BAROLO 2011

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
miccel
Messaggi: 533
Iscritto il: 10 mar 2014 20:29

Re: BAROLO 2011

Messaggioda miccel » 17 feb 2015 23:32

stentenno71 ha scritto:A proposito di prezzi.....ma davvero i barolo di Beppe Rinaldi hanno raggiunto la ragguardevole e inquietante quota 100 ?
Vedo, qui sul forum, proposte dei suoi due barolo a questi prezzi, andare via in poco tempo e mi chiedo cosa sia successo da un anno a questa parte.....
stefano

E pensare che un mese fa in enoteca ho visto il Tre Tine a 53 euro e non l'ho preso perché mi sembrava troppo caro... :roll: :roll:
Secondo me, quando partono certi treni, è meglio non inseguirli, anche se sopra c'è qualcuno a cui ti sei affezionato.
Avatar utente
george7179
Messaggi: 1955
Iscritto il: 05 feb 2011 21:32
Località: Reggio Emilia

Re: BAROLO 2011

Messaggioda george7179 » 18 feb 2015 00:37

miccel ha scritto:
stentenno71 ha scritto:A proposito di prezzi.....ma davvero i barolo di Beppe Rinaldi hanno raggiunto la ragguardevole e inquietante quota 100 ?
Vedo, qui sul forum, proposte dei suoi due barolo a questi prezzi, andare via in poco tempo e mi chiedo cosa sia successo da un anno a questa parte.....
stefano

Secondo me, quando partono certi treni, è meglio non inseguirli, anche se sopra c'è qualcuno a cui ti sei affezionato.

Concordo pienamente! Ormai in certi casi, almeno per quello che mi riguarda, si è superato il limite dell'accettabile! E lo dico con profondo rammarico! :(
#23# "The best there ever was, the best there ever will be" #23#
Avatar utente
Sibballatore
Messaggi: 231
Iscritto il: 26 ott 2012 12:20
Località: In giro per il mondo

Re: BAROLO 2011

Messaggioda Sibballatore » 18 feb 2015 15:37

Anche più di 100.
Mi hanno offerto 8 bottiglie a 880 euro.
Spese di spedizione incluse, però!
E pensare che qualche mese fa si trovavano a 45 euro sul forum.
Che poi... non ho capito se il rincaro è per tutti i barolo o solo per quelli di Rinaldi.
Mi pare che in occasione di ogni furto i prezzi si impennino.
Se fossi un produttore, lascerei i cancelli spalancati :D :D
"Se l'alibi non regge e l'evidenza sfugge.....mira al cuore. Mira al cuore"
littlewood
Messaggi: 1842
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: BAROLO 2011

Messaggioda littlewood » 18 feb 2015 22:00

No questo trend dei prezzi di rinaldi non e' favorevole al produttore anzi! proprio ieri ne parlavo con Marta e queste cose non se le sa spiegare nemmeno lei . Siamo produttori e non speculatori e quando il prezzo permette di trarre il giusto guadagno va bene cosi! MI ha raccontato che ha visto in enoteche ad Alba e quindi fuori dalla porta di casa i suoi vini venduti da lei a 36 euro al prezzo di 130 euro a bottiglia!! :shock: :shock: E allora secondo voi chi ci guadagna? il produttore a qualche altro ?
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8668
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: BAROLO 2011

Messaggioda arnaldo » 19 feb 2015 09:12

Ahhh ma semplicissimo...basta lasciarle la',non comprarle.......anche perchè stiamo parlando di buone bottiglie, non di bottiglie di assoluta caratura mondiale.........
io ad esempio mi sto divertendo a sfottere quei furbacchioni che le stanno rivendendo pure qui a prezzi folli (dopo che magari le hanno comprate ad un cacchio...) :lol: :lol: :lol:
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8668
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: BAROLO 2011

Messaggioda arnaldo » 19 feb 2015 09:14

miccel ha scritto:E pensare che un mese fa in enoteca ho visto il Tre Tine a 53 euro e non l'ho preso perché mi sembrava troppo caro..


