CHE BEVESSIMO A MARZO 2015

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13147
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2015

Messaggioda Kalosartipos » 15 mar 2015 19:23

Invece, questo pareva un ragazzino... (etichetta fotocopiata :lol: .. eppure bottiglia proveniente dal produttore)
Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13147
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2015

Messaggioda Kalosartipos » 15 mar 2015 19:23

Degno finale di giornata..
Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13147
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2015

Messaggioda Kalosartipos » 15 mar 2015 19:24

Sacrario dei caduti
Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8669
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2015

Messaggioda arnaldo » 15 mar 2015 20:38

Kalosartipos ha scritto:Invece, questo pareva un ragazzino... (etichetta fotocopiata :lol: .. eppure bottiglia proveniente dal produttore)
Immagine


Di queste qua ne girano un casino...qualcuno deve aver svuotato qualche deposito :D :D
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
egio
Messaggi: 1188
Iscritto il: 09 set 2009 12:15
Località: Bologna

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2015

Messaggioda egio » 15 mar 2015 23:44

Ieri sera:

Marie Noelle Ledru - Extra Brut GC: Ultima bottiglia trovata in cantina, sempre buonissimo, sniff... Decisamente meglio il giorno dopo...

Olivier Pithon - D18 2013: giovanissimo, ma si farà, eccome se si farà...

Zind Humbrecht - Riesling Clos Windsbuhl 2009: Terza bottiglia in pochi mesi, le altre ora le ho messe in fondo alla cantina per non essere più tentato... Ieri abbinamento a tavola super azzeccato, ma il vino, aperto ieri a ora di pranzo e bevuto a cena, oggi era decisamente meglio.

Castillo y Gay Gran Reserva 2005: Sembra fatto ora, fin dal colore. Vino incantatore e, tanto per cambiare, oggi decisamente meglio... :D Tanto legno buono da assorbire a dovere, tannini di quelli importanti, frutto rosso bello maturo in dosi massicce; insomma, ripassare tra sette/otto anni almeno...
Avatar utente
Andyele
Messaggi: 5141
Iscritto il: 06 feb 2009 17:21
Località: Massa

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2015

Messaggioda Andyele » 15 mar 2015 23:52

Kalosartipos ha scritto:Seconda batteria
Immagine


Kalos dammi un tuo giudizio sulle due!
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13147
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2015

Messaggioda Kalosartipos » 16 mar 2015 05:25

Andyele ha scritto:
Kalosartipos ha scritto:Seconda batteria
Immagine


Kalos dammi un tuo giudizio sulle due!

Finalmente una bottiglia di 2004 a posto e degna del nome sull'etichetta!

La 2002 è una gran boccia, ne avevo bevuta un'altra lo scorso dicembre e si conferma in stato di grazia.. è riuscita perfino a "bagnare il naso" alla mia Grande Cuvée, che pure era una sboccatura non recente (ancora senza codice ID), che tenevo in cantina a maturare per un'occasione speciale.. e ieri lo è stata, ci siamo divertiti 'nzacco :lol:
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
delta
Messaggi: 398
Iscritto il: 08 gen 2013 12:32
Località: SV

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2015

Messaggioda delta » 16 mar 2015 09:13

Buono buono anche se onestamente questo passaggio in legno io non lo sento
Immagine[/url]
Alberto
Avatar utente
delta
Messaggi: 398
Iscritto il: 08 gen 2013 12:32
Località: SV

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2015

Messaggioda delta » 16 mar 2015 09:15

Per certi versi spigoloso....fin troppo, tanto da coprire certe note che solo dopo 30min escono timidamente fuori
me lo ricordavo diverso :?

