Basse" Soldera 1979 : il più tenue e sottile, quando si ossigena ha tutte le caratteristiche di un "Solderino", con incensi e balsamicità. In bocca un pò magrino ma ancora di bellissima espressione . :D :D :D :)
- Brunello di Montalcino Il Greppo Biondi Santi 1977 : assurdo per acidità ficcante e agrume da sballo. Me ne sarei fatta una doccia , perchè il bagno è troppo poco. Spaventosa l'integrità e la personalità di questo leviatano :D :D :D :D
ImmagineImmagine
PS: la foto di Soldera, essendo senza etichetta ma solo con una scritta, non l'ho fatta...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
vinogodi
Messaggi: 28281
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: BRUNELLOPOLIS

Messaggioda vinogodi » 18 mag 2015 19:32

...le prime tre bocce della "seriona" erano per testare le eventuali analogie o differenze fra tre grandi espressioni di Brunello, di Chianti Classico e di Sangiovese "Supertuscan" tutti della stessa annata. In questo caso devo dire che lo stile del produttore è apparso netto e con personalità ben distinte indipendentemente dal leit motiv.
- - Brunello di Montalcino Riserva 2001 Le Chiuse : ne ho già parlato, davvero splendido per carattere e tipicità. Rosso non certo banale, profondo nei profumi radicosi e quasi rabarbarosi. Qua e là note di viola selvatica e ciliege (polpa, eh, mi raccomando : POLPA DI CILIEGIA magari leggermente asciugata per amplificarne i profumi PERCHE' LA CILIEGIA NON HA NESSUN ODORE : da vangelo secondo ... 8) ). Comunque anche in bocca non scherzava con sciabolate di sensazioni campestri... :D :D :D :D
- Chianti Classico Riserva 2001 "Il POggio" Monsanto : anche di questo ne abbiamo parlato con i suoi chiaroscuri. Lasciandomi condizionare indecentemente dalla colonia toscana, devo ammettere che ho sentito versioni di questo monumento assai più emozionanti, ma , giuro, se questa boccia me l'avessero data da sola di fianco ad una costatona sanguinante appena tolta dalla brace, col piffero che l'avrei respinta e me la sarei ingollata senza ritegno. Forse perchè noi a Parma non è che ne abbiamo tante , di queste "versioni" su cui discutere... :D :D :D :)
- Pergole Torte Montevertine 2001 : Chapeau : bello e di gentile aspetto, oltre alle solite note un pò orientaleggianti ci metteva anche un bel chilozzo di cicia per farci godere senza ritegno. Rimane per me uno di quei Sangiovese pavloviani ... basta intravvedere l'etichetta e già la salivazione monta irrequieta. Il colore è vivo, l'olfatto è più sull'amarena che sulla ciliegia, si stende balsamico con leggere note sapide. In bocca setoso ma con tannini fittissimi, ancora non compiutamente risolti che donano quel "grip" che tanto mi fa godere con questo vino... :D :D :D :D
Ultima modifica di vinogodi il 19 mag 2015 08:26, modificato 1 volta in totale.
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
vinogodi
Messaggi: 28281
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: BRUNELLOPOLIS

Messaggioda vinogodi » 18 mag 2015 20:05

...perchè non metto le foto? Perchè a casa Tinypic mi inchioda il PC :evil:
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
vinotec
Messaggi: 26936
Iscritto il: 09 giu 2007 14:19
Località: BRISIGHELLA
Contatta:

Re: BRUNELLOPOLIS

Messaggioda vinotec » 19 mag 2015 06:20

vinogodi ha scritto:...perchè non metto le foto? Perchè a casa Tinypic mi inchioda il PC :evil:


...Marco prova con questo, fa vedere anche qualche giapponesina, ma almeno funziona:
http://postimage.org/index.php?lang=italian
UBI MAIOR, MINOR CESSAT !
egio
Messaggi: 1181
Iscritto il: 09 set 2009 12:15
Località: Bologna

Re: BRUNELLOPOLIS

Messaggioda egio » 19 mag 2015 08:31

:shock: :shock: :shock:

Che bevuta!!! Gira la testa solo a leggerle certe bottiglie...

vinogodi ha scritto:Aperitivi:

- Egly Ouriet Brut Millesimée 2005 : dite ilcazzo che volete, ma è uno degli Champi più sensuali in circolazione. Anche in questo caso meno opulento del 2004 ma con curve mozzafiato. Giallo più carico del Dom che fa presagire sostanza più energica, profumo minerale e di pasticceria fine, bocca cremosa e ricca, che non disdegna leggiadria e gioia nel berlo. Mettetemelo endovena, vi prego.... :D :D :D :D :)


Marco, dici che è fatto e finito, nel senso di pronto e da bere adesso, come altri 2005 che ho sentito, o che un po' di mesi di bottiglia possano dargli ancora qualcosa in più?
vinogodi
Messaggi: 28281
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: BRUNELLOPOLIS

Messaggioda vinogodi » 19 mag 2015 08:34

...eppoi:
- Brunello di Montalcino "Riserva" o che cazzo era "Il Decennale" 2001 Poggio di Sotto : qualcuno dei presenti sussurra che sia il più grande decennale mai bevuto: io lo trovo "normalmente" straordinario, di una tipicità "gambelliana" pazzesca, neppure così rosso chiaro , pazzescamente efficace in bocca, con note mediterranee e sottoboscose da lacrima: vino rasentante l'eccellenza e Brunello fino al midollo: a culo quegli incompetenti della commissione giudicante del consorzio, da dare alle fiamme... :D :D :D :D :)
- Gevrey Chambertin Clos S.Jacques 2001 Armand Rousseau : forse il naso più esplosivo della giornata in annata ispiratissima per il produttore in uno dei fenomeni sensoriali di Borgogna... eppure i Sangiovese vicini , pur pagando dazio come intensità di profumi , hanno rivaleggiato con lui con le loro bocche gourmand, lasciandomigrande gioia e soddisfazione. Comunque è inutile descriverlo, Pinot Nero da cornice per stantuffate senza ritegno di balsamica baldanza e bocca setosa :D :D :D :D :)
- Brunello di Montalcino Riserva 2001 Il Greppo Biondi Santi : naso appena, appena compresso ma caleidoscopico e articolatissimo ... ma la bocca!!!!!! Bomba atomica che lo mette ai vertici della giornata , non ci fossero state le ultime 2 bottiglie. Monumentale, durerà tre vite e farà godere i fortunati possessori per i prossimi decenni. :D :D :D :D :D
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 15 ospiti