Hai fatto bene. E' sufficente che hai qualche conoscenza o vai in azienda appena hanno imbottigliato e qulche bt te la mollano a prezzo f/C! 8) 8)
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8668
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: BAROLO 2011

Messaggioda arnaldo » 19 feb 2015 09:16

Cambiando produttore...perchè sta storia dei barolo del Citrico ha proprio rotto le palle.....ho assaggiato i 2011 di BURLOTTO che come al solito lavora molto bene.......ACCLIVI e MONVIGLIERO sugli scudi, CANNUBI ritroso come normale, e BASE godurioso.......bravo FABIO, as usual!!! 8) 8)
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
Nebbiolino
Messaggi: 6732
Iscritto il: 06 feb 2008 21:53

Re: BAROLO 2011

Messaggioda Nebbiolino » 19 feb 2015 09:42

arnaldo ha scritto:Ahhh ma semplicissimo...basta lasciarle la',non comprarle.......anche perchè stiamo parlando di buone bottiglie, non di bottiglie di assoluta caratura mondiale.........
io ad esempio mi sto divertendo a sfottere quei furbacchioni che le stanno rivendendo pure qui a prezzi folli (dopo che magari le hanno comprate ad un cacchio...) :lol: :lol: :lol:


In realtà, ad essere onesti, sarebbe da sfottere chi le compra a 130 euro.
Comunque mi risulta che da un pò di mesi a questa parte sia Rinaldi-mania sul mercato USA. E questo, più di ogni altra cosa, credo possa spiegare la crescita stellare.
vinogodi
Messaggi: 28498
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: BAROLO 2011

Messaggioda vinogodi » 19 feb 2015 09:45

arnaldo ha scritto:Cambiando produttore...perchè sta storia dei barolo del Citrico ha proprio rotto le palle.....ho assaggiato i 2011 di BURLOTTO che come al solito lavora molto bene.......ACCLIVI e MONVIGLIERO sugli scudi, CANNUBI ritroso come normale, e BASE godurioso.......bravo FABIO, as usual!!! 8) 8)

...nella mia breve vita, non ho mai assaggiato un vino di Fabio (Alessandria/Burlotto) non meno che delizioso . Il suo Pelaverga troneggia nella selezione dei vini quotidiani e periodicamente allieta il mio desco, così come i suoi Barolo non mancano mai in nessuna bicchierata nebbiolesca. Si parla sempre di rapporto Q/P andando a cercare di qui e di là e sotto gli occhi ci sfuggono questi gioielli di universale bontà ...
PS: il suo Monvigliero lo annovero fra i top assoluti...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
vinogodi
Messaggi: 28498
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: BAROLO 2011

Messaggioda vinogodi » 19 feb 2015 09:55

...capitolo Rinaldi : secondo me fra furti in cantina con relativa scarsa disponibilità futura e moda (termine che mi fa ridere per uno dei tradizionalisti più intransigenti) oggi il Citrico è sotto i riflettori: buon per lui. Che si facciano passare i suoi vini per capolavori, mi sembra per lo meno azzardato, dove , comunque , alterna eccellenti performances con uscite un pò così . Tra l'altro le visite da lui sono fra le più pittoresche dell'intero panorama langarolo e gran personaggio. E' un limite mio, ma faccio fatica a divinizzare i suoi vini; grande esempio di aderenza alla tradizione , ma sempre dotati di un certo enostrabismo di venere ...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Bruciato
Messaggi: 271
Iscritto il: 10 ott 2014 21:18