Immagine[/url]
Alberto
Avatar utente
delta
Messaggi: 398
Iscritto il: 08 gen 2013 12:32
Località: SV

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2015

Messaggioda delta » 16 mar 2015 09:17

Il Saten di MonteRossa mi piace
Fresco, equilibrato e maledettamente beverino :lol:


Immagine
Alberto
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2818
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2015

Messaggioda Ludi » 16 mar 2015 10:23

Sladic, Marastina Barrique 2012: vinello croato molto minerale, un po' ammandorlato in chiusura; innocuo.
Fleur de Fonplegade 2010: second vin di un buon chateau in annata di grazia; conferma il carattere "forte" della 2010, con tannini e note decisamente fruttate. Gradevolissimo.
J. Saffirio, Langhe Nebbiolo 2010: gradevole e semplice, curiosa dominante di fragola.
D. Mortet, Gevrey Chambertin Mes Cinq Terroirs 2004: non è una grande annata, ed il vino è un po' austero e ripiegato su se stesso. Chiaramente, il manico del produttore gli regala comunque una finissima speziatura e delle belle note di goudron....
Chateau Guiraud, Sauternes 2005: grandissimo. Le note di arancia candita evocano in più di una occasione un vecchio grand marnier, prima che l'idrocarburo prenda il sopravvento e contrasti, organoletticamente, la vivida dolcezza. Si può bere ora, ma invecchierà bene.
François Minelle, Champagne Millesimé 2005: garagiste di Ambonnay, senza troppe pretese (e a prezzi irrisori), qui si è espresso molto bene, con nitidi e puliti sentori agrumati e mielati. La carbonica non è ineccepibile, ma per 19 € non si può pretendere tutto.
Colombo, Cornas Les Ruchets 2006: anche se apprezzo di gran lunga di più lo stile rigoroso di Clape, Allemand e Voge, debbo riconoscere che i profumi di sandalo, legno di rosa, incenso e garrigue mi hanno colpito. Molto buono.
Galatrona 1998: la vera sorpresa del we: veramente eccellente, al di là delle mie attese. E' intatto nei profumi, oramai non ha più tracce di legno nè delle facilonerie fruttate del merlot. Gran bel vino.
alì65
Messaggi: 11707
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2015

Messaggioda alì65 » 16 mar 2015 14:17

Ludi ha scritto:Colombo, Cornas Les Ruchets 2006: anche se apprezzo di gran lunga di più lo stile rigoroso di Clape, Allemand e Voge, debbo riconoscere che i profumi di sandalo, legno di rosa, incenso e garrigue mi hanno colpito. Molto buono.


appoggio ma non mi piace, ho provato varie volte ma non sono mai riuscito a farmelo piacere....
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
vinogodi
Messaggi: 28506
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2015

Messaggioda vinogodi » 16 mar 2015 14:58

...avrei voluto aprire un thread "una bevuta da cani" , non una boccia ieri sera che si salvava completamente (ognuno portava la sua , ma anche la mia non si è salvata del tutto), ma mi sono ripromesso di astenermi quando ci sono performances così dubitative, perchè le cause possono essere molteplici (fase del vino, conservazione a cazzo, provenienza problematica conacquisto improvvido da conoscenti dei conoscenti dei conoscenti) ... si , insomma, anche bocce potenzialmente di livello possono trasformarsi in bocce di ... "livello basso" (una , poi , aveva proprio il livello alla spalla... :roll: ) ... che faccio?
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8669
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2015

Messaggioda arnaldo » 16 mar 2015 16:40

Nello scorso weekend bevuto parecchie robette......
GOUTORBE GUILLON - Brut reserve - paglierino scarico. Bello sciampetto da produttore che non conoscevo,dai tratti floreali ed agrumati ma per nulla scontato...anzi.....acido e dalla persistenza molto minerale......
TARLANT Zero Nature - paglierino intenso. Tratti quasi fin troppo evoluti per questo Zero.....sbocattura 2010....ma il produttore ci ha abituato a questa tendenza agèe,quasi evoluta volutamente....solo che in bocca è un po' molliccio senza grossi sussulti....chiama la cucina ???
1037 - Cava brut Nature - da un produttore-giocatore di hockey in Italia......un simpatico spumantino spagnolo morbido,dal sapore fruttato,pur scarso di filone sapido-acido-minerale....ha un suo perchè......il prezzo e la fruibilita' immediata...
GARLIDER - Sylvaner 2005 - fa' piacere constatare che un bianco altoatesino 2005 di un bravo produttore.....tiene bene il tempo. Pur non dotato di naso/bocca monstre....è florealem,quasi delicatamente aromatico, in bocca è sapido,fresco,non molto complesso ma di buona beva.......
POJER&SANDRI - Besler Blank 2008----qua' girano un po' i maroni.....bottiglia inficiata da una muffetta subdola che pregiudica naso (svanito,zero profumi) a bocca dal sapore sfuggente con chiusura amarognola. Non è Lui.
GUIGAL - Condrieu 2010 - il condrieu base di gamma.....è pur sempre una bella bottiglia. Il frutto si espande all'istante,declinando verso il macerato,macedonia....a piu' non posso.....bocca larghetta,grassoccia in vero stile Condrieu......tipologia non per tutti.........piaciuto.....
ZAMPAGLIONE - Don Chisciotte 2010 - Al FIVI facemmo una mini verticale dove la 2010 si rivelo' la peggiore delle 3.....si conferma....scarso nei profumi, quasi di muschio con tratti pure vegetali e bocca mollastra senza lampi....quasi piatto....bocciato.......
TRIMBACH - Riesling Cuvèe Frederic Emile 2007 - paglierino. Teso come una scimitarra,profuma di fiori gialli,pesca bianca e erbe aromatiche,,,,poi si chiude...in bocca è tanto giovane, ancora teso....si intragustano sensazioni che aumenteranno con il vetro........che dire ??? se la trovate....compratevela......
A.MELLOT - Sancerre Edmond 2006 - paglierino. Pesca bianca,erbe aromatiche,guizzi salmastri.......sauvignon ?? pare anche No. In bocca vince nettamente la serata con allungo da grande vino,boise' rientrato tutto nei ranghi....splendido......alla faccia dell'annata.------
V.GIRARDIN - Chassagne Montrachet 1er cru Les chaumees 2005 - wow......bbbono...frutta esotica,lieve affumicatura,spezie...tanta roba.....in bocca ancora fresco,minerale...lunghezza importante.-......bella bottiglia appena sotto Edmond.-.......
DOMAINE LEFLAIVE - Puligny Montrachet 2005 - a confronto con Girardin perde di un palmo la sfida.Tanto piritico seppur buono,teso e piu' incazzato,boca piu' forzuta,intensa,grassa ma un pochino monolitica......comunque degna.........
CLEMENS BUSCH Riesling Marienburg Fahrlay GG 200? ha pagato dazio in quanto arrivato per ultimo come ordine di servizio.....pare quasi esile...ma avevo il palato corrotto dai legni dei precedenti...giudizio rimandato.......
MACULAN - Torcolato 2006 - da non fans di Maculan...confermo il giudizio....piu' che un torcolato pare un TBA da Chardonnay.....ben fatto ma non un torcolato...that's my idea........meglio quello della Franca Miotti,I suppose!
CHARLES MIGNON - premium reserve brut - non un mostro di complessita'....abbastanza rotondetto.....si lascia bere molto bene....tutto incentrato su fiori e frutta bianca....discreta persistenza......
AGATHE BURSIN - L'as de B 2012 - dal pallet in garage.....l'ennesima bottiglia di Agathe che va' giu' che è un piacere. taglio di vari aromatici,pinot blanc,riesling....fresco come una rosellina.....non complesso ma beverino......
LES HERITIERS de COMTE LAFON Vire Clesse' 2009 - come dice il buon Zampa la Borgogna che piace e costa il giusto.Lievi cenni burrosi conditi da fiori, fine spezie, sfumato tocco boise'....beva scintillante,fresca,mediamente grassa.....si,qua' ci siamo.....bella bottiglia.......
TOMMASO BUSSOLA - Valpolicella Sup TB 2001 - non lo bevevo da una vita Bussola....maturo ed estratto...legno tutto smaltito, toni di ciliegia stramatura,spezie,cacao in polvere....bocca voluttuosa,matura,direi all'apice con discreta persistenza.....passabile diciamo,dai..........
qualcos'altro.....ma non ricordo piu'.,......un Rosso di Montalcino 2011 di...BOH....ero ospite.......
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
miccel
Messaggi: 533
Iscritto il: 10 mar 2014 20:29