Re: BAROLO 2011

Messaggioda Bruciato » 19 feb 2015 11:33

arnaldo ha scritto:Cambiando produttore...perchè sta storia dei barolo del Citrico ha proprio rotto le palle.....ho assaggiato i 2011 di BURLOTTO che come al solito lavora molto bene.......ACCLIVI e MONVIGLIERO sugli scudi, CANNUBI ritroso come normale, e BASE godurioso.......bravo FABIO, as usual!!! 8) 8)


quotissimo

proprio ieri ho prenotato le nuove uscite di Burlotto notando con piacere i prezzi restati umani.
a me piace molto anche la sua freisa.
Avatar utente
il chiaro
Messaggi: 6204
Iscritto il: 07 giu 2007 00:24

Re: BAROLO 2011

Messaggioda il chiaro » 19 feb 2015 13:19

vinogodi ha scritto:...capitolo Rinaldi : secondo me fra furti in cantina con relativa scarsa disponibilità futura e moda (termine che mi fa ridere per uno dei tradizionalisti più intransigenti) oggi il Citrico è sotto i riflettori: buon per lui. Che si facciano passare i suoi vini per capolavori, mi sembra per lo meno azzardato, dove , comunque , alterna eccellenti performances con uscite un pò così . Tra l'altro le visite da lui sono fra le più pittoresche dell'intero panorama langarolo e gran personaggio. E' un limite mio, ma faccio fatica a divinizzare i suoi vini; grande esempio di aderenza alla tradizione , ma sempre dotati di un certo enostrabismo di venere ...


Ti quoto!
Io la grandezza di Rinaldi l'ho trovata solo in alcune bottiglie, mentre generalmente ho bevuto bottiglie buone, ma sempre con difettino annesso e non sempre pacevolmente caratterizzante.
let me put my love into you babe
let me put my love on the line

let me put my love into you babe
let me cut your cake with my knife

Brian Johnson
Avatar utente
videodrome
Messaggi: 3405
Iscritto il: 14 apr 2008 19:25
Località: Mantova

Re: BAROLO 2011

Messaggioda videodrome » 19 feb 2015 22:11

Nebbiolino ha scritto:
arnaldo ha scritto:Ahhh ma semplicissimo...basta lasciarle la',non comprarle.......anche perchè stiamo parlando di buone bottiglie, non di bottiglie di assoluta caratura mondiale.........
io ad esempio mi sto divertendo a sfottere quei furbacchioni che le stanno rivendendo pure qui a prezzi folli (dopo che magari le hanno comprate ad un cacchio...) :lol: :lol: :lol:


In realtà, ad essere onesti, sarebbe da sfottere chi le compra a 130 euro.
Comunque mi risulta che da un pò di mesi a questa parte sia Rinaldi-mania sul mercato USA. E questo, più di ogni altra cosa, credo possa spiegare la crescita stellare.

Esattamente, chi le compra lo fa per fare trading su mercati esteri che stanno acquistando a prezzi assurdi. Gli americani strapagano? E vendiamogliele...citando kalos, il Barolo del citrico è un buon Barolo da 40 € ma a 100 e passa si acquista altro.
Curioso di sapere su quali Brunello 2010 ora si accenderà la speculazione essendone 2 che hanno preso i 100 Parker.
Avatar utente
b.severini
Messaggi: 87
Iscritto il: 03 dic 2014 20:18
Località: Milano

Re: BAROLO 2011

Messaggioda b.severini » 23 feb 2015 19:48

la scorsa settimana a milano ho avuto l'occasione di assaggiare diversi Barolo 2011 durante un evento organizzato da Go Wine.
Nonostante l'annata sia stata di quelle "calde" son rimasto stupito da alcuni Barolo.
Cito solamente quelli che mi sono particolarmente piaciuti o che mi hanno colpito:

Mauro Veglio
- Barolo Arborina 2011 :) :) :) un vino con un buon equilibrio ed un ottimo potenziale. Ottima struttura tannica accompagnata da note di frutta rossa. al naso bellissimi sentori di liquirizia accompagnati da frutta rossa.