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2015

Messaggioda miccel » 16 mar 2015 22:27

Ludi ha scritto:Chateau Guiraud, Sauternes 2005: grandissimo. Le note di arancia candita evocano in più di una occasione un vecchio grand marnier, prima che l'idrocarburo prenda il sopravvento e contrasti, organoletticamente, la vivida dolcezza. Si può bere ora, ma invecchierà bene.

Ho bevuto anch'io questo vino, sabato sera, e mi accodo al tuo commento perché sicuramente non saprei fare di meglio nel descrivere la bellissima armonia che riesce, nella dolcezza, a raggiungere. Aggiungerei come elemento lo zafferano, che magari è scontato ma che ho trovato davvero netto in apertura.
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2818
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2015

Messaggioda Ludi » 17 mar 2015 11:54

alì65 ha scritto:
appoggio ma non mi piace, ho provato varie volte ma non sono mai riuscito a farmelo piacere....


è uno stile modernista, che in linea di massima non apprezzo. Diciamo che razionalmente non posso che considerarlo un bel vino, ma non mi da le emozioni che mi regalano gli altri produttori che ho citato.....
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2818
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2015

Messaggioda Ludi » 17 mar 2015 11:56

miccel ha scritto:

Ho bevuto anch'io questo vino, sabato sera, e mi accodo al tuo commento perché sicuramente non saprei fare di meglio nel descrivere la bellissima armonia che riesce, nella dolcezza, a raggiungere. Aggiungerei come elemento lo zafferano, che magari è scontato ma che ho trovato davvero netto in apertura.[/quote]

hai ragione, lo zafferano è forse il primo descrittore che mi è venuto in mente....ma come hai detto tu in un Sauternes lo do per acquisito, mentre quel grand marnier era veramente inusuale :D
Avatar utente
delta
Messaggi: 398
Iscritto il: 08 gen 2013 12:32
Località: SV

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2015

Messaggioda delta » 17 mar 2015 15:18

Nonostante io non sia un amante del MT questo di Nossing mi piace particolarmente.
Giallo paglierino scarico, in bocca fresco e sapido con una bella complessità
Buono



Immagine
Alberto
Avatar utente
puspo
Messaggi: 655
Iscritto il: 29 ago 2012 14:29
Località: Brescia

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2015

Messaggioda puspo » 17 mar 2015 18:13

Ieri sera, Verdicchio Poderi Mattioli Ylice 2010

Ogni tanto ne apro una bottiglia. Si conferma sempre bello improntato sull'acidità, che va smussandosi lasciando il posto a una complessità gradevole.
Meglio appena fresco che freddo. Mi piace
Il mio sistema di monitoraggio della cantina:
http://www.checkmycellar.com/Cellar_001.html
vinogodi
Messaggi: 28506
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2015

Messaggioda vinogodi » 17 mar 2015 20:35

...domani sera alla Bussola di Boretto epica beccata di pesce fresco con grandi bocce champagnose , borgognone (Pouligny Montrachet, Meursault e ... Coche Dury)e pout pourry (Pouilly Fumé, Extreme Les Clos perdue, Chablis...). Chi ha voglia si aggrega, chi non ne ha voglia leggerà giovedì mattina il resoconto ... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
landmax
Messaggi: 1024
Iscritto il: 13 set 2013 17:49

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2015

Messaggioda landmax » 18 mar 2015 15:57

Ieri sera verticale di sei annate (2007-2006-2004-2003-2001-1999) di Pommard 1er cru Grand Clos des Epenots del Domaine de Courcel. Non ne scriverò in dettaglio, preferendo spendere due parole d'insieme.

Vino ostico, non solo in gioventù, con tannini che non sembrano integrarsi mai appieno nel corpo del vino, eccezion fatta forse per il 1999, il quale però, pur essendo ancora assolutamente in forma, attraversa una fase di mutismo olfattivo. Vini giocati certamente sull'eleganza e sul dettaglio, ma in cui pare presente una certa rigidità d'impostazione che non me lo fanno apprezzare appieno (il gerente è Ive Confuron del Dom. Confuron Cotetidot).

Il migliore della serata è comunque il 2001, un vino compiuto pur se i tannini non sembrano ancora ben integrati, e chi sa se lo saranno mai. A ruota il 1999, dalla bocca ricca e davvero profonda, ma come detto chiuso a riccio nei profumi. A seguire, nell'ordine, 2006 (dalle buone prospettive, ma dai tannini ancora amaricanti), 2007, 2003 e 2004 (pessimo).

In generale, comunque, una mezza delusione. Mi piacerebbe sapere se qualcuno l'ha bevuto e ne ha ricordi diversi.
CiccioCH
Messaggi: 104
Iscritto il: 17 nov 2014 15:48

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2015

Messaggioda CiccioCH » 18 mar 2015 17:27

Brunello di Montalcino Poggio di Sotto 2006: Al naso un cesto di frutta rossa matura, poì terra e sangue ed un leggero tocco balsamico. Purtroppo rimane su questi sentori per tutta la serata. Belli ma nessuna evoluzione. In bocca molto fresco e abbastanza lungo. Bevilbilità come abitudine del produttore molto alta. Bella bevuta ma non pienamente soddisfatto.
Ziliovino
Messaggi: 3129
Iscritto il: 10 giu 2007 17:48
Località: (Bg)

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2015

Messaggioda Ziliovino » 18 mar 2015 21:24

vinogodi ha scritto:...avrei voluto aprire un thread "una bevuta da cani" , non una boccia ieri sera che si salvava completamente (ognuno portava la sua , ma anche la mia non si è salvata del tutto), ma mi sono ripromesso di astenermi quando ci sono performances così dubitative, perchè le cause possono essere molteplici (fase del vino, conservazione a cazzo, provenienza problematica conacquisto improvvido da conoscenti dei conoscenti dei conoscenti) ... si , insomma, anche bocce potenzialmente di livello possono trasformarsi in bocce di ... "livello basso" (una , poi , aveva proprio il livello alla spalla... :roll: ) ... che faccio?


Beh, fatta la premessa, adesso puoi dirci anche i nomi :wink:
Era giorno radice? :mrgreen:
"Il successo di tavernello invita a riflettere"
(Anonimo, bomboletta spray su muro)

"Il vino non lo scegli... è lui che sceglie te"
Avatar utente
delta
Messaggi: 398
Iscritto il: 08 gen 2013 12:32
Località: SV

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2015

Messaggioda delta » 19 mar 2015 00:01

Alberto
Avatar utente
vinotec
Messaggi: 27018
Iscritto il: 09 giu 2007 14:19
Località: BRISIGHELLA
Contatta:

Re: CHE BEVESSIMO A MARZO 2015

Messaggioda vinotec » 19 mar 2015 06:56

...ieri sera tre bei toscani:
PIAN DEL CIAMPOLO 2005 :D :D :D :)
CHIANTI VALDELLECORTI RISERVA 2007 :D :D :D :D
CHIANTI VILLA MARCHESE ANTINORI RISERVA 2006 :D :D :D :D :D
per me l'antinori è stato vincente...io sono un gran maialone e mi piacciono i vini ruffianoni al massimo...come una meretrice in calore 8)
UBI MAIOR, MINOR CESSAT !

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Ziliovino e 1 ospite