Brezza
- Barolo Sarmassa 2011 :D :D :D :D ad una potenza del vino data dall'annata, a differenza dell'Arborina di Veglio, ecco note fresche ed anche di menta. Naso incredibile: menta, fiori, cannella... e poi in bocca freschezza ed una sapidità da salivazione
- Barolo Cannubi 2011 :D :D :D partendo dal presupposto che non sono un fan di Cannubi... questo è un bel barolo a cui manca la freschezza e la bevibilità del Sarmassa.al naso: liquirizia, tabacco, prugna, ciliegia

Bric Cenciurio
- Barolo Coste di Rose 2011 :D :D :D bello bello, delicato, manca di trame tanniche importanti ed è tutto giocato sulla finezza. fiori, frutta rossa al naso. interessante.

Conterno Fantino
- Barolo Sorì Ginestra 2011 :D :D :D :) ancora più potente dell'arborina e del cannubi, ma con una gamma di profumi più vasti ma ancora un po chiusi. bella bevibilità.

G.D. Vajra
- Barolo Albe 2011 :D :D :D :D :D senza dubbio il Barolo ad oggi più pronto e più bello ed incredibilmente bevibile di tutti i baroli 2011 presenti. Con il bricco delle viole non risente affatto dell'annata calda. ad una aromaticità bellissima al naso si accompagna una bevibilità incredibile. Consiglio a tutti, wow, un barolo davvero entusiasmante e che mi ha stupito.
- Barolo Bricco delle Viole 2011 :D :D :D :D al naso: fiori freschi, frutta rossa, menta ed anche una leggera nota speziata che mi ricordava la cannella. in bocca concentrato e setoso, equilibrato e con un corpo maggiore rispetto all'Albe. richiede certamente tempo, ma è già in rampa di lancio.

in sintesi, annata 2011 che mi piace molto e che rispetto ai baroli 2010 presenti ed assaggiati presentava una bevibilità maggiore.

BS
Avatar utente
Tuscany
Messaggi: 35033
Iscritto il: 06 mag 2009 00:01
Località: Granducato
Contatta:

Re: BAROLO 2011

Messaggioda Tuscany » 23 feb 2015 22:47

mi dicono che anche Massolino, ha tirato fuori un bel barolo, non voglio dire al pari della 2010, ma siamo lì :D ...il prezzo poi è commovente :wink:

Ciao
:wink: Trattative concluse con successo: 100%

bevi bene, bevi sano e risparmi dal Toscano

spedizione immediata dopo il pagamento. (Fattura o Scontrino)
LISTA SUPERSCONTATA
https://bit.ly/2OR1AFB
Bruciato
Messaggi: 271
Iscritto il: 10 ott 2014 21:18

Re: BAROLO 2011

Messaggioda Bruciato » 24 feb 2015 19:04

le ultime cose di Massolino mi hanno convinto poco.
mentre ho trovato con un piglio più energico le annate più recenti di Vajra
Nebbiolino
Messaggi: 6732
Iscritto il: 06 feb 2008 21:53

Re: BAROLO 2011

Messaggioda Nebbiolino » 24 feb 2015 23:16

In effetti, contro le previsioni, pare che possano esserci diverse cose buone.
Magari non da mettere via per anni, ma da bere con soddisfazione, sì... :D
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8668
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: BAROLO 2011

Messaggioda arnaldo » 25 feb 2015 08:21

E credo proprio di comprare qualcosina, lasciando che gli altri si scannino x i 2010... 8) 8)
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
stemolino
Messaggi: 580
Iscritto il: 25 nov 2011 12:27
Località: Alba
Contatta:

Re: BAROLO 2011

Messaggioda stemolino » 27 feb 2015 11:46

Tuscany ha scritto:mi dicono che anche Massolino, ha tirato fuori un bel barolo, non voglio dire al pari della 2010, ma siamo lì :D ...il prezzo poi è commovente :wink:

Ciao


Il base e il parussi 2010 di Massolino non mi hanno entusiasmato..c'è molto di meglio, ecco :D
"A chi non beve vino Dio neghi anche l'acqua"

http://www.instagram.com/winedays/
http://www.winedays.it
Nebbiolino
Messaggi: 6732
Iscritto il: 06 feb 2008 21:53

Re: BAROLO 2011

Messaggioda Nebbiolino » 10 mar 2015 14:25

Sabato scorso, visita in giornata in langa. Volendo fare le cose con calma, godendosi pure un buon pranzo, ci eravamo fissati solo una visita la mattina e una il pomeriggio.

La mattina siamo stati da Elio Grasso. Assaggiati tutti i barolo, lo chardonnay e la barbera - dolcetto e nebbiolo non ancora imbottigliati.
Barbera 2013 decisamente buona, pur se con un filo di legno percettibile che, però, non appesantiva la beva.
Vera sorpresa della giornata, lo chardonnay "Educato" 2013: fiori e frutta, con prevalenza di quest'ultima. Bocca però davvero fresca, di buona acidità e sapidità (ci dicevano che la malolattica non è stata svolta), e... davvero un ottimo uso del legno. Da quanto capito, il vino ha fatto 1/3 in inox, 1/3 in barrique nuove e 1/3 in barrique di secondo e terzo passaggio. In cieca, il dubbio che il vino possa essere di ben altre latitudini (pur se da denominazione minore), potrebbe tranquillamente venire. Senza gridare al miracolo, ma davvero un buon bicchiere fuori dai soliti schemi italici.
Capitolo barolo: buoni sia il ginestra Casa Maté che il Gavarini Chiniera, annata 2011. Come noto, non siamo di fronte ad un produttore "tradizionalista", ma su entrambi vengono usate botti da 25 ettolitri e non barrique.
In entrambi i casi ho trovato vini cesellati, puliti, molto precisi e profumati. Ho preferito, questa volta, Gavarini Chiniera: più fine e floreale rispetto ad un Casa Maté più scuro, forse pure con un filo di legno in più rispetto al fratello.
Ma entrambi buoni, e su entrambi ritengo che il legno avvertito (non eccessivo) andrà a riassorbirsi piuttosto velocemente. Bella mano, comunque, niente da dire.
Capitolo a parte, invece, Runcot.
In degustazione il 2008 - ecco, io questo proprio non lo capisco. Sicuramente mio limite, ma quello che ho sentito era una bellissima materia imbrigliata dal legno, qui netto e, olfattivamente, prevaricante.
Poi intendiamoci, considerato che il vino ha fatto 45 mesi in barrique nuove, è comunque notevole il non trovarsi di fronte ad una segheria balsamica-vanigliosa, però resta il fatto che di legno ce n'è, e tanto. Ci raccontavano che nel tempo tende ad integrarsi bene, ma dover aspettare 10 o 15 anni per ritrovare i profumi del nebbiolo nella loro integrità, mi mette un pò di tristezza.
Anche in questo caso la mano è buona, ma vino decisamente non nelle mie corde.
Nel pomeriggio siamo andati da Claudio Fenocchio; appena riesco vi scrivo due note.
Avatar utente
george7179
Messaggi: 1955
Iscritto il: 05 feb 2011 21:32
Località: Reggio Emilia

Re: BAROLO 2011

Messaggioda george7179 » 10 mar 2015 16:40

Nebbiolino ha scritto:Capitolo barolo: buoni sia il ginestra Casa Maté che il Gavarini Chiniera, annata 2011. Come noto, non siamo di fronte ad un produttore "tradizionalista", ma su entrambi vengono usate botti da 25 ettolitri e non barrique.
In entrambi i casi ho trovato vini cesellati, puliti, molto precisi e profumati. Ho preferito, questa volta, Gavarini Chiniera: più fine e floreale rispetto ad un Casa Maté più scuro, forse pure con un filo di legno in più rispetto al fratello.
Ma entrambi buoni, e su entrambi ritengo che il legno avvertito (non eccessivo) andrà a riassorbirsi piuttosto velocemente. Bella mano, comunque, niente da dire.
Capitolo a parte, invece, Runcot.
In degustazione il 2008 - ecco, io questo proprio non lo capisco. Sicuramente mio limite, ma quello che ho sentito era una bellissima materia imbrigliata dal legno, qui netto e, olfattivamente, prevaricante.
Poi intendiamoci, considerato che il vino ha fatto 45 mesi in barrique nuove, è comunque notevole il non trovarsi di fronte ad una segheria balsamica-vanigliosa, però resta il fatto che di legno ce n'è, e tanto. Ci raccontavano che nel tempo tende ad integrarsi bene, ma dover aspettare 10 o 15 anni per ritrovare i profumi del nebbiolo nella loro integrità, mi mette un pò di tristezza.
Anche in questo caso la mano è buona, ma vino decisamente non nelle mie corde.
Nel pomeriggio siamo andati da Claudio Fenocchio; appena riesco vi scrivo due note.

Confermo le tue impressioni, soprattutto sul Runcot, buona mano, tanta materia e tanto potenziale... adesso però la vaniglia, all'olfatto in maniera molto più evidente, sovrasta tutto il resto! Ho avuto modo un paio di settimane fa di bere un 2004 ed era molto diverso, la balsamicità prevaleva in modo assoluto e in bocca le spezie ed il frutto abbondavano. Anche per me, comunque non nelle mie corde, aggiungendo anche il fatto che l'ultima annata esce in cantina a 85 euro... e quella cifra si comprano fior di barolo ed altri vini!!
#23# "The best there ever was, the best there ever will be" #23#
Nebbiolino
Messaggi: 6732
Iscritto il: 06 feb 2008 21:53

Re: BAROLO 2011

Messaggioda Nebbiolino » 10 mar 2015 19:54

Sì, verissimo, anche l'aspetto del prezzo ha il suo impatto...

Nel pomeriggio, visita a Fenocchio. Produttore vulcanico, appassionato e gentilissimo.
Abbiamo avuto modo di assaggiare tutti i barolo, comprese le annate successive alla 2011, ovviamente non imbottigliate.
Brevemente: i 2014, ancora in inox, sono... incredibilmente profumati. Mi fermo qui, inutile scrivere altro visti i pochissimi mesi di vita. Però sentirli così profumati al naso e presenti in bocca, è stata una bella sorpresa. Rese inferiori del 30%, ci raccontava. Vedremo.
I 2013, a casa Fenocchio, sembrano essere intenzionati a mantenere tutte le promesse: con tutti i se e i ma dell'estrema gioventù, mi hanno proprio dato l'impressione di essere splendidi vini. Su tutti Villero, seguito da Bussia. Non manca proprio nulla: equilibrio, lunghezza, sapidità, eleganza... Appuntamento da non mancare.
Anche i 2012 andavano dal buono al molto buono, ma a differenza dell'annata precedente qui l'alcol alza la voce. Fondamentalmente ben gestito, ma tutto gira intorno ai 15 gradi... Come impronta aromatica mi hanno effettivamente ricordato i 2008, minerali e floreali in primis. Non so se avranno la struttura del 2008, alcol a parte, ma di certo il prossimo anno non mancheranno all'appello.

Sui 2011: Assaggiati tutti, tranne Cannubi - finito... Pare che gli stranieri vadano matti per la vigna in questione, forse anche perchè oltre oceano si fa un gran parlare di Cannubi. Considerate, comunque, che di queste bottiglie ne fa poche. Mi sono ampiamente consolato con gli altri.
A proposito, altra sopresa: da quest'anno viene vinificato a parte anche Castelletto. Quando me lo sono trovato davanti, devo aver fatto una faccia del genere :shock: .
Comunque: Villero profumatissimo, molto floreale, probabilmente il più elegante. Bussia a ruota, un filo più sul frutto, bocca più corposa. Castelletto quello più speziato e un filetto più scuro, comunque davvero buono pure lui. In bocca ben presente, magari appena più corto (parlo di persistenza aromatica) dei due fratelli.
In generale parliamo (i 2011) di vini buoni, già godibilissimi (tannini presenti, per carità, ma piuttosto dolci), di buona struttura ma che pagano dazio - unico limite - ad un alcol importante, anche se ben gestito. Ne ho presi e ne prenderò altri, essendomi piaciuti; e me li berrò aspettando altre annate che, in questo momento, hanno bisogno di qualche anno di "riflessione".
Per i miei gusti, decisamente meglio dei 2009, e pure dei 2007.

Comunque ogni volta che passo in langa, mi rappacifico col mondo. :D
littlewood
Messaggi: 1842
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: BAROLO 2011

Messaggioda littlewood » 10 mar 2015 21:04

Venerdi serata con i vini di rinaldi con marta presente .Dolcetto 2013 molto rustico ma sul frutto con una bella marasca in evidenza. Nebbiolo 2013 buonissimo! Un evidentissimo petalo di rosa al naso e in bocca tannini molto vivi con pero' una freschezza che il bicchiere finisce in un amen! Confermata la grande prospettiva di questa annata che marta mi ha detto essere stata splendida per la perfetta maturazione e qualita' delle uve. Dei 2 baroli tre tine con note piu' fresche e un acidita' piu' spinta del brunate che pero' a me e' piaciuto di piu' perche' piu' elegante e con una "terrosita" ben presente .Io non ho notato ne puzze ne volatili nemmeno nel nebbiolo che non e' ancora imbottigliato. Certo tannini piu' dolcie una morbidezza superiore alla 2010 che rendera' probabilmente questa annata non a lunghissima gittata ma gia' godibile sin da adesso. Prezzi invariati! :lol:
Avatar utente
giucas
Messaggi: 248
Iscritto il: 23 gen 2012 00:13
Località: bologna

Re: BAROLO 2011

Messaggioda giucas » 10 mar 2015 23:11

...ricevo ora una mail dal Sig. Galloni - VINOUS : 'Barolo 2011, here and now (1)'..... :shock: ..Non avendo versato l'obolo giustamente previsto per il suo lavoro, non posso accedere all'anteprima, ma già tremo per le mie finanze :cry: , provate a dismisura per gli acquisti sulla 2010.
Vinis
Messaggi: 257
Iscritto il: 30 lug 2014 18:07

Re: BAROLO 2011

Messaggioda Vinis » 14 mar 2015 20:48

littlewood ha scritto:Venerdi serata con i vini di rinaldi con marta presente .Dolcetto 2013 molto rustico ma sul frutto con una bella marasca in evidenza. Nebbiolo 2013 buonissimo! Un evidentissimo petalo di rosa al naso e in bocca tannini molto vivi con pero' una freschezza che il bicchiere finisce in un amen! Confermata la grande prospettiva di questa annata che marta mi ha detto essere stata splendida per la perfetta maturazione e qualita' delle uve. Dei 2 baroli tre tine con note piu' fresche e un acidita' piu' spinta del brunate che pero' a me e' piaciuto di piu' perche' piu' elegante e con una "terrosita" ben presente .Io non ho notato ne puzze ne volatili nemmeno nel nebbiolo che non e' ancora imbottigliato. Certo tannini piu' dolcie una morbidezza superiore alla 2010 che rendera' probabilmente questa annata non a lunghissima gittata ma gia' godibile sin da adesso. Prezzi invariati! :lol:



Confermo anche a me Marta mi ha detto che non cambierà i prezzi, il Dolcetto dei Rinaldi non mi ha mai fatto impazzire ma su gli altri vini che hai menzionato sono d'accordo con te al 100% :wink:

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: GUIDO KELLER e 1 ospite